Boston Common: alla scoperta del parco più antico degli Stati Uniti

Maggio 18, 2020 /
boston-common

Le cose da vedere a Boston non mancano e certamente lungo il vostro itinerario vi capiterà di incappare nel Boston Common. Si tratta di un grande parco aperto in ogni stagione dell’anno, posto in una zona centrale e strategica per visitare la città e facilmente raggiungibile dai mezzi pubblici. Si tratta fra l’altro del più antico parco pubblico d’America e a renderlo celebre, oltre alla storia, sono le attrazioni che lo circondano più che il parco in sé (anche se le attività e i passatempi non mancano: potrete pattinare in inverno, prendere il sole vicino al lago d’estate o passeggiare e far divertire i bambini sulla giostra in primavera o autunno). Dal Boston Common parte infatti il Freedom Trail, 4 chilometri di percorso identificabile grazie alla strada lastricata di mattoncini rossi che unisce il Boston Common al Bunker Hill Monument passando per i monumenti e i siti storici più interessanti di Boston. Scopriamo allora cosa ci aspetta!

Dove si trova, come arrivare e altre informazioni utili

boston-common-come-arrivareIl Boston Common si estende per 50 acri, più di 20 ettari, fra Tremont Street, Park Street, Beacon Street, Charles Street e Boylston Street. Il parco è pubblico ed è aperto tutti i giorni. Se quello che cercate è un po’ di relax dal tram tram cittadino, ad ovest di Charles Street (a pochi metri dal confine occidentale del Boston Common), si estende un altro grande e affascinante parco, il Boston Public Garden.

Gli orari di apertura del Boston Common sono dalle 6.30 del mattino alle 23.00 di sera, anche se l’accesso pedonale è permesso a qualsiasi ora del giorno e della notte.

La fermata della metro più vicina è Park Street per la Red Line e per le linee B, C, D, E. La fermata si trova fra Park Street e Tremont Street e uscendo dalla metro ti troverai davanti alla Park Street Church ed al parco.

Se stai girando Boston con un’auto a noleggio e vuoi fermarti al Boston Common ti conviene parcheggiare al Boston Common Garage su Charles Street o al One Beacon Street Garage su Beacon Street. Ci sono anche posti auto a pagamento attorno al parco, ma non è facile trovarli liberi e di solito la sosta permessa è di massimo due ore.

Al lato del parco, su Tremont Street, c’è il Boston Common Visitor Center, un punto di informazioni turistiche.

Il Boston Common e il Public Garden sono mantenuti e preservati da una organizzazione di volontari, la Friends of the Public Garden, che organizza eventi e attività nei vari parchi di Boston. In alta stagione, il martedì, mercoledì e giovedì alle 16.00 i volontari organizzano visite guidate gratuite (in inglese). Il tour parte dalla scultura Make Way for Ducklings ubicata al lato nord est del Public Garden, vicino a Charles Street.

Il Boston Common fa parte del Emerald Necklace, in italiano traducibile con “Collana di Smeraldo”: 9 parchi uniti da stradine e corsi d’acqua per un totale di 1100 acri e circa 7 miglia da percorrere a piedi fra il Boston Common e il Franklin Park, passando per Public Garden, Muddy River e Leverett, Willow, Ward’s, Jamaica e Arnold Arboretum.

350 anni di storia per il Boston Common

storia-boston-commonIl Boston Common fu fondato nel 1634 ed è pertanto considerato il parco più antico degli Stati Uniti. I coloni puritani arrivarono dall’Inghilterra in quest’area nel 1630, anno della fondazione della città di Boston. Il sacerdote della Chiesa d’Inghilterra William Blackstone (o Blaxton) possedeva il terreno e i coloni decisero di comprarlo versando ciascuno minimo 6 scellini per raggiungere la cifra richiesta.

Negli anni questo parco è stato teatro di esecuzioni, sermoni, parate militari, manifestazioni pubbliche ed eventi importanti. Dalle proteste per la tassa sul tè del 1768 agli accampamenti delle truppe inglesi fino al loro ritiro e al discorso per le truppe vittoriose fatto dal Generale Washington, il Boston Common assunse un ruolo chiave durante la Rivoluzione Americana.

Durante la Guerra Civile il parco accolse le proteste contro la schiavitù, le manifestazioni di saluto ai soldati che partivano e di celebrazione delle varie vittorie, oltre ad una dimostrazione di cordoglio per la morte del Presidente Lincoln.

Martin Luther King parlò in questo parco ai bostoniani e nel 1979 Papa Giovanni Paolo II celebrò messa, la prima messa di un papa in Nord America. Oltre alle proteste contro tasse ingiuste nel Settecento e contro la schiavitù nell’Ottocento, il Boston Common ha ospitato varie altre manifestazioni di protesta, da quella del 15 ottobre 1969 contro la guerra in Vietnam a cui parteciparono oltre 100.000 persone a quella del gennaio 2017 contro la discriminazione delle donne (175.000 persone) e di agosto 2017 contro il razzismo e la supremazia bianca (40.000 persone).

Cosa vedere durante la tua visita al Boston Common

Nonostante sia uno dei parchi storicamente più importanti d’America, il Boston Common è più famoso per le attrazioni che lo circondano piuttosto che per quelle al suo interno, tuttavia i luoghi di interesse nel parco non sono pochi e una passeggiata nel parco può risultare molto piacevole. Ecco cosa vi aspetta:

Attrazioni del Boston Common

  • Brewer Fountain, una fontana in bronzo installata nel 1868, copia di una fontana francese vincitrice di un premio nel 1855. Le quattro figure mitologiche raffigurate sono: Nettuno, Anfitrite, Acis e Galatea. La fontana fu donata al parco da Gardner Brewer che la poteva ammirare dalla sua casa di Beacon Street. Successivamente essa fu spostata vicino a Tremont Street.
  • Frog Pond è il cuore del parco. In estate offre a adulti e bambini un’area dove rinfrescarsi e giocare grazie alle fontane nel terreno che spruzzano acqua. In autunno e primavera il laghetto è una piscina fra gli alberi, mentre in inverno diviene una pista di pattinaggio sul ghiaccio.
  • Parkman Plaza si trova nei pressi del Visitor Center, il punto informazioni del parco. Le tre statue in bronzo rappresentano l’Industriosità, l’Apprendimento e la Religione e sono opera degli artisti Arcangelo Cascieri e Adio diBiccari.
  • Parkman Bandstand, il palco per la banda, è un edificio a forma di tempio greco edificato in memoria di George Francis Parkman, il benefattore che nei primi anni del Novecento lasciò in eredità 5 milioni di dollari al parco.
  • Augustus Saint-Gaudens’ Shaw/54th Regiment Memorial è un bassorilievo di Saint-Gaudens che si trova al lato opposto della Massachusetts State House e raffigura il Colonnello Robert Gould Shaw a capo del 54esimo Reggimento, il primo reggimento di volontari afroamericani dell’Unione durante la Guerra Civile. Il monumento è del 1897 e quando fu inaugurato alcuni superstiti di guerra facenti parte del reggimento erano presenti.
  • Boston Foundation Monument (Founders Memorial), all’estremità del parco che dà su Beacon Street si trova un bassorilievo in bronzo che celebra la fondazione della città. È raffigurato William Blackstone che accoglie John Winthrop e altri coloni scappati dall’Inghilterra.
  • Boston Massacre Memorial è un’opera di Robert Kraus in bronzo raffigurante una figura vittoriosa di fronte a un obelisco, la Rivoluzione, che rompe le catene della tirannia.
  • Central Burying Ground: questo è solo il primo dei cimiteri storici che incontrerete lungo il Freedom Trail: risalente al 1756, ospita le tombe di alcune importanti figure storiche americane, quali William Billings, uno dei primi compositori degni di nota della storia statunitense, il pittore Gilbert Stuart, alcuni poeti e rivoluzionari.

Attrazioni ai confini del Boston Common

Ai lati del parco ci sono i luoghi di interesse più rappresentativi. Ti consiglio innanzitutto di andare a vedere la Massachusetts State House, sede del potere legislativo dello stato del Massachusetts e sede del Governatore di Stato, ubicata su Beacon Hill, che da il nome al bel distretto limitrofo, il famoso quartiere di Beacon Hill, caratterizzato da una serie di vicoli stretti, stradine acciottolate e lampioni a gas.

A poca distanza, proprio a 2 passi dalla fermata della metro, troverai la storica Park Street Church, chiesa costruita agli inizi dell’Ottocento dall’architetto Peter Banner e il cui campanile di circa 66 metri la rese l’edificio più alto degli Stati Uniti fra il 1810 e il 1828. La chiesa, come anche la State House, fanno parte del Freedom Trail.

Sul versante ovest troverai invece il parco pubblico più bello della città: Boston Public Garden, un’oasi con prati, aiuole, salici piangenti e un placido laghetto dove scorrazzano le Swan Boats, le famose imbarcazioni a forma di cigno di Boston.

Itinerario fra i luoghi di interesse del Boston Common

Non volete selezionare le attrazioni ma preferite un itinerario che vi permetta di vederle tutte in base alla loro ubicazione? Ecco un percorso possibile che parte dalla stazione della metropolitana e arriva fino a Boston Public Garden. Potete compierlo senza soffermarvi più di tanto nei luoghi di interesse in 1 ora, ma se volete soffermarvi con più calma (specie alla State House e al Boston Public Garden) mettete in conto almeno 1 ora in più.

  • Brewer Fountain
  • Park Street Church
  • Augustus Saint-Gaudens’ Shaw/54th Regiment Memorial
  • Massachusetts State House
  • Boston Foundation Monument
  • Frog Pond
  • Parkman Plaza (Visitor Center)
  • Boston Massacre Memorial
  • Parkman Bandstand
  • Central Burying Ground
  • Boston Public Garden

Dove dormire in zona

Per dormire non lontano dal Boston Common e dalle attrazioni circostanti dovete cercare sostanzialmente in 2 quartieri:

Ci sono tuttavia molti altre zone dove può valer la pena cercare un alloggio a Boston, cliccando sul link accederete alla nostra panoramica completa:

Quartieri consigliati dove dormire a Boston


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Flora Lufrano
Flora Lufrano

Traduttrice, insegnante e copywriter, adoro viaggiare, conoscere persone e culture nuove e lasciarmi sorprendere dalla bellezza del nostro pianeta

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES