Le più belle spiagge delle Hawaii: guida ai litorali indimenticabili

Novembre 5, 2019 /
Spiagge Hawaii

“Hawaii: un nome, una garanzia”. Sembra proprio che questo slogan consolidato calzi a pennello e affermi una grande verità. Le isole Hawaii sono uno di quegli angoli di mondo baciati da Madre Natura. Il solo nome evoca pensieri positivi e noi viaggiatori siamo curiosi di scoprire la superlativa morfologia del territorio, la cultura, le tradizioni e oggi in modo particolare una fonte di grande richiamo: le spiagge. E allora facciamo una carrellata fra quelli che riteniamo i migliori litorali di Oahu, Maui, Big Island e Kauai con un accenno a Molokai e Lanai.

L’arcipelago delle Hawaii, 50° stato della federazione americana dal 1959, è composto da 132 isole e isolette con spiagge di sabbia chiara, dorata, nera, rossa o verde, con texture soffici, litorali sassosi e massi. Il quadro che si presenta davanti ai nostri occhi è molto vario ed è proprio la diversità di questi angoli che rende la loro scoperta ancor più gratificante. Le acque dell’oceano Pacifico che abbracciano le isole vanno dal blu all’acquamarina e dal turchese allo smeraldo. Ci sono spiagge orlate di vegetazione e palme ondeggianti, spiagge riparate da un’alta costa ed altre che hanno come sfondo i caratteristici rilievi a costoni verticali.

Periodo migliore in cui andare e cosa aspettarsi

In base alla stagione e al litorale in cui ci troviamo le acque possono essere calme, adatte al nuoto e alle uscite in barca, ideali per fare snorkeling e immersioni, moderate per il bodyboarding e windsurf oppure “grintose” e perfette per il surf. Generalmente i mesi invernali sono il periodo migliore per praticare questo sport estremo ma, oltre alle attività sportive, le spiagge delle Hawaii sono ideali per rilassarsi in un’ambientazione che ha pochi rivali.

Da dicembre ad aprile-maggio si assiste al passaggio di migliaia di megattere che nuotano nelle acque calde del Pacifico intorno all’arcipelago. Non è raro vederle affiorare (soprattutto fra Molokai e Lanai), e ammirare le eleganti movenze delle code. E poi, cosa c’è di più bello che osservare tramonti che si specchiano sull’oceano? Qui possiamo concedercelo ripetutamente e noteremo con piacere che molte famiglie si riuniscono per la cena al calar del sole nei tavoli da pic-nic che si trovano in prossimità di litorali. Per ulteriori approfondimenti sui periodi migliori dell’anno, sul clima e sulle temperature delle isole, vi rimandiamo al nostro articolo: Hawaii quando andare?.

Andremo alla ricerca di spiagge non solo adatte alle famiglie, ma anche a chi cerca relax, a chi ama immergersi nella natura, ai romantici, ai più avventurosi, e tutto quello che cerchiamo sarà dietro l’angolo, in prossimità degli hotel ma anche in zone remote, lontane dalla civiltà, raggiungibili tramite sentieri e camminamenti. Ce n’è per tutti i gusti e giorno dopo giorno scopriremo i paradisi sull’acqua di queste isole vulcaniche formatesi nel corso di millenni e in continuo fermento.

Prima di entrare nello specifico diamo alcuni suggerimenti per godere al meglio la visita alle spiagge. In presenza sia di sole che di nuvole utilizzate sempre una crema solare ad alto fattore protettivo e portate con voi bevande. Evitate di nuotare o di avventurarvi in acqua quando le condizioni del mare non lo consentono o fanno dubitare. Prestate quindi attenzione alle forti correnti, alle scogliere più o meno evidenti e ai cartelli che segnalano le condizioni dell’oceano. Chiedete anche ai locali che saranno felici di dare consigli.

Le spiagge delle Hawaii sono diverse e belle come la gente che abita questi lembi di terra.

Le spiagge di Oahu

Iniziamo la nostra visita dall’isola di Oahu dove si trova Honolulu, la capitale dell’arcipelago e dove spicca Waikiki, la spiaggia rinomata a livello mondiale che si affacciata sulla Kalakaua Avenue, la strada dove si concentra “la vita”. Per informazioni più dettagliate sull’argomento vi consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato alle spiagge di Honolulu. Da Honolulu si possono fare due comode escursioni, ad Hanauma Bay Natural Reserve e ad Halona Beach Cove a circa 20-30 minuti verso est.

Hanauma Bay
Hanauma Bay

Hanauma Bay è una splendida baia circolare, formatasi all’interno di un cono vulcanico che si comincia ad apprezzare in tutta la sua bellezza dall’alto mentre la strada scende verso il litorale. Che spettacolo! Le sue acque cristalline che ospitano più di trecento diverse specie di pesci popolano la barriera corallina e sono ideali per lo snorkeling. Questo è un paradiso naturale che va preservato; dal 1967 è un parco marino in cui è vietato toccare i coralli e tutte le sue specie viventi. La riserva si visita a pagamento (adulti 7.50 $ / sotto i 12 anni gratis / 1$ per il parcheggio); è chiusa il martedì, e nei giorni di Natale e Capodanno.

In estate è aperta dalle 6 alle 19 e in inverno dalle 6 alle 18. Se non si dispone di mezzi propri, una serie di navette garantisce un servizio di trasporto andata e ritorno da molti hotel di Waikiki. In loco si trovano uno snack bar, un gift shop e uno stand dove noleggiare attrezzature per le attività in acqua. Nel 2016 è stata votata come miglior spiaggia degli Stati Uniti. Per la sua bellezza alcune scene di film e serie televisive sono state girate qui, ad esempio Magnum P.I. Nella Hanauma Bay si possono ammirare le testuggini marine verdi, una specie protetta, e si può nuotare con loro. Questa baia è anche una “culla” per le tartarughe, un luogo ideale per venire alla luce.

Una curiosità a proposito dell’argomento “baby turtles”: dal 1989 il Mauna Lani Bay Hotel & Bungalows (68-1400 Mauna Lani Dr. Waimea, Big Island) ospita le giovanissime tartarughe affidatele dall’Oahu’s Sealife Park (41-202 Kalanianaole Hwy, Waimanalo, Oahu). Le alleva nelle pozze di acqua salata dell’hotel facendole raggiungere peso e dimensioni che consentono di portarle nel loro habitat naturale con molte più speranze di sopravvivere. Ogni anno, il 4 luglio, le giovani tartarughe vengono liberate in mare con una simpatica cerimonia: è il “turtle independence day”.

Halona Beach Cove
Halona Beach Cove

Poco distante dalla baia di Hanauma la natura continua ad esprimersi al meglio; segnaliamo Halona Beach Cove, una piccola insenatura all’interno di una linea costiera di roccia lavica con una piccola spiaggia sabbiosa in cui si può nuotare quando il mare è calmo facendo attenzione a non allontanarsi troppo dalla riva ma al contempo a non avvicinarsi troppo alle rocce e ad un vicino geyser che fuoriesce con l’alta marea dalla formazione denominata Halona Blowing Hole. Quest’area racchiude qualche insidia ma se si presta attenzione si può goderla in tutta la sua bellezza. Anche qui possiamo incontrare le tartarughe marine e in inverno è possibile assistere al passaggio delle megattere.

Ma c’è altro qui. Il punto roccioso a ovest della spiaggia che si chiama Bamboo Ridge ed è una location popolare per la pratica della pesca fin dagli anni ’20. In questa spiaggia è stato girato il film “I Pirati dei Caraibi 4” ma ciò che ha reso davvero popolare questa location è la pellicola “Da qui all’eternità” con Burt Lancaster. Per questo motivo la spiaggia è soprannominata Eternity Beach. In loco non ci sono bagni, docce e servizio di salvataggio. Un parcheggio gratuito è disponibile presso il belvedere, l’Halona Blowhole Lookout, nei cui paraggi è collocata una piccola statua che raffigura la dea guardiana del mare.

Waimanalo
Waimanalo

La spiaggia di Waimanalo è una delle più selvagge e incontaminate dell’isola di Ohau, a circa 20 minuti di auto da Waikiki e vicina alla cittadina di Kailua. Un lunga striscia di sabbia bianca impalpabile circondata da vegetazione lussureggiante e centinaia di palme, lambita da un mare dai colori turchesi. Il fondale corallino è eccellente per lo snorkeling quando le condizioni del mare lo permettono; per questo motivo la spiaggia è sorvegliata e i bagnanti vengono avvisati in caso di pericolo.

Lanikai
Lanikai

La spiaggia di Lanikai viene indicata come una delle più belle d’America. Dista 2 chilometri dalla cittadina di Kailua, praticamente divisa da quest’ultima da un promontorio. La spiaggia è fantastica, frequentata da poca gente, con acqua dai colori caraibici, sabbia bianca e impalpabile, alte palme che creano un paesaggio da sogno. Alle spalle c’è un’area abitativa costituita principalmente da splendide ville che si affacciano sul litorale. È una delle poche spiagge dell’isola non attrezzate e questo le conferisce un fascino di totale naturalezza.

A chi ama spiagge non esageratamente affollate ma bellissime suggeriamo Kailua Beach e Kailua Beach Park, eccellenti per il nuoto, windsurf, kite-boarding, kayak, boogie boarding e occasionalmente surf. Questo lungo litorale di quasi 5 chilometri ha una sabbia fine bianca ed è praticamente deserto per lunghi tratti. Nella parte iniziale si trova l’attrezzato Beach Park con parcheggio, tavoli da pic-nic e servizi pubblici con docce. Alle spalle di Kailua Beach si estende la cittadina di Kailua, composta prevalentemente da graziosi cottage. La catena montuosa di Kooloau fa da splendido contorno.

Waimea Beach Park
Sunset Beach

Sunset Beach, una lunga spiaggia sabbiosa, si trova sulla sponda nord di Oahu a circa un’ora da Waikiki. È famosa per il surf durante i mesi d’autunno e inverno e in quel periodo ci sono molti fotografi e curiosi. Quando i surfisti rimangono nell’oceano durante il tramonto rappresentano ottimi spunti per fare splendide fotografie. Durante i mesi estivi e primaverili la spiaggia è frequentata da turisti e locali che si godono le acque più calme. Questo litorale è definito molto fotogenico indipendentemente dalla stagione. Sunset Beach è infatti uno dei punti più popolari per immortalare gli sposi nel loro giorno di nozze e per fare ritratti al tramonto.

Waimea Beach
Waimea Beach

Sempre nella parte nord dell’isola di Oahu Waimea Bay si vive con una distinzione netta fra estate e inverno. In estate il mare è calmo e quello è il periodo consigliato per un nuoto tranquillo durante il quale si possono incontrare anche i delfini. I colori sono incredibili e l’acqua è incredibilmente limpida. Al Waimea Beach Park una roccia alta 9 metri attrae temerari che si gettano nell’oceano e richiama l’attenzione di chi è nelle vicinanze. Non solo chi si tuffa si rinfresca, ma lo può fare anche lo stuolo degli osservatori non appena appare un “folklorisitco” camioncino che vende gelati e preannuncia il suo arrivo con un’allegra musichetta!

Nella stagione invernale, la passione per il surf richiama da tutto il mondo moltissimi professionisti e appassionati che si confrontano con le onde. L’evento più famoso è il Vans Triple Crown of Surfing, una competizione che vede cimentarsi i migliori surfisti del mondo in novembre e dicembre con onde che raggiungono anche i 15 metri di altezza. In questo parco un memoriale ricorda Eddie Aikau, un grande surfista che rischiò la sua vita per salvare alcune persone capovoltesi con una canoa. Nei pressi della baia è disponibile un parcheggio.  

Makaha Beach
Makaha Beach

Makaha Beach è la spiaggia di maggior richiamo nella parte ovest di Oahu. Maggiormente affollata nel fine settimana, è una bella e invitante distesa di sabbia chiara che ognuno può vivere come meglio crede. In inverno le sue acque sono ideali per il bodyboarding e per il surf, in particolare nella parte nord della spiaggia. Bisogna prestare attenzione ai cartelli che segnalano le correnti. L’estate invece è il periodo migliore per nuotare perché l’oceano è generalmente calmo ma occorre fare attenzione a non tagliarsi quando si entra nell’oceano per la presenza della barriera corallina; a questo proposito viene consigliato di entrare in acqua dalla sezione centrale della spiaggia e per il nostro bene è meglio ricordarlo! In loco sono disponibili il servizio di salvataggio, tavoli da pic-nic, bagni e docce. Portiamo un cappellino in quanto la zona non è molto ombreggiata.

I principali ristoranti di Oahu

  • Haleiwa Joe’s (66-011 Kamehameha Hwy – Haleiwa): ambiente casual con vista mare adatto alle famiglie. Noto per le ottime cene a basfe di pesce. Intrattenimento dal vivo.
  • Fish House at 4 Seasons (92-1001 Olani St. – Kapolei): situato presso la spiaggia dell’Hotel 4 Season, i suoi piatti sono incentrati sul pesce tipico dell’isola. Musica dal vivo nell’area della piscina.
  • Papa Ole’s Kitchen (54-316 Kamehameha Hwy – Hauula): ottimo ristorante hawaiano, informale, con cibo delizioso di carne e pesce servito in porzioni generose.

Alloggi consigliati vicino alle spiagge di Ohau

  • Turtle Bay (57-091 Kamehameha Hwy.- Kahuku): un’esteso complesso che si estende per oltre 800 acri. Oltre alla Spa, un campo da golf e una piscina il punto forte dell’albergo sono sicuramente le suite tutte affacciate sull’Oceano.
  • Aulani Disney Resort & Spa (92-1185 Ali’inui Dr.-Kapolei): un villaggio turistico che vero e proprio paradiso, consigliato soprattutto se siete in viaggio con la vostra famiglia e dei bambini al seguito. Numerose infatti saranno gli spazi a disposizione per grandi e piccini per rilassarvi e godere delle atmosfere hawaiane.
  • Bento House (36 Ilima St. – Wahiawa): un’apprezzata locanda con cucina, barbeque e terrazza da condividere. Molte camere hanno il bagno in comune. La proprietà mette gratuitamente a disposizione biciclette. Buona location in posizione centrale dell’isola, fra Honolulu e la sponda nord.

Le spiagge di Maui


Lasciamo l’isola di Oahu per spostarci nell’isola di Maui, che prende il nome dall’omonimo semidio della tradizione polinesiana. Nella parte nord ovest vicino alla più turistica Lahaina, capitale del regno delle Hawaii dal 1820 al 1845, troviamo il paese di Kaanapali con la Kaanapali Beach, una fra le più famose e apprezzate spiagge dell’isola amata dai locali e dai turisti di tutto il mondo per l’ampio e lungo litorale di sabbia chiara e le acque cristalline. Qui si può nuotare prestando comunque attenzione alle possibili forti correnti.

Kaanapali Beach
Kaanapali Beach

Nella parte nord della spiaggia troviamo Black Rock, conosciuta anche col nome hawaiano Puu Kekaa, un area rocciosa ideale per lo snorkeling e le immersioni. Quotidianamente, nell’ora del tramonto si assiste ai tuffi dalla scogliera in onore del re Kahekili. La spiaggia è molto bella; anche la famiglia reale la frequentava al tempo in cui le Hawaii erano una monarchia. Il parcheggio pubblico nei pressi della spiaggia è inadeguato in quanto il litorale è molto frequentato quindi suggeriamo di parcheggiare al Whalers Village, il centro commerciale all’aperto davanti alla spiaggia. Qui vicino si trovano anche vari hotel e ristoranti. È possibile raggiungere questo litorale con l’autobus 25 che porta a Lahaina o con il 30 in direzione Kapalua.

Kapalua Beach
Kapalua Beach

Con la sua bella sabbia e una baia protetta orlata di palme e roccia lavica, Kapalua Beach è una delle spiagge più popolari dello stato. Questa spiaggia nord occidentale, situata anch’essa a pochi minuti dallo storico porto di Lahaina, è costantemente classificata fra le spiagge migliori della nazione da numerose riviste di viaggio. Le acque calme consentono di nuotare in tranquillità e le piscine naturali offrono ai bambini l’opportunità di osservare da vicino le creature del mare. Nei mesi invernali è comune vedere le balene che migrano. Il vicino villaggio commerciale e gli hotel offrono anche ampie possibilità di shopping, ristorazione e intrattenimento.

Hookipa Beach
Hookipa Beach

Spostandosi verso est, prima di addentrarsi in uno dei percorsi più spettacolari dell’isola, la lussureggiante Hana Road, ci fermiamo nei pressi di Paia ad Hookipa Beach, una delle spiagge più note a livello internazionale per la pratica del surf principalmente da novembre ad aprile. Anche gli amanti del windsurf apprezzano moltissimo questo luogo e lo considerano il migliore dove cimentarsi; questo sport è diventato molto importante e qui si svolgono varie competizioni.

Di conseguenza in questa spiaggia il tradizionale nuoto è considerato un “attività secondaria”. Il litorale lungo, stretto e sabbioso; dal bagnasciuga si entra in un basso fondale con barriera e nelle pozze create dalla marea. Qui si possono osservare le tartarughe marine verdi mentre mangiano. Il litorale è dotato di servizio di salvataggio.

Koki Beach
Koki Beach

Dopo aver percorso la fantastica Hana Road, poco più a sud dell’omonimo paese, Koki Beach è una spiaggia che colpisce per le sue tre colorazioni: chiara, nera per la presenza del vulcano Haleakala e rossa per il terreno della vicina collina composta da materiale vulcanico molto friabile, proprio quello che cadendo colora il litorale sottostante. La collina, chiamata “le ossa di Pele”, mitologicamente si rifà alla battaglia in cui Pele (dea-vulcano) combatté con una delle sue sorelle. Per i colori questa spiaggia è meta di tanti turisti in cerca di qualcosa di particolare. Le correnti molto forti non consentono di nuotare in sicurezza, al contrario, surfers e bodyboarders trovano questo luogo ideale. La spiaggia non è dotata di servizio di salvataggio. In un piccolo vicino parco alberato si trovano tavoli da pic-nic.

Wailea Beach
Wailea Beach

Nella parte sud di Maui segnaliamo due litorali. Il primo è Wailea Beach, un’ampia spiaggia di sabbia bianco-dorata che in hawaiano significa acque di Lea, in riferimento alla dea protettrice dei costruttori di canoe. Questa spiaggia, un po’affollata, è ideale per le famiglie e gli sport acquatici. Quando il mare è calmo questo è un luogo adatto allo snorkeling e al nuoto. Gli amanti del boogie boarding e body boarding si divertiranno a praticarlo qui. Con un po’ di fortuna da qui si può assistere al passaggio delle balene. Il tramonto da questa spiaggia è splendido e in lontananza si scorgono le silhouette di altre isole dell’arcipelago: Molokini, Lanai e Kahoolowe.

Makena Beach
Makena Beach

Il litorale ha un accesso libero e servizi ben mantenuti, ad esempio un camminamento pavimentato, docce, sedie con ombrelloni e un parcheggio pubblico. Unica pecca è l’assenza del servizio di salvataggio. Nei dintorni della spiaggia ci sono hotel, ristoranti e negozi. Il secondo litorale che segnaliamo sempre nel sud di Maui è Makena Beach, la spiaggia più estesa di questa parte dell’isola e una delle più ampie delle Hawaii. Il litorale è di sabbia dorata con acque immacolate perfette per il nuoto e lo snorkeling. La spiaggia è accarezzata dai venti alisei. Da qui si ha una buona visione delle isole di Molokai e Kahoolowe. Il litorale, accessibile dalle 6 alle 18, è dotato di bagni e di tavoli da pic-nic ombreggiati.

A metà del nostro percorso ci rendiamo quanto di quanto siamo fortunati ad essere qui ……. e abbiamo ancora tanto da scoprire!

I principali ristoranti di Maui

  • Mama Fish House (799 Poha Place-Paia): buona cucina di pesce in una proprietà circondata da uno splendido palmeto sul mare. È fortemente consigliata la prenotazione.
  • Five Palms Restaurant (2960 S. Kiehi Rd. – Kihei): ristorante raffinato pluripremiato affacciato alla costa con bei tramonti. I piatti si rifanno alla cucina locale.fmaun
  • Leilani on the Beach (2435 Kaanapali Pkwy – Kaanapali): locale vista mare sia dall’interno che dall’esterno, presso il Whalers Village. Cucina con prodotti locali. Mercoledì-sabato musica dal vivo dalle 15 alle 17.
  • Old Lahaina Luau (1251 Front St. – Lahaina): cena con cucina hawaiana tra cui il tipico maialino cotto nel forno sotterraneo mentre si assiste al tipico show delle Hawaii, il luau. Location esterna. Prenotazione richiesta.

Alloggi consigliati vicino alle spiagge di Maui

  • Inn at Mama’s Fish House (799 Poho Place – Paia): suite e cottage in stile tropicale con vista mare e giardino affacciato alla spiaggia. Da provare il suo ristorante.
  • Paia Inn (93 Hana Hwy – Paia): situato nel cuore di Paia, a breve distanza dalla spiaggia. Le camere e suite in stile contemporaneo-rustico si affacciano sull’oceano, il giardino o la città. Da provare il Paia Inn Cafè.
  • Wailea Beach Villas (3800 Wailea Alanui Dr. – Kihei): sistemazioni di lusso in villette con vista mare in un oasi tropicale nei pressi di Waimea Beach.
  • Kaanapali Beach Hotel (2525 Kaanapali Pkwy – Kaanapali): romantica location nei pressi della spiaggia. Camere in stile tropicale e hawaiano. L’albergo impartisce lezioni di hula, ukulele e lingua hawaiana. Spettacoli serali di hula.

Le spiagge di Big Island


Lasciamo Maui per l’isola di Big Island, la più grande dell’arcipelago, chiamata anche Hawaii. Partiamo dalla parte ovest, dalle cittadine “gemelle” di KailuaKona, dove si atterra in questo versante, per recarci in pochi minuti nella spiaggia di Kahaluu Beach Park con sabbia bianca ma anche nera e roccia lavica per la presenza dei vulcani nell’isola, ben cinque. Questo è uno dei migliori punti dove praticare lo snorkeling fra i coralli osservando i pesci tropicali e avvistando magari qualche tartaruga marina.

In inverno gli amanti del surf possono praticarlo in modo particolare nella parte nord della baia. Si può godere di palme e ombra su questa spiaggia e per la gioia dei bambini si può nuotare in acque basse. In questo litorale adatto alle famiglie si trovano tavoli da pic-nic, un padiglione coperto, docce all’aperto, bagni e servizio di salvataggio. Si vendono anche panini e shaved ice, una specie di granita locale. Il parcheggio tende a riempirsi perciò suggeriamo di arrivare presto.

Maniniowali
Maniniowali

A Kona, situata sulla baia di Kua, la spiaggia di Maniniowali è spesso definita “i Caraibi delle Hawaii” per le sua bella sabbia bianca che incontra acqua cristallina. Il litorale a mezzaluna è uno dei luoghi migliori per nuotare quando l’acqua è calma, di solito durante le ore del mattino. Maniniowali è un’ottima destinazione per il bodyboarding e lo snorkeling. Quest’ultima attività permette di osservare le tartarughe marine e i pesci tropicali fra i coralli. 

Hapuna Beach
Hapuna Beach

La gente ama Hapuna Beach, a nord di Kona, in modo particolare perché la spiaggia è caratterizzata da un lungo tratto di sabbia soffice che conduce ad acque chiare e invitanti. Di solito le condizioni del mare per nuotare sono eccellenti e gli esperti di snorkeling possono avventurarsi di quasi un chilometro e mezzo lungo la costa per raggiungere la baia di Wailea. Una bellissima vegetazione lussureggiante incornicia questa spiaggia che nei mesi estivi è quasi 200 metri di larghezza, offrendo così moltissimo spazio per giocare. 

Mauna Kea Beach
Mauna Kea Beach

Mauna Kea Beach è una delle destinazioni più gettonate di Big Island. Conosciuta anche come Kaunaoa Beach, la spiaggia si estende per quasi un mezzo chilometro, formando una perfetta mezzaluna di fronte al Mauna Kea Resort. Una barriera naturale di roccia rende questo luogo ideale per nuotare, praticare snorkeling e  boogie boarding. Il parcheggio è limitato, quindi è importante arrivare di buon mattino.

Kealakekua Bay
Kealakekua Bay

Segnaliamo a circa 30 minuti da Kailua-Kona Kealakekua Bay, una grande baia ideale per la pratica del kayak, lo snorkeling e le immersioni grazie alle acque splendide e l’incantevole calma della baia. Qui abbonda la vita marina nell’ambito di un’estesa barriera corallina che è particolarmente fragile nella parte nord della baia vicino al monumento dedicato a Cook. Per preservarla viene richiesta la massima attenzione quando si entra in acqua. Il James Cook Monument si affaccia sulla baia ed è il luogo dove l’esploratore perse la vita il 14 febbraio 1779. La memoria di questo avvenimento è perpetuata da una lapide posta su una colonna bianca.

Punaluu Black Sand Beach
Punaluu Black Sand Beach

Anche se il colore per antonomasia delle spiagge è chiaro, bisogna ammettere che alcune spiagge di sabbia nera sono affascinanti. A poca distanza dalla Kealakekua Bay, la Punaluu Black Sand Beach è un eccellente esempio. Il cielo azzurro e il verde delle palme creano un contrasto straordinario con il nero del litorale! Il colore intensamente scuro è conferito dalla lava vulcanica e quando la schiuma delle onde s’infrange sul litorale l’effetto è grandioso.

Questa è anche una buona location per praticare surf, immersioni, fare snorkeling, ma non è ideale per nuotare. Nelle piccole pozze vicino al bagnasciuga si possono osservare le tartarughe marine, animali protetti che non possono essere toccati. La Honaunau Bay, appartenente alla spiaggia di Punaluu, è il “terreno di gioco” per i delfini. Un’ora prima del tramonto il panorama si trasforma in un’oasi scenica incendiata di colore.

Mentre si è in zona consigliamo di fare una visita al Puuhonua o Honaunau soprannominato “place of refuge” (luogo di rifugio). Si racconta che per evitare di essere giustiziati, coloro che avevano infranto la legge dovevano correre verso le mura e addentrarsi nel sito. Chi riusciva nell’impresa non poteva più essere condannato. All’ingresso si trovano alcuni kii, aggressive sculture in legno dalle sembianze umane.

Papakolea Beach
Papakolea Beach

Vicino a South Point, nel punto più a sud dell’isola, si trova Papakolea Beach, una fantastica spiaggia di sabbia verde che deve il suo colore all’olivina, una pietra semi preziosa che si deposita sull’arenile dopo essere stata trasportata dalle onde dell’oceano. Questa è una delle quattro spiagge verdi del mondo. È accolta in una baia formata dalla sezione di un cono cilindrico che eruttò 50.000 anni fa. Per raggiungere questa spiaggia nascosta è necessario fare una camminata di poco più di tre chilometri che parte dall’area parcheggio, ma ne vale la pena nonostante la passeggiata non sia molto facile. Le acque qui sono turbolente e perciò non è consigliato nuotare e in loco non ci sono servizi, ma questo è il luogo ideale per chi vuole stare in totale contatto con la natura!

I principali ristoranti di Big island

  • Honu’s on the Beach (75-5660 Palani Rd. – Kailua-Kona): presso il Courtyard King Kamehamea’s hotel. Ottima cucina hawaiana in uno spazioso lanai (veranda) con vista sull’oceano e bei tramonti.
  • Hana Hou Restaurant (95-1148 Na’alehu Spur Rd. – Na’alehu): è il ristorante più a sud degli Stati Uniti che serve ottimo cibo da consumare sul posto o da portare a casa in una piacevole ambientazione collinare.
  • The Coffee Snack (83-5799 Mamalahoa Hwy -Honaunau): locale arroccato su pendici montuose. Lanai con vista sulla Kealakekua Bay. Piccola ristorazione con sandwich, pane, brioches e caffè.

Alloggi consigliati vicino alle spiagge di Big Island

  • Beach Villas Kahaluu  (78-6721 Alii Dr. – Kailua-Kona): ottimo hotel con vista mare vicino a Kaholu Beach Park, la tipica splendida cartolina con palme, spiaggia e oceano.
  • Colony I at Sea Mountain (95-788 Ninole Rd. – Pahala): bel complesso circondato da un palmeto a pochi passi dalla splendida spiaggia di sabbia nera di Punaluu. Dotato di campo da golf.
  • Ka’awa Loa Plantation (82-5990 Napoopoo Rd. – Captain Cook): B&B con vista dall’alto sulla Kealakekua Bay. Bella struttura in una splendida location.

Le spiagge di Kauai


Situato nella sponda nord dell’isola di Kauai, la baia di Hanalei è una spiaggia unica. Con più di 3 chilometri di sabbia bianca e soffice circondata da montagne maestose, Hanalei viene definita un paradiso per tutti. In inverno i surfisti esperti sono affascinati da alte onde, mentre i principianti fanno esperienza con onde più piccole vicino alla barriera corallina. Durante i mesi estivi la baia è calma e si trasforma nel luogo ideale per i nuotatori e per chi pratica attività più tranquille. La spiaggia non è mai affollata il che garantisce molto spazio per i bambini e le famiglie per giocare.

Tunnels Beach
Tunnels Beach

Tunnels Beach è una delle migliori destinazioni per lo snorkeling a Kauai, specialmente durante i mesi estivi quando l’oceano è più tranquillo. Si sviluppa per  due chilometri da Hanalei Colony Resort ad Haena Beach Park ed è famosa per la sua grande scogliera semicircolare. Le caverne profonde che si trovano vicino alla costa lo rendono anche una destinazione per le immersioni.

Ke'e beach
Ke’e beach

Nella parte nord dell’isola, a circa 7 chilometri da Haena si trova Ke’e Beach, una suggestiva spiaggia di sabbia dorata protetta da una barriera, ideale per nuotare d’estate, praticare snorkeling, surf in inverno e ammirare bei tramonti. Anche qui troviamo le tartarughe verdi. Il parcheggio è limitato e già verso le 9 di mattina è solitamente al completo per via anche degli hikers che si incamminano lungo il Kaalu Trail.

Si può approfittare di alcune postazioni che vendono snack perché nelle vicinanze non si trovano hotel e ristoranti. Sono disponibili bagni, docce e servizio di salvataggio. Questa è l’ultima area raggiungibile in auto lungo la North Shore, la parte nord dell’isola, ed è anche uno dei punti da cui si può iniziare la visita dell’incredibile Naapali Coast, con le sue meraviglie naturali che tolgono il fiato.

Kealia Beach
Kealia Beach

Agli amanti del surf segnaliamo Kealia Beach, l’ampia spiaggia di sabbia bianca nella parte est dell’isola, non lontano da Kapaa, la città più grande. Chi vuole nuotare deve invece prestare la massima attenzione alle forti correnti. In inverno si può assistere al passaggio delle balene. Un camminamento pavimentato attraversa la spiaggia. A disposizione c’è un parcheggio spazioso.

Poipu Beach Park
Poipu Beach Park

Nel sud dell’isola segnaliamo un must see, Poipu Beach Park, la spiaggia più popolare della regione di colore dorato e dalla forma di una mezzaluna, davvero da non perdere. Questo tratto di mare con acqua cristallina è adatto per praticare il surf ma anche snorkeling e nuoto nella tranquilla pozza che si forma in un incavo di questa spiaggia adatta alle famiglie in cui si trovano tartarughe marine e foche e da cui si godono spettacolari tramonti.

Da novembre a dicembre si possono avvistare le megattere. Durante i week-end qui si celebrano compleanni, si praticano attività che coinvolgono a famiglia, ci si diverte nel parco del litorale e si usufruisce dei tavoli da pic-nic molto contesi. Purtroppo è proprio l’affollamento a togliere un po’ di fascino a questo luogo che resta comunque una tappa obbligatoria. La spiaggia è dotata di parcheggio, servizio di salvataggio, bagno e docce. A poca distanza da qui, tra Poipu e Lawai, fermiamoci allo Spouting Horn Blowhole dove un geyser scenografico erutta fra le rocce.

Polihale State Park Beach
Polihale State Park Beach

Segnaliamo Polihale State Park Beach una spiaggia lunghissima, con sabbia chiara che si interrompe all’inizio della straordinaria Napali Coast, tanto bella da togliere il fiato anche quando la si vede dall’alto o dal mare; è un’immagine da cartolina! Il luogo è spettacolare e selvaggio, le onde sono spesso giganti, la spiaggia sembra essere al limite della civiltà, un paradiso perduto, proprio quello che a volte cerchiamo per “staccare”. La strada per arrivarci non è male ma è sterrata. Anche se non è indispensabile, sarebbe bello avere un 4×4.

I principali ristoranti di Kauai

  • Beach House Restaurant  (5022 Lawai Rd. – Koloa): locale che serve piatti della cucina pacifica con vista mare circondata da un palmeto. Vincitore del titolo di miglior ristorante di Kauai per 16 anni consecutivi.
  • Wrangler’s Steakehouse (9852 Kaumualii Hwy – Waimea): locale in stile paniolo (cowboy hawaiano) dall’atmosfera familiare rinomato per la sua carne. Non mancano zuppe e salad bar.
  • Sam’s Ocean View Restaurant (4-1546 Kuhio Hwy – Kapaa): questo ristorante serve pesce fresco dell’isola in un’ambientazione con vista mare. Vincitore nel 2016 del premio “Open table dinner’s choice”.

Alloggi consigliati vicino alle spiagge di Kauai

  • Kiahuna Plantation & Beach Bungalow (2253 Poipu Rd. – Poipu): hotel in un condominio circondato dal verde, direttamente sulla spiaggia e con tutti i comfort di casa.
  • Westin Princeville Resort (3838 Wyllie Rd.– Princeville, North Shore): si trova in una fortunata posizione lungo la scogliera, comprende al suo interno una spa, una piscina, un campo da golf e un centro fitness per aiutarvi a non perdere troppo la vostra forma.
  • Hotel Coral Reef (4-1516 Kuhio Hwy – Kapaa): situato sulla spiaggia con palme e un’invidiabile vista. In molte stanze le verande sono rivolte direttamente al mare.

Le perle nascoste di Molokai e Lanai

Molokai e Lanai sono due isole spesso considerate minori dal turismo internazionale; entrambe sono invece affascinanti e in esse consigliamo rispettivamente Papohaku Beach Park (West End Mile 14.9  Kaluakoi Rd. – Maunaloa/Molokai) e Hulopoe Beach Park (HI-440, Lanai City/Lanai) raggiungibili in escursione dall’isola di Maui.

Un modo speciale, sicuramente di grande effetto, per ammirare le spiagge e dare uno sguardo anche ad altre meraviglie di ogni isola è tramite un sorvolo in elicottero. Cliccando sul pulsante sotto

potrete accedere ai voli disponibili. Sarà un modesto investimento per un ricordo incancellabile!

Tour in elicottero alle Hawaii

Per trovare altri voli date un’occhiata anche al link sottostante, dove troverete un’utile tabella comparativa di tutti i voli dell’operatore Maverick disponibili alle Hawaii (Maui e Kauai sono in fondo alla pagina). Per conoscere le informazioni dettagliate del volo prescelto (prezzo, durata del volo, zone coperte) basta cliccare sul nome del tour.

Compara i tour in elicottero di Maverick

Ogni isola ha uno scalo internazionale ma per raggiungerlo è necessario farne almeno uno negli Stati Uniti continentali. Gli aeroporti si trovano ad Honolulu nell’isola di Oahu, a Kahului nell’isola di Maui, a Lihue nell’isola di Kauai e ad Hilo e Kona nell’isola di Big Island. Poi, se volete, potete “saltare” da un’isola all’altra con voli interni operati da Hawaiian Airlines, da Mokulele Airlines e Island Air Hawaii.

Le spiagge sono una parte integrante delle Hawaii e della vita dei suoi abitanti. Tanti sono i modi per goderle e per soddisfare le più svariate esigenze di chi le visita. Contestualmente agli splendidi litorali non perdete i meravigliosi tramonti dai colori intensi, dal sapore romantico e la bellezza della natura nelle sue infinite espressioni. Non limitatevi a sognare o immaginare di essere là. Spiagge, vulcani, natura, cultura, clima; qualunque sia il motivo che vi porta alle Hawaii non resterete delusi. Partite e vivete lo spirito di Aloha!


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Marianna Licia e Paolo
Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES