The Phantom of the Opera: canzoni e trama del musical di Broadway

Gennaio 27, 2020 /
Phantom of the Opera Broadway info e biglietti

Uno show visto da più di 140 milioni di persone e in scena nei teatri di Broadway da 29 anni: The Phantom of the Opera è un vero e proprio classico senza tempo. Per anni lo spettacolo ha fatto il tutto esaurito e oggi è il musical con il più alto numero di rappresentazioni di Broadway. Ogni sera, da quasi 30 anni, questa storia d’amore ossessiva rivive in tutto il suo splendore come se fosse la sera della prima grazie alla bravura degli artisti, alle impeccabili scenografie, alla regia, alla sua trama senza tempo e a una musica ispirata e toccante.

The Phantom of the Opera: informazioni utili

The Phantom of the Opera va in scena ogni giorno tranne la domenica al Majestic Theater di Broadway (uno dei più bei teatri di New York), al 245 West 44th Street. Il giovedì e il sabato ci sono due spettacoli: il matinée alle 14.00 e la sera alle 20.00. Lo spettacolo dura 2 ore e 30 minuti con un solo intervallo. La visione del musical non è consigliata a bambini di età inferiore agli 8 anni.

La fermata della metro più vicina al Majestic Theater è la 42 Street – Port Authority Bus Terminal per le linee A, C, E. Dalla stazione della metro il teatro dista solo 2 isolati. Per imparare a muoverti agilmente a New York non dimenticare di dare un’occhiata al nostro articolo su come usare la metropolitana di New York.

Dove acquistare i biglietti

Il primo sito in cui vi consiglio di cercare è Hellotickets (in italiano), per cui è disponibile anche un codice sconto (inserite il codice VIAGGIUSA per ottenere 10 euro di sconto su un acquisto minimo di 150 euro):

Biglietti su Hellotickets

È possibile acquistare, sempre in lingua italiana, i biglietti anche sul sito di Viator cliccando sul link sottostante.

Cerca i tuoi biglietti su Viator

In alternativa è possibile acquistarli sulla piattaforma inglese Ticketnetwork. Confrontando le due soluzioni potrete scegliere quella più conveniente per voi.

Cerca i tuoi biglietti su Ticketnetwork

I biglietti per i musical di Broadway vanno a ruba e sono abbastanza costosi, ma ci sono alcuni modi per risparmiare un po’. Ecco come fare ad aggiudicarsi i biglietti scontati a Broadway

The Phantom of the Opera: i record e i riconoscimenti

Phantom of the Opera Broadway info e bigliettiNel 1984 il commediografo Ken Hill mette in scena The Phantom of the Opera, un musical basato sul libro di Gaston Leroux. Lloyd Webber e Cameron Anthony Mackintosh rimangono colpiti dalla trama e dalle potenzialità di questo spettacolo e ne creano una loro nuova versione: Richard Stilgoe e Charles Hart curarono il libretto e i testi delle canzoni, la regia venne affidata a Harold Prince, la coreografia a Gillian Lynn, scenografia e costumi a Maria Björnson.

Il 9 ottobre 1986 lo spettacolo di Lloyd Webber va in scena all’Her Majesty’s Theater di Londra. Il 9 gennaio 1988 il musical debutta a Broadway al Majestic Theatre. Ogni sera lo spettacolo otterrà il tutto esaurito per ben 3 anni di fila e una media di affluenza al 95% per i nove anni successivi. Dopo un leggero calo nelle vendite dei biglietti nei primi anni del 2000, il musical torna ad essere fra i più popolari di Broadway grazie anche al film uscito nelle sale cinematografiche nel 2004.

Nel 1988 la produzione di Broadway del musical The Phantom of the Opera ha vinto 7 Tony Awards e 7 Drama Desk Awards. La produzione inglese, inoltre, ha vinto 2 Olivier Awards nel 1986 e 1 Olivier Awards nel 2002 come Show più Popolare dell’anno.

Lo spettacolo di Broadway è al momento lo spettacolo che ha avuto il più alto numero di repliche con quasi 30 anni di rappresentazioni giornaliere.

Perché andare a vederlo?

Phantom of the Opera Broadway info e bigliettiA mio avviso la principale ragione per andare a vedere Phantom of the Opera è la musica, toccante e a tratti commovente, con non poche influenze della tradizione operistica. Fra i numeri musicali da non perdere troverete Think of Me, All I Ask of You e spettacolari pezzi d’insieme come The Point of No Return, mentre la melodia più memorabile è affidata alla famosa title track, The Phantom of the Opera.

Altrettanto affascinante è l’aspetto scenografico, grazie alla cura meticolosa con cui sono stati ricostruiti i costumi e lo sfarzo d’epoca. Ricordo che il musical non è adatto ai più piccoli (età inferiore agli 8 anni) per la presenza di alcune scene e tematiche.

The Phantom of the Opera: la trama

Siamo al Teatro dell’Opera di Parigi nel 1911. Il visconte Raoul Chagny compra un carillon a forma di scimmietta con abiti persiani. Il banditore annuncia il pezzo successivo, un lampadario rotto in vari pezzi, e nomina il temibile Fantasma dell’Opera. Il lampadario prende vita e il teatro torna allo sfarzo di un tempo (Overture).

Nel Primo Atto incontriamo la diva Carlotta che recita sul set dell’Hannibal e i due nuovi impresari, Monsieur Firmin e Monsieur Andrè. Un incidente sul palco fa fuggire Carlotta, mentre i due impresari ricevono una lettera di ‘benvenuto’ dal Fantasma dell’Opera con regole da rispettare se vogliono continuare a esibirsi nel ‘suo’ teatro. I due ignorano la lettera e accettano il suggerimento di Madame Giry, direttrice dei ballerini, di far fare un’audizione a Christine Daaé. La timida ballerina canta Think of me e tutti ne rimangono estasiati, anche il mecenate del teatro, il Visconte Chagny.

Segue il duetto Angel of Music di Meg, figlia di Madame Giry, e Christine: Christine racconta all’amica il suo rapporto con l’Angelo della Musica, un angelo mandato dal padre per proteggerla, per il quale lei ha cominciato a cantare e che a volte lei sente.

Il Visconte Chagny va da Christine per chiederle di uscire a cena (Little Lotte), ma lei rifiuta. Lui non l’ascolta e va a prepararsi. Il Fantasma entra nel camerino e rimprovera Christine per la sua debolezza. Lei chiede all’Angelo di mostrarsi, lui le risponde di guardarsi allo specchio (The Mirror) e poi, attraverso lo specchio, la guida magicamente nei sotterranei su una barca (The Phantom of the Opera) e cerca di ammaliarla (The Music of the Night). Christine sviene.

Al suo risveglio (I remember…) Christine si avvicina al Fantasma e gli strappa la maschera. Il Fantasma comincia a gridare (Stranger than you dreamt it).

A teatro nel frattempo il macchinista Joseph Buquet spaventa le ballerine con racconti sul Fantasma e Madame Giry lo rimprovera (Magical Lasso); Firmin si preoccupa per la scomparsa di Christine mentre André, Raoul e Carlotta si accusano a vicenda (Notes). Madame Giry porta una lettera del Fantasma che ordina sia dato il ruolo da protagonista a Christine nell’opera Il Muto. Carlotta fa una scenata e la parte rimane sua (Primadonna).

Phantom of the Opera Broadway info e bigliettiDurante lo spettacolo (Serafimo, your disguise… Poor fool, he makes me laugh!), il Fantasma fa una entrata trionfale interrompendo Carlotta e annunciando una catastrofe per non aver rispettato il suo volere. Lo spettacolo continua ma la voce di Carlotta si trasforma all’improvviso nel verso di un rospo e il corpo impiccato di Joseph Buquet appare senza vita sul palco.

Christine scappa con Raoul de Chagny sui tetti (Why have you brought us here?). Raoul vuole convincerla che non ci siano fantasmi, lei risponde che è stata nel suo nascondiglio (Raoul, I’ve been there). Consolandosi, i due si dichiarano reciproco amore (All I Ask of You). Il Fantasma, geloso e frustrato, giura di vendicarsi mentre fa cadere in pezzi il lampadario (All I Ask of You).

Nel Secondo Atto l’orchestra ripete brani del primo atto e poi, sulle note di Masquerade, tutti gli attori protagonisti partecipano a un ballo in maschera. Il Fantasma irrompe e ordina di eseguire il Don Juan come nuova opera e che Christine ne sia la protagonista.

Il teatro è in fermento per la nuova opera (Notes, Hide your sword now… her father promised her). Raoul organizza un piano per catturare il Fantasma (We have all been blind) e Christine ha paura (Raoul, I am frightened… Twisted every way) e prega sulla tomba del padre (Wishing you were somehow here again).

Dalla tomba la voce del Fantasma (Wandering Child) attrae Christine, che viene però salvata da Raoul. Il Fantasma sfida Raoul (Bravo, Monsieur!), ma Christine lo porta via.

Durante la rappresentazione del Don Juan, il Fantasma sostituisce l’attore Pingi a cui spettava la parte di Don Juan, e dichiara il suo amore a Christine offrendole un anello (The Point of No Return). Christine è così vicina a lui che riesce a strappargli la maschera ed è il panico in teatro (Down Once More). Il Fantasma rapisce Christine e Raoul li insegue, ma viene catturato.

Christine per salvare la vita a Raoul dichiara il suo amore al Fantasma e lo bacia (Pitiful creature of darkness). Il Fantasma a questo punto, colpito dal gesto di Christine, decide di liberare sia Raoul che Christine che scappano insieme (Take Her, Forget Me). Meg e altri del teatro entrano nel nascondiglio per catturare il Fantasma ma di lui è rimasta solo la maschera bianca (Track down this murderer).

Dove dormire in zona

Se volete cercare una soluzione alberghiera vicino al Majestic Theatre, vi consiglio di dare un’occhiata al nostro articolo su dove dormire a New York e in particolare alla sezione dedicata agli alloggi di Times Square e Broadway. Per consigli più generali sul pernottamento in città vi rimando alla nostra pagina dedicata:

I nostri consigli sugli alloggi a New York


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Flora Lufrano
Flora Lufrano

Traduttrice, insegnante e copywriter, adoro viaggiare, conoscere persone e culture nuove e lasciarmi sorprendere dalla bellezza del nostro pianeta

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.