HomeParchi NazionaliCapitol Reef National Park: avventura in Utah tra canyon e frutteti
Parchi Nazionali

Capitol Reef National Park: avventura in Utah tra canyon e frutteti

capitol reef national park cosa vedere
Come visitare Capitol Reef?

Non tutti sanno che visitare Capitol Reef potrebbe tradursi in un’esperienza affascinante quanto inaspettata, trattandosi di uno dei parchi naturali dello Utah più ingiustamente sottovalutati e quindi, meno frequentati. Situato nell’area centro-meridionale dello Utah, proprio nel cuore della regione della roccia rossa lungo la splendida UT-24 Scenic Byway, Capitol Reef è il parco nazionale dedicato alle meraviglie naturali del Waterpocket Fold, una barriera geologica monoclinale di circa 100 miglia dai colori intensi e dalle forme più fantasiose: dirupi, cupole, cime vertiginose, canyon, mesas, ponti naturali, archi e quant’altro.

Ma visitare Capitol Reef non è solo avventurarsi in un capolavoro geologico, l’ennesimo nello Utah: un’altra caratteristica peculiare del parco è Fruita, un antico insediamento mormone che, come suggerisce il nome, è disseminato di rigogliosi frutteti dai quali chiunque può cogliere mele, pesche o ciliegie. Ma andiamo a vedere nel dettaglio come visitare Capitol Reef al meglio.

Dove si trova, come arrivare e zone del parco

mappa-capitol-reef
Mappa del Distretto di Fruita. Clicca per ingrandire

Capitol Reef è uno dei cosiddetti Utah Mighty Five, come vengono definiti i 5 parchi nazionali dello Utah e, come già detto, si trova nella regione centro-meridionale dello Stato. La cittadina di riferimento del parco è la piacevole Torrey, che dista pochi minuti di macchina dal Centro Visitatori.

Il nome del parco è dovuto a 2 caratteristiche naturali: il monolite Capitol Dome, che ricordò ai primi esploratori il Campidoglio di Washington, e la immensa barriera geologica (“reef”) del Waterpocket Fold, le cui dimensioni coincidono in sostanza con l’intera estensione del parco.

Lungo la barriera, Capitol Reef National Park si distribuisce nei seguenti 3 distretti:

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

  • L’area di Fruita: la zona più accessibile, dove si trova il Visitor Center e il distretto storico di Fruita.
  • Waterpocket District: l’area remota a sud del parco, che offre vedute spettacolari del Waterpocket Fold.
  • Cathedral Valley: l’area remota a nord del parco, conosciuta per le sue suggestive “cattedrali di roccia”.

In questo articolo approfondiremo soprattutto l’area di Fruita, che già di per sé offre molti elementi di attrattiva, dedicando comunque un paragrafo sintetico alle altre 2 zone più remote, altrettanto affascinanti ma più complicate da raggiungere.

Il parco si trova sulla UT-24, strada panoramica che i lettori di Viaggi-USA conosceranno bene e che consigliamo di prendere a chi, provenendo da Bryce Canyon, si dirige nella zona di Moab, la città di riferimento per visitare Arches e molte altre meraviglie della regione di roccia rossa dello Utah.

Il parco è dunque semplice da raggiungere, trovandosi fra l’altro in una posizione strategica per chi visita queste zone, tuttavia viene spesso trattato come una mera tappa di passaggio, quasi fosse un’attrazione secondaria, ed è un vero peccato, perché il tempo dedicato a un parco come Capitol Reef è tutt’altro che sprecato.

Ingresso, prezzi e orari

capitol reef
Foto iconica della fattoria di Fruita

Sia il parco che la zona campeggio sono visitabili tutto l’anno, con il Visitor Center che apre dalle 8:30 alle 16:30 (con orari più estesi nel periodo che va dalla primavera all’autunno). L’ingresso, come ogni parco nazionale, è a pagamento: il prezzo per ogni macchina è di 20 dollari ed è incluso nella tessera parchi.

Come visitare Capitol Reef?

waterpocket fold
Vista sul Waterpocket Fold

Il parco si presta a molteplici esigenze. Potrete infatti accontentarvi di visitarlo in macchina, godendo di splendidi scorci panoramici dall’auto o dai vari belvedere che si snodano lungo le Scenic Drive. Le strade panoramiche qui infatti non mancano, solo il distretto di Fruita ne ha 2.

Chi invece vuole ammirare le meraviglie geologiche di Capitol Reef da vicino troverà pane per i suoi denti. Nel parco ci sono molti sentieri che meritano di essere presi seriamente in considerazione.

Ovviamente una modalità non esclude l’altra, anzi, come spesso capita, coniugare l’on the road con qualche bella passeggiata è il modo migliore per godersi un parco nazionale. Se avete poco tempo, più avanti nell’articolo vi darò qualche consiglio su come organizzare una visita in poche ore.

Strade panoramiche

capitol reef scenic drive
Scenic Drive

Capitol Reef può essere considerato un paradiso per gli amanti dell’on the road e delle Scenic Byway. Ecco le 2 del distretto di Fruita, con tutti i punti di interesse che troverete lungo il percorso:

Capitol Reef UT-24 Scenic Byway

panorama point
Panorama Point

La UT-24 è una splendida strada panoramica che inizia nella piccola cittadina di Salina per concludersi in zona Green River, attraversando una serie di bellezze naturali fra cui Capitol Reef. Di fatto questa strada è l’unica di grande percorrenza ad attraversare la barriera monoclinale del Waterpocket Fold, permettendo quindi di visitare il parco con facilità. Per maggiori informazioni sulla strada panoramica nella sua interezza potete leggere la nostra guida alla UT-24.

Scavata in questa portentosa barriera monoclinale, la porzione di UT-24 che attraversa Capitol Reef è in sostanza la strada principale del parco, su cui si trovano una serie di punti panoramici, l’area dei frutteti, il centro visitatori e l’attacco di alcuni sentieri.

  • dove si prende: all’ingresso del parco, impossibile sbagliare.
  • lunghezza: la strada per intero è lunga 130 km ma il tratto che attraversa Capitol Reef è lungo 26 km circa.
  • tempi medi di percorrenza: l’intera UT-24 richiede circa 1.30 ore senza soste, il tratto di Capitol Reef può essere attraversato in 20 minuti ma ovviamente ci metterete molto di più, viste le varie attività da compiere nel parco.

Punti di interesse

Lungo la strada incontrerete questi punti di interesse (elencati da ovest a est, venendo da Torrey per intenderci), non tutti sono segnalati, per questo li ho inseriti nella mappa sopra:

  • Twin Rocks: massi che emergono dalla terra come dei grandi funghi rocciosi
  • Chimney Rock: un “caminetto” di roccia che spunta sulla grande muraglia rossa. Nei dintorni trovate anche l’attacco dell’omonimo sentiero (Chimney Rock trail).
  • Mummy Cliff: grande rupe dai colori stratificati, si trova davanti alla svolta per Panorama Point
  • Panorama Point: punto favorevole per ammirare la cresta rocciosa del Waterpocket Fold
  • Goosenecks Overlook: continuando oltre Panorama Point si arriva a un altro splendido belvedere sulle tre anse del Sulphur Creek Canyon. Quello che dovete aspettarvi è un Goosenecks State Park in versione forse ancora più immensa!
  • Sunset Point: dal parcheggio che porta al Goosenecks Overlook un breve sentiero di poco più di 500 metri vi condurrà a un altro belvedere da cui ammirare il Fremont River Gorge e le lontane Henry Mountains.
  • The Castle: riprendendo la strada principale troverete in alto sulla vostra sinistra questa particolare conformazione rocciosa. Potrete apprezzarla nel suo splendore da uno spiazzo sulla destra o anche dal parcheggio del Visitor Center poco più avanti.
  • Capitol Reef Visitor Center: il centro visitatori di riferimento. Oltre al classico materiale informativo qui potrete godervi il film del parco, dove vengono spiegate le sue peculiarità geologiche.
  • Fruita Schoolhouse: la vecchia scuola del paese risale al 1896, anche se è stata ricostruita negli interni secondo l’aspetto che avrebbe dovuto avere negli anni ’30. Ve la ritroverete sulla sinistra circa 1 km dopo il Visitor Center.
  • Petroglyphs: appena fuori dal villaggio troverete un sito che riporta incisioni rupestri di una popolazione ancestrale vissuta qui 2000 anni fa.
  • Hickman Bridge Trailhead: circa 1 km dopo trovate il parcheggio con l’attacco per un altro sentiero molto popolare nel parco, quello che porta al bellissimo arco di roccia Hickman Bridge. Non lontano, sul lato opposto della strada, trovate anche uno dei 2 attacchi per il sentiero di Cohab Canyon (l’altro è nel villaggio storico di Fruita, a pochi passi dalla fattoria).
  • Grand Wash Trailhead: poco più di 4km più avanti noterete un piccolo spiazzo sulla destra dove potrete parcheggiare l’auto e percorrere il Grand Wash, un bel sentiero che si dirama dentro un canyon stretto. I posti auto non sono molti, se non trovate posto potete comunque provare all’altro attacco del sentiero, nei pressi della Capitol Reef Scenic Drive, di cui parlo nel prossimo paragrafo.
  • Behunin Cabin: dimora storica risalente agli anni ’80 dell’Ottocento in cui visse la famiglia Behunin. Credeteci o no ma pare che in questa piccola casa abbiano vissuto in 15!

Capitol Reef Scenic Drive

scenic drive capitol reefLa Scenic Drive, l’altra strada panoramica di Capitol Reef, si imbocca in corrispondenza del Visitor Center che, seppur ben visibile anche dalla UT-24, si trova in realtà in Camp Ground road che, proseguendo, diventa appunto Scenic Drive.

Questa strada comincia a mostrare il meglio di sé dal villaggio storico di Fruita, per poi costeggiare per circa 11 km il versante occidentale del Waterpocket Fold.

Dalla Scenic Drive (tutta asfaltata) si diramano poi 2 strade sterrate secondarie (Grand Wash road e Capitol Gorge road) che portano all’attacco degli omonimi sentieri, ma che, per brevi tratti, regalano anche una bella esperienza di guida (soprattutto nel caso della seconda).

Il panorama che troverete non è troppo dissimile dagli aspri promontori di roccia rossa della UT-24 ma con l’occasione di una vista molto più ravvicinata. Di fatto, per alcuni suoi tratti (quelli sullo sterrato), quest’area del Capitol Reef offre un’opportunità piuttosto rara: quella di guidare all’interno dei tortuosi canyon di roccia della zona, quasi emulando con la propria auto il corso dei fiumi che li hanno scavati nel tempo.

  • dove si prende: al Visitor Center, anche se ufficilamente la Scenic Drive comincia poco prima di raggiungere l’agglomerato di case storiche.
  • lunghezza: 11 km se si segue esclusivamente il tratto asfaltato; 2 km per Grand Wash road; 3,6 km per Capitol Gorge Road.
  • tempi medi di percorrenza: 1.20 ore per percorrerla tutta andata e ritorno. Se volete limitarvi al solo tratto asfaltato potete cavarvela in circa 35 minuti (sempre a/r). Ovviamente a queste tempistiche dovrete aggiungere le varie soste.

Punti di interesse

Lungo la Scenic Drive incontrerete i seguenti punti di interesse (elencati da nord a sud, venendo dal Visitor Center), inseriti nella mappa qui sopra:

  • Fruita Historic District: la vecchia cittadina dei mormoni, immersa fra frutteti e pareti di roccia rossa, sembra trovarsi in una sorta di oasi unica nel suo genere. Qui vi aspettano una serie di costruzioni storiche fra cui l’iconica fattoria (a cui non si può non scattare la consueta foto di rito), la vecchia scuola e la casa dei Gifford (Gifford House Store and Museum), dove assaggiare una torta di frutta a chilometri zero! Ma non solo: passeggiando fra gli oltre 2500 alberi da frutto, potrete cogliere mele, pesche o ciliegie; potrete anche portarle via con voi per un prezzo esiguo, ma mangiarle sul posto non vi costerà niente. Qui trovate anche l’attacco per uno dei sentieri più belli del parco: Cohab Canyon Trail.
  • Grand Wash: dopo circa 3 km girate a sinistra alla prima occasione per entrare nel Grand Wash, il letto di un fiume in secca percorribile per i primi 2 km in auto. Dopo dovrete continuare a piedi inoltrandovi dentro un bel canyon tortuoso (Grand Wash Trail). Da qui parte anche un altro sentiero molto popolare (tecnico però) che porta a un bellissimo arco naturale, il Cassidy Arch.
  • Slickrock Divide: La Scenic Drive offre un bel panorama durante la guida ma non ha molti belvedere per fermarsi a fare foto. In questo piccolo spiazzo potrete accostare e immortalare un bello scorcio del Waterpocket Fold.
  • Eph Hanks Tower: ai piedi di questa suggestiva conformazione rocciosa si trova un parcheggio attrezzato con tavoli da picnic che segna la fine del tratto asfaltato. Qui inizia Capitol Gorge Road, tratto sterrato suggestivo che si conclude all’imbocco dell’omonimo sentiero.

Sentieri consigliati:

Lungo le 2 strade panoramiche si trovano gli attacchi per tutti i sentieri. Ce ne sono molti che val la pena percorrere e non è facile scegliere. Ecco i miei preferiti:

Capitol Gorge Trail

water tanks
Water tanks

Probabilmente il sentiero più adatto per chi ha poco tempo a disposizione e non vuole faticare troppo. Attraverserete un canyon stretto abbastanza ombreggiato, scorgerete qualche sbiadito petroglifo antico ma anche qualche iscrizione decisamente più moderna: un elenco di nomi e date incise sulle pareti rocciose (Pioneer Register) testimonia infatti il passaggio di molti pionieri lungo questa rotta. La conclusione del sentiero coincide con le piscinette naturali water tanks.

  • Lunghezza: 3.9 km a/r
  • Dislivello: 176 metri
  • Difficoltà: facile
  • Attacco del sentiero: Capitol Gorge Trailhead, imboccare Capitol Gorge Road dopo aver percorso tutta la Scenic Drive.

Grand Wash Trail

grand wash trailUna facile passeggiata dentro un letto di fiume prosciugato offre l’occasione per insinuarsi in un canyon dal percorso tortuoso, in cui, per alcuni tratti, le pareti rocciose arrivano fra loro a distanza piuttosto ravvicinata. La camminata può essere allungata includendo il primo tratto di Grand Wash road (iniziando dalla Scenic Drive) ma lo sconsiglio perché, essendo percorsa dalle auto, rischiate di respirare un bel polverone. L’accesso sud del sentiero funge da imbocco per un altro bel sentiero, anche se tecnico, quello che porta all’arco naturale Cassidy Arch.

  • Lunghezza: 7 km a/r
  • Dislivello: 122 metri
  • Difficoltà: facile
  • Attacco del sentiero: l’accesso nord è sulla UT-24, 4 km dopo Hickman Bridge Trailhead. L’accesso sud è sulla Grand Wash road, che si prende dalla Scenic Drive.

Cohab Canyon Trail

cohab canyon trail 2Salendo dai bucolici frutteti di Fruita girandovi indietro potrete godere di un bellissimo colpo d’occhio sulla vallata, ammirando in tutta la sua maestosità il costone di roccia che incornicia il villaggio, ma il meglio deve ancora venire. Dopo la salita infatti attraverserete un bellissimo canyon che colpisce per le sue pareti rocciose stratificate, multicolori e traforate.

  • Lunghezza: 4.8 km a/r
  • Dislivello: 242 metri
  • Difficoltà: moderata
  • Attacco del sentiero: villaggio storico di Fruita (Scenic Drive); vicino al parcheggio di Hickman Bridge Trail, sulla UT-24.

Hickman Bridge

hickman bridge-12 sono le ragioni principali per percorrere questo sentiero: la bella vista che, salendo, regala sui monoliti Capitol Dome e Pectols Pyramid e l’appagante traguardo, Hickman Bridge, un bellissimo arco naturale di portata notevole.

  • Lunghezza: 2.7 km a/r
  • Dislivello: 130 metri
  • Difficoltà: moderata
  • Attacco del sentiero: Hickman Bridge Trailhead, sulla UT-24.

Chimney Rock Loop

chimney rock loop trailL’attacco del Chimney Rock Loop è uno dei primi che troverete entrando in macchina nel parco. Il sentiero è impegnativo, lungo ed esposto al sole, ma vi porterà nel bel mezzo delle più strane formazioni rocciose del Waterpocket Fold: i pilastri, i colonnati e i “caminetti” di roccia che vi troverete sono perfetti per una visita al tramonto.

  • Lunghezza: 5.3 km a/r
  • Dislivello: 242 metri
  • Difficoltà: impegnativo
  • Attacco del sentiero: Chimney Rock Loop Trailhead, sulla UT-24.

Golden Throne Trail

golden-throneIl sentiero si attacca nello stesso punto del Capitol Gorge Trail; il tragitto è abbastanza breve anche se piuttosto impegnativo. Ciò che importa è la vista finale sul Golden Throne: una roccia imponente, di colore bianco-dorato, che può ricordare l’Half Dome di Yosemite Park.

  • Lunghezza: 5.6 km a/r
  • Dislivello: 237 metri
  • Difficoltà: impegnativo
  • Attacco del sentiero: Capitol Gorge Trailhead, imboccare Capitol Gorge Road dopo aver percorso tutta la Scenic Drive.

Zone remote

Le 2 aree remote del parco sono sicuramente meno accessibili e richiedono un po’ di attenzione, ma quello che offrono può indubbiamente ricompensare dello sforzo. Prima di inoltrarvi in queste 2 zone tenete presente che occorre essere preparati e informarsi prima al Visitor Center circa le condizioni delle strade.

Waterpocket District

waterpocket district
Strike Valley Overlook

La strada panoramica Notom-Bullfrog Road, solo parzialmente asfaltata, corre per oltre 70 miglia parallela al versante est del Waterpocket Fold, addentrandosi nella remota regione Sud di Capitol Reef, ben poco battuta dai turisti. Per raggiungerla vi basterà percorrere la UT-24 e, dopo aver passato tutti i punti di interesse lungo la strada descritti sopra, girare a destra seguendo il cartello Notom.

Oltre alle notevoli vedute sulla barriera geologica, da questa strada si hanno accesso anche a molti sentieri, ad esempio Surprise Canyon, Headquarters Canyon e Strike Valley Overlook. La maggior parte delle strade di quest’area sono sterrate, seppur normalmente percorribili dalle auto standard, tuttavia basta un po’ di maltempo per renderle impraticabili.

Dopo circa 66 km la Notom si connette alla Burr Trail Road, un’altra bella strada panoramica che porta alla cittadina di Boulder e di cui abbiamo già parlato nel nostro articolo sull’UT-12.

Cathedral Valley

cathedral valley
Cathedral Valley

Conosciuta per le sue particolari conformazioni rocciose simili a cattedrali gotiche, questa valle offre la possibilità di godersi panorami notevoli in completa solitudine. Vi sono vari modi per raggiungerla, gli avventurieri più arditi optano per la Hartnet Road, strada sterrata in condizioni non proprio invidiabili che, fra l’altro, richiede anche il guado di un fiume e il transito (per un breve tratto) da una proprietà privata.

Se non ve la sentite di andare in contro a tutte queste complicazioni per fortuna esistono delle alternative, la più abbordabile è quella di prendere la UT-72 e, poco dopo Fremont, imboccare 2 strade sterrate, prima la FR206 (Elkorn Road) e poi la FR022 (Polk Creek Road); attraverserete la Fishlake National Forest per arrivare infine alla Cathedral Valley.

Per visitare questa zona è consigliato un veicolo con una certa altezza da terra, non necessariamente un 4×4, anche se le condizioni delle strade possono variare notevolmente in base alle condizioni meteo. Ricordate sempre di informarvi prima presso il centro visitatori del parco.

Come visitare Capitol Reef in 2/3 ore?

fruita-4Siete di passaggio da Capitol Reef e volete comunque ricavare il massimo da uno dei parchi più misteriosi tra gli Utah Mighty Five? Ecco qualche consiglio per organizzare un itinerario in poche ore:

  • Lungo la UT-24, prima di arrivare al Visitor Center godetevi 2 notevoli belvedere: Panorama Point e Goosenecks Overlook.
  • Dirigetevi a Fruita, visitando i frutteti e gli edifici storici (non dimenticate che alla Gifford House vi aspetta una torta con frutta a km 0!).
  • Godetevi la Scenic Drive, che corre a sud del Visitor Center, così da ammirare la splendida natura che si è formata intorno al Waterpocket Fold.
  • Scegliete un sentiero breve, da scegliere fra:
    • Hickman Bridge trail (difficoltà: moderata)
    • Capitol Gorge trail (difficoltà: facile)

Esistono dei tour organizzati per Capitol Reef?

Tour organizzati Capitol ReefNon ci sono molti tour di Capitol Reef, ma vi segnalo una possibilità di tour combinato dei parchi nello Utah che lo comprende: tour parchi Utah: 6 giorni per esplorare i Mighty Five!

Dove dormire a Capitol Reef

Austin's Chuckwagon Motel
Austin’s Chuckwagon Motel

Non ci sono alberghi all’interno del parco, sono disponibili solo alcuni campeggi. Potete comunque tranquillamente prenotare un albergo a Torrey, piacevole cittadina alle porte del parco. Ecco 3 alloggi consigliati e un link a tutte le strutture disponibili su booking:

  • Broken Spur Inn & Steakhouse Motel: anche se siamo di fronte a un motel scordatevi le tipiche strutture anonime americane, il Broken Spur ha una sua personalità, come potrete notare dallo stile western delle camere, dalla possibilità di dormire in vecchie carovane Far West (non vi preoccupate della scomodità, sono dotate di letti, bagno, frigo e pure forno a microonde!), o dall’annessa steakhouse, valida sia per il cibo servito che l’atmosfera cowboy. A questo aggiungete pure la possibilità di fare il bagno in una bella piscina con vista sulla barriera rossastra di Capitol Reef.
  • Austin’s Chuckwagon Motel: questa bella struttura in stile “saloon da vecchio west” si affaccia sulla main street di Torrey un po’ come una piccola icona. Qui potrete dormire in suite familiari, stanze standard e chalet di montagna a sé stanti, ma anche fare un bagno nella comoda piscina all’aperto. Molto utile il negozio/gastronomia annesso, dove rifornirvi con le giuste provviste per affrontare la giornata di escursioni al parco.
  • Capitol Reef Resort: situato alle porte del Capitol Reef National Park, questo resort ha davvero molte frecce al proprio arco, innanzitutto lo splendido contesto naturale circostante, che dà l’impressione di dormire all’interno del parco, ma non finisce qui: potrete prenotare escursioni a cavallo o in jeep 4×4 e poi rilassarvi facendo il bagno in piscine riscaldate all’aperto, mentre contemplate lo spettacolo del Waterpocket Fold. Anche dal punto vista delle soluzioni di pernottamento l’offerta ha pochi uguali: oltre alle stanze standard, alle suite e agli chalet indipendenti, potrete scegliere di dormire in una carovana o in una tenda indiana (non vi preoccupate, il comfort non vi mancherà).

Tutti gli alloggi disponibili a Torrey

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

lorenzo puliti

lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c'era molto altro da scoprire... e da lì non ho più smesso

3 Commenti

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ciao. Avendo 2 ore al pomeriggio prima del tramonto arrivando da Moab e circa 3-4 ore il mattino successivo prima di partire per Bryce come mi consigli di organizzare la visita? Quale posto consigli per vedere alba e tramonto? Grazie

    • Ciao Massimiliano, per quanto riguarda l'organizzazione del tempo di visita io la imposterei così: le 2 ore che hai a disposizione il primo giorno usale per esplorare in auto il parco, visitare Fruita e percorrere la Capitol Reef Scenic Drive, poi torna sulla UT 24 per vedere i suoi punti panoramici (consigliati per il tramonto sono Sunset Point, Gooseneck e Panorama Point). Il secondo giorno invece lo dedicherei a una bella escursione (forse anche 2, dipende da quale scegli fra quelle consigliate). Per me Cohab Canyon Trail vale davvero la pena.


      firma viaggi-usa

      Vuoi fare un viaggio in America ma non hai tempo di organizzarlo? Scopri i nostri itinerari ebook pronti all'uso

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States