Bar Harbor in Maine: l’incantevole villaggio alle porte di Acadia National Park

Novembre 8, 2019 /
Bar Harbor Maine Cosa Vedere

Quando abbiamo visitato lo stato del Maine nel periodo autunnale ne siamo stati affascinati. È stata un’esperienza superlativa non solo dal punto di vista paesaggistico; siamo stati avvolti da un mix di fascino naturale, di fauna (alci, caribù, orsi neri, aquile calve, falchi) e da una calorosa accoglienza. E dopo un paio d’anni siamo nuovamente in questa splendida terra, nella regione costiera del sud-est denominata Downeast Acadia costellata di litorali rocciosi, porti scenici, scorci naturali e qualche graziosa cittadina con architettura d’influenza europea.

È molto facile descrivere Bar Harbor perché potremmo usare tutti gli aggettivi positivi che conosciamo ma ci limitiamo a dire che in questa cittadina baciata da Madre Natura, ospitale e a misura d’uomo, i pregi si notano subito ed è bello scoprirli davanti agli splendidi panorami, facendo attività all’aperto, gustando la cucina locale o semplicemente passeggiando lungo le strade del paese.

Dove si trova e come arrivare

Siamo a Mount Desert Island (MDI), la più grande isola al largo dalle coste del Maine che si estende per 208 chilometri quadrati, più precisamente nella Frenchman Bay, una baia che si sviluppa per 24 km con un‘ampiezza di 11.

Bar Harbor si può raggiungere dall’Europa con voli diretti all’aeroporto Logan di Boston nel Massachusetts (1 Harborside Dr.) e poi in auto (4 ore e 45 minuti), oppure con un successivo scalo negli States a Portland (1001 Westbrook St.) nel Maine. Un altro modo per arrivare alla meta può essere una bella crociera, da maggio ad ottobre, ad esempio con le compagnie Princess, Royal Caribbean e Norwegian.

Clima: quando è meglio andare?

In estate il clima è caldo ma difficilmente le temperature sono molto elevate. Qui e lungo la costa in inverno può cadere la neve ma è raro scendere pesantemente sotto lo zero. In un contesto cittadino veramente piacevole si respira un’atmosfera di totale compiacimento per ciò che Madre Natura ha creato nell’intorno.

Bar Harbor è una località turistica particolarmente apprezzata dalla tarda primavera fino a metà autunno e per questo motivo alcune attività sono aperte stagionalmente. Naturalmente il periodo del foliage in New England, da fine settembre ad inizio ottobre, sarebbe il periodo ideale.

Bar Harbor cosa vedere

Bar Harbor è il più grande agglomerato urbano dell’isola. La cittadina è deliziosa e notiamo con piacere l’assenza di edifici ultra moderni e grattacieli.

Downtown

Bar Harbor MaineVogliamo goderci Bar Harbor senza fretta e scoprire tutti i suoi angoli. Iniziamo la nostra visita dal downtown (Main St., West St., Mount Desert St. e Kebo St.), il piacevole centro città dove spiccano edifici principalmente in legno con facciate o decorazioni dai colori accesi e non mancano aree verdi.

Molte insegne che sporgono dai muri sono divertenti e alcune di loro ci ricordano che qui l’aragosta è di casa e per questo motivo da provare. È un luogo in cui viene voglia di dire: che bello essere qui! Durante la nostra passeggiata, che ha lo scopo di familiarizzare con il cuore cittadino, incontriamo ristoranti, rivendite di dolciumi, gallerie d’arte, strutture ricettive e negozi.

Lo shopping spazia dall’immancabile e squisito sciroppo d’acero all’artigianato locale (gioielli in cristallo verde di tormalina e opere di artisti locali) e dai souvenir agli articoli importati. La scelta è varia e noi entriamo dove le vetrine ci invogliano a farlo. Poi dal profano al sacro il passo è breve, ed eccoci all’esterno della St. Saviour’s Church (41 Mount Desert St.) una chiesa episcopale dagli stili romanico, vittoriano e shingle (uso di tavole in legno) con un caratteristico campanile. La particolarità più interessante è rappresentata dalle 30 vetrate in stile Tiffany studio.

Attrazioni Bar Harbor MainePoi all’intersezione fra Main Street e West Street lo sguardo cade sull’Agamont Park, un’area verde dove si tengono eventi, si gode della vista panoramica sul porto, sugli isolotti, la costa atlantica o dove più semplicemente si fanno piacevoli pic-nic sul prato, ci si rilassa, o si “gioca” contando e commentando le numerose imbarcazioni.

South Shore Path

Bar Harbor Cosa VedereLa natura e le attività all’aperto sono protagoniste qui, per questo ci incamminiamo lungo il South Shore Path, un tragitto che dal porto conduce alla parte sud di Mount Desert Island. Se non si fanno soste il sentiero si percorrerebbe in circa un’ora ma è impossibile non fermarsi per ammirare il panorama o per scatti fotografici. Lungo il camminamento approfittiamo di panchine strategiche su cui rilassarsi ed osservare l’attività portuale e costiera.

E da qui, cosa non da poco, si può godere lo spettacolo dell’alba quando i colori accentuano il fascino del panorama costiero. Oggi il sole splende e la temperatura è gradevole perciò siamo ancor di più invogliati a passeggiare lungo il Waterfront, un’area di quasi due ettari che si affianca alla costa nei pressi dell’Agamont Park.

Davanti a noi si presentano un molo pubblico e tre privati. Fra le attività che si svolgono all’aperto fuori e dentro l’acqua segnaliamo la pesca, sia dal molo che in barca e i tour per ammirare la costa o incontrare le balene, in assoluto una delle cose più straordinarie che si possa fare qui, un’emozione incredibile! Notiamo anche yatch privati ormeggiati ma non proviamo invidia perché anche noi siamo qui ora in questo splendido contesto.

Acadia National Park

Bar Harbor AcadiaBar Harbor è sinonimo di Acadia National Park, una bellissima area verde di quasi 20.000 ettari, a sud-ovest della cittadina. Copre gran parte di Mount Desert Island ed è l’attrazione numero uno, anche habitat di mammiferi selvatici, e va goduta il più possibile senza fretta. Vari sentieri conducono alla cima del Monte Cadillac, il più alto della contea.

Da qui si ammira la meraviglia della natura quando lo sguardo si spinge fino alla costa atlantica e in autunno lo spettacolo del foliage lascia a bocca aperta. Che dire? Il panorama si commenta da solo! E in prossimità del mare non si può rimanere indifferenti alla costa rocciosa, al porto, alla baia e al faro. Tutto è splendido qui.

I fari di Bar Harbor

Fari Bar Harbor Maine
Egg Rock Lighthouse

Seguiamo il nostro programma ma con grande piacere accettiamo il suggerimento di visitare i siti dove troneggiano altri due fari poco distanti da Bar Harbor. Per il primo, il Mount Desert Rock Light, dobbiamo raggiungere in barca l’omonima piccola isola di soli 3 chilometri a sud di Mount Desert Island. Il faro, dalla classica forma cilindrica, è stato realizzato con blocchi di granito. In quest’ambientazione avvertiamo pienamente la sua funzione di “sentinella” che svolge in compagnia di pulcinelle di mare e sterne artiche, presenti nell’isola insieme ad altri uccelli per nidificare.

Per l’altro faro, Egg Rock Light, dobbiamo raggiungere ugualmente l’omonima isola nella Frenchman Bay a metà strada fra Mount Desert Island e la Schoodic Peninsula. La particolarità di questo faro è la sua struttura a forma quadrata che si eleva dal tetto della casa che lo sorregge. È possibile visitare altri fari tramite tour organizzati in barca.

Se volete organizzare un itinerario del New England per scoprire i fari più pittoreschi potete cliccare sul link sottostante.

Itinerario lungo i fari del Maine e del New England

Musei e attrazioni

Poi divertimento assicurato per tutta la famiglia al Pirate’s Cove Adventure Golf (368 ME-3) che appartiene ad una catena di mini-golf in cui si entra nel mondo dei pirati del 18° secolo. Il percorso del green è pienamente in tema dal momento che c’è una nave corsara a grandezza reale. La struttura è aperta da metà aprile fino alla fine di ottobre e l’ingresso costa 8.95$ per gli adulti e 7.95$ per i bambini.

In paese segnaliamo tre musei, realtà culturali e ambientali d’interesse generale. L’Abbe Museum (26 Mount Desert St.-downtown) racconta ai visitatori la storia e la cultura del popolo indiano Wabanaki che vive nella regione del Mid-Maine, in parte del Quebec e nel Newfoundland.

Il George B. Dorr Museum of Natural History (105 Eden St.) è un museo interattivo di storia naturale in cui le mostre sono progettate e realizzate dagli studenti del College Of The Atlantic di Bar Harbor. Il Mount Desert Oceanarium & Lobster Harchery (135 ME-3) è stato invece istituito per apprezzare la vita marina. Otre all’acquario c’è un incubatrice per le aragoste e lo scenario naturale circostante è splendido.

Escursioni e tour disponibili

Tour Bar HarborÈ assolutamente vero che quando le distanze lo rendono possibile i piedi sono il miglior “mezzo di trasporto” per gustare e scoprire un luogo, ma a volte può far piacere optare per qualcosa di diverso. La Wild Iris Farm (2 Lakewood Farm Rd.) propone tour in carrozza non solo nella tenuta della sua fattoria ma anche in città. Maggiori informazioni si trovano consultando il loro sito.

Poi, per un “tu per tu” adrenalinico con le balene ed escursioni per scoprire le meraviglie della costa, segnaliamo Bar Harbor Whale Watch Co. (1 West St.) e il suo sito. Bar Harbor e i suoi dintorni sono visibili anche dal cielo grazie ai voli panoramici di Acadia Air Tours (1 West St.). Maggiori informazioni si trovano consultando il sito ufficiale. E c’è altro, gli amanti del brivido troveranno interessanti i ghost tour effettuati nelle sere da maggio ad ottobre dalla Bar Harbor Ghost Tours con partenza dal cortile dell’Abbe Museum (26 Mount Desert St.).

Avete mai pensato alla bicicletta? I più sportivi possono approfittare delle iniziative proposte dall’Adventure Cycling Association un’organizzazione no profit la cui missione è di ispirare e stimolare la passione per le due ruote. Questa è la principale organizzazione di viaggi in bicicletta del Nord America e il suo quartier generale è a Missoula in Montana.

A questo proposito segnaliamo due itinerari che includono Bar Harbor alla fine o all’inizio del percorso: la North Tier Bicycle Route, della durata di 11 giorni, che percorre la fascia nord americana vicino al Canada partendo da Anacortes nello stato di Washington, oppure l’Atlantic Coast Bicycle Route, della durata di 7 giorni, che percorre l’area atlantica e tocca location vicino alla costa ed aree interne terminando a Key West in Florida.

Gli eventi di Bar Harbor

A noi piace cercare di abbinare il soggiorno ad eventi locali. Partecipare e viverli permette di addentrarsi maggiormente nella cultura locale. Ne segnaliamo qualcuno.

Durante la festa dell’indipendenza del 4 luglio si svolge il July 4th Celebration, un evento che si compone di varie attività, principalmente al Bar Harbor Athletic Field (angolo fra Park St. e Main St.), e che è molto particolare. Si inizia la mattina con una buona colazione a base di pancake seguita da una parata cittadina a tema annuale, poi una staffetta di 100 chilometri intorno all’isola e a seguire una buffa corsa in cui le protagoniste sono le aragoste. Nel corso della giornata si ascolta buona musica dal vivo e si fare shopping con i prodotti di artigianato in vendita al centro sociale YMCA (21 Park St.). La serata si conclude al waterfront con un gran finale di fuochi d’artificio. Un programma niente male!

Uno dei tanti eventi presso l’Agamont Park (intersezione di West St. e Main St.) è il Seaside Cinema con proiezioni che si svolgono al tramonto in un bellissimo contesto da metà luglio a metà agosto ogni mercoledì, più o meno verso le 20.15. Gli amanti dell’astronomia non dovrebbero perdere la manifestazione di settembre denominata Acadia Night Sky Festival presso l’Acadia National Park. L’evento viene organizzato per promuovere la notte stellata nella regione Downeast Acadia. Nell’occasione sono presenti esperti internazionali del settore e si svolgono eventi denominati star parties per chi ama studiare o semplicemente ammirare i cieli notturni.

In dicembre l’atmosfera natalizia viene valorizzata con la manifestazione Village Holidays & Midnight Madness Sale. Babbo Natale e un gruppo di cantori (carolers) sono al Village Green Park (Main St.) per la gioia di grandi e piccini e la sera si può fare shopping a prezzi scontati.

Dove mangiare

Bar harbor dove mangiareNon si dovrebbero lasciare il Maine e Bar Harbor senza aver assaggiato le specialità culinarie tipiche dell’area perciò consigliamo alcuni ristoranti in paese. E se dalle nostre parti ci si può svenare per mangiare l’aragosta, qui non è così e si può gustare il crostaceo in tanti modi a prezzi molto contenuti. A questo proposito, in posizione centrale si trova lo Stewan’s Downtown Lobster Pound (35 West St.) aperto da fine maggio (week-end del Memorial Day) a fine ottobre. Il nostro consiglio è di provare l’aragosta in versioni non troppo elaborate; più semplici sono, più la si apprezza. Il locale, con vista sull’oceano, può accogliere i clienti all’interno o all’esterno.

Restando nel downtown segnaliamo Havana (318 Main St.) noto per le sue insalate, i piatti a base di pesce e carne ispirati a ricette dell’America centro-sud uniti ai sapori del New England. Tutti gli ingredienti sono naturali e per quanto possibile locali. L’elegante Reading Room Restaurant (7 Newport Dr.) si trova presso il lussuoso e storico hotel Bar Harbor Inn. Qui si gusta il cibo con l’accompagnamento di melodie al pianoforte e in presenza di un waterfront scenico, davvero un bel contesto. Il menu propone cibi a base di pesce, carne e buoni dessert. Il piatto forte del locale, a base di aragosta, è il lobster pie. Importanti personaggi della storia americana e dignitari hanno frequentato questo locale. È raccomandata la prenotazione ed è gradito un abbigliamento casual business. Il ristorante è aperto da fine marzo a metà novembre.

Il Black Friar Inn & Pub (10 Summer St.-downtown) non è solo un punto di ristoro ma anche una struttura ricettiva in una casa dell’ottocento con una raffinata architettura in legno e il fascino della vecchia Europa. Il locale, aperto stagionalmente, è multifunzionale; vengono infatti servite colazione (inclusa nella tariffa per chi soggiorna) e cena, poi dalle 5 del pomeriggio diventa un pub dalla tipica atmosfera inglese con intrattenimento dal vivo.

Se gli astici sono la vostra passione date un’occhiata al nostro articolo interamente dedicato ai migliori ristoranti di astici sulla costa del Maine.

Dove dormire a Bar Harbor

Se la scelta di visitare e soggiornare a Bar Harbor è dettata principalmente dalla necessità di visitare il Parco Nazionale di Acadia potete scoprire tutte le soluzioni consigliate cliccando sul link sottostante.

Dove dormire nei pressi del parco di Acadia

Se volete restare a dormire a Bar Harbor nel paese si trovano graziose ed accoglienti strutture ricettive. Ne suggeriamo qualcuna. In zona centrale il Primrose Inn (73 Mount Desert St.) è un B&B  del 1878 in stile vittoriano con belle camere spaziose, il tutto impreziosito da un portico. La colazione è buona e nel pomeriggio viene servito il tea con dolci.

Il Bar Harbor Motel può essere una scelta consigliata per chi non vuole rinunciare alla comodità e alla convenienza di un tipico motel americano con camere grandi e facilità di parcheggio. È disponibile anche una piscina e agli ospiti è offerto un servizio navetta per conoscere le principali attrazioni nelle vicinanze. L’Holiday Inn Bar Harbor Regency Hotel è consigliato per chi preferisce affidarsi alla qualità dei servizi di una rinomata catena alberghiera. In questo caso c’è da considerare inoltre la fortunata posizione sulla costa che vi potrà garantire dei bellissimi panorami.

Caratteristiche moderne si fondono con lo stile classico all’Atlantean Cottage B&B (11 Atlantic Ave.), una graziosa struttura (che può ospitare fino a otto persone complessivamente) con portico, giardino spazioso, buona colazione, camere e suite. Il Bass Cottage Inn (14 The Field, vicino al porto e alla Frenchman Bay), costruito nel 1885, si presenta con un’atmosfera raffinata accompagnata da un tocco casual. Alle dieci stanze sono stati assegnati nomi di erbe; ogni camera ha la propria caratteristica con decori differenti e sempre con un occhio al dettaglio.

L’atmosfera romantica del passato unita all’attenzione per i dettagli caratterizzano il Balance Rock Inn (21 Albert Meadow), un bell’edificio del 1903 con veranda, vista sul mare e sulla Frenchman Bay. Le ventitré camere e suite lussuose, ognuna delle quali arredate un modo diverso, hanno colori armoniosi e mobilio artigianale. La proprietà non dista molto dal downtown.

Cerca tutti gli alberghi di Bar Harbor


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Marianna Licia e Paolo
Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

8 commenti su “Bar Harbor in Maine: l’incantevole villaggio alle porte di Acadia National Park”

  1. Ciao e complimenti per il vs sito.
    Sto organizzando un viaggio con famiglia al seguito, figlio 9 e 11 anni.
    Da Boston ci sposteremmo in auto verso
    Kennebunk port ( dove cercheremmo di fare wale .
    Il giorno successivo a Portland (due notti) e poi Bar Harbor (due notti).
    Ritorno a Portland per poi il giorno successivo andare a New Yorkshire qualche giorno:
    Consigli?
    Ancor Grazie
    Paolo

    Rispondi
  2. Ciao! Vorrei andare nel New England col mio fidanzato durante le vacanze di natale, precisamente da fine dicembre ai primi di gennaio: arrivare a Boston, affittare una macchina e salire fino a Bar Harbor facendo qualche tappa, quindi riscendere sempre lungo la costa fino a tornare a Boston, stare qui gli ultimi 2/3 giorni e ripartire per l'Italia.
    Essendo inverno pieno consigli questo itinerario anche se il periodo migliore è l'autunno? Cioè rischiamo di trovare tutto chiuso o sarà comunque una bella esperienza?
    Grazie mille dei consigli!
    Chiara

    Rispondi
    • Ciao Chiara, una buona parte della Loop Road di Acadia chiude a partire dal primo dicembre, quindi una buona parte delle attrazioni non sono visitabili. Io personalmente sceglierei un altro periodo... in ogni caso ti linko questa pagina dove trovi la guida su cosa si può fare nel parco nel periodo invernale.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  3. Ciao sono Roberta. Nel 2016 vi ho chiesto molti consigli per poter organizzare al meglio il nostro viaggio e devo dire che ci sono serviti molto ed il viaggio in California e Parchi non poteva andare meglio.....nessun intoppo!
    Oggi sono di nuovo qui per chiedervene altri! Il nostro prossimo viaggio sarà alla scoperta del New England on the road.
    Abbiamo a disposizione 12 giorni ad Agosto (dal 3 al 15-16).
    Lo so che non è il periodo migliore per vedere al meglio quei posti con il Foliage.....ma quello abbiamo!!
    Io ho già pianificato il viaggio documentandomi qua e la, ma vorrei capire se ho fatto tappe adeguate o si può modificare qualcosa................è tutto modificabile avendo prenotato gli alberghi con Booking. Infatti ogni tappa coincide con l'albergo.
    Ora vi spiego l'itinerario:
    3-6 Ago : Arrivo a Boston
    6 Ago: Macchina e direzione Boothbay Harbor
    7 Ago: Arrivo a Bar Harbor
    8 Ago: Arrivo a North Conway
    9 Ago: Arrivo a Waterbury (Vermont)
    10 Ago: Arrivo a Brattleboro
    11Ago : Arrivo a Providence (Rhode Island)
    12-15 : Arrivo e soggiorno a West Yarmouth (Cape Code)
    15 Ago : Ritorno a Boston per aereo in serata

    Ci sono tratti con parecchi chilometri da fare ed è il motivo principale per cui non son convinta. Allo stesso tempo però vorrei fare i primi e gli ultimi giorni fermi nella stessa zona dato che con noi c'è nostra figlia Emma di 7 anni che sicuramente gradisce non stare sempre in macchina.
    Potrei tagliare qualche tappa e qualche chilometro, facendo però un percorso dove poter vedere comunque cose meritevoli?
    IL dubbio più grosso è nella parte centrale del viaggio (l'entroterra, il Vermont) e anche quel tratto molto lungo tra Bar Harbor e North Conway.
    Come potrei fare??
    Grazie mille
    Aspetto una risposta perché sarà sicuramente utile.
    Saluti Roberta

    Rispondi
    • Ciao Roberta, io fossi in te toglierei il Vermont, questo ti permetterebbe di guadagnare tempo da spendere su Acadia e la zona White Mountains. Sulle 5 ore di distanza fra i 2 c'è poco da fare ma aggiungendo 1/2 pernottamenti in zona renderesti il viaggio molto più "umano" in modo da goderti al meglio le bellezze che incontrerai. Per quanto riguarda Cape Cod anche se ti fermi a West Yarmouth ti consiglio di arrivare fino alla punta, per vedere la National Seashore a Provincetown (cittadina che però la sera non è proprio adatta ai bambini).


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
      • Grazie Lorenzo......ho rivisto il mio itinerario e, come mi consigliavi, ho eliminato gran parte del Vermont ( facciamo solo la zona meridionale attorno a Brattleboro......alla ricerca del ponti coperti e delle produzioni di sciroppo d'acero)! Ho tagliato via anche Conway ( anche se mi spiace molto) e aggiungendo una tappa a Poland Spring e Peterborough, andiamo a visitare le comunità Shaker e Amish che si trovano sul percorso! Sicuramente non mi lascio scappare Provincetown è tutta la penisola, infatti stiamo tre notti in zona, anche perché se riusciamo vorremo andare ad avvistare le Balene!
        Grazie ancora dei consigli......

        Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...