Echo Park: visita a uno dei quartieri hipster di Los Angeles

Dicembre 19, 2019 /
echo-park-los-angeles

C’è il turista che va alla ricerca dell’attrazione imperdibile: avete presente quando si dice che non si può visitare San Francisco senza vedere il Golden Gate o che non si può visitare New York senza scorgere quantomeno da lontano la Statua della Libertà? Bene, se sono solo queste le tipologie di attrazioni che vi interessano allora, quando sfrecciate su Sunset Boulevard, potete evitare di fermarvi a Echo Park. Ma se, oltre ai cosiddetti must see, siete incuriositi anche da un altro tipo di turismo, quello che vi porta a vedere da vicino lo stile di vita e la quotidianità di un popolo o di un luogo diverso, allora Echo Park inizia a diventare una possibilità interessante…

Echo Park è un quartiere di Los Angeles che, grazie a una grande riqualificazione urbana, ha attirato l’interesse di molti e ad oggi si presenta come un’area molto creativa, ricca di hipsters, murales, gallerie d’arte, librerie indipendenti, caffetterie, negozi di vinili, ristoranti biologici e negozi di abbigliamento vintage.

Ma non solo: il quartiere può vantare alcuni piacevoli parchi pubblici, un’area storica ricca di residenze vittoriane e il Dodger Stadium, uno degli stadi simbolo del baseball. Se questa introduzione è bastata a incuriosirvi vediamo allora di conoscere meglio Echo Park…

Dove si trova e come arrivare

Echo Park è il primo dei tanti quartieri di LA attraversati da Sunset Boulevard, una delle più importanti arterie cittadine di Los Angeles. Si trova a nord di Downtown e confina con Chinatown, Silver Lake e Westlake. La zona è servita lungo Sunset Boulevard dalla linea 2 dell’autobus tuttavia, come spesso vi diciamo, spostarsi a Los Angeles con i mezzi pubblici è sempre piuttosto scomodo. Il modo migliore, non solo per arrivare a Echo Park ma anche per visitarlo, è quello di avere una macchina a noleggio. Queste 2 guide che abbiamo scritto sull’argomento vi potrebbero essere utili:

Cosa vedere

Ecco una cartina interattiva per visualizzare la posizione delle attrazioni. Di seguito un focus sui principali luoghi di interesse.

Parchi e viste panoramiche

  • Echo Park Lake: questo bel parco, ristrutturato e riportato a nuova vita di recente, è un po’ il simbolo della rinascita del quartiere stesso. Qui si viene a fare piacevoli passeggiate intorno al lago, a porgere omaggio alla “Regina di Los Angeles”, una statua Art Decò conosciuta anche come “Lady of the Lake”, oppure ad affittare i particolari pedalò a forma di cigno, godendosi così la bella vista sui grattacieli di Downtown Los Angeles in totale relax e serenità.
  • Elysian Park: su una collina sul versante Est del quartiere si trova il secondo parco pubblico di Los Angeles per dimensioni (600 acri), conosciuto soprattutto per essere la casa del Dodger Stadium. Offre delle belle viste panoramiche sullo skyline di LA e sullo stesso stadio dei Dodgers, e ha il vantaggio di non essere affollato come il suo principale concorrente, il vicino Griffith Park. Fra i punti panoramici più popolari c’è Angels Point, dove si trova la “secret swing”, che offre la non comune opportunità di godersi la vista dondolandosi su un’altalena appesa a un’albero. Se siete curiosi inserite “Swing on top of Elysian Park” sul navigatore per arrivare all’attacco del breve sentiero.
  • Baxter Street Stairs: come avrete capito Echo Park è un quartiere che offre diversi punti panoramici e anche questo è da prendere in considerazione. Raggiungete 1501 Baxter Street e cercate una scalinata, salite i 231 scalini per raggiungere Park Drive e ammirare il profilo dei grattacieli di Downtown, una vista particolarmente suggestiva al tramonto. Se volete rendervela più facile, raggiungete Park Drive e parcheggiate nei dintorni del civico 2101.

Dodger Stadium

dodger-stadiumLo stadio della squadra di baseball di Los Angeles fu inaugurato nel 1962 (il terzo stadio di baseball più antico in attività) con un investimento di oltre 23 milioni di dollari. Potete cogliere l’opportunità per vedere una partita dei Dodgers dal vivo, oppure fare il ”tour dietro le quinte”, una visita guidata di 80-90 minuti che vi condurrà sul campo, alla sala trofei, nella sala stampa e in altre zone normalmente non accessibili al pubblico.

Biglietti per i Dodgers

Case vittoriane di Angelino Heights

angelino-heightsSe avete apprezzato le Painted Ladies di San Francisco vi farà piacere sapere che anche Los Angeles ha le sue bellezze vittoriane. Angelino Heights, inserito nel National Register of Historic Places, è una delle zone più antiche di Los Angeles, e la maggior concentrazione di abitazioni risalenti al secolo XIX è in Carroll Avenue, breve strada di mezzo km utilizzata a più riprese come set per film e serie tv, ad esempio Streghe e il videoclip Thirller di Micheal Jackson (all’1345 trovate la casa attaccata dagli zombie!).

Carroll Avenue è un breve tratto che consiglio di fare a piedi, si rivelerà una piacevole passeggiata da cui potrete scorgere, grazie alla posizione in collina, anche i grattacieli di downtown LA. Se volete saperne di più potete anche fare un tour organizzato a piedi con il Los Angeles Conservancy.

Murales e arte

gabba-galleryEcho Park è un quartiere molto vivace anche dal punto di vista artistico, come dimostrano i murales che ne abbelliscono alcune strade. Il graffito più conosciuto in zona (in copertina di questo articolo) si trova all’incrocio fra Echo Park Avenue e Sunset Boulevard, ma potrete trovarne anche altri girellando un po’ per i dintorni.

Se siete appassionati al genere potete fare un salto alla galleria d’arte Gabba Gallery dove, oltre a vedere le opere in esposizione, potete osservare numerosi graffiti sull’edifico e nei vicoli circostanti. La galleria è particolarmente attiva nella promozione di questa forma d’arte, tanto che l’impresario Jason Ostro ha avviato un progetto (Gabba Alley Project) finalizzato alla diffusione di murales in città.

Gallerie, negozi improbabili, librerie indipendenti e shopping vintage

Echo Park è il posto giusto per andare in cerca di qualche chicca particolare e fuori dagli schemi e se arrivate nel quartiere dal centro, passando quindi dal murales già descritto poco sopra, le incontrerete quasi tutte su Sunset Boulevard in quest’ordine:

Stories Books & Café, conosciuto semplicemente come Stories (1716 Sunset Blvd) è la risposta di Echo Park a chi sostiene che le librerie più autentiche e indipendenti stiano morendo. Qui convergono scrittori, lettori e artisti per leggere, comprare libri, assistere ad eventi letterari, esibizioni musicali e anche spettacoli comici. Tutto questo sorseggiando un po’ di caffè equo e solidale, cibo fresco e rigorosamente locale.

Chi ama andare in cerca di negozi stravaganti e fuori dell’ordinario non può perdersi l’Echo Park Time Travel Mart (1714 Sunset Blv), un minimarket che vi fornirà tutto il necessario per viaggiare nel tempo. Qualche esempio di prodotti che potrete trovare qui? Repellente per barbari, uova di dinosauro fresche, carne di mammut, latte robot e ciambelle belle fresche del… 1985! Il negozio è gestito da 826LA, un ente no profit che aiuta i bambini a sviluppare le loro capacità di scrittura.

Se siete in cerca di una boutique vintage proseguite su Sunset Boulevard per 3 isolati per poi girare a destra su Alvarado Street per trovare Lemon Frog Shop (1202 N Alvarado Street), un bizzarro negozio di vestiti d’epoca con colori e fantasie sgargianti, che spaziano dagli anni ’50 ai ’90, e con molti capi a prezzi stracciati.

A metà fra una galleria d’arte con live performance e un negozio che vende videogiochi e vinili vintage, I Am 8 bit (2147 Sunset Blvd.) è uno di quei posti davvero difficili da catalogare per volere degli stessi proprietari, che si definiscono come società di produzione creativa che rifiuta di essere classificata, impegnata nella realizzazione di esperienze uniche e memorabili.

Per la serie “negozi d’abbigliamento particolari” a 2 passi alla galleria appena citata trovate Local Boogeyman’s House of Horror (2151 Sunset Blvd.), un negozio di abbigliamento interamente dedicato all’Uomo Nero (che viene chiamato Boogeyman negli Stati Uniti), adatto agli amanti delle atmosfere dark o a chi è curioso di vedere un negozio diverso dal solito.

Gli amanti della musica saranno però più attratti da Cosmic Vinyl (2149 Sunset Blvd), negozio interamente dedicato ai vinili che si trova in mezzo ai 2 già citati e che ospita anche concerti di band locali all’interno. Una manna per i nostalgici o per chi è alla ricerca di dischi rari.

Dove mangiare

Come avrete intuito Echo Park è un quartiere che cerca di distinguersi e lo fa anche nel campo della ristorazione. Se vi aspettate le solite catene e i classici diner americani dovrete ricredervi: Echo Park è zona di caffetterie, ristoranti con prodotti a km 0, ricercatezza, sfiziosità e una certa attenzione a cucine alternative, a cominciare da quelle vegetariane e vegane. Del resto, negli States, la California è da anni all’avanguardia nell’ambito della cucina biologica, e questa è una buona zona per testarne gli sviluppi!

  • Cookbook (1549 Echo Park Ave): più che un ristorante si tratta in realtà di una vera e propria bottega di ortofrutta dove potrete trovare anche carne, formaggio, latte, uova e prodotti freschi, il tutto secondo i dettami del prodotto locale coltivato in modo responsabile. Servono anche piatti appena preparati quindi può essere un’idea da percorrere se siete in cerca di un veloce spuntino pomeridiano.
  • Valerie Echo Park (1665 Echo Park Ave): una bakery adatta a chi è in cerca di un dolce gustoso ma anche di uno spuntino salato, ad esempio crostoni, panini, zuppe, insalate e omelette. La proprietaria, che ha già ben 3 negozi in città, è Valerie Gordon, rinomata pasticciera giunta alla notorietà grazie alle sue confections, confezioni di dolci prelibati che spopolano ben oltre i confini del quartiere.
  • Ostrich Farm (1525 Sunset Blvd): ristorante consigliato per una buona cena in un posto intimo e dal design minimale. Gestito da Jaime Turrey e Brooke Fruchtman (marito e moglie), la maggior parte dei clienti sono locali, come i prodotti serviti e cucinati (alcuni provengono dal giardino del ristorante). Particolarmente ricercata la carta dei vini, con bottiglie californiane, francesi e italiane e buona scelta anche di birre artigianali. Oltre alla cena si può venire qui di mattina per un brunch o in serata per la cocktail hour.

Cosa fare la sera

echoplexFra Sunset Boulevard e Glendale Boulevard si trovano i 2 locali più importanti della zona, grandi protagonisti della scena musicale di Los Angeles. The Echo e l’Echoplex hanno visto avvicendarsi lungo la loro storia band del calibro di Green Day, Nine Inch Nails e Rolling Stones, mentre le ambite serate gratuite del lunedì hanno contribuito a lanciare molti gruppi emergenti. Purtroppo, almeno per ora, dal sito ufficiale non è possibile acquistare biglietti online dall’Europa quindi, se volete vedere un concerto, dovrete comprare il biglietto direttamente sul posto.

Dove dormire

Non sono moltissime le strutture disponibili a Echo Park, se non quelle nei pressi del Dodger Stadium. In linea generale, se siete a Los Angeles per visitare le principali attrazioni della città, vi consiglio di scegliere una delle aree suggerite nella mia guida su dove dormire a Los Angeles (Downtown è quella più vicina, ma anche le altre suggerite vanno bene visto che vi dovrete spostare in macchina). Se invece avete esigenze particolari che vi portano a dover dormire nel quartiere, consultate questa lista di strutture su Booking.

I nostri consigli su dove dormire a Los Angeles


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES