Da Crater Lake a Lava Lands: un insolito itinerario West Coast parte 2

Maggio 7, 2020 /
Crater Lake Thor's Well itinerario

Eccoci giunti alla seconda parte di questo affascinante itinerario lungo le meraviglie naturali più bizzarre, insolite e poco conosciute della costa Ovest americana (come? Vi siete persi la prima parte? Nessun problema: ecco le prime 3 tappe di questo itinerario West Coast insolito).

Dopo aver attraversato una spiaggia dalle rocce semoventi, un lago da fantascienza (entrambi in California) e un improbabile geyser frutto dell’involontaria collaborazione fra uomo e natura (Nevada), è il momento di passare a un nuovo stato, il bellissimo e, forse un po’ trascurato, Oregon. Cosa ci aspetta? Quali sono le meraviglie naturali più insolite di questo stato?

Che ne dite di un immenso lago-cratere così profondo da incutere suggestione (Crater Lake), di un’improbabile distesa di dune desertiche lungo la costa (Oregon Dunes Recreation Area), di un pozzo naturale così impressionante da essere stato ribattezzato pozzo di Thor (Thor’s Well), oppure di scenari apocalittici prodotti dall’azione della lava vulcanica (Lava Lands)?

Se, come me, siete affascinanti da questi insoliti spettacoli naturali seguite questo itinerario. Pronti? Riprendiamo il nostro viaggio percorrendo il tragitto dal Crater Lake alle Lava Lands!

Tappa 1: Crater Lake, un impressionante lago limpido dentro un cratere

Crater Lake Oregon
Parco Nazionale Crater Lake in Oregon. Photo credit: mr-miata.net

Riprendiamo il nostro viaggio dal Fly Geyser in Nevada e proseguiamo passando il confine in direzione nord ovest, attraversando la California e dandogli il nostro ultimo saluto (eh lo so, si stringe il cuore…) per approdare in Oregon. Percorrendo la US-62 da Medford entrerete nel Crater Lake National Park, ma non potrete dire di essere arrivati fin quando non sarete giunti sulle sponde del cratere vero e proprio, il lago più profondo dell’emisfero occidentale, formatosi in seguito a un’eruzione vulcanica spaventosa.

La straordinaria profondità del lago Crater conferisce un colore così azzurro limpido da essere considerato unico al mondo; pare che un fotografo, dopo aver sviluppato uno scatto, fosse così incredulo del risultato da pensare si trattasse di un colore blu “innaturale” dovuto a un errore tecnico. Ovviamente non era così.

Godersi il Crater Lake dalla sponda ovest, vicino al punto d’osservazione Watchman, ammirando in tutta la sua maestosità la punta del cono vulcanico (Wizard Island) che emerge dalle acque limpide, è un’esperienza impressionante. Da altri punti d’osservazione potrete scorgere Phantom Ship, altro picco vulcanico che, durante i periodi di nebbia o poca luce, da veramente l’impressione di essere un vascello fantasma.

Il Crater Lake regala panorami suggestivi anche nei periodi in cui è ricoperto di neve, quando la sua visione mette letteralmente in soggezione! Per maggiori informazioni su come visitarlo e su dove pernottare vi rimando alla nostra guida a Crater Lake National Park.

Tappa 2: Oregon Dunes, dune enormi sul mare

Oregon Dunes Recreation Area
Le imponenti dune sulla costa dell’Oregon. Photo Credit: Dave Welling

Chi l’ha detto che per vedere il deserto bisogna andare in Nevada, in New Mexico o in altre zone dell’interno? In Oregon un meraviglioso e suggestivo deserto di dune (sicuramente più affascinante di quello un po’ arido e monotono del Nevada) si trova proprio sulla costa dell’Oregon, a pochi passi dall’oceano!

Le dune, intervallate qua e là da tratti di bosco e da qualche laghetto, sono enormi, prolungandosi lungo la costa per circa 72 km e arrivando a toccare anche i 55 metri di altezza. Dall’autostrada (la Highway 101) le dune non sono facilmente visibili; la cosa migliore è entrare nell’Oregon Dunes National Recreation Area e seguire uno dei percorsi di escursionismo, che vi permetteranno di esplorare la zona da vicino. Trovate tutte le informazioni su come visitarle e dove pernottare nel nostro articolo sulle attrazioni più belle della Oregon Coast.

Tappa 3: Thor’s Well, il pozzo di Thor!

Thor's Well Cape Perpetua
Thor’s Well: il pozzo di Thor a Cape Perpetua

A breve distanza, continuando verso nord lungo la costa, dopo una sola ora di guida, arriverete a un’altro bizzarro spettacolo della natura, di quelli che i fotografi più arditi sognano di immortalare. Si tratta di Thor’s Well (il pozzo di Thor) a Cape Perpetua, una depressione naturale che si svuota e si riempie continuamente d’acqua, rilasciando in aria impressionanti getti pompati dalle correnti, soprattutto in momenti di alta marea.

Si tratta di uno spettacolo tanto affascinante quanto pericoloso: fotografare il continuo defluire delle acque è una tentazione per molti patiti fotografi, ma attenzione a non avvicinarsi troppo, la marea potrebbe trascinarvi fatalmente dentro il pozzo.

Tappa 4: lo scenario apocalittico delle Lava Lands e del Vulcano Newberry

Big Obsidian Flow newberry national volcanic monument
Big Obsidian Flow presso Newberry National Volcanic Monument in Oregon

Dopo 2 tappe sulla costa è arrivata l’ora di tornare verso l’interno. Guidando verso est, in direzione di Bend, ci inoltreremo nelle Lava Lands, dove svetta il Newberry National Volcanic Monument, un vulcano risalente a 7000 anni fa, ma la cui attività ha lasciato tracce indelebili sulla zona circostante, creando un paesaggio naturale apocalittico.

Lava Lands Oregon
Le spettrali terre delle Lava Lands

Fra le cose da fare in quest’area sceglietene almeno una fra queste 3:

  • Lava River Cave: passaggio sotterraneo di 1,5 km prodotto dall’azione della lava, dove la temperatura si mantiene costante sui 5 gradi (per 4 dollari vi daranno anche una torcia).
  • Lava Cast Forest: foresta dalla forma circolare piena di fusti di basalto e alberi bruciati dall’azione della lava.
  • Big Obsidian Flow: paesaggio apocalittico caratterizzato da enormi colline di vetro nero di origine vulcanica, una impressionante superficie ricoperta interamente di ossidiana.

Per dormire troverete molti alloggi nella vicina cittadina di Sunriver, a circa 10 minuti d’auto dal centro visitatori delle Lava Lands.

Tutti gli alloggi disponibili a Sunriver e dintorni

Ecco qui un recap della seconda parte del nostro itinerario con tanto di distanze di percorrenza da una tappa all’altra. Per leggere la terza trovate il link poco sotto.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

4 commenti su “Da Crater Lake a Lava Lands: un insolito itinerario West Coast parte 2”

  1. Ciao,
    quindi se andassi verso il 9-10 ottobre di quest'anno troverei ancora tutto aperto? In teoria se trovassi un clima decente sarebbe tutto fattibile proprio come in estate, vero?

    Rispondi
    • Ciao Alessandro, se ti riferisci alle tappe di questo specifico articolo, potresti trovar chiuso solo il Newberry National Volcanic Monument-Lava Lands, che in ottobre apre solo nei weekend. Il Crater Lake comincia a vedere le prime nevicate, ma non è prevedibile se questo potrà avvenire già in quel periodo. Le altre attrazioni sul mare sono tranquillamente visitabili, anche se comincerà a tirare vento freddo (come sempre) in quella stagione sull'oceano.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  2. Ciao Roberto, io propenderei per l'inizio dell'estate. Soprattutto perché alcune strade a marzo saranno chiuse. Ad esempio nel Crater Lake da metà ottobre a giugno chiudono la strada settentrionale e, soprattutto, la Rim Drive, che permette di costeggiare in macchina tutto il bordo del cratere.


    itinerari viaggi-usa

    Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

    Rispondi
  3. Complimenti x il sito!! Secondo te vale la pena di visitare le bellezze naturali dell'Oregon in Marzo o è meglio aspettare l'inizio dell'estate?

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES