Nevada

A cura di

Il Nevada è lo Stato di Las Vegas, la “città del peccato” circondata da un immenso deserto. Sembrerebbe una regione con poco da offrire, eppure proprio in questa terra arida sorgono meraviglie naturali sorprendenti e inaspettate. Scopriamo insieme come avventurarsi nel Silver State!

Il Nevada in breve

Ecco una serie di informazioni sintetiche sullo stato di Nevada

Il Nevada in breve...
  • Coordinate: 39°N 117°W
  • Estensione: 286,382 km2
  • Popolazione:  3.104.600
  • Densità: 10.3/km2
  • Nome degli abitanti: Nevadan
  • Lingua ufficiale e lingue parlate: inglese, spagnolo e altre minoranze indigene come Northern Paiute, il Southern Paiute, il Shoshone, e il Washo
  • Fuso orario: il Nevada segue il fuso orario UTC-8, che diventa UTC-7 in estate con l’ora legale. Fa eccezione la cittadina di West Wendover, al confine con lo Utah. Dato che è a tutti gli effetti un ampliamento della città di Wendover in Utah, segue il fuso orario UTC-7 come lo stato confinante.
  • Data di annessione agli Stati Uniti: 31 ottobre 1864
  • Soprannome: The silver state
  • Origine del Nome: dallo spagnolo “ricoperto di neve”
  • Motto: All for our country
  • Inno: Home means Nevada
  • Capitale: Carson City
  • Città più grande: Las Vegas
  • Altre città importanti: Reno
  • Numero delle Contee: 16 (e una città indipendente)
  • Numero Comuni: 19
  • Stati confinanti: confina con la California ad est e sud, con Oregon e Idaho a nord, con Utah ad ovest e con Arizona a sud-ovest
  • Monte più alto: Boundary Peak (4007 m)
  • Isole più importanti: non ha isole
  • Parchi Nazionali: Great Basin National Park

Itinerari in evidenza

Virginia City Nevada

Virginia City in Nevada: una passeggiata nel vecchio West

Virginia City in Nevada è una delle città western storiche più vivaci e caratteristiche degli Stati Uniti. Deve la sua fortuna alla scoperta di ricchi giacimenti di argento nelle montagne circostanti e, dopo un periodo di declino, oggi è uno dei fiori all’occhiello dello stato, attraendo ogni anno migliaia di visitatori. Visitare Virginia City vuol dire quindi fare un vero…

La nostra guida a Las Vegas

las-vegas-viaggio

Las Vegas

Conosciuta come Sin City, Las Vegas è una meta talmente fuori dalle righe da sorprendere chiunque dei suoi visitatori. Qui l’eccesso è la norma e la sobrietà è un autentico sconosciuto. Ecco la nostra guida di viaggio

Parchi del Nevada e dintorni

Nevada (USA): informazioni sullo Stato

Etimologia del nome, motto, soprannome

Il nome Nevada è una parola spagnola che significa “innevata, ricoperta di neve” e si deve alla Sierra Nevada, la catena montuosa che segna il confine tra questo stato e la vicina California.

Il motto del Nevada, All for our country, si trova sul sigillo dello stato da sempre, ma non è documentato chi lo pensò. Bisogna comunque considerare che lo stato entrò nell’unione durante la guerra civile, poco prima delle elezioni presidenziali del 1864, quando l’unione cercava un altro stato sostenitore del presidente Lincoln e quando il patriottismo qui era alle stelle. Facile quindi intuire come questo motto sia nato, per essere apposto sul sigillo dello stato al momento dell’ingresso negli USA.

Il soprannome The silver state, lo stato d’argento, lo si deve all’industria mineraria. Qui si estraeva l’argento ancora prima che il Nevada divenisse uno stato, quando ancora faceva parte del territorio dello Utah, e le miniere hanno avuto un ruolo importante per lungo tempo. Ci sono anche soprannomi non ufficiali ma diffusi, come The sagebrush state (lo stato dell’artemisia), legato alla grande presenza di questa pianta, o The Battle Born State (lo stato nato dalla battaglia) perché fu istituito durante la Guerra civile.

Geografia

Il Nevada è uno dei grandi stati del west americano. Confina a nord con Oregon ed Idaho, a ovest e sud-ovest con la California, a est con lo Utah e a sud-est con l’Arizona. Il suo territorio è compreso in buona parte nel Great Basin, il grande massiccio montuoso che si estende anche su parte degli stati confinanti.

Estensione e regioni che caratterizzano il Nevada

Il Nevada è il settimo stato USA per estensione territoriale. Lo si può dividere in quattro regioni dal punto di vista geografico: il Columbia Plateau (nel nord-est), la Sierra Nevada (ad ovest), il Deserto del Mojave (a sud) ed il Basin and Range, che occupa la maggior parte del territorio.

Se si considera però la distribuzione della popolazione, bisogna dividerlo principalmente in tre parti: la valle di Las Vegas nell’estremo sud, che ospita la maggior parte degli abitanti, la zona dei laghi nel nord-ovest, fra il Pyramid Lake e il Lake Tahoe, dove si trovano Reno e Carson City, e tutto il resto dello stato poco abitato.

Caratteristiche del territorio

Il Nevada non è uno stato accogliente dal punto di vista geografico. Due terzi dello stato si trova all’interno del più grande deserto nordamericano, il Great Basin Desert, e il terzo inferiore nel deserto del Mojave. La prevalenza di territorio desertico fa sì che la popolazione del Nevada si concentri principalmente nella valle di Las Vegas, che in ogni caso non è un paradiso fertile, ma essendo pianeggiante è più facilmente accessibile rispetto all’area montuosa del Great Basin.

Monti, laghi e fiumi più importanti

Come già accennato, la superficie del Nevada è quasi completamente montuosa e le cime sono di grande rilievo. Vi si trovano 39 vette sopra i 3000 m e molte altre che sfiorano questa altitudine. Il monte principale è il Boundary Peak, unico a superare i 4 km di altitudine con i suoi 4007 m. 

A dispetto di quanto si possa immaginare per l’abitudine ad associare il Nevada al deserto, l’acqua non manca completamente. La forte presenza di montagne dà origine a fiumi e laghi su tutto il territorio. Il lago naturale più grande del Nevada è il Pyramid Lake, situato nel nord-ovest dello stato, non lontano dalla città di Reno. Deve il proprio nome a delle formazioni rocciose che ricordano le piramidi ed ha una superficie di 487 km². Fino al 1800 era ancora più grande, ma una diga ha influito sull’affluenza dell’acque diminuendone la portata. Altri due laghi di rilievo sono quelli che il Nevada condivide rispettivamente con California ed Arizona. Il Lake Tahoe, al confine con la California, ha una superficie di 490 km2 e soprattutto ha un immenso volume d’acqua (oltre 150 chilometri cubi) per via della sua profondità: con 501 m, è infatti il secondo più profondo degli USA. La sua acqua è estremamente pura, tanto da essere quasi paragonabile all’acqua distillata. Al confine con l’Arizona troviamo invece un bacino artificiale, il Lake Mead, che con i suoi 640 km² è il più esteso degli Stati Uniti. A formarlo, lungo il corso del fiume Colorado, è la celeberrima Diga di Hoover.

L’Humboldt River è il fiume più lungo fra quelli interamente situati in Nevada. Attraversa il nord dello stato da est ad ovest e finisce nell’omonimo lago dopo una corsa di 530 km. Il bacino costituito dall’Humboldt e dai suoi affluenti è il principale dello stato. Nel sud invece il fiume principale è il Colorado River, che segna il confine con l’Arizona e che in parte è stato trasformato nel Lake Mead.

Capitale e città principali

La capitale del Nevada è Carson City, una cittadina di 56.000 abitanti nel nord-est dello stato. La città più popolosa è Las Vegas, che conta oltre 660.000 abitanti come municipalità, ma supera i 2 milioni e mezzo come agglomerato urbano, dato che la maggior parte degli altri grandi municipi del Nevada sono concentrati attorno a quest’ultima, nell’estremità sud dello stato. Quest’area ospita circa l’80% della popolazione del Nevada.

Poco distante dalla capitale si trova Reno, la principale città nel nord dello stato, i cui 260.000 abitanti salgono a 400.000 con l’agglomerato urbano. Tolte queste due zone, nel resto del Nevada si trovano solo piccoli centri abitati.

Clima

Famoso per il suo territorio desertico, il Nevada è lo stato più secco di tutti gli USA. La piovosità è minima, con una media annua di 180 mm, e la maggior parte della pioggia cade sulle pendici della Sierra Nevada.

L’escursione termica è molto elevata e si registrano sia temperature molto alte sia molto basse. Prendendo come esempio Las Vegas, la città più grande e frequentata, si registra a luglio una massima di 41° e una minima di 27°, e a dicembre una massima di 13° e una minima di 3°. Non si tratta però della località con il clima più estremo, essendo situata in una valle che mitiga leggermente le condizioni desertiche circostanti.

Fauna

Il Nevada è ovviamente abitato da animali che si sono adattati al clima desertico e i mammiferi sono soprattutto piccoli roditori, volpi, puma e linci, ma anche specie particolari come l’antilocapra americana. Fra i rettili si contano le tartarughe del deserto, gechi, lucertole e diverse specie di serpenti. Gli uccelli non sono abbondanti e diversificati come in altre zone, ma falchi, corvi e gufi sono presenti anche qui. Anche il mondo degli insetti è particolare: qui vivono ben 23 diverse specie di scorpione, tra cui lo scorpione peloso gigante: il più grande del nord America.

Come muoversi in Nevada

Quando si visita il Nevada, considerando le ampie zone desertiche, ci si muove soprattutto lungo due direttrici che attraversano tutto lo stato, dalla California allo Utah. La prima è la I-80, che attraversa il nord dello stato e passa da Reno, la seconda città più grande del Nevada. La seconda è la I-15, che attraversa la punta meridionale, passando per Las Vegas.

Oltre alle due autostrade sopracitate, spostandosi all’interno dello stato per turismo la direttrice di maggior rilievo è la US-95, che corre parallela al confine sud-occidentale e collega quindi le due aree più popolose: quella di Las Vegas e quella di Reno e Carson City.

All’interno delle città principali ci si può spostare con i mezzi pubblici, in particolare Las Vegas ha una buona rete di autobus e soprattutto la monorotaia che collega il centro ed i principali casinò. Qui abbiamo approfondito come muoversi a Las Vegas.

Nel nord dello stato ci si può spostare anche in treno, da qui passa infatti la ferrovia dove corre il mitico California Zephyr!

Storia

I primi abitanti di queste terre furono i popoli nativi dei Goshute, Paiute meridionali, Mohave e Washoe, di cui però si hanno testimonianze minori rispetto a quelle lasciate in altri stati vicini. Con l’arrivo degli europei, divenne parte dell’Impero spagnolo e poi, con la guerra d’indipendenza messicana, divenne territorio del Messico, facendo parte dell’Alta California.

Nel 1847 tutto il territorio del Nevada all’interno del Great Basin fu rivendicato dai mormoni che avevano creato lo Stato di Deseret e che, nel 1851, fondarono il primo insediamento bianco dell’attuale Nevada, la cittadina di Mormon Station, conosciuta oggi come Genoa. Nel 1855 dallo Utah arrivarono altri mormoni che costruirono un forte nella valle in cui oggi sorge Las Vegas, che restò sotto il controllo di Salt Lake City per pochi anni. Nel 1861 il territorio del Nevada si separò da quello dello Utah, adottando il nome attuale. Nel 1864, solo 8 giorni prima delle elezioni presidenziali, divenne uno stato ed entrò nell’unione.

Economia

Inizialmente il Nevada basò la propria economia soprattutto sull’estrazione mineraria. La presenza di argento, ma anche di diversi altri minerali, portò all’apertura di molte miniere e al conseguente boom della popolazione giunta qui per lavorare. Proprio nelle città minerarie si cominciò a sviluppare il gioco d’azzardo non regolamentato, poi messo fuori legge nel 1909. Venne in seguito nuovamente legalizzato nel 1931 ed oggi è una delle principali fondi di reddito per gli abitanti dello stato. Nelle aree rurali l’allevamento di bestiame è abbastanza rilevante, accompagnato da alcune produzioni agricole, le poche che il clima e il tipo di terreno permettono: fieno, cipolle e patate. 

Turismo

Il turismo è una delle principali fonti di reddito del Nevada ed è legato in altissima percentuale al gioco d’azzardo. I grandi casinò di Las Vegas sono fra i più grandi datori di lavoro dello stato, a cui si aggiunge tutto l’indotto di hotel, ristoranti, intrattenimento. Las Vegas viene visitata per questo motivo da turisti americani e stranieri durante tutto l’arco dell’anno, ma il gioco attira anche turismo a corto raggio nelle cittadine di confine con gli stati vicini.

La posizione di Las Vegas la rende però anche un punto di partenza, o di passaggio, strategico per i viaggi on the road che includono più stati del southwest americano, in particolare per chi si sposta tra i principali parchi naturali a cavallo fra Utah, Arizona e California. Nello stesso Nevada troviamo un parco nazionale, il Great Basin National Park e alcuni parchi statali di grande interesse. Citiamo fra gli altri la Valley of Fire ed il Cathedral Gorge, ma anche attrazioni artificiali come la Hoover Dam o le diverse bizzarrie che caratterizzano il sud dello stato.

Sport

In Nevada troviamo un numero di squadre sportive minore rispetto ad altri stati, ma conta tre presenze nelle leghe maggiori, tutte con sede a Las Vegas. Si tratta dei Las Vegas Raider per il football americano, dei Vegas Golden Knights per l’hockey su ghiaccio e della squadra di basket femminile Las Vegas Aces.

andrea cuminatto
Andrea Cuminatto

Giornalista e viaggiatore. Parlo spagnolo, inglese e sto imparando il russo. Più che vedere i luoghi, amo conoscere chi li abita.

AMERICAN DREAM ROUTES