SoHo a New York: il quartiere del Cast Iron District

Dicembre 10, 2019 /
SoHo New York cosa Vedere
Offerte Booking.com: Risparmia almeno il 15% su viaggi vicino a casa o soggiorni più lunghi fino al 30 settembre. Qui tutte le offerte!

I tanti quartieri di New York sono un po’ come delle piccole cittadine all’interno della grande metropoli, ognuna con un’identità ben distinta, e SoHo non fa eccezione. A contraddistinguere questa zona sono i caratteristici palazzi in ghisa e mattoni rossi con le scale antincendio all’esterno, strutture tipiche della Grande Mela immortalate in moltissimi film e divenute ormai oggetto del desiderio di molti VIP che hanno preso casa nei tanti loft del distretto.

SoHo è anche meta di pellegrinaggio di importanti artisti fin dagli anni ’70 e le molte gallerie d’arte che incontrerete passeggiando sono lì a ricordare che quel passato artistico è ancora vivo, ma SoHo è soprattutto il quartiere dello shopping a New York, dove i negozi delle grandi firme si radunano in una sorta di versione in minore della Fifth Avenue.

Se il budget è fuori portata passeggiare lungo le vie del distretto osservando le vetrine sempre ben allestite è comunque un’esperienza piacevole; di sera poi SoHo si accende, offrendo numerosi locali per divertirsi e assaporare la vita notturna newyorkese.

Dove si trova SoHo e significato del nome

SoHo New York cosa VedereIl quartiere di SoHo identifica l’area che si estende a sud di Houston Street (di lì il nome, che deriva da South Of Houston Street) fino a Canal Street, delimitata a est da Crosby Street e a ovest dalla Sesta Avenue o (secondo alcuni) dal fiume Hudson (i confini dei quartieri di New York non sono sempre definiti in modo netto e univoco). Il distretto si trova nell’area di Lower Manhattan e confina a sud con Tribeca, a est con Little Italy e Nolita (North of Little Italy), a nord con NoHo (North of Houston Street) e Greenwich Village,

Come arrivare al quartiere di Soho

Vi sono una serie di fermate della metro che, per la loro posizione, sembrano quasi “circondare” i confini del quartiere di SoHo:

  • Broadway-Lafayette St: linee D, F, M
  • Prince Street: N, Q, R W
  • Canal Street Subway Station: N, Q, R, W
  • Canal Street Station: A, C, E
  • Spring Street: C, E

Fra queste, per esplorare il centro nevralgico del quartiere e la maggior parte delle attrazioni descritte in questo articolo, consiglio di scendere a Prince Street.

Per dettagli sul funzionamento della metropolitana vi rimando alla nostra guida su come usare la metro a New York.

Cosa vedere a SoHo: passeggiata lungo i principali luoghi di interesse

Nella cartina sotto trovate tutte le attrazioni descritte nell’articolo con la rispettiva icona a seconda della categoria d’interesse (palazzi, ristoranti, locali notturni, negozi ecc…). Vi consiglio di usarla per orientarvi durante la vostra passeggiata nel quartiere.

Cast Iron District e dintorni: a caccia di edifici storici

SoHo New York cosa VedereLa zona più caratteristica di SoHo è quella del cosiddetto Cast Iron District, dove si trovano i principali edifici in ghisa, molti dei quali finemente realizzati e interessanti dal punto di vista storico. La strada migliore per vedere questi edifici è indubbiamente Greene Street, via principale di SoHo insieme a Prince Street, Spring Street e West Broadway Street.

Lungo Greene Street troverete:

SoHo New York cosa Vedere

  • 139 Greene St: Anthony Arnoux House: in realtà non si tratta di un edificio in ghisa ma di una casa storica in mattoncini rossi risalente al 1825 e appartenuta a un commerciante. Passando dategli una rapida occhiata!
  • Incrocio con Prince Street: in questa intersezione ci sono alcuni punti di interesse da osservare:
    • 112 Prince St: troverete il Trompe L’Oeil mural di Richard Hass, un immenso murale che riproduce l’aspetto di un palazzo tipico di SoHo dando l’illusione di essere un palazzo reale. Se siete interessati al genere, sappiate che Hass ha realizzato diverse opere di questo tipo anche in altre città.
    • 109 Prince Street: proprio di fronte al murale si trova, all’angolo con Prince Street, uno dei palazzi storici più eleganti della strada. Fu costruito nel 1882 da Jarvis Morgan Slade ed è stato iscritto nel Registro Nazionale dei Luoghi Storici.
    • 102 Prince St: siete pronti a un amarcord cinematografico? A pochi passi dal murale di Richard Hass, gli amanti del film Ghost avranno un sussulto, riconoscendo il bel palazzo dove abitavano Sam e Molly.
    • 110 Greene St: ancora pochi passi dopo l’incrocio e troverete il SoHo Building, costituito dall’unione di 2 edifici, il primo del 1908 e il secondo del 1920, voluti da un noto mercante di New York. Ai piedi dell’edificio si trova la Floating Subway Map, un’opera lunga 87 piedi fatta di aste di cemento incastonate sul marciapiede, creata dall’artista belga Francoise Schein nel 1986. La mappa riproduce lo schema della metropolitana di New York per come era strutturata all’epoca.
  • 72 Greene St: quest’opera di Isaac F. Duckworth, che ha all’attivo molte altre costruzioni in ghisa nei dintorni, è uno dei palazzi storici che meglio rappresentano lo stile rinascimentale francese di SoHo. La struttura, gioiello di punta del Cast Iron District, è conosciuta come King of Greene Street e, come stiamo per vedere, non è lontana dalla sua dolce metà…
  • 28 Greene St: un altro capolavoro dello stesso Duckworth, quest’altro palazzo in ghisa costruito nel 1873 si è infatti guadagnato il titolo di Queen of Greene Street!

SoHo New York cosa Vedere

Spostandovi nei dintorni potrete divertirvi a trovare molti altri edifici interessanti, ecco una lista di quella che è solo una piccola parte di ciò che vi aspetta:

  • 451 Broome St: The Silk Exchange Building (1895)
  • 488-492 Broadway: Haughwout Building (1857)
  • 561 Broadway: The Little Singer Building (1904)
  • 469 Broome St: The Gunther Building (1871)
  • 80 Wooster St: Fluxhouse Cooperative (1895)
  • 421 Broome St: Palazzo dove abitò Heath Ledger
Sei interessato all'architettura di primo Novecento a New York?

Ecco un grattacielo che non puoi perderti: il Woolworth Building!

Negozi e luoghi per lo shopping

SoHo New York cosa VedereTi stai chiedendo dove fare shopping a New York? Come accennato, SoHo è il quartiere ideale per passeggiare fra eleganti vetrine e negozi di grandi firme, una sorta di riedizione della Fifth Avenue, tanto da riproporne i principali marchi, come ad esempio Tiffany, Apple, Dior, Banana Republic, Nike, Victoria’s Secret PINK, Adidas, tutti situati nei dintorni di Greene Street.

Fare shopping in questi negozi potrebbe mettere a dura prova il portafoglio, tuttavia, se non vi accontentate di una semplice passeggiata fra le vetrine, a SoHo non è impossibile trovare luoghi a prezzi più digeribili dove prendere un ricordino per parenti e amici; qualche esempio? Il mio consiglio è quello di andare al MoMA Design Store, su Spring Street, un ottimo ricettacolo di oggetti particolari, ispirati all’arte e al design; non sarà difficile trovare un regalo originale!

In alternativa può essere una buona idea quella di rovistare fra le sempre numerose bancarelle di venditori ambulanti presenti in strada…

Gallerie d’arte e installazioni artistiche

SoHo New York cosa Vedere Fra gli anni ’60 e ’70, i molti loft sfitti del quartiere attirarono un gran numero di artisti, intenzionati a sfruttare per le loro opere i grandi spazi e la luce naturale che penetrava dalle ampie finestre di questi locali. Oggi a SoHo si trovano ancora molte gallerie d’arte, fra cui vale la pena di menzionare:

  • Franklin Bowles Gallery, che vanta fra l’altro una notevole collezione di dipinti francesi del secolo XIX e alcuni schizzi di Rembrandt
  • Louis K. Meisel Gallery, la cui specializzazione sono il fotorealismo e il realismo contemporaneo
  • The Earth Room, un’istallazione modernista del 1977 dell’esponente della Land Art, Walter De Maria, che ha riempito di terra un intero piano di un edificio
  • The Drawing Center: l’unica istituzione senza scopo di lucro negli States a occuparsi esclusivamente di disegni storici e contemporanei

Chiese e Musei

Chi viene a SoHo solitamente non va in cerca di chiese o musei (almeno che non siano gallerie d’arte) tuttavia anche questo quartiere ha qualcosa di interessante da offrire in quest’ambito. Si tratta di 3 attrazioni piuttosto fuori mano (soprattutto la seconda e la terza) rispetto al centro nevralgico del quartiere, tuttavia potete prenderle in considerazione per una conoscenza più completa della zona.

  • Shrine Church of St Anthony of Padua: la seconda parrocchia italiana fondata negli Stati Uniti nonché la più antica di New York.
  • New York Fire Museum: collezione di manufatti, ingranaggi, mezzi di trasporto e apparecchi storici utilizzati dai pompieri a partire dal XVIII secolo.
  • Children Museum of Art: un museo dove i vostri bambini potranno cimentarsi con l’arte diventando loro stessi artisti provetti!

Locali notturni

Se volete assaporare un po’ di SoHo nightlife, sappiate che in questo quartiere la vita notturna non manca e i locali fra cui scegliere non sono pochi. Prendete in considerazione questi 2:

  • Jimmy at the James: al James Hotel c’è una suggestiva terrazza panoramica da cui sorseggiare un buon drink ammirando la Freedom Tower e gli altri grattacieli della skyline di Manhattan. Se capitate d’inverno la terrazza è chiusa ma non vi scoraggiate, potrete comunque ammirare il panorama dalla sala interna con le finestre a tutta parete.
  • Pegu club: ottima qualità dei cocktail e musica dal vivo è il mix irresistibile che attrae i clienti del Pegu Club. Il cibo servito è di ispirazione asiatica, i prezzi delle bevute non sono bassi ma chi è alla ricerca di un signor drink non rimarrà deluso.

Dove mangiare: ristoranti consigliati

 

SoHo New York cosa VedereLa scena culinaria del quartiere è molto ricca, un po’ come in tutta New York. Fra cucina francese e locali storici, i ristoranti di SoHo sanno come conquistare anche i palati più esigenti. Ecco alcuni consigli:

  • Dominique Ansel Bakery: Qui nel 2013 è nato il famoso Cronut, una sorta di ibrido fra croissant e ciambella, un’idea del pasticcere Dominique Ansel. Se vuoi provarne uno dovrai però arrivare presto perché questi pasticcini sono letteralmente presi d’assalto e si esauriscono in fretta.
  • Dean & Deluca: D&D, così chiamato affettuosamente dai locali, ha aperto qui nel 1977 ed è ormai considerato una parte importante della storia di SoHo. Non è un ristorante ma una sorta di alimentari/mercato con moltissimi prodotti di qualità importati da tutto il mondo.
  • Fanelli Café: questo locale è ospitato in un edificio risalente a metà Ottocento, che funse, durante gli anni ’20, anche da speakeasy (locale clandestino per lo smercio delle bevande alcoliche). Oggi, il Fanelli è un buon posto dove mangiare cucina americana nell’area nevralgica del quartiere.
  • Raoul’s: quello che oggi è un ristorante francese di livello e dai prezzi alti un tempo era una bettola a prezzi stracciati frequentato da gente poco raccomandabile e gestita da 2 francesi poveri in canna. Le cose sono molto cambiate adesso e, con i suoi oltre 40 anni di età, il Raoul’s è diventato un pezzo importante di storia del quartiere.
  • Balthazar: questo popolare bistrò francese con annesse pasticceria e panetteria può essere una valida opzione per pranzi, brunch e cene, ma anche per una buona colazione o un fugace caffè.

Dove dormire a SoHo

La zona di SoHo ha un buon numero di alloggi e, oltre alla bellezza del quartiere, ha il vantaggio della posizione: siamo infatti vicino a Downtown, e tutte le sue attrazioni sono raggiungibili facilmente con poche fermate di metropolitana. Inoltre, con brevi e piacevoli passeggiate potrete raggiungere i quartieri limitrofi di Little Italy, Greenwich Village, Tribeca e Chinatown.

Se volete dormire in questa zona vi rimando ai miei consigli su come trovare alloggio a SoHo; se invece preferite una panoramica di tutti i migliori distretti per dormire a New York con hotel consigliati zona per zona, potete cliccare sul pulsante qui sotto.

I miei consigli su dove dormire a New York


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Potrebbe interessarti

lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.