Dove mangiare a Philadelphia: guida ai locali e agli speakeasy migliori della città

Novembre 26, 2019 /
Dove Mangiare a Philadelphia
Offerte Booking.com: Risparmia almeno il 15% su viaggi vicino a casa o soggiorni più lunghi fino al 30 settembre. Qui tutte le offerte!

Philadelphia (o Philly) è la sesta città più grande degli Stati Uniti per popolazione e una delle più antiche. La sua vicinanza a New York la rende una meta ideale come week-end di fuga dalla Big Apple o come destinazione a sé grazie alla sua ricca storia (qui venne redatta la dichiarazione d’indipendenza nel 1776) e alla stimolante scena artistica e culinaria.

Quest’ultima si è sviluppata anche grazie alle influenze degli immigrati italiani, dando vita a piatti tradizionali come Philly cheesesteakhoagies. Non mancano però ristoranti raffinati, birrerie artigianali ed eleganti speakeasy.

Sampan Graffiti Bar

Dove mangiare a FiladelfiaSe dopo una giornata tra musei e passeggiate volete rifocillarvi prima di tornare in hotel, non cercate oltre. Questo è il posto ideale se amate le atmosfere rilassate, i graffiti e il cibo asiatico. Il Sampan Graffiti Bar è nascosto in un vicolo affianco al ristorante Sampan ed è famoso soprattutto per il suo happy hour (dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19).

Non è facilissimo trovarlo perché il cartello “Graffiti Bar” è piuttosto piccolo, ma basta infilarsi nella stretta stradina tra i muri in mattoni rossi. Il menù offre particolari piatti della cucina asiatica creati dallo chef Schulson e spaziano dai satay (spiedini) ai dumplings. Accompagnate questi piattini da condividere con cocktail speciali o sake. Provate le Kung Pao chicken wings e i beef dumplings.

Orari: domenica, lunedì e martedì dalle 16 alle 22, mercoledì e giovedì dalle 16 alle 23, venerdì e sabato dalle 16 a mezzanotte.
Indirizzo: 124 S 13th St
Prezzi: da 3$ a 25$, qui il menù completo

La Colombe Coffee Roasters (Fishtown)

Dove Mangiare a PhiladelphiaPer quanto io possa amare l’espresso e i tradizionali bar italiani, niente batte i coffe shop (o café) americani in quanto ad accoglienza e gusto nel design. Travi a vista, tavoli in legno e pareti in mattoncini fanno di La Colombe a Fishtown uno dei café più belli che abbia mai visitato. Si trova in una zona molto tranquilla e decisamente non turistica.

La Colombe ha punti vendita anche a New York, Chicago, Washington, Los Angeles e Boston, ma il suo quartier generale è proprio qui a Philly. Fu una delle prime aziende ad adottare il cosiddetto direct trade, che consiste nell’approvvigionamento del caffè basato su contatti diretti con gli agricoltori. Il caffè è eccellente e viene servito in bellissime tazze in ceramica decorate.

Ad una cup of joe (così spesso gli americani si riferiscono a una tazza di caffè) o al loro popolare draft latte (caffè e latte freddo alla spina) abbinate uno dei deliziosi scones.

Orari: domenica-giovedì dalle 7 alle 19, venerdì e sabato dalle 7 alle 21; happy hour lunedì-venerdì dalle 17 alle 19.
Indirizzo: 1335 Frankford Avenue
Prezzi: caffè da 2,50$ a 4$, dolci 2,50$-3$

Reading Terminal Market

Dove Mangiare a PhiladelphiaL’ho descritto in passato come il “paradiso dei foodies”. Il Reading Terminal Market è infatti ideale se il vostro stomaco non ha fondo: sarà difficile resistere alle golosità che gli stand mettono in bella mostra, quindi una volta entrati lasciate fuori i sensi di colpa.

Aperto nel 1893, questo mercato funge sia da punto di riferimento per gli abitanti di Philadelphia per l’acquisto di prodotti freschi, sia come spazio per una pausa pranzo per turisti o lavoratori. È una vera e propria attrazione turistica che vale la pena di visitare anche a pancia piena. Qui potrete assaggiare anche il famoso Philly Cheesesteak da Carmen’s (la fila è solitamente lunga ma è da fare) e finire il pasto con una delle donuts prodotte secondo la tradizione Amish della Pennsylvania alla Beiler’s Bakery. Queste costano solo 1$ l’una.

Orari: tutti i giorni dalle 8 alle 18
Indirizzo: 51 North 12th Street
Prezzi: variano in base allo stand

Vesper

Dove mangiare a FiladelfiaImpossibile resistere al fascino degli speakeasy. In città come Philadelphia e New York ce ne sono tanti, ma (giustamente) non è sempre facile trovarli. Una ragazza del posto mi ha suggerito il Vesper e ho deciso di provarlo dopo cena. Avrete due opzioni: restare al bar del piano terra o scendere al piano di inferiore passando dietro ad una libreria e sussurrando la password al telefono. Provate a chiedere alla persona all’entrata se può svelarvela.

Quando sono andato io lo speakeasy era chiuso, quindi mi sono “accontentato” del bar principale. L’atmosfera è intima, con luci soffuse, musica jazz ed un bel bancone con alcolici a vista. Potete mangiare o solo bere qualcosa. La mia scelta è ricaduta su un Old Fashioned e una birra accompagnati da tortillas della casa e guacamole.

Non sai cos'è uno speakeasy?

Gli speakeasy erano i locali dove, durante gli anni ’20, in piena epoca di proibizionismo, veniva venduti illegalmente alcolici. Oggi i tempi sono cambiati ma gli speakeasy mantengono ancora alcuni caratteristiche dell’originale: sono spesso piccoli, quasi impossibili da trovare, hanno una clientela intima e un’atmosfera inconfondibile.

Altri speakeasy, suggeriti dai locals: The Ranstead Bar, The Franklin Bar, Hop Sing Laundromat

Orari: il ristorante è aperto lunedì-mercoledi dalle 17 alle 22, giovedì-sabato 17-23, chiuso la domenica; il bar è aperto tutti giorni fino alle 2 di notte.
Indirizzo: 223 Sydenham Street
Prezzi: da bere da 13$ in su

Bassetts Ice Cream

Dove Mangiare a Philadelphia
Foto di viviandnguyen_

È la gelateria più antica d’America e solo per questo vale la visita. La famiglia Bassett iniziò a fare gelato nel 1861 nel proprio giardino grazie all’inventiva di Lewis Dubois Bassett e oggi può vantare una distribuzione che si espande per tutti gli Stati Uniti. Il punto vendita più famoso è quello al Reading Terminal Market, aperto nel 1892 e gestito ora da due nipoti di Lewis Dubois, Michael Strange e Roger Bassett.

I gusti vanno dai classici come fragola e cioccolato ai più particolari come eggnog (un famoso liquore che si beve sotto Natale in America) e zucca.

Orari: lunedì-venerdì dalle 9 alle 18, il sabato dalle 9 alle 18 e la domenica dalle 9 alle 17.
Indirizzo: all’interno del Reading Terminal Market 45 North 12th Street; bar e gelaterie vendono Bassetts Ice Cream e sono sparse per tutta la città. Qui la lista completa.
Prezzi: 5-7$

Spruce Street Harbour Park

Dove mangiare a FiladelfiaLungo il Delaware River nasce questa “spiaggia urbana” dove locals e turisti si rilassando durante le serate estive dal 2014. Ci si può sdraiare su una delle cinquanta amache sparse nel parco e chiacchierare sotto la luce delle migliaia di lampadine appese tra gli alberi o passeggiare lungo il boardwalk.

Ovviamente non mancano ristoranti e bar. Infatti è proprio qui che alcuni degli chef più famosi della città hanno deciso di offrire le proprie prelibatezze, dai tacos alla pizza, fino ai tradizionali hot dog. Come gli eventi, anche i ristoranti cambiano di anno in anno, ma tra questi gli evergreen sono ad esempio Harborside Pizza, Federal Donuts (per donuts e panini con pollo fritto) e  SS Franklin Fountain (gelato).

Essendo aperto solo d’estate e fino ad inizio autunno, vi consiglio di venire a mangiare qui la sera per godere al meglio dello spettacolo di luci e per evitare di soffrire troppo il caldo. Le birre locali ghiacciate vi aiuteranno sicuramente.

Orari: da maggio ad ottobre
Indirizzo: Spruce Street & S. Columbus Boulevard
Prezzi: variano in base allo stand

Il cheesesteak più buono

Dove dormire a PhiladelphiaOltre al cheesesteak di Carmen’s, questi sono due posti imperdibili per mangiare i migliori cheesesteak della città:

  • Pat’s King of Steaks
    Pat e Harry Olivieri sono i fautori del famoso cheesesteak e fondatori di questo ristorante aperto negli anni ’30.
    Si trova al 1237 di E Passyunk Ave.
  • Geno Steaks
    Proprio di fronte al Pat’s King of Steaks c’è il rivale Geno Steaks, aperto nel 1966. Oggi è gestito dal figlio di Geno, Joey Vento.
    È situato al 1219 di S 9th St.

 

 


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Giorgio Nardini

Travel blogger, social media specialist, sognatore e amante degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.