HomeCittà USASan Diego Guida di ViaggioVisita al Balboa Park: zoo, giardini fiabeschi e musei nel cuore verde di San Diego
Città USA San Diego Guida di Viaggio

Visita al Balboa Park: zoo, giardini fiabeschi e musei nel cuore verde di San Diego

balboa park san diego

Andare a San Diego senza entrare nel Balboa Park sarebbe come visitare New York senza degnare di uno sguardo il Central Park. Il gigantesco parco cittadino rappresenta una delle anime della variegata città californiana: qui si concentrano arte, architettura, artigianato ed intrattenimento, che affiancano e si intersecano con i numerosi giardini che lo compongono. Nonostante si stia parlando di un parco, per la sua ampiezza e ricchezza di musei e monumenti potremmo definirlo anche come uno dei quartieri cittadini, al pari di Gaslamp o Old Town.

In ogni stagione dell’anno, il Balboa Park si rivela una tappa imprescindibile durante una visita di San Diego, qualunque sia il tuo stile di visita di una città. È difficile restare indifferenti alla bellezza dei giardini, così variegati da soddisfare ogni gusto, ma il parco non si esaurisce in una serie di aree verdi. Musei che variano dalla storia naturale all’ingegneria aerospaziale, dai trenini all’antropologia passando per l’arte contemporanea, offrono ai visitatori anche l’aspetto culturale. E ricordiamoci che qui ha sede anche lo zoo più grande del mondo!

Dove si trova e come arrivare

Basta aprire la mappa della città per rendersi conto della grandezza del parco e non è difficile trovare il modo di raggiungerlo, sia in auto che con i mezzi pubblici. Di forma quasi completamente rettangolare, è delimitato a nord da Upas St, ad est dalla 28th St, a ovest dalla Sixth Avenue e a sud raggiunge l’arco della San Diego Fwy.

È possibile entrare nel parco da innumerevoli strade, ma il mio consiglio è di prendere come punto di riferimento Park Boulevard, la strada che taglia a metà il parco da nord a sud, a metà della quale troverete un ampio parcheggio. Sarete a pochi passi dall’ufficio informazioni, dove poter reperire una mappa del parco e raggiungere comodamente a piedi ogni attrazione. Un caso a sé è quello dello zoo: fate riferimento a Zoo Dr. per raggiungere il parcheggio dedicato.

Il mezzo pubblico più diretto è l’autobus n.7: scendete alla fermata Park Blvd &Village Pl e in pochi minuti a piedi sarete al centro informazioni.

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

Un po’ di storia

Quello di San Diego è uno dei più vecchi parchi statunitensi. Creato nel 1868, fu realizzato anche grazie alle acque del fiume Colorado, che permisero di rendere verdeggiante quest’area originariamente semi desertica.

Il parco deve il suo nome a Vasco Núñez de Balboa, esploratore spagnolo che nel 1513 vide per primo l’Oceano Pacifico attraversando l’istmo centroamericano, comprendendo che Colombo non avrebbe mai potuto raggiungere le Indie, in quanto il continente americano separava i due oceani. Non a caso nel 1915 e 1916 ospitò la Panama-California Exposition, che celebrava l’apertura del Canale di Panama.

Per tutto il Novecento il parco è stato sede di grandi eventi anche di carattere internazionale. Tutt’oggi è luogo privilegiato per numerose manifestazioni di vario genere, confermandosi come una delle piazze più vive della città di San Diego.

Cosa vedere a Balboa Park

Come accennavo, il parco è diviso dalla Park Boulevard. Tutta l’area ad est del viale è occupata da campi da golf e zone dedicate ai vari sport e attività ricreative, compreso un circuito per macchinine telecomandate. La metà interessante per un visitatore è quella occidentale ed è quella su cui mi concentrerò in questo articolo. Tutta quest’area è divisa a sua volta a metà, da est ad ovest, da El Prado: una lunga via in buona parte pedonale, sulla quale affacciano molti dei punti d’interesse del parco.

Ti accorgerai che il Balboa Park può essere visitato senza spendere nemmeno un centesimo, ma che molti musei o attrazioni sono a pagamento. Se intendi visitarne più d’uno potrebbe essere conveniente fare il pass giornaliero (o il pass per più giorni). A questa pagina trovi i dettagli.

Musei di Balboa Park

Musei del Balboa Park

Gli edifici che troviamo nel Balboa Park non sono stati realizzati tutti insieme, ma sono sorti nel tempo, in molti casi grazie alle numerose manifestazioni che hanno trovato sede nel parco. Con alcune eccezioni – come il museo dello spazio – gli stili architettonici adottati sono principalmente due: quello coloniale ed un revival spagnolo, che ricorda molto i palazzi andalusi.

La maggior parte degli edifici oggi ospita musei o esposizioni, che variano notevolmente per genere e tematica. Visto il numero elevato di proposte offerte da questo parco sconfinato, ma supponendo che non ci trascorrerai più di una giornata, dedicherò un paragrafo ai musei più interessanti, raggruppando invece quelli più piccoli o meno rilevanti per un visitatore che si reca al Balboa Park per la prima volta. Andiamo a scoprirli in maniera più dettagliata.

House of Hospitality e Casa del Balboa

san diego Balboa Park

Gli edifici più fotografati del parco sono senza dubbio la House of Hospitality e la Casa del Balboa. O meglio, per essere più precisi a risaltare fra tutte le foto del parco è il portico che li collega e che, essendo posto al termine del laghetto rettangolare dove nuotano le carpe colorate, dà l’idea di un cortile moresco, riprendendo lo stile dei giardini interni all’Alhambra di Granada.

I due edifici, in stile spagnolo rinascimentale, sono entrambi da tenere bene in considerazione. La House of Hospitality ospita un ristorante ma soprattutto il Visitor Center. Qui puoi trovare ogni informazione sul parco e sui suoi musei, oltre ad un fornito negozio di souvenir. È anche il punto di partenza delle due visite guidate gratuite settimanali.

balboa park cosa vedere

La Casa de Balboa, usato dalla Marina militare durante le due guerre mondiali come caserma ed ospedale, oggi contiene invece un bar e tre diversi musei.

  • History Center Museum. Questo museo racconta San Diego con oggetti e fotografie. È un modo per conoscere qualcosa sulla città e la sua storia. Non è previsto un biglietto d’ingresso, ma è suggerita una donazione di almeno 5$. È aperto ogni giorno dalle 10 alle 17, ma ci possono essere giorni di chiusura durante l’anno perché ospita anche eventi privati. A questa pagina è possibile verificare gli orari aggiornati.
  • Museum of Photographic Arts. Galleria dedicata alla fotografia contemporanea, ma anche sede di festival di fotografia e cinema. È aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 17 e non è previsto un biglietto d’ingresso, ma solo una donazione libera.
  • Model Railroad Museum. Gli appassionati di treni e ferrovie non potranno non restare affascinati da questo luogo. Si tratta della più grande esibizione coperta di treni in miniatura in tutti gli Stati Uniti. Oltre all’esposizione permanente, si svolgono qui anche eventi a tema durante il corso dell’anno e vi si trova una libreria dedicata al mondo delle ferrovie. Il museo è aperto dal martedì al venerdì dalle 10 alle 16, il sabato e la domenica dalle 11 alle 17. Il prezzo del biglietto è di 12,50$. I bambini sotto i 3 anni entrano gratis, quelli dai 4 agli 11 anni pagano 6$. Altri biglietti ridotti sono per i maggiori di 65 anni (9$) e per gli studenti fino ai 18 anni (7,50$). Puoi verificare i prezzi aggiornati e gli eventi speciali sul sito ufficiale.

Casa del Prado

Casa Prado Balboa Park

Con la sua architettura in stile coloniale spagnolo, l’edificio della Casa del Prado è probabilmente il più bello del parco. Costruito nel 1915, in occasione dell’Esposizione Panama-California, non è propriamente un museo ma un edificio adibito a diverse attività. Alcune sale sono sede di organizzazioni artistiche e giovanili, oltre all’Orchestra sinfonica cittadina e alla San Diego Botanical Garden Foundation and Library. Altre sale, adibite a spettacoli, incontri ed eventi, vengono noleggiate e possono quindi ospitare eventi pubblici o privati a seconda del momento.

Se già la facciata è una delle cose più attrattive del parco, vale la pena entrare nel cortile interno, sempre che sia accessibile. Anche questo infatti viene affittato per matrimoni, ricevimenti ed eventi privati. Soprattutto nei fine settimana della bella stagione, quindi, potresti trovarlo chiuso. Sotto al portico sono conservate numerose statue di re, conquistatori e missionari. Grazie ai cartelli esplicativi potrai conoscere un po’ della storia di questa terra.

balboa park orari

Dietro alla Casa del Prado, ma ad essa collegato, si trova il Casa del Prado Theatre, un teatro a tutti gli effetti, con una facciata sullo stesso stile dell’edificio principale. A questa pagina puoi trovare gli spettacoli che vi si svolgono.

I musei d’arte del Balboa Park

Balboa Park musei

Il Balboa Park racchiude cinque dedicati all’arte figurativa, ciascuno con le proprie caratteristiche.

  • San Diego Museum of Art. È il principale museo d’arte del parco. Ospita opere che spaziano dall’arte asiatica all’espressionismo tedesco. Oltre all’esposizione permanente, vi si svolgono numerose mostre temporanee, che puoi scoprire sul sito ufficiale.
    Il museo è aperto dalle 10 alle 17 nei giorni di lunedì, martedì, giovedì e sabato; dalle 10 alle 20 il venerdì; dalle 12 alle 17 la domenica. Il prezzo del biglietto è di 15$ (10$ per maggiori di 65 anni e 8$ per studenti).
  • San Diego Art Institute. Questo centro d’arte contemporanea si propone di valorizzare gli artisti locali, promuovendo l’innovazione artistica della California meridionale.
    Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 12 alle 17. Non è previsto un biglietto di ingresso ma è gradita una donazione.
  • Timken Museum of Art. Arte pittorica sia americana che europea compone la collezione, affiancata da mostre temporanee a tema, che si alternato durante il corso dell’anno. Sulla pagina ufficiale puoi trovare le mostre temporanee aggiornate. L’ingresso è gratuito e sono disponibili anche tour guidati gratuiti su prenotazione. Il museo è aperto dal martedì al sabato dalle 10 alle 16.30, la domenica dalle 12 alle 16.30.
  • Mingei International Museum. Oltre 26 mila oggetti provenienti da tutto il mondo, realizzati da artisti ed artigiani, compongono questa collezione che rende artistici oggetti d’uso quotidiano. Il museo è temporaneamente chiuso per lavori di restauro. Riaprirà a fine 2020.
  • Museum of Man. È senza dubbio il museo più stravagante della città. Dalla storia delle culture antiche agli aspetti più inquietanti delle tribù che popolano il pianeta, questa serie di esposizioni poste in un edificio che si mostra all’esterno come una chiesa può lasciare stupito o interdetto un visitatore. Il biglietto costa 13$ (gratuito per bambini fino a 5 anni). È aperto ogni giorno dalle 10 alle 17.

San Diego Natural History Museum

San Diego Natural history museum

Il museo di storia naturale è fra i più adatti da visitare se si viaggia con i bambini. Dai fossili alle ricostruzioni dei dinosauri, dalle piante più stravaganti agli insetti, il museo racconta la storia del mondo vegetale e animale in maniera sia statica che interattiva. Ogni anno si susseguono anche mostre dedicate a temi specifici.

