Coal Mine Canyon, incontaminata meraviglia nelle riserve indiane d’Arizona

Settembre 28, 2020 /
coal mine canyon arizona

Dire che la West Coast è una terra di meraviglie può ormai apparire un luogo comune: parchi naturali come Monument Valley, Grand Canyon, Bryce Canyon sono ormai entrati nell’immaginario comune dei viaggiatori di tutto il mondo, e affollano i documentari naturalistici. Ma noi crediamo che la West Coast sia davvero una regione degli Stati Uniti piena di segreti, e per questo motivo non ci stanchiamo di esplorarla alla ricerca di posti sempre nuovi, destinazioni naturalistiche forse meno conosciute e per forza di cose escluse dagli itinerari turistici classici, eppure assolutamente degne di essere visitate almeno una volta nella vita.

Oggi è il turno di Coal Mine Canyon, un’incredibile perla nascosta dell’Arizona di cui volevamo parlarvi da tempo e che sfonderà immediatamente la porta dei vostri sogni di viaggio. Il variopinto Coal Mine Canyon si trova abbastanza vicino al Grand Canyon, ma la maggior parte dei viaggiatori non l’ha nemmeno mai sentito nominare: nonostante sia abbastanza semplice raggiungerlo, pare che i visitatori siano appena 200 all’anno! Si tratta di una quelle destinazioni che consiglieresti in gran segreto a un tuo amico che va da quelle parti, e proprio per questo motivo vale la pena parlarne qui, dando tutte le info utili alla visita di questo splendido canyon.

Di cosa si tratta?

colori coal mine canyonCoal Mine è un canyon tra i più remoti d’Arizona e la sua principale caratteristica è l’arcobaleno di colori che affrescano le badlands, i pinnacoli, gli hoodoos, i calanchi e le curiose balanced rocks che spiccano dalla base delle gole: la tavolozza comprende tinte e sfumature dal nero al blu al grigio al bianco al rosso all’arancione al rosa. Le vertiginose pareti, i torrioni e le forme rocciose provocate dall’erosione sono di impressionante varietà e possono ricordare i parchi dello Utah o, per rimanere in Arizona, il Painted Desert-Petrified Forest.

Il Coal Mine Canyon si trova a metà tra il territorio Navajo (nord) e Hopi (sud) ma non occorre un permesso per la visita, come abbiamo potuto verificare personalmente chiamando l’ufficio del turismo ufficiale dei Navajo. Non ci sono visitor center o aree ristoro e occorre tutelarsi contro il caldo che da queste parti è veramente torrido.

Dove si trova e come si raggiunge

Gli accessi al Coal Mine Canyon si trovano sulla AZ-264. Il punto di riferimento è Tuba City, una cittadina sulla strada tra Page, Grand Canyon e Monument Valley, strategicamente perfetta dunque per un’eventuale tappa intermedia.

  • venendo da Page (nord) occorrono 1.15 ore (tramite US-89 N)
  • venendo da Kayenta (est) occorrono 1.25 ore (tramite US-160 W)
  • venendo da Grand Canyon Village (ovest) occorrono 1.45 ore (tramite AZ-64 E e Desert View Drive)
  • venendo da Flagstaff (sud) occorrono 1.30 ore (tramite US-89 N).

Visto che l’area di visita di Coal Mine Canyon non presenta strade asfaltate, potresti chiederti se puoi percorrere le strade del canyon con la tua macchina a noleggio, o se piuttosto serve un 4×4. Chiaramente un fuoristrada è il mezzo ideale, ma la strada non presenta particolari problemi per chi abbia auto di categoria inferiore. Ovviamente, questo discorso non è valido se nei giorni precedenti è piovuto in zona: in quel caso dovrai rinunciare al Coal Mine Canyon.

Coal Mine Canyon View Point (nord)

coal mine canyon dove si trova blue point
Il mulino da tenere come punto di riferimento

Da Tuba City occorre guidare in direzione sud-est per 26 km, fino a un bivio sulla sinistra dopo il milepost 337 della suddetta AZ-264. La strada è sterrata e porta a un mulino, che deve essere il tuo punto di riferimento, in totale mancanza di altri cartelli o indicazioni. Passa accanto oppure – se trovi il bestiame com’è accaduto a noi –  aggira il mulino sulla strada immediatamente a destra: pochi metri dopo troverai uno spiazzo con un tavolo da pic nic: parcheggia e raggiungi i punti di osservazione a piedi.

Blue Point (sud)

coal mine canyon tuba city

C’è un accesso anche alla sezione meridionale del canyon, dal quale si raggiungono punti di osservazione ancora più remoti, ma assolutamente più belli: la zona è conosciuta come Blue Point. Se vuoi raggiungerla torna sulla AZ-264 e continua verso sud per altri 4,8 km, svoltando a sinistra in corrispondenza di un cartello verde con le distanze chilometriche per Hotevilla e Keams Canyon: anche qui troverai una strada sterrata che però in questo caso passa in mezzo a due crinali.

strada per coal mine canyon

Potrai percorrere questa strada per un numero variabile di miglia finché non ti stancherai dei panorami. In questo caso però, oltre alla totale mancanza di cartelli, non troverai nemmeno punti di riferimento evidenti o aree pic nic: quando vedrai un punto di osservazione che ti colpisce, lascia la macchina lungo la strada e raggiungi il bordo del canyon a piedi. Nella mappa qua sopra vedi anche indicata la fine del percorso: quando lo raggiungi ti consiglio di tornare indietro perché non c’è molto altro da vedere.

Consiglio per la visita
Vuoi un consiglio per trovare più facilmente un punto panoramico indimenticabile del Blue Point? Dopo essere uscito dalla AZ-264 seguendo le indicazioni che ho dato sopra, gira a destra qui e imbocca la strada in discesa. Segui la strada principale fino a questa curva a sinistra e imboccala. Guida ancora per qualche minuto seguendo la strada fino a questo punto. Lascia qui la macchina e affacciati sui bordi del canyon: vedrai panorami che non dimenticherai tanto facilmente!

Dai un’occhiata alla mappa all’interno dell’articolo: i tre punti citati sono indicati come: prima deviazione verso Blue Point; seconda deviazione verso Blue Point; punto panoramico (Blue Point).

Si possono fare dei sentieri a piedi?

coal mine canyon cosa vedereIl Coal Mine Canyon, come dicevo, non è particolarmente difficile da esplorare in sé: si può godere del suo bellissimo panorama tramite brevi camminate sul crinale del canyon. Nel caso del Coal Mine Canyon View Point (nord), dopo aver parcheggiato la macchina ci si può affacciare direttamente sul bordo: non ci sono protezioni, non ci sono pannelli dimostrativi, è tutto meravigliosamente incontaminato. Non tentare assolutamente di provare la discesa sul fondo del canyon, perché è richiesto un permesso. Facendo attenzione, puoi decidere di camminare avventurandoti lungo i calanchi (fingers) che più si sporgono sul bordo del canyon, arrivando fino al crinale per godere di viste ancora più emozionanti.

Nel caso del Blue Point, il discorso è un po’ diverso: come accennato, dovrai percorrere una strada sterrata che taglia a metà una mesa, passando in mezzo a due sezioni del canyon. Fermata la macchina nel punto che ti abbiamo consigliato, potrai avvicinarti al crinale per fare qualche foto o ammirare il meraviglioso panorama. Anche in questo caso, non potrai scendere giù nel canyon per le stesse ragioni di cui sopra.

Quando andare e dove dormire

colori coal mine canyon

Il Coal Mine Canyon dà il meglio di sé all’alba, ma per arrivarci in tempo dovrai pernottare a Tuba City: ecco una lista di alberghi in zona.

La cittadina non ha alcun interesse turistico, ma è il posto più vicino alla meta, e inoltre è una soluzione adatta se ti stai chiedendo dove dormire tra Grand Canyon e Monument Valley. In alternativa, potete in considerazione anche altre città un po’ distanti, alcune anche più gradevoli:

Galleria fotografica


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

5 commenti su “Coal Mine Canyon, incontaminata meraviglia nelle riserve indiane d’Arizona”

  1. Grazie, lo scorso anno siamo andati a vedere il coal mine canyon, come dici tu: Una perla!
    Grazie per avercelo consigliato, senza il tuo articolo lo avremmo perso.
    stefano

    Rispondi
  2. Abbiamo già fatto due viaggi negli Usa, prendendo anche qualche spunto dai vostri articoli. Probabilmente dovremo aspettare un paio di anni per farne un terzo, da organizzare nell’itinerario, ma è sufficiente leggere le vostre esperienze per provare forti emozioni. Una domanda: ho letto di un posto incantevole, ma sperduto nell’Arizona. Si chiama Supai ed è circondato da bellissime cascate e panorami mozzafiato. Lo conoscete? Non mi è molto chiaro come ci si arriva, ma sembra davvero unico. Nel caso, potrebbe essere un suggerimento per un prossimo articolo è una visita.
    Complimenti per il vostro sito!
    A presto

    Rispondi
      • Bernardo grazie per le preziose info, tra 2 giorni ci passerò grazie alle tue dritte... mi piacerebbe sapere il più possibile dove hai scattato la fotografia con l'auto per poterla scattare pure io, north sud o altre info per trovarla sarebbero molto apprezzate!

        GRAZIE
        FABIO

        Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...