Pittsburgh Pennsylvania: cosa vedere in città e nei suoi dintorni

Gennaio 27, 2020 /
Pittsburgh Cosa Vedere

Siamo nel sud ovest della Pennsylvania per un viaggio alla scoperta delle città di Hershey (museo del cioccolato), Lancaster e la Amish County, Philadelphia e Pittsburgh, la nostra meta che sorge attorno a The Point (la punta), il luogo dove i fiumi Monongahela e Allegheny si uniscono per dare vita al fiume Ohio, uno dei principali affluenti del Mississippi. Pittsburgh non è più il paese di frontiera di un tempo, ora è una città che vanta un’ottima qualità di vita, uno dei migliori luoghi dove abitare negli States con un downtown pulito che si può godere anche a piedi e in bicicletta.

Ma nonostante queste prerogative siamo in una realtà molto attiva, ci troviamo di fronte ad un contesto industriale nei settori alimentare, elettrico e soprattutto della tecnologia. A partire dai primi anni del 19° secolo la vicinanza di Pittsburgh ad importanti giacimenti di carbone e la presenza di fiumi ne hanno fatto una delle più importanti città industriali del mondo, particolarmente nel campo siderurgico, il che le ha procurato il soprannome di Steel City (città dell’acciaio). Dopo la crisi economica degli anni settanta Pittsburgh è riuscita a risollevarsi grazie ad una riconversione verso l’alta tecnologia e la cultura.

Cosa vedere a Pittsburgh

In questa città di oltre 300.000 abitanti e un’area metropolitana che ne conta poco meno di 2,4 milioni troviamo un quartiere storico, un distretto culturale con tanti teatri, poi musei, molte gallerie d’arte, spettacoli di alto livello, orchestre sinfoniche, corpi di ballo e c’è pure un casinò. E per gli appassionati di sport questa è una “city of champions” che ospita tre squadre a livello professionistico, gli Steelers (football), i Penguins (hockey) e i Pirates (baseball).

I ponti di Pittsburg
I vari ponti che collegano le sponde ai lati dei fiumi sono un valore architettonico che si aggiunge all’interessante contrasto fra moderno e antico suggerendo l’ulteriore appellativo di city of bridges ma quando ci hanno detto che sono più di 400 abbiamo smesso di contarli! Al tramonto i ponti si illuminano, gli edifici si tingono di toni caldi e di notte gli ultimi piani di alcuni grattacieli risplendono di colori.

I musei della città

Pittsburgh MuseiAttraversiamo il fiume tramite il Fort Duquesne Bridge (I-279) e arriviamo nel North Side dove ci aspettano vari punti d’interesse a cominciare dal Carnegie Science Center (1 Allegheny Ave.), quattro piani di esplorazione e conoscenza: esposizioni interattive, un planetario, un villaggio in miniatura con la ferrovia e il treno in movimento, una esposizione di Lego, robotica e studio del corpo umano. Veramente interessante. (da lun. a dom. 10-17, gi 10-19. Adulti 19.95$, dai 55 anni in su 14.95$ e oltre i 2 anni 11.95$).

Bicycle Heaven (1800 Preble Ave.) è un insolito museo delle biciclette, gratuito, con tanti modelli risalenti ad epoche diverse e relativi oggetti; è da visitare perché atipico, qualcosa che non si vede spesso e con sale disposte in modo artistico. (tutti i giorni 10-19).

Pittsburgh Musei

Fondato nel 1977, il Mattress Factory (500 Sampsonia Way) è un museo d’arte contemporanea composto da tre edifici che ospitano opere moderne, veri e propri lavori di fantasia, creati da artisti provenienti da tutto il mondo che risiedono in città. Il supporto di questa istituzione permette loro di continuare e sviluppare l’attività. In alcuni casi le sale stesse sono un tutt’uno con l’opera, forme d’arte in cui ci si addentra nel vero senso della parola; un museo dove l’estro non manca proprio. (da lun. a sab. 10-17, do 13-17. Adulti 10$, senior e studenti 8$).

Gli esterni colorati dell’Andy Warhol Museum (117 Sandusky St.) sono semplici e lineari in sintonia con il quartiere in cui si trova ma gli interni sono ultramoderni in linea con il protagonista nato a Pittsburgh nel 1928 e ideatore della pop art americana. In questa collezione, la più grande del mondo dedicata ad un unico artista, troviamo quadri, video e spezzoni cinematografici provenienti dai suoi archivi. (ma-gi, sa-do 10-17, ve 10-22. Adulti 20$, over 65 e ragazzi 10$ – Venerdì dalle 17 alle 22 metà prezzo). Da notare che in città gli è stato dedicato un ponte sul fiume Allegheny a fianco del Clemente bridge.

cosa vedere a pittsburgh e dintorniSpostarsi ad ampio raggio all’interno di Pittsburgh passando da un ponte all’altro significa avere una buona visuale della disposizione della città. Rientriamo nel downtown attraverso il Veterans Bridge (I-579) e raggiungiamo il Senator Heinz History Center (1212 Smallman St.), un’ex fabbrica con cinque piani espositivi che raccontano 250 anni di storia della Western Pennsylvania e naturalmente la storia dell’azienda Heinz con i suoi prodotti e il celeberrimo tomato ketchup distribuito in 200 paesi del mondo. Molto interessante anche la sezione “from slavery to freedom”, che ripercorre la storia degli schiavi fino alla loro libertà. Il complesso ospita anche mostre periodiche. (tutti i giorni 10-17. Adulti 18$, senior 15$, studenti dai 6 ai 17 anni 9$).

pittsburgh pennsylvania cosa vedereIl Carnegie Museum of Art (4400 Forbes Ave.) consiste in una serie di gallerie magnificamente illuminate con collezioni che vanno da antiche sculture agli impressionisti e post-impressionisti come VanGogh, Klimt, Pissarro, Monet, Cezanne e poi opere di pittori moderni; è una panoramica completa sulla storia dell’arte, ricca di pezzi di grande valore. La Hall of Sculpture è una sala a due piani con colonne e statue di gesso di epoca classica; è la replica dell’interno del tempio di Atena che si trova nella capitale greca. Accanto ad essa la Hall of Architecture mette in mostra riproduzioni di dettagli architettonici classici, medioevali e rinascimentali. (da luglio ad agosto lu-sa 10-17, do 12-17 / da settembre a giugno chiuso il lunedì. Adulti 19.95$, senior 14.95$ e ragazzi 11.95$).

Il Carnegie Natural History Museum si trova nello stesso complesso (che ospita anche la Music Hall) con i medesimi costi e orari. Questo museo è davvero interessante e merita decisamente una visita. La sezione sui minerali è vastissima e spettacolare. Ci sono piaciute le sezioni dedicate agli indiani d’America e alle popolazioni Inuit come pure la possibilità di toccare alcune pelli di animali e poi gli scheletri di dinosauri e altri animali preistorici sono sempre di grande effetto.

I parchi e le attrazioni naturali

Pittsburgh Cosa VedereCircondata da grattacieli, Market Square (intersezione di Forbes Ave. e Market St.) è la piazza simbolo del downtown. Si respira una piacevole atmosfera, si svolgono concerti di musica dal vivo e qualcuno qui pratica pure lo yoga; ci sono alberi e apprezziamo la presenza di qualche negozio (fra cui uno di articoli per il Natale) ma soprattutto notiamo vari locali in cui la gente mangia o si concede un momento di pausa.

Point State Park (301 Commonwealth Sq.) è una grande area verde di quasi 15 ettari che comprende i resti di Fort Pitt e di Fort Duquesne. Il nome del parco evidenzia la forma a punta dell’estremità (rivolta alla confluenza dei due fiumi) che accoglie l’omonima spettacolare fontana, segno distintivo cittadino. Questo grande spazio aperto, denominato anche The Point, è una location di grande richiamo per residenti e visitatori nonché sede ideale di eventi e manifestazioni.

Pittsburgh Cosa Vedere

National Aviary (700 Arch St.), un’esperienza bellissima nel mondo degli uccelli di tutti i continenti che incontriamo in aree dove possono volare liberamente e in altri momenti d’intrattenimento e show. All’esterno della struttura ci sono tavoli da pic-nic per un piacevole relax. (tutti i giorni 10-17. Adulti 16$, senior e ragazzi dai 2 ai 12 anni 14$).

Il Phipps Conservatory & Botanical Gardens (1 Schenleny Dr.) non è solo un meraviglioso parco botanico. Fondato nel 1893 all’interno dello Schenley Park, si compone di varie sezioni fra cui il “bosco incantato”, la “foresta delle farfalle”, “musica delle piante”, “sculture del vento” e altri angoli tutti da scoprire per una festa dei sensi. (da lun. a dom. 9.30-17, ve 9.30-22. Adulti 17.95$, over 62 16.95$ e dai 2 ai 18 anni 11.95$).

Nella zona di Highland Park, a nord del downtown, lo ZOO & PPG Aquarium (7370 Baker St.) è uno dei tanti punti di interesse. Nella sua grande estensione ci sono quasi 500 specie di animali e più di 4000 esemplari di cui alcuni particolarmente tutelati per evitarne l’estinzione. (tutti i giorni 09.30-18. Adulti 16$, over 60, 15$ e ragazzi 14$).

L’università

Pittsburgh Cosa VederePiù ad est rispetto al downtown la Heinz Memorial Chapel (S. Bellefield Ave.) è una chiesa gotica molto bella e altrettanto lo sono gli archi e le vetrate; in realtà tutto è molto apprezzabile, sia gli esterni che gli interni. (da notare che il termine “cappella” è assolutamente riduttivo). Da qui alla Cathedral of Learning e alle Nationality Rooms (presso la University of Pittsburgh, 4200 5th Ave.) il percorso è breve. Siamo in presenza di due must see in un’importante realtà universitaria.

La “Cattedrale del Sapere” è stata giustamente battezzata così perché era una chiesa ed ora al suo interno si svolgono i corsi universitari. L’edificio di 42 piani che visitiamo è in stile tardo gotico, dalla forma a torre, con interni affascinanti e l’atrio centrale che ci ha fatto tornare in mente la scuola di Hogwarts e ad Harry Potter. Oltre alle aule vere e proprie ci sono spazi adibiti a varie funzioni, ad esempio un teatro, area computer e food court per la ristorazione. La vista sulla città dal 34° piano merita davvero.

Quando la stagione scolastica è in corso (dall’autunno alla primavera) sono disponibili audio tour nei week-end mentre nei restanti mesi vengono effettuati tour guidati (da lun. a sab. 9-16, do 11-16. Adulti 4$, ragazzi dai 6 ai 18 anni 2$). Da non perdere anche le 30 “nationality rooms” (stanze delle nazioni), aule che si sviluppano nei primi tre piani con arredi autentici dedicati alle diverse etnie presenti in città, per citarne alcune: coreana, russa, siriana, libanese, turca, indiana, israeliana; un progetto importante ideato per rafforzare il senso dell’amicizia. Quando le aule non sono utilizzate per lezioni o altre funzioni universitarie sono disponibili per i tour. Per questo motivo può essere utile informarsi sul sito ufficiale.

I punti panoramici

Attraversiamo il ponte Smithfield Street e siamo nella sponda sud della città, nell’area del Mt. Washington più precisamente nel Grandview Overlook, il terrazzo panoramico al 136-160 di Grandview Avenue che si affaccia sul downtown. Ma non finisce qui perché dopo questo grande punto scenico sappiamo di poter fare ancora altro.

 

Proseguiamo verso il civico 1197 di W. Carson Street per salire sulla ferrovia inclinata Duquesne Incline e godere nuovamente di una spettacolare vista con i due corsi d’acqua che si uniscono dando vita al fiume Ohio. (Adulti 3$, dai 6 agli 11 anni1.25$).

Tour della città

Ci sono parecchi modi per visitare gli angoli di Pittsburgh: in auto, in bicicletta, a piedi, in segway, trolley, barca, autobus o battello fluviale. Se volete affidarvi ad un tour privato per scoprire la città potete dare un’occhiata al link sottostante.

Tour della città di Pittsburgh

Se la birra è la vostra passione date un’occhiata al tour a tema che vi porterà a scoprire le migliori birrerie della città cliccando sul link sottostante.

Tour delle birrerie di Pittsburgh

Come muoversi in città

La rete tramviaria, denominata The T, è gratuita nell’ambito del cosiddetto Golden Triangle: Wood Street Station, US Steel Tower e First Avenue, come potete vedere dalla cartina. Metro Pittsburgh

È composta da due sole linee: quella blu e quella rossa quindi è piuttosto semplice da utilizzare anche da chi visita la città per la prima volta. Se avete intenzione di spostarvi solo all’interno del “centro” è quindi un’ottima soluzione gratuita per godervi la città senza camminare troppo.

Escursioni in giornata

Pittsburgh Cosa VederePittsburgh ci ha piacevolmente sorpreso ma ci aspettano altri luoghi da scoprire a distanze contenute. Otto chilometri a sud-est della città, il Kennywood Amusement Park (4800 Kennywood Blvd. – West Mifflin) era un semplice luna park ai tempi della sua fondazione nel 1905, uno dei primi parchi giochi dotato di luce elettrica. Ora è un parco divertimenti con montagne russe di ultima generazione, uno spettacolo di stuntmen e una bellissima giostra antica con animali intagliati a mano. (l’operatività del parco generalmente è 10.30-22 ma varia a seconda della stagione e del meteo – biglietto giornaliero: adulti 46.99$, ragazzi 27.99$, senior 20.99$).

A circa 90 minuti da Pittsburgh in direzione sud-est, lacasa sulla cascata” di Frank Lloyd Wright denominata Fallingwater (1491 Mill Run Rd. a Mill Run nella Bear Run Natural Reserve) è una delle particolari residenze fatte costruire dal famoso architetto nel 1936, un evidente esempio del suo interesse per strutture che siano parte integrante del paesaggio. La particolare sagoma a terrazze sopra la caduta dell’acqua è un’immagine che ha fatto e continua a fare il giro del mondo. Vista la richiesta, è consigliabile acquistare i biglietti on-line con buon anticipo. Aperto al pubblico dalle 10 alle 16 con costo d’accesso 3$; i tour con prenotazione costano 30$ ma ci sono altre opzioni più costose, ad esempio con pranzo o al tramonto).

Mentre si è in zona, il vicino Ohiopyle State Park (7 Sheridan St., Ohiopyle) merita una visita per la bellezza della natura, per il rafting lungo le rapide del fiume o per praticare jogging, biking e sci di fondo in inverno.

Pittsburgh Cosa Vedere

A circa un’ora e mezza da Pittsburgh in direzione sud, la House on Kentuck Knob (723 Kentuck Rd. – Chalkhill) è un altro esempio dell’architettura di Frank Lloyd Wright non lontana dalla “casa sulla cascata” e dal parco Ohiopyle. I materiali con cui è stata realizzata la costruzione, pietra arenaria e legno di cipresso rosso, si fondono armoniosamente con l’ambiente circostante. Un piano aperto, strapiombi a sbalzo e l’utilizzo di tante vetrate fondono l’interno con l’esterno mentre il panorama circostante sulle montagne e le colline è mozzafiato. È possibile visitare la casa con tour di circa 40 minuti al costo di 25$ per gli adulti e 18$ dai 6 ai 18 anni. Gli orari variano parecchio a seconda dei giorni e della stagione.

A circa un’ora e quarantacinque minuti in direzione sud-est da Pittsburgh, non distante dalla House on Kentuck Knob, il Flight 93 National Memorial (6424 Lincoln Hwy vicino a Stoystown), riporta alla mente i tragici fatti dell’11 settembre 2001. Visitare il memoriale non è solo un modo per onorare le vittime di quel volo, ma porta a meditare, pregare e diffondere l’auspicio che eventi come questo non accadano più. (tutti i giorni 9-17, gratuito).

Pittsburgh Cosa Vedere

A circa 45 minuti da Pittsburgh in direzione nord consigliamo l’escursione al Penn’s Colony Village (365 Saxsonburg Blvd. – Saxsonburg) per un viaggio ai tempi di indiani e francesi alla fine del 18° secolo in un villaggio coloniale in piena regola. Da notare che George Washington nel 1753 ha visitato questa regione. Il biglietto d’ingresso costa 8$ per gli adulti, 6$ dai 60 anni in su e 5$ dagli 8 ai 15 anni. In settembre qui si svolge il Penn’s Colony Festival, un evento storico con “artigiani dell’epoca”, dimostrazioni della routine quotidiana di quei tempi, musica e attività.  

Consigli per lo shopping

Voglia di shopping a Pittsburgh? Questo è proprio il luogo giusto perché le tasse su abbigliamento, scarpe e beni di prima necessità sono “0”. Il downtown di Pittsburgh è compatto e con tanti piccoli negozi e boutique. E poi in tutti i quartieri c’è un mix eclettico di proposte per ogni esigenza. Moda di tendenza e di lusso si trovano anche al Ross Park Mall (1000 Ross Park Mall Dr.) con oltre 170 rivenditori.

Se si è alla ricerca di souvenir e di oggetti creati da artigiani locali, il Visitor Center al 120 di Fifth Avenue ha un buon assortimento. (da lunedì a sabato 10-21, domenica 11-18). Citiamo lo Strip District nell’area dell’Heinz Center ed anche oltre (nord est del downtown); questo quartiere è ideale per fare shopping e gustare prelibatezze culinarie.

Lo sport a Pittsburgh

Pittsburgh Cosa VedereIl PNC Park (115 Federal St.) ospita la grande arena dei Pirates (gli eroi locali del baseball), che si può visitare in tempi e modi diversi a seconda che il campionato sia in corso o meno. Ma indipendentemente dall’interesse verso questo sport, dallo stadio la vista sul fiume, il downtown e il Clemente Bridge è notevole. A proposito di quest’ultimo, è usanza degli innamorati apporre lucchetti lungo i fianchi del ponte come segno beneaugurante.

Assisti a una partita dei Pirates

I Pittsburgh Steelers sono una delle squadre che hanno fatto la storia del football americano. Vincitrici di ben sei Super Bowl hanno un pubblico molto caldo e affezionato e giocano le loro partite all’Heinz Field che sorge sulla riva dell’Allegheny River.

Assisti a una partita dei Pittsburg Steeler

Gli eventi di Pittsburgh

Molti sono gli eventi che si svolgono durante l’anno a Pittsburgh. La comunità irlandese celebra le sue tradizioni con il San Patrick’s Day Parade in febbraio e l’Irish Festival in settembre. In maggio il Wine Pittsburgh Festival (PNC Park – 115 Federal St.) raduna gli appassionati di vino che visitano stand di produttori locali e stranieri e testano nettari tradizionali e nuove creazioni. In alcune location (Point State Park, downtown e cultural district), arte e musica sono protagoniste per dieci giorni di giugno nell’evento gratuito Dollar Bank Three Rivers Arts Festival con oltre 350 artisti di varie discipline che vendono le loro opere nel “mercato degli artisti” e propongono le loro melodie.

Sempre in giugno, per gli estimatori di musica e di jazz in particolare, il Pittsburgh Jazz Live International Festival è un intero week-end di ottimo sound e balli e le strade del downtown si trasformano in un enorme jazz club. In luglio il Pittsburgh Vintage Grand Prix (Schenley Park – Schenley Dr. & Darlington Rd.) è un evento della durata di dieci giorni dedicato alle auto d’epoca, esposte e in competizione. In agosto la Pittsburgh Three Rivers Regatta è una manifestazione di tre giorni con imbarcazioni in gara nella cornice scenografica dei tre fiumi e poi tanta musica, fuochi d’artificio, venditori ambulanti, cibo e attività per bambini; un momento di grande richiamo per la comunità e per chi è in visita.

Le feste natalizie iniziano già in novembre con la celebrazione del Light Up Night quando gli alberi di Natale vengono illuminati, vengono innalzate sculture di ghiaccio e poi musica e fuochi d’artificio creano l’atmosfera. In dicembre è anche il momento di Piratefest (PNC Park, 115 Federal St.) il cui nome può trarre in inganno; nulla a che fare con bucanieri e bandiere col teschio. In città questi pirati sono noti e amati perché l’evento è legato alla squadra locale di baseball, i Pirates. I fan non perdono certamente la possibilità di scattare una foto con i loro eroi e di avere gli autografi. A meno di 40 minuti d’auto, a West Newton, ci si sente immersi nel 16° secolo durante il Pittsburgh Renaissance Festival (112 Renaissance Ln. – agosto/settembre) con eventi teatrali, momenti artistici interattivi, giocolieri, lavori d’artigianato, cibo e tanta gente in costume d’epoca.

Dove mangiare

Cosa vedere a PittsburghA Pittsburgh la scelta è molto ampia anche a livello di ristorazione. Pamela’s Diner (60 21th St.) è un locale proprio carino in stile anni 50, ideale per colazione e brunch con tavoli e decorazioni a tema. Si trova nello Strip District, piacevole area per il passeggio soprattutto nel fine settimana. L’ambiente è gradevole e il personale è gentile ed efficiente. In certi momenti non c’è da stupirsi per la fila che si smaltisce abbastanza velocemente. Consigliatissimo per gli amanti di omelette e pancake perché qui hanno creato un ibrido, l’hotcake con una grande varietà di farciture. Il costo è moderato, le porzioni sono abbondanti e poi non dimentichiamo che questo locale è stato visitato da celebrità fra cui i coniugi Obama.

Meat & Potatoes (649 Penn Ave.) è un locale dove servono ottimo cibo: piatti con uova, chorizo, formaggi, tutti i tipi di carne e dobbiamo dire che anche il servizio è uno dei punti a favore. Questo ristorante casual in certi momenti della giornata è un po’ rumoroso perché è sempre affollato, ma una volta provato viene voglia di ritornare. Non sarebbe male fare la prenotazione in anticipo.

Il Grand Concourse (100 West Station Square Dr.)  si trova all’interno di una vecchia stazione in riva al fiume Monongahela. Vicino al ristorante c’è un parcheggio gratuito per due ore se il biglietto viene convalidato dal ristoratore. Gli arredi sono in stile vittoriano, la sala è raffinata e invitante, per questo è importante prenotare in anticipo soprattutto per la domenica. Il locale è specializzato nel pesce ma anche tutte le altre proposte di carne e gli altri piatti sono ottimi, compreso il menu per i bambini e per le intolleranze alimentari. I costi del pranzo e della cena sono medio-alti, ma l’atmosfera e la qualità delle proposte giustificano la spesa. Il brunch domenicale è una perfetta soluzione per visitare questo locale senza eccedere nella spesa (09.00 – 15.00, adulti 29$, ragazzi 16$), allo stresso modo lo è l’happy hour con un menu dedicato, dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.

Wiener World (626 Smithfield St. – presso l’hotel Monaco) è il mondo degli hot dog ma anche dei sub (panini) e di piatti simili. Quando si ha voglia di un pasto in questo stile ci sono tante versioni da provare, il cibo è delizioso e preparato con cura. Il locale è pulito e il personale è super alla mano. Non testati personalmente ma consigliati in loco, segnaliamo agli appassionati di hot dog D’s Six Pax and Dogz, (1118 S.Braddock Ave.), mentre per la specialità a base di pasta ripiena (pierogi) il The Church Brew Works (3525 Liberty Ave.) pare sia una tappa molto gettonata in una suggestiva ex chiesa dove si produce anche ottima birra.

Dove dormire a Pittsburgh

Dove dormire a Pittsburgh
Mansions on Fifth

Ecco i nostri suggerimenti per pernottare in città. Non è strettamente necessario alloggiare in pieno centro e magari spendere di più in quanto i punti d’interesse sono sparsi in un ampio raggio di Pittsburgh. Gli alberghi nel cuore del downtown hanno possibilità di parcheggio ma a pagamento. Noi abbiamo cercato di evitarlo.

A circa 5 chilometri dal centro e a 25 dall’aeroporto segnaliamo l’Holiday Inn Express Pittsburgh West Greentree (875 Grentree Rd.) con camere moderne e spaziose dotate di forno a microonde, frigorifero, macchina per il tè / caffè e chiamate locali gratuite. La tariffa dell’hotel comprende la colazione, il wi-fi e l’utilizzo del centro fitness, piscina interna riscaldata e parcheggio.

L’Hampton Inn Pittsburgh Greentree (555 Trumbull Dr.) dista circa 5 chilometri dal downtown e offre un servizio gratuito di navetta da e per il centro. Le camere sono dotate di macchina per il caffè, mini-frigo e forno a microonde. Compresi nella tariffa sono la colazione, il wi-fi, il fitness center, la piscina esterna attiva stagionalmente e il parcheggio. Nella struttura sono presenti anche una meeting room e un business center. Si trova nei pressi di un’area fluviale in cui si praticano attività di canottaggio, kayaking e rafting, a diciannove chilometri dallo Zoo e dal PPG Aquarium.

Il Shadyside Inn All Suites Pittsburgh (5405 5th Ave.) si trova nell’omonimo quartiere (ad est del downtown) con negozi, ristoranti, gallerie d’arte, case storiche e strade alberate, in buona posizione per raggiungere il centro e l’area della University of Pittsburgh che ha notevoli punti d’interesse. Le suite sono moderne, dotate di cucina completa e salotto. L’hotel dispone di parcheggio e fi-wi gratuito, business center, fitness center, servizio di lavanderia, utilizzo biciclette e servizio di concierge.

Nello stesso quartiere di Shadyside, a 10 minuti dal downtown, segnaliamo la Mansions on Fifth (5105 5th Ave.) con eleganti camere e suite, alcune delle quali dotate di caminetto e vasca idromassaggio. La tariffa comprende colazione, parcheggio, fitness center e wi-fi. La veranda ha la vista sulla zona denominata “Millionaire’s Row” (Ridge Ave. e Lincoln Ave.) nota per la sequenza di splendide residenze del 19° secolo.o

Cerca un alloggio a Pittsburgh


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Marianna Licia e Paolo
Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...