Bok Tower, la torre “cantante” nel cuore della Florida Centrale

Gennaio 28, 2020 /
Bok-Tower

Se dovete percorrere in macchina il lungo itinerario da Orlando a Miami e non avete voglia di guidare tutto il tempo sulla noiosa Florida’s Turnpike lungo la costa, forse avete trovato l’articolo che fa per voi. In effetti sono pronto a dimostrarvi che – al di là del risparmio del pedaggio –  può valer la pena evitare almeno un pezzo dell’autostrada della Florida per raggiungere Lake Wales, anonima cittadina nel centro della Florida che però cela un’attrazione assolutamente meritevole: la Bok Tower.

Ho scoperto dell’esistenza di questo luogo ben prima di fare il mio tour in Florida, ma sapevo che vederlo dal vivo ne avrebbe cambiato del tutto la mia percezione. In effetti è andata così, e anzi: le mie aspettative sono state totalmente sovrastate! Ma bando alle ciance: vi ho tenuto anche troppo sulle spine! Andiamo a scoprire cos’è questa misteriosa Bok Tower, cosa vedere nei giardini che la accolgono e come arrivare sul sito.

Come arrivare?

L’indirizzo dei Bok Tower Gardens è 1153 Tower Boulevard, località Lake Wales. Come anticipato, si trova in una zona non molto interessante né battuta dal turismo, a una distanza di circa 1.20 ore di viaggio sia da Orlando (nord) che da Tampa (ovest), le città principali nei dintorni.

La distanza da Miami è di 340 km, da percorrere in circa 3.15 ore di auto. Questo dato scoraggia qualsiasi tentativo di raggiungere la Bok Tower come escursione giornaliera ma, come dicevo, la rende perfetta come tappa intermedia nei viaggi di spostamento tra Miami e le località sopracitate.

  • da Orlando: percorrere la I-4 W fino all’uscita 55 in direzione Haines City. Successivamente guidare sulla US-27 fino a Lake Wales.
  • da Tampa: guidare sulla I-4 E fino all’uscita 27 in direzione Lakeland/Winter Haven. Da lì seguire per Higland City e Lake Wales sulle strade FL-570 e FL-60.
  • da Miami: percorrere la Florida Turnpike fino all’uscita 193 (Jeehaw Junction), dopodiché seguire la FL-60 W (Hesperides Road) fino a Lake Wales.

Da qualsiasi parte veniate, non appena raggiungerete la cittadina di Lake Wales dovrete imboccare la FL-17 N (Burns Ave) fino all’incrocio con Tower Boulevard, la strada che sale sulla collinetta da cui campeggia la torre. Dopo qualche centinaio di metri dall’imbocco della strada troverete il botteghino al quale pagare il biglietto; di lì in poi percorrerete una bella strada tra gli aranceti che vi offrirà vari punti panoramici sulla torre in lontananza. L’ampio parcheggio dove lascerete la macchina vi apparirà piacevolmente ombreggiato da suggestive file di baniani.

Quanto tempo dedicare al sito?

meridiana bok tower
Meridiana di Bok Tower

Dato che volevo vedere solo la Bok Tower, quando sono arrivato lì pensavo di cavarmela in una mezz’oretta. In realtà, colpito dagli splendidi giardini, alla fine sono rimasto un po’ più di un’ora e posso ritenermi abbastanza soddisfatto di ciò che ho visto, seppur un po’ frettolosamente. Se avete a disposizione 2 ore potete visitare quasi tutte le attrazioni con la dovuta calma.

Cos’è la Bok Tower?

porta ottone bok towerTra i laghi, le pianure e gli aranceti della Florida centrale, su una collina chiamata Iron Mountain (90 mt s.l.m, uno dei punti più alti di tutta la Florida!), in mezzo a uno splendido giardino tropicale una torre alta 62 mt domina l’orizzonte, con i suoi colori splendenti che catturano i riflessi della luce e si specchiano in un laghetto: questa meraviglia è la Bok Tower. Conosciuto anche come Singing Tower, questo insolito monumento in stile neogotico con influenze Art Déco fu costruito tra il 1927 e il 1929 su progetto dell’architetto Milton B. Medary. La torre e i giardini esistono grazie alla volontà e all’impegno del giornalista olandese Edward W. Bok, che a Lake Wales aveva la sua residenza invernale.

Sono molte le caratteristiche che rendono unica la torre, ma le più rilevanti sono le seguenti:

  • è stato interamente costruito usando materiali rari e ricercati: l’Etowah marble, conosciuto come marmo rosa della Georgia, proveniente da Tate (GA); il marmo grigio della Georgia, estratto da Pickens County (GA) e la coquina (in italiano lumachella), un tipo di roccia sedimentaria spesso utilizzata per fini ornamentali grazie alla sua caratteristica presenza di frammenti di conchiglie, coralli e invertebrati fossili al suo interno.
  • la torre è ulteriormente arricchita da mosaici (opera di un artista di Philadelphia, J.H. Dulles Allen) e sculture di Lee Lawrie raffiguranti aironi e aquile. Sulla vistosa porta d’ottone – davanti alla quale è sepolto Edward Bok – sono raffigurate scene della Genesi a opera di Samuel Yellin, che ha realizzato per la torre anche alcuni decori in ferro battuto.
  • all’interno della torre si trova un carillon di 60 campane dal peso variabile (da 7 kg a parecchie tonnellate). Costruito dall’inglese John Taylor Bellfoundry, il carillon è uno dei più preziosi al mondo: propaga le sue melodie leggerissime in tutto il parco, dando luogo a un effetto acustico veramente notevole.
  • oltre al carillon, la torre cela anche la Anton Brees Carillon Library, considerata la biblioteca a tema carillon più ricca al mondo.

Purtroppo non potrete vedere né la biblioteca né le campane, perché la torre non è visitabile al suo interno, se non in occasioni speciali dedicate ai soci e donatori. In compenso, ogni giorno alle 13 e alle 15 si può mettersi comodi ai piedi della torre ed assistere a un concerto del carillon, tenuto live vivo dal carilloneur “residente” Geert D’hollander, il quarto della storia di Bok Tower. Se non avete in programma di visitare i giardini in quegli orari, non disperate: potrete ascoltare ogni mezz’ora alcuni brani registrati, di cui troverete il programma al Visitor Center.

Nella parte anteriore della torre si trova un placido parchetto ombreggiato con panchine dove è possibile riposarsi osservando il panorama circostante.

Consiglio
Volete scattare la foto perfetta? Raggiungete la Reflection Pool Vista (è ben indicata nella mappa che vi daranno all’ingresso): con un unico scatto, potrete inquadrare da un’ottima prospettiva il laghetto e la torre che si eleva sulla vegetazione circostante.

Cos’altro vedere?

patio visitor centerI primi edifici che incontrerete sono il Visitor Center con annesso museo, il Blue Palmetto Café e lo Shop, tutti e tre raccolti intorno a un piccolo patio fiorito molto curato e accogliente, che vi darà subito l’idea dell’attenzione ai dettagli che viene riservata a questo luogo.

La Singing Tower è sicuramente il motivo principale per cui raggiungerete i Bok Tower Gardens ma, una volta arrivati lì, guardandovi intorno, vi renderete conto di quanto il contesto in cui si trova la torre non sia una semplice cornice, ma un luogo di grande bellezza. Tutte le aree indicate di seguito sono raggiungibili tramite brevi sentieri che si diramano dal cosiddetto Oval, un crocevia di forma ovale che si trova poco dopo il Visitor Center lungo il sentiero principale. Dall’Oval ci vogliono appena 8 minuti per raggiungere la Bok Tower, e non più di 10-15 minuti per raggiungere ciascuno dei punti di interesse del giardino.

Bok Tower Gardens

lago bok tower floridaAggiratevi tra i placidi sentieri dei Bok Tower Gardens per fare una reale esperienza di contemplazione della natura: non incontrerete quasi nessuno e potrete vedere una grande varietà di piante mai viste. Seguendo il progetto dell’architetto del paesaggio Frederick Law Olmsted Jr., i giardini furono arricchiti con un numero impressionante di piante tipiche della Florida, tra cui baniani, querce, palme, azalee, gordonie, magnolie, felci, pini e fiori tropicali. Molte piante sono rare e alcune, essendo in reale pericolo di estinzione, sono sottoposte a programmi di preservazione: è possibile vederne alcune nella rotonda denominata Endangered Plant Garden.

I giardini vengono definiti contemplative garden e bird sanctuary: sono oltre 100 le specie di uccelli che vivono nei 165 acri di terreno della proprietà, un vero e proprio paradiso per i birdwatchers. Oltre a flora e fauna, lungo i sentieri dei giardini è possibile incontrare alcuni piccoli monumenti ben integrati nel contesto, come la Peace Lantern: una bella lanterna giapponese (tōrō – 灯篭), opera dell’artista Tsujita, che la donò a Bok negli anni Venti. Si trova dietro alla torre, in un varco aperto nella vegetazione.

Window by the Pond

window-by-the-pondLa quieta atmosfera e la bellezza incantata dei giardini suggeriscono un approccio “spiritualistico” alla natura, e la cosiddetta Window by the Pond dovrebbe contribuire a questo. Si tratta di una minuscola cabina che offre uno scorcio su una palude per tramite di un’ampia vetrata: i cartelli promettono l’avvistamento di qualche animale, ma ci vuole parecchia pazienza. L’unica è rimanere in contemplazione della palude, come se ci trovassimo in una cappella.

Pinewood Estate and Gardens

Pinewood Estate and GardensUn po’ defilata nella zona ovest dei giardini si trova la Pinewood Estate con relativi giardini: si tratta di una bella residenza dei primi anni Trenta costruita nel tipico stile Mediterranean Revival così frequente in Florida. Chiamata anche El Retiro, appartenne ad C. Austin Buck, e fu acquisita dalla proprietà dei Giardini negli anni Settanta; seguì un attento restauro, finalizzato a restituire ai visitatori l’aspetto originale della casa. Oggi le 20 stanze della Pinewood Estate sono visitabili con un tour acquistando un biglietto a parte.

Pine Ridge Preserve

Un sentiero lungo 4 km che permette di conoscere uno degli habitat più fragili della Florida, che deve essere tutelato e rinvigorito tramite l’appiccamento di incendi ogni 3-5 anni: il ruolo del fuoco è fondamentale per la preservazione per questo tipo di ecosistema, tipico delle savana e delle zone umide d’altura. Camminando qui, potrete vedere alcuni esemplari della fauna locale, erbe perenni e molti alberi Pinus palustris (pino a foglia lunga), tipici delle zone paludose della Florida.

Hammock Hollow Children’s Garden

hammock hollow children gardenUno percorso educativo pensato per i bambini, che possono entrare in contatto con la flora e la fauna del luogo tramite giochi ed esperienze divertenti ed istruttive: potranno correre, saltare, giocare con l’acqua, arrampicarsi, imparare a percorrere i sentieri naturale in modo rispettoso, conoscere la cultura Seminole, suonare vari strumenti cercando di imitare i versi degli uccelli…

Orari e prezzi

bok-tower-and-gardensI Bok Tower Gardens sono aperti tutti i giorni dalle 8 alle 18, ma l’ultimo ingresso è alle 17. Il Visitor Center, il Café e lo Shop chiudono alle 17.

I prezzi dei biglietti d’ingresso sono i seguenti:

  • Adulti: $15
  • Bambini (5-12 anni): $5
  • Bambini sotto i 5 anni: gratis

Con questo biglietto si può accedere ai Bok Tower Gardens, alla torre, ad Hammock Hollow, ai Nature Trails e al Visitor Center.

Vi ricordo che la Pinewood Estate può essere raggiunta a piedi e vista da fuori con il biglietto normale. Nel caso però vogliate aggiungere anche la visita autoguidata agli interni della Pinewood Estate, i prezzi del pacchetto sono:

  • Adulti: $21
  • Bambini (5-12 anni): $10
  • Bambini sotto i 5 anni: gratis

Nei periodi di alta stagione, a un prezzo aggiuntivo di 5$, è possibile unirsi a tour guidati della residenza.

Spook Hill: un’esperienza curiosa a 10 minuti dalla torre

spook-hillLake Wales non è nota solo per la Bok Tower, ma anche per la Spook Hill, una piccola depressione tra due collinette in leggera pendenza, situata praticamente alle pendici della Iron Mountain, a 10 minuti dalla Bok Tower.

La leggenda narra che un villaggio indiano sulle sponde di Lake Wales sia stato messo alle strette da un enorme alligatore. Ne seguì una terribile lotta tra la bestia e il Grande Capo della tribù, che si concluse con la morte di ambedue: la piccola depressione tra le due alture sarebbe stata generata dagli urti dello scontro. La collina, a sentire gli abitanti, è stregata (non si sa se dal fantasma dell’alligatore in cerca di vendetta o del Grande Capo che difende la zona post mortem). Nel punto esatto in cui la strada scende verso la depressione è segnata una linea bianca. Scendete dalla collina e allineatevi al segno con la macchina, fermate il mezzo e mettete in folle: avrete l’impressione che la vostra auto sfidi la forza di gravità, arrampicandosi per la salita come se fosse in discesa! Per raggiungere Spook Hill seguite questo semplice itinerario: da Burns Ave occorre svoltare su Old School Avenue, poi  su Dr. JA Wiltshire Ave e ancora a sinistra su 5th S. Proprio su questa strada si scende per raggiungere la linea bianca e assistere al prodigio.

Questo strano fenomeno non è l’unico al mondo e nemmeno negli USA (vedi Bishop nell’articolo sull’Eastern Sierra). In realtà si tratta di un’illusione ottica tipica delle cosiddette “gravity hills“, una sorta di difformità della percezione. Come spiega il sito Naturasegreta, “il tratto di strada “a gravità inversa” ha una pendenza effettiva che è opposta a quella apparente, come si può dimostrare impiegando una livella a bolla d’aria da muratore o un teodolite. Si tratta di un’illusione ottica, che può prodursi quando un tratto di strada in salita molto blanda è posto tra due segmenti nei quali la salita è nettamente più ripida; questa situazione influenza la nostra percezione che ci fa vedere il tratto in salita blanda come in lieve discesa“.

La spiegazione scientifica è certamente meno affascinante della leggenda, ma chi se la sente di andare a spiegare questo concetto ai bambini dell’attigua Spook Hill Elementary School, che come mascotte ha proprio un fantasmino?

Dove dormire?

Se avete esigenza di dormire in zona, niente di meglio che trovare una sistemazione nella Lake Wales, nella quale ho notato alcune zone residenziali immerse in un contesto verde molto gradevole. Se invece siete di passaggio tra Miami e Orlando, date un’occhiata ai nostri articoli dedicati: dove dormire a Miami e dove dormire a Orlando.

Alloggi disponibili a Lake Wales


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.