Beverly Hills Los Angeles: cosa vedere e attrazioni da visitare

Gennaio 30, 2020 /
quartieri los angeles

Quando si pensa ad una vacanza, non c’è dubbio che la California sia un buon punto di partenza per iniziare a inventarsi qualcosa di bello, ma volendo concentrarsi su una sola “porzione” dello stato questa volta la nostra attenzione va al centro-sud, all’area di Los Angeles nota per il clima, le spiagge, lo sport, il culto per l’attività fisica, i parchi a tema, Hollywood e il mondo del cinema con i vicini quartieri, in realtà cittadine, che notoriamente contraddistinguono un certo “status” sociale. Oggi la nostra attenzione va proprio su uno di quelle, Beverly Hills, che conta circa 37.000 abitanti, che si trova fra Los Angeles, le Santa Monica Mountains e West Hollywood, non distante da Bel Air e Holmby Hills (che insieme a lei compongono il cosiddetto Platinum Triangle).

Breve introduzione storica

Stiamo parlando di qualcosa di familiare perlomeno a livello di nome, se non altro per i film e telefilm come Pretty Woman, Beverly Hills Chihuahua, Beverly Hills 90210 e Beverly Hills Cop, girati proprio qui. In origine Beverly Hills era ben diversa da quanto possiamo vedere oggi. Ai tempi della sua fondazione era un ranch dove si coltivavano fagioli, poi nel 1914 arrivarono investitori in cerca di petrolio che però trovarono acqua invece di ”oro nero”; questi signori non si demoralizzarono, diciamo che si “adattarono” alla scoperta e decisero di fondare una città sfruttando quel bene prezioso.

Nel 20° secolo Beverly Hills era una delle tante comunità bianche nell’area di Los Angeles e coloro che non avevano la pelle del “colore giusto” non potevano possedere o prendere in affitto proprietà a meno che non fossero dipendenti di persone bianche. Anche agli ebrei toccava la stessa sorte.

Visitare Beverly Hills ai giorni nostri: cosa vedere

Case Beverly HillsMa com’è esattamente la località di Beverly Hills ai giorni nostri? È una comunità benestante in una bella area collinare in cui la gente vive nel comfort e nell’agio fra ville, macchine lussuose, strade alberate ben curate, con negozi, boutique di lusso e ristoranti di ottimo livello. Non mancano alberghi, molti dei quali a “tante” stelle, chiese, parchi e il municipio ma nessuna industria, niente ospedali e neppure cimiteri. Per questo si dice che “nessuno nasce e nessuno muore a Beverly Hills“.

Dato lo stile, lo charm e i dollari che circolano, non sorprende che una delle città con cui è gemellata sia Cannes, sì proprio la famosa Cannes in Costa Azzurra. Però, lungo le strade di Beverly Hills non ci sentiamo in un luogo particolarmente snob perché, pur passando davanti a edifici di un certo impatto architettonico, vendendo circolare limousine e macchine dai brand altisonanti come Ferrari, Cadillac e Rolls Royce, in buona sostanza in presenza del “profumo dei soldi”, ci viene da dire che il lusso c’è, si vede, ma non è così ostentato. E il primo impatto è veramente piacevole soprattutto perché siamo attratti dalla presenza di tanto verde.

Ci rendiamo conto che non vivremo mai in ville simili, che il nostro tenore di vita non è paragonabile a questo ma non proviamo invidia perché “non è tutto oro quel che luccica” e a dire la verità le vite di molti personaggi che vivono qui non sono sempre facili come può sembrare. Ma al di là di tutto, siamo venuti qui per proseguire la scoperta delle tante facce degli States e continuiamo a fare una passeggiata in questo angolo di verde cercando di cogliere il più possibile quanto è intorno a noi.

Los Angeles Golden triangle e Rodeo Drive

Rodeo Drive NegoziL’area delimitata dal Santa Monica Boulevard, da Wilshire Boulevard e da North Crescent Drive, è la zona commerciale di Beverly Hills denominata anche “Golden Triangle”. Su queste vie si affacciano negozi, ristoranti e gallerie d’arte fra i più lussuosi del mondo. Beverly Hills è tagliata in due da un’arteria famosissima, Rodeo Drive, l’icona per eccellenza, un tempo uno dei primi insediamenti spagnoli, ora la via commerciale più nota della città ed una delle più rinomate al mondo per le boutique di stilisti italiani, dei brand più in voga dell’alta moda, nonché per gioiellerie di livello mondiale.

Si può svoltare nel grazioso loop (una breve deviazione semicircolare che rientra su Rodeo Drive) denominato Two Rodeo, la copia di una via commerciale europea dai costi faraonici di realizzazione e dove ci si accorge di esserci quando si nota una particolare scultura, un lucente busto denominato Torso realizzato dall’artista Robert Graham. Questo è anche il punto d’inizio della Walk of Style dove sono incisi nella pavimentazione non solo i nomi di stilisti, gioiellieri e maestri dello stile ma anche di personaggi simbolo di stile ed eleganza che hanno fatto epoca. E proprio in questa zona Julia Roberts in Pretty Woman passeggiava e non passava inosservata nelle boutique. Chi ha visto il film non può averlo dimenticato (per maggiori informazioni suggeriamo di leggere il nostro articolo dedicato a Rodeo Drive).

Oltre a Rodeo Drive, qui lo shopping continua nei centri commerciali, ad esempio al Beverly Center (8500 Beverly Blvd.), al Brentwood Place Shopping center (12019 Wilshire Blvd) o al Granville Plaza (11819 Wilshire Blvd) dove si trova il meglio dei grandi magazzini americani, anche prodotti di classe e di lusso.

Strade importanti e case dei divi del cinema

Beverly Hills Los AngelesE avendo “puntato il dito” sul lusso e il benessere che contraddistinguono Beverly Hills continuiamo a parlarne facendo un passo indietro nel tempo negli anni ’20 quando la coppia simbolo del cinema del momento, gli attori Douglas Fairbanks e Mary Pickford, si stabilirono sulla collina di Summit Drive in una dimora denominata Pickfair che fra varie vicissitudini ha fatto epoca, costata a quel tempo circa 41 milioni di dollari attuali. Molti altri artisti di Hollywood seguirono il loro esempio dando avvio alla “moda” di costruire le loro ville su quelle colline.

Alcune delle vie preferite dalle star sono Alpine Dr., Roxbury Dr., Carolwood Dr., Bedford Dr., Hillcrest Dr., Maple Dr., Rexford Dr., Summit Dr., Tower Rd. e Benedict Canyon Rd. Quest’ultima, ad esempio, è una delle strade che proseguono verso la collina di Bel Air, il sito per eccellenza delle dimore dei divi che dista meno di venti minuti da Beverly Hills. Fra queste due colline si inserisce Holmby Hills, un’area residenziale degna di nota per la sua particolare illuminazione stradale e per le dimore di personaggi illustri come Barbara Streisand, Frank Sinatra e Walt Disney.

Ci sono poi altre ville, ora non residenze altolocate, che attualmente hanno funzioni degne di menzione per diversi motivi. Virginia Robinson Gardens (1008 Elden Way), la prima villa in città, costruita nel 1911 ed ora nota per le sue feste leggendarie. I giardini sono divisi in cinque sezioni in cui crescono agrumi, magnolie, palme, rose, camelie, gardenie, azalee, banani, zenzero ed erbe aromatiche. La visita è a pagamento (14$/adulti 4$/bambini 5-12) previa prenotazione del tour.

La Greystone Mansion (905 Loma Vista Dr.) è una residenza con 55 stanze creata da un magnate del petrolio per il figlio ma nel 1965 la città di Beverly Hills ha acquistato la proprietà che nel 1971 è diventata un parco pubblico aperto tutti i giorni. Questa è una location popolare per matrimoni, incontri, servizi fotografici e diversi eventi. Ne segnaliamo qualcuno.

Murder in the Manor è uno spettacolo che si svolge all’interno della villa al costo di 65$ e della durata di circa 2h45. All’interno di lussuose stanze un cast di attori professionisti ci fa sentire come in un telefilm dell’Ispettore Colombo o della Signora in Giallo fra assassini, intrighi, sospetti e interrogatori. In grande stile, l’Hollywood Ball è invece un incontro fra celebrità durante un evento di moda mentre in maggio nel Concours d’Elegance il tema è l’esposizione di costose auto d’epoca. L’evento è simile a quello che si tiene ogni anno nel Father’s day (festa del papà) nell’area di Rodeo Drive ma questo ha lo scopo di raccogliere fondi per restaurare una storica proprietà, la Doheny Estate. Alla Greystone Mansion sono stati girati film come Spiderman e X-Men.

Harold Lloyd, famoso regista, produttore cinematografico e attore del muto in auge negli anni ’20, (tenace “rivale” di Chaplin e Keaton), costruì la sua grande villa, Greenacres, al 1740 di Green Acres Drive e lì ha vissuto fino alla morte avvenuta nel 1971. Da allora la casa e i giardini vengono utilizzati come location per film, eventi civici e galà di beneficenza.

Spadena HouseSempre in tema di case ne segnaliamo una davvero singolare, Spadena House (516 Walden Dr.) soprannominata the Witch’s House, la casa della strega. Questa volta niente a che fare con le eleganti e lussuose mansion (le ville della zona), ma sicuramente un edificio che merita per la sua particolarità e originalità, progettato dal direttore artistico hollywoodiano Harry Oliver. Lo stile di questa proprietà viene definito storybook architecture, ovvero architettura delle fiabe, uno stile in voga nel XX secolo negli Stati Uniti e in Inghilterra. Tetti di paglia, pavimentazione in ciottolato, forme strane, strutture bizzarre e linee ondulate caratterizzano questa casa. Una struttura decisamente fuori dal comune e da vedere.

Orientarsi fra le varie ville può non essere immediato, in caso potete anche scegliere uno dei numerosi tour alle case delle stelle del cinema disponibili:

Tour delle case delle star

Civic Center e City Hall

Beverly Hills cosa vedereIl Beverly Hills Civic Center (455 N. Rexford Dr.) con il monumentale City Hall (municipio) in stile coloniale spagnolo e la sua cupola piastrellata, è il simbolo della città. E’ davvero molto bello. Risale al 1932 ed ora la costruzione è collegata al nuovo centro civico tramite cortili, balconi, corridoi con arcate che richiamano sempre lo stile ispanico.

9/11 Memorial Garden

Beverly Hills Los Angeles cosa vedereIn ricordo dell’attentato terroristico a New York è stato creato il monumento 9/11 Memorial Garden (445 N. Rexford Dr.) proprietà del dipartimento dei vigili del fuoco e inaugurato l’11 settembre 2011. Qui sono state rappresentate le torri gemelle, il pentagono e il campo in Pennsylvania dove sono avvenute le stragi. Lo scopo di questa costruzione è di onorare varie categorie: coloro che hanno perso la vita nell’attentato, chi mantiene la sicurezza nel Paese, come pure chi ancora crede nell’uguaglianza, nel diritto alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità. Il sito è aperto al pubblico quotidianamente ed è stato creato grazie a donazioni private di denaro, materiali e tempo; è un luogo speciale per contemplare e non dimenticare.

Saban Theater

Di tutt’altro genere è un punto d’interesse che risale al 1930, il Saban Theater (8440 Wilshire Boulevard), in precedenza conosciuto col nome di Fox Wilshire Theater. Parliamo di una struttura in stile Art Deco, con interni molto belli che contengono più di 1800 spettatori, dichiarato ufficialmente edificio storico nel 2012. La programmazione degli eventi è intensa e varia; assistere ad uno spettacolo è una grande esperienza che consigliamo a chi è in vista qui. I biglietti si possono acquistare anche on-line.

Museo della Radio e della Televisione

Non capita spesso di incontrare un Museum of Television and Radio, ma qui c’è, al 465 di N. Beverly Drive, e vale la pena gustarselo. Con una raccolta di circa 80.000 programmi televisivi e radiofonici, racconta la storia dei due mezzi di comunicazione. Si possono guardare e ascoltare momenti di intrattenimento, musica, sport ed eventi fino ai giorni nostri.

I parchi di Beverly Hills

Beverly Gardens Park

Beverly Hills Los Angeles cosa vedereCome abbiamo sottolineato, una delle cose che ci piace a Beverly Hills è la presenza di tanto verde. Al 9990 di Santa Monica Boulevard, una grande insegna dalla forma a mezzaluna (molto fotografata dai turisti) con la scritta BEVERLY HILLS posta sopra una fontana di ninfee ci segnala che siamo arrivati al Beverly Gardens Park. All’interno di quest’area verde lunga più di tre chilometri e mezzo, si passeggia fra sentieri ammirando cactus e rose.

All’interno del Beverly Gardens Park, nell’angolo di Santa Monica Blvd. e Wilshire Blvd. si trova l’Electric Fountain, una singolare fontana con una colonna alta sei metri da cui svetta una statua che ritrae un membro di una tribù locale indiana inginocchiato in preghiera. La struttura, costruita nel 1931, di notte crea un affetto molto particolare in quanto è illuminata da una successione di luci colorate. In questo parco si svolge l’evento artistico Beverly Hills Art Show nel terzo fine settimana di maggio e ottobre (vedi sezione eventi).

Cienega Park

La Cienega Park (8400 Gregory Way) è considerato il parco “gioiello” della città. Qui è possibile praticare sport, i più piccoli si divertono nel campo giochi, a disposizione ci sono postazioni con grill per il barbeque, tavoli da pic-nic e uno snack bar. Nel Community Center del parco si tengono eventi speciali. Nelle vicinanze, al Tennis Center (325 S. La Cienega Blvd.) c’è un comodo parcheggio gratuito per due ore.

Beverly Canon Gardens

Beverly Hills cosa vedereUna bella area verde di recente istituzione è il parco Beverly Canon Gardens con tanti camminamenti (241 N. Canon Dr.). Questa graziosa oasi è arricchita da fontane, porticati, giardini e piacevoli aree all’aperto in cui è possibile mangiare.

Eventi principali di Beverly Hills

Durante l’anno si svolgono 3 eventi nell’area di Rodeo Drive che meritano di essere segnalati e che accendono ancor di più i riflettori su questa destinazione. Al di fuori da questa famosa strada si segnala un’interessante iniziativa che si svolge al Beverly Gardens Park (9990 St. Monica Blvd.) a maggio e a ottobre. Si tratta del Beverly Hills Art Show, un evento gratuito all’aperto composto da 240 artisti da tutta la nazione che propongono lavori di pittura, scultura, fotografia, ceramica, gioielleria, stampa e disegno. Durante la manifestazione si potranno degustare cibi in camioncini e bevande. L’evento è pet friendly.

Dove mangiare

Vogliamo provare come si mangia a Beverly Hills? Certo che sì! E allora andiamo nel Wilshire Boulevard.

Wilshire Boulevard

Beverly Hills Los Angeles cosa vedere

  • Da Caulfield’s Bar & Dining Room (9360 Wilshire Blvd.) all’interno dell’hotel Sixty la cucina americana contemporanea si fonde con le influenze europee a colazione, pranzo e cena. Il locale è dotato di un bar in stile vintage e di uno panoramico.
  • Dal 1985 si assapora l’autentica cucina del nord dell’India da Bombay Palace (8690 Wilshire Blvd.). Il ristorante si presenta come un mix di stile moderno e indiano con due grandi finestre che si affacciano sulla strada.
  • La cucina persiana e mediterranea si può gustare da Ruby Room (8560 Wilshire Blvd.), un locale informale con la possibilità di mangiare anche nel patio. Il locale offre anche il servizio di take out ed effettua consegne a domicilio.
  • Un ristorante che serve buona cucina cinese, interpretando in chiave moderna i piatti classici è Shanghai Grill (9383 Wilshire Blvd.). Anche questo locale offre il servizio di take out ed effettua consegne a domicilio.
  • Anche lungo Wilshire Boulevard non stupisce trovare la catena di panini Subway  (9673 Wilshire Blvd.) dove ognuno personalizza e crea il proprio sandwich partendo dal pane, proseguendo con la farcitura fino ad arrivare alle salse. Questa catena è presente praticamente dappertutto negli Stati Uniti per una soluzione semplice, veloce ma di gusto proprio perché il panino lo scegliamo noi!

Cienega Boulevard

A nord di Wilshire Boulevard, Cienega Boulevard è conosciuto come “Restaurant Row” per la presenza di vari ristoranti. Consigliamo quattro locali che propongono piatti della cucina etnica e forse vale la pena fare questa deviazione.

  • Il ristorante Fogo de Chao (133 N. La Cienega Blvd.), con il suo churrasco tipico del sud brasiliano, è stato definito da Zagat (guida ristoranti d’America) il miglior ristorante di Los Angeles per la cucina sudamericana. Qui si può mangiare carne a volontà mentre il bar serve una piccola ristorazione, vino e cocktail. Il primo ristorante di questa catena è stato aperto a Porto Alegre in Brasile mentre negli Stati Uniti è stato aperto a Dallas.
  • La cucina coreana, con i suoi piatti a base di riso, zuppe, noodle, verdure e pesce è da provare al ristorante Genwa (1700 La Cienega Blvd. / 5115 Wilshire Blvd.). La particolarità di questo locale sta nel grill senza fiamma posizionato in ogni tavolo in cui i clienti cucinano la propria carne.
  • Le spezie sono le protagoniste da Spice Affair (50 N.La Cienega Blvd.) che propone piatti contemporanei californiani e tradizionali indiani in entrambi i casi con un tocco spicy (speziato). Il menù propone anche cibi per vegani, vegetariani e celiaci. Il divertimento è assicurato dalle 17 alle 20 con l’Happy Hour al bar & lounge. Nel locale, vincitore di premi per la sua cucina, sono stati avvistati dei VIP, cosa che ai proprietari non dispiace. Il ristorante è situato davanti ad una fontana, impossibile non notarlo.
  • La cucina orientale della catena californiana Newport Seafood (50 N.La Cienega Blvd.) propone pasti del sud-est asiatico con prelibatezze di Cina, Cambogia, Vietnam e Tailandia. Il locale moderno ma dai tocchi orientali è rinomato per i suoi piatti a base di aragosta.

Dove dormire a Beverly Hills?

Montage Beverly Hills
Montage Beverly Hills

Pernottare a Beverly Hills non è una cosa impossibile a livello economico, grazie anche ai motori di ricerca nei quali “indagare”. Segnaliamo alcune strutture ricettive a seconda delle varie esigenze e occasioni, escludendo quelle in zona Rodeo Drive che trovate nel nostro approfondimento.

Come hotel di lusso suggeriamo il Montage Beverly Hills (225 N. Canon Dr.), definito il numero 1 degli alberghi nell’area di Los Angeles dai lettori di Conde Nast Traveler. Appena si entra nel grande giardino rivolto verso l’ingresso si nota una bella fontana. L’albergo dispone di una spa e di un ristorante con piscina sul tetto. Le stanze e le suite si presentano in tutta la loro eleganza.

Beverly Hills HotelIl Beverly Hills Hotel (9641 Sunset Blvd.), soprannominato Pink Palace per il colore rosato delle sue pareti, è un albergo frequentato dai divi di Hollywood. Le camere, le suite e i bungalow lussuosi sono circondati da quattro ettari di splendidi giardini e fiori esotici. Gli alloggi sono dotati di patio con area verde privata, cucina, camino e balcone con vista su Beverly Hills e vialetti orlati di palme.

A disposizione dei clienti ci sono una spa e una particolare piscina con musica che riproduce melodie di film, in sottofondo nell’acqua. Il Cabana Cafe, a bordo piscina, serve piatti veloci dalle 9 alle 18 in un’atmosfera casual–chic mentre il Polo Lounge ha la caratteristica di allietare i pranzi e le cene degli ospiti con musica al piano. In estate nel patio si può ascoltare musica jazz.

Il boutique hotel Beverly Terrace (469 N. Doheny Dr.) è situato in un quartiere vibrante vicino a Sunset Boulevard e Rodeo Drive. Le 39 camere sono situate intorno al giardino. La struttura presenta lo stile classico di metà secolo in un ambiente europeo accogliente e rilassato. Nel cuore di Beverly Hills segnaliamo il Crescent Hotel (403 N. Crescent Dr.). Le camere sono arredate in stile moderno ed ognuna ha il proprio stile e i prezzi variano in base alla stanza. È possibile degustare la cucina californiana nel ristorante con bar sulla terrazza.

Nei dintorni di Beverly Hills segnaliamo un paio di strutture ricettive di tipologia totalmente diversa una dall’altra. Chi desidera un alloggio che non sia il classico hotel, a seconda delle proprie esigenze, potrebbe trovarle interessanti.

The Garden Cottage (8318 W. 4th St. – Los Angeles) è stato recensito come il miglior B&B di Los Angeles. Si trova a breve distanza dai CBS Studios, dal Los Angeles County Museum of Art, dal Grove Shopping Centre (189 The Grove Dr.) con attiguo Farmers Market, e a pochi passi da Beverly Hills. Le camere e i cottage (con camera da pranzo), arredati in modo differente, sono dotate di microonde, macchina per il caffè, frigorifero, aria condizionata e servizio internet. Alcune stanze hanno il balcone e la vista sul giardino. In comune con i vari ospiti ci sono una sala da pranzo e una cucina.

L’Orange Drive Hostel (1764 N. Orange Dr. – Hollywood) è un ostello con ottime valutazioni nella sua categoria. Si trova in una residenza del 1790 vicino al teatro cinese e alla Walk of Fame e sfoggia lo stile della vecchia Hollywood. Ha il wi-fi gratuito, una lavanderia e una cucina attrezzata. Le camere, con bagno da condividere, sono strutturate in varie tipologie e il costo oscilla da un minimo di 42$ ad un massimo di 108$. Il parcheggio costa 10$ a notte.

Trova un alloggio a Beverly Hills

Il Beverly Hills Conference and Visitor Bureau (239 S. Beverly Dr.) è a disposizione dei visitatori per maggiori informazioni sulla città.

Beverly Hills come arrivare, come muoversi e tour

Beverly Hills cosa vedereBeverly Hills è raggiungibile tramite l’aeroporto internazionale di Los Angeles, 1 World Way, (date un’occhiata alla nostra guida per trovare un volo low cost per gli USA). Una volta arrivati in zona, vediamo come possiamo muoverci cominciando da un trolley tour. Escluso il lunedì e i giorni festivi, il servizio è gratuito ed opera fra il Centro Civico (angolo del Civic Center con la 3rd Street ogni ora dalle 11 con ultima partenza alle 17) e Rodeo Drive (angolo di Rodeo Dr. e Dayton Way adiacente a Two Rodeo ogni mezz’ora dalle 11.30 con ultima partenza alle 17.30). Alla domenica il trolley parte davanti al tribunale (9355 Burton Way) in quanto la strada del Centro Civico è chiusa.

Chi vuole optare per un tour narrato può trovare ulteriori dettagli a questa pagina, ma si può optare anche per un tour in bicicletta che non è niente male se si hanno le gambe un po’ allenate. Le bici sono solide, pesanti, molto affidabili e dal colore inconfondibile: verde, in armonia con buona parte dell’ambiente. Per ulteriori dettagli date un’occhiata qui.

Consigli sul parcheggio

Chi dispone di un auto può approfittare delle 2 ore di sosta gratuite al Beverly Hills Parking Facilty (461 N. Bedford Dr.) e al Beverly South Public Parking (216 S. Beverly Blvd.).

PARKING MAP

Dintorni di Beverly Hills

A circa 30 minuti da Beverly Hills lungo la US 101 ovest si può andare in escursione nella zona residenziale di Woodland Hills, nella Los Angeles county fra le Santa Monica Mountains, attraversata dalla Mulholland Drive. E proprio da questa strada si può godere di spettacolari vedute della San Fernando Valley, della famosa scritta “Hollywood” sulla collina e di una panoramica su Los Angeles in tutta la sua estensione. Meteo permettendo, questo è il luogo ideale per scattare splendide foto.

Dal momento che siamo qui a Beverly Hills, perché non aggiungere anche l’attraversamento dei quartieri di Holmby Hills e Bel Air per completare il “Platinum Triangle”? Potrebbe sembrare un po’ banale fare il classico tour alle ville dei divi hollywoodiani, delle star della musica e dello sport. Noi invece lo consigliamo non tanto per conoscere i nomi dei proprietari delle residenze, ma per il piacere di guidare attraverso le colline. A noi è piaciuto soprattutto godere delle bellezze del luogo a bordo della nostra auto ……. con l’aggiunta di un po’ di gossip. Se volete saperne di più date un’occhiata alla nostra guida su come visitare Bel Air.

Chi invece desidera conoscere più in dettaglio le proprietà, storie e aneddoti vari, può acquistare una “mappa delle ville” e muoversi in modo indipendente oppure si può affidare ad agenzie specializzate, ad esempio Starline Tours (6925 Hollywood Blvd).

Nell’area di Los Angeles, Beverly Hills è una di quelle località dove chi ha un certo tenore di vita può decidere di risiedere restando vicino alle proprie attività, al proprio mondo, allo stesso tempo allontanandosi dal caos e dalla frenesia di una metropoli. E molti lo fanno. Noi siamo andati a curiosare un po’ ed ora conosciamo qualcosa in più del cosiddetto “mondo dorato” d’America.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Marianna Licia e Paolo
Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

50% di Sconto

su tutti i nostri Ebook!

Viaggi-USA Newsletter