Viaggi-USA.itParchi NazionaliDeath ValleyZabriskie Point a Death Valley: un insolito paesaggio californiano
Death Valley Parchi Nazionali

Zabriskie Point a Death Valley: un insolito paesaggio californiano

zabriskie point death valley
Zabriskie Point Death Valley: uno spettacolo imperdibile!

Zabriskie Point è un luogo tra i più emblematici del SouthWest, eppure non tutti coloro che si apprestano a scoprire la West Coast sanno dove si trovi o come si raggiunga. Beh, visto che Zabriskie Point è uno dei panorami che più mi è rimasto in mente quando ho visitato in tour la California, ho deciso di scrivere un articolo di approfondimento dedicato a una delle più indimenticabili meraviglie della Death Valley: Zabriskie Point!

Dove si trova?

Ve l’ho anticipato: Zabriskie Point si trova nella Death Valley, un parco nazionale della California tra i più noti. Per visitarlo dovrete quindi raggiungere la cosiddetta Valle della Morte, usare la mappa che vi daranno all’ingresso del parco e guidare fino al punto di osservazione.  Zabriskie Point si trova ad appena 4,5 miglia dal Furnace Creek Visitor Center, una delle rare oasi presenti in questo infuocato deserto, nonché punto di riferimento importante per la visita di buona parte delle attrazioni naturali della Death Valley.

Come si raggiunge?

zabriskie point californiaAvrete sentito parlare delle terribili temperature che caratterizzano la Valle della Morte, con minime oltre i 30° a luglio! (potete approfondire nel nostro articolo sul meteo Death Valley) … tranquilli, non dovete preoccuparvi, non c’è da scarpinare a piedi! Zabriskie Point si raggiunge tranquillamente in auto: proprio sotto al punto di osservazione si trova un parcheggio dove potrete lasciare il vostro mezzo. Vi aspetta un breve sentiero a piedi (5 minuti ma sotto il sole cocente) in lieve salita, e vi troverete di fronte allo spettacolo geologico di Zabriskie.

Se venite da Furnace Creek:

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

  • lasciatevi alle spalle l’oasi verde e dirigetevi verso sud sulla CA-190 E. Al primo bivio che troverete vi basterà andare dritti. Dopo poco vedrete sulla vostra sinistra l’hotel The Inn at Death Valley: continuate sulla stessa strada per 4 miglia circa, finché un cartello marrone non vi indicherà dove andare. Vedrete subito dalla strada sia il parcheggio che il sentiero in salita fino al punto di osservazione.

Se venite da Las Vegas: 

  • ci sono almeno due strade per raggiungere questa zona della Death Valley da Las Vegas. La più veloce? Occorre prendere la US-95 N fino ad Amargosa Valley. Di qui seguire per Death Valley Junction, dove è indicata la strada che porta a Death Valley National Park: la suddetta CA-190, che dovrete percorrere nel senso contrario rispetto a Furnace Creek. Da Death Valley Junction ci vogliono circa 25 minuti per raggiungere Zabriskie Point.
  • da Las Vegas, lo snodo di Death Valley Junction si può raggiungere anche tramite un’altra strada, la NV-160 W, che passa dal piccolo centro cittadino di Pahrump, dove troverete ancora gli hotel-casino che pensavate di esservi lasciati alle spalle. Vi consiglio di fare rifornimento qui: la benzina costa un po’ meno e nella Death Valley non ci sarà abbondanza di distributori. Inoltre questa strada forse è un po’ più panoramica rispetto all’altra. Dopo Pahrump vedrete un cartello che indica la strada per la Death Valley: svoltate a sinistra e percorrete la strada fino a Death Valley Junction. Da qui poi sapete come arrivare!

Cosa aspettarsi?

death valley zabriskie pointPrima di tutto, ribadisco che non bisogna certo aspettarsi un clima mite: vi ho già menzionato le alte temperature che caratterizzano questa zona. Per non soccombere, occorre rimanere fuori dall’auto per un breve periodo (considerando il breve itinerario a piedi, non più di 15-20 minuti, per la mia esperienza), a maggior ragione nei mesi estivi. Portatevi sempre acqua e vestiario adeguato.

Per meglio capire cosa bisogna aspettarsi dallo spettacolo naturale di Zabriskie Point, basterebbe saltare direttamente alla galleria fotografica: sarebbe subito evidente la particolarità geologica del panorama. Non appena salirete in cima alla collinetta su cui si apre il belvedere, potrete osservare una distesa desertica striata di calanchi di roccia formati da ghiaia, sedimenti salini e residui di cenere vulcanica.

Un’antica storia geologica…

death valley zabriskie point Ma come si è formato questo strano paesaggio che sembra alieno? Torniamo indietro di qualche milione di anni, quando tutta l’area di Zabriskie Point (successivamente chiamata Furnace Creek) era coperta da un lago: sul fondale si sono venute accumulando concrezioni saline, minerali borati, depositi di ghiaia proveniente dalle montagne circostanti e residui di natura vulcanica.

L’azione geologica ha successivamente provocato il prosciugamento del lago: sono così emersi questi particolari calanchi che, grazie all’erosione provocata dagli agenti atmosferici, hanno preso la forma in cui li osserviamo oggi. La patina giallo-scura che li ricopre è un effetto creato dalla lava che li ha sommersi durante le numerose eruzioni avvenute nei millenni. La cima più alta è chiamata Manly Beacon.

Tra film e musica: Zabriskie Point nella cultura popolare

zabriskie point film
Zabriskie point, film di Antonioni

Lo scenario di Zabriskie Point ha ispirato molti scrittori, artisti registi e musicisti, non solo americani: aveva ragione il filosofo francese Michael Focault a dire che la visione di Zabriskie Point era stata per lui la più importante esperienza nella vita. L’esempio più lampante è il discusso lungometraggio di Michelangelo Antonioni intitolato appunto Zabriskie Point, film che racconta la vicenda della fugace storia d’amore tra Mark e Daria, nella cornice dei moti rivoluzionari studenteschi nella California degli anni Settanta. La colonna sonora include anche alcuni brani dei Pink Floyd: la famosa scena finale in slow-motion (vedi foto in galleria) ha un loro sottofondo sonoro: Come In Number 51, Your Time Is Up.

u2 zabriskie point
U2, Zabriskie Point

Oltre a questo importante documento cinematografico, l’arido territorio di Zabriskie Point è stato utilizzato come ambientazione per alcune scene del film Spartacus (1959) e per il film Robinson Crusoe on Mars (1964), nel quale Zabriskie Point era chiamato a rappresentare la superficie di Marte. Infine, una foto di Zabriskie Point è stata usata come copertina dell’album The Joshua Tree degli U2.

zabriskie point
Una scena di Spartacus

Cos’altro vedere nei dintorni?

Non si entra nell’infuocata Valle della Morte per visitare solo Zabriskie Point! Le altre meraviglie del parco nazionale sono tutte abbastanza vicine:

  • Dante’s View: lo splendido punto panoramico si trova 20 miglia a sud di Zabriskie Point. Vi basterà proseguire sulla CA 190 e deviare sulla Dantes view Road
  • Badwater Road: dovrete tornare indietro sulla CA 190 e raggiungere l’hotel The Inn sopra citato. Di lì si imbocca la Badwater Road, sulla quale si trovano Badwater Basin, Golden Canyon e la strada panoramica che porta al punto di osservazione di Artist’s Palette.
  • Mesquite Flats: le scenografiche dune di sabbia della Death Valley sono un po’ più distanti. Dovrete percorrere circa 27 miglia in direzione nord-ovest per raggiungere questa zona della Death Valley.

Per avere un’idea di dove si trovano le altre attrazioni della Death Valley, leggete il nostro articolo sulle 7 meraviglie della Death Valley.

Consigli sul pernottamento

hotel zabriskie point
The Inn at Death Valley

Il mio consiglio è quello di vedere Zabriskie Point al tramonto: anche se il punto di osservazione sarà pieno di fotografi, questo è forse il momento più bello per godere del panorama. In quest’ottica, può valer la pena dormire in uno degli hotel all’interno del parco, così da poter eventualmente godere anche dell’alba, che non è da meno.

Per avere informazioni sulle strutture alberghiere presenti nella Death Valley o negli immediati dintorni, leggete l’articolo qua sotto:

Consigli su dove dormire nella Death Valley

Galleria fotografica

 

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Bernardo Pacini

Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

14 Commenti

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Buongiorno!
    A giugno 2019 sarò negli Stati Uniti per un tour dell'Ovest. Dovendo raggiungere San Francisco partendo da Las Vegas, avevo pensato di attraversare la Death Valley e passare da Carmel / Monterey prima di raggiungere San Francisco, ovviamente facendo una tappa di una notte indicativamente a metà strada.
    Potrebbe essere fattibile? Ha senso? Nel caso, ci sono altri punti di interesse o cittadine in cui può valere la penna fermarsi lungo il percorso? Ovviamente sono aperto a consigli o variazioni!
    Grazie.
    Andrea

    • Ciao Andrea, non ti basterà una notte intermedia secondo me, specialmente se vuoi visitare con attenzione la Death Valley, Carmel e Monterey. Dopo la Death Valley ti consiglio di tirare fino a Bakersfield, dove pernottare per avvicinarti alla costa. Da lì, poi, occorrono poco più di 3 ore per raggiungere Carmel e Monterey. A quel punto potrai decidere se dormire in zona Monterey o fare tutta una tirata dopo la visita fino a San Francisco, soluzione quest'ultima che mi pare un po' faticosa. Una soluzione alternativa è visitare il Sequoia National Park dopo il pernottamento a Bakersfield. Successivamente alla visita del parco puoi dormire a Fresno prima di arrivare il giorno successivo a San Francisco.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

  • Ciao, venendo da Las Vegas e volendo visitare la death valley proseguendo poi per il sequoia, mi puoi consigliare come muovermi?
    24 /4 partenza da Las Vegas
    27 / Los Angels aereo notte

    • Ciao Gioia, è assolutamente fattibile. Se devi visitare anche Los Angeles, puoi dedicare il 26 e il 27 alla città, se invece non è di tuo interesse puoi anche arricchire il viaggio con eventuali tappe aggiuntive Ecco un'idea base, poi fammi sapere se starai a Los Angeles gli ultimi due giorni o vuoi arricchire l'itinerario:

      24: visita della Death Valley al mattino e viaggio fino a Bakersfield per il pernottamento
      25: visita di Sequoia / Kings Canyon e ritorno a Bakersfield
      26: spostamento a Los Angeles


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      • Ciao, scusa di nuovo
        Allora avrei anticipato l'arrivo a Las Vegas al 22 aprile, una notte al Circus Circus.
        23/04 partenza X la Death
        Dormo a BAKERSFIELD
        24/04 arrivo a Sequoia
        Dormo?
        Voglio arrivare al Joshua tree
        Visitare SALVATION MOUNTAIN

        27 devo essere a S.DIEGO
        Ho aereo alle 22
        Che strade faresti tu?
        Grazie

          • Perfettissimo! Un'altra domanda che riguarda la prima parte del viaggio
            Washington State :
            Arrivo a Seattle il 18 aprile e riparto il 22 sempre da Seattle per Las vegas .
            Che giro mi consigli?
            A me intersssa port Angels , capeflattery? , la Rain Forest
            Grazie!!!

          • Ciao Gioia. Se sono queste le cose che vuoi vedere, io dedicherei i giorni 18-19 a Seattle e i giorni restanti alla Olympic Peninsula. A mio parere, il punto di partenza più indicato strategicamente per visitare sia la Hoh Rain Forest che la riserva indiana Makah (Cape Flattery/Neah Bay/Tatoosh Island) è Forks: se ti organizzi bene riesce a vedere tutte e due le zone in un solo giorno. Potresti passare il 20 a Forks (ci sarebbe anche Ruby Beach da vedere, ma non so se ce la fai) e poi il 21 a Port Angeles, dove far base per visitare Lake Crescent e/o Hurricane Ridge (sperando che in aprile le strade siano aperte, vedi qui). Il 22 saresti pronta per tornare a Seattle. Se un giorno e mezzo a Seattle ti sembra poco, dovrai scegliere tra Port Angeles e Forks.


            firma viaggi-usa

            Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

          • Grazie Bernardo, ultimo consiglio e poi ho abbastanza chiaro il tutto.
            Da Seattle come faccio ad arrivare a Forks?

            18 18 Seattle
            20 fotks
            21 port Angels
            22 Seattle
            Ho capito bene?

          • Ti ho messo Forks come prima tappa solo perché è la più lontana da Seattle rispetto a Port Angeles: in itinerari come questi è sempre consigliabile raggiungere prima il punto più lontano del tragitto per poter successivamente riavvicinarsi al punto di origine in modo più comodo e veloce. Da Seattle puoi raggiungere Forks tramite la US-101: so che incontrerai Port Angeles, ma ti conviene fermarti lì nel viaggio di ritorno da Forks a Seattle. Ecco una mappa.

            Un'alternativa, se ti torna meglio, è fermarsi prima a Port Angeles con visita dei posti che ti ho detto e pernottamento, poi Forks con visita dei posti e pernottamento e tornare a Seattle passando da sud (Olympia) lungo una strada più lunga.


            firma viaggi-usa

            Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

  • Scusa l'ubiquità...ma visitare death valley sino al tramonto e ripartire per las vegsa ? cosa fattibile anche se arrivo tardissimo o no?

    • Caro Saverio, il tragitto non è lunghissimo (2 ore da Zabriskie Point) e si può fare, ma solo tu sai se nelle tue corde ci sono viaggi così lunghi in tarda serata-notte dopo una giornata faticosa, in più rischiando di non trovare facilmente il posto auto a Las Vegas (almeno a me l'hotel non garantì il posto auto e dovetti mettere la macchina nel parcheggio di un hotel vicino avendo spostato la macchina in serata, momento in cui gli hotel si riempiono di ospiti). Se vogliamo vederla in positivo, sicuramente il fatto di arrivare Ridgecrest ti permetterebbe di ridurre di molto il numero di km giornalieri e la cosa potrebbe giovarti, permettendoti di arrivare un po' meno stanco a LV. In ogni caso, per lasciarti aperte tutte le possibilità, ti invito a leggere questo articolo.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Aggiungi Viaggi-USA alla tua schermata Home

Aggiungi
×
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...