Valley of the Gods, la sorella minore della Monument Valley

Settembre 29, 2020 /
valley of the gods

Lo sapevate che esiste una sorella minore della Monument Valley che si chiama Valley of the Gods? Voi direte: “va bene, ammesso che esista, chissà in che angolo sperduto d’America si troverà questa fantomatica Valle degli Dei”! E se vi dicessi che si trova a non più di mezz’ora di macchina dalla Monument Valley?  Oltre a ciò, se aggiungessi che visitarla è completamente gratuito e che l’escursione è priva delle limitazioni imposte dagli indiani Navajo che gestiscono la Monument? Lo so, lo so, la descrizione si fa intrigante, specialmente se si tiene conto che i vantaggi di una visita a Valley of Gods finora elencati non sono gli unici.

In questo articolo vogliamo raccontarvi tutto su Valley of  the Gods, autentica perla nascosta dello Utah: come raggiungerla, cosa vedere, che tipo di limitazioni impone la visita e con quali altri punti di interesse è possibile combinare il tour in macchina.

Come raggiungere Valley of the Gods

valle degli dei

Per visitare la Valley of the Gods è necessario raggiungere la spettacolare Valley of the Gods Road, una strada sterrata in buone condizioni che richiede preferibilmente un 4×4, ma che può essere anche percorsa con mezzi di categoria inferiore se il terreno è in buone condizioni. Ecco le indicazioni per arrivarci:

  • molto probabilmente, deciderete di raggiungere la Valley of the Gods durante uno dei classici tour della West Coast, dopo la tappa Monument Valley. Il punto di riferimento per chi viene da Page o dal Grand Canyon è Kayenta, a sud-ovest della Valley of the Gods: da qui, imboccate la US-163 e percorretela per 81 km, lasciandovi alle spalle la deviazione per la Monument Valley. Lo svincolo per la Valley of the Gods si trova qui, 12 km dopo la minuscola località di Mexican Hat, famosa per ospitare, nei pressi, una roccia a forma di sombrero.
  • se invece provenite da nord-est, magari avendo compiuto un tour dei parchi Utah nella zona di Moab, troverete la Valley of Gods 27 km dopo la cittadina di Bluff: percorrete un breve tratto di strada sulla US-191, al primo bivio continuate a dritto sulla solita US-163 (capirete di essere sulla strada giusta se vedrete i cartelli per Mexican Hat). A 19 km dal bivio, prendete la strada sterrata sulla destra che dicevo sopra. Da qui comincia la vostra avventura on the road nel cuore della Valley of the Gods.

Come visitare Valley of the Gods

valley of the gods monument

La Valley of the Gods Road è una strada sterrata lunga 27 km che si snoda nel cuore di un territorio desertico dove sono ben visibili formazioni rocciose del tutto simili a quelle –  ben più note –  che si trovano alla Monument Valley: mesas, pinnacoli, monoliti e rocce modellate dall’azione dell’acqua e degli eventi atmosferici nel corso dei millenni, in un processo geologico iniziato 250 milioni di anni fa.

Lungo questa strada è possibile fermarsi in corrispondenza di vari point of view, che offrono panorami molto suggestivi. Inoltre, diversamente dalla Monument Valley, ci si può inoltrare a piedi nella valle e avvicinarsi alle varie  formazioni rocciose – che sono più o meno lontane dalla strada – sebbene l’area non sia sorvegliata e i sentieri non siano tracciati. Uno dei vantaggi più affascinanti della visita a Valley of the Gods è che la presenza dei turisti è minima rispetto alla vicina Monument Valley, se non proprio ridotta allo zero: qui è possibile scendere dalla macchina, sedersi su una roccia e osservare il panorama nel più assoluto silenzio, interrotto solo da qualche volata di vento: molto difficilmente passeranno altre auto.

Per chi fosse attrezzato per il campeggio, è possibile piantare una tenda nei territori della Valley of the Gods e dormire sotto le stelle: ci penseranno le divinità degli indiani Navajo a vegliare sulla vostra incolumità. Attenzione però: dovrete essere completamente indipendenti in ogni caso, che dormiate nella valle o no! Portatevi acqua e cibo, perché lungo questo tragitto non sono presenti centri visitatori o strutture attrezzate alla ricezione dei turisti.

