Joshua Tree National Park: come visitare il parco della California?

Settembre 18, 2020 /
joshua-tree-national-park

Fra i tanti e meravigliosi parchi americani, il desertico Joshua Tree può rivendicare un fascino unico, a tratti surreale, con i suoi alberi somiglianti a cactus dalle forme contorte e grottesche (Yucca) e gli ammassi rocciosi che si adagiano sul terreno quasi come pietre tombali.

All’alba il paesaggio, inondato da una tremula luce rossa, diventa quasi spettrale e di notte potrete godervi un firmamento ammantato di stelle che ricorderete probabilmente per tutta la vita. Nel Joshua Tree National Park avrete dunque l’impressione di essere ai confini del mondo e talvolta in un altro pianeta; vediamo allora qualche indicazione su come visitarlo e su come godersi uno dei più affascinanti parchi della California.

Il parco si situa proprio nel punto in cui si incontrano 2 deserti, il Colorado Desert e il Mojave Desert, e il nome gli fu dato da un gruppo di mormoni che nel 1850 intravidero nei rami contorti degli Yucca le braccia di Giosuè che indicavamo la terra promessa. L’intera area copre circa 3200 km quadrati e si presta particolarmente a chi ama le escursioni, l’osservazione di flora e fauna e la rampicata su roccia.

Nei più classici tour on the road della California, il parco viene spesso visitato in giornata come tappa di passaggio ed esplorato prevalentemente in macchina, compiendo un bell’itinerario panoramico, la modalità di visita su cui ci concentreremo anche in questo articolo.

Joshua Tree in auto

Joshua Tree National Park Cosa VedereAlmeno che non siate patiti escursionisti o impavidi arrampicatori, l’idea di esplorare il parco a bordo della vostra macchina a noleggio, fermandovi in alcuni punti panoramici per ammirare il paesaggio, è tutt’altro che da scartare.

  • innanzitutto si tratta di un’esperienza bellissima, che vi permetterà di inoltrarvi su 4 ruote fra le suggestive piante di Yucca e gli ammassi rocciosi che caratterizzano il parco
  • a differenza di una modalità di visita più avventurosa, che richiede qualche accorgimento preliminare, visitare Joshua Tree in auto è un’operazione piuttosto semplice, vi basterà entrare, seguire la strada (nella maggior parte dei casi asfaltata e in ottime condizioni), e dare un’occhiata alla cartina di tanto in tanto (ritiratela al centro visitatori)
  • in 3/4 ore potrete percorrere le strade principali del parco e farvi un’idea dell’area

Anche se visiterete il parco in auto, se vorrete godervi davvero alcune delle sue meraviglie dovrete comunque fare qualche piccola escursione, niente di impegnativo, si tratta per lo più di brevi passeggiate che vi condurranno dal parcheggio alla meta (nella descrizione sotto trovate anche il dettaglio delle distanze). Ovviamente il parco permette anche di fare escursioni più impegnative, permettendovi così di godere di alcuni luoghi splendidi non accessibili in auto, in questo articolo però ci limiteremo a coprire le attrazioni più facili da raggiungere.

Avvertenze importanti:

In entrambi i casi sarà comunque bene premunirsi facendo attenzione a 2 aspetti:

Avete sufficienti scorte d’acqua?

Joshua Tree National Park Cosa Vedere Ricordatevi che siete nel deserto della California, quindi, se visitate il parco in estate portatevi dietro una scorta d’acqua considerevole (la guida ufficiale consiglia di bere 4 litri al giorno durante la calura estiva). I luoghi dove comprare acqua non sono poi così tanti, eccoli:

  • Oasis Visitor Center in Twentynine Palms
  • West Entrance station
  • Black Rock Campground
  • Cottonwood Campground
  • Indian Cove Ranger Station

Ci sono animali pericolosi? Eccome!

Non voglio spaventarvi però prima di entrare nel parco dovete essere consapevoli dei suoi eventuali pericoli. Al Joshua Tree vivono alcuni animali velenosi, fra cui serpenti a sonagli, scorpioni e ragni vedova nera. Durante le escursioni controllatevi sempre intorno prima di fare un passo e prestate la massima attenzione anche alle api, che possono attaccare e pungervi se percepiscono una minaccia per il loro alveare.

In fase di pianificazione vi consiglio di dare un’occhiata ai consigli sulla sicurezza del sito ufficiale del parco.

Cosa vedere al Joshua Tree National Park: itinerario in auto

Ecco una lista delle cose da vedere (punti panoramici e non solo) lungo il tragitto, indicate anche di seguito nella cartina interattiva:

Keys View

keys-view
Vista da Keys View

Si tratta di una delle destinazioni più popolari del parco, un belvedere arroccato sulla cresta delle alture di San Bernardino, con una vista panoramica su tutta la Valle di Coachella, e da cui si può ammirare la brillante superficie del Salton Sea, le montagne di Santa Rosa e la cima della Montagna San Gorgonio, solitamente coperta dalla neve. Arrivare alla cima è semplice, sono pochi passi dal parcheggio.

Coordinate da inserire nel navigatore: 33.927151, -116.187438 (33° 55′ 37.74″N 116° 11′ 14.77″W).

Da qui parte il percorso panoramico Geology Tour Road, che attraversa le formazioni rocciose più affascinanti del Joshua Tree, fino al Cholla Cactus Garden, una bellissima e sorprendente distesa di cactus di ogni tipo e varietà; occorre però fare attenzione perché, anche semplicemente sfiorandole, vi potrebbero conficcare una spina.

Skull Rock

Joshua Tree National Park Cosa VedereUna suggestiva roccia a forma di teschio a cui ogni buon turista viene a rendere omaggio. Vederla è molto semplice, visto che si trova proprio a ridosso sulla strada, scendete, fate 2 passi per vederla da vicino e, se avete voglia di fare una breve passeggiata, potete fare lo Skull Rock Nature Trail, un percorso a cerchio di 1,7 miglia affrontabile da chiunque e aperto da ottobre ad aprile. Sullo stesso lato della strada, a breve distanza, trovate la distesa di rocce del Jumbo Rocks Campground.

Coordinate da inserire nel navigatore: 33.997922,-116.059891.

Hidden Valley

Joshua Tree National Park Cosa Vedere Hidden ValleyLa naturalista Peggy Larson chiamò questo luogo il mosaico dei mondi in miniatura, espressione che troverete citata anche all’inizio del breve sentiero. Per capire che cosa la signora Larson intendesse dovete fare l’intera escursione (lunga meno di 2,5 km).

Il sentiero vi condurrà lungo uno stretto passaggio delimitato ai lati da 2 giganteschi muri di roccia fino al dischiudersi di una valle aperta circondata da stupefacenti formazioni rocciose. Vi sembrerà di trovarvi di fronte a un grande deserto e le colline circostanti vi appariranno come grandi montagne. Ecco spiegato il mosaico dei mondi in miniatura della valle nascosta (Hidden Valley).

L’attacco del sentiero si trova a circa 15 minuti di macchina dal Centro Visitatori dell’Entrata Ovest. Proseguendo lungo Park Road vi basterà entrare nel grande parcheggio ben indicato di Hidden Valley, che funge anche da luogo di ristoro con vari tavoli da picnic. Se doveste mancare il cartello non preoccupatevi, ad avvertirvi ci penserà il grande ammasso roccioso chiamato Intersection Rock.

Coordinate da inserire nel navigatore: 34.012743, -116.168729.

Cholla Cactus Garden

Joshua Tree National Park Cosa VedereSe volete ammirare da vicino questa sorprendente distesa di singolari cactus e non volete fare il già citato itinerario dal Keys View, potete anche arrivarci direttamente: si tratta della principale attrazione che troverete lungo la Pinto Basin Road in direzione Cottonwood Springs. Da Park Boulevard prendere Pinto Basin Road e percorretela per circa 12 miglia. Il Cholla Cactus Garden si trova sulla strada. Facendo molta attenzione alle spine delle piante (come già detto) potete percorrere il sentiero, che è lungo poco più di 400 metri.

Coordinate da inserire nel navigatore: 33.925302, -115.928777 (33° 55′ 31.08″N 115° 55′ 43.59″W).

Arch Rock

Joshua Tree National Park Cosa VedereNon sarà famoso come quello di Arches National Park, ma anche Joshua Tree ha il suo Arch Rock, una conformazione rocciosa dai lineamenti ben più strani sui cui è d’obbligo arrampicarsi per la foto di rito. Per arrivarci dovrete prendere la Pinto Basin Road e parcheggiare a White Tank Campground (ben indicato sulla strada). Da lì vi basterà camminare per qualche minuto per arrivare alla bizzarra roccia.

Coordinate da inserire nel navigatore: 33.985241, -116.016487 (33° 59′ 06.86″N 116° 00′ 59.35″W).

Barker Dam Trail

Joshua Tree National Park Cosa VedereLungo la Barker Dam Road fermatevi all’omonimo parcheggio. Ci sono due sentieri ben segnalati, assicuratevi di prendere quello verso Barker Dam (direzione nord-ovest), l’altro vi porterà verso Wall Street Mill, sito di conservazione di un vecchio mulino abbandonato (e non solo, se vi rimane tempo fateci un salto!).

Cumuli alti di massi vi circonderanno per lasciare poi inaspettatamente spazio a un piccolo lago blu. Il contrasto con il paesaggio circostante è sicuramente suggestivo, ma durante la stagione secca potreste trovarlo prosciugato.

Coordinate da inserire nel GPS: 34.024896, -116.142061 (34° 01′ 51.09″N 116° 08′ 47.02″W).

Le oasi del Joshua Tree National Park

Joshua Tree National Park Cosa VedereCome ogni buon deserto, per quanto particolare, il parco può vantare le sue oasi. Ne citiamo qui 2:

  • Fortynine Palms Oasis: un’oasi raggiungibile con un sentiero di 3 miglia nel lato nord del parco
  • Lost Palms Oasis: un’oasi incastonata fra le montagne nell’area sud est del parco raggiungibile con un’escursione di oltre 7 miglia

Nelle vicinanze…

Joshua Tree è ubicato in un’area della California che offre numerosi punti d’interesse, vi indico qui 3 cose da vedere nei dintorni:

Palm Springs

Joshua Tree National Park Cosa VedereLa città più affascinante da visitare nei pressi del parco (a 3/4 d’ora di distanza in auto), nonché il luogo dove vi consiglio di cercare un alloggio (e a questa pagina ne trovate molti in offerta).

Ne abbiamo parlato abbondantemente nel nostro approfondimento dedicato a Palm Springs.

PioneerTown

Joshua Tree National Park Cosa VedereNel lontano 1946 un gruppo di investitori di Hollywood fondò l’improbabile cittadina di PioneerTown, nell’intento di ricreare un set cinematografico in stile vecchio West.

Nonostante l’incendio del 2006 numerosi edifici di questo bizzarro esperimento rimangono conservati e contribuiscono a formare un paesaggio caratteristico, che si sposa molto bene con le alture di roccia sullo sfondo.

Faglia di San Andrea

Se volete vedere almeno una parte dell’immensa crosta terrestre che secondo i più catastrofici devasterà un giorno l’intera California date un’occhiata al nostro articolo su come visitare la Faglia di Sant’Andrea.

Desert Christ Park

Joshua Tree National Park Cosa VedereQuesta più che una vera e propria attrazione sarebbe più corretto classificarla come una di quelle curiosità un po’ kitsch che molto spesso si possono trovare lungo un on the road in America.

In questo caso si tratta di un luogo che non solo attira i curiosi ma anche molti pellegrini perché lo possiamo definire un vero e proprio parco a tema cristiano. È qui infatti che il reverendo Eddie Garver negli anni ’50 iniziò a raccogliere statue a tema cristologico. Oggi ce ne sono più di 50 sparse lungo tutto il perimetro del parco.

Dove cercare un alloggio in zona Joshua Tree?

Joshua Tree National Park dove dormireAll’interno del parco non esistono alberghi, potrete al massimo campeggiare, in caso leggete attentamente le restrizioni del parco in merito. Se cercate invece una sistemazione tradizionale avete 2 possibilità:

  1. cercare alloggio nella cittadina di Palm Springs (45 minuti di distanza), cosa che vi consiglio perché vale la pena visitarla. In caso date un’occhiata a questi 2 link:
    • il nostro approfondimento su Palm Springs, con consigli anche sulla ricerca di un alloggio
    • questo link per la ricerca di alberghi economici nella cittadina
  2. trovare un alloggio nei dintorni, appena fuori dal parco. In caso vi consiglio di cercare alla pagina segnalata sotto:
    • pagina per cercare alloggi nell’area limitrofa di Joshua Tree National Park

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c'era molto altro da scoprire... e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

19 commenti su “Joshua Tree National Park: come visitare il parco della California?”

    • Ciao Serena. Il Joshua Tree anche d'inverno dovrebbe essere facilmente visitabile. Ti invito comunque a controllare la pagina ufficiale del parco per eventuali aggiornamenti sullo stato delle strade e degli accessi. Per quanto riguarda la bellezza personalmente mi è sembrato interessante da visitare anche per la sua peculiarità rispetto agli altri parchi americani.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  1. Buongiorno, complimenti per il blog... mi sta aiutando molto nell'organizzazione del viaggio ;-). Domanda... ho letto sul sito ufficiale del joshua tree che è necessario usare un fuoristrada per entrare nel parco. Noi pensavamo di farlo con l'auto noleggiata che non credo sia 4x4. Si può fare lo stesso? L'idea sarebbe quella di partire la mattina da SCOTTSDALE, visitare il joshua tree per arrivare in serata a PALM SPRINGS.
    Se non ho capito male potremmo iniziare la visita dall'ingresso sud vicino a Cottonwood Springs e terminarla all'ingresso OVEST sulla Highway 62, ma non ho capito se si riesce a fare tutto il giro con l'auto. Si può fare? Grazie 1000!!!

    Rispondi
  2. Buongiorno e complimenti per il blog, molto utile! Mi chiamo Stefania e sto organizzando un viaggio on the road con mio marito per la seconda metà di agosto, due settimane di tempo. La nostra idea è quella di fare un on the road non massacrante, quindi vedere il giusto numero di cose senza tragitti eccessivamente lunghi. Vorrei descriverti il viaggio che avrei pianificato così da potermi dare il tuo parere e indicarmi in caso qualche modifica da apportare (qualcosa a cui non vale la pena rinunciare o viceversa o spostamenti più o meno idonei). Arrivo a Los Angeles il 13 agosto, 13-15 agosto: los angeles. 15 agosto: partenza per Death Valley (questo sarà il più lungo di tutti i tratti), visita nei punti più di interesse e pernottamento in serata a Parhump. 16 mattina direzione Las Vegas in cui ci fermeremo due giorni fino al 18. Il 18 partiamo alla volta di Page (vediamo se fermarci allo ZION Park?), pernottiamo e il 19 abbiamo la visita prenotata all'Antelope Canyon, dopodichè Horseshoe bend e Lake Powell (sempre il 19). Il 20 ci dirigiamo al Gran Canyon, visita e successivamente ci dirigiamo a Kingman, in cui pernottiamo. Il 21 mattina ripartiamo in direzione Palm Springs, prima però vorrei fare una tappa alla Ghost Town di Oatman. Il 21 pomeriggio arriviamo a Palm Spring, pernottiamo, l'indomani visita al Joshua Tree Park. Ripartiamo (forse tappa agli Indian Canyons?) alla volta di Oceanside, relax due giorni e visita di San Diego. Dopo di che ultimi due giorni ci spostiamo a Goleta, visita Santa Barbara e relax da quelle parti. Mi dai un tuo parere? Grazie mille!

    Rispondi
    • Ciao Stefania, in linea generale va abbastanza bene come itinerario. Lo spostamento da LA a Death Valley è lunga e la visita sarà stancante perché arriverete a metà giornata in pieno agosto (caldo infernale), sarebbe stato meglio arrivarci presto al mattino pernottando nei pressi del parco, ma capisco che non è facile organizzarsi nel vostro caso. Avrei rinunciato a un giorno a Las Vegas per incastrare un po' meglio questa tappa, magari visitando il giorno 15 i Trona Pinnacles nella zona di Ridgecrest (anche se proprio lì è avvenuto il terremoto recentemente) oppure Calico / Barstow per trovare poi alloggio alle porte della Death Valley (se non dentro) e visitarla al mattino presto il giorno dopo.
      Anche la tappa LV- Page non è comune essendo lunghetta, però puoi fare la panoramica UT-9 (non mi addentrerei a Zion, è un parco che richiede tempo) e visitare qualche piccolo parco nei pressi di Kanab prima di arrivare a Page in serata.
      Per il resto l'itinerario è abbastanza ok, per quanto la tappa Page-Grand Canyon-Kingman rischi di obbligarti a vedere il parco un po' di fretta.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
      • Ciao Bernardo, intanto grazie infinite per la risposta e per i consigli! Ho subito seguito il tuo consiglio e faremo tappa a Colico Ghost Town così da spezzare il viaggio per Parhump e l'indomani vedere al mattino la Death Valley per poi dormire su Las Vegas, decisamente meglio. Las Vegas di fattò sarà una giornata di visita perchè poi l'indomani (18) partiremo molto presto per PAGE (con qualche tappa). Un saluto e ancora grazie

        Rispondi
  3. Buongiorno, prima di tutto: complimenti per il vostro sito, informazioni esaustive e molto chiare! Vi chiedo un consiglio, se possibile: sto organizzando un viaggio on the road nell'ovest, tra giugno e luglio, con mio marito e due figli adolescenti. Ho prenotato voli e hotel tramite un'agenzia viaggi, che ha purtroppo commesso un errore strategico in una delle ultime tappe (non rimediabile se non pagando fior di penali e spese per modifica pratica...): da Kingman, le tappe successive saranno prima San Diego e poi Palm Springs (una notte in ciascuna destinazione), ma, nell'ottica di visitare il Joshua Tree Park, sarebbe stato decisamente meglio il contrario! Secondo voi, potrebbe essere comunque percorribile l'idea di visitare il parco (almeno una parte) nel giorno in cui ci trasferiremo da Kingman a San Diego, oppure sarebbe tutto troppo "tirato"? Tenete presente che, da Palm Springs, andremo a Los Angeles per tre notti prima di rientrare in Italia (e dovremo essere a LA alle 18 per lasciare l'auto): il mio dubbio è che, visitando il Joshua da Palm Springs (che sarebbe la cosa più logica!), non riusciremo a vedere proprio nulla di questa cittadina. Spero di essere stata chiara...grazie per i vostri consigli!

    Rispondi
    • Ciao Milena, hai proprio ragione: si tratta di un errore piuttosto marchiano da parte dell'agenzia. La tappa Kingman-Joshua Tree-San Diego a mio parere è troppo faticosa: senza contare eventuali deviazioni all'interno del parco sono oltre 7 ore di macchina: un massacro! Decisamente meglio andare da San Diego a Joshua Tree (la strada è relativamente poca) partendo presto al mattino, in modo da arrivare a Palm Springs al più tardi a metà pomeriggio, dedicando quindi qualche ora alla città e, perché no, anche il mattino dopo prima di andare a Los Angeles.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
      • Ciao Bernardo, grazie! Hai confermato i miei timori (e comunque, sarà una tappa lunghissima...). Visitare il Joshua Tree Park partendo da San Diego, in effetti potrebbe essere una buona alternativa. In ogni caso, temo che qualcosa dovrò sacrificare...Ne approfitto per farti un'altra domanda sulla Death Valley, se possibile: è agevole percorrere la strada fino a Dante's View, oppure è troppo impervia (un conto è tracciare le rotte su Google Maps, altro conto è percorrerle...)? E se è fattibile, potrebbe essere una buona idea uscire dalla Death Valley proprio partendo da Dante's View, anziché tornando al Visitor Center, per poi proseguire in direzione Las Vegas? Grazie ancora per la vostra cortesia e per i preziosi suggerimenti!

        Rispondi
  4. Ciao Lorenzo,
    volevo sapere se fosse possibile fare la visita del joshua tree in auto (secondo il giro da te indicato nell'articolo) in un giorno.
    Secondo te è fattibile?
    Considerato che avremo al seguito un nano di 6 mesi, non possiamo fare escursioni a causa delle temperature che so essere proibitive in agosto (fine agosto).
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Flo, in un giorno l'itinerario descritto è assolutamente fattibile. Certo, in agosto con un bimbo di 6 mesi non potrai fare molti stop o trail, però l'itinerario in auto rimane fattibile.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
  5. Caro Lorenzo, premetto che è il secondo viaggio che sto organizzando negli States utilizzando praticamente solo questo sito come guida. Complimenti davvero a te e ai tuoi colleghi.
    Sarò in California/Arizona/Utah tra aprile e maggio e leggo con un po' di preoccupazione le notizie della chiusura dei parchi dovuta al government shutdown.
    Cosa c'è di vero?
    C'è la possibilità che parchi come Joshua Tree restino effettivamente chiusi?

    Grazie mille,

    Carlo

    Rispondi
    • Ciao Carlo, c'è molto di vero. Molti parchi nazionali e monumenti nazionali risentono degli effetti dello shutdown. Alcuni chiudono, altri restano aperti ma senza personale, altri hanno servizi limitati o annullano gli eventi. Sul sito ufficiale di ogni singolo parco, proprio sulla homepage, si trovano informazioni dettagliate. Ecco cosa si legge, ad esempio, sul sito del Joshua Tree:

      During the shutdown of the federal government due to a lapse of appropriations, some areas of Joshua Tree National Park will remain accessible but all park events are cancelled.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi
      • Grazie mille, a me per lo più interessa che i vari spot siano accessibili, anche se non ci sono i Rangers...guarderò sui vari siti dei diversi NP a ridosso della partenza!
        Grazie ancora
        Carlo

        Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.