Frick Collection a New York: come visitare la galleria d’arte di Manhattan

Gennaio 28, 2020 /
Frick Collection
Offerte Booking.com: Risparmia almeno il 15% su viaggi vicino a casa o soggiorni più lunghi fino al 30 settembre. Qui tutte le offerte!

Sulla Fifth Avenue c’è un grande edificio all’incrocio con la 70th Street che ospita capolavori di artisti come Rembrandt, Fragonard, Velàzquez, Goya, Van Dyck, Vermeer oltre ai nostri Tiziano, Bellini, Bernini, Lippi, Piero della Francesca: è la Frick Collection, una collezione di opere d’arte raccolte e portate a New York all’inizio del Novecento da un ricco industriale dell’acciaio, Henry Clay Frick.

La collezione è ospitata all’interno della Henry Clay Frick House, la residenza newyorchese del magnate dell’acciaio e della sua famiglia: con i suoi giardini e le sue sale merita già di per sé di essere visitata. Certamente, però, è la collezione di dipinti, sculture, arazzi, ceramiche e oggetti d’arte provenienti da varie parti del mondo che rendono la residenza famosa e che ti lasceranno senza parole.

Informazioni utili: come arrivare, biglietti, orari

Come accennato la Frick Collection è ospitata all’interno della Henry Clay Frick House, la residenza di Henry Clay Frick nell’Upper East Side, non lontano dal Guggenheim e dal Metropolitan Museum. L’indirizzo esatto è 1 East 70th Street.

Per raggiungere l’edificio che ospita la Frick Collection con la metropolitana di New York hai sostanzialmente due opzioni:

  • utilizzare la Linea 6 e scendere alla 68th Street Station e fare poco più di 5 minuti a piedi.
  • prendere o le Linee N, Q e R e scendere alla 72nd Street Station, ma in questo caso dovrete fare quasi un quarto d’ora a piedi.

Se sei in automobile, è utile sapere che il museo non ha un parcheggio e non ci sono posti auto liberi nelle vicinanze. Ci sono però alcuni parcheggi (a pagamento) nelle strade circostanti la Henry Clay Frick House.

Il biglietto di ingresso costa 22 dollari e include una audioguida (anche in italiano) e l’ingresso alle esposizioni speciali. Per gli anziani oltre 65 anni, per gli studenti con un documento e per gli invalidi c’è un biglietto ridotto di 17 dollari. I bambini sotto 10 anni non sono autorizzati alla visita.

Il primo venerdì del mese dalle 18:00 alle 21:00 (tranne che nei mesi di settembre e gennaio) l’ingresso alla Frick Collection è gratuito, mentre tutti i mercoledì dalle 14:00 alle 18:00 vige la formula “Pay what you wish”, potrai quindi visitare la collezione d’arte lasciando una offerta a piacere.

Puoi ammirare le opere della Frick Collection nei seguenti orari:

  • dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 18:00. L’ultimo ingresso previsto è alle 17:30;
  • la domenica dalle 11:00 alle 17:00. L’ultimo ingresso previsto è alle 16:30;
  • il lunedì è giorno di chiusura.

Le gallerie cominciano a chiudere alle 17:45 dal martedì al sabato e alle 16:45 la domenica.

Opere principali

Frick Collection New YorkLa particolarità di questo museo è la combinazione fra opere d’arte d’inestimabile valore e le gallerie e sale che le ospitano. Stanze come la Dining Room e la Boucher Room hanno quella classicità ed eleganza negli arredi che creano un connubio perfetto con le opere d’arte che custodiscono. Non tralasciare la visita ai giardini su Fifth Avenue e sulla 70th Street, al magnifico cortile interno con la fontana al centro disegnato da Pope e alla Sala della Musica.

All’ingresso del museo si trova la Fragonard Room con la serie di Jean-Honoré Fragonard Progresso dell’amore. In quest’area potrai ammirare un arredamento settecentesco con mobili d’epoca e porcellane di Sevres.

Le opere di Tiziano e Bellini sono nella Living Hall, mentre il San Giovanni Evangelista di Piero della Francesca si trova nella Enamels Room insieme a uno dei dipinti di Vermeer e alle opere di Simone Martini, di Duccio Buoninsegna e Cimabue.

Nella West Gallery, invece, il mobilio risale prevalentemente al Cinquecento e potrai vedere splendide opere di artisti come Paolo Veronese, Goya, van Dyck, Cellini, Diego Rodríguez de Silva y Velázquez, Vermeer e El Greco. La North Hall ospita dipinti di Manet, Monet e Degas, mentre nella South Hall ammirerai fra gli altri Vermeer.

Particolarmente ricca la collezione di orologi d’antiquariato, il più antico dei quali risale al 1530, e delle porcellane cinesi ed europee in mostra nella Reception Hall, nella Dining Room e nella Library.

Presta attenzione anche ai tappeti e agli arazzi: oltre che dal Belgio e dalla Francia, alcuni provengono dall’antica Persia e dall’India. Frick, infatti, era un collezionista di opere d’arte e tesori provenienti non solo dai paesi europei, ma anche e soprattutto da esotici paesi lontani che creavano ancora più scalpore, curiosità e ammirazione fra gli ospiti del ricco magnate.

Breve storia della Frick Collection

Frick Collection New YorkHenry Clay Frick, ricco industriale conosciuto come “l’uomo più odiato d’America” per la sua guerra ai sindacati, comprò nel 1911 la residenza sita in Fifth Avenue tra la 70th Street e la 71st Street. Frick affidò i lavori di restauro all’architetto Thomas Hastings, rinomato per aver lavorato alla ristrutturazione della New York Public Library e di alcune residenze di altre importanti famiglie come i Guggenheim e i Vanderbilt.

La famiglia Frick si trasferì nella casa di New York nel novembre 1914. Il costo per l’acquisto e il restauro dell’edificio superò i cinque milioni di dollari, una cifra astronomica ancora oggi quindi puoi immaginarti cosa rappresentasse a quel tempo. Senza contare il valore delle opere d’arte che Frick portò nella sua nuova abitazione di New York: il suo intento, infatti, fu sempre quello di lasciar ammirare al maggior numero di persone la sua collezione rendendo un giorno la residenza un museo.

Dopo la sua morte nel 1919 e quella della moglie nel 1931, la residenza fu effettivamente trasformata in museo dall’architetto John Russel Pope, che aggiunse la Oval Room e la East Gallery. La collezione Frick aprì al pubblico il 16 dicembre 1935. Nel 1977 furono aggiunti il giardino sulla 70th Street progettato da Russel Page, due nuove gallerie e la Reception Hall.


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Potrebbe interessarti

Flora Lufrano

Traduttrice, insegnante e copywriter, adoro viaggiare, conoscere persone e culture nuove e lasciarmi sorprendere dalla bellezza del nostro pianeta

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.