Le tappe dell’on the road

valley of the gods mappa
Valley of the Gods Mappa dei punti panoramici

Visitare il parco è semplicissimo, vi basterà percorrere la strada principale (Valley of the Gods Road) per incontrare uno dopo l’altro i seguenti punti panoramici, presso i quali potrete fermarvi per scattare qualche foto:

  • Seven Sailors Butte: ad accogliervi in questo surreale museo naturale a cielo aperto, ci penseranno loro, i sette marinai di Valley of the Gods;
  • Setting Hen Butte e Rooster Butte: li vedrete svettare, un po’ bitorzoluti, dopo 4.8 km dall’inizio della strada;
  • Franklin Butte: la vedrete dopo altri 3.2 km, sulla sinistra. Somiglia a una vedetta che sta in guardia, a difesa dell’intera valle;
  • Battleship Rock: rimanendo in argomento militare, la Battleship Rock sembra davvero una maestosa nave da guerra di roccia rossa… La noterete sempre sulla sinistra, a un km da Franklin Butte;
  • Castle Butte: dopo 3 km, incontrerete Castle Butte, e il nome parla da solo… un maniero merlato nel mezzo al deserto!
  • Lady in the Baththub Butte: dulcis in fondo, sul lato destro della strada potrete osservare, in lontananza, la sagoma rocciosa di una donna che fa un bagno nella vasca.

Dopo quest’ultimo butte, per gli ultimi 8 km vedrete un panorama un po’ più noioso, fino alla connessione con la UT-261.

Come continuare il tour?

La Valley of the Gods Road non è ad anello, dunque, quando sarà finita, a meno che non vogliate percorrerla di nuovo, dovrete tornare indietro per un’altra strada: lo farete curvando a sinistra imboccando la UT-261 in direzione sud. Dopo poche miglia tornerete sulla US-163 S e potrete dirigervi verso Kayenta, Monument Valley o, ancor prima, a Goosenecks State Park, un’altra meraviglia naturale della zona davvero da non sottovalutare.

Moki Dugway e Muley Point Overlook: only the brave…

Moki dugway

Se invece avete tempo e ve la sentite, potete integrare il tour della Valley of the Gods percorrendo in auto Moki Dugway, una meravigliosa strada panoramica che però è nota per essere impressionante, se non pericolosa. Fatevi un’idea con questo video. Quando sarete usciti dalla Valley of the Gods Road, svoltate a destra: dopo un paio di km comincerete a scalare con la vostra auto la mesa, tramite una temibile strada sterrata ripida, stretta e senza protezioni (se venite da nord chiaramente la farete in discesa, e forse è anche più impressionante).

Queste caratteristiche del tragitto rendono molto complesso il transito ad auto non attrezzate, specialmente se le condizioni della strada sono compromesse dalla pioggia o dalla neve. Tuttavia, chi è dotato di un 4×4 o comunque di una macchina alta, può percorrerla fino in cima e raggiungere anche Muley Point Overlook, un punto panoramico non lontano, dal quale si gode di un eccezionale panorama sul San Juan River, sulla Glen Canyon National Recreation Area, fino alla Monument Valley e oltre, spalancando la vista ai territori di Arizona e Colorado.

Dove dormire a Valley of the Gods?

valley of the gods

Se prevedete di rimanere in zona, potrete trovare alloggio in una delle località che abbiamo già segnalato nel nostro articolo su dove dormire alla Monument Valley. Se invece state andando verso i parchi dello Utah a nord (Canyonlands, ArchesCapitol Reef…), potete trovare alloggio a Monticello o Moab, a seconda di quanto volete avvicinarvi.

Consigli per l’alloggio a Moab

Lista di alloggi a Monticello

Tour del video

 


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

4 commenti su “Valley of the Gods, la sorella minore della Monument Valley”

  1. Ciao! Innanzitutto grazie per le informazioni! Avendo non troppo tempo a disposizione, consiglieresti la Valley of Gods al posto della Monument? O quest'ultima rimane comunque preferibile?

    Grazie ancora,
    Martina

    Rispondi
  2. Grazie mille delle informazioni.
    Mi sai dire quanto tempo ci vuole per visitarla in auto (normale non 4x4) per esempio dalla US-163 alla US-261?

    Grazie ancora
    Alex

    Rispondi
    • Ciao Alex! Con una macchina "normale" (l'importante è che non sia troppo bassa!) potresti dover andare un po' più lentamente, poi tutto dipende da quanto e come deciderete di visitare la zona. Io ti direi di mettere in conto almeno 1.30 h, poi se ci metti meno è tutto di guadagnato.


      itinerari viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

      Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

50% di Sconto

su tutti i nostri Ebook!

Viaggi-USA Newsletter

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.