Il museo è aperto ogni giorno dalle 10 alle 17. Il prezzo del biglietto è di 19,95$. Sono previste riduzioni per i maggiori di 62 anni e gli studenti (16,95$) e per i bambini dai 3 ai 17 anni (11,95$). I bambini sotto i 3 anni non pagano.

Info su biglietti per il San Diego Natural History Museum

Reuben H. Fleet Science Center

Un altro museo ottimo per chi viaggia con bambini è questo centro espositivo che ha lo scopo di far conoscere quanto il potere della scienza possa influenzare positivamente la creazione di un futuro migliore. Mostre interattive e coinvolgenti permettono ai visitatori di improvvisarsi scienziati. La continua evoluzione del centro lo rende anche costantemente aggiornato e rinnovato.

Collegata al museo c’è anche la sala cinema Imax, dove potersi immergere in uno schermo gigantesco per entrare letteralmente all’interno del filmato che si sta guardando. La visione di un film è inclusa nel biglietto del museo.

Il museo è aperto dalla domenica al giovedì dalle 10 alle 17, il venerdì e il sabato dalle 10 alle 18. Il prezzo del biglietto è di 21,95$. Sono previste riduzioni per i maggiori di 65 anni (19,95$) e minori di 12 anni (18,95$). I bambini sotto 3 anni non pagano.

Automotive Museum e Air and Space Museum

Balboa Park Space Center

Se ami i mezzi di trasporto, oltre alla già citata esposizione dei treni in miniature, nel Balboa Park ci sono due musei dedicate rispettivamente alle automobili e ai mezzi volanti: dagli aerei alle navicelle spaziali.

  • Automotive Museum. Qui viene narrata la storia dei mezzi su ruote che si sono susseguiti dall’invenzione del motore ad oggi. È basato molto su display che mostrano immagini ed ha la caratteristica che ogni tre mesi vengono cambiati, per rappresentare epoche differenti. Il museo è aperto ogni giorno dalle 10 alle 17. Il biglietto costa 12$ (6$ bambini fino a 15 anni, 8$ studenti e maggiori di 64 anni).
  • Air and Space Museum. Aviazione ed esplorazione dello spazio sono le tematiche su cui si concentra questo museo. Aerei e navicelle spaziali, in parte reali ed in parte modelli, tengono il visitatore con il naso all’insù durante tutta la visita. Il museo è aperto ogni giorno dalle 10 alle 16.30. Il biglietto costa 19,95$ (16,95$ per studenti e maggiori di 65 anni, 10,95$ per bambini dai 3 agli 11 anni).

Giardini di Balboa Park

Se i fra i tanti musei ed edifici da vedere nel Balboa Park ne troverai sicuramente qualcuno di tuo interesse, il grande valore del parco di San Diego risiede nei suoi numerosi ed ampi giardini, ciascuno con una sua caratteristica. La maggior parte sono visitabili da tutti agevolmente. Per qualcuno è necessario un breve trekking, ma si possono considerare quasi tutti accessibili senza difficoltà.

Se non hai il tempo di vedere tutti i giardini, ti consiglio vivamente di non tralasciare né Giardino Botanico, né Alcazar Garden né Rose and Cactus Gardens. Se hai la possibilità di pagare il biglietto, entra anche nel Japanese Friendship Garden.

Japanese Friendship Garden

È l’unico giardino a pagamento del parco, ma questo non dovrebbe frenare una visita. Nato in rappresentanza del gemellaggio tra San Diego e Yokohama, fa sentire il visitatore in un vero e proprio giardino giapponese.

Il vialetto attraversa boschetti di bambù, costeggia un torrente e due laghetti con le carpe variopinte e termina al Tea Pavillon, un padiglione in stile giapponese nel quale è possibile sorseggiare diverse tipologie di tè e degustare prodotti di cucina asiatica. Dai bonsai agli alberi più grandi, tutto è curato nel minimo dettaglio, in perfetto stile giapponese.

Il giardino è aperto ogni giorno dalle 10 alle 19 in estate (marzo-ottobre) e dalle 10 alle 18 in inverno (novembre-febbraio). Il biglietto costa 12$. È previsto il biglietto ridotto (10$) per studenti e maggiori di 65$. I bambini sotto ai 6 anni entrano gratis.

Giardino Botanico

La grande serra antistante il laghetto che affaccia su El Prado è fra i punti più fotografati del parco, ma se già è apprezzabile dall’esterno, vale davvero la pena entrarci. Ci si trova immersi in una foresta pluviale, fra oltre 2100 piante tropicali, felci e profumati fiori d’orchidea.

Passeggiare nella tranquillità della serra è decisamente più rilassante rispetto al caos dei turisti che solitamente si accalcano attorno al laghetto per fotografarsi con i colori delle ninfee, dei gigli d’acqua e delle grosse carpe. Il prato a lato della serra è invece il luogo più adatto dove sostare all’ombra nelle afose giornate estive, stendendosi un poco sull’erba.

Rose and Cactus Gardens

All’estremità di El Prado, superando la Park Blvd., si trovano due giardini fra loro collegati e decisamente interessanti.

Il Rose Garden è un insieme di aiuole attraversate da vialetti piastrellati, dove poter ammirare centinaia di rose d’ogni razza e colore. Al centro del giardino si trova un piccolo padiglione coperto di glicini, sotto al quale è possibile sostare sedendosi all’ombra.

Il Cactus Garden o Desert Garden è uno dei giardini più caratteristici del Balboa Park. Percorrendo sentieri di sabbia ci si immerge in un ambiente desertico fra enormi cactus e piante tipiche sia del deserto che della savana africana.

In un’altra zona del parco invece, raggiungibile tramite un sentiero che si dirama dalla Pan American Road, si trova un altro giardino simile: il 1935 Old Cactus Garden. Questo giardino dedicato sempre alle piante desertiche è più vecchio del precedente e più piccolo, ma ha un suo fascino e vale una passeggiata.

Alcazar Garden e Casa del Rey Moro Garden

Balboa Park Alcazar garden

Nel parco troviamo due giardini in stile spagnolo. L’Alcazar Garden è ispirato ai giardini dell’Alcazar di Siviglia e chi è stato in Andalusia non potrà che notare subito le caratteristiche che riportano ai giardini moreschi. Basse siepi di bosso delimitano le aiuole in cui sono piantate 7 mila piante stagionali. I vialetti sono interrotti da fontane decorate con piastrelle turchesi, gialle e verdi.

Il Casa del Rey Moro Garden è ispirato ai giardini moreschi di Ronda ed è composto da una piazzetta centrale con una fontana e l’area di giardino che si sviluppa tutto attorno. Vi si accede dal retro della House of Hospitality. Non è sempre accessibile perché viene spesso affittato per eventi privati.

Altri giardini del Balboa Park

Oltre ai giardini sopracitati, il parco offre anche altri giardini o aree verdi con caratteristiche particolari.

  • Zoro Garden. Questa è una sorta di fossa che venne progettata per l’esposizione del 1935 come colonia di nudisti. Sì, un giardino in cui un gruppo di nudisti passava il tempo, visibile dall’alto come in uno zoo, durante il periodo dell’esposizione. Per due anni una colonia nudista dell’Indiana ha trascorso qui le proprie giornate giocando, leggendo, cucinando. In verità, pare che raramente fossero completamente nudi, ma utilizzassero un intimo minimale. Oggi è un’area di riproduzione delle farfalle, delle quali si possono vedere molti bozzoli e crisalidi attaccate alle rocce e agli alberi. Le radici dei giganteschi ficus, che avvolgono rocce e muretti, sono una delle cosa più suggestive del giardino.
  • Palm Canyon. Sembra di immergersi in un’oasi tropicale scendendo in questo breve ma suggestivo canyon con oltre 450 palme di 58 specie diverse, oltre a ficus, eucalipti e altri alberi maestosi.
  • Giardino australiano. Situato nel Gold Gulch Canyon, questo giardino ancora in via di totale definizione nacque nel 1976 con una donazione da parte dell’Australia di molte piante originarie del proprio paese. Attualmente è in corso lo studio di nuovi percorsi pedonali in quest’area.
  • Ficus centenari. Nel parco ci sono due alberi di ficus, di due sottospecie differenti, particolarmente interessanti per la loro età e quindi la loro grandezza. Il primo si trova alle spalle della serra del giardino botanico ed è ben individuabile per la sua altezza. Il secondo, ancor più imponente, è poco distante, in Village Place. Adesso è stato recintato per proteggerne le radici. Piantato nel 1915, è ora talmente grande da non passare indifferente.

Spanish Village Art Center

Balboa Park Spanish Village

Varcando le porte dello Spanish Village Art Center ti troverai nella zona più variopinta del parco: una grande piazza con le mattonelle di colori pastello piena di bancarelle che vendono prodotti d’artigianato. Tutto intorno, negozietti e botteghe artigiane in cui vedere i maestri all’opera. Da non perdere i soffiatori di vetro che realizzano curiosi oggetti in vetro soffiato colorato.

Altri monumenti e attrazioni del Balboa Park

Ormai avrai capito che il Balboa Park è un concentrato di attrazioni. Se alcune richiedono una visita più dettagliata come i musei sopracitati, ci sono anche punti d’interesse da non perdere e per i quali sono sufficienti pochi minuti.

Balboa Park organo

  • Speckels Organ Pavillon. Se vedi una sorta di teatro all’aperto, potresti non intuire subito di cosa si tratti in realtà. È un grande organo (le canne sono coperte quando non è in uso) utilizzato regolarmente per concerti e la cui musica si diffonde in buona parte del parco. Il palco antistante è utilizzato anche per rappresentazioni teatrali o di danza.
  • Centro cultural de la Raza. È un centro artistico-culturale che si pone l’obiettivo di promuovere e conservare l’arte e la cultura latino americana. A seconda di quando ti rechi qui, puoi trovarvi diverse mostre, o imbatterti in rappresentazioni teatrali, musicali o danzanti.
  • Worldbeat cultural center. Un’ex cisterna per l’acqua è stata riconvertita in questo centro culturale con le pareti completamente dipinte. All’interno si svolgono oggi eventi e attività culturali, artistiche e ricreative.
  • Veteran museum. Non è difficile intuire di cosa tratti questo museo, dedicato ai veterani che hanno combattuto nelle diverse guerre che hanno visto protagonisti gli Stati Uniti. È aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 16. Il biglietto costa 5$ (4$ per i maggiori di 65 anni, 2$ per gli studenti, gratuito per i bambini fino a 12 anni).
  • Marston House Museum & Gardens. Costruita da George W. Marston nel 1905, questa casa e il suo enorme giardino sono diventati un museo cittadino dal 1987. È interessante per gli appassionati di architettura di inizio Novecento. Il museo è aperto dal venerdì alla domenica, dalle 10 alle 17. È possibile accedere solo tramite toru guidati al prezzo di 15$ (7$ per bambini dai 6 ai 12 anni, 12$ per i maggiori di 65 anni e studenti).
  • House of Pacific Relations. Camminando nel parco ti potresti imbattere in una serie di casette, ciascuna con una bandiera differente. È un consorzio creato per la promozione multiculturale e programmi culturali ed educativi. Qui sono rappresentate 32 culture diverse. Questi cottage sono aperti il sabato e la domenica dalle 11 alle 17 e ospitano spesso eventi, soprattutto nei periodi delle grandi festività.
  • Miniature Railroad. A due passi dall’ingresso dello zoo, i bambini sono tutti attratti dal trenino – piccolo sì, ma sul quale si può viaggiare – che si muove in un circuito fra palme ed eucalipti, entrando in un tunnel e fischiando come un vero treno.

Lo zoo di San Diego

San Diego Zoo

Una delle attrazioni più famose di San Diego è il suo zoo, situato nell’area nord del Balboa Park. Non aspettatevi animali sofferenti rinchiusi in piccole gabbie: qui sono ricreati grandi ambienti naturali per dare a ogni animale libertà di movimento e garantirne la buona salute.

Nell’articolo dedicato puoi trovare tutte le informazioni sullo zoo.

Info su biglietti di ingresso allo Zoo di San Diego

Tour di Balboa Park

Ogni settimana sono disponibili due tour guidati gratuiti di circa un’ora, che partono dal Visitor Center, dove puoi trovare ogni dettaglio ed essere aggiornato in caso vengano cambiati tali orari. Il martedì alle 11 il tour è effettuato da un operatore del parco, la domenica alle 11 da un ranger.

In alternativa, puoi affidarti ad un tour organizzato. Eccone tre:

Tutti i tour disponibili per Balboa Park

Gli eventi nel Balboa Park

Balboa park eventi

A seconda del periodo dell’anno in cui ti trovi a San Diego, potresti avere la fortuna di visitare il Balboa Park in occasione di un evento o una manifestazione. Sono frequenti i festival e le iniziative che scelgono il parco come location, ma ci sono alcuni eventi specifici che si ripetono annualmente.

  • Cherry Blossom Festival. A marzo, il Japanese Friendship Garden si colora per una delle cose per cui è famoso il Giappone: la fioritura dei ciliegi. Oltre ad ammirare gli alberi in fiore, è il momento migliore per degustare cibo tipico giapponese in quest’ambientazione da favola.
  • Earth Fair. La fiera dedicata alla Terra e all’ambiente si svolge nel mese di aprile e riempie il parco di bancarelle artigiane, stand che propongono cibi internazionali e attività per bambini.
  • December Nights. Se ti trovi a San Diego il primo fine settimana di dicembre non perderti un giro serale al Balboa Park. Ballerini, cantanti e artisti di strada si esibiscono in varie zone del parco in una festa di musica e luci.

Dove mangiare nel Balboa Park

Balboa park dove mangiare

Il parco offre diverse alternative per fermarsi a mangiare, anche se nelle belle giornate la cosa più piacevole è senza dubbio quella di un bel pic-nic su uno dei tanti prati verdi.

Il ristorante del parco è il The Prado at Balboa Park, che ha tavoli sia all’interno che sulla terrazza esterna rivolta verso il Casa del Rey Moro Garden. Serve cucina americana, i prezzi sono medio-alti ed è chiuso il lunedì. Per qualcosa di più economico puoi optare per il Craveology: il ristorantino situato all’interno del Fleet Science Center Museum. Qui l’atmosfera è decisamente più casual e si trovano pizze, panini e insalate. Attiguo al San Diego Museum of Art si trova un altro ristorante a prezzi accessibili, il Panama 66.

Il Daniel’s Coffee è invece un bar dentro lo Spanish Village Art Center, ideale per fare una breve sosta prendendo qualcosa da bere. Un altro bar, lungo El Prado, è il Cafè in the park, anche questo adatto ad una breve sosta durante la visita del parco.

Dove dormire vicino a Balboa Park

Il Balboa Park è una delle aree più belle di San Diego ed è un’ottima idea pernottare nei pressi del parco per poterlo visitare con più facilità. Nel nostro articolo su dove dormire a San Diego troverai una sezione proprio dedicata al quartiere circostante il parco.

I nostri consigli per dormire a San Diego

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Andrea Cuminatto

Andrea Cuminatto

Giornalista e viaggiatore. Parlo spagnolo, inglese e sto imparando il russo. Più che vedere i luoghi, amo conoscere chi li abita.

Lascia un Commento

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...