North Beach: la Little Italy di San Francisco fra Beat Generation e Barbary Coast

Marzo 6, 2020 /
Columbus Tower Sentinel Building

A mio avviso una delle esperienze più indicate per capire l’anima di San Francisco è quella di passeggiare per i suoi quartieri più significativi a caccia di storia e vita vissuta, e North Beach ha davvero tante vicende da raccontare: dalle sue origini italiane (è considerato la Little Italy della città), ai trascorsi del movimento Beat, fino ai tempi dell’antica Barbary Coast.

Vediamo quindi di saperne qualcosa di più e di capire come organizzare una visita che valorizzi le molteplici anime di questo distretto.

Dove si trova e come arrivare

green street
Green Street

North Beach si trova nell’area nord est di San Francisco, delimitato da Fisherman’s Wharf a nord, l’Embarcadero a est, il Financial District a sud, Chinatown a sud-ovest, e Russian Hill (la collina di Lombard Street) a ovest.

Tuttavia, delineare il perimetro di questo quartiere in modo preciso non è cosa semplice, e gli stessi locali, alla domanda: “quali sono i confini di North Beach?” potrebbero rispondervi diversamente. Probabilmente saranno in molti a identificare in Columbus Avenue la sua estremità occidentale, ma altri vi diranno anche che i bar e ristoranti situati a pochi isolati oltre il confine sono da considerarsi comunque parte del quartiere.

Un’ulteriore complicazione deriva dal fatto che, perlomeno in parte, i distretti di Telegraph Hill e North Beach si sovrappongono, generando ulteriore confusione in chi cerca di distinguere razionalmente i quartieri di San Francisco.

Una cosa è certa: Columbus Avenue e i suoi immediati dintorni sono una zona nevralgica per capire l’anima del quartiere e, come vedremo, è in quest’area che sono concentrate molte attrazioni, ma vi sono anche altre zone di interesse. Prima di approfondire, facciamo un breve excursus storico che ci aiuterà a valorizzare la nostra visita.

Cenni storici

north beach muralesPotrà forse sembrare strano che un quartiere denominato North Beach (“spiaggia del nord”) non sia in realtà sul mare, ma c’è una spiegazione. Nell’Ottocento, infatti, quest’area sorgeva effettivamente sul mare, ma nel corso degli anni il litorale è stato ampliato artificialmente con l’aggiunta di nuova terra.

Durante la seconda metà dell’Ottocento, una porzione dell’attuale North Beach era parte del famoso distretto a luci rosse Barbary Coast, zona con sale da ballo, bar, club e bordelli, che si venne a creare in seguito alla corsa all’oro e alla conseguente crescita della popolazione.

little italy san francisco

La vocazione italiana del quartiere, testimoniata ancora oggi dai molti ristoranti italiani, si deve alla ricostruzione successiva al terremoto del 1906, che portò molti nostri connazionali a trasferirsi in questa zona, fra di loro vi era fra l’altro la famiglia di Joe DiMaggio il quale, oltre a essere cresciuto in queste strade, visse qui per alcuni anni insieme a Marilyn Monroe.

Un altro momento di grande importanza per North Beach fu quello fra gli anni ’50 e ’60, quando il quartiere divenne di fatto la sede della Beat Generation, con personalità del calibro di Jack Kerouac, Allen Ginsberg e Neal Cassady.

Di tutte queste storie North Beach porta ancora vistose tracce. Vediamo di scoprirle…

Cosa vedere a North Beach

Nella descrizione che segue i luoghi di interesse sono suddivisi per categoria tematica, per essere sicuri di inserirli nel vostro itinerario fate riferimento alla cartina interattiva qui sotto.

Luoghi legati alla Beat Generation

kerouac alley
Jack Kerouac Alley

Com’è risaputo North Beach è stata per anni la culla della cultura alternativa, vivendo il suo culmine durante l’epoca del movimento Beat. Le tracce lasciate qui da Kerouac, Ginsberg e compagni sono durature e segnano ancora in modo indelebile le strade del quartiere: il City Lights Bookstore divenne un po’ il centro operativo della Beat Generation, da cui si pubblicarono alcune delle opere più importanti e controverse del periodo (Howl & Other Poems di Ginsberg costò l’arresto all’editore Lawrence Ferlinghetti).

Proprio all’angolo fra la libreria e il Vesuvio Caffe si trova Jack Kerouac Alley, un vicolo interamente ricoperto di murales dedicato al grande scrittore.

Proseguendo sulla Broadway incontrerete invece The Beat Museum, un piccolo museo con dischi, libri, poster, fotografie e riviste risalenti al periodo del movimento Beat. Ci sono anche altri locali che funsero da punto di ritrovo importante per gli autori Beat, ne parlo nel paragrafo qui di seguito.

Little Italy: caffè storici e ristoranti

vesuvioNon potrete fare a meno di notare come il quartiere sia letteralmente disseminato di ristoranti e caffetterie italiane; ebbene sappiate che alcune di esse hanno una certa importanza storica e ancora vi si respira un’atmosfera d’altri tempi: ad esempio il Vesuvio Caffè, inaugurato nel 1948 proprio di fianco al City Lights Bookstore e frequente punto di incontro non solo di esponenti della Beat Generation ma anche di artisti come Bob Dylan, Paul Kantner (Jefferson Airplane) e Francis Ford Coppola.

Della stessa importanza possiamo considerare il Caffe Trieste, aperto nel 1956 e considerata la prima espresso house della West Coast. Anche qui gli intellettuali della Beat Generation erano di casa e molti artisti continuano assiduamente a frequentarlo (in questo locale Francis Ford Coppola scrisse la sceneggiatura de Il padrino).

Più recente, ma non meno singolare e caratteristico, è lo Specs Twelve Adler Museum Cafe, locale inaugurato nel 1968, conosciuto per la sua clientela particolare (le leggende parlano di spogliarellisti e marinai, oltre ai soliti e immancabili letterati), il suo improbabile arredamento (che include le parti basse di un tricheco pietrificate) e la spontaneità dei barristi (potrebbero decidere di non servirvi per qualsiasi motivo!).

Vi sareste mai aspettati di trovare una focacceria genovese all’angolo di Washington Square Park? Ebbene, proprio qui c’è Liguria Bakery, fondata nel 1911 da Ambrogio Soracco, arrivato pochi anni prima a San Francisco da Chiavari.

Di fronte si trova Mama’s, uno dei locali più popolari in città per fare colazione (ma preparatevi a una bella fila!). Invece, per una cena di classe a base di nostalgia del Bel Paese, il North Beach Restaurant gode di ottima fama in città.

Per altri buoni ristoranti (o anche per fare semplicemente una piacevole passeggiata) fate un salto su Green Street, dove si trova un altro locale storico, il Columbus Cafe, fondato nel 1936, dove troverete più di 20 tipologie di birre alla spina differenti, e Gino e Carlo, un pub informale dove assaggiare un trancio di pizza o fare una partita a biliardo con gli avventori.

Barbary Coast

barbary coastIl terremoto del 1906 ha spazzato via tutte le testimonianze del vecchio quartiere a luci rosse, tuttavia alcuni dei più antichi edifici della città risalenti alla ricostruzione si trovano in quest’area.

La vocazione a luci rosse di questa zona è stata a tratti mantenuta, vi basterà passare dall’incrocio fra Columbus Ave e la Broadway per notare una serie di night e strip club come Condor Club, Big Al’s e Roaring Twenties, mentre svoltando su Grant Avenue, incontrerete The Saloon, il più vecchio locale di musica dal vivo ancora in attività (fu inaugurato nel 1861).

Chinatown

Chinatown San Francisco Cosa VedereMolti tendono ad inglobare Chinatown, o perlomeno alcune sue parti, nel conglomerato di North Beach; effettivamente i confini fra i 2 quartieri sono piuttosto labili e, vista la vicinanza, è consigliabile visitarli insieme.

Per saperne di più potete leggere il nostro approfondimento dedicato al quartiere cinese della città: Chinatown a San Francisco: cosa vedere per immergersi nella cultura asiatica.

Chiese, piazze, ed edifici

All’interno del quartiere trovate poi chiese, piazze ed edifici riconoscibili che rivestono una certa importanza per la città:

  • Columbus Tower / Sentinel Building: elegante palazzo storico di colore verde risalente al 1907 posto al trivio fra Columbus Avenue, Kearny Street e Jackson Street. La foto insieme alla Transamerica Pyramid (vedi copertina) è uno scatto immancabile per chi visita questa zona.
  • Washington Square Park: si tratta di uno dei tre parchi più antichi della città e, durante una bella giornata di sole, ferve di attività (a cominciare dalle decine di cinesi che praticano tai chi sul prato). Lungo il perimetro sorgono diversi caffè e ristoranti (alcuni già citati sopra).
  • Saints Peter and Paul Church: costruita nel 1924, utilizzata in molti film e conosciuta come “la cattedrale italiana dell’Ovest”, è il punto di riferimento spirituale per la comunità italoamericana del quartiere. Si trova su Washington Square Park.
  • National Shrine of St. Francis of Assisi: inaugurata come chiesa parrocchiale cattolica nel 1849, subì danni ingenti nel terremoto del 1906. Le mura esterne, le uniche ad essersi salvate, furono riutilizzate per la ricostruzione del 1919.

Punti panoramici

Il punto panoramico per eccellenza di North Beach è senza dubbio Coit Tower, la torre di osservazione che sorge sulla collina di Telegraph Hill. Ci si può arrivare in vari modi ma il più affascinante è senza dubbio quello di usare i Filbert Steps o Greenwich Steps, degli scalini che salgono costeggiando bei giardini privati e abitazioni; un interessante spaccato della vita residenziale a San Francisco. Per saperne di più leggi il nostro articolo su come visitare Coit Tower.

Dove dormire

dover dormire a north beachIntorno alla Broadway e Columbus si può trovare qualche alloggio, ma in realtà North Beach non vanta una grande concentrazione di alberghi. Almeno che non abbiate esigenze specifiche potete cercare nei quartieri consigliati per l’alloggio a San Francisco; se invece volete dormire proprio nel distretto dove si aggiravano Kerouac e compagni vi consiglio di guardare questa pagina su Booking e quest’altra su Airbnb.

I nostri consigli per dormire a San Francisco


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c'era molto altro da scoprire... e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...