Esta USA: costo, durata e come funziona il Visa Waiver Program

Giugno 22, 2020 /
esta usa come funziona

Se volete fare un viaggio negli Stati Uniti e avete già con voi un passaporto valido per gli USA l’ultimo scoglio che vi resta da superare è quello di capire se avrete bisogno di un visto, oppure se vi basterà compilare il modulo Esta per gli USA.
Per fare chiarezza su questo punto e capire quali saranno i passaggi da seguire dovrete prima rispondere a queste domande:

  • Siete cittadini italiani o la vostra nazionalità rientra tra gli Stati autorizzati al viaggio con visto Esta?
  • Avete intenzione di recarvi negli Stati Uniti per turismo o per vostri altri particolari interessi/attività?
  • La vostra permanenza nel paese sarà inferiore a 90 giorni?

Se avete risposto affermativamente a queste tre domande allora potrete aderire al Visa Waiver Program e attraversare l’oceano senza bisogno di richiedere un visto per gli USA. L’unico step che vi rimarrà da completare è quello di ottenere l’autorizzazione all’ingresso nel suolo americano servendovi del Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio, meglio conosciuto come ESTA USA (Electronic System for Travel Authorization).

Attenzione: in questo articolo viene spiegata passo passo la procedura per richiedere l’ESTA in autonomia. Se invece preferisci affidarti a un professionista esperto del settore abbiamo attivato sul sito la possibilità di richiedere l’ESTA attraverso il nostro tour operator affiliato. Il servizio è stato attivato in seguito alle numerose richieste che ci pervengono circa le difficoltà nella compilazione dei moduli e nei numerosi errori in cui spesso si incorre. Se preferisci non occuparti direttamente tu della richiesta e affidarti al nostro tour operator affiliato puoi richiedere l’ESTA a questa pagina.

Esta USA: in viaggio senza visto

esta usa costoDovrete quindi collegarvi a questo sito internet, rispondere ad alcune domande e inviare la vostra richiesta. Nello specifico sarete chiamati a fornire i vostri dati anagrafici, gli estremi del passaporto e alcune informazioni riguardanti eventuali malattie contagiose contratte o segnalare eventuali precedenti penali; dovrete infine fornire i dati della vostra carta di credito o contatto Paypal, con cui pagherete le tariffe per completare la domanda.

Il modulo ESTA, e il pagamento, possono essere completati anche da terzi (come amici o tour operator), tuttavia sarete ritenuti responsabili della correttezza delle informazioni che verranno inserite per vostro conto.
Nel caso in cui anche una sola risposta alle prime tre domande sia stata negativa vi invitiamo a consultare direttamente l’ultima sezione di questo articolo.

Tempi Rilascio: quanto tempo prima occorre fare l’Esta?

esta usa durataIl consiglio è quello di completare il modulo ESTA appena si è programmato il viaggio. Nonostante infatti sia contemplata anche la possibilità di viaggi last minute o di emergenza, per sicurezza è sempre meglio non ridursi all’ultimo momento. Tenete conto che il termine ultimo per la richiesta è di 72 ore prima della partenza.

Una volta inoltrata la richiesta nella maggior parte dei casi l’idoneità al viaggio è riscontrata in modo immediato. Tenete presente che non vi verrà inviata nessuna mail di conferma ma potrete controllare l’esito della pratica direttamente sul sito dell’ESTA.

Validità e durata dell’Esta

L’autorizzazione, una volta ottenuta, avrà una validità di due anni, oppure fino alla scadenza del passaporto, a seconda di quale delle due ipotesi si verificherà prima. Durante questo periodo di tempo potrete recarvi negli Stati Uniti anche più volte senza dover richiedere una nuova autorizzazione di viaggio. Se entrate negli USA dal Canada o dal Messico via terra, non avrete bisogno dell’Esta, ma dovrete compilare il modulo I-94W alla dogana.

Paesi aderenti al programma

I paesi che aderiscono al Visa Waiver Program sono riportati in questa pagina. Se il vostro stato di appartenenza non è tra quelli indicati dovrete fare il visto turistico.

Pagamento Esta: quanto costa?

Il visto Esta non è gratis. Dal settembre del 2010 la tariffa da pagare per ottenere l’autorizzazione è di 14$ così suddivisi:

  • 4 $, costo per l’inoltro della pratica (Quota di elaborazione). Questa somma sarà detratta a tutti i viaggiatori che faranno una richiesta per l’ESTA;
  • 10 $, costo per l’autorizzazione a viaggiare negli Stati Uniti (Quota di autorizzazione). Questa somma sarà detratta solo ai viaggiatori la cui richiesta sarà andata a buon fine.

Attenzione: il prezzo qui riportato è il corrispettivo da pagare facendo la procedura sul sito ufficiale, vi sono altri siti su internet che permettono di fare la procedura, ed essendo agenzie intermediarie applicano una commissione. Se volete essere certi di non pagare più di 14$ inoltrate la vostra richiesta dal sito ufficiale. Se invece preferite demandare il servizio di compilazione dell’ESTA a un terzo vi segnalo che potete richiedere questo servizio al nostro tour operator affiliato.

Si potrà pagare questa somma solo tramite carte di credito, debito o prepagata del circuito MasterCard, VISA, American Express, JCB Card, Diners Club e Discover oppure con conto Paypal. Al momento dell’imbarco su un aereo, pur non essendo richiesta una copia cartacea dell’autorizzazione, vi consigliamo comunque di stamparla per essere sicuri di non incorrere in qualche disguido. Ecco un fac-simile dell’autorizzazione che riceverete una volta approvata la vostra richiesta.

ricevuta-esta
Esempio di ricevuta di pagamento Esta

Modulo Esta: come riempirlo e rispondere alle domande

All’inizio vi verrà chiesto se volete compilare un Esta di gruppo o individuale, non ci sono differenze sostanziali, se non nel fatto che facendo una domanda di gruppo dovrete fare un unico pagamento alla fine, mentre in quella individuale, se siete in più persone, dovrete fare un pagamento per ogni singola domanda. A voi la scelta.

Le domande a cui rispondere sul modulo Esta sono piuttosto semplici, anche se possono sembrare piuttosto strane… al di là della prima parte dedicata alle generalità troverete infatti una sezione conclusiva con una serie di richieste del tipo: “Intende svolgere, o ha mai svolto, attività terroristiche, di spionaggio, di sabotaggio o genocidio?”

Può sembrare bizzarro che si debba rispondere a un tipo di domande del genere (non so voi, ma io non ce lo vedo un terrorista a rispondere con sincerità…), eppure si tratta di una parte sostanziosa del modello Esta.

I documenti che dovete tenere a disposizione per la compilazione sono il passaporto (di cui vi verrà chiesto numero, data di rilascio e di scadenza) e la carta di credito con cui intendete effettuare la transazione di 14 dollari. Avrete 7 giorni per pagare dal completamento dell’Esta, solo allora vi verrà notificata l’accettazione o meno della domanda.

È necessario avere i biglietti dell’aereo per richiedere l’ESTA?

La risposta a questa domanda non è univoca: a guardare il regolamento, tra i punti della domanda “Chi può chiedere l’ammissione al programma Visa Waiver Program?” c’è anche l’opzione “Chi possiede un biglietto di andata e ritorno o un biglietto di transito” (fonte FAQ sito ufficiale ESTA). La dicitura rimane ambigua: a quanto pare, il regolamento non dice che si devono avere i biglietti, ma che si può richiedere l’ESTA se si hanno i biglietti, ed effettivamente, durante la compilazione del modulo, le date dei biglietti non vengono mai richieste.

E gli alberghi? Devo averli prenotati prima di fare richiesta?

Per completare il modulo è richiesta la dichiarazione di almeno un punto di contatto negli Stati Uniti. Non è necessario comunicare tutto l’itinerario nei dettagli, ma è richiesto, se previsto, l’indirizzo di residenza durante il periodo di vacanza o anche solo il nome di uno degli hotel dove ci si stabilirà, o il luogo di destinazione.

Consiglio: hai bisogno di un itinerario collaudato e pronto all'uso? Dai una occhiata ai nostri ebook American Dream Routes, consultabili su computer, tablet e smartphone, e completi di percorso day by day, cartine interattive, suggerimenti su dove alloggiare e molto altro!

Procedura Esta: cosa fare se non va a buon fine?

Non ve lo auguriamo, ma se per qualche motivo la vostra procedura ESTA USA non dovesse andare a buon fine dovrete attivare la pratica per richiedere un visto USA vero e proprio, recandovi presso un consolato o un’ambasciata americana presente in Italia.

Nel nostro articolo dedicato all’argomento, trovate tutte le informazioni necessarie per ottenere un visto valido per gli Stati Uniti.

Rinnovo ESTA: quando è necessario farlo?

Se avete ottenuto l’autorizzazione ESTA, questa avrà dunque una validità di 2 anni e non dovrete rinnovarla entro questo periodo, a meno che non cambi il passaporto o ci siano modifiche ad alcuni dati specifici. Ecco uno stralcio del regolamento ufficiale:

  • Nel caso in cui si ottenga un nuovo passaporto, oppure venissero apportate delle modifiche al proprio nome, sesso e paese di cittadinanza, si renderà necessario richiedere una nuova autorizzazione di viaggio. Tale necessità si estende anche al caso in cui una o più risposte fornite in sede di determinazione di idoneità al VWP non siano più applicabili. Al momento di presentazione della richiesta di una nuova autorizzazione sarà necessario pagare una tariffa di $14 per ciascuna richiesta inoltrata.
  • Una nuova autorizzazione ESTA è richiesta nei seguenti casi:
    • al rilascio di un nuovo passaporto
    • alla modifica del nome (nome e/o cognome)
    • a seguito della riassegnazione sessuale
    • alla modifica del paese di cittadinanza;
    • se le circostanze relative a risposte precedentemente fornite dal richiedente sulla sua pratica ESTA in merito a quei campi che richiedono risposte “sì” o “no” sono cambiate.
  • Generalmente l’autorizzazione al viaggio è valida per un periodo massimo di due anni, oppure fino alla scadenza del passaporto, se quest’ultima ipotesi si realizza prima. ESTA si impegnerà a fornire le date di validità al momento dell’approvazione della richiesta. Pertanto il viaggiatore dovrà fare richiesta di una nuova autorizzazione alla scadenza della precedente autorizzazione ESTA oppure del passaporto. In questo caso, ad ogni richiesta saranno applicate le tariffe previste.

(FonteFAQ sito ufficiale)

Cosa fare in caso di errori nella compilazione?

Cosa fare se avete completato l’Esta e vi è stata approvata, ma vi siete resi conto che avete commesso degli errori durante la compilazione delle generalità o del numero di passaporto? Ecco cosa dice la FAQ del sito ufficiale:

“Il sito Web permette ai richiedenti di visionare e apportare eventuali modifiche alla propria richiesta prima di inoltrarla. Verrà anche richiesto di confermare il proprio numero di passaporto. Prima di inoltrare la richiesta con le dovute informazioni sul pagamento, è possibile apportare modifiche a tutti i campi, eccetto a quelli relativi al numero del passaporto e al Paese di emissione dello stesso. Eventuali errori di battitura in merito al numero di passaporto oppure alle generalità, comporteranno la necessità di compilare un nuovo modulo. Le spese amministrative saranno addebitate su ciascuna richiesta inoltrata.”

Se avete cambiato residenza dopo aver fatto l’Esta, dovete intanto ricordare che sul passaporto c’è scritto solamente il comune. Quindi, se la nuova residenza è sempre nello stesso comune non dovrebbero esserci problemi, anche perché in questo caso non è richiesto nemmeno l’aggiornamento sul passaporto. Se invece è cambiato il comune (e quindi risulterà un’incongruenza tra passaporto e Esta) avete due possibilità:

  • rifare la domanda scrivendo sulla nuova Esta i dati corretti relativi alla residenza.
  • presentarvi in dogana con i dati di residenza incongruenti e spiegare alla Polizia di Frontiera l’accaduto. Ci sono varie testimonianze su internet che dicono che tale incongruenza è passata inosservata, visto che la nuova residenza risultava comunque in Italia.

Modifiche all’ESTA in caso di secondo viaggio

Ci arrivano molte domande riguardo a questo argomento. La più frequente riguarda proprio le modifiche che andrebbero effettuate sul modulo ESTA preesistente (e ancora valido), nel caso di un secondo viaggio negli USA con destinazione differente dalla prima. Come si legge nell FAQ del sito ufficiale, una volta approvato, il modulo potrà essere modificato solo relativamente ai seguenti campi:

  • Indirizzo e-mail
  • Indirizzo negli Stati Uniti

Da questo deduciamo che, negli altri casi, non dovrebbe essere necessario modificare altri campi.

Se avete altre domande…

Vi sembrerà strano specificarlo ma noi di Viaggi-USA non facciamo parte del governo americano, quindi non abbiamo risposte incontrovertibili ai vostri interrogativi riguardo casi estremamente specifici o delucidazioni definitive che rientrino nelle seguenti casistiche:

  • Eventuali problematiche che possono sorgere da un utilizzo eccessivo della stessa richiesta ESTA, pur restando nei limiti dei 90 giorni consecutivi.
  • Eventuali problemi che possono derivare da una nazionalità diversa da quella Italiana
  • Modalità di verifica di quanto affermato sulla richiesta ESTA da parte degli ufficiali di controllo
  • Eventuali problemi che possono nascere dall’aver visitato in precedenza nazioni incluse nel Terrorist Travel Prevention Act

Per questa ragione, di fronte a quesiti o domande particolari, vi rimandiamo a queste risorse ufficiali:


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Potrebbe interessarti

RICHIESTA-ESTA

Servizio ESTA a pagamento: evasione pratica a 38 euro

Riceviamo spesso da parte dei nostri lettori richieste d’aiuto e assistenza nella compilazione del modulo Esta, spesso ci vengono segnalate difficoltà nell’inserimento dei dati e richiesto l’intervento per la rettificazione di…

Filippo Nardelli
Filippo Nardelli

Laureato in Storia dell'America del Nord e da sempre innamorato degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

393 commenti su “Esta USA: costo, durata e come funziona il Visa Waiver Program”

  1. Salve ,
    ma se ancora non ho prenotato l’albergo visto l’attuale situazione ma vorrei comunque richiedere L’ESTA? Funziona visto che l’indirizzo si può aggiungere ... grazie 🙂

    Rispondi
  2. Salve. Circa 2 anni fa mi è stato negato un visto j 1 dopo il colloquio è automaticamente mi hanno anche tolto esta , vi chiedo se dopo due anni posso rifare l’esta oppure mi darà esito negativo ( in una domanda di esta c’è scritto se mi è mai stato negato un visto o se sono stato mai espulso ) , grazie in anticipo

    Rispondi
    • Ciao Damian. Alla domanda relativa al rifiuto del visto dovrai comunque rispondere, per quanto riguarda l'esito della domanda purtroppo non possiamo aiutarti se non invitandoti a contattare i canali ufficiali delle ambasciate.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  3. Quando compilo l'esta nel campo "città di nascita" devo inserire anche la provincia, ad esempio (BO), dopo aver scritto il mio COMUNE di nascita?
    Perchè nelle istruzioni c'è scritto di scrivere esattamente quello che viene riportato nel passaporto... e nel passaporto se vogliamo essere precisi c'è scritto COMUNE e poi tra parentesi (sigla provincia)...
    - la lettura ottica diretta dal sito non funziona dal mio pc-
    Grazie mille!

    Rispondi
    • Ciao Massimo, non sono sicuro di aver capito la domanda. Comunque non ho mai avuto particolari problemi a compilare l'ESTA soprattutto in questa fase iniziale in cui vengono chiesti i preliminari. Ti invito quindi ad attenerti alle indicazioni che vengono fornite dal sito ufficiale.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  4. Sito fantastico pieno di notizie molto utili e soprattutto interessanti!
    Avrei una domanda sulla richiesta Esta:
    Ieri ho inserito tutti i dati nel sito ufficiale (ho usato il link che ho trovato qui) ma non ho pagato i 4USD. Mi pare di capire dalle loro FAQ che se non si paga entro 7giorni la pratica sarà automaticamente cancellata, poi si potrà procedere con un nuovo inserimento. Questo vale sia per le richieste individuali che quelle di gruppo. Giusto?
    Grazie mille 🙂

    Rispondi
      • Grazie mille per la conferma!
        Noi abbiamo prenotato un appartamento tramite AirBnB a Pasadena, possiamo inserirlo come primo contatto nel modulo ESTA? Puó creare dei problemi...? Voi avete avuto esperienze in merito? Buon lavoro e grazie 🙂

        Rispondi
  5. Buongiorno,
    ho da poco conosciuto il vostro sito e pagina FB, complimenti! Ben fatti entrambi e ricchi di informazioni utili. Scrivo per conoscere questi dettagli:
    ho in programma il prossimo aprile il mio 2ndo viaggio (2018 il primo) negli USA, ho già rinnovato l'ESTA. Cerco di recuperare notizie adatte, per non andare in panico, con riguardo allo scalo al JFK di New York. Il mio volo (biglietti DELTA già acquistati) sarà Milano-Las Vegas con cambio al JFK di New York (2h30 di attesa). Non so quali procedure dovrò affrontare all'aeroporto compreso eventuale reimbarco del mio bagaglio di stiva. Vi ringrazio già, se mi potete rispondere. -Andrea

    Rispondi
    • Ciao Andrea, se ho capito bene il volo è tutto operato da Delta. In tal caso io starei tranquillo, perché è garantito un Minimum Connecting Time e, per quanto alla dogana ci sia un po' di tempo da aspettare, 2.30 ore dovrebbero essere sufficienti per espletare le pratiche. Dei bagagli da stiva non dovrai preoccuparti: verranno gestiti direttamente dalla compagnia aerea.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  6. Ho un ESTA collettivo che scade a novembre 2020, siamo in 3 e l'unica domanda ESTA da rifare è la mia perché ho rifatto mil passaporto.
    Ad agosto andremo negli USA e la mia domanda è questa: devo rifare l'ESTA per tutto il mio gruppo (anche se la loro è ancora valida) o posso rifare domanda solo per me?
    Grazie.

    Rispondi
  7. Ciao! Mi sono recato negli USA ad Agosto per due settimane, poi nuovamente da fine Settembre a Dicembre (70 giorni consecutivi totali) e ora vorrei tornare a Capodanno e restare 20 giorni in tutto da degli amici e dalla mia ragazza (è americana e quando torno in Italia mi manca da morire).

    I viaggi sono sempre e solo viaggi di piacere ovviamente. Al momento non lavoro, ma ho soldi e tempo a disposizione per viaggiare.

    Qual è il mio livello di rischio sospetti? Come potrei viaggiare più tranquillo per vedere la mia ragazza più spesso?
    Ho visto che c'è il visto per fidanzati, ma prima di decidere di sposarmi voglio passare più tempo possibile con lei, chiaramente.

    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Edoardo. Per chi ha intenzione di visitare gli USA per trovare amici o parenti per un periodo superiore ai 90 giorni è previsto il visto B-2. Però non so se questo si può adattare alle tue esigenze di entrare e uscire dagli USA per un periodo di tempo prolungato. Sicuramente utilizzare l'ESTA troppo spesso può suscitare sospetti. Quale però sia la "soglia di tolleranza" è impossibile dirlo perché in gran parte è a discrezione degli ufficiali di controllo al momento dell'arrivo negli Stati Uniti. Ti invito quindi a rivolgerti presso le ambasciate o consolati USA in Italia.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
      • Grazie! Ho cercato un numero di telefono (tra ambasciata e consolati) a cui chiedere informazioni riguardo la mia situazione, ma non riesco a parlare con nessuno seguendo le indicazioni dei tasti.
        Se invio una mail dettagliata mi rispondono secondo te? O sai come posso avere maggiori info senza dovermi recare a Roma o altrove?

        Rispondi
  8. Ciao, ho una domanda sulla modifica dell'indirizzo per un secondo viaggio USA in un posto diverso dal precedente, ma con ESTA ancora valido. Ho modificato l'indirizzo con quello in cui soggiornerò a San Francisco, ma il punto di contatto e informazioni rimane quello del viaggio precedente e cioè New York. Questo può essere un problema per l'ingresso negli Stati Uniti? Il campo del punto di contatto non può essere modificato.

    Rispondi
  9. Salve,

    Ho una domanda sul campo 'citta' di nascita' delle domande ESTA: il passaporto italiano al detto campo riporta anche il codice della provincia del comune fra parentesi, ma la pagina di richiesta dell'ESTA non sembra intenzionata ad accettare parentesi. Cosa dovrei fare? é richiesta anche la specifica della provincia?

    Grazie dell'aiuto!

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES