Cosa fare a New York: attrazioni e luoghi di interesse da non perdere

Maggio 21, 2024 /
GrattacieliMonumenti e luoghi iconiciParchiQuartieriMuseiEscursioniAttività a temaConcerti e sportItinerariTour e attivitàEventi e FestivitàMusical

Dal punto di vista delle attrazioni New York probabilmente non ha rivali al mondo, e infatti proprio l’incredibile offerta della città, con i suoi tanti luoghi di interesse e cose da vedere, può mettere facilmente in crisi chi sta per pianificare una visita; la domanda quindi é: come scegliere cosa fare a New York?

La questione non è da poco, perché ovviamente molto dipende da gusti e orientamenti personali. In questo post ho cercato di tenerne di conto e infatti ci troverete dentro attrazioni di ogni tipo, da quelle culinarie a quelle orientate allo shopping, da quelle mondane a quelle culturali (se invece siete interessati alle cose da fare più rappresentative vi consiglio di leggere la mia personalissima Top 10 di New York).

Le 3 Attività Più Popolari a New York?

Crociera panoramica con audio-guida italiana che vi permetterà di ammirare la splendida skyline di New York, visitare la famosa Statua della Libertà e il museo dell’immigrazione su Ellis Island.

L’osservatorio del grattacielo più famoso di New York regala una splendida vista panoramica a 360° dall’86esimo piano, con possibilità di aggiungere anche l’osservatorio più alto, quello al 102° piano.

  • Costo: da 44 euro. Acquista i biglietti
  • Orari: tutti i giorni dalle 9 alle 23:45
  • Dove si trova: 20 W 34th St., New York, NY 10001, Stati Uniti (indicazioni)

Il toccante museo per ricordare la tragedia avvenuta l’11 settembre 2001. Di fronte al museo si trova il suggestivo memoriale (gratuito) costruito sui basamenti delle Torri Gemelle.

  • Costo: 30 euro circa. Acquista i biglietti
  • Orari: il museo è aperto dal mercoledì al lunedì dalle 9 alle 19, il memoriale è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20
  • Dove si trova: 180 Greenwich St, New York, NY 10007, Stati Uniti (indicazioni)

Insomma, ce n’è per tutti i gusti, basta saper scegliere! Spero che questi consigli di viaggio a New York vi aiutino il più possibile a trovare ciò che più fa per voi in questa magnifica città. Prima però di approfondire nel dettaglio cosa vedere a New York, ecco 2 rapide premesse:

2 premesse su cosa fare a New York

Cosa Fare a New York
New York luoghi di interesse

Questo articolo non è un itinerario ma una lista delle principali cose da vedere a New York; se invece siete alla ricerca di un itinerario bello e pronto (condensato in un giorno) potete leggere il post Cosa vedere a New York in 5 giorni, oppure gli articoli su New York in 1 giorno, New York in 4 giorni, New York in 6 giorni e New York in 7 giorni, tutti inclusi nella nostra sezione Itinerari New York.

Se siete invece alla ricerca di alcuni consigli su come scegliere un alloggio, potete leggere il nostro articolo sulle zone e i quartieri migliori dove dormire a a New York o seguire il link sulle case vacanze a New York da noi consigliate. Non trascurate neppure la possibilità di combinare l’albergo all’opzione volo, spesso infatti si trovano pacchetti che permettono di risparmiare, come abbiamo spiegato nel nostro articolo sul volo + hotel a New York.

Consigli su come trovare il giusto hotel a New York

Bando alle ciance allora, ecco quali sono le cose da fare assolutamente a New York!

Le passeggiate più suggestive della Grande Mela

Brooklyn Bridge new york cosa vedere

Visitare New York senza godersi le sue emozionanti passeggiate può rivelarsi un errore imperdonabile. Cinque in particolare sono decisamente da non perdere, più una che vi suggerisco in caso abbiate diversi giorni a disposizione:

  • Ponte di Brooklyn: probabilmente è il ponte sospeso più famoso al mondo e quando fu costruito nel 1883 sicuramente era il più lungo. Fare una passeggiata qui vi permetterà di ammirare spettacolari vedute di Manhattan, soprattutto al tramonto, non perdetevelo! L’accesso è da Centre Street e la camminata è lunga più di 5km (andata e ritorno). Se non volete faticare troppo sappiate che esiste un tour in bicicletta del ponte.
  • Central Park: fra la 59esima e la 110ma strada si estende un parco immenso, un’oasi naturale di relax e pace immersa nel tram tram quotidiano della metropoli. Tutto questo è Central Park, passeggiare qui rinfranca lo spirito… per saperne di più vi ricordo la nostra guida su cosa vedere a Central Park, e il nostro approfondimento dove trovate le visite guidate e i tour per Central Park disponibili.
  • Battery Park: meno celebre dei primi due ma non meno poetico. Battery Park è un bellissimo parco sul molo dove scorgere da lontano la Statua della Libertà e i battelli che solcano le acque. Il luogo ideale dove passeggiare, fare un po’ di jogging e contemplare l’orizzonte.
  • High Line: una delle più recenti attrazioni di New York. Una vecchia ferrovia sopraelevata dismessa è stata riqualificata ed è diventata adesso una piacevole e lunga passerella che attraversa il Meatpacking District e Chelsea. Potrete incontrare artisti di strada, bancarelle, e tanti newyorkesi che si prendono un’ora d’aria passeggiando fra i palazzi di Manhattan. Esiste anche un tour organizzato dedicato a questa attrazione.
  • Quinta Avenue: i negozi di lusso della Fifth Avenue saranno probabilmente inaccessibili per le vostre tasche, tuttavia, una semplice passeggiata non vi costerà nulla e, anzi, si rivelerà particolarmente piacevole: non solo potrete sbirciare fra le eleganti vetrine di Tiffany, Prada o Apple, ma anche ammirare alcuni dei più significativi monumenti di New York, come l’Empire State Building, la Saint Patrick Cathedral, la New York Public Library, oppure attraversare il Museum Mile, dove si trovano i principali musei di New York.
  • Coney Island: passeggiare sul famoso Boardwalk di Coney Island è un’esperienza da includere nella propria visita a New York soprattutto se si dedicano alla città diversi giorni. La posizione di quest’attrazione è infatti un po’ decentrata (si trova a sud di Brooklyn) e anche ciò che vi aspetta è ben diverso dall’immaginario tipico newyorkese: una lunga passerella in legno sul lungomare affiancata da negozietti, chioschi e un luna park un po’ retrò che è diventato quasi un’icona. Gli amanti del cinema vi riconosceranno sicuramente qualcosa di familiare, visto l’impressionante quantità di film girati in questa zona.
tour New York

Le viste panoramiche migliori

Cosa vedere a New York assolutamente

Cosa fare a New York se non ammirarne i grattacieli e godere di meravigliose viste dalle loro alte vette? I punti di osservazione privilegiati di Manhattan sono molti, ma ce ne sono 3 che proprio non potete lasciarvi sfuggire:

  • One World Trade Center (285 Fulton Street): l’imponente grattacielo costruito sopra le ceneri delle torri gemelle è il più alto dell’emisfero occidentale, nonché il settimo più alto al mondo. L’osservatorio regala una vista a 360° sulla città, permettendo di ammirare il porto di New York, la Statua della Libertà, i grattacieli di Downtown e Midtown. Potete trovare tutte le informazioni per visitarlo e godere della sua splendida vista nel nostro articolo sulla Freedom Tower di New York.
  • Empire State Building (5th Avenue e West 34th Street): il grattacielo simbolo di New York, da cui ammirare tutta la bellezza di Manhattan! Al tramonto offre viste ancora più spettacolari. Occhio però alle lunghe file che spesso ingolfano l’entrata e rendono difficile pianificare l’ora di arrivo in vetta. Se vi interessa un modo per saltare la fila c’è: potete comprare i biglietti adesso e togliervi il pensiero!
  • Top of the rock (49th Street tra la 5th e la 6th Avenue): Il Rockefeller Center non è famoso solo per la pista di pattinaggio su ghiaccio e l’albero di Natale che vengono allestiti in inverno; in vetta al grattacielo infatti c’è la bellissima vista del Top of the Rock, che rispetto all’Empire consente una visuale migliore su Central Park (oltre che dell’Empire State Building stesso). Anche qui c’è il problema delle code e la stessa soluzione per evitarle.

Recentemente sono stati inaugurati a New York anche 3 nuovi osservatori decisamente particolari: due sono situati nel nuovo quartiere di Hudson Yards, mentre l’ultimo si trova in Midtown.

  • The Vessel (20 Hudson Yards): l’avveniristica struttura a nido d’ape di questo edificio colpisce davvero l’immaginario e salirci sopra è già di per sé un’esperienza suggestiva. Rispetto agli altri osservatori il punto di vista non è particolarmente alto (circa 46 metri), quindi non godrete di un panorama particolarmente esteso sulla skyline di Manhattan, bensì di una vista ravvicinata su alcuni moderni grattacieli della città. Non perdete il nostro articolo dedicato al Vessel.
  • The Edge (10 Hudson Yards): il nuovo grattacielo di Hudson Yards è stato realizzato per siglare un record: l’osservatorio terrazzato si trova infatti a 340 metri d’altezza, ed è l’osservatorio esterno più alto di New York e dell’intero emisfero occidentale. The Edge dispone infatti di una piattaforma sporgente trasparente che vi darà l’impressione di camminare sospesi nell’aria fra i grattacieli di New York. Per saperne di più potete leggere la nostra guida al The Edge di New York.
  • SUMMIT One Vanderbilt (45 E 42nd St): non è da meno il nuovissimo SUMMIT One Vanderbilt, l’osservatorio di un grattacielo ultracontemporaneo che svetta sopra a Grand Central Terminal. Oltre alla terrazza panoramica (324 mt) con tanto di sky box trasparenti (Levitation), questo osservatorio permette di arrivare a un’altezza di 368 mt grazie a due ascensori trasparenti (Ascent), e offre ai suoi visitatori un’esperienza indimenticabile tra le pareti trasparenti e i pavimenti specchianti dell’installazione Air. Per scoprire questo osservatorio, leggete la nostra guida al SUMMIT One Vanderbilt.

Tutte queste attrazioni (tranne il SUMMIT) rientrano anche in pass turistici e pacchetti cumulativi con ingressi scontati; ne riparliamo a fine articolo o più in dettaglio nella nostra guida sui city pass per New York.

Consiglio: per un approfondimento sulle migliori vedute sui grattacieli di Manhattan date un’occhiata anche al nostro articolo sui punti migliori per fotografare la skyline di New York.

La Statua della Libertà

new york viaggio

Evidentemente non si può visitare New York senza vedere, o perlomeno avvistare da lontano, la Statua della Libertà, il simbolo più riconoscibile della città. Eretta sull’isola di Liberty Island a fine Ottocento, questo famoso monumento è diventato sinonimo di libertà e possibilità di riscatto per tutti quegli immigrati che riuscirono ad approdare sul suolo americano in cerca di un futuro migliore. Il loro punto d’approdo era la vicina isola di Ellis Island, dove i nuovi arrivi venivano esaminati per l’ingresso negli Stati Uniti.

