Le Location dei Goonies: tutte le tappe del film

Febbraio 22, 2021 /
location goonies itinerario

Avviso COVID
Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo l’8 dicembre 2021. Per saperne di più visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.

I Goonies, film del 1985 nato da un soggetto di Steven Spielberg e sviluppato attraverso la sapiente regia di Richard Donner, può essere certamente considerato un vero e proprio cult movie, come conferma l’enorme successo che, ancora oggi, continua a riscuotere. Il film è ambientato nella meravigliosa costa ovest degli Stati Uniti, tra l’Oregon e la California settentrionale, una cornice che indubbiamente contribuisce a rendere ancora più suggestiva una pellicola senza dubbio riuscita, diventata un vero e proprio modello del genere avventure per ragazzi.

Eccomi dunque a descrivere le principali location calpestate da Mickey, Chunk, Mouth, Data, Brand, Andy e Stef, nonché dal mitologico Sloth e dagli antagonisti Jake & Francis Fratelli, guidati dalla loro “tenera” Mamma. Prima di procedere però, chiunque voglia entrare a far parte del mondo dei Goonies, deve recitare il giuramento di affiliazione:

I will never betray my goon dock friends / We will stick together until the whole world ends / Through heaven and hell, and nuclear war / Good pals like us, will stick like tar / In the city, or the country, or the forest, or the boonies / I am proudly declared a fellow Goony.

Il grande successo dei Goonies

Per molti estimatori, i protagonisti della pellicola non sono stati solamente ordinari personaggi di una storia per ragazzi, bensì, autentici idoli e romantici compagni di crescita. Per trascorsi sentimentali di tale sorta, il forte legame affettivo può anche prevaricare piccole incongruenze disseminate qua e là nella trama. Difficile, quindi, che chi, durante la giovane età e con occhi scarsamente critici, abbia avuto il privilegio di seguire le fortunate peripezie narrate nel lungometraggio, potrà discorrere dello stesso in modo totalmente imparziale.

Tuttavia, l’indubbio trionfo si può oggettivamente provare solo osservando come sia esso passato indenne attraverso svariate generazioni e successive ere di dispositivi per riproduzione video. Fin dal 1985 viene proiettato nelle sale dei cinema sparsi in mezzo mondo e, passando attraverso l’epoca delle cassette VHs, dei Dvd, dei file multimediali e del Blu-Ray, è arrivato fino al giorno d’oggi, in cui, lo si può guardare anche in streaming HD direttamente in TV.

L’immortalità di questa produzione cinematografica si spiega facilmente attraverso un mix equilibrato di molteplici e fortunati elementi. Innanzitutto, la sceneggiatura si compone dei più classici ingredienti che stimolano sogni e avventure: pirati, tesori, “tracobetti”, amore, amicizia, enigmi e pericoli. Il ritmo, con cui sono ricamati i fatti, è piuttosto serrato sin dai titoli d’apertura e, nell’intera narrazione, non abitano tempi morti. I dialoghi tra i personaggi, poi, sono sempre essenziali, schietti e mai banali; molte espressioni sono entrate altresì nel linguaggio corrente.

Uno a uno, gli interpreti della pellicola, rimangono vividi nella memoria perché tutti contraddistinti da notevole spessore e robusta personalità; nondimeno, il variegato gruppo che si viene a formare, risulta una perfetta combinazione di differenti individualità, ambizioni e attributi. Anche la colonna sonora si fregia dell’illustre firma di Dave Grusin per i motivi strumentali e di quella di Cyndi Lauper per l’esclusivo brano pop: “The Goonies ‘R’ Good Enough”.

Mappa dell’itinerario

La parte dell’itinerario che si svolge in Oregon, fra Astoria e la costa (Cannon Beach ed Ecola State Park), è facilmente fattibile tutta insieme, essendo le 2 aree poste a circa mezz’ora d’auto di distanza. Le cose cambiano invece per le scene del film girate in California, che distano oltre 1000 km dalle tappe dell’Oregon. Se volete percorrere l’itinerario al completo dovrete quindi distribuirlo su più a giorni; il modo più semplice per includere tutte le tappe è quello di fare un tour della costa da San Francisco a Seattle che, dalla California Settentrionale prosegua a Nord lungo la costa del Pacific North West.

Le location di Astoria

goondocks-goonies-astoria
“Goondocks” ad Astoria

La nutrita compagnia degli adolescenti protagonisti dell’avventura, è cresciuta a Goon Docks, quartiere di Astoria, nello stato dell’Oregon. E’ dal nome del quartiere immaginario che deriva perciò il titolo del film nonché l’appellativo della banda. Astoria, oltre ad essere una delle più belle città costiere dello Stato, è un cittadina con un ricco passato storico, testimoniato dai tanti e apprezzabili palazzi d’epoca. Fondata nel 1811, è stata il primo insediamento ad ovest delle Rocky Mountains.

Tutte le location della cittadina che appaiono nel film sono concentrate nella prima parte del racconto. La prigione, da cui Jake Fratelli (Robert Davi) fugge coadiuvato dal fratello Francis (Joe Pantoliano) e dalla Mamma (Anne Ramsey), si trova al 732 di Duane Street, nel centro abitato (Downtown).

Oregon_Film_Museum,_County_Jail,_Astoria
Foto di Another Believer

Oggi l’ex penitenziario della contea è stato opportunamente trasformato nell’(1) Oregon Film Museum, dedicato appunto ai film girati in questi luoghi. L’attrazione principale è la cella, alle cui sbarre, Jake si finge impiccato grazie ad un tubo nascosto dietro la schiena. L’arnese, è oggi accuratamente posizionato sulle stesse sbarre insieme al biglietto che, nella sequenza cinematografica d’apertura, attira l’attenzione del secondino che rinviene il corpo del brigante apparentemente esamine; la scritta riporta le seguenti parole:

You Schmuk! Do you really think I’d be stupid enough to kill myself?

Molti altri cimeli, sempre legati all’avventura dei Goonies, sono esposti nelle stanze ricavate dall’ex-prigione: il tanto bramato tesoro, con il teschio stesso di Willy l’Orbo, l’impermeabile di Data (Jonathan Ke Quan), equipaggiato con le sue prodigiose e sempre utilissime invenzioni, il portafogli di Chester Copperpot, l’esploratore scomparso molti anni prima durante la sfortunata caccia al tesoro e il medaglione trovato da Mickey Walsh (Sean Astin) nella soffitta di casa insieme alla famosa mappa del leggendario pirata. Inoltre, spesso il fuoristrada nero, utilizzato banda Fratelli per fuggire lontano dal carcere, viene parcheggiato dai curatori del museo proprio fuori dall’ingresso.

fuoristrada-goonies
Il fuoristrada della Banda Fratelli

Dopo la scenografica evasione di Jake, inizia l’inseguimento della polizia nel tentativo di braccare la banda Fratelli in fuga. Mentre le telecamere riprendono la corsa su quattro ruote, vengono immortalati alcuni punti della città e presentati i protagonisti della commedia. Alle spalle della cheerleader Andy (Kerri Green) sfilano le macchine della polizia mentre la ragazza è intenta a svolgere prove coreografiche presso il (2) Warren Field, delimitato dalle strade 18th Street, 20th Street e Exchange Street. Oggi qui non esiste più nessun campo di football americano, però, per la reunion del trentesimo anniversario dall’uscita del film, gli attori sono stati avvistati proprio sullo stesso terreno di allenamento.

Rosalita (Lupe Ontiveros), la domestica di casa Walsh, viene quasi investita dal 4×4 guidato dalla Mamma Fratelli, mentre attraversa l’(3) incrocio stradale tra Lief Erikson Drive e la 37th Street, dove all’angolo ancora oggi è presente la caffetteria Astoria Coffee Co. In una scena tagliata, i Goonies entrano in questo locale e Mickey confronta la mappa del tesoro con una cartina reale del territorio in vendita al banco.

La fila di macchine sfreccia poi a tutta velocità davanti all’(4) abitazione di Mouth, alias Clark Devereaux (Corey Feldman), distraendolo dal lavoro come assistente idraulico di suo padre. Sull’ (5) East Mooring Basin Boat Ramp, sulle cui piattaforme adiacenti si possono osservare splendidi leoni marini crogiolarsi al sole, Stef Steinbrenner (Martha Plimpton) si immerge in una vasca per recuperare un magnifico esemplare di granchio di plastica, mentre le macchine sfrecciano sul pontile alle sue spalle.

Ultimo punto cittadino ripreso durante l’inseguimento è il (6) Lower Columbia Bowl, al civico 826 di Marine Drive. Qui, Lawrence “Chunk” Cohen (Jeff Cohen), esaltato dalle rara e spettacolosa scena lungo la via, riesce nell’impresa di spiattellare contemporaneamente un trancio di pizza e un milk shake alla fragola, insudiciando la vetrina interna della sala da gioco. Chi capitata da queste parti, non potrà rinunciare ad una partita a bowling e all’acquisto di una T-shirt con tanto di effige di Chunk in rilievo.

Ovviamente, nella parte alta della città, a Goon Docks, abita la famiglia Walsh. La (7) casa dei Goonies, posta al numero 368 della 38th Street, è la vera centrale operativa degli amici che spesso sono mossi all’avventura proprio dai tesori segreti nascosti nella soffitta di Mr. Walsh, curatore del museo della città.

casa-dei-goonies-astoria
Casa Walsh

Accanto alla casa dei fratelli Walsh, al civico 344 della stesa via, sorge anche la (8) villetta in cui abita Data insieme alla sua famiglia. La vicinanza delle due case, dà modo al piccolo genio di origine cinese, ribattezzato ”Agente 00-Data”, di testare le proprie funamboliche invenzioni… l’imprudente e poco ortodossa missione “Ali del Vento” viene filmata proprio nelle battute iniziali della pellicola.

Una volta entrati in possesso delle mappa di Willy l’Orbo, la banda parte alla caccia del tesoro in sella alle proprie bmx, le biciclette più in voga negli anni ’80 prima dell’avvento delle mountain bike. I ragazzi passano davanti al (9) Flavel House Museum, salutando fugacemente il papà di Mickey, intento ad abbassare la bandiera americana dall’asta del museo principale della città; lo splendido edificio si trova al 714 di Exchange Street.

flavel-house-museum-astoria-goonies
Flavel House

La dimora storica è visitabile e, il tour guidato, dura circa un’ora. Il vecchio alloggio del capitano George Flavel è situato strategicamente su una delle colline di Astoria; ancora oggi la struttura conserva la cupola dalla quale l’imprenditore marittimo poteva osservare e controllare il traffico navale.

Le location di Cannon Beach e dell’Ecola State Park

ecola-state-park-goonies

A sud di Astoria, si estende per centinaia di miglia la spettacolare Oregon Coast. In questo tratto aspro e selvaggio i turisti amano praticare varie attività che vanno dal trekking al whale watching. La località più rinomata e turistica è sicuramente Cannon Beach, il cui simbolo naturale è rappresentato dall’Haystack Rock, un monolite di circa 70 metri di altezza che si staglia in prossimità della spiaggia cittadina.

Proprio su questo tratto dell’arenile, la Mamma della banda Fratelli, per sfuggire definitivamente alla polizia durante il già citato inseguimento, sceglie sagacemente di mischiarsi fra gli altri mezzi 4×4 nel (10) Rally di Fuoristrada in partenza proprio nei pressi dell’Haystack Rock.

haystack-rock-goonies-cannon-beach

Dall’estremità settentrionale della spiaggia, parte l’(11) Ecola State Park Road, strada che conduce all’omonimo parco preservato dallo Stato dell’Oregon. Lungo questa tortuosa strada, sono state girate due importanti sequenze del film: la prima quando Mickey ferma la bicicletta e, orientandosi con le rocce monolitiche disseminate lungo la costa, riesce ad individuare il luogo da cui partire per la ricerca dell’ingresso ai cunicoli sotterranei costruiti dal pirata per nascondere i propri capitali di oro, diamanti e altre pietre preziose. La seconda sequenza riprende Brandon che, lanciatosi all’inseguimento del fratello minore in sella ad una bicicletta per bambini, viene agganciato dalla macchina del suo rivale in amore Troy (Steve Antin), il quale gli combina un pericoloso decollo verso la scarpata.

Salendo, dopo l’ingresso del parco, la strada porta ad un primo parcheggio da cui partono alcuni sentieri che diramano lungo la costa. Su quel promontorio, appena in prossimità dello spiazzo per le auto, lungo il pendio in direzione nord, sorgeva il sinistro e apparentemente dismesso (12) Ristorante della banda Fratelli, da cui, i Goonies, accedono alle gallerie sotterranee che conducono al tesoro. Mouth, traducendo gli indizi scritti in spagnolo sulla mappa, indica il percorso agli amici: “Diez veces diez, dieci volte dieci; passi lunghi al più vicino punto a nord; qui troverete l’albero…”.

Il rifugio, costruito ad hoc per la commedia, è stato demolito subito dopo il termine delle riprese. Oggi, al posto del celebre nascondiglio, sorge una piccola capanna, utile riferimento per individuare più rapidamente la location esatta.

Le location di Goat Rock Beach

goat-rock-beach-california-goonies

Dopo aver presentato gli splendidi luoghi immortalati nella parte iniziale della pellicola sulla costa dell’Oregon, ci si può trasferire in California per la descrizione dell’affascinante spiaggia ritratta nelle battute conclusive del film. Si tratta precisamente della zona costiera di Jenner, nella contea di Sonoma (di cui vi abbiamo già parlato nel nostro articolo su Napa e Sonoma Valley).

Dal promontorio principale del (13) Goat Rock State Beach, vengono inquadrati, in direzione nord, due poliziotti a bordo di quad che avvistano in lontananza i Goonies e prestano loro soccorso (uno dei due poliziotti, quello a destra con i capelli bianchi, è Richard Donner!). Nella stessa sequenza, i sette protagonisti camminano esausti sull’ampia e frastagliata spiaggia, oltremodo provati dalla pericolosa avventura appena terminata.

Alle loro spalle, dal lato opposto del promontorio, si nota un grappolo di interessanti formazioni rocciose a pochi metri dalla riva, che rendono il panorama davvero unico e scenografico. Siamo a (14) Cauldron Point, sito in cui gli scaltri, coraggiosi e intraprendenti Goonies portano l’ultimo saluto a Willy l’Orbo. Guardando in direzione sud, la compagnia osserva malinconicamente il veliero pirata dirigersi finalmente verso l’orizzonte, dopo essere stato intrappolato per centinaia di anni all’interno di grotte e caverne inesplorate.

Dove dormire in funzione dell’itinerario

Per la parte del percorso in Oregon non c’è niente di meglio che dormire nella cittadina dei Goonies, Astoria, dove troverete un certo numero di alloggi. Per la zona di Goat Rock Beach in California potete considerare sia San Francisco (a 1 ora e 40  di distanza) che le molte cittadine nelle vicinanze della spiaggia. Ecco di seguito una serie di link utili per la ricerca degli alloggi in queste zone:


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Ivan Tronconi

Appassionato di cinema, innamorato di viaggi on the road e in costante ricerca di fughe alternative nel continente Americano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli per organizzare un viaggio on the road 

 

Le migliori offerte USA per email...