Viaggi-USA.itCittà USAMiami Guida di ViaggioQuartieri di MiamiCoral Gables Miami: due passi lungo il Miracle Mile e un tuffo nella Venetian Pool
Città USA Miami Guida di Viaggio Quartieri di Miami

Coral Gables Miami: due passi lungo il Miracle Mile e un tuffo nella Venetian Pool

Coral Gables cosa Vedere
Scopriamo cosa vedere a Coral Gables, lo storico quartiere di Miami

Non c’è dubbio: il quartiere di Coral Gables è un must see assoluto quando si visita l’area di Miami. Come anche altri quartieri cittadini, anche Coral Gables offre un bel numero di attrazioni ad ampio raggio: dai musei ai negozi, dalle bellezze naturali ai monumenti di carattere storico, dalla pratica del golf allo yoga, senza dimenticare le spiagge di Miami così vicine. Ma il fascino di questo prestigioso quartiere residenziale non sta solamente nei luoghi di interesse turistico che si possono raggiungere, bensì nell’atmosfera che vi si respira semplicemente passeggiando o percorrendo le sue strade con l’auto.

Come muoversi a Coral Gables e come arrivare

Per raggiungere Coral Gables l’aeroporto più vicino è indubbiamente quello di Miami (2100 N-W 42nd Ave.) che dista circa 20 minuti. Come dicevamo, il modo migliore per visitare il quartiere è farlo autonomamente con la macchina, visto che parte del fascino di Coral Gables. Oltretutto le cose migliori da vedere sono abbastanza decentrate e distanti fra loro.

Il sistema di trasporto Metrorail di Miami permette di raggiungere Miracle Mile e le aree circostanti del downtown di Coral Gables in modo “indiretto”, transitando dalla stazione di Douglas Road per arrivare alla stazione dei trolley di Coral Gables, un sistema di trasporto ibrido-elettrico molto efficiente e apprezzato con il quale ci si può muovere nel downtown e con corse gratuite. Per arrivare dalla stazione di Douglas Road al Miracle Mile con i trolley occorrono circa 15 minuti. Questo mezzo, dotato di aria condizionata, ha ampie finestre ideali per non perdere le immagini di quanto scorre intorno.

Per girare in città si può richiedere anche il freebee, una specie di grande golf cart elettrico che ospita 5 persone più l’autista, aperto sui lati. I Freebee possono essere usati gratuitamente lasciando solo una mancia all’autista e sono utili per piccoli spostamenti. Sono mezzi sponsorizzati (il che ne consente la gratuità), operativi dal lunedì alla domenica dalle 11 alle 23.  Per consigli più generali vi invito a leggere il nostro approfondimento su come muoversi a Miami.

Cosa vedere a Coral Gables

coral-gables
Banyan Line

Siamo a sud-ovest del downtown di Miami, nella contea di Dade: è grazie al progetto del geniale imprenditore edile George Merrick che possiamo visitare Coral Gables, una deliziosa cittadina in stile mediterraneo ricca di punti d’interesse architettonici e di tranquille aree verdi dove riposare lo sguardo. Siamo pronti a scoprire in dettaglio perché viene chiamata “The City Beautiful”: lo faremo principalmente percorrendo la Coral Way, l’arteria principale di questo quartiere, “vicino di casa” di Little Havana: è questa una bella strada caratterizzata dalla presenza di una schiera infinita di baniani, che rendono il viaggio in auto rilassante e contribuiscono a ombreggiare i cafe e ristoranti tipici che offrono specialità locali.

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

Le porte d’ingresso

Se volete visitare Coral Gables venendo da nord (Little Havana) vi conviene percorrere la SW 8th St (Calle Ocho, per intendersi), che altro non è che il confine settentrionale del quartiere: lungo questa strada avete varie possibilità di raggiungere Coral Way e tutte le altre attrazioni del centro. Secondo il progetto di Merrick, l’area di Coral Gables doveva distinguersi radicalmente dal resto di Miami per l’esclusività e lo stile architettonico di ispirazione mediterranea delle sue abitazioni: per questa ragione pensò bene di costruire lungo questa strada numerose porte monumentali in stile andaluso e italiano, in modo che il visitatore avesse fin da subito l’impressione di entrare in un luogo completamente differente dal resto della città.

  • all’incrocio tra la 8th St e Douglas Road, proprio sull’angolo si trova la Douglas Entrance, forse la più ambiziosa tra quelle ideate da Merrick (sicuramente la più costosa). Attualmente, permette l’accesso al quartiere tramite una piccola strada secondaria sulla soglia della quale si affaccia una piazzetta con fontana.
  • all’altezza di Granada Blvd, la vostra attenzione verrà catturata dalla Granada Entrance, un po’ meno maestosa della precedente ma curiosa per il suo aspetto rustico vagamente andaluso, in netto contrasto con i negozi della strada principale dall’altra parte della strada.
  • l’ingresso nord-occidentale di Coral Gables  si trova all’altezza di Country Club Prado (da cui prende il nome), proprio davanti al triangolo verde J. Fritz and Frances Gordon Park. Tra tutti è questo l’ingresso più elegante: costruito in stile italiano, questo ingresso non ha una porta vera e propria, ma si presenta piuttosto come un viale impreziosito da pergolati in fiore, fontane, statue decorative e scalinate.

Case storiche e monumenti di Coral Way

Coral-Gables-Merrick-House
Coral Gables Merrick House

Gran parte del valore di una visita di Coral Gables sta nel guidare l’auto lunga Coral Way e le sue labirintiche traverse: è uno spettacolo transitare e passeggiare lungo la cosiddetta Banyan Line, con la sua suggestiva sequenza di alberi di baniano dalle robuste radici aeree. Lungo Coral Way c’è una grande concentrazione di splendide ville con giardino ed abitazioni in stile mediterraneo, una più bella dell’altra. Un paio di queste, tuttavia, rivestono una particolare importanza storica:

  • Coral Gables Merrick House: se volete vederla, recatevi al numero 907 di Coral Way. Quella che sembra solo una tra le tante case di Coral Gables (e nemmeno la più bella) è in realtà la più importante, nonché il nucleo originale di tutto il quartiere. Si tratta della dimora di Solomon Greasley and Althea Fink Merrick, genitori di quel George Merrick che, dal 1925 in poi avrebbe progettato l’intera Coral Gables. Il nome stesso nasce proprio da due elementi architettonici di questa casa: il materiale di costruzione (il corallo, “Coral”) e il timpano della parte superiore della facciata (“Gables” significa proprio “timpano”). La casa è visitabile tramite tour guidati nei giorni e negli orari indicati qui.
  • Poinciana Place (Honeymoon Cottage): non lontano dalla dimora della famiglia Merrick, e più precisamente al numero 937, c’è un’altra casa molto bella e decisamente importante, costruita in stile rustico-mediterraneo e abbellita da un curato giardinetto tropicale. Proprio qui George Merrick e sua moglie Eunice Peacock vennero ad abitare dopo il matrimonio avvenuto nel 1916: la chiamarono affettuosamente “honeymoon cottage”. Al pari di casa Merrick, Poinciana Place fu la matrice stilistico-architettonica di molti edifici della zona.
Curiosità
Sono poche le guide a segnalarlo, ma in 2000 Alhambra Circle si trova un curioso monumento che merita una breve deviazione da Coral Way verso nord (giusto 2 minuti di macchina): è una torre idrica dai colori sgargianti in stile moresco, ispirata all’Alhambra di Granada. Il suo nome è infatti Alhambra Water Tower
Alhambra-Water-Tower
Alhambra Water Tower

Lo spettacolo della Banyan Line è una vera e propria emozione che continua anche nelle strade circostanti, ad esempio lungo Almeria Avenue e in parte della Old Cutler Road fino a Cocoplum Circle. Da non perdere il tratto della Old Cutler dove le fronde protendono dai due lati, si “abbracciano” creando un effetto tunnel notevolissimo! All’ombra di questi straordinari alberi Coral Gables promuove uno stile di vita sano, come dimostrano i numerosi centri di yoga e benessere che stanno sorgendo numerosi.

Un po’ più a sud di Coral Way, più precisamente all’intersezione fra Seville Avenue, Granada Boulevard e De Soto Boulevard, si trova un altro bel monumento che vale la pena raggiungere. Nella piccola De Soto Plaza di forma circolare con palme e alberi tutt’intorno, spicca la De Soto Fountain, una fontana in stile neo-barocco con decori floreali, un alto obelisco che si slancia dalla base e getti d’acqua che zampilla dalle opere scultoree ai quattro lati. Nell’obelisco ci sono lanterne che illuminano l’area nelle ore serali. Il nome della fontana si rifà ad Hernando De Soto, esploratore e conquistatore spagnolo.

Venetian Pool

Venetian Pool Coral GablesNelle immediate vicinanze della fontana si trova una delle attrazioni più conosciute in questa cittadina: la Venetian Pool (2701 De Soto Blvd.), una piscina pubblica all’aperto avviata per iniziativa di Merrick e dei suoi collaboratori nel 1924, ricavata da una cava di roccia corallina e ispirata alla laguna di Venezia. Qui è possibile tuffarsi nelle acque sorgive e lasciarsi rinfrescare dalla cascatella. Come se lo splendido color smeraldo dell’acqua non bastasse, ci sono edifici in stile spagnolo con logge e portici a farle da contorno, un bel ponticello, lampioni, palme, bouganville e due grandi torri d’osservazione da cui ammirare il panorama circostante.

Venetian Pool Coral Gables Miami

Gli orari di apertura e chiusura variano in base alla stagione e devono essere sempre verificati sul sito ufficiale, ma comunque oscillano fra le 10 e le 11 al mattino e le 16.30 e le 18.30 al pomeriggio. Allo stesso link è possibile vedere quali sono i giorni dell’anno in cui la piscina rimane chiusa. Tenete presente che c’è un numero limite di presenze oltre il quale non è consentito l’accesso, e che i minori di 3 anni e i bambini alti meno di 97 centimetri non sono ammessi in piscina. Il costo d’ingresso per gli adulti è di 15$ e 10$ per i ragazzi mentre nella stagione di punta (giugno-luglio-agosto) è di 20$ per gli adulti e 15$ per i ragazzi.

Biltmore Hotel

Biltmore Hotel Coral Gables MiamiDa De Soto Plaza si imbocca De Soto Boulevard: dopo poco tempo lo sguardo si sofferma sull’imponente sagoma del Biltmore Hotel, progettato e costruito da George Merrick e John McEntee Bowman. Cosa ci ricorda la torre centrale? Ma certo, la Giralda, il campanile della Cattedrale di Siviglia! La citazione andalusa è degna di nota (sicuramente migliore rispetto alla Freedom Tower di Downtown Miami) ma non è l’unico motivo di interesse: all’esterno, in fondo al bel viale alberato e proprio davanti alla scalinata d’ingresso, si impone una ricca fontana che anticipa le finezze degli arredi interiori.

Non è necessario essere ospiti dell’hotel di lusso (oggi anche national historic landmark) per visitare o prendere un tè pomeridiano nella sfarzosa hall in stile moresco al primo piano, con archi, affreschi, colonne di marmo, arredi e soffitti da Mille e una notte. Si può anche dare un’occhiata all’incredibile piscina circondata da palme e statue in stile classico, che per un breve periodo pare esser stata la più grande al mondo. Per quanto questi record lascino il tempo che trovano non stentiamo a crederlo, e del resto non c’è da stupirsi se questo hotel è stato frequentato da personaggi dai nomi altisonanti, e perfino da gangster come Al Capone.

Biltmore Hotel Coral Gables Miami

Campi da golf a Coral Gables
Il Biltmore Golf Course (1210 Anastasia Ave.) è un green a 18 buche con il valore aggiunto della spettacolare vista sull’omonimo hotel. I suoi prati sono frequentati, ora come nel passato, da politici e personaggi dello spettacolo e del cinema. Per citarne alcuni: il Presidente Clinton e gli attori Will Smith ed Andy Garcia. Un altro green gettonato è il Granada Golf Course (2001 Granada Blvd.) situato appena fuori il downtown. Questo campo a 9 buche è dotato di ristorante, negozio a tema e noleggio di golf cart. Sono disponibili lezioni per imparare questo sport o perfezionarne la tecnica.

Nei pressi dell’hotel, in un’area verde molto curata al 2711 di Indian Mound Trail, il portale della Church of the Little Flower attira la nostra attenzione con i suoi raffinati decori. Anche gli interni e le vetrate meritano di essere visti, soprattutto la parete dell’altare e il soffitto. Una chiesa dalla facciata ancora più appariscente si trova proprio davanti al Biltmore Hotel: è la Coral Gables Congregational United Church of Christ, degna di nota perché è la prima chiesa congregazionalista della città di Miami. Fu costruita nel 1924 grazie ai finanziamenti del padre di Merrick.

Miracle Mile

Coral Gables Miami Miracle MilePercorriamo ora la Coral Way dalla casa di Merrick verso est, lasciandoci alle spalle l’immenso Granada Golf Course. In poco tempo raggiungeremo il Miracle Mile, la sezione di 800 mt che va da Le Jeune Road e Douglas Road. Questo breve pezzo di strada, insieme alle strade circostanti (Aragon Ave, Salzedo St.) è il cuore commerciale di Coral Gables, completamente diverso dalla Coral Way che abbiamo visto finora.

Camminiamo lungo i marciapiedi fra negozi di vario genere e per tutte le tasche, ristoranti raffinati ma anche locali trendy e alla mano, caffetterie con tavoli all’aperto, gallerie d’arte, palme, alberi e fiori; è sicuramente un buon inizio. È sempre consigliabile fare una visita al Coral Gables Visitor Center, situato presso il Coral Gables Museum (285 Aragon Ave.), operativo dal martedì al venerdì dalle 9 alle 17 e il sabato dalle 10 alle 15.

Coral Gables Miami City Hall

 

  • al numero 280 di Miracle Mile si trova uno storico e appariscente teatro in stile art deco, la Actors’ Playhouse, tuttora attiva con una ricca programmazione di concerti e spettacoli.
  • all’estremità occidentale del Miracle Mile si trova il City Hall (405 Biltmore Way), lo storico municipio (è datato 1928) su tre piani in stile mediterraneo revival con la torre dell’orologio che svetta dal centro e il colonnato corinzio circolare nella parte frontale. L’illuminazione notturna crea una piacevole suggestione.
  • come rivela il nome, il Coral Gables Museum (285 Aragon Ave., appena 2 avenue a nord del Miracle Mile) è stato creato per far conoscere la storia di questa cittadina nonché l’ambiente naturale del sud della Florida. Nell’area espositiva Creating the Dream si raccontano la vita di George Merrick (1849-1942) e il suo sogno diventato realtà di fondare di Coral Gables. La lobby del museo è dedicata ad esposizioni fotografiche mentre nelle sale si alternano mostre di vario genere. È possibile effettuare tour guidati o audio guidati. L’edificio, il cui stile può ricordare quello moresco, un tempo era la vecchia sede della polizia e della stazione dei pompieri. Il museo è aperto dal martedì al venerdì dalle 12 alle 18, il sabato dalle 11 alle 17 e la domenica dalle 12 alle 17. Il costo d’ingresso è di 10$ per gli adulti, 8$ per studenti e senior e 3$ dai 6 ai 12 anni.

Musei, giardini botanici e spiagge di Coral Gables

Attrazioni Coral Gables MiamiPresso la Miami University gli amanti dell’arte possono esplorare il Lowe Art Museum (1301 Stanford Dr.) dove si trovano oggetti, dipinti e sculture che spaziano da collezioni provenienti da vari angoli del mondo passando dai nativi americani alle civiltà greche e romane, dal rinascimento al barocco. Si possono effettuare tour guidati della durata di 1 o 2 ore oppure autoguidati. Segnaliamo un patio ideale per fare un pic-nic. Il costo d’ingresso è di 12.50$ per gli adulti dai 12 anni in su e di 8$ per i senior e i bambini. È aperto dal martedì al sabato dalle 10 alle 16 e la domenica dalle 12 alle 16 mentre resta chiuso il lunedì e durante le festività universitarie.

Anche se la natura è stata molto generosa in tutta l’area di Coral Gables, nella parte meridionale del quartiere è ancor più protagonista a partire dal Fairchild Tropical Botanic Garden (10901 Old Cutler Rd.) dove crescono piante di ogni parte del mondo. In questo immenso spazio che vogliamo esplorare (almeno in parte) notiamo tantissime specie di palme e di cicadofite (particolari alberi dalle foglie sempreverdi che crescono direttamente dal tronco) e incontriamo anche iguane, orsetti lavatori, tartarughe di lago e tante lucertole dai colori sgargianti.

Lungo i sentieri immersi nella natura ci si può rilassare sulle panchine. Un valore aggiunto è dato dalla presenza del farfallario e della foresta pluviale ma, attenzione al caldo, perché l’area è molto grande e umida. Per questo motivo ogni ora è a disposizione un tram che effettua il giro. Dal 2005 presso lo sculpture garden sono esposte opere di arte contemporanea, ad esempio degli artisti Roy Lichtenstein, Fernando Botero e Yoko Ono. Le visite si effettuano tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30. Il biglietto d’ingresso è di 25$ per gli adulti, 18$ dai 65 anni in su e 12$ dai 6 ai 17 anni (comprensivo del tram).

Vi piacciono i giardini botanici?
L’ultima oasi lussureggiante che segnaliamo è nei pressi del Fairchild: si chiama Montgomery Botanic Center (11901 Old Cutler Rd.). Questo parco si sviluppa su una superficie di 49 ettari, vi crescono piante selvatiche di varie parti del mondo, splendide palme, piante tropicali e camminamenti nella natura. Questa location no profit è operativa dal 1928.

A breve distanza non ci facciamo mancare il Matheson Hammock Park & Beach (9610 Old Cutler Rd), un parco di 2.5 chilometri quadrati aperto dall’alba al tramonto, un paradiso con acque tiepide e splendide viste del downtown di Miami. Orlata da palme e sabbia bianca qui si trova una bellissima spiaggia circolare che accoglie le acque calde della baia di Biscayne; inutile dire che è uno spettacolo davvero notevole.

Spiagge Coral Gables Miami

Dall’altro lato della laguna parte della spiaggia si affaccia alla marina. In un edifico di corallo si trovano un bar e un ristorante ma chi ama fare un pic-nic trova un padiglione apposito. Il costo d’ingresso per le auto è di 5$ nei week-end e 7$ nei giorni festivi. Per saperne di più, leggi il nostro articolo sulle spiagge di Miami.

Coral Gables Villages

Chinese-Village

La radice ispanica delle architetture di Coral Gables è sotto gli occhi di tutti, ma se vi incuriosiscono le stranezze andate alla ricerca dei Coral Gables Villages, un insieme di agglomerati urbani etnici sparsi per la città. Mi raccomando però: non sono tra le cose migliori del quartiere, quindi vale la pena raggiungerli solo se rimane un po’ di tempo. Ecco i principali:

  • Dutch South African Village (6612, 6700, 6704, 6710 Le Jeune Rd. E 6705 San Vicente St.) con case di campagna coloniali olandesi del XVII secolo
  • Chinese Village (delimitato da Sansovino Ave., Castania Ave., Maggiore St., Riviera Dr. e Menendez Ave.) con la sua architettura orientale
  • Italian Village (delimitato da San Antonio Ave., Segovia St., e Monserrate St) con case rustiche e rinascimentali
  • Florida Pioneer/Colonial Village (4320, 4409, 4515, 4520, 4620 Santa Maria St.) con abitazioni del sud americano e d’ispirazione New England
  • French Normandy Village (delimitato da Le JeuneRd., Vizcaya Court., Vizcaya Ave. e Alesio Ave.) dall’aspetto di un villaggio francese del VX secolo
  • French Country – City Village (Hardee Rd.) con case francesi del VXIII secolo

Dove fare shopping

Lo shopping a Coral Gables è principalmente lungo Miracle Mile o presso The Village at Merrick Park (358 San Lorenzo Ave.), un centro commerciale all’aperto creato nel 2002 con negozi, ristoranti, cinema, un centro fitness e una spa. La piacevole struttura del complesso è ricercata, impreziosita da una fontana e dalla presenza di palme però i negozi non sono molto economici: sono presenti brand di lusso come Hugo Boss, Jimmy Choo, La Coste, Tiffany e Gucci. Qualsiasi siano le preferenze per gli acquisti, vale la pena visitarlo ed apprezzarne la struttura.

Gli eventi nel quartiere

Eventi Coral GablesParecchi eventi animano Coral Gables. In gennaio si svolge la manifestazione gratuita Festival of the Arts (2305 Ponce De Leon Blvd.). Il contesto all’aria aperta ospita circa 150 artisti e quattro sezioni espositive: arti visuali, arti culinarie, arti uditive e arti musicali. Il livello delle opere e delle rappresentazioni è altamente qualitativo. Incontriamo opere ad olio, acqua ed altre in argilla e bronzo. E come tutti gli eventi negli States cibo e bancarelle non mancano.

Presso il Fairchild Tropical Botanic Garden (10901 Old Cutler Rd.) si svolge, sempre in gennaio, il Chocolate Festival e il nome già la dice lunga. Assaggi di cioccolata dei maestri cioccolatieri, dimostrazioni di chef sulla preparazione del cioccolato e tour per conoscere il ciclo di vita e di utilizzo della pianta del cacao. Chi è interessato può comprarne una pianta. L’evento è incluso nel costo del biglietto d’ingresso al giardino botanico.

In marzo è tempo di festa durante il week-end del Carnaval on the Mile, una celebrazione lungo la Miracle Mile (il segmento più famoso della strada principale Coral Way) fra venditori che propongono dipinti e opere d’arte, ristoranti con i tavoli all’aperto, food truck, stand gastronomici e tanta musica di band locali dal vivo (anche jazz); con questi presupposti l’atmosfera è quella giusta per divertirsi. Per tre giorni di marzo l’Orchid Festival al Fairchild Tropical Botanic Garden mette in bella mostra più di 10.000 orchidee che creano un trionfo di colori, di grazia e i cui semi si possono anche comprare. L’accesso al festival è incluso nel costo del biglietto per il giardino botanico.

Per un week-end di luglio, sempre al Fairchild Tropical Botanic Garden , il Mango & Tropical Fruit Festival prende vita con l’esposizione e la vendita di frutta, dimostrazioni culinarie (incluse lezioni), musica dal vivo, attività per bambini, prodotti di arte e artigianato. Anche in questo caso l’accesso alla manifestazione è incluso nel prezzo di ingresso al giardino.

Nella Giralda Plaza (parte della Giralda Avenue), vicina al Coral Gable Museum, ogni primo venerdì del mese da dicembre ad aprile si svolge la manifestazione Giralda Under the Stars e nell’occasione molti ristoratori mettono i tavoli all’esterno dei loro locali per deliziare gli ospiti, con l’accompagnamento di buona musica dal vivo.

Dove mangiare

È difficile scegliere fra tanti ristoranti e allora decidiamo di spaziare fra diverse tipologie.

  • Aromas del Peru (1930 Ponce De Leon Blvd.) propone piatti della cucina peruviana combinando sapori deliziosi di ricette originali. L’atmosfera è piacevole, tanto che ci sentiamo a casa. La proprietaria è anche la fondatrice di Fundacion Aromas, un’istituzione no profit istituita per portare sorrisi e beni di prima necessità ai bambini che vivono in povertà in paesi latino-americani.
  • Quando si ha voglia di un ottimo hamburger non si sbaglia da BurgerFi (136 Miracle Mile). In un’atmosfera rilassata e informale il ristorante è specializzato in burger con il 100% di ottima carne di manzo Angus, e si sente. Una curiosità: sul pane c’è il nome del locale.
  • In un’accogliente atmosfera indoor oppure nel patio esterno, al Season 52 (321 Miracle Mile) troviamo un’ottima selezione di vini. Il brunch domenicale offre cibi freschi,  deliziosi flatbread, invitanti piatti di pesce e gustose insalate.
  • Presso lo storico Biltmore Hotel (1200 Anastasia Ave.) segnaliamo lo scenografico Cascade. Ci sono tavoli anche sotto il portico a colonnato che si affaccia sulla piscina di cui vi abbiamo parlato. Il locale è aperto a colazione, pranzo e cena. Fra i vari piatti del menu troviamo cocktail di gamberetti, ali di pollo alla griglia, cesar salad, cheescake alla fragola e key lime pie, il dolce tipico della Florida.

Dove dormire a Coral Gables

Dove dormire a Coral Gables
Biltmore Hotel

Quando si decide di pernottare è molto probabile che balzi alla mente un’icona di Coral Gables, il lussuoso Biltmore Hotel (1200 Anastasia Ave.) dall’intenso colore rosa salmone, con la caratteristica architettura mediterranea, influenze italiane, spagnole e moresche sparse nella grande tenuta immersa in un’ambientazione tropicale. Le camere e le suite sono dotate di wi-fi, mini bar, cassaforte e balcone. (I prezzi sono abbastanza elevati ma su Booking, al link indicato sopra si possono trovare offerte).

Anche gli arredi risentono delle influenze mediterranee e moresche. La struttura dispone di piscina, ristoranti, bar, spa, negozi, campo da golf, centro fitness e parcheggio gratuito con valet. Le sale ristorante sono incredibilmente raffinate. Un’accademia di cucina organizza una serie di corsi di cucina per adulti e ragazzi. Sono disponibili servizi di trasporto per l’aeroporto di Miami con vari tipi di automezzi: SUV, limousine, van, autobus e taxi.

Nel cuore di Coral Gables si trova l’Hotel Colonnade (180 Aragon Ave.) dall’eleganza europea che si riflette anche sulle tariffe, superiori alla media di questa località, più o meno in linea con quelle del Biltmore hotel. La famosa lobby ha grandi scale, una fontana e un prezioso lampadario in vetro di murano. Le camere e le suite sono arredate in stile moderno. La struttura dispone di ristorante, caffetteria, meeting room, gift shop, piscina esterna e sala giochi. L’albergo è una location ideale per i matrimoni.

Sempre in stile mediterraneo e con costi medio-alti lo Hyatt Regency Coral Gables (50 Alhambra Plaza) è stato costruito per replicare il palazzo dell’Alhambra a Granada in Spagna. La lobby sfoggia antichi lampadari, corridoi ad arco e display floreali. Le camere e le suite sono eleganti e raffinate con utilizzo di colori come il grigio chiaro, sfumature di marrone e il bianco. L’albergo dispone di wi-fi gratuito, centro fitness, servizio business, ristorante, concierge, lavanderia, campo da golf e piscina. La struttura è pet friendly.

Coral Gables Hotel
Hyatt Regency

In posizione centrale si trova l’Hotel St. Michel (162 Alcazar Ave.) un piccolo boutique hotel in stile europeo dai costi accessibili se si tiene conto dei parametri locali. Le camere e le suite uniscono lo stile vintage a quello contemporaneo. Ogni stanza è diversa dall’altra. La struttura dispone di ristorante, concierge e wi-fi gratuito. Particolari interessanti sono la parete esterna con rampicanti e la cabina dell’ascensore in ottone risalente al 1926.

Tutti gli alloggi disponibili a Coral Gables

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Marianna Licia e Paolo Bendandi

Marianna Licia e Paolo Bendandi

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Lascia un Commento

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Aggiungi Viaggi-USA alla tua schermata Home

Aggiungi
×
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...