Virginia City e Nevada City: alla scoperta del Far West in Montana

Settembre 30, 2020 /
Virginia city Montana

Se hai letto l’itinerario nel Montana che il nostro Lorenzo ha fatto lungo il Vigilante Trail, sarai rimasto senza dubbio colpito dalle cittadine di Virginia City e Nevada City, due mete di notevole interesse per gli appassionati dell’immaginario western e delle più avventurose storie della Corsa all’Oro. L’articolo citato spiega bene qual è il caso più comune in cui potresti trovarti a incontrare sul tuo cammino queste due cittadine del Far West, ovvero durante un viaggio da Yellowstone verso il Glacier National Park, nell’estremo nord del Montana.

Tuttavia, la distanza non eccessiva da una città chiave come West Yellowstone (“appena” 1.30 ore) incoraggia a fare un’escursione appositamente e interamente dedicata a queste due cittadine: anche se non hai in programma di spingerti verso i territori settentrionali del Montana – ma soprattutto se ti rimane del tempo da investire in zona dopo la visita di Yellowstone e non devi ripartire subito verso altre destinazioni più comuni dei tour del west – potrai organizzare qualcosa di più che una mezza giornata alla scoperta di Virginia City e della sua “sorellina fantasma”: Nevada City.

Quindi, dal momento che le due cittadine probabilmente non si troveranno in una zona di passaggio tra una tappa e l’altra del tuo on the road, dovrai organizzare al meglio lo spostamento e la visita dei due siti storici che, contrariamente a quanto si può pensare, non possono essere liquidati con un tour frettoloso.

Breve storia delle due cittadine

 

Nevada City e Virginia City in Montana 01Primavera del 1863: nelle profondità delle valli di Alder Gulch viene scoperto un ricchissimo filone d’oro da alcuni cercatori d’oro diretti da Bannack a Yellowstone. Il fatto ovviamente non potè rimanere un segreto: dopo poco tempo da ogni parte del west arrivò un esercito di migliaia di cercatori d’oro, pronti a setacciare ogni centimetro di questo angolo della Madison Valley alla ricerca di qualche luccicante pepita che li potesse arricchire o per lavorare nelle miniere.

Negli anni successivi, da questa e altre gole della zona fu estratto oro per un valore di circa 30 milioni di dollari: come conseguenza di questa “invasione”, a un miglio di distanza si svilupparono Virginia City e Nevada City, centri abitati destinati a diventare un punto di riferimento per tutti i pionieri e gli avventurieri in cerca di fortuna durante il periodo della Gold Rush.

In effetti Virginia City raggiunse dimensioni ragguardevoli, diventando ben presto un’icona del West, nonché la capitale del territorio: tale rimase per dieci anni, dal 1864 al 1875. Come prevedibile, da quelle parti non arrivarono solo cercatori d’oro, ma anche efferati banditi e fuorilegge: il nome “Vigilante Trail” prende proprio il nome dal corpo di vigilanza (Montana Vigilantes) che fu creato per difendere le due cittadine dalle scorribande dei banditi. Alder Gulch è stato il più fruttuoso e ricco giacimento d’oro delle Rocky Mountains: visitare Virginia City e Nevada City ti dà l’occasione di respirare nuovamente l’atmosfera unica del Far West, perché da quelle parti è rimasto tutto come allora (o quasi).

Come arrivare?virginia city come arrivare

  • Venendo da sud (West Yellowstone) occorre percorrere la Hwy 20 fino al bivio con la MT-87 N. Imboccalo e continua in direzione Ennis. Segui la strada principale (Hwy 287) fino a Ennis, dove poi vedrai le indicazioni per Virginia City. Nevada City si trova solo un miglio più a nord ovest.
  • Venendo da nord occorre percorrere il Vigilante Trail al contrario: da Butte si raggiunge Whitehall e poi si percorre la strada verso sud lungo la MT-55 e la MT-41 fino a Twin Bridges. Da qui si arriva a Nevada City in 30 minuti la Hwy 287. Virginia City si trova ovviamente dopo qualche miglio verso est.

Cosa vedere a Virginia City

dove mangiare a virginia city

La prima cittadina che incontrerai venendo da West Yellowstone lungo la Hwy 287 è dunque Virginia City. A differenza di Nevada City, che come vedremo è ormai letteralmente una ghost town-museo, Virginia City è una cittadina abbastanza viva e certamente autentica, per quanto inevitabilmente turistica, soprattutto nei mesi di alta stagione. Dopo aver parcheggiato la macchina nei dintorni del Visitor Center sulla Main Street (Wallace Street), procurati una mappa (la trovi anche qua sotto in pdf) e comincia la tua esplorazione, mettendo in conto un paio d’ore per la visita a piedi: incontrerai più di sessanta edifici storici, alcuni originali, altri ricostruiti e riconvertiti ad uso commerciale.

Camminando sulle assi sconnesse e scricchiolanti all’ombra dei portici di legno di Wallace Street, vedrai il teatro dell’opera, i saloon e i ristoranti, gli hotel, i trading post, la banca, le antiche rivendite di caffè, dolciumi, alcol, birra e tabacco, il barber shop, la posta, i negozi di abbigliamento, gioielli e chincaglierie varie. In alcuni di questi edifici potrai entrare a curiosare, proprio come se ti trovassi in un polveroso set cinematografico abbandonato e improvvisamente redivivo.

Oltre ai locali commerciali, lungo Wallace Street potrai vedere le antiche sedi amministrative, la scuola, la sala della Massoneria, la City Hall, le abitazioni private delle personalità cittadine, e altri affascinanti edifici costruiti in stile gothic e greek revival. Ti consiglio di avventurarti anche in Idaho Street e lungo le stradine secondarie sterrate e in salita, perché anche lì troverai vecchi edifici abbandonati e case storiche ben restaurate. Una miriade di scorci che meriteranno le tue fotografie!

Cosa fare?

tour virginia city montana

Se vuoi arricchire la tua esperienza nel Far West di Virginia City, ci sono alcune attività turistiche proposte in loco:

  • puoi fare una traversata sul trenino storico in partenza dalla Northern Pacific RR Depot (vicino al teatro e al Visitor Center): percorrere la Alder Gulch Shortline Railroad da Virginia City a Nevada City è un’esperienza consigliata a grandi nostalgici e piccini curiosi!
  • puoi entrare nel teatro dell’Opera per assistere a un melodramma a cura dell’antica compagnia locale, la Virginia City Players Theatre Company. Gli spettacoli si tengono solitamente il martedì, mercoledì e giovedì alle 16, il venerdì alle 19, il sabato alle 14 e alle 19, la domenica alle 19;
  • puoi salire sulla diligenza trainata dai cavalli o su un camion dei pompieri d’epoca per fare un tour narrato di Virginia City;
  • puoi portare a casa una foto vestito con l’abbigliamento in stile far west al Photographic Emporium;
  • puoi cercare l’oro come i minatori di fine Ottocento al museo/laboratorio western River of Gold, situato a metà strada tra Virginia City e Nevada City. Qui è possibile imparare come funzionavano gli antichi macchinari utilizzati dai minatori e conoscere le tecniche di ricerca ed estrazione del minerale;
  • puoi partecipare a un gran ballo in costume (Grand Victorian Ball) o passare l’ora del tè in perfetto stile vittoriano nell’Historic Bennett House Country Inn;
  • durante i weekend estivi, lungo la main street di Virginia City potrai assistere ai “Living history events”, rappresentazioni della vita quotidiana del tempo secondo il folklore e gli usi dell’epoca, con figuranti in costume. A quel punto davvero ti sembrerà di aver fatto per davvero un viaggio indietro nel tempo!

Galleria fotografica

Cosa vedere a Nevada City

ghost town montana

Per farvi capire cosa vi aspetta voglio usare come pietra di paragone due città western USA più famose: se Virginia City può in qualche modo ricordare Oatman, per descrivere la vicinissima Nevada City, potrei forse menzionare Bodie, ovvero una cittadina western abbandonata e non presa d’assalto dalle attività commerciali e turistiche. Nevada City è in tutto e per tutto un museo a cielo aperto, con tanto di biglietto d’ingresso: il nome è Nevada City Living History Museum e, oltre alla stazione del treno/Visitor center, a un hotel storico (di cui la hall è visitabile) e a un bar/ristorante attiguo, non troverai nessun altro locale aperto al pubblico. All’ingresso del museo ti daranno una mappa (la trovi anche qua sotto in pdf), che ti sarà utile per capire la storia, l’uso e la destinazione di tutti i bellissimi edifici della cittadina.

Spostamento tra le due cittadine
Come arrivare a Nevada City da Virginia City? Non è difficile! O con il trenino d’epoca citato nel paragrafo precedente, oppure percorrendo in auto il miglio e mezzo che la separa da Virginia City.

Cosa fare?

Per prima cosa passate dall’interessante visitor center nella vecchia stazione e prendete tutte le informazioni storiche necessarie per godervi la visita. Ecco cosa non trascurare…

Music Hall

Prima di andare alla scoperta di Nevada City, dedica un po’ di attenzione alla Music Hall, una stupenda collezione di “music machines” d’epoca risalenti ai primi del Novecento e ancora funzionanti: i tuoi occhi increduli vedranno carillon, organi, organini, pianoforti automatici di pregevolissima fattura, fabbricati a Parigi, Chicago, New York da produttori storici quali Engelhardt, Gavioli, Wurlitzer, Mills Novelty ecc. La collezione fa parte del museo, e la sala è praticamente l’anticamera della ghost town.

Nevada City Living History Museum

montana nevada city

La cittadina di Nevada City è proprio incantevole, e anche più “vera” di Virginia City: impugnando la preziosissima mappa come una pistola, rimpiangerai di non avere una fondina dove tenerla, nel caso qualche cowboy apparisse da un momento all’altro sulla strada polverosa! Potrai visitare un numero considerevole di edifici arricchiti da arredi, mobilio e suppellettili di un tempo che fu: vedrai le stanze e i locali da dietro un vetro o entrando proprio dalla porta. Incontrerai sul tuo cammino la banca, la scuola, la prigione, le cabin dei pionieri e tutte le attività commerciali e gli edifici che non potevano mancare in una città del west. Controlla se sul calendario del museo sono in programma eventi per il giorno in cui si svolgerà la tua visita di Nevada City: potresti anche avere la fortuna di assistere a una delle rappresentazioni di “living history” in costume d’epoca che si tengono nel museo all’aperto.

  • Orari: dal 27 maggio al 4 settembre, tutti i giorni dalle 10 alle 18
  • Prezzi: adulti 8-10$; bambini 6-8$

Galleria fotografica

Dove dormire?

virginia city motel montana

Per quanto riguarda il pernottamento in zona hai due opzioni, ambedue di grande fascino: avrai infatti la possibilità di scegliere tra due hotel storici, uno a Virginia City e uno a Nevada City.

  • Fairwater Innhotel storico risalente addirittura alla fondazione della cittadina. Si trova sulla Main Street di Virginia City ed è la scelta ideale per chi voglia arricchire l’esperienza di una visita con un soggiorno in assoluto stile far west. Già all’esterno la struttura presenta le caratteristiche degli hotel del tempo, come la terrazza e la veranda in legno con le sedie e i tavolini per “osservare la situazione” sulla strada principale. Le camere sono in stile rustico, l’arredo è d’epoca ma i pochi servizi presenti sono moderni. Non è un hotel di lusso, ma se cerchi questo tipo di struttura, dovrai guardare altrove!
  • Nevada City Hotel: come ti dicevo, questa è l’unica struttura d’accoglienza della ghost town Nevada City. Lo staff è molto gentile, ma è l’atmosfera che vince su tutto! Dormendo in questo affascinante hotel d’epoca, sarai ancora più isolato rispetto a Virginia City. L’unico rumore che sentirai sarà il rumore secco delle assi del portico, nel caso passi il fantasma di qualche vecchio cowboy. Il Nevada City Hotel, diversamente dal Fairwater Inn, offre anche un servizio di ristorazione.

Se non trovi disponibilità, puoi cercare alloggio nel motel di Ennis in stile montano The Sportsman Lodge.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES