Little Italy the Bronx

Little Italy the Bronx (Arthur Avenue): cosa vedere e come visitarla

Ottobre 21, 2022 /

Arthur Avenue è una strada del quartiere residenziale di Belmont, nel Bronx. Ed è qui che troverete una delle aree di New York chiamata Little Italy (da non confondersi con la Little Italy di Lower Manhattan, nei pressi di Mulberry Street, o con la Little Italy di Brooklyn). Questa zona è un piccolo mondo a sé, ricco di negozietti gastronomici, panetterie, negozi di abbigliamento e oggettistica, oltre che caffè e ristoranti. Il tutto, ovviamente, rigorosamente in stile Bel Paese. La Little Italy del Bronx non rientra fra le più famose cose da vedere a New York, tuttavia può affascinare chi è in cerca di autenticità e destinazioni lontane dal turismo di massa.  

Dove si trova

Arthur Avenue si trova nel Bronx, all’interno del quartiere di Belmont, a due passi dal New York Botanical Garden e dallo Zoo del Bronx. L’area che prende il nome di Little Italy si snoda lungo Arthur Avenue (lunga poco meno di 2 chilometri), tra Crescent Avenue e l’East 189th Street.

Come arrivare

arthur avenue

Purtroppo nei pressi di Arthur Avenue non ci sono fermate della metro, dei pullman o di altri mezzi di trasporto. È quindi necessario arrivare il più vicino possibile e poi proseguire a piedi. Se ci si sposta con la metropolitana, la fermata più comoda cui scendere è quella di Fordham Road, raggiunta dalle linee rosse B e D (ve n’è anche una con lo stesso nome lievemente più lontana raggiunta dalla linea verde 4). Da lì, in circa 15 minuti di passeggiata si arriva in Arthur Avenue. Oppure, sempre con le linee B e D, si può scegliere di fermarsi alla fermata della metropolitana 182nd-183rd Sts e poi proseguire a piedi per circa una ventina di minuti. Ma tutto dipende dal punto dal quale si parte.

I tempi di percorrenza medi da Times Square alla fermata Fordham Road sono di 35 minuti circa, a cui si aggiunge circa un quarto d’ora per arrivare ad Arthur Avenue.

Breve storia della Little Italy del Bronx

La storia della Little Italy del Bronx risale ai primi anni del XIX secolo, quando numerosi emigrati italiani scelsero questo quartiere e lo elessero a loro nuova dimora. Non solo Arthur Avenue, ma anche la zona del Morris Park furono epicentri della cultura e di usi e costumi degli italiani in America. Fu qui che si stabilì la comunità più nutrita di nostri connazionali espatriati a New York, mentre altri preferirono installarsi nei quartieri di Pelham Bay, Fordham e Country Club.

La strada prende il nome dal 21° Presidente degli Stati Uniti d’America, Chester Alan Arthur, uno dei più impegnati nella difesa dei diritti civili. La storia di Arthur Avenue, tuttavia, è più antica e le sue origini possono essere tracciate già nel XVIII secolo, quando l’imprenditore Pierre Lorillard vi aprì una fabbrica di tabacco che, cento anni più tardi, fu spostata dalla famiglia nel New Jersey. A seguito del trasferimento, la fabbrica fu venduta e divenne la sede di quello che è, oggi, il New York Botanical Garden. Oggi, Arthur Avenue con la sua Little Italy è una tappa affascinante per chi visita la Grande Mela e desidera assaporare atmosfere autentiche.

Perché visitarla

little italy in bronx

Ci sono davvero molti motivi per cui Arthur Avenue, la Little Italy del Bronx, deve essere vista. Perché è considerata la vera e più autentica “Piccola Italia” di New York, nonché quella meno inflazionata. È autentica e caratteristica, l’atmosfera che vi si respira è calda e accogliente, i sapori e i colori che si trovano qui creano un caleidoscopio di emozioni che sono difficilmente raggiungibili in altri quartieri.

Passeggiando lungo la via, poi, ci si rende conto di come l’influenza, la creatività e il savoir-faire dei nostri ex-connazionali abbiano fornito a negozi, ristoranti, caffè e botteghe quel tocco inconfondibile di Made in Italy che tutto il mondo ci invidia. Ma soprattutto, è difficile trovare un altro posto a New York in cui, qua e là, spiccano piccole, ma fornitissime botteghe enogastronomiche che hanno il sapore dei nostri negozi di paese.

Cosa vedere e cosa fare

little italy bronx

Cosa fare ad Arthur Avenue (shopping e gastronomia)

Può sembrare paradossale, ma se chiedete ai newyorkesi qual è la vera Little Italy della Grande Mela, pochi vi risponderanno che si trova in Arthur Avenue e, allo stesso tempo, ci sarà invece chi vi assicurerà che questa è l’unica che merita di essere vissuta. È una sorta di “bolla” quasi fuori dal tempo e dal contesto metropolitano, dove ognuno di noi può sentirsi “a casa, ma lontano da casa”. Non so se rendo l’idea. Ad Arthur Avenue troverete davvero di tutto un po’: potrete fare dell’ottimo shopping, così come assaggiare eccellenti piatti di pasta, carne cucinata all’italiana, pane appena sfornato, tenendo ben presente che praticamente tutti i locali sono gestiti dai pronipoti di chi qui si insediò anni e anni addietro.

Per chi ama fare acquisti, lungo la via c’è l’imbarazzo della scelta: si passa dalle botteghe artigianali ai panifici di quartiere, dai negozi di abbigliamento al centro commerciale gastronomico. Per quanto riguarda quest’ultimo, la location che non potete perdere è l’Arthur Avenue Retail Market, un mercato al coperto in attività dal 1940, in cui scovare bancarelle che vendono fiori freschi, stand in cui comprare cibo al cartoccio, bar in cui sorbire il caffè alla maniera italiana, panetterie, gastronomie con salami, prosciutti, formaggi, verdure, fino alle macellerie e alle pescherie. Dentro, però, si trovano anche spazi dedicati a souvenir, complementi d’arredo, accessori, e ristoranti e vinerie. Un paradiso, insomma!

Per l’abbigliamento, invece, vi consiglio due indirizzi: l’Arthur Fashion (che trovate al 2415 di Arthur Avenue), specializzato in moda maschile elegante e che affitta anche smoking), e il Felix’s Custom Alterations (che si trova al 2344 di Arthur Avenue) che propone t-shirt spiritose, souvenir, oggetti regalo e abbigliamento sportivo. Mentre passeggiate lungo la Avenue, fateci caso: moltissimi negozi hanno l’insegna in italiano (lavanderia, attrezzi, verdure…)!

Gli appassionati di sigari, poi, devono sapere che Arthur Avenue ospita ben due store dedicati: La Casa Grande Cigars (adiacente al Felix’s Custom Alterations), negozio in cui non solo acquistare i sigari, ma ammirarne anche la lavorazione, guardando gli artigiani mentre li arrotolano, e Valentin Cigars, che si trova all’incrocio tra la 576 East e la 187th Street.

Certo è che, però, il vero punto di forza di Arthur Avenue è ciò che ruota intorno alla gastronomia, alla cucina e ai vini, il tutto rigorosamente Italian style. Vi suggerisco i negozi migliori.

  • Teitel Brothers che troverete all’angolo tra la 186th Street e Arthur Avenue, ha raggiunto il secolo di attività nel 2015 ed è gestito dalla quarta generazione della stessa famiglia. Qui troverete pane freschissimo, olive, formaggi, oltre a una miriade di altri ingredienti che vengono acquistati non solo dai cittadini, ma anche dai ristoranti della zona, e non solo.
  • Se pensate, poi, che la vera mozzarella italiana a New York sia solo un miraggio, vi ricrederete non appena entrati nella Casa della Mozzarella: l’indirizzo da segnarvi è 604 East 187th Street, nel cuore della Little Italy del Bronx. Il negozio è famosissimo per le mozzarelle artigianali, che potrete acquistare sia salate che non, e di tutti i formati possibili e immaginabili, proprio come le troviamo in Italia. Non solo mozzarelle, però, ma anche carne, formaggi, burrata e stracciatella, pasta e biscotti.
  • A noi italiani, si sa, piacciono i prodotti da forno. E allora non posso non menzionare la Madonia Brothers Bakery, che troverete al 2348 di Arthur Avenue: operativa da più di 100 anni, questa panetteria vende pane, grissini, dolci, biscotti, cannoli siciliani. Sappiate però che è sempre preso d’assalto e, quindi, sarà necessario mettersi in coda.
  • Se pensate, infine, che in una metropoli come New York non possano esistere macellerie e pescherie, vi devo contraddire suggerendovi di fare una visita a questi due indirizzi: Biancardi’s e il Cosenza’s Fish Market. Il primo è un’istituzione di Arthur Avenue (questo l’indirizzo 2350 Arthur Avenue), in attività dal 1930, che vende tutti i tipi di tagli di carne, maiale, polli, salsicce, trippa e animelle. Il secondo, invece, lo trovate al 2354 di Arthur Avenue ed è un vero e proprio mercato del pesce in cui acquistare ostriche freschissime, vongole, pescato del giorno e crostacei. Un consiglio? Fermatevi per un aperitivo nel bar adiacente al mercato, che serve pesce crudo accompagnato da bollicine.

Dove mangiare

arthur avenue bronx

Infine, non posso non suggerirvi alcuni locali in cui mangiare:

  • All’interno dell’Arthur Avenue Retail Market, per esempio, trovate il Mike’s Deli che, oltre ad essere negozio, ha anche un’area ristorante. Il menu è ricchissimo e propone antipasti tipici italiani (prosciutti, mozzarella, antipasti di pesce, bruschette), pizze, primi piatti, carni e sublimi dessert. Il costo a persona, per un antipasto e un primo, bevande escluse, parte da 30 $.
  • Al di fuori del mercato, poi, vi suggerisco di prenotare un tavolo al Roberto’s Restaurant, un locale delizioso dall’atmosfera calda e accogliente, che si trova al 603 di Crescent Avenue, a due passi dell’Arthur Avenue Retail Market. Il ristorante propone piatti della tradizione italiana come per esempio la parmigiana di melanzane, la pasta e fagioli, la costata di maiale e i dolci della tradizione, compreso il tiramisù. Il costo è abbastanza contenuto (si parte da 30 $ bevande escluse) e le porzioni sono abbondanti. Assicuratevi di andarci affamati!
  • Un locale che vi consiglio di provare per cena è, poi, il ristorante Emilia’s, al 2331 di Arthur Avenue, nel cuore della Little Italy del Bronx. Tra le specialità della casa vi ricordo gli arancini e panelle, gli gnocchi con la burrata e il pollo ai tre funghi. Per una cena da tre portate, bevande escluse, il costo parte da 58 $.
  • Infine, se amate i dolci, fate una tappa al DeLillo Cafe & Pastry Shop (a questo indirizzo 610 East e 187th Street): fondata nel 1925 da due immigrati calabresi, questa pasticceria sa deliziare tutti i palati, anche quelli più esigenti. Oggi troverete ben 232 mq di dolcezze, dal classico gelato in tanti gusti ai pasticcini, dalle torte ai cannoli, dalle sfogliatelle napoletane ai biscotti.

Attrazioni nelle vicinanze

Non di solo shopping è fatta la vostra visita; sì, perché nelle immediate vicinanze avrete modo di apprezzare alcune attrazioni davvero uniche, pietre miliari del turismo newyorkese.

  • Come il Giardino Botanico di New York, uno dei giardini botanici più grandi di tutti gli Stati Uniti, oltre che il più vasto di New York, che offre un’immersione nella natura pressoché totale, con le sue aree dedicate a piante particolari, giardini, alberi, una cascata, e tante altre meraviglie. 
  • O ancora lo Zoo del Bronx, uno degli indirizzi più amati dalle famiglie con bambini, ma non solo. Al suo interno sono ospitati più di 6.000 animali tra cui leoni marini, giraffe, babbuini, bisonti, leoni, rapaci e tanto altro ancora. Trattandosi del parco zoologico più grande di New York, per poterlo visitare al meglio e scoprirne le bellezze in anteprima, vi consiglio di leggere con attenzione la nostra guida completa al Bronx Zoo.

Più distante c’è un’altra attrazione che può essere interessante per gli amanti della storia, la Valentine-Varian House, una dimora storica che troverete nel quartiere di Norwood, al 3266 di Bainbridge Avenue (a circa 3 chilometri da Arthur Avenue). Costruita nel 1758, questa è la seconda dimora più antica del Bronx, oltre ad essere la più antica fattoria dell’epoca ancora esistente. Di proprietà della famiglia Varian fino al 1905, la casa è oggi parte dell’associazione che racchiude al suo interno le dimore storiche americane e ospita il Museo della Storia del Bronx.

L’edificio in stile georgiano è davvero bellissimo e mostra foto, oggetti, dipinti e tanto altro ancora, relativi al Bronx, alla casa stessa e alla storia del quartiere, dalla Guerra di Indipendenza Americana ai giorni nostri. Nel cortile antistante la casa troverete anche la statua di un soldato della Guerra Civile, che viene chiamata Bronx River Soldier o Bronx River Sentry.

La scultura è opera dell’artista John Grignola, al quale venne commissionata negli anni Novanta dell’Ottocento da un gruppo di veterani e che, nel corso dei decenni, fu spostata in diverse location sino a trovare la collocazione finale proprio qui. Una curiosità ulteriore sulla dimora è che, in origine, non si trovava dov’è oggi. Fu infatti spostata nella sua sede attuale nel 1965, mentre prima sorgeva sul lato opposto della strada. La decisione di muoverla e ricollocarla in nuova sede venne presa in concomitanza con l’inizio dei lavori di restauro per preservarne l’importanza storica.

È una zona sicura da visitare?

Come per altre zone o quartieri di New York, anche Arthur Avenue (e quindi l’area di Little Italy) è sicura, ma ciò dipende anche dalle accortezze che ognuno di noi dovrebbe sempre tenere a mente: non spostarsi da soli, evitare di esplorare strade buie, non vagabondare qua e là senza meta, non ostentare gioielli vistosi. Questi consigli, ci tengo a sottolinearlo, valgono in particolar modo per chi decide di vivere Arthur Avenue la sera. La soluzione può essere quella di prendere il taxi al vostro arrivo alla stazione della metropolitana, anziché raggiungere Arthur Avenue a piedi. Di giorno, l’unico consiglio da seguire è quello di non portare con sé preziosi e grandi somme di denaro, perché i borseggiatori ci sono, come ci possono essere ovunque.

Film famosi girati qui

La Little Italy del Bronx è stata protagonista di innumerevoli pellicole, video musicali, show televisivi, diventando quindi estremamente popolare e “riconoscibile”. Tra i film più famosi vi ricordo Bronx, diretto da Robert De Niro, ambientato in parte nei pressi di Belmont, Squadra speciale con Roy Scheider, in cui numerose scene furono filmate in Arthur Avenue e Hoffman Street. E poi ancora I Soprano, con una delle scene girate all’interno del Mario’s Restaurant.

E poi ancora la scena iniziale di Marty, vita di un timido è stata filmata in Arthur Avenue e nel film New York: ore tre – L’ora dei vigliacchi si riconoscono benissimo le strade tra Arthur Avenue e la 183th Street. Inoltre, forse non sapete che Joe Pesci cominciò la sua sfolgorante carriera di attore dopo essere stato scoperto da Roberto De Niro mentre faceva il cameriere in un ristorante di Little Italy.

Infine, anche se non si tratta di film, sappiate che qui è nato il famoso gruppo anni ’60 Dion and the Belmonts; Elio e le Storie Tese hanno inserito nel video-clip di Gargaroz una scena girata nella via, all’esterno di un negozio di alimentari; Lady Gaga ha girato il video della canzone Eh, Eh (Nothing Else I Can Say) a Little Italy e nei suoi immediati dintorni.

PS: Se siete dei fan dei film girati a New York spulciatevi la nostra sezione dedicata alla New York dei film


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

AVVISO COVID: Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo. Per saperne di più sui requisiti di accesso visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.


Potrebbe interessarti

Annalisa
Annalisa Costantino

Annalisa, giornalista e blogger, è mamma di due gemelle, lettrice appassionata e fervente sostenitrice del forest bathing. Dopo aver visitato tutti i continenti, si dice pronta a ricominciare daccapo.

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma. Per pubblicare un commento scorri in basso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES