Tucson Arizona: cosa vedere in città e nei dintorni? Le attrazioni da non perdere

Febbraio 11, 2021 /
Tucson Arizona Cosa Vedere
Offerte Booking.com: Risparmia almeno il 15% su viaggi vicino a casa o soggiorni più lunghi fino al 30 settembre. Qui tutte le offerte!

Eccoci in Arizona, terra ricca di attrazioni che non ci stanchiamo mai di visitare per scoprire nuovi angoli segreti. Ci troviamo nella regione del centro-sud e più precisamente a Tucson, capoluogo della Pima County, seconda contea più popolata dello stato che prende il nome da una tribù di nativi americani. Anche l’area di Tucson, seconda città più grande dell’Arizona dopo Phoenix, non fa eccezione in fatto di bellezze naturali. Andiamo a scoprire insieme questa città e i suoi eccezionali dintorni.

Dove si trova e come arrivarci

Tucson si distende su una valle soprannominata Optics Valley per la presenza di molte industrie di ottica, a 728 metri sul livello del mare nel deserto di Sonora, circondata da cinque catene montuose e percorsa dal Santa Cruz River. Grazie al suo clima mite d’inverno, molte persone hanno deciso di passare qui i mesi più freddi. Sono i cosiddetti “snowbirds”, e alcuni di loro sono proprietari di una seconda casa.

Tucson si può raggiungere in volo tramite l’aeroporto internazionale (7250 Tucson Blvd.) oppure tramite l’artistico aeroporto di Phoenix Sky Harbor (3400 E. Sky Harbor Blvd. – Phoenix), a circa due ore. La scelta dipende da com’è impostato il vostro itinerario nello stato. Consigliamo sempre di noleggiare una macchina per avere maggiore libertà.

Consigli sul noleggio auto

A chi preferisce usufruire in zona dei mezzi di trasporto locali suggeriamo gli autobus della compagnia Sun Tran (www.suntran.com) che effettua diverse tratte nella greater Tucson oppure il Sun Link, uno streetcar (tram su rotaie) che collega vari punti del centro (www.sunlinkstreetcar.com). Chi vuole allontanarsi dall’area può affidarsi ai treni della compagnia statunitense Amtrak (400 N. Toole Ave.).

Mappa della città e dei dintorni

Cosa vedere a Tucson? La Congress Street

Tucson Cosa VedereIniziamo l‘esplorazione dal downtown, il centro città, facendo una passeggiata lungo la Congress Street, la strada principale su cui di affacciano edifici moderni e antichi, consigliata anche per chi cerca vita notturna e divertimento. Passeggiamo nel cuore di Tucson: in città si notano negozi, gallerie d’arte, caffetterie, ristoranti, teatri e uffici, ma una delle icone di questa via è l’Hotel Congress, un edificio storico del 1919 la cui notorietà è esplosa quando all’interno venne catturato il famigerato rapinatore di banche John Dillinger nel 1934: per mantenere vivo il ricordo di questo episodio in gennaio si rievoca l’evento della cattura con i Dillinger Days. Momenti storici a parte, questo è un hotel vivace tutto l’anno, con eventi, celebrazioni di matrimoni, spettacoli e intrattenimenti musicali.

Molti altri luoghi interessanti ci attendono quindi proseguiamo verso altre zone centrali e successivamente periferiche.

Altre attrazioni di Tucson

Ecco in sintesi quali sono i principali luoghi di interesse di Tucson.

Tucson Cosa VedereSegnaliamo la Cathedral of St. Augustine (192 S. Stone Ave.), la chiesa madre della diocesi di Tucson, con due torri campanarie simmetriche che mettono in risalto la raffinata facciata in pietra raffigurante lo stemma di Pio XI, pontefice al tempo della costruzione di questa cattedrale cattolica. All’esterno si notano le due statue raffiguranti l’Immacolata Concezione e il Sacro Cuore di Gesù. All’interno lo sguardo si alza verso uno splendido soffitto a volta. Ammiriamo le finestre con vetri decorati e un grande crocefisso del 12°/13° secolo intagliato a Pamplona in Spagna e posizionato nel coro. Il pavimento è leggermente inclinato in modo tale da permettere a tutti di vedere l’altare. A questa bella cattedrale appartiene Our Lady Chapel, la cappella dedicata alla Madonna.

Un quartiere centrale dov’è molto piacevole passeggiare è El Presidio, racchiuso dalla W. 6th St., W. Alameda St., N. Stone Ave. e Granada Ave. Questa è un’area storica un tempo fortificata, con case risalenti al 18°, 19° e 20° secolo. Qui si trova El Presidio Park (160 W. Alameda St.) ubicato fra il municipio e il tribunale della contea. Questo parco è un luogo ben conosciuto in città e in uso fin dal lontano 1539. All’interno si trovano un memoriale in ricordo dei veterani, un piccolo roseto dedicato al presidente John Fitzgerald Kennedy, una grande fontana e opere d’arte moderna. Si tratta di un luogo vivace dove la popolazione si incontra, si diverte durante i festival cittadini e si sposa.

Tucson Cosa VedereIl Presidio Museum (196 N. Court Ave.) è una riproduzione del presidio di Tucson, la vecchia fortezza costruita nel 1775: qui i visitatori fanno un viaggio virtuale indietro nei secoli. E per meglio conoscere la storia della città, volontari in costume d’epoca si cimentano nelle tante attività di quel tempo ricreando anche eventi storici significativi. Per gli orari di apertura, il costo dei biglietti e il programma si può consultare il sito www.tucsonpresidio.com

Se amate la cultura ispanica, a sud di El Presidio visitate il quartiere di Barrio Libre (circondato dalla 4th St., Stone St., 19th St. and Osborne St.), il maggior quartiere di lingua spagnola della città. Molti edifici sono stati costruiti in adobe mentre altri risalgono alla tradizione latina del 19° secolo.

Vicino al downtown si trova il Reid Park Zoo (3400 E. Zoo Ct.), il luogo giusto in cui incontrare animali provenienti da varie parti del mondo: buffi lemuri dalla coda ad anello, maestosi fenicotteri, graziose lontre, orsi andini, tartarughe di Aldabra e formichieri, per citarne alcuni. Una giostra, un treno che percorre la circonferenza dello zoo, lo staff che interagisce con gli animali, la possibilità di dare da mangiare ad alcuni “ospiti” dello zoo e una passeggiata sul dorso di veri cammelli completano la visita. La struttura è aperta giornalmente ad eccezione del giorno del Ringraziamento e di Natale.

Fuori dal centro di Tucson

Tucson Cosa VedereUsciamo dalle aree centrali di Tucson-città e vediamo quali sono le attrazioni di Tucson da vedere fuori dal Downtown.

Ci spostiamo a sud alla Mission San Xavier del Bac (1950 W. San Xavier Rd.) soprannominata “the white dove of the desert”, la “colomba bianca del deserto”, per le pareti bianche che si stagliano nel blu del cielo verso il deserto e che incorniciano una splendida facciata in pietra. E’ impossibile non notarla a distanza. Si trova nel distretto di San Xavier dove la maggior parte della popolazione appartiene all’etnia pellerossa Tohono O’odham (“gente del deserto”) legati alla tribù Pima. Questa missione, gestita dai frati francescani, è in stile coloniale spagnolo e risale al 18° secolo e al suo interno notiamo statue e dipinti. La chiesa è riccamente decorata nei soffitti e nelle pareti.

Il museo in loco racconta la storia della missione grazie anche al contributo di manufatti; l’ingresso è gratuito ed è possibile visitarlo tutti i giorni dalle 8 alle 16,30. Si possono fare acquisti al gift shop aperto quotidianamente dalle 8 alle 17. Secondo le regole di questa chiesa i sacramenti si devono ricevere nella propria parrocchia perciò non è possibile, ad esempio, battezzarsi o sposarsi qui se non si appartiene a questa comunità cattolica.

Tutt’altra cosa è Pima Air & Space Museum (6000 E. Valencia Rd.) che non è un classico museo ma bensì una immensa esposizione di aeroplani all’interno e all’esterno di un grande complesso. In aggiunta ai tanti modelli di aerei è stata istituita una Hall of Fame sull’aviazione. Questo è uno dei più vasti musei aerospaziali del mondo. Per gli appassionati del settore è un “must see”! Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17, previo acquisto del biglietto d’ingresso.

Tucson Cosa VedereAll’interno del museo si trova il Flight Grill, un punto di ristoro che serve pasti veloci e dalle cui finestre si vedono alcuni degli aerei parcheggiati all’esterno. Per un ricordo della visita c’è l’immancabile gift shop. Fra settembre e ottobre campi di cotone lungo il percorso, simili a una distesa innevata, impongono uno “stop” e qualche foto. Un vero spettacolo!

Il Fred Enke Golf Course (8251 E. Irvington Rd.) è un grande campo da golf situato in un terreno collinare semi arido dov’è consigliato utilizzare un golf cart per via della morfologia ondulata del percorso. Per chi ama e pratica questo sport il Fred Enke rappresenta una vera e propria sfida.

Al parco a tema Trail Dust Town (6541 E. Tanque Verde Rd.) è stata ricreata un’ambientazione western con attrazioni e spettacoli: uno show di stuntmen, una giostra, una casa stregata, un treno che attraversa scenografie del far west e un museo di storia militare cha spazia fra il 18° e il 21° secolo. Si può andare alla ricerca dell’oro e farsi scattare foto dal “sapore” old west. Ogni attrazione ha il proprio costo. Non mancano neppure negozi e punti di ristoro.

E proprio parlando di punti di ristoro, suggeriamo il Silver Dollar Saloon – che si ispira fedelmente a un locale del 1890 – e il Pinnacle Peak Steakhouse, un ristorante dall’atmosfera familiare far west noto per le sue buone bistecche. Nel menù sono presenti anche cibi vegetariani e per bambini. L’area del parco è aperta dalle 8 alle 23 ma le attrazioni, i negozi e i ristoranti hanno orari propri da verificare sul sito www.traildusttown.com.

Tucson Cosa VedereA ovest di Tucson, vicino alla sezione occidentale del Saguaro National Park, si trova l’Old Tucson Studios (201 Kinney Rd.), un’altra realtà sempre in tema western ma con una variante: non è solo un parco a tema ma è un vero e proprio set cinematografico ancora oggi attivo, creato nel 1939 per girare il film “Arizona” e in seguito altri come “Sfida all’OK Corral”, “El Dorado” e “La piccola casa nella prateria”. Spettacoli di esperti stuntmen, divertenti musical nel saloon, tour narrati in treno attraverso la proprietà e antiche macchine in miniatura da guidare riempiono la giornata in questo parco. È possibile inoltre fare foto “vecchio stile”, cercare l’oro e andare su una giostra.

Nel museo in loco che racconta la storia della vecchia Tucson sono esposti costumi originali indossati in varie serie televisive. Sono presenti punti di ristoro che spaziano dal saloon alla gelateria. Il parco è visitabile acquistando un biglietto d’ingresso (adulti 18.95$ e bambini 10.95$). L’apertura è variabile in base alla stagione perciò è consigliabile visitare il sito www.oldtucson.com.

Dintorni di Tucson

Tucson Cosa VedereNon si può visitare l’area di Tucson e i suoi dintorni senza esplorare la realtà in cui la natura è protagonista. L’Arizona Sonora Desert Museum (2021 N. Kinney Rd.) è un complesso particolare che riunisce attrazioni che spaziano da natura ad animali passando per l’arte. In questo luogo si trovano infatti uno zoo, un acquario, un giardino botanico, sentieri lungo i quali passeggiare, una galleria d’arte e un museo di storia naturale. Qui si tengono anche mostre e si può visitare il gift shop. Il parco, aperto tutti i giorni, è a pagamento e gli orari di visita variano in base alla stagione.

Nei giardini botanici Tohono Chul Botanical Gardens (7366 N. Paseo del Norte) la presenza di ruscelli rende l’atmosfera dei giardini ancor più rilassante. Uccelli come il colibrì dal petto nero, alberi di acacia dolce, fiori, palme e salici del deserto creano un bel quadro ambientale. I più piccoli hanno il loro spazio dedicato nel children’s garden. Nel Performance Garden si tengono concerti, eventi speciali, letture e matrimoni.

Canyon, parchi e monumenti nazionali

Saguaro National ParkA Tucson e dintorni, nel cuore del deserto di Sonora, abbondano piante di cactus-saguaro. Il Saguaro National Park (3693 S. Old Spanish Trail) ne ospita una grande concentrazione e attraversarlo al tramonto è ancor più suggestivo. La struttura e le dimensioni di queste piante sono a volte incredibili e a volte buffe perché in alcuni casi ricordano sembianze umane. Lungo il sentiero denominato Valley View Overlook Trail si gode una bella visuale delle catene montuose di Tucson.

Mentre nella zona di Signal Hill, un’ottima area per pic-nic, si trovano antichi petroglifi. Segnaliamo la presenza di un campeggio all’interno del parco, ideale per chi ama in modo particolare il contatto con la natura.

Sabino CanyonIl Sabino Canyon (5900 N. Sabino Canyon Rd.) fa parte della foresta nazionale di Coronado. Ci sono due percorsi particolarmente interessanti.

  • Il primo è il Sabino Canyon Trail, che si visita con un tour narrato di 45 minuti ai piedi delle montagna di Santa Catalina. Il tram effettua nove fermate.
  • Il secondo è il Bear Canyon Trail, che si visita con un tour non narrato che conduce alle belle cascate Seven Falls. Durante questo tour il tram effettua tre fermate.

Nel parco vivono il cervo dalla coda bianca e il pecari, un mammifero simile a un cinghiale, ma sicuramente il “residente” più famoso è il road runner (l’uccellino beep-beep protagonista dei cartoni animati).

Lungo la I-10 nel deserto di Sonora incontriamo l’Ironwood Forest National Monument, in cui crescono gli ironwood trees, alberi che come suggerisce il nome hanno una corteccia resistente, possono raggiungere un’altezza di 33 metri e in primavera si vestono di bellissimi fiori dai colori vivaci in tonalità violacee. All’interno di quest’area si possono incontrare pecore del deserto dalle lunghe corna, pipistrelli e gufi. Anche qui sono presenti petroglifi. Il parco è stato creato dal presidente Bill Clinton con decreto del 9 giugno 2000.

Escursioni consigliate in un giorno

Consigliamo quattro belle escursioni fattibili in giornata.

Colossal Cave Mountain ParkA circa trenta minuti da Tucson, più precisamente a Vail, Colossal Cave Mountain Park (16721 E. Old Spanish Trail) è un’emozionante serie di grotte con stalattiti e stalagmiti che si visita con un tour di circa 40-45 minuti. Dentro il parco, in un’ambientazione desertica e di cactus, ci sono sentieri per praticare hiking, andare in bicicletta, correre e cavalcare; è possibile avvistare uccelli e visitare il butterfly garden, un farfallario. Il nome del parco è limitativo perché c’è tanto di più da vedere oltre alle grotte. Segnaliamo anche Posta Quemada Ranch, una bella fattoria con animali, che dà la possibilità di effettuare giri a cavallo o in pony e offre il piacere di camminare lungo i sentieri della proprietà.

Tombstone ArizonaA 1400 metri sul livello del mare e a circa un’ora e un quarto di distanza da Tucson si trova Tombstone, un paese in stile western il cui fascino è ben evidente nell’historic district. Passeggiando lungo le sue strade con porticati in legno ci si sente immersi nei tempi passati del far west fra cowboy dalle movenze ondeggianti, diligenze e saloon, proprio come in un film con John Wayne. Questo quartiere è il cuore turistico e commerciale di Tombstone.

Il 26 ottobre 1881 la cittadina è stata teatro della nota sparatoria chiamata Gunfight at the O.K. Corral (Sfida all’OK Corral), lungo la Freemont Street. A memoria di ciò ogni terzo week-end di ottobre si svolge l’evento denominato Helldorado Days. La sparatoria rimase talmente impressa che nel 1957 fu realizzato un film.

A circa 88 chilometri da Tucson in direzione sud-ovest i cieli tersi del deserto di Sonora sono il luogo ideale verso il quale orientare i telescopi del Kitt Peak National Observatory, a 2.096 metri sull’omonima cima, nel deserto del Sonora. Anche se non si è appassionati di astronomia vale la pena mettere in conto un tour diurno con panorama spettacolare, oppure uno notturno per l’osservazione delle stelle e dei pianeti (anche a occhio nudo). I bikers più esperti possono conquistare la cima del Kitt Peak in bicicletta. Questa zona fa parte della riserva indiana dei Tohono O’odham.

Organ Pipe Cactus National MonumentA poco più di 2 ore da Tucson, in località Ajo si trova l’Organ Pipe Cactus National Monument (10 Organ Pipe Dr.), un parco di oltre 1.300 chilometri quadrati noto per i suoi cactus della specie “organ pipe”, fondato nel 1937 dal presidente Franklin Delano Roosevelt.

Il centro-sud dell’Arizona, con le sue zone semi-desertiche, è l’area ideale per la crescita dei cactus e nel 1976 l’Unesco ha decretato quest’area riserva della biosfera.

Eventi e manifestazioni a Tucson

A Tucson si svolgono vari eventi durante tutto l’anno e noi ne segnaliamo qualcuno.

A fine gennaio/inizio febbraio si tiene il Tucson Gem, Mineral & Fossil Show, la più grande, più antica e più prestigiosa mostra di gemme, minerali e fossili del mondo. I colori e le forme di questi capolavori della natura nelle mani di esperti artigiani incantano i visitatori. Oltre a vedere le gemme esposte, si possono seguire seminari e incontrare i rivenditori. Molte attività sono aperte al pubblico gratuitamente. Questa manifestazione si svolge in varie location della città e consultando il sito www.tucsongemshows.net si può conoscere l’elenco completo.

Tipico di molti stati dell’ovest è il rodeo, che qui si svolge a metà febbraio. The Tucson Rodeo è anche conosciuto con il nome la Fiesta de Los Vaqueros. L’evento si tiene presso i Tucson Rodeo Grounds (4823 S. 6th Ave.). Oltre allo svolgimento delle gare classiche, si ascolta musica dal vivo, i bambini possono partecipare ad attività a loro dedicate e si apprezza buon cibo nei punti di ristoro. Uno degli eventi clou di questa manifestazione è la parata storica non motorizzata che riflette lo spirito della prima edizione svoltasi nel 1925 con carri, carrozze e cavalli: un vero spettacolo western! I biglietti per assistere al rodeo si acquistano telefonicamente. Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.tucsonrodeo.com.

In marzo, presso la Mission San Xavier del Bac, si svolge un evento organizzato dai nativi americani dell’area (i Tohono O’odham citati sopra) denominato Wak Pow Pow, una gara di balli fra tribù che provengono anche da altri stati. Vengono assegnati premi in contanti ai primi tre gruppi classificati per ogni categoria. In loco si trova anche un mercato artigianale con lavori eseguiti dai pellerossa. Attualmente il biglietto d’ingresso è di 7 dollari per gli adulti e 5 per i bambini.

Al costo di 10 dollari, un grande evento di musica e balli folkloristici che celebra la cultura della musica mariachi, si svolge in aprile; è il Tucson International Mariachi Conference presso l’Ava Amphiteather all’interno dell’hotel Casino del Sol (5655 W. Valencia Rd.).

In maggio gli amanti della musica possono recarsi al Tucson Folk Festival, una manifestazione gratuita che celebra la tradizione americana di melodie bluegrass, jazz, country e latine. Gli eventi si svolgono in aree del downtown, ad esempio presso El Presidio Park (160 W. Alameda St.) e al Presidio Museum (196 N. Court Ave.) per citarne un paio.

La cultura di Tucson si esprime attraverso l’evento gratuito di ottobre, chiamato Tucson Meet Yourself: si tiene in varie location nel Downtown. Questo evento celebra la cultura tradizionale del sud dell’Arizona, delle diverse etnie del nord del Messico e delle comunità folk in città. In questa occasione si esibiscono artisti, ballerini, musicisti e si gusta la cucina fatta in casa. L’energia che i gruppi folcloristici sprigionano e diffondono durante le loro esibizioni merita una citazione.

A meno di un’ora da Tucson, seguendo la I-19 S, segnaliamo nel mese di novembre l’evento Fall Arts and Craft festival che si svolge a Tubac, un villaggio caratteristico in cui gli edifici sono un caleidoscopio di colori che lascia intuire la natura artistica di questa realtà, da non perdere indipendentemente dallo svolgimento della  manifestazione.

Shopping a Tucson

Durante un viaggio è piacevole fare shopping o comunque dare uno sguardo a vetrine, bancarelle e apprezzare l’artigianato locale. Segnaliamo alcuni luoghi in città.

  • Old Town Artisans (201 N. Court Ave.), nel quartiere centrale del El Presidio, è una piacevole area con artigianato locale e in generale del sud-ovest americano. In loco si trova il ristorante La Cocina, con il suo menu a base di piatti messicani e internazionali, il tutto allietato da musica dal vivo la sera.
  • Per uno shopping in un ambiente meno tradizionale segnaliamo La Encantada (2905 E. Skyline Dr.). L’edificio all’aperto si sviluppa su due piani con un’architettura ispirata alla tradizione del vecchio mondo spagnolo unita alla raffinatezza moderna. Da vedere.
  • Tucson Premium Outlets (6401 W. Marana Center Blvd.) è un complesso di negozi all’aperto, con vista sulle montagne, che propone articoli di grandi marche a prezzi scontati.
  • Park Place (5870 E. Broadway Blvd.), Foothills Mall (7401 N. La Cholla Blvd.) e Tucson Mall (4500 N. Oracle Rd.) sono piacevoli centri commerciali secondo la classica, ormai collaudata struttura, presente anche nel nostro paese.
  • La Placita Village (100 S. Church Ave.), un’icona da 40 anni nel centro di Tucson che pare avere i giorni contati. Si presenta come un centro di uffici e negozi con edifici coloratissimi che necessita di ristrutturazione. Purtroppo sembra che la scelta sia la quasi totale demolizione a meno che non venga accolta la petizione di migliaia di cittadini che chiedono di risparmiarla e di rivitalizzarla. Suggeriamo quindi di informarvi prima di recarvi sul posto.

Ristoranti di Tucson consigliati

Tucson Cosa VedereDurante un viaggio piace sempre assaggiare anche la cucina locale, testare piatti a noi sconosciuti o noti solo per nome. Lasciamoci dunque tentare tenendo presente che anche l’atmosfera del locale gioca un ruolo importante.

  • Un ambiente divertente, allegro e dal sapore vintage è Little Anthony’s Diner (7010 E. Broadway Blvd.) che si ispira agli anni cinquanta. In un’atmosfera casual, si possono gustare i piatti della cucina americana con pietanze adatte anche ai più piccoli. In alcune giornate dell’anno si tengono esposizioni d’auto all’esterno del locale. Sul sito www.littleanthonysdiner.com si possono controllare le date degli eventi.
  • El Corral Restaurant (2201 E. River Rd.) apre le sue porte per offrire un’atmosfera western in un edificio dallo stile architettonico coloniale spagnolo e mission revival. Questo ristorante specializzato in piatti a base di carne afferma di servire le migliori costolette dell’Arizona e pare proprio che i commenti siano positivi.
  • Un ristorante dallo stile del sud-ovest americano ma con un tocco di eleganza è il Gringo Grill & Cantina (5900 N. Oracle Rd.), che serve piatti della cucina south western, messicana e sonoran, tipica della zona. Si può mangiare all’interno del locale o nel patio che permette di godere di splendide viste sulla città e sulle  montagne. Chiuso la domenica, offre musica latina dal vivo il sabato dalle 18 alle 20 e l’Happy Hour dalle 15 alle 19.
  • All’interno del resort Hacienda del Sol (5601 E. River Rd., vedi nel paragrafo successivo) segnaliamo due ottimi ristoranti.
    • The Grill at Hacienda del Sol propone piatti della cucina americana con un’ampia selezione di vini in un locale raffinato dai decori in stile “vecchio mondo” e una splendida vista sulle montagne e la città. Questo locale è stato insignito del titolo di location ideale per il miglior pasto con vista, miglior pasto romantico e collocato fra i 5 migliori ristoranti in città.
    • L’altro ristorante è il Terrace Garden Patio & Lounge, un locale panoramico con vista sulla città e la possibilità di mangiare all’interno o nel patio esterno. Qui ci si può divertire durante l’Happy Hour e con la musica dal vivo.

Dove dormire a Tucson? Strutture consigliate

Dove dormire a Tucson
Lodge on the Desert

Suggeriamo alcune strutture ricettive per chi vuole dormire a Tucson.

Nel Downtown segnaliamo due hotel. In pieno centro The Downtown Clifton Hotel Tucson (485 S. Stone Ave.) è un albergo costruito nel 1947 e ristrutturato nel 2014. Le camere sono arredate in stile western. A disposizione degli ospiti ci sono il wi-fi gratuito, una lavanderia e un gift shop.

In un grazioso edificio storico si trova The Big Blue House B&B (144 E. University Blvd.) situato nella parte nord del downtown, lungo la strada della University of Arizona. Le camere, decorate ognuna con un proprio stile, sono fornite di cucina o cucina parziale e tutte sono dotate di wi-fi gratuito. Per colazione si può  scegliere tra bevande varie, frutta fresca, torte, pancake e altre leccornie preparate e servite dai proprietari.

Nella zona del midtown, con lo sfondo delle montagne di Santa Catalina, si trova il Lodge on the Desert (306 N. Alvernon Way) un boutique hotel con camere dal fascino latino. La splendida struttura offre il wi-fi, parcheggio gratuito, spa, piscina e ristorante. La colazione è inclusa nel prezzo.

Immerso fra le bellezze del deserto di Sonora, nel cuore delle foothills si trova l’Hacienda del Sol (5601 N. Hacienda del Sol Rd.), davvero un bel ranch storico immerso nella natura. Le camere e le suite hanno un ricercato stile rustico con dettagli in legno.

Tutti gli alloggi disponibili a Tucson

Se vi rimane un po’ di tempo…

Tucson Arizona SedonaA Tucson e nelle vicinanze c’è molto da vedere e da esplorare; c’è solo l’imbarazzo della scelta. Se non avete mai visitato altre zone dell’Arizona abbinate anche la zona naturale e culturale di Phoenix/Scottsdale (a circa 1.50 ore), le splendide rocce rosse di Sedona (a circa 3.30 ore), l’affascinante Grand Canyon (a circa 5.15 ore) e quant’altro catturi la vostra attenzione lungo il percorso. L’Arizona è soprannominata the Grand Canyon State e noi non discutiamo la veridicità di questa definizione, ma certamente c’è tanto altro che merita … e allora non ci resta che augurare buon viaggio a Tucson in Arizona!


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.