Avventura nel Lassen Volcanic National Park, il piccolo Yellowstone della California

Settembre 18, 2020 /
lassen volcanic national park

C’è una categoria di viaggiatori che proprio non riesce ad accontentarsi dei parchi nazionali USA più noti: per esempio, Grand Canyon, Yosemite National Park sono destinazioni imprescindibili di ogni on the road che si rispetti, ma la loro eccezionale popolarità li rende un po’ inflazionati e sicuramente super-affollati, specialmente in alta stagione turistica. La “specie protetta” di viaggiatori di cui vi sto parlando non può essere definita snob, visto che anche loro hanno visitato almeno una volta i parchi del giro classico: semplicemente il desiderio che la muove è quello di scoprire tutti gli altri tesori naturali che si nascondono in questo incredibile angolo d’America del Nord.

Alzi la mano chi crede di conoscere bene la California! Wow, siete tantissimi! Allora a voi chiedo: conoscete il Lassen Volcanic National Park? Ecco che le mani si abbassano immediatamente. Il Lassen è proprio uno di quei parchi di cui parlavo sopra: si trova nella California nord-orientale, un’area che praticamente non è prevista da alcun programma di viaggio , e udite udite, è davvero una chicca notevole!

Andiamo a scoprire dunque tutto quello che c’è da sapere per visitare il Lassen Volcanic National Park, una sorta di Yellowstone National Park californiano in miniatura.

Cosa aspettarsi

lassen volcanicLa strada panoramica che taglia questo parco (praticamente l’unica, eccezion fatta per qualche strada secondaria, come vedremo) ti permetterà di inoltrarti in un particolarissimo paesaggio montano dominato dalla grande cima vulcanica Lassen Peak (3180 mt): all’interno ribollono caldere e pozze laviche, crateri e fumarole sbuffanti, in contrasto con i laghi color smeraldo e i rigogliosi boschi di conifere. Ci sono sentieri di varia lunghezza e difficoltà, ma la geografia del parco fa sì che siano tutti facilmente raggiungibili dalla strada principale.

Il Lassen Peak, uno dei vulcani a cupola più grandi della terra, è in stato dormiente: l’ultima eruzione risale al 1915. Una parte del parco, chiamata Devastated Area e corredata di un sentiero facilitato, ne mostra ancora i segni.

Quando andare

Se ti sposti in auto (e come arrivi quassù altrimenti?) la scelta è praticamente obbligata: in inverno (dicembre-maggio) tutte le strade del parco sono chiuse al traffico delle auto, quindi potrai visitare il Lassen Volcanic National Park solo nel periodo che va da giugno a ottobre. A dire il vero, i mesi più sicuri per la visita sono agosto e settembre: mai come nel caso di questo parco, occorre monitorare il sito ufficiale per sapere se le strade sono state chiuse improvvisamente, anche nel periodo di normale apertura (fino a luglio può esserci la neve). Se deciderai di raggiungere il parco nei mesi a rischio avendo visto sul sito ufficiale che le strade sono aperte, non dimenticare di portarti comunque le catene da neve.

lassen volcanic california

Come arrivare

  • La principale città di riferimento per la visita del Lassen Volcanic National Park è Redding, che si trova a 50 minuti dall’ingresso nord del parco. Per entrare da qui, occorre percorrere la CA-44 per circa 50 miglia (50 minuti circa) fino al bivio con la CA-89 S, che poi è la panoramica Lassen Park Rd, l’unica a tagliare il parco da nord a sud.
  • Se provieni invece da Sacramento e non vuoi raggiungere Redding, esci dalla I-5 N all’altezza di Red Bluff (dove si trova qualche hotel strategico e varie pompe di benzina) e percorri la CA-36 per 40 minuti fino a Mineral, minuscolo centro abitato con tre case, un supermercato e un lodge. Superata Mineral, imbocca la Lassen Park Rd e fai accesso al parco tramite la Southwest Entrance Station.
  • Se vieni invece da est, dovrai superare Chester rimanendo sulla stessa CA-36 fino alla deviazione per la Lassen Park Road.lassen volcanic national park california

Nota bene: se non hai fatto rifornimento a Redding o Red Bluff e stai rischiando di andare in riserva, tieni conto che l’unica pompa della benzina in zona è al Manzanita Lake Camper Store (lato nord del parco). Nei mesi invernali la gas station è chiusa. A Old Station, a nord del Manzanita Lake, si trova un’altro distributore, ma è una deviazione un po’ scomoda.

Cosa vedere?

Ecco quali sono i sentieri e gli itinerari consigliati a chi visita il Lassen Volcanic National Park in 1 o 2 giorni. L’itinerario è da sud (Kohm Yah-mah-nee Visitor Center) verso nord (Manzanita Lake):

  • Mill Creek Falls: dicevo che il Lassen può essere considerato un Yellowstone in miniatura… a maggior ragione non può mancare una cascata! Il Lassen non può vantare le splendide cascate del Grand Canyon of the Yellowstone, ma il sentiero che porta alle Mill Creek Falls è molto battuto dalle famiglie. L’attacco del sentiero si trova nei pressi del Kohm Yah-mah-nee Visitor Center: dura 3.2 miglia (2.30 ore) e si svolge per la maggior parte tra i prati fioriti e all’interno della ricca Red Fir forest, lungo il corso dell’East Sulfur Creek.
  • Sulphur Works: praticamente è l’area del parco più popolare per chi entra da sud. Appena parcheggiata la macchina si può intraprendere un breve sentiero che mostra l’intensa attività idrotermale che caratterizza questo parco. Metti in conto meno di un’ora per fare questa istruttiva passeggiata tra pozze di fango ribollente e fumarole.
  • Bumpass Hell: anche questa è un’area di grande interesse per l’attività idrotermale, ma il panorama è più suggestivo e il tipo di escursione è un po’ più impegnativo in termini di tempo ed energia. Il sentiero (round-trip, dislivello di 90 mt) dura circa 3 miglia e occorrono 2 ore per percorrerlo tutto. La prima parte, in partenza dal relativo parcheggio (6 miglia dall’ingresso sud), si svolge in un sentiero dentro al bosco che porta a una radura dove il terreno ribolle in modo fremente. Il protagonista di Bumpass Hell è il Big Boiler, la più grande fumarola al mondo all’interno di un vulcano che non ha eruttato. Mi raccomando: non allontanarti dalle passerelle!
  • Lake Helen: in prossimità del parcheggio appena citato, vedrai anche lo splendido Lake Helen. Nelle sue acque cristalline si specchiano i boschi di conifere e soprattutto il grande protagonista del parco: il vulcano Lassen Peak. Vale la pena fermarsi qui per fare una foto: vedrai che non sarai l’unico ad avere avuto quest’idea!
  • Lassen Peak Trail: c’è chi non si accontenta di vedere il Lassen Peak dal basso. Per questa categoria di escursionisti, cito il Lassen Peak Trail, un sentiero molto impegnativo che permette di arrivare sulla cima del vulcano tramite una scalinata di roccia. Il dislivello è notevole: quasi 600 mt da percorrere per un totale di circa 4-5 ore tra andata e ritorno. Questo sentiero è consigliato per chi ha un’adeguata preparazione e un po’ più di tempo da passare nel parco.
  • Devastated Area Interpretive Trail: il nome non è incoraggiante, ma questo breve sentiero nell’area a nord-ovest del parco è davvero illuminante per chi vuole conoscere da vicino gli effetti devastanti dell’eruzione di un vulcano. Per raggiungere dall’accesso sud il parcheggio di questo sentiero alle pendici del Lassen Peak occorre guidare per 19 miglia, fino all’Emigrant Pass. Da qui parte un facile sentiero pavimentato che dura una mezz’ora ed è adatto a tutta la famiglia, che potrà aiutarsi con gli utili pannelli esplicativi.
  • Manzanita Lake: chi ama i laghi di montagna può avventurarsi nel sentiero che segue la circonferenza di tutto il Manzanita Lake (1,5 miglia; 2 ore), proprio all’ingresso nord del parco. La passeggiata è riposante e offre splendidi panorami sul Lassen Peak.

Al di fuori della scenic drive…

Come anticipato, non c’è solo la Lassen Park Road: ci sono altre zone del parco che nascondono bellezze eccezionali e raramente battute dai turisti. Ne cito due, ma il mio consiglio è quello di prenderle in considerazione solo se effettivamente interessati e soprattutto se avete un po’ più di tempo a disposizione.

  • Butte Lake Area: la si raggiunge deviando dalla Hwy 44, circa 24 miglia a est di  Manzanita Lake, dopo Old Station. Nei pressi dell’incantevole Butte Lake si trova il Cinder Cone, una suggestiva cima vulcanica alla cui sommità si trova un cratere. Si può arrivare in cima tramite un sentiero impegnativo (4 miglia, 3 ore) che parte dal parcheggio nei pressi del lago, costeggia l’impressionante letto di lava che tocca le rive del lago (Fastastic Lava Bed) e si inerpica su per l’ammasso di lava solidificata fino al cratere. Da lassù si gode di una vista eccezionale sulle circostanti Painted Dunes. La strada è chiusa da novembre a giugno.
  • Juniper Lake Area: sul lato sud-orientale del parco si trova il Juniper Lake, il lago più grande di tutto il Lassen. Anche questa zona si trova al di fuori della strada principale e richiede circa un’ora e mezza di strada dall’uscita sud. Occorre imboccare la Hwy 36 e raggiungere Chester; di lì percorrere la CR-312, una strada secondaria che conduce proprio al lago (Chester-Juniper Lake Road). Poco sopra il campeggio, si trova l’attacco di un breve sentiero che a me piace tantissimo: conduce al Crystal Lake, un incantevole lago d’altura che riposa in un bacino roccioso circondato dal classico panorama montano. La strada è sottoposta a chiusure stagionali.

Mappa del Lassen Volcanic National Park

lassen volcanic mappa

Dove dormire?

All’interno del parco ci sono vari camping e un solo lodge, in posizione fortunata dal punto di vista naturalistico ma non altrettanto dal punto di vista della posizione strategica: il Drakesbad Guest Ranch (Warner Valley).

Le opzioni migliori per il pernottamento rimangono le tre città citate:

 


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

3 commenti su “Avventura nel Lassen Volcanic National Park, il piccolo Yellowstone della California”

  1. Anch'io sono andato quest'anno a visitare il Lassen in un viaggio fotografico dall'Alaska e lo Yukon fin giù a San Francisco , via Seattle , passando poi attraverso L'Olympic National Park, l'0regon,per poi arrivare a Lassen dal Crater Lake dopo avere visitato le incredibili Barney Falls.
    Lassen è un bel posticino anche se dire che potrebbe essere paragonato a Yellowstone mi sembra un po' tirato anche se suona bene come slogan . Indubbiamente possiede tutte le attrazioni di un vulcano dormiente come le mud pots e la solfatara di Bomb pass Hell, dei bei laghi e una bellissima vegetazione . Certamente lo consiglio per chi come me era già da quelle parti e aveva un po' di tempo extra da dedicare al la scoperta di nuove e insolite aree fuori dal turismo di massa dei grandi parchi americani.
    Consiglio di andarci dopo il 15 di agosto, cioè quando le scuole sono state riaperte e non vi sono molti americani. (di stranieri ve ne sono pochissimi)
    Il parco allora è pressoché deserto e lo si può totalmente gustare nei suoi suoni: vento, fauna, vulcano , animali e godere di una ottima luce per splendidi tramonti
    Cordiali saluti

    Rispondi
    • Ciao Evasio e Bernardo,
      avevo inserito nel mio programma un giorno e mezzo per il Lassen, ma ora mi trovo a dover fare una scelta tra la monument valley ed il Lassen....cosa mi consigliate?

      Rispondi
      • Ciao Enrico. E' difficile fare un paragone visto che si tratta di due parchi completamente diversi l'uno dall'altro in zone molto distanti fra di loro. Se vuoi un mio consiglio trovo difficile preferire qualcosa alla Monument Valley, a meno che non sia l'ennesima volta che una persona fa un viaggio negli Usa e voglia vedere qualcosa di diverso e meno frequentato.


        itinerari viaggi-usa

        Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

        Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...