El Pueblo e Olvera Street: il quartiere messicano di Los Angeles

Gennaio 7, 2020 /
Olvera Street Los Angeles cosa vedere

Conosciuto anche con (prendete fiato) El Pueblo de Nuestra Señora la Reina de los Ángeles del Río de Porciúncula, El Pueblo è un quartiere storico situato nella zona più antica di Los Angeles. Nel diciannovesimo secolo vide il susseguirsi di spagnoli, messicani e americani che dal 1781, anno della fondazione della città, si contendevano la zona.

Oggi è un’area colorata e vivace che risveglia tutti i sensi, dal gusto, per via delle specialità messicane come churros e tacos, all’udito, grazie alle musiche dei mariachi che riecheggiano nell’aria.

Dove si trova e come arrivare


El Pueblo e Olvera Street si trovano a Downtown a pochi passi da Union Station. Se non avete una macchina (sconsigliato a Los Angeles, leggete in proposito i nostri consigli su come muoversi in città), questa è la stazione metro che dovete raggiungere.

In macchina scrivete semplicemente sul navigatore El Pueblo de Los Angeles Historical Monument (125 Paseo De La Plaza) o Union Station e parcheggiate nelle vicinanze. Tra i parcheggi a pagamento:

  • El Pueblo Parking
  • 171 St Arcadia Parking
  • 5 Star Parking
  • El Pueblo de Los Angeles Parking Lot 4

Trovate tutti gli indirizzi nella mappa sopra

Attrazioni principali

Old Plaza

El Pueblo Los Angeles Cosa VedereLa Plaza venne costruita negli anni ’20 dell’Ottocento e fungeva da fulcro della vita economica e sociale della città e racchiude oggi tre statue molto importanti dedicate a tre figure di spicco: Re Carlo III di Spagna (che ordinò la fondazione della città nel 1780), Felipe de Neve (il governatore spagnolo della California spagnola) e Junípero Serra (fondatore di diverse missioni nella Alta California).

Oltre alle statue, la piazza include i seguenti punti d’interesse:

  • Our Lady Queen of Angels Catholic Church
    Chiamata anche La Placita, questa chiesa venne fondata nel 1814 e poi sostituita nel 1861. Fu uno dei primi tre Historical Cultural Monuments di Los Angeles ed è al giorno d’oggi parte dell’arcidiocesi della città. Vengono celebrate le messe sia in inglese, sia in spagnolo.
  • Stazione/museo dei pompieri
    La più vecchia stazione dei pompieri di Los Angeles si trova proprio nella vecchia Plaza. La Old Plaza Firehouse fu costruita con poco più di 4000 dollari nel 1884 e operò fino al 1897, anno in cui iniziò un apri e chiudi di diverse attività, dai saloon agli hotel. Visitatela dal lunedì alla domenica (10-15) per curiosare tra elmetti, fotografie e oggetti dei pompieri di Los Angeles del diciannovesimo e ventesimo secolo.
  • The Blessing of the Animals al Biscailuz Building
    Il Biscailuz Building nasconde al di sotto dei propri archi una grande opera che narra la scena della benedizione degli animali di San Francesco.
    Dalle parti di Olvera Street, nel periodo della Pasqua, ogni anno vengono benedetti gli animali dall’arcivescovo.
  • Pico House
    Già dal 1870 Los Angeles iniziava a brillare con hotel di lusso e posti chic per gli uomini d’affari più facoltosi. È il caso del Pico House, un hotel di tre piani con 82 camere, tutte eleganti e illuminate da ampie finestre. Il cortile interno era provvisto di una fontana e addirittura di uccelli tropicali per cullare i propri ospiti.
    Purtroppo è chiuso e dovrete sperare ci sia un evento aperto al pubblico che permetta l’entrata a tutti. È comunque un edificio molto bello e che vi ricorderà quelli nostrani: lo stile è quello italianizzante, nato nell’Ottocento in America e Inghilterra per imitare, appunto, l’architettura italiana.

Olvera Street

Olvera Street Los Angeles cosa vedereDavanti alla piazza fate un salto in Messico (ancora di più) passeggiando per Olvera Street, la via dello shopping più famosa della zona, perfetta per acquistare souvenir originali come oggetti in terracotta, sombreri, borse e coperte con trame azteche.

Coloratissima di giorno e suggestiva di sera, è anche ricca di ristoranti tipici (preparatevi a mangiare piccante!) e nasconde due case storiche da non perdere:

  • Sepulveda House: un piccolo museo che vale la pena visitare brevemente (l’entrata è gratuita) per imparare qualcosa sui primi abitanti di Los Angeles dell’era coloniale. La riconoscerete subito grazie alle tende verdi e bianche all’esterno.
  • Avila Adobe: la casa più antica di Los Angeles, costruita da Francisco Avila nel 1818. Prende il nome dall’impasto utilizzato nella sua costruzione, l’adobe o adobo, composto da argilla, paglia e sabbia essiccata al sole. La struttura originale era molto più grande di quella che vedrete e si estendeva fino al centro di Olvera Street. Anche qui l’entrata è gratuita.