Non è un caso che la famosa statua ed Ellis Island (che oggi è diventato un museo) siano entrambi visitabili all’interno dello stesso tour: un’esperienza davvero suggestiva, sia per le splendide viste panoramiche di cui si gode nei pressi della statua, sia per le storie toccanti che il museo dell’immigrazione è in grado di raccontare. Per maggiori dettagli su come fare questo tour leggete la nostra guida alla Statua della Libertà ed Ellis Island.

Ci sono anche altri modi per vedere la statua della libertà: c’è chi si accontenta di scorgerla in lontananza dalla terra ferma, ad esempio da Battery Park, vicino al punto di partenza dei traghetti, oppure c’è chi preferisce avvicinarsi di più, prendendo il traghetto gratuito per Staten Island, che passa proprio vicino al monumento. Non sarà paragonabile alla possibilità di approdare sull’isola e salire sul basamento della statua, ma è un’alternativa comunque da valutare.

Cosa fare a New York? Shopping!

Cosa Fare a New York

Anche in questo caso c’è l’imbarazzo della scelta, dipende tutto da una cosa sola: la portata del vostro portafogli! Vi sono zone e quartieri dove fare acquisti può essere conveniente, ad esempio nel Lower East Side e nell’East Village (ottimi per l’abbigliamento vintage). Se siete invece alla ricerca delle grandi firme (e di grandi spese) dirigetevi a SoHo, oppure fatevi una bella passeggiata fra le luminose vetrine della Quinta Avenue, l’arteria principale dello shopping di lusso.

Diffusi ormai in quasi tutti i quartieri di New York sono i mercatini delle pulci, luoghi dove è possibile trovare un po’ di tutto (e a buon prezzo!): da capi di abbigliamento a mobili, da opere artistiche a merce varia, il tutto condito da numerosi artisti di strada e negozianti eccentrici. Fra i migliori mercatini c’è quello di Hell’s Kitchen (Hell’s Kitchen Flea Market), particolarmente indicato per chi ama le anticaglie e il vintage. Non lasciatevelo sfuggire!

Un ultimo consiglio spassionato: potrebbe venirvi la tentazione di fare shopping a Times Square, dove proveranno ad adescarvi in ogni modo, ad esempio con finte insegne di svendita causa chiusura di esercizio (ma quanti anni ci mettono a chiudere?)… ovviamente non è il caso di farsi fregare: è una delle cose da non fare a New York!

Esistono anche dei tour organizzati appositi dedicati allo shopping, eccone 2 tra i più gettonati:

Infine, per saperne di più, potete leggere la nostra guida su cosa comprare a New York.

New York Nightlife: La vita notturna di Manhattan

Cosa vedere a New York
Visitare New York di notte

Se vi state chiedendo cosa fare a New York la sera, dovete sapere che stiamo parlando di una città talmente viva che l’intrattenimento non si concentra in una sola area, ma si distribuisce in più quartieri: West Chelsea, il Lower East Side, East Village, Greenwich Village e Meatpacking District sono tutte alternative valide per fare le ore piccole. Vi si trovano discoteche, locali con musica dal vivo (hip-hop, rock, jazz, soul), comedy clubs e molto altro. Avvertenza: portate sempre con voi un documento d’identità, non si sa mai!

Se volete respirare a pieni polmoni l’incredibile energia vitale di New York potrebbe forse interessarvi il Tour notturno per i locali di Chelsea, un assaggio della vita notturna newyorchese che include brindisi e drink gratuiti, la possibilità di saltare le file chilometriche d’ingresso ai locali e qualche probabile avvistamento di celebrità.

Ma la vita notturna di New York non gira solo intorno a queste zone: Manhattan è la terra del musical e sarebbe davvero un peccato non vedere almeno uno dei musical in programmazione a Broadway. Andate nella scintillante Times Square, è lì il centro di tutto, dove brulicano i teatri storici e gli spettacoli di maggior qualità, nonché un locale che potrebbe stupirvi… Infine, se vi trovate a capodanno a New York, non perdetevi i festeggiamenti che si fanno qui, inclusa la famosa sfera luminosa che cala dall’alto dell’One Times Square.

Consigli gastronomici: cosa mangiare a New York e luoghi di interesse

cosa visitare a New York

Cosa fare a New York se ti viene fame? In questa città si mangia di tutto e spesso si riesce a trovare molta varietà un po’ in tutte le zone; tuttavia ce ne sono alcune che, più di altre, sono adatte a specifiche esigenze. Ad esempio: vi interessa la cucina etnica? Ristoranti cinesi, malaysiani, thai e vietnamiti abbondano a Chinatown.

Siete colti da un’improvvisa nostalgia di casa? A Little Italy potrete trovare molti ristoranti italiani (anche se spesso i piatti sono rielaborati all’americana) e alcune rarissime salumerie e panetterie che vi faranno respirare l’aria di casa (ma attenti alle trappole per turisti!). Vi va una bella bistecca? Da Smith & Wollensky (49th Street & Third Avenue) ne troverete di ottime (il vescovo di Manhattan ve lo potrà confermare).

Siete alla ricerca dell’hamburger più buono di New York? I gusti son gusti si sa, ma uno che può gareggiare per l’ambito titolo è sicuramente il Burger Joint, fra la 119 West e la 56esima strada… Cosa? Siete proprio lì ma non riuscite a vederlo? Dimenticavo: il locale non è visibile dalla strada, infatti è nascosto dentro l’albergo di lusso Thompson Central Park (che prima si chiamava Le Parker Meridien). Entrate nell’hotel (che probabilmente vi accoglierà con un sottofondo musicale rinascimentale), chiedete di un buon burger e preparatevi a una delle tante esperienze fuori dal comune che solo New York sa regalare.

Saranno loro stessi a condurvi nei pressi di una tenda: lì dietro (incredibile a dirsi) sta uno dei locali storici di New York, dove gli hamburger si fanno come una volta, in modo semplice, senza troppe variazioni e ingredienti. Attenzione: la fila può essere lunga e di saltarla stavolta non c’è proprio modo (per ammazzare il tempo scrivete la vostra ordinazione sul foglietto all’entrata)!

Se volete provare altre soluzioni ecco la lista dei migliori hamburger di New York. Per avere un quadro completo date un’occhiata alla nostra sezione su dove mangiare a New York.

Altre info utili…

New York e i film: le location cinematografiche

caserma-ghostbusters-hook-and-ladder-8-tribeca

New York non è solo la città degli alti grattacieli, della moda e della finanza, è anche la metropoli più immortalata dal cinema: basti pensare ai film di Woody Allen, ai Ghostbusters, ai telefilm Friends e How I met your mother (solo per fare alcuni esempi). Vedere dal vivo i luoghi reali ripresi in certe pellicole che magari hanno segnato la nostra infanzia è un’esperienza da fare e che consiglio sempre (non solo a chi va a New York).

Potete avventurarvi alla ricerca cartina alla mano di palazzi, strade e zone della vostra memoria filmica. Se vi serve un mano abbiamo pensato 2 risorse adatte allo scopo:

In alternativa potete sempre affidarvi a uno dei tanti tour organizzati disponibili. Ne trovate molti cliccando sul pulsante sotto.

Parliamo adesso di cultura: musei di New York (e non solo)

attrattive new york cosa fare

Chi ama girovagare per musei a New York troverà pane per i suoi denti. Qui vi sono infatti alcuni dei complessi museali più importanti del mondo. Quelli da vedere assolutamente sono 3:

  • Metropolitan Museum of Art (MET): per visitarlo tutto vi ci vorranno settimane! Cè un numero impressionante di opere d’arte che spaziano fra America, Europa, Cina, Africa, Estremo Oriente, mondo classico e islamico. Visto che dovrete scegliere, non lasciatevi sfuggire la pittura Europea (gallerie medievali, fiamminghi, Rinascimento italiano, gallerie spagnole, impressionismo e post-impressionismo) fra cui spiccano capolavori di Raffaello, Botticelli, Filippo Lippi, Goya, Duccio da Boninsegna, Manet, Monet, Gaugin, Picasso, Klee e Matisse. Leggete la nostra guida sul MET di New York per saperne di più. –> Biglietti per il museo.
  • Museum of Modern Art (MoMA): Ecco un’altra istituzione della cultura cittadina, il MoMA di New York, la migliore collezione al mondo fra metà Ottocento e fine Novecento, un vero e proprio must per gli amanti dell’arte moderna e contemporanea. Qui ci sono alcuni capolavori che non potete proprio perdervi, come la Notte Stellata di Van Gogh, Foliage di Cézanne e la Madonna di Munch, opere che hanno fatto la storia dell’arte. Chi ha studiato sui libri di storia dell’arte queste opere potrà finalmente vederle dal vivo. –> Biglietti saltalafila per il museo.
  • Guggenheim Museum: Anche questo museo è dedicato agli amanti dell’arte contemporanea ma ha una peculiarità: il museo stesso è un’opera d’arte! Una struttura avveniristica a forma di Ziggurat rovesciata (il riferimento è alla Torre di Babele) realizzata da un grande dell’architettura americana e mondiale come Frank Lloyd Wright. Ammirate l’enorme spirale rovesciata del Guggenheim e esplorate l’interno, dove potrete ammirare capolavori di Kandinskij, Chagall, Modigliani, Seurat, Picasso, Cézanne, Mondrian e molto altro. –> Biglietti saltalafila per il museo.

Comunque a New York i luoghi di interesse culturale non finiscono qui, la città può vantare un numero e una varietà di musei incredibile. Ci sono il Museo Americano di Storia Naturale (sì, è proprio quello del film Una notte al Museo), il Museo della Città di New York, la Frick Collection, il Whitney Museum of American Art e molti altri musei gratis.

Se durante il vostro soggiorno a New York volete visitare più di un museo potrebbe farvi comodo un New York Pass, tipologia di lasciapassare che include non solo l’ingresso prioritario ai più importanti musei di New York, ma anche l’accesso a praticamente tutte le attrazioni principali della Grande Mela. Ci sono diversi pass per la città (New York Pass, City Pass, Explorer Pass…), se volete capire quale conviene di più date un’occhiata alla nostra guida ai pass per New York.

posti da visitare a new york

Ma a New York una gita culturale non si limita solo a visitare i principali musei cittadini. A Manhattan potrete infatti godervi delle bellissime chiese, attrazione decisamente inaspettata per la metropoli più famosa al mondo. Tre su tutte meritano una visita:

  • Cattedrale di San Patrizio, un’enorme basilica cattolica in stile gotico che svetta fra i grattacieli, creando un contrasto unico al mondo.
  • Cattedrale Saint John the Divine, la chiesa episcopale di New York, una delle più grandi chiese del mondo, anch’essa in stile neogotico.
  • Trinity Church, la chiesa che si staglia all’estremità di Wall Street, nel bel mezzo del distretto finanziario, con un cimitero che ospita molte personalità della storia americana (è la chiesa che compare nel film Il Mistero dei Templari)

Downtown: la celebre skyline di New York

new york cose da vedere

La Downtown di New York, la parte bassa, vicino al mare, è la sezione dove svettano i grattacieli più alti della città, quelli che tratteggiano la skyline più famosa al mondo. C’è molto da vedere in quest’area, ecco 2 zone assolutamente da non perdere:

  • Wall Street: visitare New York significa anche potersi inoltrare in quello che è il simbolo del potere economico e finanziario USA, nonché epicentro del capitalismo americano. Wall Street è infatti stata al centro di eventi storici di grande importanza, come il crollo del mercato azionario del 1929 e la crisi finanziaria del 2008. Qui si trovano la Borsa di New York e numerose istituzioni finanziarie, nonché vari luoghi di interesse, tutti a portata di passeggiata, come la Federal Hall, con la famosa statua di George Washington, la Federal Reserve Bank of New York, visitabile con un tour, Trinity Church, storica chiesa a cui ho già accennato, e la celebre statua del toro Charging Bull. Nel nostro articolo su Wall Street trovate tutte le attrazioni e informazioni necessarie per visitarla.
  • World Trade Center: sulle ceneri di Ground Zero è stato ricostruito in una veste più moderna il complesso di edifici che esisteva prima dell’attentato terroristico alle torri gemelle. Si tratta di un’area ricca di punti di interesse, a cominciare dall’enorme grattacielo della Freedom Tower, il toccante memoriale che ricorda le vittime dell’attentato (Memoriale 9/11), il bellissimo museo a loro dedicato (9/11 Memorial Museum) e l’Oculus, l’avveniristica stazione ideata da Calatrava.

Ma oltre a queste zone c’è anche altro: abbiamo già parlato di Battery Park, da cui ci si imbarca per i tour che vanno alla Statua della Libertà, e al Ponte di Brooklyn, il cui accesso si trova proprio a nord del Financial District. In aggiunta, per una ricognizione completa, si possono citare le zone di Civic Center, dove si trova il municipio di Manhattan (New York City Hall), e di South Street Seaport, l’antico distretto portuale della città. Cogliete l’occasione anche per visitare la chiesetta di San Paul, che fu usata come rifugio durante l’11 settembre.

Gli altri quartieri caratteristici di New York

Le cose da fare a New York non si esauriscono con la visita alle attrazioni più famose, anzi; se volete conoscere a fondo la città, cogliendo le sue “diverse anime”, vi consiglio di darvi alla esplorazione dei suoi quartieri. Ve ne sono moltissimi e ognuno sembra avere una personalità propria. Una panoramica completa la trovate nella nostra pagina dei quartieri di New York, qui sotto vi segnalo i principali da prendere in considerazione:

  • Times Square: il bivio più famoso al mondo, costellato di luci al neon, cartelloni pubblicitari e stravaganze di ogni genere, dà anche il nome al quartiere turistico per eccellenza di New York, icona della frenetica vita cittadina. Passare di qui almeno una volta è d’obbligo e se volete trattenervi non avrete che l’imbarazzo della scelta: dal Museo delle Cere di Madame Tussauds all’avveniristico RiseNY, avrete di che divertirvi. Ma soprattutto Times Square è il capoluogo mondiale del musical di Broadway: qui, nei tanti teatri del quartiere, avrete l’opportunità di vedere dal vivo i musical che più vanno per la maggiore, e perché no, fermarvi nel locale Ellen’s Stardust Diner, dove a servirvi saranno nientemeno che cantanti professionisti di Broadway. Questa zona incarna davvero l’anima pulsante e più irrequieta della “Grande Mela”, per godervela a pieno leggete la nostra guida a Times Square.
  • Greenwich Village: conosciuto anche come “The Village”, questo quartiere è conosciuto in tutto il mondo per la sua anima bohémien, il suo fervore culturale e artistico. Qui passeggerete fra stradine alberate, caffetterie, gallerie d’arte, teatri indipendenti e locali che eseguono musica dal vivo. Greenwich Village è stato un centro importante per il movimento artistico e culturale negli anni ’60 e ’70, con figure come Bob Dylan, Jimi Hendrix, Andy Warhol e molte altre. Se vi interessa rivivere i fasti di un tempo vi segnalo il mio itinerario su Greenwich Village incentrato proprio sulla sua scena musicale e artistica.
  • Little Italy: il piccolo quartiere che si estende lungo un particolare tratto di Mulberry Street prende il nome di Little Italy, una zona che ha molte storie da raccontare. Le strade di questo quartiere storico sono piene di ristoranti italiani, caffè e pasticcerie che servono prelibatezze tipiche del nostro paese e ospitano anche festività tradizionali italiane come ad esempio la Festa di San Gennaro. Nel corso degli anni Little Italy ha acuito la sua anima commerciale, tuttavia conserva ancora un senso di identità e appartenenza che continua ad attirare molti visitatori. Molti dei locali storici ancora in attività sono luoghi in cui sono avvenuti fatti rilevanti, perlopiù storie di sparatorie e proibizionismo. Per approfondire la storia del quartiere potete anche visitare l’Italian American Museum. Tenete presente infine che nel Bronx c’è un’altra Little Italy non meno interessante, nei pressi di Arthur Avenue.
  • Chinatown: se siete incuriositi da come possa presentarsi una classica Chinatown americana, quella di New York può fare al caso vostro, visto che si tratta di uno dei più grandi e antichi quartieri cinesi al di fuori dell’Asia. Qui l’atmosfera è vibrante e ricca di rimandi alla cultura orientale; le strade sono affollate di negozi, avventori, mercati all’aperto, botteghe tradizionali, templi, monumenti e parchi. A Chinatown si tengono anche eventi interessanti come ad esempio il Capodanno Cinese, per il quale le strade del quartiere si abbelliscono con lanterne illuminate, sfilate, danze e fuochi d’artificio.
  • Harlem: situato a nord di Central Park, Harlem è noto per la sua eredità culturale afroamericana. È stato infatti un centro importante per l’arte, la letteratura e la musica durante la cosiddetta Harlem Renaissance degli anni ’20. Oggi è possibile visitare importanti luoghi storici come il Cotton Club, l’Apollo Theater e lo Studio Museum in Harlem per immergersi nella cultura e nella storia afroamericana. L’Apollo Theater è anche uno dei posti migliori dove ascoltare musica dal vivo, ad esempio nelle serate “Amateur Night“, dov’è lasciato libero spazio ai talenti emergenti. Ci sono poi molti altri locali e club dove potrete ascoltare jazz, soul e blues, nonché molte chiese dov’è possibile assistere a messe gospel. Per maggiori informazioni leggete il nostro approfondimento su cosa vedere ad Harlem.
  • SoHo: abbiamo già menzionato questo quartiere per quanto riguarda lo shopping, ma c’è molto di più: SoHo (South of Houston Street) è stato un importante centro artistico a partire dagli anni ’60 e ’70, quando molti artisti hanno occupato gli spazi industriali del quartiere riqualificandoli in studi e gallerie d’arte. Oggi è possibile visitarne molte, ammirando opere di artisti emergenti e affermati, oltre alle mostre innovative del New Museum. Ma il quartiere è così elegante che può essere bello anche farci una semplice passeggiata osservando la sua particolare architettura, con edifici caratterizzati da facciate in ghisa e finestre a ghigliottina.

Cosa vedere a New York fuori da Manhattan?

Molti non lo sanno ma quando si parla di New York ci si riferisce impropriamente a Manhattan, il distretto che comprende le attrazioni più famose. In realtà la città di New York è molto più ampia, fino a includere altri 4 distretti (o boroughs). Non sono paragonabili a Manhattan come offerta turistica tuttavia vi si trovano molti più luoghi di interesse di quanto di possa pensare:

  • Brooklyn: reso famoso dal celebre ponte Brooklyn Bridge, questo quartiere è ricco di incantevoli aree residenziali e non è un caso che molti newyorkesi che lavorano a Manhattan vivano qui. Tuttavia ci sono molte ragioni per visitarlo anche da turisti, fosse anche solo per esplorare quartieri come DUMBO, cornice scenografica del film C’era una volta in America, Brooklyn Heights, con i suoi scorci panoramici e i caratteristici edifici in brownstone, Williamsburg, dall’anima hipster e multietnica, il già citato Coney Island, con il suo luna park retrò, oppure Dyker Heights, che, sotto le feste natalizie, si addobba con decorazioni incredibili. Per tutte le zone e attrazioni da visitare leggete la nostra guida a Brooklyn.
  • Queens: il distretto più grande di New York esercita meno fascino sul turista rispetto a Brooklyn, ciò non significa tuttavia che non vi siano interessanti cose da fare: ad esempio esplorare i luoghi di interesse del quartiere di Long Island City, fra cui il MoMA PS1 e il Gantry Plaza State Park, esplorare il Flushing Meadows Park a Corona, dove potrete anche vedere gli US Open se capitate nel periodo giusto, visitare interessanti musei (New York Hall of Science) e passeggiare in quartieri ricchi di personalità (Astoria e Forest Hills). Per una panoramica più dettagliata c’è il nostro articolo dedicato al Queens.
  • Bronx: tristemente noto come distretto più malfamato di New York, il Bronx ha subito nel tempo un’opera di riqualificazione: molte aree sono state rese più sicure e le attrazioni turistiche sono molte di più di quelle che si possano immaginare, a cominciare dallo Yankee Stadium, visitabile con tour guidati oltre che per vedere le partite di baseball, per poi proseguire con interessanti musei e giardini (Bronx Museum of the Arts, New York Botanical Garden e Bronx Zoo). Per una ricognizione completa vi segnalo anche in questo caso la nostra pagina sul Bronx.
  • Staten Island: il più tranquillo dei boroughs di New York offre una piacevole fuga dalla frenesia cittadina. L’isola vanta ampie aree boschive, perfette per escursioni nella natura; interessanti musei che raccontano la storia locale (Staten Island Museum); edifici storici dove immaginare la vita di un’epoca passata (Snug Harbor Cultural Center); spiagge tranquille e accoglienti; il già citato (e gratuito) Staten Island Ferry, che regala una vista spettacolare sulla Statua della Libertà e sull’imponente skyline di Manhattan. Tutte le cose da fare in questo distretto sono raccolte nella nostra guida su Staten Island.

Partite, eventi sportivi e concerti

New York come altre grandi città ospita le partite delle principali leghe degli sport americani: basket (NBA), football americano (NFL), baseball (MLB) e hockey (NHL). I principali stadi e arene dove vedere le partite sono i seguenti:

  • Madison Square Garden: New York Knicks (Basket) e New York Rangers (Hockey)
  • Barclays Center: New York Nets (Basket)
  • Yankee Stadium: New York Yankees (Baseball)
  • MetLife Stadium: New York Giants (Football)

Per acquistare i biglietti e organizzarsi al meglio per vedere una partita abbiamo scritto 2 guide specifiche:

Se volete comprare direttamente i biglietti sia per un evento sportivo sia per un concerto potete farlo direttamente a questa pagina.

Quanta roba! E se volessi vedere un po’ di tutto? Ecco alcune soluzioni

new york cosa fare

Visto il numero spropositato di attrazioni di New York, è molto probabile che dovrete rinunciare a vedere molte meraviglie offerte dalla Grande Mela, proprio perché in una sola vacanza è praticamente impossibile visitare tutto. Per ovviare a questo problema esistono i tour di New York, gite organizzate che vi permetteranno di godervi tutti i luoghi di interesse di Manhattan in un tempo piuttosto ridotto.

Tour di New York con guida italiana

Un’ottima idea per perlustrare la città senza perdersi le sue principali attrazioni è quella di prenotare un tour organizzato con guida italoamericana. La soluzione è molto interessante perché, oltre ai vantaggi di comodità tipici di un viaggio organizzato, permette di poter contare sull’esperienza e le conoscenze di una guida locale, che vi farà esplorare la città nei suoi meandri più nascosti e meno turistici, alla scoperta della vera anima di Manhattan. Se vi interessa, potete dare un’occhiata a 4 interessanti pacchetti per tour a New York che abbiamo segnalato recentemente.

Tour sul bus scoperchiato

cose da visitare a new york

Ecco due ottimi tour di Manhattan:

  • Downtown Tour + Crociera nel porto: uno dei tour più completi di Manhattan. Include le attrazioni principali della Downtown e della Midtown nonché i biglietti per una crociera che vi permetterà di ammirare la Statua della LibertàEllis Island e la maestosa skyline della città.
  • City Tour Completo: il celebre bus scoperchiato (se è inverno non vi preoccupate, l’Hop on Hop off bus ha un tettuccio trasparente e riscaldato) vi porterà ben oltre la Downtown e la Midtown, perlustrando a fondo anche i quartieri di Brooklyn e Harlem (caratteristico quartiere afroamericano di cui abbiamo parlato nell’articolo Gospel New York).

Ma ce ne sono degli altri! Li trovate nel nostro articolo su come visitare New York in bus turistico. E poi ci sono quelli un po’ più particolari, ad esempio…

Il Tour in Elicottero

New York attrazioni

Di certo, se potete, la scelta migliore è quella di sorvolare i grattacieli di New York in elicottero, un’emozione davvero unica che probabilmente ricorderete per tutta la vita. Ci sono molti tour che vi permettono di ammirare New York dall’alto, e potrete trovarli tutti al link indicato, la durata varia fra i 15 e i 30 minuti.

Avete mai pensato a un tour via fiume?

new york manhattan luoghi di interesse

New York vista dal mare fa un certo effetto, soprattutto se pensiamo che ha rappresentato il primo approccio di terra americana per i milioni di migranti che si sono stabiliti nel Nuovo Mondo nei secoli passati. La possibilità di circumnavigare l’Hudson o l’East River ammirando la bellissima skyline di New York può essere davvero un’esperienza suggestiva. Le possibilità sono varie, a partire dalle crociere, alle gite in traghetto verso Liberty Island ed Ellis Island, per finire col traghetto gratuito che porta a Staten Island.

Esiste inoltre un tour che, oltre a permettere di visitare queste 2 attrazioni, include anche il 9/11 Memorial & Museum (in ricordo delle vittime dell’undici settembre). Lo trovate a questa pagina. Se invece vi accontentate (si fa per dire) di Liberty Island ed Ellis Island, vi invito a leggere la nostra guida su come visitare la Statua della Libertà. Buona circumnavigazione!

I tour extracittadini

da vedere a new york

E se New York non vi bastasse? Certo la città è meravigliosa, ma in America appena ci si innamora di una città se ne vorrebbero vedere di altre… se siete invasi da questa irresistibile sete di conoscenza sappiate che New York è un punto di approdo perfetto per visitare altre importanti città limitrofe (più o meno): dalla Grande Mela potrete infatti avvalervi di escursioni programmate per Philadelphia, Washington DC, Boston, le Cascate del Niagara e molto altro. Se siete interessati date un’occhiata a questa pagina per un tour organizzato.

Se invece vi sentite in vena di un bel tour on the road date un’occhiata al nostro itinerario New York Boston Niagara Falls. Abbiamo parlato delle escursioni extracittadine anche negli articoli dedicati a come coprire la tratta New York-Boston in 1 giorno, al tour da New York a Washington, all’itinerario New York Philadelphia e a quello New York Cascate del Niagara.

La soluzione economica fai da te: come vedere tutto spendendo di meno…

Ok, lasciamo stare i tour, se sapete già cosa fare a New York o magari siete quel tipo di viaggiatore a cui piace avere totale libertà e organizzare le varie tappe per conto proprio abbiamo già accennato ai pass, lasciapassare cumulativi che vi permettono di accedere a un notevole numero di attrazioni e luoghi di interesse in città a un prezzo decisamente conveniente, con tanto di guide gratuite e offerte speciali.

Ci siamo però dimenticati di accennare al fatto che in molti casi questi pass includono l’opzione “sali e scendi”, una soluzione ideale per chi vuole essere indipendente ma al tempo stesso non disdegna qualche sbirciatina dall’autobus scoperchiato, con la possibilità di combinare attrazioni di ogni tipo, musei, crociere e cenette romantiche. Mica male… se volete saperne di più vi ricordo il nostro articolo che compara i vari City Pass di New York.

Un’ultima dritta per concludere: un articolo con una serie di consigli e dritte per trovare un hotel a New York.

Cosa non fare a New York

Passiamo ora a una questione apparentemente secondaria: ci sono cose da non fare a New York? Quali sono gli errori da evitare assolutamente? Ecco 10 errori in cui potreste incappare soprattutto se è la prima volta che visitate New York:

  1. Acquistare nei negozi di elettronica di Times Square: le offerte sembrano allettanti ma in molti casi si tratta di note trappole per turisti. Tenetevi alla larga!
  2. Acquistare Street food senza chiedere prima il prezzo: alcuni food truck e rivenditori ambulanti non esibiscono i prezzi e, dopo aver preparato e consegnato il panino, presentano un conto decisamente esagerato (c’è chi si è visto chiedere 10 o addirittura 20 $ per un sandwich). Ovviamente non tutti sono così scorretti ma è sempre meglio informarsi sul prezzo prima di acquistare.
  3. Comprare i biglietti di Broadway il giorno stesso: se ti rechi in biglietteria il giorno dello spettacolo potresti non trovare più posti disponibili o dover pagare un prezzo molto alto. La cosa migliore è prenotare in anticipo online o cercare qualche offerta al chiosco TKTS. Per saperne di più leggete la nostra guida su come comprare i biglietti per Broadway.
  4. Visitare i quartieri malfamati: a New York le zone da evitare sono piuttosto lontane da quelle turistiche quindi è molto difficile trovarsi a visitarle. In ogni caso, soprattutto se decidete di allontanarvi dalle aree più battute, è bene essere informati su quali sono i quartieri più malfamati di New York.
  5. Usare la macchina per spostarsi: noleggiare una macchina a New York può avere senso per esplorare i dintorni fuori da Manhattan ma non ha alcuna utilità per spostarsi in città. Conviene usare la metro o, in seconda battuta, altri trasporti come autobus e traghetti.
  6. Pagare per il traghetto per Staten Island: il traghetto è gratuito e viene spesso utilizzato dai turisti per fare una bella gita panoramica e godere di una vista ravvicinata della Statua della Libertà. Purtroppo sappiamo che ci sono persone che tentano di lucrare ingiustamente su questo servizio gratuito. Se vi chiedessero di pagare per questo traghetto non fatelo! Per saperne di più ecco la nostra guida al traghetto di Staten Island.
  7. Limitare la visita di New York alle zone turistiche: le aree turistiche di New York vanno senza dubbio visitate, ma non fate l’errore di pensare che New York sia solo quello. Esistono molti quartieri caratteristici e attrazioni lontane dai circuiti main stream che valgono decisamente la pena. New York ha davvero tante anime e vale la pena di esplorarla a fondo.
  8. Non pianificare in anticipo i trasferimenti dall’aeroporto all’alloggio: può sembrare un dettaglio, ma uscire dall’aeroporto e trovarsi impreparati al trasferimento in albergo può sottoporre a un certo stress e a servizi poco trasparenti e più costosi. Il mio consiglio è quello di prenotare in anticipo il servizio di trasferimento dall’aeroporto a Manhattan.
  9. Fare attenzione ai “facchini” fuori dalle stazioni: se preferite utilizzare la metro invece che i transfer dall’aeroporto, una volta arrivati a Penn Station (o in un’altra stazione), troverete probabilmente qualcuno così voglioso di aiutarvi da voler portare anche i vostri bagagli… non fate l’errore di pensare che sia un servizio gratuito, né tantomeno professionale. Se proprio volete usarlo chiedete prima quanto vi costerà.
  10. Cercare l’alloggio all’ultimo momento: per New York, più di ogni altra città, vale il principio di cercare un alloggio con considerevole anticipo. Se aspetti l’ultimo momento troverai meno disponibilità di strutture e di conseguenza i prezzi (già di per sé piuttosto alti) aumenteranno. Per approfondimenti sul tema ecco la mia guida su dove dormire a New York.

Per concludere… una visione d’insieme

Volete avere una panoramica con tutte le attività possibili da svolgere a New York City? Cliccate sul pulsante sotto per trovare la nostra pagina con visite guidate, tour e altre attività di vario genere:


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Potrebbero interessarti

cosa-fare-a-new-york

Cosa fare a New York: attrazioni e luoghi di interesse da non perdere

Dal punto di vista delle attrazioni New York probabilmente non ha rivali al mondo, e infatti proprio l’incredibile offerta della città, con i suoi tanti luoghi di interesse e cose ...
pass new york quale conviene scegliere

Quale pass per New York City conviene? Compara i Pass e risparmia!

Vuoi sapere come abbiamo realizzato questa tabella di confronto sui pass di New York? Leggi i criteri che abbiamo utilizzato. Oltre a questa tabella riassuntiva e sintetica, potete anche utilizzare, come ...
Dove dormire a New York

Dove dormire a New York spendendo poco: quartieri e zone per alloggiare a Manhattan

Hai scelto Manhattan come tua prossima meta per le vacanze? Ottima idea, è una città fantastica. Sei arrivato al fatidico momento della ricerca dell’alloggio e stai studiando tutta l’offerta disponibile di hotel a New York? ...
Quanto costa una settima a New York

Quanto costa un viaggio a New York? Preventivi per una settimana

Se avete trovato questo articolo durante la vostra ricerca su Google, beh, tranquilli, non stiamo leggendo nella vostra mente (anche se sembra!): la domanda “quanto costa un viaggio a New ...
lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma. Per pubblicare un commento scorri in basso.

AMERICAN DREAM ROUTES