Chrysler Building: si può salire sul famoso grattacielo di New York?

Dicembre 4, 2019 /
Chrysler Building New York

Fra i grattacieli che compongono lo skyline di New York il Chrysler Building rappresenta sicuramente uno di quelli più riconoscibili. La sua caratteristica guglia ha contribuito a farlo eleggere nel 2005 come il grattacielo più bello della Grande Mela, e ogni giorno centinaia di turisti cercano l’angolo migliore per fotografarlo.

Progettato dall’architetto William Van Alen, venne inaugurato nel 1930 e con i suoi 319 metri fu l’edificio più alto del mondo. Questo record però non durò a lungo perchè la costruzione dell’Empire State Building, ultimata soltanto pochi mesi dopo, gli strappò il primato. Andiamo quindi a scoprire cosa si può visitare di questo iconico edificio di New York, quali sono i punti migliori della città per fotografarlo, il modo più comodo per arrivare in zona e quali sono le attrazioni più belle nelle vicinanze.

Dove si trova e come arrivare

L’ingresso del Chrysler Building si trova al 405 Lexington Ave, fra la 42esima e 43esima strada. La stazione della metropolitana più vicina è la trafficata Grand Central – 42 St, servita dalle linee verdi 4,5 e 6, dalla linea viola 7 e dalla linea S.

Si può salire sul Chrysler Building?

Chrysler Building New York. Cosa Vederejpg
Ecco tutto quello che c’è da sapere sul Chrysler Building di New York

Fino al 1945 la risposta a questa domanda sarebbe stata sì, oggi però l’edificio viene utilizzato solo da chi lavora negli uffici al suo interno. Perciò non ci sono purtroppo terrazze panoramiche da cui ammirare lo skyline di New York e quindi neanche biglietti di ingresso e gift shop. L’unica parte del grattacielo Chrysler che è accessibile al pubblico è la lobby all’ingresso che, come vedremo, comunque merita sicuramente una visita.

Seguendo i nostri consigli avrete comunque la possibilità di conoscere i posti migliori dai quali poter fotografare questo capolavoro dell’architettura.

La lobby del Chrysler Building

Chrysler Building New York Cosa Vedere 02Non solo è l’unica parte del palazzo in cui i turisti possono entrare gratuitamente, ma anche un vero e proprio gioiello d’architettura, che vale sicuramente la pena visitare (anche perché non vi prenderà molto tempo). Realizzato in Art Déco, i suoi soffitti sono rivestiti in marmo rosso come le pareti.

La cosa che però vi lascerà a bocca aperta è l’opera di Edward Turnbull che, in un enorme murale, tra le altre cose, ha rappresentato aerei, macchine del suo tempo, nonché il grattacielo stesso, con i lavoratori che furono impegnati nella sua costruzione. Dalla lobby riuscirete anche a scorgere alcuni fra gli otto ascensori che furono appositamente realizzati per il Chrysler Building, molto eleganti, come tutto il resto della struttura.

Punti migliori per fotografarlo

Chrysler Building New York Cosa Vedere 01Essendo uno dei grattacieli più alti di New York, tutta l’area che circonda il Chrysler Building può essere un buon punto per fare le vostre foto ricordo. In particolare è consigliato dirigersi all’incrocio fra Vanderbilt Ave e la 42esima strada che, come potete vedere dalla foto che abbiamo messo qua sopra, vi permetterà di immortalare il Chrysler Building incastonato fra i grattacieli limitrofi e il Met Life Building. Anche lungo Lexington Avenue avrete degli scorci ottimali per fare le vostre foto.

Osservatorio dell’Empire State Building

 

Chrysler Building New York dove fotografarloPersonalmente, credo che questo sia la soluzione migliore per apprezzare tutta la bellezza della guglia del Chrysler Building, sia di giorno che di notte. Le due terrazze panoramiche dell’Empire State Building vi permetteranno infatti di avere una visione di insieme sia sul Downtown di Manhattan sia su tutta la zona circostante il grattacielo Chrysler. Consigliamo di visitare la terrazza panoramica dell’Empire e non dell’altrettanto noto Top of the Rock nel complesso del Rockfeller Center, perché in questo caso il Chrysler Building, seppur visibile, è parzialmente ostruito dal vicino Met Life Building.

Tour in elicottero

Se invece volete godervi il Chrysler Building da un posizione molto più elevata non vi resta che optare per uno dei tanti tour in elicottero di New York. Come potete immaginare, ci sono molti opzioni fra cui scegliere ma, attraverso la nostra guida, avrete la possibilità di capire il tour che fa più al caso vostro. Se non siete ancora convinti date un’occhiata al video qua sotto.

Attrazioni nelle vicinanze

Grand Central Terminal Manhattan Cosa vederePer darvi un’idea delle attrazioni che potrete trovare nelle immediate vicinanze del Chrysler Building, ho pensato di restringere il campo e includere le migliori che si trovano entro 10 minuti a piedi massimo dal grattacielo, così che possiate inserirlo magari come punto di passaggio prima della vostra tappa successiva.

  • Grand Central Terminal: non solo ospita la stazione della metropolitana più vicina per raggiungere il Chrysler Building, ma è anche una dei luoghi storici di New York. Il suo imponente atrio, dove campeggia un’enorme bandiera americana, è stato immortalato in numerosi film e serie televisive.
  • Palazzo delle Nazioni Unite: verrete accolti dalle centinaia di bandiere dei paesi membri e dal palazzo di vetro che svetta sugli edifici circostanti. Sono disponibili dei tour con delle visite guidate all’interno del complesso. Per saperne di più, leggi il nostro articolo sulla sede delle Nazioni Unite.
  • Bryant Park e la New York Public Library: la biblioteca pubblica di New York può essere visitata gratuitamente. In questo modo avrete allo stesso tempo la possibilità di visitare un edificio storico della città e di sentirvi dei Ghostbusters per un giorno (è qui che gli acchiappafantasmi ebbero il loro primo incontro con un entità paranormale).

Dove dormire in zona

Ecco un elenco di alberghi dai quali si può osservare il Chrysler Building, dalle finestre delle camere (se siete abbastanza fortunati da ottenerne una che da sul lato giusto di Manhattan) o dai rooftop bar. Se siete particolarmente interessati a questa opzione, il consiglio è quello di verificare direttamente con il personale dell’albergo questa possibilità prima della prenotazione.

  • Shelburne NYC- An Affinia hotel: dal suo rooftop bar si possono vedere sia il Chrysler Building che l’Empire State Building.
  • The Kimberly Hotel: da alcune camere si può godere la vista sul Chrysler così come dalla terrazza-bar.
  • ONE UN New York: come potrete intuire dal nome, è molto vicino al palazzo delle Nazioni Unite. Dà la possibilità di accedere (con un costo aggiuntivo) allo Skyline Club del 30° piano: è una vera e propria terrazza panoramica sulla città!

Se oltre alla vista sul grattacielo per voi è importante pernottare in questa zona di Manhattan così centrale e ben collegata (grazie alla vicinanza di Grand Central Terminal), date un’occhiata ai nostri consigli su dove dormire a New York e controllate gli hotel disponibili al link sottostante.

Tutti gli alberghi vicini al Chrysler Building

Architettura del Chrysler Building e storia dell’edificio

Chrysler Building New York ArchitetturaCome anticipato, la costruzione dell’edificio Chrysler iniziò in un periodo in cui la “corsa al cielo” per costruire lo skyscraper più alto del mondo era in pieno fermento. Particolarmente famosa in questo senso fu la battaglia a distanza fra Craig Severance, che stava sovrintendendo i lavori per la costruzione di un grattacielo al numero 40 di Wall Street, e William van Alen che, proprio grazie alla guglia costruita in gran segreto all’interno del Chrysler Building, riuscì a vincere questa singolare competizione.

Purtroppo per van Alen qualche mese dopo fu l’Empire State Building a sottrargli definitivamente il primato tanto agognato. Per venire incontro alle richieste del committente Walter Chrysler, molte parti del grattacielo furono costruite a fine di rendere omaggio alla nota industria automobilistica. L’esempio più evidente di quanto detto è la citata guglia (realizzata in acciaio inossidabile in modo che splendesse riflettendo la luce del sole) che fu ornata con un motivo particolare che voleva ricordare la griglia del radiatore delle macchine della Chrysler.

Ma i riferimenti all’industria automobilistica non si limitato alla parte più alta dell’edificio: all’altezza del 31° piano agli angoli spiccano infatti delle riproduzioni di tappi dei radiatori, mentre lungo la facciata si sviluppa un motivo ornamentale che riproduce le ruote delle macchine con i rispettivi parafanghi.

Altri elementi decorativi diventati molto popolari nell’immaginario collettivo sono le otto figure zoomorfe, che si protendono dagli angoli della parte più alta dell’edificio verso l’esterno. Furono costruite come rappresentazione di otto teste d’aquila stilizzate e volevano essere un omaggio al simbolo dell’America e a quello della Chrysler Imperial.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Potrebbe interessarti

Filippo Nardelli
Filippo Nardelli

Laureato in Storia dell’America del Nord e da sempre innamorato degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

2 commenti su “Chrysler Building: si può salire sul famoso grattacielo di New York?”

  1. Ciao! Grazie per i molti consigli!
    Guardandomi in giro, qui e altrove, sono nell'imbarazzo di non capire se l'ingresso nella lobby del Chrysler Building sia o meno a pagamento. Mi puoi dire qualcosa in merito?

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES