Sierra Nevada in California: tutte le tappe da non perdere

Settembre 28, 2020 /
sierra-nevada-usa

L’immaginario comune della California è costituito da spiagge soleggiate e vita balneare, ma in realtà si tratta solo di una piccola parte di cosa questo immenso Stato ha da offrire in termini di proposta turistica. Sul versante opposto del Pacifico, al confine col Nevada, la catena montuosa della Sierra Nevada (conosciuta anche come High Sierra) offre uno spettacolo ben lontano dagli stereotipi, accampando una dietro l’altra, un’impressionante serie di meraviglie naturali, tanto da farne una delle regioni più affascinanti d’America.

Per rendere l’idea basta pensare al fatto che in questa zona sorgono 4 parchi nazionali, 3 monumenti nazionali, un’impressionante concentrazione di laghi montani d’acqua cristallina incastonati fra le montagne, città western che portano ancora le tracce dell’epoca della corsa all’oro, vette fra le più vertiginose e imponenti di tutti gli Stati Uniti (ad esempio il Monte Whitney) e una serie di bellezze naturali nascoste e inusuali, spesso prodotte da secoli di attività vulcanica.

Cosa vedere dunque in questa regione piena di attrattive? Come organizzare un itinerario e cosa privilegiare fra tutte queste meraviglie? Ecco una lista (il più possibile completa), redatta nel tentativo di aiutarvi nella scelta.

Le principali attrazioni della Sierra Nevada

Come potete vedere dalla cartina sopra, anche se le attrazioni principali sono concentrate nella sezione orientale della California, si tratta di un territorio molto esteso ed è praticamente impossibile che riusciate a esplorare in un solo viaggio l’intera area, considerando anche tutti gli altri luoghi di interesse che vi circondano dalla costa fino a Stati dell’entroterra come Nevada, Arizona e Utah. Ecco dunque le principali cose da vedere suddivise per criterio geografico:

Versante occidentale: i parchi nazionali e le grandi sequoie

sierra-nevada-cascate-yosemite
Le cascate di Yosemite

Il versante occidentale della catena montuosa della Sierra Nevada è quello che offre 3 dei parchi nazionali più famosi di tutta la California. In cima alle preferenze c’è sicuramente Yosemite National Park con i suoi immensi e levigati monoliti rocciosi che rendono il parco riconoscibile un po’ ovunque. L’intera area, ricca di laghi alpini, cascate e foreste, è un vero paradiso per gli amanti delle escursioni e degli alpinisti, ma anche per chi ama l’on the road. La Tioga Road è una meravigliosa strada panoramica e altrettanto affascinante è il percorso in auto che conduce a Glacier Point, che vi ripagherà con une delle viste più strepitose di tutto il parco. Chi preferisce rilassarsi potrà invece avvalersi della navetta gratuita, che effettua soste in vari punti di interesse. Trovate tutte le informazioni necessarie su come visitare il parco nella nostra sezione dedicata al parco di Yosemite.

yosemite-national-park
Tunnel View a Yosemite National Park

Altra meta particolarmente battuta fra i parchi della California è il Sequoia National Park, altra riserva naturale alpina le cui attrazioni più famose sono senza dubbio le grandi sequoie, su tutte il General Sherman Tree. Ma ridurre questo parco alla visita di questi immensi alberi sarebbe ingeneroso, basti pensare al monolite di Moro Rock, da cui si gode di una vista mozzafiato, alla radura verde di Crescent Meadows o agli splendidi panorami montani che si possono ammirare dai vari punti d’osservazione. Anche in questo caso, per organizzare al meglio una visita, vi rimando al nostro approfondimento su Sequoia National Park.

E poi questi grandi alberi della California si trovano anche fuori dal parco di Sequoia: sono in realtà presenti anche a Yosemite (per saperne più, leggi il nostri articolo su come visitare Mariposa Grove), ma non solo; uno dei più famosi, il General Grant si trova nel Kings Canyon National Park, il parco confinante con il Sequoia dove, oltre ai grandi alberi, potrete percorrere la strada panoramica che attraversa il boscoso canyon che da il nome al parco, godere di punti panoramici sopraelevati, cascate, sterminati prati verdi e ammirare una fauna che include orsi, cervi mulo e una grande varietà di uccelli. Il Kings Canyon raramente viene visitato a fondo, solitamente ne viene visitata una parte, quella delle sequoie, in congiunzione con il più battuto Sequoia National Park. Per approfondire ulteriormente e capire cosa questo parco ha da offrire vi rimando alla nostra guida sul parco di Kings Canyon in California.

Parlando ancora di sequoie, come avrete capito in questa zona abbondano, c’è ancora dell’altro: nei dintorni del parco Sequoia si estende la Sequoia National Forest, una riserva naturale più selvaggia rispetto all’omonimo parco, e il Giant Sequoia National Monument, un’area protetta dove si concentra il maggior numero di sequoie della stessa foresta e dove troverete il Boole Tree, una sequoia larga ben 82 metri. Si tratta tuttavia di zone molto meno battute dai turisti anche perché meno semplici da visitare e da inserire in un itinerario; se siete al primo viaggio in California è molto difficile che visitiate queste 2 aree, considerando anche la presenza dei parchi nazionali citati sopra.

Eastern Sierra: fra le cime innevate del versante orientale

lone-pineLungo la dorsale orientale della Sierra Nevada è possibile intraprendere un viaggio on the road continuamente scandito dalla bellezza, un percorso incorniciato da splendide cime innevate che consente di ammirare alcune fra le montagne più alte d’America, laghi cristallini e bellezze naturali fuori dal comune plasmate dall’opera dei vulcani della zona. In questa area troverete 2 monumenti nazionali, il Devils Postpile National Monument, con i suoi peculiari pilastri rocciosi a forma esagonale, e il Manzanar National Historic Site, il campo di concentramento dove durante la Seconda Guerra Mondiale furono deportati migliaia di giapponesi.

Oltre ai 2 monumenti nazionali citati, questa zona è popolata di molte attrazioni, basti citare il surreale Mono Lake, con le sue suggestive formazioni di tufo che si affacciano sulla superficie, Bodie, una delle città western meglio conservate di tutti gli Stati Uniti, Ancient Bristlecone Pine Forest, la foresta con gli alberi più antichi del mondo, le colline arrotondate delle Alabama Hills vicino a Lone Pine (set cinematografico per molti film western) o le tante sorgenti termali incorniciate dalle montagne (una su tutte Hilltop Hot Springs). La base privilegiata per esplorare la maggior parte delle attrazioni della zona è Mammoth Lakes, ma molte altre cittadine possono essere prese in considerazione come base per gli spostamenti; per un elenco completo vedi il mio articolo dedicato alla Eastern Sierra.

Questa zona della Sierra Nevada viene percorsa come itinerario per coprire la distanza fra Yosemite e Death Valley, quindi, se nel vostro itinerario prevedete di visitare i 2 parchi, la attraverserete sicuramente.

Il versante settentrionale: fra laghi smeraldo e caldere vulcaniche

lassen-painted-dunes
Painted Dunes nel Parco del Vulcano Lassen

Nella zona più a nord della Sierra Nevada potrete trovare il quarto parco nazionale della regione, il poco conosciuto ma ricco di sorprese Lassen Volcanic National Park, dove vi aspettano pozze laviche, caldere e fumarole, che creano un contrasto magnifico con i laghi di azzurro limpido e i verdi boschi di conifere circostanti. A dare il nome a questa riserva naturale è il Lassen Peak, uno dei vulcani a cupola più grandi del mondo. La strada che attraversa il parco permette di visitare in modo abbastanza semplice l’area, ma occorre stare attenti ai periodi di chiusura perché alla prima nevicata la strada Lassen Park Rd viene chiusa; ti consiglio di leggere attentamente la nostra guida su come visitare il parco del vulcano Lassen per non incorrere in brutte sorprese.

Un’altra perla vi aspetta sul lato settentrionale della Sierra Nevada, si tratta di Lake Tahoe, uno dei laghi più amati di tutti gli Stati Uniti. Percorrendo la strada panoramica che costeggia tutto il lago sarete immediatamente colpiti dallo splendido contrasto cromatico che il colore smeraldo delle limpidissime acque forma con i boschi circostanti e le cime innevate della Sierra Nevada, che sembrano cingere idealmente questa meraviglia naturale. La piccola baia di Emerald Bay State Park (in foto di copertina) è probabilmente il punto migliore per mettere alla prova il vostro talento fotografico. Se volete circumnavigare la sponda di questo particolare lago godendo dei suoi scorci mozzafiato, trovare tutte le tappe degne di una sosta nel nostro articolo dedicato a come visitare Lake Tahoe.

Queste sono solo le 2 principali attrazioni della zona, ma esplorando l’intera area vi sono molti altri luoghi di interesse, come ad esempio alcune cittadine simbolo della corsa all’oro (di cui parliamo nel paragrafo sotto) e alcune bellezze naturali poco conosciute, come ad esempio Malakoff Diggins State Historic Park, con le sue colline dalle particolari colorazioni (dal bianco al rossastro) e gli interessanti resti del villaggio minerario. La sezione nord della Sierra Nevada è in realtà più difficile da inserire negli itinerari classici in quanto piuttosto scomoda da collegare alle altre tappe standard degli on the road nella West Coast.

Le cittadine della corsa all’oro

gold-country
Gold Country: la terra della corsa all’oro

Era il 1848 quando il falegname James Marshall trovò una pepita d’oro nell’American River; quel giorno avrebbe segnato indelebilmente il destino della California, che proprio all’epopea della corsa all’oro deve la sua identità di Stato. Ai piedi della Sierra Nevada si accampano i principali centri cittadini che tutt’ora raccolgono le principali testimonianze della Gold Rush: a Nevada City, Auburn, Columbia e in altre città, per la maggior parte accampate lungo la Gold Country Highway (Hwy 49), si riversarono a metà 800 folle di persone in cerca di fortuna e una visita a questa zona significa intraprendere una sorta di viaggio all’indietro nel tempo.

Si tratta di una tappa solitamente messa in secondo piano rispetto alle principali attrazioni della Californa, tuttavia può essere veramente interessante per chi è affascinato dalla storia dello Stato e da quel sapore vagamente western e avventuroso che caratterizzava questi anni. Se volete saperne di più vi rimando alla nostra guida sulla Gold Country, se invece non riuscite a inserire questa zona nel vostro itinerario potete farvi la vostra buona dose di spaghetti western nella già citata Bodie, la cui vicinanza al parco Yosemite la rende sicuramente più facile da inserire in un tour della West Coast.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c'era molto altro da scoprire... e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...