Visitare Canyonlands: tour, sentieri e informazioni

Settembre 18, 2020 /
canyonlands national park

Canyonlands National Park, uno dei Utah Mighty Five e fiore all’occhiello della regione di Moab, è una sterminata zona desertica dove le rocce sono state plasmate dall’azione instancabile di due fiumi, quei Colorado River e Green River che, nel corso dei secoli, hanno costruito meraviglie modellando la roccia in forme surreali, formando vertiginosi canyon, scavando gole e plasmando archi misteriosi.

Nei prossimi paragrafi fornirò una panoramica generale del parco, così da facilitare la scelta della strategia con la quale visitare Canyonlands in autonomia. Infine, per chi voglia godersi le bellezze del parco senza fare la fatica di organizzare la visita, illustreremo alcuni possibili tour organizzati di Canyonlands.

Una panoramica generale

Green River OverlookCanyonlands è il parco nazionale più grande dello Utah: si estende per 1400 km² ed è diviso sostanzialmente in 4 distinte aree naturali: i distretti Island in the Sky, Needles e The Maze e la remota area chiamata Horseshoe Canyon Unit, assai raramente battuta dal turismo americano e internazionale, proprio come il distretto The Maze. A causa del clima estivo secco e della vastità dei territori, esplorare Canyonlands in modo esauriente è un’attività complicata, praticamente impossibile per chi ha poco tempo. Molto importante in ogni caso è preparare in modo equilibrato la visita: niente va lasciato all’improvvisazione, perché il rischio di fare una tappa a vuoto è troppo grande.

Prezzi

Per quanto il costo d’ingresso per le auto sia unico (30$, ma si può usare la tessera parchi), ognuna delle 3 aree principali di Canyonlands è indipendente dall’altra: i tre ingressi sono molto distanti uno dall’altro e non esistono strade di collegamento interne. Per questa ragione, è bene informarsi a dovere su cosa può offrire un’area rispetto all’altra, così da sfruttare il tempo a disposizione nel modo più intelligente possibile: sono infatti molte le differenze tra i vari distretti, e uno non vale l’altro.

Distretti e zone di Canyonlands

Ecco quali sono le principali caratteristiche dei tre distretti di Canyolands e di Horseshoe Canyon Unit.

Island in the Sky

shafer canyon overlook

Island in the Sky è il distretto più vicino a Moab nonché il più facile da visitare, in quanto i punti di interesse sono quasi tutti panoramici e non occorrono lunghe escursioni per raggiungerli. Il distretto si estende su una vasta mesa che si erge sui canyon circostanti: dal bordo dell’altopiano è possibile godere di una vista incredibile sul parco e oltre. Le due strade asfaltate disponibili si diramano per una trentina di chilometri e conducono comodamente nei pressi di vari point of view, tra i quali Grand View Overlook, Buck Canyon Overlook, Shafer Canyon Overlook e Green River Overlook.

Nel nostro articolo dedicato a Island in the Sky ho dato tutti i consigli per la visita approfondita del distretto, ma intanto vi cito due sentieri che potete fare a piedi: il Mesa Arch Trail e l’Upheaval Dome Trail.

  • Mesa Arch Trail: se avete poco tempo a disposizione per visitare Island in the Sky, oltre a raggiungere i punti panoramici in auto, potreste anche fare il breve loop che vi porta a Mesa Arch, un bell’arco naturale proprio sul ciglio della mesa, perfetta cornice per l’alba. L’attacco del sentiero si trova circa 10 km dopo il Visitor Center. L’arco è considerato il simbolo di tutto Canyonlands, quindi una visita è quasi d’obbligo.
  • Upheaval Dome Trail: in fondo alla Upheaval Dome Road, proprio dove si esaurisce la strada, si trova un altro sentiero affascinante, l’Upheaval Dome Trail. Una breve ma ripida salita porta a un punto panoramico su un enorme cratere provocato dalla caduta di un meteorite. Volendo, è possibile raggiungere un secondo punto panoramico per vedere da più prospettive l’enorme voragine sul lato nord-occidentale di Island in the Sky.

Come arrivare

Island in the Sky è molto vicino a Arches National Park, a due passi da Moab. Per raggiungerlo, prendete la US Highway 191 verso la Highway 313 (16 km a nord di Moab, o 35 km a sud della I-70 se venite da Green River o dal Colorado) e proseguite in direzione sud-ovest per 35 km. Ci vogliono circa 40 minuti da Moab.

Needles

canyonlands needles

Decisamente meno comodo e agile da visitare, Needles occupa la zona a sud-est di Canyonlands e deve essere visitato in modo diverso rispetto Island in the Sky. Mentre quest’ultimo dà il meglio di sé con i panorami, Needles richiede un po’ più di fatica, allenamento fisico e tempo, ed è quindi più indicato per gli amanti del trekking.

Come dice il nome, Needles è famoso per la fitta presenza di pilastri di arenaria simili a grossi spilli, oltre a guglie di roccia, butte, mesa e altre formazioni rocciose che rendono il distretto un museo all’aria aperta dedicato ai monumenti naturali di Canyonlands. Come dicevo, il modo migliore per avventurarsi in questa zona è percorrere uno dei tanti sentieri a piedi, ma occorre calcolare bene i tempi di spostamento. 

Ecco alcuni sentieri:

  • Cave Spring Trail: questo sentiero richiede 45 minuti di cammino, per una lunghezza totale di circa 1 km. Il sentiero si attacca nei pressi di Cave Spring Parking Area e vi darà accesso a un vecchio campo cowboy. Durante il tragitto, potrete individuare antichi pittogrammi e arrampicarvi sulle rocce con una scala di legno che vi condurrà a un point of view del parco davvero notevole.
  • Roadside Ruin Trail: un sentiero come questo è invece perfetto se volete fare una breve ed esemplificativa passeggiata nella particolare natura di Canyonlands: appena 15 minuti a piedi per un totale di 6-700 metri. Il sentiero si imbocca nei pressi di Roadside Ruin parking area (è ben indicato), e vi permetterà di vedere i classici panorami di Needles e alcune tracce lasciate dai nativi d’America, come gli antichi granai ricavati da rientranze rocciose.
  • Elephant Canyon – Druid Arch: si tratta di uno dei trail più celebri del parco, anche uno dei più impegnativi. Lungo 17 km, questo sentiero offre uno dei panorami più spettacolari di Needles. Dovrete camminare per lunghi tratti su sabbia e roccia e troverete alcune ripide salite, ma vi aspetta uno spettacolo davvero inusuale di pilastri e tozze montagnole dalle forme surreali, fino al celebre Druid Arch, in fondo al canyon, con la sua particolarissima struttura, che per alcuni ricorda Stonehenge.
Needles in fuoristrada
Needles è un paesaggio noto agli amanti del 4×4 per le sue strade affascinanti, ma attenzione a rispettare le regole! A questo indirizzo gli interessati troveranno tutte le info necessarie a visitare Canyonlands a bordo di un fuoristrada, lungo i difficili itinerari di questa zona. Attenzione, alcuni itinerari richiedono un permesso!

Tempo minimo occorrente per la visita di Needles

Sono a Moab, voglio visitare Canyonlands, e voglio visitarlo tutto!” Ecco la frase che spesso attraversa la mente di chi si trova in questa cittadina dello Utah. Purtroppo, però, non è così facile come sembra. Se Island in the Sky – come Arches e Dead Horse Point State Park – è più a portata di macchina, la posizione di Needles è un po’ più sfortunata.

La distanza da Moab non è poca: per raggiungere il Visitor Center occorrono 1.30 ore circa senza pause, quindi nell’organizzare la visita vanno per forza messi in conto i tempi per questo spostamento, sia che si torni a Moab, sia che poi continuiamo il nostro on the road verso sud. Similmente, se provenite provenite da sud – ad esempio dalla Monument Valley o da Mesa Verde – consultando la mappa, potreste avere la tentazione di inserire Needles come tappa di passaggio, dedicandogli magari un paio d’ore del pomeriggio prima di arrivare a Moab. Beh, attenzione a prendere questa tappa con leggerezza!

Da qualsiasi parte proveniate, la strada da percorrere è la 191 fino al bivio con la 211. Dal bivio al Visitor Center occorrono circa 80 minuti tra andata e ritorno sulla 211, una bella scenic drive  – bella da affrontare alla guida – ma pur sempre una strada di collegamento. Bene, se avevate un paio d’ore in tutto, vi rimane ben poco tempo per vedere qualcos’altro nel parco o fare un sentiero. Dunque, a parere di chi scrive, il tempo minimo occorrente per la visita sono 3 ore/ 3 ore e mezza, compreso il percorso A/R sulla scenic drive.

Come investire le rimanenti 1.30/2 ore nel parco? Armati di mappa, seguite i consigli dei ranger come facciamo noi!

  • raggiungere sulla strada asfaltata il Big Spring Canyon Overlook, che offre la possibilità di vedere i classici spilloni di roccia senza troppa fatica.
  • fare almeno uno dei brevi Interpretive trail disponibili nel parco: noi abbiamo segnalato qua sopra il Cave Spring Trail e il Roadside Ruin Trail, ma anche il Pothole Point Trail è abbastanza semplice da fare e dà delle belle soddisfazioni.
  • se rimane in tempo – o in alternativa a una delle due attività appena citate – si possono seguire le indicazioni per la Elephant Hill, tenendo conto però che prima di arrivare al parcheggio ai piedi della collina vi aspettano circa 5 km di strada sterrata (per cui chiedete ai ranger se la vostra auto è in grado o se il terreno è in buone condizioni). Una volta parcheggiata l’auto vi troverete su un crocevia (Elephant Hill Trailhead) da cui partono vari sentieri, tra cui quello per Chesler Park e il già citato Druid Arch Trail, molto lungo e faticoso. Voi, invece potete percorrere a piedi un pezzo del tracciato riservato ai fuoristrada (vedrete il cartello all’inizio di una salita, il percorso è uno dei più tecnici della zona!). Arrivate fino alla cima della collina, dalla quale vedrete i Needles da lontano. I 4WD scendono giù dall’altro lato della collina e si addentrano nel canyon; voi non avrete tempo, quindi tornate indietro e rimettetevi in moto per tornare sulla strada principale.
Needles Overlook
Seppur fuori dalla strada principale del parco, il sensazionale Needles Overlook è dentro ai confini di Canyonlands. Come raggiungere questo punto panoramico sulla regione desertica di Needles? Seguendo le indicazioni che ho dato qui.

Come arrivare

Prendete come punto di riferimento principale la cittadina di Monticello, distante circa un’ora di macchina: sulla US Highway 191, guidate per 22 km a nord della città, poi prendete la UT-211 e percorretela per circa 56 km a ovest (circa 40 minuti). Se venite da Moab, guidate per 60 km a sud di Moab sulla stessa Highway 191 e poi svoltate sulla UT-211.

Dove mangiare

Se dopo la visita vi fermate a Monticello, vi suggerisco di mangiare a Doug’s Steak & BBQ (496 N Main St, Monticello): già dall’insegna potreste seriamente innamorarvi! Si mangia carne alla brace ovviamente: anche se le porzioni non sono esageratamente grandi in rapporto ai prezzi, si esce ampiamente sazi e soddisfatti. Qui abbiamo scoperto la birra Devastator della Wasatch Brewery, un birrificio dello Utah: una lager bock dal sapore molto forte e dal gusto cremoso. Provatela!

The Maze

the maze canyonlands

Per completezza d’informazione, vi segnalo anche The Maze (all’interno della Glen Canyon National Recreation Area), ma è giusto informarvi anche che si tratta di una meta presa in considerazione molto raramente dai turisti che visitano i parchi dello Utah, nonché una delle più nascoste di tutto lo stato. Quest’area di Canyonlands è caratterizzata dalla presenza di canyon e strade sterrate da percorrere esclusivamente con il 4×4 o lungo sentieri a piedi molto remoti, complessi e di lunga percorrenza.

Molto complicato a raggiungersi, The Maze si trova ben lontano da Moab, a ovest del Green River, e non vale la pena visitarla se non si hanno un minimo di 2 giorni a disposizione interamente dedicati. Basti pensare che la Hans Flat Ranger Station, punto di partenza di tutte le escursioni del distretto, si trova a 72 km di sterrato dall’incrocio con la UT-24… ed è questo l’unico modo di arrivarci! Dalla Hans Flat Ranger Station (vedi mappa) occorrono da 1 a 5 ore di macchina ulteriori per raggiungere i punti di interesse, se non per qualche punto panoramico più prossimo.

Certo, alcuni paesaggi sono imperdibili: basti pensare a Chocolate Drops, le rocce simili a tavolette di cioccolato, ma si tratta di escursioni che richiedono molto tempo, un veicolo adatto e un alto tasso di preparazione tecnica, oltreché uno spiccato senso dell’orientamento. Ecco una mappa dettagliata dei sentieri del distretto di Maze.

Horseshoe Canyon Unit

canyonlands cosa vedere

Remoto quanto e più di The Maze, Horseshoe Canyon è un’area di Canyonlands che esula dai tre distretti, mantenendosi indipendente. Come The Maze, è accessibile soltanto dalla UT-24, sul lato occidentale del parco. Quasi nessuno prende in considerazione questo canyon, e la sua fama di luogo impenetrabile e pericoloso è stata amplificata dal film 127 Hours, film che racconta la disavventura di un escursionista che rimane intrappolato proprio qui, in questo canyon, in totale solitudine.

La ragione principale per cui può essere interessante raggiungere Horseshoe Canyon è la presenza di The Great Gallery, una collezione di misteriose incisioni rupestri, databili fino a 8000 anni fa. Il sentiero che porta alla Great Galley parte dal parcheggio principale e richiede dalle 4-5 ore di cammino. Non fate affidamento al GPS, ma usate una mappa!

Per raggiungere il canyon occorre guidare su una strada sterrata per 49 km dall’incrocio con la UT-24, fino al parcheggio sul West Rim del canyon.

Come visitare Canyonlands con poco tempo a disposizione

Come avrete intuito, la questione non è semplice! Canyonlands è immenso e in buona parte difficile da raggiungere. Dunque come cavarsela in modo semplice? Come fare se si ha poco tempo a disposizione?

Solitamente, chi dice Canyonlands dice Island in the Sky. A mio parere, nell’ottica di una visita delle bellezze di Moab e, più in generale, nell’economia di un tour della West Coast, una visita di Island in the Sky può essere un assaggio eloquente di tutta la grande varietà naturalistica del parco.

Dove dormire vicino a Canyonlands

moab-utah

Se volete dormire all’interno di Island in the Sky, sappiate che non ci sono alberghi all’interno del parco. Però, se vi piace l’idea del campeggio, potrete approfittare di Willow Flat Camping. Altrimenti, trovate alloggio a Moab, che è la cittadina più vicina insieme a Green River, che si trova a nord del parco.

I nostri consigli per l’alloggio a Moab

Trova un hotel a Green River

Anche a Needles è possibile campeggiare: il sito di riferimento è Squaw Flat Campground ma, se non siete convinti, potete sempre pernottare in hotel a Monticello o a Moab.

Trova un hotel a Monticello

Tour a Canyonlands: visita con viaggi organizzati

potash road utah
Potash Road e Shafer Trail: una strada panoramica tra Dead Horse Point e Canyonlands

Ecco una selezione di 3 tour per Canyonlands da Moab: la visita a Canyonlands in questi casi potrebbe assumere le fattezze di un’indimenticabile avventura.

Canyonlands in 4×4: tour breve di Island in the Sky

Questo tour è perfetto per chi vuole visitare Island in the Sky con il 4×4, percorrendo sentieri che altrimenti sarebbe impossibile affrontare, raggiungendo punti eccezionali come Gooseneck Overlook (simile a Horseshoe Bend), Thelma & Louise Point e Musselman Arch, tutti sulla Potash Road. Il servizio di pickup e drop-off dall’hotel è compreso nel prezzo.

  • Prezzo: da 109 euro a persona
  • Durata: 4 ore circa

Prenota il tour

Canyonlands in 4×4: tour giornaliero di Needles

Con questo tour giornaliero potrete avventurarvi tra i pilastri di roccia di Needles: partendo dal vostro albergo di Moab, salirete sul mezzo 4×4 diretti verso Chesler Park, nel distretto di Needles. Visiterete alcune zone incontaminate del parco, come Elephant Hill, Devil’s Kitchen, Devil’s Lane. Dopo un pranzo a buffet compreso nel prezzo, potrete decidere se percorrere gli 8 km del Joint Trail.

  • Prezzo: da 225 euro a persona
  • Durata: 10 ore circa

Prenota il tour

Canyonland in 4×4 e rafting experience

Questo tour offre la possibilità di esplorare Island in the Sky in 4×4: raggiungerete alcuni punti di Canyonlands davvero difficili da visitare altrimenti ma, dopo il pranzo (compreso nel prezzo), vi aspetta un’altra esperienza eccezionale: il rafting nelle acque del fiume Colorado! Non vi preoccupate, l’attrezzatura sarà fornita dal personale del tour. Nell’offerta è compreso anche il servizio di pick-up e drop-off dall’albergo di Moab.

  • Prezzo: da 163 euro a persona
  • Durata: 8 ore

Prenota il tour

 


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

17 commenti su “Visitare Canyonlands: tour, sentieri e informazioni”

  1. Ciao Bernardo,

    ti chiedo un consiglio per organizzare al meglio un giorno e mezzo circa in zona Moab. Partirò da Bryce il 2 ottobre la mattina presto e raggiungerò Moab nel pomeriggio percorrendo la scenic byway UT 12. E' fattibile una visita a Canyonlands lo stesso pomeriggio (Island in the Sky + Mesa Arch), per poi dormire a Moab e visitare Arches il giorno successivo? o è meglio, vista la lunga strada da Bryce a Moab, riservare l'intera giornata successica a Canyonlands + Arches? So che i tempi sono molto stretti, cosa mi consigli di fare?

    Grazie mille

    Rispondi
    • Allora, se le cose stanno così i tempi sono stretti e lo sai già 🙂 Quello che posso dirti è che un giro pomeridiano sulla scenic drive di Island in the Sky + Mesa Arch potrebbe (un po' faticosamente) starci se non mediti di fare soste panoramiche o visitare i parchi che si trovano lungo la UT-12. In altre parole, se interpreti l'on the road solo come un viaggio di spostamento (certamente molto panoramico). L'importante è che tu sia consapevole che spostamento dal Bryce sulla UT-12 più giro panoramico + ritorno a Moab possono richiedere oltre 6 ore di auto. Se questo numero di ore alla guida ti spaventa (a me un po' lo farebbe!), allora rimanda al giorno successivo, cominciando la visita di Arches molto presto e spostandoti verso Canyonlands verso l'ora di pranzo / primo pomeriggio. L'ideale, in questo secondo caso, sarebbe trovare alloggio a Moab per una seconda notte o comunque non dormire troppo lontano da questa zona.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  2. Ciao,ad agosto arriverò a Moab da Salt Lake city( c'è qualcosa da vedere strada facendo?) e la mia intenzione è il giorno dopo andare ad Arches (è troppo tutta una giornata fino ad arrivare al tramonto al Delicate?)il secondo giorno Canyonland, Mesa arch ( se non riesco all'alba è meglio al pomeriggio o va bene anche a metà mattina per fotografarlo?) Island in the sky, dead horse tramonto... giorno 3 partenz aper goblins ecc...
    Cioè il secondo giorno non so cosa vedere per primo e come gestire la giornata a Canyonlands ..
    Grazie e complimenti per tutto.
    Ester

    Rispondi
    • Ciao Ester, da SLC a Moab non c'è granché da vedere, però se hai bisogno di una tappa per spezzare il viaggio potresti valutare il Museo Preistorico di Price. Per quanto riguarda l'organizzazione della permanenza a Moab ti invito a confrontarti anche con il nostro ebook, dove viene illustrata un'ipotesi di scansione del programma di due giorni in questa cittadina così strategica per la visita dei parchi dello Utah. Un giorno per Arches può andare bene, perché tra on the road e sentieri di cose da vedere ce ne sono parecchie, ma la zona di Moab è piena di attrazioni naturali e potrebbe venirti voglia di inserire qualcos'altro nel programma. Anche per Canyonlands (Island in the Sky) troverai consigli su come investire la giornata tra trail e punti di osservazione. Il Mesa Arch offre un bel panorama all'alba (non al tramonto, perché il sole è alle spalle). Se non riesci ad arrivare per quell'ora credo che riuscirai comunque a fare delle belle foto (non sono un esperto fotografo...).


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  3. Ciao Bernardo
    Complimenti per il Blog!!
    Ad Agosto io e mio marito saremo a Moab con meta Arches (abbiamo solo un giorno provenendo dalla Monument) sono un pò preoccupata per il traffico, soprattutto leggendo il sito ufficiale, quindi qualche consiglio??Meglio alzataccia e arrivo per le 8? oppure andando la seconda parte della giornata (e quindi godendo anche del tramonto)troviamo un pò meno traffico??
    Grazie mille

    Rispondi
    • Agosto è alta stagione per i parchi nazionali della zona e il rischio di trovare coda è alto, specialmente nella prima parte del mese. I rangers consigliano di arrivare PRIMA delle 8, perché a quell'ora le code cominciano già ad alimentarsi sia all'ingresso sia all'interno del parco. Forse fareste bene ad arrivare nel secondo pomeriggio, magari verso le 16, per rimanere fino al tramonto (e patire anche un po' meno il caldo); oppure, come ha fatto Irene, molto prima delle 8.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  4. Ciao Bernardo, ho ancora bisogno del tuo preziosissimo aiuto! Durante il nostro tour avremo una tappa che andrà dalla Monument Valley a Moab. Partiremo la mattina e vorremmo fare Arches e una zona di Canyonlands. Contando che non faremo grandi camminate, per una visita di un paio d'ore abbondanti, conviene Needles prima di Arches o meglio Island in the sky dopo? Inoltre siamo indecisi anche se fermarci subito a Goosenecks o saltarlo e aggiungere Dead horse point a fine giornata. Quale consigli, considerando che vedremo anche Horseshoe Bend?
    Grazie ancora!!

    Rispondi
  5. Grazie Bernardo...come immaginavo. Ok, scartato Needles. Dato che il giorno dedicato ad Arches è ahime' e'è un sabato di giugno e quindi immagino ci saranno lunghe code per entrare, pensavamo di entrare verso le undici/mezzogiorno. Nel frattempo che ne dici di un giretto su Potash Road, arrivando magari fino allo sterrato di Shafer Trail per poi tornare indietro? Ho letto che ci sono paesaggi bellissimi, pitture rupestri degli indiani e i laghi di potassio. Secondo te vale la pena e, soprattutto, e'è fattibile?

    Rispondi
    • Ciao Elisa, Potash Road mi pare una buona opzione per riempire la mezza giornata dopo Arches. Mi raccomando evita le parti dove la strada è sterrata: lì è richiesto assolutamente un 4x4.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  6. Ciao Bernardo, sempre io! Siamo indecisi se includere o meno Needles nel nostro tour: abbiamo un giorno e mezzo a disposizione (2 notti a Moab) e la mia idea era di fare la prima mezza giornata a Island in the sky e tramonto a Dead Horse Point e la giornata successiva (intera) ad Arches. Mio marito invece dice che secondo lui un giorno intero ad Arches èe' troppo e vorrebbe fare mezza giornata ad Arches e mezza a Needles (fermo restando la prima mezza giornata ad Island in the sky). Cosa ci consigli? Grazie mille per il tuo prezioso aiuto!

    Rispondi
    • Francamente? Mi sembra un programma un po' troppo ambizioso. Io vi consiglio di spendere il tempo necessario per godervi Arches e, se vedete che a metà giornata siete già pronti a ripartire, potreste anche mettervi in strada per arrivare a Needles (1.20 h minimo di strada da Arches, e quasi altrettanti al ritorno). In generale tuttavia, la zona di Needles, non è certo indicata per una visita mordi e fuggi ma, come puoi leggere qui, un paio d'ore possono essere sufficienti per fare uno dei sentieri più brevi (segnalati nel nostro articolo) o, se siete dotati di un 4x4 e sapete usarlo bene, percorrere un pezzo della Elephant Road Hill.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  7. Ciao Bernardo, l'ingresso a Canyonlands (Island in the sky) èe'è compresa nella tessera parchi annuale? Avendo mezza giornata abbondante a disposizione vale la pena fare una sosta anche a Dead Horse Point? Mi sembra molto "somigliante" a Horseshoe Bend, che gia' ho in programma...
    Grazie!

    Rispondi
    • Ciao Elisa, comincio dal fondo. Dead Horse Point è un parco/point of view molto suggestivo: c'è una certa somiglianza paesaggistica con Horseshoe Bend, ma secondo me Dead Horse Point offre una vista su un territorio ancora più vasto di canyon, e alcuni sentieri percorribili; ricorda però che non è visitabile con la tessera parchi.
      Canyonlands, invece, è visitabile con la tessera parchi.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  8. Ciao,
    grazie per le informazioni, sto programmando un viaggio per novembre e volevo chiederti se puoi darmi qualche consiglio sul clima. Leggendo come periodo migliore primavera ed estate mi chiedevo se un tour dei parchi fosse fattibile e piacevole anche a novembre.
    Grazie.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

50% di Sconto

su tutti i nostri Ebook!

Viaggi-USA Newsletter

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.