visitare horseshoe bend

Horseshoe Bend (Arizona): un miracolo della natura alle porte di Page

Maggio 26, 2022 /
Avviso COVID
Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo l’8 dicembre 2021. Per saperne di più visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.

Non c’è dubbio: nei dintorni di Page c’è un numero così alto di tesori naturali che non basterebbe una settimana per vederli tutti. Se state organizzando il vostro tour dell’Arizona, fate un bel cerchio rosso sulla mappa: da queste parti ci sono alcuni tra i più affascinanti slot canyon dell’Arizona (dai due Antelope Canyon a Water Holes Canyon, passando per il Canyon X), l’ipnotico Lake Powell con i suoi meandri tentacolari, la Lone Rock e il Rainbow Bridge National Monument, poi il Marble Canyon (che è l’inizio vero e proprio del Grand Canyon) e le mille altre meraviglie del Glen Canyon (ad esempio la diga Glen Canyon Dam).

Oltre a tutti questi punti di interesse, c’è un’opera d’arte naturale che fino a qualche anno fa veniva ignorata da gran parte dei viaggiatori: l’Horseshoe Bend, sicuramente uno degli scenari più spettacolari dell’Arizona, divenuto in poco tempo così popolare da essere diventato un must assoluto fra le cose da vedere a Page e in tutto il South West.

Horseshoe Bend: cos’è e dove si trova

Horseshoe Bend è un meandro a forma di ferro di cavallo del fiume Colorado River vicino alla città di Page (Arizona), da cui dista circa 6 km. Viene talvolta considerato parte del Grand Canyon (in alcuni casi è stato anche ribattezzato “East Rim of the Grand Canyon”) tuttavia si tratta di un’attribuzione erronea visto che è in realtà parte del Glen Canyon, un altro canyon vicino a Page, e non del Grand Canyon, da cui dista 2 ore e mezzo di macchina circa (South Rim). 

Il terreno del parcheggio e quello immediatamente a sud di Horseshoe Bend, è parte della Navajo Nation, la grande riserva indiana che si estende in ArizonaUtah e New Mexico. Il punto panoramico di Horseshoe Bend è alto 1300 metri sopra il livello del mare, slanciandosi in altezza sulla superficie del fiume Colorado per circa 300 metri. Si tratta di uno spot fotografico immancabile per qualsiasi viaggio nel Southwest americano. In questo articolo, oltre a spiegarvi come raggiungerlo e visitarlo, vi suggeriremo anche i momenti migliori per fotografarlo.   

Come arrivare

horseshoe bend arizona

Il parcheggio per l’Horseshoe Bend si trova 7 km a sud di Page in direzione Bitter Springs, deviando dalla US-89 verso destra in corrispondenza delle indicazioni.

Dalla Monument Valley a Horseshoe Bend

Se state andando a Page dopo aver visitato la Monument Valley, dovete imboccare la AZ-98 W all’altezza di Shonto e percorrerla fino a Page, superando l’Antelope Canyon. All’incrocio con la US-89 girate a sinistra e guidate per 2,5 km fino al parcheggio dell’Horseshoe Bend.

Dal Grand Canyon a Horseshoe Bend

Se invece arrivate a Page da sud (ad esempio dopo aver visitato il Grand Canyon) vi troverete chiaramente l’Horseshoe Bend sulla sinistra: guidando lungo la Highway 89 vedrete gli indicanti per Horseshoe Bend (Overlook Trail): imboccate l’uscita indicata e vedrete subito il parcheggio.

Da Las Vegas all’Horseshoe Bend

Ovviamente, se la vostra tappa precedente era invece più a ovest (ad esempio Las Vegas o più semplicemente Kanab), sarete già sulla Hwy 89: quando avrete superato la diga Glen Canyon Dam, continuate verso sud per 8 km rimanendo sulla strada principale senza entrare a Page.

Horseshoe Bend in Arizona: guida alla visita


Quando avrete parcheggiato la macchina, capirete dai cartelli esplicativi che lo spettacolo dell’Horseshoe Bend dovrete sudarvelo un po’.

L’escursione

horseshoe bend come arrivareDal parcheggio si snoda un sentiero di 2.4 km round-trip che dovrete obbligatoriamente percorrere fino allo strapiombo dove s’impone questo scorcio naturale magnifico. L’escursione è breve ma nei mesi estivi il caldo è opprimente e le parti in salita possono mettere in difficoltà, per cui è bene portarsi scorte sufficienti d’acqua.

Dopo 300 metri di salita abbastanza dolce, vi troverete in una zona dotata di una piccola area di sosta con un gazebo ombroso, dove potrete prendere fiato e leggere i pannelli che vi racconteranno la storia geologica dell’Horseshoe Bend, indicandovi sinteticamente cosa vedrete.

Da questo punto riprende la seconda parte della breve escursione, tutta in discesa su un sentiero facilitato: la fatica è solo rimandata, ma almeno il vostro ritorno –  in salita e col sole che picchia forte, motivo per cui si può valutare di scegliere le ore meno calde per l’escursione –  sarà facilitato dall’emozione del panorama appena goduto.

Cosa si vede?

horseshoe bend tramontoIl panorama che vedrete vi apparirà proprio come un’ansa a forma di ferro di cavallo modellata dal fiume Colorado. Voi la vedrete dall’alto, e sentirete correre sulla schiena un brivido, provocato dalla bellezza della vista e, soprattutto dall’altezza vertiginosa del punto panoramico. Lungo la parte centrale del bordo del precipizio, a partire dal 2018, sono state predisposte delle ringhiere, perché molte persone si spingevano un po’ troppo verso il bordo per fare il selfie perfetto, sfidando spesso le regole del buonsenso, tanto che in alcuni casi la spregiudicatezza si è rivelata fatale.

Se volete osservare e fotografare in totale sicurezza il panorama, rimanete addossati alla ringhiera: è quello il punto migliore per vedere e immortalare l’Horseshoe Bend nella “posa classica”. Tuttavia, quando vi troverete lì, non resisterete alla tentazione di vedere lo spettacolo naturale da più prospettive: tenete conto che le protezioni sono presenti soltanto nel punto centrale, e che il resto del crinale non è protetto. Non sappiamo se nei prossimi anni le autorità decideranno di mettere tutto il bordo in protezione, ma al momento quello che possiamo suggerirvi è di prestare molta attenzione.

Ora migliore per fotografarlo

come fotografare horseshoe bendL’orario migliore per fotografare l’Horseshoe Bend va dalla tarda mattinata al primo pomeriggio, perché il sole è alto e illumina sia il fiume che la roccia, anche se a quell’ora fa molto caldo, non solo in estate. Se questo vi spaventa un po’, andateci all’alba o prima delle 9 oppure la sera all’ora del tramonto: a quell’ora il sole è dietro l’Horseshoe Bend, quindi lo avrete negli occhi e vi “brucerà” un po’ le foto, ma già pochi minuti dopo il tramonto potrete scorgere dei bellissimi colori.

Prezzi

horseshoe bend ingresso parcheggio e bigliettiFino a qualche anno fa, Horseshoe Bend era un luogo praticamente incontaminato. Non si pagava niente, né il parcheggio né il biglietto d’ingresso. Dal 2014 in poi la popolarità del luogo è cresciuta così tanto che – a causa del grandissimo affollamento e dei conseguenti rischi di cui vi parlavo sopra – si sono rese necessarie operazioni di messa in sicurezza del sito naturale, oltre all’ampliamento del parcheggio, alla costruzione di un Visitor Center e di un sentiero pavimentato che colleghi il parcheggio al bordo del canyon.

L’ingresso al parco è rimasto gratuito, ma si paga il parcheggio (gestito dalla città di Page), che è praticamente obbligato, a meno che non abbiate la folla idea di fare una decina di chilometri a piedi da Page lungo la strada! 🙂

Ecco le tariffe d’ingresso in vigore dall’aprile del 2019:

  • Auto e RV: $10
  • Moto: $5

Tour alternativi

horseshoe bend guidaCi sono modi molto avventurosi di visitare l’Horseshoe Bend. Quando sarete sul punto panoramico, guardando giù, potrete vedere delle piccole imbarcazioni lungo la curva del Colorado River: se vi verrà voglia di imitarli, vi basterà saltare in macchina e fare dietrofront fino alla già citata Glen Canyon Dam, a poche miglia di distanza. Di lì, dopo aver visitato la diga, scenderete a livello dell’acqua e potrete imbarcarvi su delle zattere: una guida vi porterà lungo il fiume, raccontandovi l’evoluzione geologica di questi luoghi meravigliosi.

Se invece amate guardare le cose dall’alto e non vi è bastato lo strapiombo, potrete dominare la vista dell’Horseshoe Bend a bordo di un elicottero o di un piccolo aereo. Al link sottostante troverai una mia panoramica di tutti i tour di questo tipo disponibili in partenza da Page.

Tutti i tour in volo sull’Horseshoe Bend

Inoltre esiste un interessante pacchetto cumulativo che include in un giorno la visita ad Antelope Canyon e Horseshoe Bend. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Un’alternativa meno affollata?

horseshoe bend tour

Data la notorietà così accresciuta, vedere Horseshoe Bend in solitudine o quasi è ormai praticamente impossibile. Ma c’è davvero un’alternativa? Difficile trovare un panorama così, con una formazione rocciosa così perfettamente modellata. Tra Utah e Arizona troviamo punti d’osservazione un po’ diversi ma altrettanto mozzafiato: Dead Horse Point State Park, Gooseneck State Park e altri “bend” o “gooseneck” (ce n’è uno anche a Capitol Reef).

Ma mi credete se vi dico che a pochi km da Horseshoe Bend ce n’è uno abbastanza simile, non così bello forse, ma totalmente incontaminato e sconosciuto? Là dove incontra lo sbocco del Waterholes Canyon, il Colorado River segue una curva abbastanza simile all’Horseshoe Bend, ma dalla forma meno “tornita”. Viene chiamato Waterholes Bend, lo potete localizzare qui. Come raggiungerlo? Non è assolutamente facile, perché non esiste un sentiero battuto comunemente e l’escursione è ben più lunga e faticosa rispetto a quella di Horseshoe Bend. Il punto dove inizia l’escursione è questo, e il sentiero si dovrebbe snodare tutto lungo il versante sud del Waterholes Canyon fino al precipizio.

Poiché io non ho provato personalmente questa escursione, vi consiglio di farla solo se avete una adeguata preparazione e un ottimo senso dell’orientamento. In ogni caso, informatevi presso l’agenzia che gestisce i tour nel Waterholes Canyon prima di intraprendere questa escursione.

Dove dormire

come-visitare-horseshoe-bend

Se volete dormire nei pressi dell’Horseshoe Bend, il posto più vicino è senza dubbio Page, che è ricca di motel e alberghi di qualità, ma vi ricordiamo che, non molto lontano, troverete il Lake Powell Resort (100 Lake Shore Drive), situato sulle rive dell’affascinante Lake Powell.

Galleria fotografica


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma. Per pubblicare un commento scorri in basso.

AMERICAN DREAM ROUTES