HomeRisorse di ViaggioDocumenti USACarta di Credito USA, bancomat o prepagata: come pagare negli Stati Uniti?
Documenti USA Risorse di Viaggio

Carta di Credito USA, bancomat o prepagata: come pagare negli Stati Uniti?

carta di credito USA
Come funziona la carta di credito negli Stati Uniti? Conviene utilizzare anche altri metodi di pagamento?

In questo periodo ci stanno arrivando molte domande su come pagare negli Stati Uniti, ma anche interrogativi specifici sull’uso dei contanti, della carta di credito e delle prepagate in USA: quale tra questi metodi di pagamento conviene utilizzare e in quali circostanze? Qual è il metodo di pagamento preferito dai rivenditori americani? Come funziona la carta di credito negli Stati Uniti? Quali sono indicativamente le spese di commissione per il prelievo e per il pagamento con carta? Ma soprattutto, qual è il metodo di pagamento più conveniente?

Noi abbiamo deciso di dare le risposte a queste domande partendo da alcuni dati oggettivi e, laddove può aiutare, portando la nostra esperienza a riguardo: bisogna certamente ricordare che gli Stati Uniti sono un territorio grande e variegato e che quindi le situazioni possono variare, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di pagare con determinate carte di debito o prepagate o di prelevare con le stesse agli sportelli.

Ecco dunque alcune domande ricorrenti con le relative risposte.

Qual è il metodo di pagamento più frequente negli USA?

bancomat Stati unitiVi siete mai chiesti perché in Italia ai caselli dell’autostrada si formano file lunghissime davanti alle casse con i contanti, mentre le casse dove è possibile pagare con le carte (senza commissioni!) sono sempre deserte? Io me lo chiedo spesso, e – tralasciando i miei giudizi istintivi sulla scarsità d’intelligenza di certi miei connazionali – arrivo alla conclusione che l’utilizzo delle carte non è ancora entrato nelle abitudini e nella “forma mentis” degli italiani: forse non ci fidiamo perché non sappiamo come funziona la carta di credito, e quindi abbiamo il terrore che il terminale ci mangi la carta con tutti i nostri soldi…!

Ecco, diversamente dall’Italia, l’utilizzo delle carte di credito in USA è la normalità: questo metodo di pagamento veloce ed efficace è entrato nella quotidianità degli americani, che pagano con la carta sia il sandwich al tacchino a 2 dollari che il televisore nuovo a migliaia di dollari. Dunque, in teoria e in pratica, il metodo di pagamento più frequente negli USA consiste nello “strisciare” la carta. Questo non vuol dire che se userete i contanti non vi verranno accettati: è solo per descrivere una tendenza diversa dalla nostra che, non appena sarete là, noterete subito.

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

Carta di Credito USA: è necessario averla per andare negli Stati Uniti?

In generale, la carta più usata negli Stati Uniti è la carta di credito (quella con i numeri in rilievo, per capirsi) e sappiate fin da subito che, anche se non dovrete usarla con molta frequenza, è caldamente raccomandato portarvene una a vostro nome. Perché? Come funziona la carta di credito in USA?

  • Il principale motivo per cui vi consigliamo caldamente di portarvi la carta di credito concerne la sua affidabilità: nel caso il vostro bancomat o la vostra carta prepagata non siano accettate per qualsiasi motivo da un rivenditore, la vostra carta di credito (dei circuiti Visa, Mastercard, American Express) sarà in ogni caso accettata e potrete pagare senza problemi.
  • Il secondo motivo è un consiglio ispirato dal buon senso e riguarda il noleggio della macchina. Come potete leggere nel nostro articolo sul Noleggio Auto USA– a parte rari casi in cui è ammesso il noleggio auto con carta di debito –  non potrete effettuare il ritiro della macchina che avete noleggiato per il vostro tour on the road se non presentate una carta di credito a vostro nome: si tratta di una misura di sicurezza che le agenzie richiedono, come si legge nella quasi totalità dei regolamenti. Dovrete infatti calcolare come deposito cauzionale da lasciare all’agenzia una cifra determinata in base ai costi stimati del noleggio: questo denaro rimarrà bloccato sulla vostra carta di credito e, finché non restituirete l’auto (senza danni!) non potrete utilizzarlo.
  • A onor del vero, dobbiamo segnalarvi anche qualche rarissimo caso nel quale le agenzie – non senza tentennamenti – possono accettare un deposito cauzionale in contanti, ma è una strada che non vi consigliamo di percorrere, perché rischiate seriamente di rimanere a piedi!
  • Analogamente, segnaliamo che, in qualche caso, le agenzie possono semplicemente richiedere i dati della vostra carta di credito senza richiedere alcuna cauzione, quindi senza bloccare denaro sulla vostra carta.

A tal proposito segnalo che, fra le varie carte disponibili, le American Express offrono dei vantaggi a chi viaggia spesso (l’assicurazione viaggio, la possibilità di saltare le code all’aeroporto, sconti su noleggio auto, ecc…), ne ho parlato in modo dettagliato in un articolo dedicato, che potete leggere cliccando qui sotto:

Conviene l’American Express in USA?

Come conviene utilizzare i vari metodi di pagamento?

carta prepagata stati unitiPoniamo il caso che si voglia partire con una sola carta di credito, con cui si ha intenzione di pagare tutte le spese del viaggio: cosa fare se, ad esempio, la cauzione richiesta dall’agenzia di noleggio è più alta del previsto? E se qualche hotel – com’è accaduto a me a New York –  vi chiedesse una cauzione all’inizio della vostra permanenza nella struttura? Queste sono spese che, se non avete previsto adeguatamente, potrebbero mettervi in difficoltà con gli altri pagamenti che dovrete affrontare durante la vacanza. Come risolvere questo problema?

Bancomat e Carta Prepagata negli Stati Uniti: si usano tranquillamente?

Abbiamo dunque compreso che è caldamente raccomandato portarsi la carta di credito per le spese obbligatorie (noleggio auto appunto) e per tenerla come “salvagente” sicuro per ogni tipo di pagamento; in tutti gli altri casi, il nostro consiglio è quello di portarvi una carta prepagata o un bancomat negli Stati Uniti e di usarla per pagare le altre spese con queste. Perché usarle? Perché, come vedremo, strisciarle non richiede una commissione!

Sono carte generalmente accettate da tutti in USA, anche se in qualche caso potrebbe accadere che il pagamento sia rifiutato nonostante la vostra carta appartenga ai circuiti bancari più affidabili, ovvero Visa, MasterCard e American Express: fate attenzione specialmente con la Postepay e con le carte del circuito Maestro che, in alcuni casi, possono farvi penare un po’.

come funziona la carta di creditoE i contanti? Beh, è gustoso maneggiare i dollari, e potrete usarli quanto e quando volete, ma ecco alcuni consigli per risparmiare qualcosa:

  • prima di partire, effettuate il cambio euro-dollaro in Italia, cercando il tasso più conveniente – che probabilmente non sarà in aeroporto. Ecco un utile convertitore euro-dollaro;
  • portatevi una cifra non esorbitante, giusto per sopravvivere i primi giorni di vacanza;
  • quando poi li avrete finiti, fate bene i vostri conti ed evitate di effettuare molti e frequenti prelievi, poiché le commissioni sono elevate: dovrete pagare quelle della banca italiana, quelle della banca americana (anche se ci sono vari ATM in cui tale commissione non esiste) e una commissione di cambio valuta;
  • prelevate il denaro con il bancomat: in USA le commissioni per il prelievo con la carta di credito sono decisamente più alte;
  • se siete rimasti senza contanti, non andate subito a prelevare anche solo 10$! A costo di sembrare insistenti… usate il bancomat! Strisciarlo non vi costerà niente, non ci sono commissioni! Diversamente, pagare con la carta di credito in USA è ovviamente più sicuro, ma costa di più.

Qualche consiglio…

  • Chiedete alla vostra banca quali sono le commissioni per le spese fuori dalla zona euro, giusto per farvi un’idea di come gestire le vostre carte, o magari per decidere di farne un’altra: alcune sono pensate proprio per i viaggi all’estero, poco sotto vi riportiamo un esempio specifico;
  • avvertite la banca che starete per un periodo all’estero: vedendo tutti i vostri pagamenti inusuali potrebbero insospettirsi e bloccarvi la carta;
  • controllando un po’ i costi delle commissioni, abbiamo notato che le carte dei conti online sono un po’ più convenienti anche dei bancomat tradizionali. Nel caso vogliate risparmiare il più possibile, potreste prendere in considerazione l’idea di farne una e di portarvela in America (qui di seguito vi suggeriamo una carta interessante proprio sotto questo punto di vista).

Qualche carta interessante per chi viaggia all’estero

Come accennato, esistono alcuni prodotti che possono rivelarsi vantaggiosi per chi viaggia all’estero. Vi segnalo a titolo esemplificativo 3 carte prepagate che mi sembrano particolarmente interessanti: N26, Revolut e Hype.

Hype

Hype è una nota carta prepagata (circuito MasterCard) distribuita da Banca Sella, che dà la possibilità di prelevare denaro con una commissione del 3% sul tasso di cambio del circuito MasterCard per tutte le operazioni in valuta extra-Euro, tra cui ovviamente il dollaro (il prelievo in euro è invece sempre gratuito).

Hype-cartaLa carta, pensata soprattutto per un target giovanile, ha anche altri interessanti funzionalità che puntano alla facilità di utilizzo:

  • ha un app dedicata che permette di compiere tutte le operazioni senza mai doversi recare in banca
  • permette di scambiare e ricevere denaro in tempo reale con i propri amici, attraverso una email o un numero di telefono
  • non ha alcun costo di emissione
  • ha un IBAN su cui accreditare lo stipendio
  • può essere ricaricata senza alcun costo
  • permette di pagare direttamente col proprio smartphone nei negozi convenzionati
  • nessuna spesa di gestione
  • possibilità di gestire in modo oculato le proprie finanze con un sistema che permette di impostare obiettivi per risparmiare in automatico e notifiche per quando si spende più del dovuto

Anche la registrazione al servizio avviene in modo decisamente rapido e funzionale: il conto e la carta possono infatti essere richiesti online in pochi minuti, registrandosi al servizio sul sito ufficiale (sia da computer che da cellulare o tablet). Il riconoscimento dell’identità avviene tramite selfie, senza bisogno di inviare documenti cartacei.

Maggiori info su Hype

Revolut

Fondata nel 2015, Revolut è una banca mobile inglese che, a partire dal conto standard, offre carte prepagate (circuito MasterCard) davvero molto interessanti: per le sue caratteristiche è diventata molto popolare tra coloro che viaggiano frequentemente e hanno bisogno di un conto corrente facile da utilizzare e conveniente. Come N26, il conto Revolut può essere aperto sul sito ufficiale e interamente gestito dallo smartphone con una app. Ecco quali sono i conti disponibili:

  • Conto Standard: totalmente gratuito, permette di fare spese in più di 150 valute secondo il tasso di cambio interbancario, e non prevede commissioni sul prelievo (e nemmeno sul tasso di cambio!) fino a 200 euro al mese, sia in zona euro che in zona extra-euro. Oltre questo limite la commissione è del 2% sul prelevato.
  • Conto Premium: al costo di 7,90 euro al mese, permette di prelevare denaro in tutto il mondo senza commissioni fino a 400 euro al mese. Inoltre dà accesso a molti vantaggi aggiuntivi, tra cui
    • Assicurazione medica internazionale
    • Assicurazione per ritardi su volo e bagagli
    • Consegna espresso/prioritaria globale
    • Assistenza clienti prioritaria
    • Accesso immediato a 5 criptovalute
    • Carta premium con design esclusivi
    • Carte virtuali usa e getta
    • Accesso tramite Pass LoungeKey
  • Conto Metal: oltre a tutti i vantaggi del Conto Premium, dà diritto al prelievo di denaro senza commissioni in tutto il mondo fino a 600 euro al mese. Inoltre dà diritto a un servizio di concierge 24 ore su 24 e allo 0,1% di cashback in Europa e fino al 1% in zona extra-euro sui pagamenti fatti tramite carta. Costa 13,99 euro al mese.

Ecco alcuni vantaggi ulteriori di Revolut:

  • Possibilità di aprire il conto tramite il telefono in pochi minuti (senza filiale)
  • Possibilità di impostare budget mensili per le varie spese e di vedere nel dettaglio le stesse
  • Arrotondamento dei pagamenti con carta alla cifra intera più vicina. Gli spiccioli rimanenti vengono messi da parte per raggiungere gli obiettivi
  • Notifica instantanea su smartphone di ogni transazione
  • Possibilità di richiedere e inviare denaro anche all’estero in pochi secondi (0,5% sul tasso di cambio per gli importi oltre i 6000 euro al mese)
  • Possibilità di blocco e sblocco della carta direttamente dall’app
  • Accesso al cambio in criptovaluta

Maggiori info su Revolut

N26

n26 cartaDietro al nome N26 si nasconde una giovane e innovativa banca mobile indipendente tedesca nata nel 2015, che in pochi anni è riuscita a raggiungere oltre 3,5 milioni di clienti in molti paesi dell’Eurozona e non solo. La banca non ha filiali, e punta molto sulla facilità di utilizzo delle funzionalità del conto tramite l’app, dando la possibilità di aprire un conto direttamente dal sito ufficiale. Il circuito utilizzato è MasterCard. Ecco quali sono i diversi tipi di conto presenti nell’offerta di N26. A ciascuno dei seguenti è possibile accedere con uno smartphone iPhone e Android.

  • Conto Standard: completamente gratuito, offre la possibilità di prelevare senza limiti e senza commissioni in tutti gli ATM della zona euro. Per la zona extra-euro la commissione è del 1,7% sul prelevato (nessuna commissione sul tasso di cambio del circuito MasterCard).
  • Conto Black: costa 9,90 euro al mese e permette di prelevare senza limiti e senza commissioni anche in valuta estera. Può dunque essere conveniente per chi viaggia molto e deve fare numerosi prelievi fuori in USA e in generale fuori dalla zona euro.
  • Conto Metal: ha un prezzo maggiore (16,90 euro al mese). La carta, dal cuore in tungsteno, viene erogata alle medesime condizioni del Conto Black, ma prevede un servizio clienti dedicato e dà accesso ad alcune offerte di partner selezionati, tra cui GetYourGuide e Hotels.com, che sono aziende importanti nel campo dei viaggi.
  • Conto Business: pensato per liberi professionisti e freelance, ha le stesse caratteristiche del conto Standard, ma permette di avere un cashback dello 0,1% su ogni acquisto.

Ecco i vantaggi di N26:

  • Possibilità di aprire il conto da casa in 8 minuti
  • Ricezione immediata dell’IBAN
  • Riconoscimento tramite selfie e foto al documento
  • Carta di debito MasterCard inclusa nel servizio
  • Possibilità di scambiare denaro istantaneamente con i propri contatti clienti di N26
  • Notifiche in tempo reale delle transazioni sul proprio smartphone
  • Gestione del PIN e blocco/sblocco del conto tramite app
  • Integrazione con ApplePay
  •  Novità: 10% di Cashback  per prenotazioni effettuate su Booking con la carta

Un piccolo svantaggio risiede nel fatto che, al momento (settembre 2019), non ci risulta che esista un servizio clienti telefonico (non hanno filiale). Tuttavia, sul sito ufficiale è presente una chat: chi risponde è molto rapido e preciso nelle informazioni.

Maggiori info su N26

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Bernardo Pacini

Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

116 Commenti

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ho avuto un problema in Illinois presso un noleggiatore di auto di un noto marchio.
    Vi spiego cosa è accaduto, prima di partire dall'Italia avevo prenotato un auto con ritiro da un punto differente dall'aereoporto ohare, in quanto andavo a far visita a dei parenti. Sul sito internet, non ho avuto alcun problema nel prenotare un'auto ed anche la carta di credito era stata accettata. Una volta giunto il giorno del ritiro dell'auto che avrei dovuto prelevare da una zona residenziale apoartenente al distretto di Chicago ma fuori dal centro, mi recai presso il centro noleggio e di li incominciarono i problemi. Il noleggiatore non mi voleva riconoscere la carta di credito con circuito Mastercard. A suo dire il problema non era Mastercard ma la banca che mi aveva fornito la carta di credito poiché lui non conosceva o meglio non aveva mai letto il nome dell'istituto bancario che aveva emesso la carta di credito su circuito Mastercard. A farvela breve, lui provava a chiedermi altre carte, io con me avevo anche una carta bancomat e due carte di debito di tipo ricaricabile che ovviamente già sapevo che non sarebbero servite per quel tipo di operazione. Effettuai una chiamata internazionale per mettermi in comunicazione con il servizio clienti italiano del marchio che noleggia le auto per provare a sbloccare l'incresciosa situazione che si era venuta a creare. Preciso, che io non dovevo pagare nulla al noleggiatore locale, in quanto presso quel marchio avevo ed ho un pacchetto aziendale ed ogni inizio anno pago in anticipo per un tot numero di noleggi che posso sfruttare in ogni angolo del mondo, quindi la carta di credito serviva solo come garanzia per il noleggiatore locale. Neanche con l'intervento del centro assistenza si riuscì a sbloccare la situazione. Alla fine fu proprio il centro assistenza che dall'Italia contatti' un'altro loro noleggiatore che mi consegnò l'auto e non ebbe nessun problema ad accettare la carta di credito. Ritirai l'auto e viaggiai dallo stato dell'Illinois a quello dell'Indiana presso Granger dove consegnai l'auto presso l'aeroporto regionale per poi proseguire il mio viaggio negli states dove non ebbi mai più problemi con l'accettazione della carta di credito.

    Scusatemi per il disturbo ma ho voluto raccontare un piccolo spaccato di vita, avvenuto con l'utilizzo di carta di credito negli States.

  • Ho una carta di credito nominativa a rilievo ma uso ancora la firma non il pin....viene ancora accettata? Una mia amica dice che in un supermercato volevano il pin

  • Ciao pensate che si possa usare una carta di credito virtuale tipo YAP o HYPE (ovviamente la card funziona, ma il pagamento contactless da cellulare?)?
    Grazie

    • Ciao Ale. Se vuoi usarla per i normali pagamenti e per il prelievo va bene anche una carta prepagata (non ho avuto modo di verificare i pagamenti contactless ma non vedo perché non dovrebbero funzionare). Se invece si tratta di usarla al posto di una normale carta di credito (noleggio auto e alberghi) potresti avere qualche problema.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

  • Buongiorno,
    A Maggio 2020 vado negli Stati Uniti ovest, volevo sapere se la carta di debito con circuito VISA è possibile prelevare tranquillamente nei sportelli ATM?
    Ho la carta di credito ma, nel mio caso, ogni prelevamento mi costa il 4% di commissione.
    Grazie!
    Marco

    • Ciao Marco, con la carta di debito del circuito VISA non dovresti avere nessun problema per il ritiro di contanti agli ATM. Se per qualche motivo non ci riesci, usa la carta di credito come ultima risorsa.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

  • Ciao Bernardo, volevo chiederti un suggerimento. Se mi porto a New York una carta di credito MasterCard con soldi in euro, avevo sentito dire che mettendo la carta negli atm si poteva fare lì il cambio valuta senza andare nelle agenzie che si prendevano molte commissioni. Se la tua risposta è si, volevo sapere anche se la carta di credito può essere usata ovunque oppure bisogna portarsi per sicurezza per esempio una bancomat/prepagata? Grazie mille in anticipo spero riesci a togliermi questi dubbi perché non li trovo altrove

    • Ciao Matteo, ti consiglio di leggere meglio l'articolo, dove trovi la mia risposta alle tue domande, sia sui prelievi che sulla possibilità e la convenienza di usare altre carte oltre a quella di credito per pagare in USA.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

  • ciao, ho prenotato un hotel a new york con una carta hype, mi sono già stati tolti i soldi del soggiorno.. sul sito però c'è scritto che al check in servirà una carta di credito, che però non ho.
    dite che sarà un problema? io ho la carta hype, una prepagata unicredit e il mio bancomat

    • Ciao Enrico, gli hotel di New York chiedono spesso (direi sempre) una carta di credito a nome di chi ha prenotato, come garanzia per le "incidentals" (spese varie ed eventuali). Quindi sì, sarà fondamentale averla, specialmente se è specificato nella prenotazione.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

  • ciao grazie per le info!! ma non ho capito bene una cosa, se io acquisto qualcosa in un negozio e pago con la carta di credito, ci sono commissioni?

  • Ciao grazie per le info! Senti ma sai dirmi se in l'hotel lo posso pagare con una prepagata e lasciare la carta normale per la cauzione?

  • Buongiorno,
    Ho appena fatto una carta prepagata Flash con la Banca Intesa San Paolo. Mi hanno spiegato che è abilitata per i pagamenti in tutto il mondo tramite il circuito Visa.
    È una prepagata nominativa, ma, avendola fatta direttamente in filiale, non ha impresso il mio nome e cognome.
    Andando a New York, c’è da aspettarsi che mi creino problemi per questo?

    • Ciao Isotta, non credo ci siano problemi particolari per pagamenti standard, difficile avere una certezza però: prova a chiedere conferma alla banca. Di sicuro però la carta non sarà accettata in caso di cauzioni per alberghi o noleggi auto.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...