Chinatown di New York: alla scoperta del quartiere cinese di Manhattan

Dicembre 10, 2019 /
Chinatown New York

Circondata da Tribeca, Little Italy e l’East Side, con più di 90,000 abitanti, la Chinatown di New York è una delle comunità asiatiche più grandi fuori dall’Asia. Per via dell’aumento degli affitti che affligge tutta Manhattan, Chinatown inclusa, molti si sono spostati in altri quartieri di New York (e anche fuori città) con forte predominanza della comunità cinese. Nonostante ciò, è un quartiere e da non perdere, soprattutto se abbinato a Little Italy (che ad oggi è veramente little). Di seguito i miei consigli su cosa vedere e, soprattutto per gli amanti del cibo asiatico, dove mangiare.

Come arrivare a Chinatown

Chinatown New York come arrivareIl quartiere di Chinatown di New York, per quanto possa essere popolare fra gli itinerari in città, non è così grande come la Chinatown di San Francisco, mentre invece come dimensioni si avvicina più alla Chinatown di Los Angeles, fatte le debite proporzioni. Potete tranquillamente visitarlo a piedi in una mattinata e fermarvi a pranzo in uno dei ristoranti che vi consiglio alla fine dell’articolo.

Chinatown è raggiungibile facilmente attraverso la metro. Le fermate più vicine sono:

  • Canal Street Subway
  • Canal Street
  • East Broadway

Raggiungibili con le linee: 4, 6, F, J, M, N, Q, R W e Z. Se non siete pratici ricordate di dare un’occhiata alla nostra guida su come usare la metro a New York.

Cosa vedere nella Chinatown di New York

La strada principale di Chinatown è Canal Street, l’arteria commerciale del quartiere, ricca di negozi e attività di vario genere. Fra i venditori che cercheranno di rifilarvi qualche cianfrusaglia e la frenesia generale è meglio non passarci troppo tempo e deviare verso le attrazioni consigliate di seguito.

Mahayana Buddhist Temple

Chinatown New York cosa vedereIl tempio buddista più grande di Chinatown sorge su Canal Street, a pochi passi dall’accesso sul Manhattan Bridge. All’ingresso vi daranno il benvenuto 2 grandi statue di leoni dorati, mentre all’interno vi attente la sua attrazione principale, il grande Buddha dorato alto quasi 5 metri.

Se volete potete offrire 1 dollaro per pescare un biglietto della fortuna. Al piano superiore c’è invece un negozio di souvenir adatto per chi vuole portarsi a casa un ricordo della visita. L’atmosfera che vi aspetta è di profondo silenzio e rispetto, un bel contrasto con il frastuono che sentirete ritornando su Canal Street.

Chatham Square

Chinatown New York cosa vedereChatham Square è uno degli incroci principali di Chinatown: qui confluiscono infatti numerose strade, come Doyers Street, East Broadway e Mott Street. Fino al 1820 la piazza veniva utilizzata come mercato all’aperto per la vendita del bestiame. Successivamente iniziò ad attirare tatuatori, alberghi e bar, particolarmente apprezzati dai militari e dai marinai che transitavano in zona.

Con il proibizionismo la zona si ripulì e nel 1961 venne costruito il Kim Lau Memorial Arch in memoria dei cinesi-americani caduti durante la seconda guerra mondiale. Seppur di notevole importanza storica, è da vedere velocemente poiché non è così affascinante a mio avviso.

Columbus Park

Chinatown New YorkA pochi minuti a piedi da Chatham Square, sorge il Columbus Park, all’epoca uno dei ghetti più pericolosi di New York. Non temete, oggi è un posto sicuro e frequentato dalla comunità cinese che lo utilizza come punto di ritrovo per fare giochi da tavolo e fare tai chi la mattina presto. Soprattutto i week-end, il parco vede artisti di strada esibirsi in classiche rappresentazioni cinesi, mentre i ragazzi giocano nei campi da basket e da pallavolo.

È sicuramente un luogo dove è possibile ammirare la diversità di New York grazie all’incontro di diverse culture (non solo asiatiche), che lo frequentano ogni giorno.

Aji Ichiban

Sembrerà strano vedere un negozio di caramelle in questa lista, ma Aji Ichiban è una vera e propria istituzione a Chinatown. Questo paradiso per i golosi si trova tra Mott e Pell ed è uno dei 90 punti vendita della catena sparsi nel mondo. Qui a New York c’erano altre quattro location, ma sono ora tutte chiuse, lasciando come unico “superstite” Aji Ichiban su Mott Street.

I dolciumi sono tantissimi e variano per forma e gusto. Funziona come nei negozi di caramelle in Italia: si prende una busta e la si riempie a piacere. Se vi sentite coraggiosi, non mancano snack salati asiatici come i classici calamari essiccati.

Museum of Chinese in America

Chinatown New YorkSe siete appassionati di Cina, il MOCA è un museo che ripercorre la storia degli immigrati cinesi in America soprattutto attraverso la fotografia. È piccolo e non vi toglierà molto tempo. È aperto dal martedì alla domenica dalle 11 alle 18 e il giovedì dalle 11 alle 21. Il biglietto ha un costo di 10$.

Pell Street

Chinatown New YorkPell Street è una delle strade più famose del quartiere cinese. Circondata da edifici in mattoni rossi datati centinaia di anni, è ricca di negozi, ristoranti e parrucchieri; proprio per questo motivo viene spesso chiamata “Barbershop Alley” (il “vicolo dei parrucchieri”).

È una strada molto fotogenica e tappezzata di insegne e cartelli con scritte in cinese, quindi non perdete l’occasione di vederla e trovare l’angolazione giusta per cattura l’essenza di Chinatown (anche la sera). Non a caso, insieme a Doyers è una location preferita da fotografi e filmmakers.

Doyers Street

Chinatown New York cosa vedere Altro pilastro della Chinatown di New York è Doyers, una piccola strada che racchiude però tanta storia. Il nome deriva dall’immigrato olandese del diciottesimo secolo Hendrik Doyer, proprietario del terreno in cui si trova oggi la strada e di una distilleria (oggi un ufficio postale). Come anticipavo prima, Doyers è amata dai fotografi per via della vivacità delle sue insegne, ma soprattutto per la particolare curva che la caratterizza.

A New York è infatti difficile trovare strade curve poiché le regole del cosiddetto Grid Plan del 1811 imponevano la costruzione “a griglia”, tipica di Manhattan e di molte altre città americane. La sua famosa curva venne soprannominata nel ‘900 il “Bloody Angle” (“l’angolo del sangue”) a causa delle numerose sparatorie tra due gang rivali, la On Leong e la Hip Sing.

Edward Mooney House

Da segnalare la Edward Mooney House tra Bowery e Pell perché è la più antica casa di New York. Venne costruita nel 1785 da un macellaio, Edward Mooney, dopo la guerra d’indipendenza, su due piani e con i classici mattoni rossi.

Camminando su Pell Street la noterete subito perché spicca tra altri edifici circostanti. Dall’Ottocento il posto ha ospitato una taverna, un ristorante, un hotel e anche una sala da biliardo. Oggi è una banca.

Manhattan Bridge (entrata)

Chinatown New York cosa vedereA Chinatown sorge l’imponente entrata del Manhattan Bridge, uno dei quattro ponti sospesi sull’East River. Aprì nel 1910 e proprio quell’anno iniziò la costruzione dell’arco e delle colonne, terminata poi nel 1915. È uno dei monumenti storici degli Stati Uniti e non è da perdere se siete in zona.

Dove mangiare

  • Nom Wah Tea Parlor
    Aperto nel 1920, il Nom Wah Tea Parlor è il ristorante di dim sum più antico di New York e uno dei più famosi. Con il suo fascino vintage e casual offre un menù vario, dagli har gow (dumpling con gamberetti) e noodles. Organizzate la vostra visita a Chinatown la mattina in modo da arrivare qui affamati per pranzo e provare le prelibatezze servite da quasi cent’anni.
  • Apothéke
    Al 9 di Doyers Street c’è Apothéke, un locale di classe che si allontana dal kitsch di Chinatown con esperti bartender in camici bianchi. Il menù? È impostato come fosse una prescrizione medica.
  • Mission Chinese Food
    Al Mission Chinese Food le influenze americane si fanno sentire non solo sul cibo, ma anche sul menù. I prezzi sono leggermente più alti rispetto a quelli low cost che contraddistinguono i ristoranti cinesi, ma i piatti sono particolari e l’atmosfera è accogliente. Mission vi ricorda qualcosa? San Francisco! C’è infatti una location anche nel famoso quartiere. A New York si trova al 171 E Broadway.
  • Great NY Noodletown
    Amanti dei noodles, questo è il posto che fa per voi. Una scodella di brodo è quello che ci vuole se siete a New York durante il periodo invernale. Great NY Noodletown saprà come riscaldarvi al 28 Bowery.
  • Kam Hing Coffee Shop
    La specialità qui è la sponge cake, il nostro pan di Spagna. Prendetevi una pausa e accompagnatela con un tè o un tipico iced coffee vietnamita. Si trova a 199 Baxter Street.

Se siete interessati a scoprire i piatti tipici che si possono assaggiare a Chinatown con la guida di un esperto potete considerare la possibilità di fare un tour organizzato che vi porti a scoprire le prelibatezze di questo quartiere insieme a quelle di Little Italy. Potete avere maggiori informazioni a riguardo cliccando il link sottostante.

Food Tour Chiantown e Little Italy

Dove dormire in zona Chinatown

In zona Chinatown sono disponibili alcune strutture ricettive (non moltissimi hotel in realtà ma diversi appartamenti e B&B). Inoltre l’area è centrale e ben collegata, quindi, se non vi dispiacciono le atmosfere asiatiche e i quartieri etnici vi rimando a questa lista di tutti gli alloggi disponibili nell’area. Se invece siete interessati a una panoramica completa delle zone consigliate per alloggiare in città leggete il nostro articolo su come trovare un buon hotel a New York.

I nostri consigli su dove dormire a New York


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Potrebbe interessarti

Giorgio Nardini
Giorgio Nardini

Travel blogger, social media specialist, sognatore e amante degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A New York come un vero Newyorkese?

Viaggi-USA Newsletter