Cosa vedere ad Harlem? Itinerario tra le attrazioni del quartiere afroamericano di New York

Maggio 6, 2020 /
harlem-cosa-vedere

Nell’area nord di Manhattan si trova il quartiere di Harlem, dove storia, street art, estro musicale e un’animata religiosità si incontrano e convivono da decenni. Sono molteplici i motivi di interesse: dai musei che celebrano la comunità ispano-americana ai murales lungo le strade dove la comunità afroamericana ha lottato per affermare la propria identità e cultura, dai teatri dove hanno suonato Ella Fitzgerald, Michael Jackson e Louis Armstrong alle chiese dove ogni domenica si elevano le voci gospel più musicali e potenti di New York. 

In questo articolo ti darò qualche consiglio su come organizzare un itinerario ad Harlem, cercando di indicarti i luoghi di interesse culturale, popolare e gastronomico che possano farti fare un’esperienza il più possibile autentica di questo quartiere di New York.

Harlem: dove si trova e come raggiungerla

harlem new york

Il distretto di Harlem si trova a nord di Central Park, nella zona conosciuta come Upper Manhattan, e più precisamente fra la 155th Street a nord e la 96th Street e la 110th Street a sud. L’area è raggiungibile in metro ed è ben collegata con Midtown e con la Lower Manhattan.

 Il cuore di Harlem si trova sulla 125th Street e quindi ti consiglio di prendere la metro (linea A, B, C o D) e scendere alla fermata chiamata proprio ‘125th Street’. Dalla stazione della metro basta fare pochi passi e arriverai a uno dei luoghi più simbolici di Harlem: l’Apollo Theater. Sempre sulla 125th Street trovi lo Studio Museum e a poca distanza, facilmente raggiungibili a piedi, due dei ristoranti più famosi di Harlem: il Red Rooster e Sylvia’s.

Cosa vedere a Harlem: itinerario consigliato

Ecco alcuni consigli su come visitare Harlem con info e suggerimenti sulle attrazioni più significative del quartiere.

Altre attrazioni in zona?
Se hai un po’ di tempo prima di immergerti nel quartiere puoi anche raggiungere la famosa e prestigiosa Columbia University (116th Street / Broadway) e l’impressionante Cattedrale di St. John the Divine (1047 Amsterdam Ave) in stile neogotico. Forse non lo sapevi, ma è una delle cattedrali più grandi del mondo. Ambedue si trovano alle porte di Harlem, a ovest, fra il centro del quartiere e l’Hudson River.

The Apollo Theater

apollo-theater-harlem

Pietra miliare di Harlem, l’Apollo Theater si trova al 253 West della 125th Street. Il teatro aprì nel 1914 con il nome Hurtig & Seamon’s New Burlesque Theater, ma fu nel 1934 che prese il nome di Apollo Theater, diventando poi uno dei centri artistici più rappresentativi del movimento culturale nero chiamato Harlem Renaissance. Da teatro per spettacoli di burlesque aperto solo ai bianchi, diventò palcoscenico e trampolino di lancio per artisti neri in cerca di fama: Ella Fitzgerald fece qui il suo debutto nel 1934 a soli 17 anni durante una delle Amateur Nights che ancora oggi rendono questo luogo famoso, mentre Jimi Hendrix vinse il primo premio in una competizione per musicisti dilettanti nel 1964.

Oltre ai già citati, Billie Holiday, James Brown & The Famous Flames, Diana Ross & The Supremes, The Jackson 5, Stevie Wonder, Aretha Franklin, Mariah Carey, Lauryn Hill sono solo alcuni dei nomi di artisti che hanno cominciato la loro carriera esibendosi all’Apollo Theater. Direi che una foto sotto l’insegna rossa del teatro è irrinunciabile!

The Studio Museum

studio-museum-harlem

Lo storico Studio Museum si trova al 144 West della 125th Street, ma al momento (dicembre 2018) è chiuso e un nuovo museo verrà aperto a breve. L’obiettivo del museo è quello di valorizzare le opere di arte contemporanea di artisti afroamericani e di dare supporto al lavoro di artisti emergenti.

Nonostante la chiusura delle gallerie del museo, l’attività continua ed è possibile ammirare esposizioni temporanee presso lo Studio Museum 127 al 429 West della 127th Street dal giovedì alla domenica dalle 12:00 alle 18:00.

Malcom Shabazz Harlem Market

itinerario-harlem

Scendendo verso sud, non distante dalla fermata della metro 116th Street per le linee rosse 2 e 3, si trova il Malcom Shabazz Harlem Market. Era proprio in questa zona che teneva i suoi discorsi infervorati Malcom X, personaggio chiave della lotta per i diritti civili degli afroamericani. Passeggiando per questo mercato troverai oggettistica, abiti e artigianato in stile afro-americano. Il mercato è accessibile dalle 10:00 alle 20:00 entrando al 52 West della 116th Street.

El Museo del Barrio

cosa-vedere-ad-harlem

Se dico Harlem, il primo pensiero va alla comunità nera che abita questo quartiere da decenni. Ma in realtà East Harlem ospita una grande comunità latino-americana, che negli anni si è andata sempre più affermando. Il Museo del Barrio, al 1230 di 5th Avenue (quindi più lontano dal centro di Harlem, lungo la Museum Mile) raccoglie opere d’arte e organizza mostre, esibizioni, programmi educativi ed eventi per valorizzare la cultura latino-americana e in particolare caraibica.

Il museo è aperto da mercoledì a sabato dalle 11:00 alle 18:00 e la domenica dalle 12:00 alle 17:00.
Il biglietto di ingresso costa 9 dollari per gli adulti e 5 dollari per studenti e anziani. I bambini sotto a 12 anni entrano gratuitamente.

Strivers’ Row

harlem-new-york-è-pericolosa

La zona settentrionale di Harlem, per quanto un po’ meno conosciuta dai turisti, è molto elegante e merita una passeggiata. Con la metro puoi scendere alla fermata 135th Street vicino al Saint Nicholas Park e al City College of New York. Sei nel quartiere storico di Saint Nicholas, comunemente conosciuto come Strivers’ Row. Fra la 138th e la 139th Street gli edifici in mattoni rossi e grigi costruiti fra il 1891 e il 1893 sono fra i più importanti esempi di architettura urbana newyorchese del XIX secolo: una manna dal cielo per gli amanti della fotografia in viaggio a Manhattan.

Harlem è pericolosa?

In passato conosciuta per l’alto tasso di criminalità, oggi Harlem non è più pericolosa di altre zone di New York e merita certamente di essere visitata. Ovviamente per visitarla in sicurezza è meglio non inoltrarsi nelle zone meno turistiche da soli quando fa buio, ma questa raccomandazione è sempre valida. Ti consiglio di visitarla di domenica (o il mercoledì) in modo tale da poter partecipare a una messa gospel celebrata in una delle tante chiese del quartiere. E a proposito… ecco qualche consiglio.

Partecipare a una messa gospel ad Harlem

messa gospel new york

Sei nel quartiere nero di New York… come rinunciare a una messa gospel?

Fra le chiese più famose in cui andare a vedere e soprattutto sentire una vera messa cantata è la Abyssinian Baptist Church al 132 Odell Clark Place. Si trova nella zona nord di Harlem ed è fra le chiese che la domenica attraggono più turisti, oltre ai credenti battisti che frequentano regolarmente la parrocchia. La chiesa potrebbe essere pertanto piuttosto affollata ed è probabile che per trovare posto tu debba arrivare in largo anticipo. Altri luoghi rinomati e generalmente meno turistici dove puoi partecipare a una funzione gospel sono la Bethel Gospel Assembly, la Canaan Baptist Church, il Greater Refuge Temple e la First Corinthian Baptist Church.

Messa Gospel con tour di Harlem

È importante ricordare che stai partecipando a una funzione religiosa e quindi è fondamentale essere rispettosi, vestire in modo appropriato anche se è estate, non andarsene prima della fine della messa (a volte anche di due o tre ore!) e possibilmente non fare foto o video. Tutto questo ti aiuterà a entrare realmente nell’atmosfera coinvolgente e straordinaria di questa esperienza unica e indimenticabile. Per saperne di più, leggi il nostro approfondimento sulle messe gospel di Harlem.

Dove mangiare a Harlem: il soul food a New York

dove-mangiare-ad-harlem

Quale miglior luogo per assaggiare la cucina soul americana se non Harlem? Ti consigliamo due fra i ristoranti più famosi del quartiere, ma la scelta nel quartiere certamente non manca se vuoi assaggiare pollo fritto, costolette alla brace, gamberoni alla griglia e pesce gatto impanato.

  • Il Red Rooster Restaurant di Harlem si trova al 310 di Lenox Avenue, una traversa della famosa 125th Street. È uno dei ristoranti della catena aperta dal rinomato chef Marcus Samuelson. Oltre che per l’offerta di una cucina tipica, questo luogo è celebre per la musica dal vivo che ogni sera allieta i commensali. Puoi fermarti a mangiare per un brunch nel weekend dalle 10:00 alle 15:00, per il pranzo da lunedì a venerdì dalle 11:30 alle 15:00 o per cena dalle 16:30 alle 22:30 durante la settimana. Il venerdì e sabato si può mangiare fino alle 23.30.
  • Non distante si trova un altro ristorante iconico di Harlem: situato al 328 di Malcom X Boulevard, il Sylvia’s Restaurant The Queen of Soul Food si vanta di servire l’autentico soul food dal 1962 e anche in questo caso l’accompagnamento musicale non manca: Gospel brunch la domenica e live music tutti i mercoledì.
  • Se non ti piacciono i posti troppo affollati, puoi provare anche Harlem Shake (373 Malcolm X Blvd).

Dove dormire ad Harlem?

Se un tempo chiunque ti avrebbe sconsigliato di cercare un hotel da queste parti, oggi si può dire senza timore di essere smentiti che dormire da queste parti durante una vacanza a Manhattan è una soluzione da prendere seriamente in considerazione! Per consigli specifici su Harlem, ti rimando al nostro approfondimento sui vari quartieri dove trovare alloggio della città di New York. 

Consigli su dove dormire ad Harlem


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Flora Lufrano
Flora Lufrano

Traduttrice, insegnante e copywriter, adoro viaggiare, conoscere persone e culture nuove e lasciarmi sorprendere dalla bellezza del nostro pianeta

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.