HomeIsole HawaiiBig Island Hawaii: cosa vedere? Tour alla scoperta di un’isola indimenticabile
Isole Hawaii

Big Island Hawaii: cosa vedere? Tour alla scoperta di un’isola indimenticabile

Big Island Hawaii
Hawaii, the Big Island: le attrazioni di un'isola senza paragoni!

Oggi vi parliamo dell’ennesima “perla” emozionante: Big Island. Così è denominata l’isola di Hawaii, quella geograficamente più a sud, da cui prende il nome tutto l’arcipelago. Varie leggende sono associate a queste isole e non mancano certo quelle legate alla nascita dell’arcipelago, ad esempio quella del semidio che le avrebbe letteralmente “pescate” dal mare, ma la vera storia di Big Island narra soprattutto dei suoi vulcani così importanti a livello morfologico, scientifico e turistico… per non parlare delle altre incredibili attrazioni. Dopo l’isola di Maui, l’isola di Ohau e la città di Honolulu, partiamo dunque alla scoperta della Big Island, Hawaii!

Hawaii: la Big Island in pillole

Big Island Hawaii cosa vederePrima di entrare nei dettagli, ecco alcuni info in pillole sulla Big Island: gli aeroporti, il clima, la suddivisione in regioni e un flash sulla maggiore attrazioni di Hawaii, i vulcani. Potrebbero esservi utili, oltre a quelle che leggerete qui, le informazioni e i suggerimenti che abbiamo dato nell’articolo Hawaii: informazioni preliminari per il tuo viaggio.

Come arrivare: gli aeroporti di Big Island

Big Island: questo soprannome le è stato giustamente assegnato perché è l’isola più grande, con un’estensione di 10.430 chilometri quadrati. Non c’è da preoccuparsi per le distanze perché i siti da visitare si raggiungono in un lasso di tempo non superiore ad un paio d’ore sia da Hilo che da Kona, entrambe sedi di un aeroporto internazionale. A proposito di aeroporti, per raggiungere le Hawaii è necessario fare almeno uno scalo negli Stati Uniti continentali.

Trova un volo per Big Island

Il clima: dove e quando andare?

Big Island ha un clima che va dal caldo al mite in base alla zona dell’isola in cui ci si trova. Una giacca per le zone collinari e vulcaniche non deve mai mancare. Il periodo più secco va da maggio a ottobre. La zona più piovosa è quella dell’area di Hilo sulla costa est, ma quello che potrebbe sembrare una pecca è invece alla base di una splendida e rigogliosa vegetazione tropicale con magnifiche cascate. Ma se proprio la pioggia non fa per voi optate per le più soleggiate Kona, Kailua e Waikoloa. Gli tsunami e gli uragani (da giugno a novembre) sono possibili ma non frequenti ed anche i cicloni tropicali sono rari.

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

Le regioni dell’isola di Big Island Hawaii

Per un miglior orientamento il nostro racconto di Big Island è suddiviso in base alle sue sette regioni.

  • Kona, con le spiagge anche di sabbia nera, le piantagioni di caffè e tanti giorni soleggiati;
  • Kohala Coast, con il suo charme tropicale, i migliori campi da golf e terreni di lava vulcanica;
  • North Kohala, con il suo paesaggio lavico tra campi da golf, siti storici e aree rurali in cui si aggira il paniolo, il cowboy hawaiano;
  • Hamakua Coast, un’oasi naturale con lussureggianti foreste tropicali, cascate e piccole fattorie;
  • Hilo, con il suo clima umido che ha permesso a madre natura di creare lussureggianti foreste tropicali con cascate e giardini in fiore, senza dimenticare la presenza del vulcano Mauna Kea;
  • Puna, tra foreste pietrificate dalla lava, spiagge di sabbia nera, eruzioni vulcaniche e villaggi nascosti dalla cenere;
  • Kau, la zona più arida e meno contaminata dall’uomo con spiagge di sabbia nera, l’energico vulcano Kilauea, i campi di macadamia, caffè e fattorie in cui si alleva il bestiame.

Tour organizzato di un giorno alla scoperta di Big Island

Vulcani Big Island: giganti dormienti…

Big Island cosa vedere
Kohala Coast

Big Island ospita cinque vulcani in superficie:

  • Kohala (Kohala Coast), inattivo da 60.000 anni fa, quindi ritenuto estinto e innocuo;
  • Manua Kea (Hilo) importante sede di osservatori astronomici, dormiente, sta facendo una “pennichella” da 3.500 anni e speriamo che il ”can che dorme” non si svegli! Si tratta di uno stupendo punto di osservazione per il tramonto. Inoltre, se si sommasse l’altezza in superficie di oltre 4.200 metri con quella ancor più grande nelle profondità marine, il Mauna Kea sarebbe la cima più alta del mondo;
  • Mauna Loa, attivo e vastissimo, con un’estensione di quasi 5.300 chilometri quadrati. Copre gran parte dell’isola;
  • Hualalai (Kohala coast) attivo, erutta generalmente 2 o 3 volte ogni 1.000 anni;
  • Kilauea (Kau), uno dei vulcani più attivi del mondo, non ha pace dal 1983. Per gli scienziati, di cui vogliamo fidarci, è un vulcano “buono”, tant’è vero che le sue eruzioni sono una delle attrazioni più attese dell’isola (è interessante il suo sito Hawaii Volcanoes National Park).

 

Avventura sul vulcano: info sul tour

Alla scoperta di Kona

Iniziamo il nostro tour a ovest, da Kona, il paese da cui prende nome la regione. E’ una cittadina che spesso viene associata alla vicina Kailua, formando il nome di Kailua-Kona anche se si tratta di due entità diverse. Kona è nota per le boutique, le gallerie d’arte e i ristoranti.

Kailua: tramonti indimenticabili…

Big Island HawaiiSeguendo la lunga strada costiera Alii Drive, affacciata alla Kailua Bay, si raggiunge il villaggio di Kailua, dove la maggior parte delle attrazioni è concentrata nel grazioso centro città (downtown). Questo è uno di quei luoghi in cui ci si sente in pace col mondo. E’ molto piacevole passeggiare lungo il lato interno della strada costeggiando edifici colorati che ospitano ristoranti, negozi e siti storici, e dall’altro lato godere di palme ondeggianti, piccole spiagge e l’immensità dell’oceano, nel quale si getta il sole che regala splendidi tramonti. Questi momenti e queste immagini non si dimenticano.

… e monumenti da visitare

Big Island Hawaii cosa vederePrima di essere annesse agli Stati Uniti le isole Hawaii erano una monarchia; ancor oggi questo aspetto della loro storia è molto sentito e vivo. Hulihee Palace era la casa per le vacanze dei reali hawaiani, ora divenuta un museo in cui sono esposti antichi arredi e manufatti: la visita alle sue stanze è quel che ci vuole per fare un salto indietro al tempo del re. Lungo la Alii Drive ci sono anche tre chiese:

  • La Saint Michael the Archangel church del 1850 si trova in un’ampia area verde, perfetta per le celebrazioni che spesso si svolgono all’esterno, vicino alla nicchia a forma di grotta che ospita una piccola statua della Vergine Maria.
  • La Mokuaikaua church è la più antica chiesa cristiana delle Hawaii costruita nel 1837. Un muro con un arcata accoglie i visitatori nel complesso religioso. L’esterno in pietra dell’edificio crea un interessante contrasto con l’interno in legno di Koa, un materiale molto comune dell’arcipelago.
  • La chiesetta bianca e blu denominata Saint Peter by the Sea si affaccia sull’oceano ed è un perfetto spot fotografico. E’ soprannominata the “Little Blue church”.

Non lontano da Alii Drive si trova un area portuale (Kaahumanu Place) da cui è possibile organizzare immersioni, attività di snorkeling e pesca. La cittadina di Kailua coi suoi circa 11.000 abitanti è un centro turistico e commerciale, un angolo di paradiso che attrae gli amanti del sole e delle spiagge. A breve distanza, verso sud, si trova Kahaluu Beach Park, con la sua spiaggia bicolore, sia bianca che nera. Questo è uno dei migliori punti di Big Island in cui praticare snorkeling, osservare colorati pesci tropicali e probabilmente qualche tartaruga marina. Nelle sue acque si trovano rocce laviche, sabbia e coralli. Gli amanti del surf possono praticarlo qui in inverno.

Da Kailua-Kona, dirigendosi verso sud, in 30-45 minuti si raggiungono due siti di rilevanza storica.

Big Island cosa vedereIl primo che incontriamo è il James Cook Monument, affacciato alla Kealakekua Bay, una baia ideale per la pratica del kayak, lo snorkeling e le immersioni. La morte dell’esploratore James Cook avvenuta qui il 14 febbraio 1779 viene ricordata con una lapide su una colonna bianca. Cook fu il primo europeo a documentare il suo arrivo alle Hawaii. Dopo uno sbarco tranquillo avvenuto in questa baia e un pacifico incontro con la tribù locale, Cook e il suo equipaggio ripresero il mare ma durante la navigazione incontrarono una tempesta che danneggiò la loro nave e li costrinse a tornare indietro; in quella circostanza un nativo rubò una barca a Cook che, per riaverla, decise di prendere in ostaggio il capo tribù. Non fu idea felice perché la faccenda terminò con la morte dell’esploratore.

Info sulla crociera nella Kealakekukula Bay

A sud di questo sito si trova un luogo (circondato da mura) molto importante per la cultura hawaiana, tanto importante da essere considerato sacro: si tratta di Pu’uhonua O Honaunau (1871 Trail-Honaunau) soprannominato a place of refuge (un luogo di rifugio). Si racconta che coloro che avevano infranto la legge, per evitare di essere giustiziati, dovevano correre verso le mura e cercare con tutte le loro forze di addentrarsi. Chi riusciva nell’impresa non poteva più essere perseguito penalmente, chi raggiungeva questo sito veniva graziato.

All’ingresso si trovano alcuni kii, aggressive sculture in legno dalle sembianze umane. Questa è una buona location per fare surf, immergersi, fare snorkeling e al di là del significato storico è un’area con una bella baia rocciosa, ma anche con palme e piccole pozze in cui osservare da vicino le tartarughe marine; è un luogo interessante.

Infine… una chicca!

Big IslandCi spostiamo da questo sito ma restiamo sempre nell’area di Honaunau per visitare una “chicca”: la Saint Benedict Painted Church (84-510 Painted Church Rd.). E’ una chiesa cattolica in stile gotico costruita dal 1899 al 1902 da un missionario religioso cattolico belga che ne ha dipinto il soffitto e i muri interni con immagini bibliche di particolare bellezza. Da non perdere.

Kohala Coast: spiagge da sogno!

spiagge big islandLa Kohala Coast si presenta come una zona dai servizi eleganti e raffinati, con sistemazioni alberghiere e ristoranti. Qui spicca Hapuna Beach State Park, la più grande spiaggia di sabbia bianca presente sull’isola. Luogo ideale per nuotare, fare snorkeling e bodyboarding. Segnaliamo anche lo Spencer Beach Park, con la spiaggia di sabbia bianca e frondosi alberi, ideali per ripararsi dal sole. Le acque solitamente calme rendono questo luogo ideale per nuotare e fare immersioni. Gli amanti del golf troveranno il loro green perfetto in questa parte dell’isola: consigliamo il Waikoloa Beach Golf Course presso il Waikoloa Beach Resort (600 Beach Dr-Waikola) in prossimità dell’oceano.

North Kohala: il lato rustico di “Big Island” Hawaii

spiagge big island hawaiiUn territorio più collinare e rustico è l’immagine del North Kohala. Il nostro tour prosegue a Kaunaoa Beach, una spiaggia circondata da palme (accesso tramite la Manua Kea Beach Dr.). Questa è una delle poche spiagge di sabbia bianca in questa parte di Big Island ed è una buona location per fare snorkeling. A causa delle correnti non è un luogo adatto al surf. Due piccole barriere coralline ai lati della spiaggia impreziosiscono questo tratto di mare. Di sera si possono osservare le razze.

Waimea, città di cowboy hawiani

Al termine della highway 270 si trova la Pololu Valley, una valle che forma un taglio profondo tra le Kohala Mountains. Unitamente alla sua spiaggia nera e all’alta scogliera è uno dei luoghi più visitati dell’isola; per raggiungerla a piedi occorrono circa 10-15 minuti. Ci si può arrivare anche a cavallo e il panorama si gode anche da un belvedere. Nella parte interna di questa regione si trova Waimea, la più grande città, non sulla costa, a 815 metri di quota, dallo stile country.

Big Island cosa vedereQui c’è una grande concentrazione di paniolo, i cowboys hawaiani, perché questa località è legata al Parker Ranch (66-1304 Mamzlahoa Hwy.- parkerranch.com), un’enorme tenuta di 10.000 ettari dedita all’allevamento del bestiame e alle attività ad esso collegate. I visitatori sono i benvenuti e possono sperimentare la vita in fattoria come pure assistere agli eventi. E’ uno dei ranch più grandi degli Stati Uniti e il più esteso delle Hawaii.

In breve, quando il capitano John Parker del Massachusetts sbarcò in questa terra dieci anni dopo l’arrivo di Cook, portava con sé 5 mucche che donò al sovrano il quale le accettò lasciandole libere di pascolare e di moltiplicarsi. John Parker amava talmente quei luoghi da desiderare di imparare la lingua e di integrarsi alla popolazione; poi sposò addirittura la nipote del re. Alla coppia fu assegnato una tenuta che ha dato vita all’impero ora rappresentato dal Parker Ranch.

I petroglifi di Puako e i centri turistici di Hawi e Kapaau: cosa vedere?

Big IslandSempre a Waimea, ma di natura totalmente diversa, è il sito storico Puako Petroglyph (N. Kaniku Dr.), il più esteso terreno di petroglifi delle Hawaii nonché la più grande concentrazione nel pacifico. Qui si trovano più di 300 incisioni risalenti a migliaia di anni fa lasciate probabilmente dai primi abitanti hawaiani. Questo luogo è accessibile attraverso l’Holoholokai Beach Park, ubicato nel Mauna Lani Resort.

Da Waimea lungo l’autostrada panoramica Highway 250 si arriva al villaggio di Hawi, fra colline, pascoli verdi e bestiame. A pochi passi dal mare il paese di Kapaau è famoso per la presenza della statua originale del re hawaiano Kamehameha I, colui che unì le Hawaii in un unico regno e che qui è nato. La statua si trova davanti al centro civico (Akoni Pule Hwy.). Una leggenda riguardante questo monarca racconta che una luce nel cielo con piume simili a un uccello avrebbe segnalato il luogo di nascita di questo capo. Gli storici ritengono che Kamehameha sia nato nel 1758, l’anno in cui la cometa di Halley passò sopra le Hawaii.

Hamakua Coast, valle lussureggiante ricca di cascate

Big Island HawaiiDalla regione di North Koala ci dirigiamo pienamente verso est, nella lussureggiante e verde Hamakua Coast diretti alla Waipio Valley il cui nome in hawaiano significa “acque curve”. Il dislivello è di 610 metri e la strada che scende a valle è lunga quasi un chilometro con una ripidità del 25%. Dal lookout, il belvedere, tutte le macchine fotografiche si scatenano; anche se è una strada pavimentata si percorre solo con un veicolo 4×4. Nella valle c’è qualche fattoria che coltiva il taro, il tipico tubero violaceo hawaiano.

Questa valle, ora sacra, fu residenza permanente di molti dei primi re delle Hawaii. Una curiosità  cinematografica: la scena finale del film Waterworld del 1995 con Kevin Costner è stata girata qui. Dal Waipio Valley Lookout a Hilo si percorre l’Hamakua Heritage Corridor, una strada panoramica lungo la costa che passa attraverso lussureggianti foreste tropicali, cascate e vista mare: un gioiello della natura. Continuando a sud in questa regione verdeggiante, incontriamo un paio di belle cascate. Le prime sono  le Umauma falls (termine della Akaka Falls Rd.-Hakalau) inserite fra le 10 migliori delle Hawaii. Per l’esattezza, si tratta di una serie di tre cascate ravvicinate circondate da una vegetazione tropicale. I più avventurosi possono cimentarsi nell’adrenalinica zip line.

Info sulla zipline experience

Le seconde sono le Akaka Falls (Akaka Falls Rd.-Honomu), all’interno dell’omonimo magnifico parco, che si tuffano da un’altezza di 135 metri in una gola erosa dal fiume circondata da una lussureggiante vegetazione tropicale. Se amate la natura non perdete quest’area.

L’incantevole Hilo: le attrazioni da visitare

Ancora più a sud arriviamo nella regione di Hilo, da cui prende il nome l’omonima città capoluogo dell’isola e centro abitato più grande di Big Island. I suoi abitanti, circa 44.000, possono godere di magnifiche aree verdi e della bellezza dell’ampia Hilo Bay su cui si affaccia la città. La natura di Hilo e dei suoi dintorni è incantevole. Iniziamo il nostro tour dal downtown (il centro città) lungo la Kamehameha Ave con edifici in legno adibiti a negozi, gallerie d’arte e ristoranti affacciati sulla baia. Su questa strada si può visitare il Mokupapapa Discovery Center dedito alla conservazione marina nell’ambito delle Hawaii.

Per i più golosi…….e per chi ama le stelle!

Alla Manua Loa Macadamia Nut Factory (16-701 Macadamia Nut Rd.) è possibile scoprire e conoscere di più sulla noce di macadamia tipica dell’arcipelago proposta al naturale e in varie altre composizioni. Durante la visita è possibile effettuare un percorso di circa 5 chilometri attraverso un campo di macadamia, vedere alcuni dei processi di lavorazione e assaggiare una gustosa noce. E’ difficile lasciare questo centro di produzione senza averne acquistato almeno un sacchetto. Dai piaceri del palato ai piaceri della conoscenza il passo è breve: possono recarsi al L’Imoloa Astronomy Center of Hawaii (600 Imola Place) attende gli appassionati di astronomia e non solo. A disposizione dei visitatori ci sono un planetario, spettacoli e mostre.

L’albero di baniano di Hawaii e altre attrazioni

Big Island Hawaii cosa vedere
Wailuku River State Park

Oltre alla via principale della città, merita certamente una visita la Banyan Drive, un magnifico viale lungo il quale  superlativi alberi di baniano, caratteristici per le loro “radici aeree”, mettono in mostra la loro imponenza. Questo viale è in prossimità della costa ed è stato soprannominato anche Hilo Walk of Fame perché i banyan tree, qui presenti sono stati piantati da celebrità come attori, religiosi e politici (es: Franklin Delano Roosvelt e Richard Nixon). Oltre allo spettacolare albero di baniano, si possono visitare almeno altre sei località in zona:

  • nei pressi della Banyan Drive, affacciato sulla Hilo Bay, si trova il Liliuokalani Park (189 Lihiwai St) donato alla città dall’omonima regina hawaiana. E’ un tranquillo e rilassante giardino giapponese con specchi d’acqua, un ponte, statue, pagode, la casa del te e un portale d’accesso chiamato torii, tipico della cultura nipponica.
  • il Panaewa Rainforest Zoo (800 Stainback hwy.) ha la particolarità di essere l’unico zoo statunitense situato in una foresta tropicale con piante, bamboo, palme, orchidee e laghetti con gigli. Questo ambiente è facile da percorrere per la presenza di camminamenti pavimentati. L’ingresso è gratuito e al suo interno si possono incontrare animali come la tigre bianca del bengala, il geco leopardato, l’iguana verde e i lemuri; non manca anche una fattoria.
  • alle Hawaii le cascate proprio non mancano e le Rainbow Falls (off Waianuenue Ave.), situate all’interno del Wailuku River State Park, sono una meta che non dovrebbe mancare nella lista. Alte 24 metri, larghe 30 metri e circondate da una lussureggiante foresta pluviale, scorrono sopra una cava naturale di lava. Terminano in uno specchio d’acqua di color turchese. Al di là della loro bellezza intrinseca sono una delle mete preferite per gli splendidi arcobaleni che si creano dopo la pioggia; da qui il loro nome. Secondo la mitologia hawaiana in questa zona abita un dea di nome Hina.
  • a circa 5 km da Hilo si trovano i Nani Mau Gardens (421 Makalika St.) un paradiso di 8 ettari tra fiori tropicali, piante esotiche e native. Per la loro bellezza questi giardini non potevano essere chiamati con un nome più appropriato, in quanto Nani Mau in hawaiano significa “per sempre belli”. L’ingresso è a pagamento e al suo interno si trovano palme, ibiscus, alberi del pane, orchidee e kukui nut tree (l’albero simbolo delle Hawaii). Fra il verde si scorge la Japanese Bell Tower, una campana giapponese costruita senza utilizzare chiodi o viti. Nel giardino si trova anche un belvedere, il Makalapua Lookut, da cui si ammira un panorama tropicale e si può fare bird watching.
  • a Papaikou, a poca distanza da Hilo e affacciata alla baia di Onomea, c’è l’Hawaii Tropical Botanical Garden (27-717 Old Mamalahoa Hwy.) soprannominato garden in a valley on the ocean (giardino in una valle sull’oceano). In una vallata di 17 ettari si trovano sentieri naturali, una foresta pluviale tropicale e fiumi, il tutto con vista sull’oceano; davvero un capolavoro di madre natura.
  • spostandoci nell’entroterra della regione di Hilo troviamo uno dei più famosi vulcani dell’isola, il dormiente Mauna Kea, il punto più alto dell’isola con i suoi 4.207 metri. Secondo la mitologia hawaiana ricca di storie, leggende e divinità, la sua cima è sacra. Data l’elevazione, il paesaggio varia decisamente a seconda dell’altitudine. Qui si trova uno dei luoghi migliori per le osservazioni astronomiche. Per meglio apprezzare la vostra visita consigliamo uno stop al Visitor Information Station. Oltre quest’area si può accedere solo con un veicolo a 4 ruote motrici. Si raccomanda di essere in buona salute se s’intende raggiungere l’area più elevata. Durante la visita è necessaria una giacca pesante (in cima la temperatura è molto fresca), servono scarpe comode e resistenti, acqua e crema protettiva per la vicinanza al sole. Consigliamo di effettuare un tour guidato sia per il panorama mozzafiato a quota 4.207 metri, sia per il tempo in compagnia degli astronomi con il telescopio: ecco tutte le info per questo tour.

Tour in elicottero su cascate e vulcani di Hilo

Puna, un paesaggio modellato dalla lava

Big IslandA sud della regione di Hilo si trova quella di Puna che da un lato confina con quella di Kau dove si trova il vulcano attivo Kilauea. E proprio la vicinanza del vulcano ha formato e modificato il paesaggio lasciando segni suggestivi ed effetti creati dalla lava. Le particolari formazioni all’interno del Lava Trees State Park (HI-132, Pahoa) sono state prodotte dalle colate laviche espanse nel tempo fra gli alberi e la vegetazione, formando un “giardino di sculture”.

Un altro punto d’interesse nel distretto di Puna è Volcano Village, dove artisti, scienziati, artigiani e contadini, svolgono le loro attività nella pace della foresta pluviale. La domenica mattina si tiene un mercato con fiori, verdure e prodotti da forno. Questo genere di eventi, un po’ fuori dai terreni battuti, ci porta nella dimensione più vera delle Hawaii.

Kau, la terra del vulcano Kilauea

spiagge big islandIl nostro giro dell’isola si conclude nella regione di Kau, la parte sud dell’isola. In questa zona troneggia con i suoi 1.247 metri il Kilauea, il più attivo vulcano di Big Island: un’irresistibile attrazione. E’ popolato da specie animali e circondato da piante e dalla foresta tropicale. Al suo interno è possibile fare arrampicate seguendo gli hiking trails (percorsi) e osservare lo scorrere della lava che scende a picco sull’oceano. Si organizzano tour per assistere allo spettacolo offerto dal vulcano e di notte l’impatto visivo assume dimensioni incredibili.

Il vulcano è percorribile anche in auto lungo i percorsi stabiliti dai ranger che possono variare a seconda dei momenti eruttivi. Per questa sua caratteristica il Kilauea è definito “the world’s only drive-in volcano.” (l’unico vulcano al mondo che si visita in auto). Chi volesse provare un esperienza suggestiva può decidere di pernottare in uno dei due campeggi in loco. Per avere maggiori informazioni e consigli recatevi al Visitor Center accanto al Volcano Art Center Gallery.

Spiagge nere e… verdi!

spiagge big island hawaiiProprio per la presenza dei vulcani, a Big Island possiamo ammirare spiagge di sabbia nera come Punaluu Black Sand Beach (tra Pahala e Naalehu) con le sue tartarughe e le acque poco adatte al nuoto. Ma nella regione di Kau c’è un “tesoro”, l’unica spiaggia verde al mondo… proprio così, verde, avete letto bene e il suo nome è Papakolea Beach. Il colore della sua sabbia è conferito dalla presenza di olivina, una pietra semi-preziosa. Questa spiaggia appartata si trova non molto distante da Ka Lae, il punto più a sud degli States. Si dice che i primi polinesiani che arrivarono alle Hawaii siano sbarcati qui.

Attività e tour marittimi alle Hawaii

Segnaliamo due compagnie che effettuano tour in barca per l’osservazione di  delfini, mante, balene, per fare snorkeling e godersi il panorama al tramonto magari durante una piacevole cena a bordo: Kohala Tours (69-201 Waikoloa Beach Dr.-Waikoloa) e Blody Glove Cruises (75-5659 Kuakini Hwy.-Kailua). Consigliamo di rivolgersi a Manta Ray Dives of Hawaii (74-380 Kealakehe Parkway, Kailua-Kona) per vivere indimenticabili avventure “ecologiche”, diurne o notturne, nel mondo marino (mantaraydivesofhawaii.com). Big Island può essere visitata attraccando con una nave da crociera al porto di Hilo o Kailua-Kona, tramite un escursione da un’altra isola (il nostro consiglio è di investire più di una giornata) e con sorvolo in elicottero tramite la Blue Hawaiian Helicopters (2450 Kekuanaoa St.-Hilo).

Tutte le attività disponibili a Big Island

Eventi e Manifestazioni a Big Island Hawaii

A Big Island si svolgono varie manifestazioni.

  • Il Lei Day si svolge il 1° di maggio. Durante questo momento di festa si vivono le Hawaii “vere”, ci sono esibizioni di hula, dimostrazioni di lei (la tipica collana di fiori hawaiana), rappresentazioni culturali e musica. Questo festeggiamento riunisce storia e cultura delle Hawaii. A Hilo si svolge al Kalakaua park (136 Kalakaua St.). Se vi incuriosisce il Lei, date un’occhiata a questa attività.
  • La festa in onore di Kamehameha I, il re che unificò le isole Hawaii viene celebrata verso metà giugno nel Kamehameha Day con parate, musica, balli, artigianato e cibo. A Kapaau (North Kohala), il paese natale di questo re, gli eventi si svolgono al Kamehameha Park (Kamehameha Park Rd.). I suddetti eventi citati si svolgono in tutto l’arcipelago.
  • Durante la settimana di Pasqua si svolge per sette giorni a Hilo il Merrie Monarch Festival, che onora il legame lasciato dal re Kalakaua, attraverso le tradizioni, la lingua nativa e le arti. L’evento viene celebrato con balli tipici di hula, una parata e una fiera d’arte. Varie sono le location in città, una delle quali è il Kalakaua Park (tra Kinoole St. e Keawe St.).
  • Al Parker Ranch (66-1304 Mamalaoa Hwy.) a Waimea, nella  North Kohala si può assistere al 4th of July Rodeo. In questo immenso ranch c’è un’area specifica per i rodei. I biglietti per partecipare all’evento si comprano al Park Ranch Store. Uno spazio viene dedicato anche ai keiki, i più piccoli, che si sentiranno dei veri cowboy in erba cavalcando i pony e facendo pratica con la corda (rope practice). Non mancano bancarelle di cibo e oggettistica varia.
  • Nella Kona Coast fra luglio e settembre (con data variabile all’interno del periodo) ha luogo l’International Billfish Tournament con gare di pesca tra team da tutto il mondo. Un altro evento sportivo che coinvolge l’isola in ottobre è l’Ironman World Championship che consiste in una prova di triathlon: una gara di nuoto, una maratona a Kailua (regione di Kona), infine un percorso in bici che dalla Kona Coast termina alla Kohala Coast. Durante la stagione del raccolto il famoso caffè di Kona viene celebrato a novembre a Kailua (regione di Kona) nel Kona Coffee Festival. Si festeggia alla  grande con 10 giorni di musica, balli, assaggi di cibo, tour nelle fattorie, mostre d’arte e perfino l’elezione di Miss Kona Coffee.

Shopping nella Big Island

Ecco alcuni suggerimenti per gli acquisti. Il Kona International Market (74-5533 Luhia St.-Kona) è un piacevole insieme di negozi che vendono oggetti di artigianato locale, prodotti asiatici ed altro. Al suo interno si trova un food court, con varietà di cibi internazionali. Al Waikoloa Beach Resort (69-201 Waikoloa Beach Dr.–Waikoloa, Kohala Coast) c’è il Queen’s Marketplace, soprannominato the gathering place of the Koala Coast (il luogo d’incontro della Kohala Coast). Il complesso è all’aperto, con fontane e specchi d’acqua. Il centro commerciale si trova presso il Waikoloa Beach Marriott Resort & Spa.

Nella Kohala Coast a Waikoloa, al  250 di Waikoloa Beach Dr. si trova the King’s Shops, uno dei luoghi di shopping più noti dell’isola, con negozi alla moda e boutique. The Shops at Mauna Lani (68-1330 Mauna Lani Dr.–Waimea, North Kohala) è una destinazione chic con boutique e negozi island style. Ogni lunedì e giovedì alle ore 19 si tengono spettacoli di hula. Per la scelta di un “classico” centro commerciale suggeriamo il Prince Kuhio Plaza (111 E. Puainako St.) a Hilo mentre gli ABC Stores sono una catena locale di negozi in cui si trova di tutto, dal cibo agli accessori, dai vestiti al makeup.

Dove mangiare? Qualche suggerimento

Consigliamo di provare la cucina locale e di assaggiare i piatti di alcuni locali che suggeriamo.

  • Il ristorante della catena Bubba Gump Shrimp Co. si trova a Kailua (nella regione di Kona) al 75-5776 di Alii Drive. Questo locale si è ispirato al film Forrest Gump e al personaggio di Bubba Gump; offre una graziosa location con vista oceano dove è possibile effettuare un pasto con vista mare. Durante la stagione invernale è possibile osservare il passaggio delle balene.
  • Presso il Fairmont Orchid Hotel c’è un ristorante raffinato, il Brown’s Beach House restaurant (1 N. Kaniku Dr.-Waimea) che propone specialità della cucina hawaiana; la location esterna con palme e torce rende ancor più suggestiva la vista sulla baia di Pauoa.
  • Il Tommy Bahama Restaurant, Bar & Store (68-1330 Mauna Lani Dr.-Waimea, North Kohala) presso The shops at Mauna Lani non è solo il noto negozio di Tommy Baham,  ma offre anche un servizio bar e ristorante. La location offre viste spettacolari e un lanai spazioso (veranda). I piatti sono a base di ingredienti locali e pesce.
  • Per una atmosfera più informale ma in pieno “spirito di Aloha” consigliamo il Bamboo restaurant (55-3415 Akoni Pule Hwy–Hawi, North Kohala) con piatti a base di ricette del pacifico, un menu creativo e prezzi contenuti. Per i più piccoli è stato creato il keiki menu (menu per i bambini).

Dove dormire a Big Island? Hotel consigliati

Big Island dove dormire
Fairmont Orchid Hotel

Per il soggiorno si può scegliere fra moltissime sistemazioni, non tutte a prezzi contenuti. La media delle tariffe è comunque più bassa rispetto alle altre isole, come abbiamo dettagliato nel nostro articolo su quanto costa un viaggio alle Hawaii.

Kona Seaside Hotel

A Kona, nell’omonima regione, consigliamo il Kona Seaside Hotel  (75-5646palani Rd.-Kona), struttura dal buon rapporto qualità-prezzo in una location affacciata sull’oceano. Verifica la disponibilità

Fairway Villas Waikoloa

A Waikoloa le strutture alberghiere sono ambite e conseguentemente poco economiche ma il Fairway Villas Waikoloa by Outrigger (69-200 Pohakulana Place-Waikoloa, Kohala Coast) è un buon compromesso fra posizione e costo. Ha un campo da golf, è vicino alla spiaggia e con una piacevole camminata di 5 minuti si arriva al già citato complesso The Kings’ Shops. Verifica la disponibilità

Mauna Kea Beach Hotel

Per una circostanza speciale il Manua Kea Beach hotel (62-100 Mauna Kea Beach Dr.-Waimea, North Kohala) è una sistemazione di lusso direttamente sulla Kaunaoa Bay, su una soffice spiaggia di sabbia bianca. Verifica la disponibilità

Nella parte est dell’isola segnaliamo due alberghi a Hilo.

Il Castle Hilo Hawaii hotel (71 Banyan Dr.- a poco più di 3 km dall’aeroporto) unisce il fascino antico alla contemporaneità. Bellissime viste della Hilo Bay e lo sfondo del vulcano Mauna Kea faranno da cornice. Le camere e le suite sono tutte  arredate in modo diverso e molte di esse possiedono un lanai (veranda). I servizi in loco comprendono una piscina, un salone di bellezza, un general store e un gift shop. Non mancano neppure eventi con musica dal vivo. Verifica la disponibilità

Chi non desidera investire cifre importanti nell’alloggio può soggiornare all’Hilo Bay hostel (101 Waianuenue Ave.-centro storico), un ostello restaurato risalente al 1913 che ora offre servizi moderni. I dormitori sono arredati in modo semplice ma sono puliti e spaziosi. La struttura mette a disposizione un’ampia cucina, una lava/asciuga a gettoni, un parcheggio gratuito e un giardino con patio. Verifica la disponibilità

Tutti gli hotel disponibili a Big Island

Mahalo Nui Loa Big Island, “grazie mille Big Island” per i deliziosi villaggi che punteggiano le coste, per le vallate, per le colline, i tuoi vulcani, per gli spettacoli naturali che ci offri, …per le tue meraviglie!

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Marianna Licia e Paolo

Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Lascia un Commento

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

50% di Sconto

su tutti i nostri Ebook!

Viaggi-USA Newsletter