Bel Air Los Angeles: tour tra le ville dei VIP della California

Maggio 18, 2020 /
bel air los angeles

Tanti quartieri compongono la contea di Los Angeles, metropoli per eccellenza del centro-sud californiano, e alcuni tra questi hanno nomi altisonanti (Beverly Hills, Hollywood, Malibù, Santa Monica): a Los Angeles il paesaggio spazia dal mare alle colline, dai grattacieli ai sobborghi passando per aree esclusive e zone abitate dalla borghesia. Da alcuni giorni siamo qui in visita e non vorremmo lasciare nulla in sospeso; proprio per questo, dopo aver visitato Beverly Hills vogliamo chiudere il “Platinum Triangle” alla scoperta, per quanto possibile, di Bel Air (transitando anche per l’altro “lato”, Holmby Hills). Il nome di questa nostra tappa è decisamente familiare e sicuramente non solo a noi. D’altra parte, quante volte se n’è sentito parlare?

Continuiamo a guidare in questa contea nella zona denominata Westside, ai piedi delle Santa Monica Mountains, e i cartelli segnalano l’approssimarsi di Bel Air, che si estende per 16.5 km quadrati. Manca poco, stiamo per entrare in una delle aree del “bel mondo” per eccellenza, dove gli abitanti – circa 8.000 in maggior parte bianchi – vivono nel benessere, in dimore di bell’aspetto immerse in gradevoli aree verdi (sono presenti anche minime percentuali di asiatici, latini e neri).

bel air california Bel Air è una delle tante facce della Los Angeles County, che va sicuramente visitata, un luogo “apparentemente tranquillo” conosciuto a livello mondiale per essere la collina in cui personaggi molto benestanti, famosi o più semplicemente noti, hanno deciso di prendere dimora. Citiamo alcuni di essi che hanno lasciato un segno nel proprio campo, non “meteore”: Elizabeth Taylor, Cary Grant, Dean Martin, Henry Fonda, Gary Cooper, Tony Curtis, Ronald Reagan, Alfred Hitchock,  l’olimpionico / “Tarzan” Johnny Weissmuller come pure i contemporanei Clint Eastwood e Nicholas Cage. Se anni addietro la collina di Bel Air con Beverly Hills e Holmby Hills rappresentavano uno status symbol, ora i tempi sono un po’ cambiati anche perché di persone note, che acquisiscono fama e denaro rapidamente, ce ne sono sempre più. Molti di loro scelgono di vivere in altre aree residenziali come Brentwood, Hollywood Hills, Encino, Malibù, Santa Monica, Calabasas e Pacific Palisades.

Bel Air: un quartiere di lusso a Los Angeles…

Nel mondo ci sono altri luoghi con caratteristiche più o meno simili a queste, ma la collina di Bel Air ha qualcosa di particolare che solletica la curiosità e il desiderio di conoscenza: le proprietà da milioni di dollari, lussuose residenze di cosiddetti VIP o personaggi realmente illustri. Questo fa sì che l’area sia oggetto di “pellegrinaggio” con tour organizzati o privati. E come sempre, la medaglia ha due facce. Alcuni residenti, la cui fama non è consolidata, apprezzano il fatto di essere costantemente “sulla bocca” delle guide a bordo dei pulmini lungo la collina, perché questo aiuta loro a rimanere sulla cresta dell’onda; altri invece farebbero volentieri a meno dei flash e della curiosità di estranei. Ma al di là dell’interesse di conoscere a chi appartiene questa o quell’altra villa, l’area verde di Bel Air è davvero armoniosa e bella in sé: ciò che salta immediatamente all’occhio è la diversità architettonica degli edifici: ad esempio, si passa dallo stile di un castello a quello romanico con colonnati, oppure a un’estrema modernità, e questo è sicuramente un elemento di richiamo.

ville bel airBel Air è un quartiere di lusso nel quale spiccano grandi ville, residenze con dependance, piscina, campi da tennis, di tutto e di più, una comunità dove la maggior parte dei residenti vive nel lusso, e si gode ricchezza e valori immobiliari da capogiro. Per preservare l’armonia di quest’area sono in vigore restrizioni sull’altezza degli edifici. Le residenze erette sulla collina si raggiungono percorrendo strade prevalentemente strette, curvilinee ma ben pavimentate, vialetti con alberi, palme e tante siepi. Questo è un quartiere esclusivo con pochi locali pubblici, alcuni hotel e scuole (4 pubbliche e 8 private), abitato da gente che vive con un tenore di vita elevato o elevatissimo, dove i redditi sono i più alti di tutta la contea di Los Angeles. Naturalmente ci sono limiti di velocità da osservare; sono variabili e si aggirano sui 25-45 km orari.

… a dir poco esclusivo! Le zone “gated”

BEL AIR CRESTAlcune zone di Bel Air, come pure di Beverly Hills, sono gated, il che significa che si distinguono per la costante presenza di guardie di sicurezza, che le abitazioni sono circondate da alte cancellate, muri, siepi, protette da telecamere e sofisticati sistemi d’allarme. Fra le quattro aree presenti qui con tali caratteristiche spicca Bel Air Crest (12001 Bel Air Crest Rd.), una delle comunità più esclusive del paese tenuta sotto costante osservazione. Il fatto di vivere in dimore impenetrabili, sotto rigida sorveglianza, viene ripagato dalla posizione che consente di godere di splendidi panorami sui canyon e le colline. Le altre tre comunità gated sono Beverly Park, The Summit e Mulholland Estates. Ci sono invece due gate (cancelli) lungo il Sunset Boulevard il cui nome potrebbe trarre in inganno. In realtà sono solo due punti di libero accesso alla collina di Bel Air, uno ad est ed uno ad ovest; in poche parole si tratta di due strutture che “ufficializzano” l’entrata nel quartiere e nulla di più.

Ma come è nata Bel Air?

È stata fondata nel 1923 ad opera di Alphonso Bell, il proprietario di una fattoria non troppo distante: a Santa Fe Springs nell’area sud-est della Los Angeles county, dove fu scoperto il petrolio. Con i soldi ricavati, il signor Bell decise di comprare un grande ranch e una casa in quella che ora è Bel Air Road. Successivamente suddivise la proprietà in grandi lotti che col tempo hanno mantenuto e sviluppato un carattere prettamente residenziale, in un’area di pace e serenità, fino a diventare quello che la collina ormai da anni rappresenta.

Come orientarsi?

mappa bel air
Cartina delle ville di Bel Air

Provenienti da Beverly Hills, ci stiamo per addentrare a Bel Air delimitata a sud dal Sunset Blvd., ad est da N.Beverly Glen Blvd., a nord da Mulholland Dr. e ad ovest da N. Sepulveda Blvd. Agli angoli delle strade che conducono alla “collina” ci è capitato di incontrare pensionati che vendono mappe dell’area, più o meno ufficiali, con indirizzi e nomi dei proprietari delle case. Noi l’abbiamo acquistata al costo di 5 dollari. Qui nessuno ci vieta di curiosare un po’ e perciò guidiamo piacevolmente affiancati dal verde, dagli alberi e dalle siepi attraverso le quali spuntano in maniera più o meno evidente le ville di Bel Air. Alcune sono “senza veli”, visibili a chi transita lungo la strada, altre sono nascoste o se ne intravede solo qualche angolo.

La nostra andatura è lenta perché siamo “in esplorazione”, non solo per via dei limiti di velocità. Stiamo utilizzando la mappa acquistata, volgiamo lo sguardo a destra e a sinistra, diamo un’occhiata al giardino e all’ingresso delle ville dei vip di Los Angeles per vedere se qualche personaggio sta uscendo o rientrando a casa col proprio autista, se qualche limousine transita con facoltosi businessmen o star del jet set al suo interno. Ebbene sì, una lunga limousine bianca l’abbiamo vista ma non sapremo mai chi c’era al suo interno, protetto dai vetri oscurati.

BEL AIR ROADFacciamo un “gioco” e cerchiamo di immaginare cosa succede dietro le cancellate, le alte siepi, i muri e i giardini di questo mondo che appare effimero, anche se in realtà è un mondo fatto di gente che lavora. Si, va bene, però a nostro parere le star del cinema, della musica o dello sport sono esageratamente retribuite! Stanno girando un film?, è in atto un party?, il maggiordomo sta lavando l’auto? Non c’è dato sapere, ma di sicuro all’interno di quello che non riusciamo a vedere ci sono lusso, sfarzo, benessere, in un contesto “dorato” tipico anche di altri quartieri della greater Los Angeles. I brand delle maison di Rodeo Drive vengono sfoggiati in ogni occasione mondana e gli “zeri sfilano” come in una lunga parata durante feste, matrimoni, galà benefici, consegne di premi, ma anche nel quotidiano.

Cosa vedere a Bel Air: ville e club e giardini

Siamo lungo Bellagio Road, la strada che praticamente divide Bel Air in zona ovest, economicamente più accessibile (si fa per dire, con proprietà da 1.5 a 5.5 milioni di dollari) e in zona est, più costosa (da 6 a oltre 20 milioni di dollari). Vediamo l’indicazione del Bel Air Country Club ubicato al 10768 di questa road, una realtà dove non possiamo entrare. I soci di questo esclusivo club hanno l’opportunità di frequentarsi e interagire nelle loro attività ma poi nella tranquilla atmosfera collinare si rilassano, giocano a tennis, praticano il golf e apprezzano la cucina del ristorante attivo dal 1925. I membri del Country Club sono invitati a seguire un codice d’abbigliamento e per saperne di più è interessante consultare il sito www.bel-aircc.golf. Qui vengono organizzati anche party e matrimoni.

Un tempo aperto al pubblico, l’Hannah Carter Japanese Garden (10920 Wilshire Blvd.), è un grande giardino giapponese che si ispira a quello di Kyoto. Purtroppo ora il parco è chiuso e la sua sopravvivenza è incerta. I locali sperano che si trovi una soluzione per riaprirlo in quando tempo addietro era uno degli esempi più raffinati di giardino giapponese negli Stati Uniti e sarebbe un peccato privarsene.

A casa di Willy, il principe di Bel Air… o forse no!

WILLY IL PRINCIPE DI BEL AIRDobbiamo chiedere aiuto, da qualche minuto stiamo girando a vuoto. Pensavamo che il 251 di North Bristol Avenue si trovasse a Bel Air. Ricordiamo l’esterno dell’abitazione nella fortunata serie televisiva “Willy, il principe di Bel Air” (“The fresh prince of Bel Air”) che ha visto gli esordi dell’attore Will Smith (ora anche regista e produttore di Hollywood). Stiamo cercando la villa di Bel Air per eccellenza… senza riuscirci! Ci viene spiegato che in realtà l’edificio si trova a Brentwood, un quartiere nelle vicinanze. Ok, ora abbiamo capito, ringraziamo per il chiarimento e questo conferma che il mondo della televisione e del cinema si prendono la libertà di mostrarci certe immagini spacciandole per location che si trovano in un determinato contesto quando in realtà si tratta spesso di “bufale”! Giusto per la cronaca, Will Smith e famiglia non vivono a Bel Air ma a Calabasas, a nord di Santa Monica e Malibù.

Il Bel Air Film Festival

Il Bel Air Film Festival (BAFF) è un festival cinematografico annuale che dal 2008 si tiene per tre giorni in tutta la greater Los Angeles allo scopo di  promuovere l’apprezzamento e la conoscenza dell’arte del cinema. Attira migliaia di partecipanti e naturalmente è ben accolto dalla comunità locale di Los Angeles per i benefici che porta con sé. Ogni anno l’evento è apprezzato da molti registi da tutto il mondo e viene inaugurato con una serata da “tappeto rosso” a cui seguono proiezioni, festeggiamenti, incontri e dibattiti. C’è anche una sezione speciale dedicata ai giovani talenti. Il primo galà di apertura si svolse in una tenuta privata di Bel-Air.

Fra le location che negli anni hanno aderito all’iniziativa citiamo il William Morris Endeavor Theatre, la Soho House West Hollywood, il Museo Hammer, il Centro Culturale Skirball, il Palihouse, il Teatro Saban, altre tenute private di Bel Air e i campus UCLA e USC. Nelle location all’aperto una grande area erbosa viene allestita a dovere per l’evento. Sono disponibili anche tavoli e si possono portare coperte da casa. Il biglietto costa 5$ per film e 10$ invece se si acquista il pass per la visione di tutti i film. L’ingresso è gratuito per i bambini sotto i 10 anni. Il biglietto include una bibita e i pop corn ma è consentito portare snack da casa.

Per chiudere il Platinum Triangle, un salto a Holmby Hills

HOLMBY HILLSCome citato in precedenza, per chiudere il Triangolo di Platino transitiamo da Holmby Hills, meno nota rispetto alle altre due località ma meritevole di citazione. Il quartiere è situato nella parte ovest di Los Angeles, vicino alla nota università della California (UCLA). Anche qui si trovano ville dove personaggi illustri come Walt Disney e Barbara Streisand hanno avuto dimora (per citarne solo un paio). E poi ci sono le aree verdi di Holmby Park (601Club View Dr.) e De Nuevo Square Park (314 N. Beverly Glen Blvd.). Gli amanti dell’arte possono recarsi al Frederick R. Weisman Art Foundation (265 N. Carolwood Dr.), un’istituzione che ha lo scopo di preservare e rendere pubblicamente accessibile una straordinaria collezione di oltre 400 opere d’arte che comprende capolavori di Cezanne, Picasso, Kandinsky e opere surrealiste di Ernst, Mirò, Magritte, unitamente a creazioni di Warhol e Giacometti (tours@weismanfoundation.org). Holmby Hills è nota anche per i suoi particolari lampioni che la contraddistinguono dagli altri quartieri di Los Angeles.

Tour organizzati a Bel Air

bel air tourA chi volesse conoscere gli eccessi e le bellezze di Bel Air, Beverly Hills e Hollywood tramite un tour guidato, consigliamo di prendere in considerazione questo tour di due ore lungo le esclusive strade dei divi del cinema americani: la guida vi accompagnerà infatti alla scoperta delle ville dei VIP americani e dei luoghi esclusivi dove amano spendere il loro tempo libero: i negozi, le boutique, i locali, i ristoranti e gli hotel preferiti dai protagonisti del jet set.

Maggiori info sul tour

Se invece preferite un tour personalizzato di Bel Air e/o dell’area di Los Angeles consigliamo Glitterati Tours (8029 W. Norton – W. Hollywood). I mezzi di trasporto usati sono SUV, ottimi monovolumi, ma la cosa principale è che quest’azienda organizza visite private, anche liberamente personalizzate a seconda dei punti di interesse, che siano Hollywood e il mondo del cinema, che siano le celebrità di Beverly Hills o riferimento storici, le arti e la cultura o semplicemente la bellezza della natura lungo la costa. Lo staff è a disposizione per dare suggerimenti affinché i clienti siano soddisfatti e vivano il loro tour ideale. Questa è una delle compagnie più quotate nell’area di Los Angeles e la prima scelta dalla maggior parte dei concierge degli hotel della zona (glitteratitours.com).

Ristoranti consigliati a Bel Air

Pochi sono i ristoranti e gli hotel ma è quasi inutile dire che quelle che sono presenti in loco sono buone strutture.

  • HERB ALPERT'S VIBRATO GRILL & JAZZPer unire melodie alla cucina contemporanea americana suggeriamo Herb Alpert’s Vibrato Grill & Jazz (2930 Beverly Glen Circle), un teatro dove si cena “assaporando” anche buona musica. Il locale ospita alcuni dei migliori musicisti di talento nel mondo. Questo “ristorante-teatro” richiede uno stile abbastanza elegante, quello che in zona viene definito Los Angeles smart casual.  Il locale ospita anche un bar dal quale si può ascoltare la musica senza l’obbligo di cenare.
  • I sapori internazionali, uniti ad ingredienti stagionali, si fondono presso The Bel Air (662 N. Sepulveda Blvd.), un ristorante dai prezzi medio-alti che offre anche un bar con ristorazione.
  • SHU-SUSHI HOUSE UNICO - FOOD 2Una fusione fra la cucina giapponese e italiana e non solo, viene proposta da SHU-Sushi House Unico (2932 Beverly Glen Circle) dal costo medio. Qui si assaggiano sushi, involtini, insalate, zuppe e cheviche (tipico piatto sud-americano).

I migliori hotel a Bel Air

bel air hotelParlando di strutture ricettive il fior all’occhiello del quartiere è il Bel Air Hotel (701 State Canyon Rd.), immerso in un giardino. Questo albergo di lusso richiama  anche personalità famose. Le stanze e le suite sono spaziose, contemporanee e dai decori raffinati. L’hotel è dotato di spa, piscina, bar, boutique e il ristorante Wolfgang Puck, che unisce la moderna cucina californiana all’influenza europea. Si può mangiare all’interno del locale o nel giardino. Quotidianamente, incluso nel prezzo, dalle 9 alle 21 viene effettuato un servizio di trasporto in auto di lusso nel raggio di 5 chilometri.

Verifica disponibilità

LUXE SUNSET BLVD HOTEL 2Il Luxe Sunset Boulevard (11461 Sunset Blvd. – intersezione di Brentwood e Bel Air.) è un boutique hotel chic con splendide aree relax esterne, ampie camere e suite dalle tonalità calde e armonia di colori. L’albergo dispone di una piscina all’aperto, lounge e ristorante.

Verifica disponibilità

THE BEL AIR TREEHOUSEUno stile ancor più in sintonia con la natura è The Bel Air Treehouse (795 N. Beverly Glen Blvd. ), un Bed and Breakfast, a 5 minuti dalla famosa università della California (UCLA). Ogni stanza ha il proprio stile che spazia dalle atmosfere francesi allo stile vittoriano, dal tardo modernariato fino al mix tropical-giapponese. Il B&B offre una mini cucina e una macchina per il caffè. La struttura è pet friendly e si effettuano lezioni di yoga.

Verifica disponibilità

Al link sottostante potrete dare un’occhiata a tutti gli altri hotel disponibili sulla collina e nei dintorni. Se invece volete alloggiare altrove in città potrebbe esservi utile il nostro articolo su dove dormire a Los Angeles.

Trova un alloggio a Bel Air

Come raggiungere Bel Air

Per raggiungere Bel Air consigliamo l’aeroporto di Los Angeles (1 World Way), ad una mezz’oretta di distanza: se vi trattenete in città, prendete un’auto a noleggio: così conviene muoversi a Los Angeles.  Secondo noi un giorno è sufficiente per visitarla, quindi potete combinare la visita con altre escursioni: a 18 minuti troviamo Beverly Hills, “parente stretta” di Bel Air e Santa Monica con il suo famoso molo e la splendida spiaggia. A 24 minuti la cinematografica Hollywood e poi l’eccentrica Venice con i suoi canali. A 25 minuti Burbank con le sue compagnie televisive, cinematografiche e di produzione. A 37 minuti Long Beach con il transatlantico Queen Mary, ora un hotel, ma visitabile. Infine Anaheim si trova a 50 minuti: qui sorge il fantastico regno di Disneyland.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Marianna Licia e Paolo
Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...