Monumento di Antonio Aguilar

Olvera Street Los Angeles cosa vedereLa statua alta tre metri è dedicata al famoso cantante e attore messicano Antonio Aguilar, morto a 88 anni nel 2007. È stata svelata nel 2012 e mira a ricordare la sua strabiliante carriera che conta più di 100 film e 150 album.

Musei del quartiere

  • Chinese American Museum
    Il CAM è il primo museo nella California meridionale dedicato alle vicissitudini dei cinesi nello stato. Si trova all’interno di un edificio storico, il Garnier Building, il più antico ancora in piedi nella California del sud. È a tre piani, ma lo si visita in mezz’ora circa (cercatelo perché è un po’ nascosto).
    Non perdetevi la stanza dell’agopuntura e delle erbe.
    È aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 15. L’entrata è su offerta e quella suggerita è di 3$.
  • The Italian American Museum of Los Angeles
    Lasciamo il Messico per un po’: il IAMLA è dedicato alla storia degli italo-americani negli Stati Uniti e in California ed è relativamente nuovo. Ha aperto infatti i battenti nel 2016 ed ha interessanti mostre permanenti (che trovate qui) e altre che cambiano durante il corso dell’anno.
    È aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 15 e l’entrata è gratuita.
  • LA Plaza De Culturas y Artes
    Non poteva di certo mancare un museo sulla cultura messicana e americana! Come gli altri due musei, anche questo ripercorre la storia delle popolazioni straniere in California, in questo caso i messicani, attraverso filmati, fotografie, musica e racconti. Non potete non vederlo perché si trova affianco alla chiesa; LA Plaza è aperto lunedì, mercoledì e giovedì dalle 13 alle 17 e l’ingresso è gratuito.

Eventi: Day of the Dead e Cinco de Mayo

Pueblo e Olvera Street Los AngelesIl Dìa de Muertos non è una giornata per essere tristi. Sono più giorni (1 e 2 novembre) nei quali in Messico si festeggia con balli e parate al ritmo di musica e cibi come pan de muerto e calaveras. La festa è rinomata in tutto il mondo e non è da meno negli USA, soprattutto negli stati con una forte popolazione di origine messicana. A El Pueblo ha inizio il 25 ottobre alle 19 con una processione a Olvera Street.

Se sarete a Los Angeles a maggio cercate di passare di qui per il Cinco de Mayo (5 e 6). Quest’altra popolarissima festa messicana prevede ovviamente balli e cibo come da tradizione e proprio a LA Plaza De Culturas y Artes viene organizzato il festival Taco Madness. Come suggerisce il nome è una festa tutta dedicata ai tacos.

Dove mangiare

El Pueblo Los Angeles Cosa VedereTutta la zona, in particolare Olvera Street, è perfetta per mangiare cibo messicano. Questi sono i ristoranti migliori:

  • El Paseo Inn
    Dal 1930 El Paseo Inn soddisfa i palati di americani, messicani e turisti da tutto il mondo. Essendo un’istituzione è solitamente affollato durante i week end. Non disperate, portate pazienza e una volta preso posto accompagnate il tutto con un margarita.
  • La Noche Buena Restaurant
    Interni semplici, piatti della tradizione non troppo elaborati, ma decisamente uno dei migliori in zona. Ottimo soprattutto per la colazione.
  • Juanita’s Café
    Anche Juanita’s Café è un ristorante molto casual e tra i più amati (provate il guacamole).
  • Mr. Churro
    Voglia di dolce? Con 7$ potete mangiare due churros ripieni. Consiglio la crema.

Altri ristoranti da considerare: Cielito Lindo, El Paseo Inn e El Rancho Grande.

Dove dormire

Se volete alloggiare all’interno del quartiere di El Pueblo probabilmente dovrete rinunciare, non mi risulta ci siano alloggi all’interno del distretto storico, tuttavia ne troverete diversi nei dintorni. Il quartiere infatti non è lontano dall’area di Downtown che è fra l’altro una delle zone migliori per dormire a Los Angeles sia dal punto di vista strategico che da quello del numero degli alloggi disponibili.

Per cercare in questa area potete leggere i nostri consigli per cercare un albergo a Downtown Los Angeles, per una panoramica completa di tutte le zone migliori per trovare un alloggio con consigli su alberghi specifici leggere pure la nostra guida cliccando sul pulsante appena sotto:

I nostri consigli per dormire a Los Angeles

Galleria fotografica: volti da El Pueblo

Galleria fotografica a cura di Giorgio Nardini


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Giorgio Nardini
Giorgio Nardini

Travel blogger, social media specialist, sognatore e amante degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...