Visto USA: come fare richiesta per un viaggio negli Stati Uniti

Luglio 1, 2020 /
Visto USA

La vostra prossima meta sono gli Stati Uniti d’America? Vi state chiedendo se avete bisogno di un visto per gli USA o del modulo Esta? Bene, in questo articolo cercheremo di fornire qualche chiarimento per sbrigare al meglio le pratiche burocratiche relative alle tipologie di viaggio che di norma richiedono un visto turistico, in modo da fornire un valido aiuto per chi intende spostarsi negli States per lunghi periodi o per ragioni specifiche (visitatori, lavoro e studio).

Prima una breve premessa: se vi recate negli Stati Uniti per un periodo inferiore ai 90 giorni e per ragioni turistiche non avrete bisogno di un visto USA, ma piuttosto del Visa Waiver Program, a cui potrete aderire compilando facilmente un modulo online (trovate tutte le informazioni nel nostro articolo relativo al modulo Esta USA).

Se però se non rientrate in questa categoria, oppure il vostro stato di appartenenza non rientra a quelli autorizzati al Visa Waiver Program, è meglio che leggiate quanto segue:

Visto USA: quando serve?

visto stati unitiNel caso abbiate bisogno di trattenervi negli Stati Uniti per un tempo superiore ai novanta giorni (o vi rechiate negli States per i motivi specifici sotto riportati), allora necessitate di un vero e proprio visto per USA. In questo caso considerate che i tempi di attesa, rispetto all’Esta, si allungheranno notevolmente e dovrete mettere in conto almeno un mese per riuscire a completare tutti i passaggi necessari.
Considerato il fatto che le tipologie di visto variano da caso a caso per fare un po’ di chiarezza può essere utile fare una prima distinzione fra i visti più importanti per non-immigranti:

Categorie di visto per visitatori:

  • visto per usaVisto d’affari (B1): necessario se avete intenzione di partecipare ad un meeting di affari o a delle conferenze sul suolo americano per un periodo massimo di sei mesi
  • Visto turistico (B2): dovete richiedere questa tipologia di visto se avete in programma di restare a visitare gli USA in un lasso di tempo superiore ai 90 giorni per un massimo di sei mesi.
  • Visto di transito (C): avrete bisogno di questo tipo di visto se, viaggiando tra due paesi, dovrete transitare all’interno degli Stati Uniti.

Categorie di visto per studio:

  • Visti per studente (F, M): se siete uno studente e avete intenzione di frequentare un corso di studi dovrete chiedere un apposito visto e completare un’ulteriore procedura burocratica ovvero essere accettati dall’università o dalla scuola nella quale volete seguire il corso e essere quindi iscritti allo Students and Excange Visitor Information Sistem (SEVIS). Ulteriori informazioni riguardo questo passaggio vi saranno fornite direttamente dalla scuola/università americana.
  • Programmi di scambio culturale (J): Per avere maggiori informazioni riguardo ai soggetti idonei alla partecipazione di questo tipo di programmi suggeriamo di visitare il sito del Dipartimento di Stato Americano

Categorie di visto per lavoro:

  • visto turisticoVisto per membri di equipaggio (D): necessario per coloro che lavorano a bordo delle navi o delle compagnie aeree internazionali.
  • Visto per rappresentanti dell’informazione mediatica (I): prima di poter ottenere questo visto dovrete dimostrare di essere dei rappresentati di media esteri (radio, televisione, testate giornalistiche) che si recano negli USA esclusivamente per svolgere la loro professione.
  • Visto per commercio e investimento (E1, E2): rivolto esclusivamente ai cittadini di quei paesi con i quali gli Stati Uniti intrattengono delle relazioni commerciali. L’elenco aggiornato di questi paesi si può trovare su questo sito. Il visto E1 è per coloro i quali intendano svolgere degli affari legati al commercio internazionale in proprio, mentre l’E2 per coloro che intendono investire in un’azienda americana.
  • Visto per lavoratore religioso (R): per coloro i quali intendano recarsi negli Stati Uniti per svolgere mansioni religiose in via temporanea e siano membri di una organizzazione riconosciuta.
  • Visti per lavori temporanei o tirocinanti (H, L, O, P, Q): prima che il richiedente possa ottenere il visto per queste categorie è richiesto che il datore di lavoro compili un modulo chiamato I-129 che dovrà essere passato al vaglio dell’Ufficio di Cittadinanza e Servizi di Immigrazione USA (USCIS) e solo una volta approvato il richiedente potrà ottenere il visto.

Richiesta Visto USA: come fare?

La procedura di richiesta visto è un po’ elaborata e deve essere avviata per tempo, onde rischiare di non ottenere il visto prima della partenza. I passi da seguire sono comunque molto chiari e prevedono anche un colloquio con un funzionario consolare. Trovate tutti i dettagli della procedura a questo sito, dove vi invitiamo in ogni caso a verificare tutte le informazioni relative ai visti americani, in caso pratiche e tempistiche, con il tempo, dovessero subire dei cambiamenti.

Non dimenticate infine che, per varcare i confini USA, avrete bisogno, insieme al visto o all’Esta, anche del passaporto, documento che richiede di sbrigare alcune pratiche burocratiche. Prima di partire, date un’occhiata a questa guida per ottenere il tuo passaporto USA.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Filippo Nardelli
Filippo Nardelli

Laureato in Storia dell’America del Nord e da sempre innamorato degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

120 commenti su “Visto USA: come fare richiesta per un viaggio negli Stati Uniti”

  1. ciao, per Natale vorrei andare in California, Los Angeles, dove vivono mia figlia e mio nipote, è consentito l' ingresso, ci sono limitazioni a causa del covd19?

    Rispondi
  2. Buongiorno sono una cittadina italiana, vi contatto per avere più informazioni riguardo al mio visto turistico ESTA. Mi trovo momentaneamente Costa D'avorio e vorrei venire negli Stati Uniti per vedere il mio fidanzato, cittadino americano, che vive e lavora in Florida. Ho letto diverse informazioni riguardanti la sospensione degli ingressi turistici da parte di cittadini europei che hanno soggiornato 14 giorni in Italia o nei paesi europei Schengen prima del loro ingresso negli States. La mia domanda è: se soggiorno in un paese estero, nello specifico in Costa D’avorio (Africa) considerata paese pericolosità 1, per il periodo di 14 giorni antecedente al mio viaggio in america e poi entrare con l’Esta turistico negli Stati Uniti non passando lo spazio Schengen ma facendo scalo in Turchia? In generale i turisti non europei possono recarsi negli Stati Uniti in questo momento? Grazie mille in anticipo

    Rispondi
    • Ciao Laura, non sappiamo con precisione come vengono regolati i viaggi verso gli USA con partenza al di fuori dell'Area Schengen, nello specifico Costa d'Avorio e Turchia. Per questa ragione ti consiglio di consultare i canali ufficiali per ottenere informazioni precise e affidabili.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES