Viaggio in Montana on the road: il Vigilante Trail da Yellowstone a Glacier

Settembre 30, 2020 /
viaggio-montana

Chi si dirige a West Yellowstone in Montana lo fa solitamente per un motivo: visitare il portentoso parco di Yellowstone. E se vi dicessi che oltre al famoso parco nei dintorni della città ci sono molte altre cose interessanti da vedere? Certo, niente è paragonabile a Yellowstone in quanto a bellezza e maestosità, tuttavia, chi ama andare in cerca di destinazioni meno battute dal turismo di massa (le cosiddette perle nascoste) troverà pane per i suoi denti; ad esempio Mesa Falls, le imponenti cascate dell’Idaho a un’oretta scarsa di distanza, oppure le suggestive ghost town di Virginia City e Nevada City, cittadine western autentiche dove il tempo sembra essersi fermato.

Oggi vorrei proprio parlarvi dell’itinerario che porta a visitare questi 2 suggestivi villaggi del vecchio west incredibilmente ben conservati, una splendida tratta che si dipana lungo paesaggi tipici del Montana, con pascoli, catene montuose sullo sfondo, gli immancabili ranch, laghi cristallini di montagna e ovviamente, il mito del vecchio west. Questa tratta è conosciuta come Vigilante Trail, un percorso che interessa, perlomeno in parte, anche chi intende andare da Yellowstone a Glacier National Park e che prende il nome dall’epoca della corsa all’oro, quando in queste terre i fuorilegge imperversavano, e un gruppo di cowboy, “i vigilanti”, decise di porre fine alle scorribande dei tanti banditi che rubavano l’oro trovato dai minatori.

Informazioni preliminari e cosa aspettarsi

on the road in montana

Il tempo di guida è di circa 1:30 solo andata (fino a Nevada City) e, prendendovi il giusto tempo per godervi le tappe in cui vi fermerete, potete tranquillamente dedicare un’intera giornata a questo viaggio on the road fra le terre del Montana, impiegando lo stesso tempo per ritornare a West Yellowstone. Se invece intendete proseguire fino al Glacier National Park, considerate di fare una sosta per la notte, ad esempio a Butte, cittadina a 4 ore di distanza dal parco con un discreto numero di alloggi e, come vedremo, con un certo numero di attrazioni interessanti. Per quanto riguarda gli alloggi di West Yellowstone, potete dare un’occhiata ai nostri consigli dedicati.

Il paesaggio tipico che attraverserete in questo viaggio è prevalentemente composto da immense praterie e pascoli; vedrete una quantità incredibile di ranch, mucche e cavalli, e sullo sfondo, a incorniciare il tutto, le splendide catene montuose del Montana, delimitatore perfetto di un cielo limpido che sembra davvero immenso, non è un caso che questo Stato sia conosciuto come Big Sky Country.

Ecco di seguito tutte le tappe che incontrerete lungo il percorso:

Hebgen Lake

hebgen lake
vista dall’auto

Distanza da West Yellowstone: 15 minuti (vista dalla strada) 26 minuti (arrivo al lago)

Il primo dei laghi che costeggerete lungo il tragitto è Hebgen Lake, che vedrete meglio durante la tratta di ritorno visto che all’andata sarà alla vostra sinistra. Se volete potete decidere di non accontentarvi di una vista dalla strada e visitare il lago (deviando dalla 191 in Rainbow Point Road), tuttavia, aldilà della vista piacevole, non è un lago particolarmente memorabile, ed è amato soprattutto da chi ama la pesca e i giri in canoa.

Earthquake Lake

earthquake-lake

Distanza da West Yellowstone: 26 minuti

Questo lago, caratterizzato da numerosi alberi spogli che fuoriescono dalle acque, merita sicuramente più del precedente. Il nome deriva dal suo drammatico processo di formazione: nell’agosto del 1959 infatti un impressionante terremoto di magnitudo 7.3 smosse ben 80 milioni di tonnellate di terra producendo un radicale cambiamento di paesaggio che portò all’emersione del nuovo lago. Nell’evento morirono ben 28 persone che si trovavano nel vicino Hebgen Lake per campeggiare. Potete costeggiare il lago con l’auto e apprezzare le belle vedute che regala dalla strada, oppure fermarvi al Visitor Center e al vicino Memorial Boulder, un massiccio pezzo di montagna su cui è apposta una targa di commemorazione dedicata a chi perse la vita durante l’evento sismico e che rende bene l’idea della potenza che Madre Natura ha scaturito quel giorno.

Ennis

ennis montana

Distanza da West Yellowstone: 1 ora e 10

Dopo tanta natura è giunta l’ora di fermarsi nella prima cittadina dal sapore western che incontrerete lungo il percorso. Si tratta di Ennis, un gradevole assaggio delle destinazioni finali di questo itinerario.

Fate una piacevole passeggiata nella pittoresca main street del villaggio, passeggiando fra i suoi portici in legno e le botteghe lungo la strada. Forse è troppo presto per una fermata di questo tipo ma se volete assaggiare del buon whiskey locale potete fare un salto alla distilleria di paese (Willies Distillery).

Madison Valley History Museum

madison history museum

Distanza da West Yellowstone: 1 ora e 15

Passata Ennis, poco prima di raggiungere Virginia City, la strada inizierà a salire e noterete sulla sinistra un edificio con sù scritto History Museum. Che ci fa un museo qui in aperta campagna? Si tratta di un’istituzione creata allo scopo di preservare la storia e la cultura della valle di Madison, un autentico ricettacolo di artefatti, oggetti e materiali che raccontano il passato western di questa piccola regione.

Fra i “pezzi pregiati” della collezione è da segnalare il mostro di Madison, un animale (probabilmente un lupo) che avrebbe terrorizzato la regione tanti anni fa, le cui scorribande furono interrotte dal fucile del temerario I. A. Hutchins (gli appassionati di storie di questo tipo troveranno nel museo tutta la documentazione sulla storia nonché il misterioso animale impagliato).

L’ingresso è gratuito, il museo è aperto da fine maggio a settembre (controllate gli orari sul sito ufficiale).

Scenic turnout: vista sulla Madison Valley

scenic turnout

Distanza da West Yellowstone: 1 ora e 20

Poco prima di arrivare alla cittadina western di Virginia City troverete un punto panoramico davvero notevole, un affaccio sopraelevato che vi regalerà una splendida vista sulla Madison Valley e sulle montagne che la sovrastano. A indicare questo punto c’è un cartello con la scritta “Scenic Turnout”. Quando ci sono passato sono rimasto letteralmente a bocca aperta.

Virginia City e Nevada City

virginia city
Virginia City

Distanza da West Yellowstone: 1 ora e 30

Eccoci arrivati alle 2 mete più interessanti del viaggio, il cuore del cosiddetto Vigilante Trail: le cittadine western di Virginia City e Nevada City, 2 villaggi tanto vicini da essere raggiungibili in neanche 5 minuti di macchina (c’è anche un trenino apposito che li collega, attivo fino a metà pomeriggio durante il periodo estivo). La prima è una cittadina ancora viva e vegeta, con centro visitatori, negozi e attività varie. Lungo la main street si alternano botteghe ancora in attività e edifici storici con pannelli esplicativi dove documentarsi sulla storia della cittadina; non mancano saloon, la bottega del fabbro, del barbiere, del maniscalco, il cimitero e tutto quanto è lecito aspettarsi da una cittadina dell’epoca della Corsa all’Oro (per gli amanti del genere consiglio anche di leggere il nostro itinerario sulla Gold Rush in California). Gli edifici e attrazioni storiche sono più di 70, la maggior parte dei quali si trovano su Wallace Street (la Main Street della cittadina), quindi, se volete fare una visita esaustiva di tutto il sito, potreste anche impiegarci 2 ore piene.

nevada city
Nevada City

La più piccola Nevada City non è meno interessante, anzi, per certi versi può essere considerata anche più autentica: non credo che qualcuno vi abiti e le uniche attività che ho notato sono un hotel, un saloon/museo e un ristorante. Si tratta dunque di una vera e propria città fantasma, ravvivata occasionalmente dai turisti che la visitano e dai figuranti in costume che la rianimano durante i fine settimana del periodo estivo. Molto curato è il Visitor Center, allestito dentro la vecchia stazione dei treni, il punto da dove vi consiglio di cominciare la visita e documentarvi sul passato della cittadina.

La nostra guida a Virginia e Nevada City

Continuando lungo il Vigilante Trail


A questo punto potete invertire la rotta e tornare indietro fino a West Yellowstone, ma se il vostro itinerario prevede di continuare a nord in direzione del Glacier National Park sappiate che il Vigilante Trail non si ferma qui, ma continua attraversando altri villaggi di frontiera, anche se non interessanti come i 2 che abbiamo appena trattato, fino alla cittadina di Butte. Proprio in corrispondenza e nei dintorni di questa cittadina si trovano le attrazioni più interessanti, ad esempio:

  • World Museum of Mining: un museo davvero ben curato che include la ricostruzione in scala reale di una vecchia città di minatori, la “ricreazione sottoterra” di quella che era la vita dei minatori di un tempo e varie mostre dedicate al tema con oggetti e strumenti originali.
  • Copper King Mansion: questa villa costruita fra il 1884 e il 1888 appartenne a uno dei grandi magnati dell’epoca ed è possibile visitarla con tour guidati o anche dormirci. Gli interni sono tutti da ammirare, con soffitti affrescati, caminetti decorati a mano, vetrate colorate e materiali pregiati.
  • The Berkeley Pit: gli amanti delle attrazioni inusuali potrebbero trovare interessante questa ex miniera di rame a cielo aperto che, di fatto, non è altro che una grande piscina di rifiuti tossici. Il colore rossastro dell’acqua, prodotto dall’azione batterica, rende il sito di un certo interesse dal punto di vista estetico, se siete curiosi dovrete pagare un biglietto d’ingresso di 2 dollari.
  • Our Lady of the Rockies: ad abbracciare idealmente tutto il Montana, in cima al Continental Divide, a 27 metri d’altezza, si trova la terza statua più alta di tutti gli Stati Uniti, raffigurante la Madonna. Per arrivare fino alla cima dovrete fare un tour organizzato della durata totale di circa 2 ore e mezza, potete però accontentarvi di scorgerla dalla strada, magari aiutandovi con un binocolo.

A circa metà strada fra Nevada City e Butte si trova invece una  delle destinazioni più popolari della regione, le Lewis & Clark Caverns, una meraviglia geologica sotterranea esplorabile con apposito tour guidato.

Lewis-Clark-caverns
Lewis Clark caverns
Vuoi fare una piccola deviazione?
In direzione ovest, a circa 1:30 da Nevada City, si trova un’altra interessante cittadina western di cui abbiamo già parlato, Bannack 

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c'era molto altro da scoprire... e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...