los-angeles-sequoia

Da Los Angeles a Sequoia: itinerario consigliato con soste lungo il percorso

Ottobre 14, 2021 /

Nell’organizzare un viaggio on the road negli USA, la domanda più frequente è “Qual è la strada migliore da fare tra questi due luoghi?“.  Soprattutto quando si parla di stati come la California, che è ricchissima di cose da vedere e dotata di una fitta rete di strade, può sorgere il dubbio su quale itinerario sia da preferire per spostarsi fra le diverse città e i parchi naturali.

Uno di questi casi è sicuramente la tratta Los Angeles – Sequoia National Park, 2 destinazioni importanti per un tour in California, che vengono non di rado visitate una dopo l’altra, quando dalle bellezze della costa californiana si volge in direzione di quelle della catena montuosa della Sierra Nevada.

Strada consigliata, distanza e tempi di percorrenza

tunnel-log-sequoia

La strada più diretta per andare da Los Angeles a Sequoia e viceversa, richiede circa 330 chilometri e ci vogliono 3 ore e mezza di guida. Partendo da Los Angeles, è necessario imboccare la I-5 verso nord e a Wheeler Ridge continuare sulla Golden State Hwy (la CA-99). Appena superata Bakersfield, prendete a destra la CA-65, che vi condurrà fin quasi a destinazione: avrete solo da fare gli ultimi chilometri sulla CA-198.

Questa è la strada migliore da percorrere, sia per i tempi di percorrenza, sia perché obiettivamente le strade alternative non offrono panorami particolarmente suggestivi o altri motivi per allungare il tragitto. Anche se potete percorrere il tragitto senza fare soste, se non avete fretta o preferite qualche pit stop, vi segnalo di seguito qualcosa da vedere lungo il percorso.

Non sono attrazioni di grande rilievo, ma possono essere prese in considerazione se si vuole fare qualche pausa dalla guida. In questo caso, considerando tutte le soste proposte e le deviazioni, dovrete aggiungere 40 chilometri per un totale di circa 370 chilometri e 4 ore e un quarto di guida. Va da sé che i tempi di percorrenza aumenteranno a seconda di quanto starete in sosta in uno o più di questi luoghi.

Cosa vedere tra Los Angeles e Sequoia

Sarò sincero: rispetto ad altri itinerari vicini, come quello tra Sequoia e Death Valley o quello tra Los Angeles e Death Valley, l’itinerario Los Angels – Sequoia non è tra i più esaltanti per chi ama le tappe on the road. Si tratta soprattutto di piccoli spot fotografici, luoghi particolari, o curiosità adatte a soste brevi.

Volete sgranchirvi le gambe per qualche minuto durante questa tratta? Perché non farlo dove c’è anche qualcosa di curioso da vedere? Ecco dunque una lista di luoghi che troverete lungo il percorso, o con piccole deviazioni.

Pyramid Lake – Angeles National Forest

Dopo meno di un’ora di guida da Los Angeles, lungo la I-5 troverete il Pyramid Lake all’interno della Angeles National Forest. È un lago carino tra le montagne e può essere un buon posto in cui fare una sosta pic-nic o semplicemente uscire dall’autostrada per scattare una foto al panorama. Se siete in cerca di una sosta più lunga, magari dormendo negli immediati dintorni, sappiate che la Angeles National Forest è un bellissimo parco percorso da innumerevoli sentieri e gli amanti della natura lo apprezzeranno sicuramente.

Se volete dedicare tempo a un’escursione lunga potete percorrere il Slide Mountain Trail, un sentiero di oltre 17 km con 780 metri di dislivello che vi porterà a una torre di avvistamento (Slide Mountain Fire Lookout Tower) da cui si gode di un panorama splendido (vedi foto sopra).

Fort Tejon Historic Site

Ad altri venti minuti di guida sulla I-5, sempre a due passi dall’autostrada, avete la possibilità di visitare questo sito storico. Situato nel Grapevine Canyon, questo forte aveva un duplice scopo. Da un lato doveva controllare gli indiani che vivevano nella riserva di Sebastian, dall’altro doveva proteggere sia questi indiani sia i coloni bianchi dalle incursioni di altri gruppi di indiani provenienti dalle regioni desertiche a sud est.

Il forte fu presidiato per soli dieci anni, dal 1854 al 1864, ma gli edifici restaurati e il museo mostrano com’era la vita dell’esercito all’interno e qualche dettaglio sulla storia locale. Una sosta qui è interessante, oltre che per i motivi storici, anche per quelli naturalistici: l’ambiente in cui è situato il forte è quella di un’ampia area verde circondata da un bosco in cui vivono querce secolari, che contano oltre 400 anni.

Bakersfield

bakersfield cosa vedere

L’unica grande città che incontriamo lungo il percorso è Bakersfield, utilizzata spesso durante i viaggi on the road come sosta di avvicinamento ad altre tappe. Nella nostra guida a Bakersfield troverete tutte le informazioni su cosa vedere in città e alcuni consigli per il pernottamento.

Wonderful Halos: una cassetta di arance gigante

Difficile chiamarla attrazione, tuttavia ve la segnalo come curiosità che vi troverete lungo la strada se deciderete di deviare il percorso per fermarvi alla sosta successiva. Dopo Bakersfield, non prendete la CA-65, ma restate sulla CA-99. A meno di mezz’ora dalla città noterete alla vostra destra una gigantesca cassetta di arance.

Se la strada vi risulta un po’ monotona, questa colossale cassetta di arance, pubblicità della Wonderful Halos, colorerà di un arancione sgargiante il vostro viaggio. Come vi dicevo però è la successiva la vera attrazione per cui ha senso fare la deviazione (niente contro le arance giganti, eh! L’America è anche questo!).

Colonel Allensworth State Historic Park

Colonel Allensworth State Historic Park

A Delano prendete l’uscita 57 dalla Golden State Hwy e poi svoltate a sinistra su Fremont St e ancora a sinistra su Cecil Ave. Usciti dall’area abitata, la vostra strada finirà sulla CA-43: prendetela verso destra e dopo poco troverete il Colonel Allensworth State Historic Park (circa 45 minuti da Bakersfield). Quella che abbiamo di fronte è l’unica città della California ad essere stata interamente fondata, finanziata e governata dagli afroamericani. Il nome è preso dal suo fondatore: il colonnello Allen Allensworth.

Nato come schiavo in Kentucky, imparò a leggere e scrivere, nonostante fosse proibita l’istruzione per gli schiavi, e fuggì diventando poi un marinaio, poi un cappellano dell’esercito dopo essersi convertito e specializzato in teologia. Nel 1908 fondò con un gruppo di persone questa piccola comunità agricola, con l’intento di migliorare la condizione, sia economica che sociale, degli afroamericani. Si può dire che questa cittadina, oggi sito storico, sia stata la dimostrazione di una delle possibili realizzazioni del “sogno americano”.

Zalud House

Superato il Colonel Allensworth State Historic Park, svoltate a destra sulla Avenue 56 e percorretela fino a tornare sulla CA-65, che prenderete verso sinistra. In tre quarti d’ora arriverete nella cittadina di Porterville. Saltando le due attrazioni precedenti, ci arriverete lo stesso seguendo l’itinerario rapido.

Qui avete la possibilità di vedere una delle poche case ottocentesche che non hanno mai subito modifiche, la Zalud House. Oggi è un piccolo museo nel quale sono esposti mobili, utensili ed abiti d’epoca.

John Muir Statue

Riprendete la CA-65, fino all’incrocio con la CA-198, dove svolterete a destra. A Lemon Cove, senza deviazioni, troverete una piazzola di sosta dove svetta la grande testa intagliata in un tronco dell’ingegnere, naturalista e scrittore John Muir.

Slick Rock Recreation Area

Slick rock recreation area

Pochi minuti dopo la strada comincia a costeggiare il lago Kaweah. Anche in questo caso, come per il Pyramid Lake, c’è la possibilità di sgranchirsi le gambe e, in estate, anche di fare un bagno nel lago. Non sono necessarie deviazioni perché l’area di sosta è proprio a due passi dalla nostra strada.

Chiosco abbandonato a forma di mucca

Poco oltre lungo la strada, in questo punto, troverete un’altra area di sosta. Qui si trova un vecchio chiosco alimentare, a forma di mucca. Un’altra delle tante bizzarrie che si incontrano lungo le strade americane.

Dove dormire tra Los Angeles e Sequoia

da los angeles a sequoia

Come avrete capito leggendo questo articolo, se ci si sposta da Los Angeles al Sequoia National Park o viceversa, probabilmente la scelta migliore è quella di non fermarsi se non per brevi soste e di recarsi a dormire direttamente a destinazione. Per questo vi consiglio di leggere rispettivamente i nostri articoli su dove dormire a Los Angeles e su dove dormire al Sequoia.

Se però preferite prendervela comoda, potete anche decidere di  dormire a metà strada. Magari dopo la visita al parco naturale volete avvicinarvi a Los Angeles, ma arrivereste in città troppo tardi. O viceversa volete godervi la città degli angeli fino al tardo pomeriggio ed avvicinarvi al parco che visiterete il giorno dopo, senza però guidare troppe ore consecutive. Beh, in questo caso date un’occhiata ai nostri consigli su dove dormire a Bakersfield: la tappa intermedia ideale dove fermarsi a per la notte.


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

AVVISO COVID: Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo. Per saperne di più sui requisiti di accesso visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.


andrea cuminatto
Andrea Cuminatto

Giornalista e viaggiatore. Parlo spagnolo, inglese e sto imparando il russo. Più che vedere i luoghi, amo conoscere chi li abita.

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma. Per pubblicare un commento scorri in basso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES