Amarillo: simbolo della Route 66 in Texas

Marzo 9, 2021 /
Cosa Vedere a Amarillo Texas
Offerte Booking.com
Risparmia almeno il 15% su viaggi vicino a casa o soggiorni più lunghi fino al 30 settembre. Qui tutte le offerte!

Amarillo, situata lungo la I-40 in Texas, è famosa per le attrazioni della Historic Route 66, ed è perfetta per vivere l’atmosfera del Far West. Ristoranti a tema, auto d’epoca e curiose installazioni ne fanno una sosta divertente per chi sta percorrendo la Mother Road da Chicago a Los Angeles.

La città si trova nella nella regione settentrionale del Texas, chiamata Panhandle, che in italiano significa “manico di padella” per via della sua forma. Oltre alle roadside attractions, qui troviamo anche il secondo canyon più grande degli Stati Uniti, musei interessanti, ed eventi legati al mondo western- country. Scopriamo tutte le cose da vedere ad Amarillo!

Cenni storici

Amarillo può sembrare la classica cittadina di provincia, ma in realtà conta ben 190.000 abitanti, dispone di un aeroporto e di un campus universitario.

Il suo nome originale era Oneida, e fu fondata nel 1887 da J.T. Berry, per avere un polo commerciale lungo il tracciato ferroviario tra Fort Worth e Denver City. Essendo la zona soggetta ad allagamenti, alcuni lungimiranti imprenditori cominciarono ad acquistare i terreni nei dintorni, a scopo residenziale. Quando, effettivamente, alcune forti piogge resero inagibile l’abitato originale di Berry, la popolazione si spostò naturalmente nel nuovo insediamento, che oggi è la zona di Polk Street. E’ a questo punto che la città cambiò nome in Amarillo, nome dovuto alle grandi distese di fiori gialli nelle praterie circostanti. In spagnolo, amarillo indica infatti una tonalità di giallo.

Con la scoperta del gas naturale e del petrolio, Amarillo divenne uno dei maggiori centri produttivi dello stato, grazie anche alla sua posizione favorevole per gli scambi ferroviari. In seguito, come altre città, fu colpita dal Dust Bowl negli anni ’30, e vide un progressivo declino. A salvarla furono la produzione di materiale bellico durante la Seconda Guerra Mondiale, e l’istituzione della base militare Amarillo Air Force Base nel 1951.

E ovviamente ha dato il suo contributo la mitica US Route 66,  la strada che incarna il mito del viaggio on the road e del sogno americano. Con il passaggio frequente di viaggiatori, nacquero molti negozi, ristoranti e curiose attrazioni a bordo strada, per intrattenere il visitatore e prolungare la sua sosta in città. Proprio queste attrazioni la rendono ancora oggi una meta turistica molto popolare.

Come arrivare

Amarillo come arrivareCome dicevamo, Amarillo ha un aeroporto, il Rick Husband Amarillo International Airport. Tuttavia, è più probabile che arriviate qui nel quadro di un più ampio itinerario in auto. Perciò, vi darò le indicazioni per raggiungere la città via strada.

Arrivare è semplice, perché Amarillo si trova sulla interstate I-40, la lunghissima autostrada che taglia orizzontalmente gli USA collegando la California e il North Carolina. Essendo estesa in orizzontale, Amarillo conta diverse uscite, dalla 62 alla 80, che portano rispettivamente al Cadillac Ranch e all’aeroporto.

  • Se arrivate da est, per esempio da Oklahoma City, imboccate la I-40 in direzione ovest, e proseguite per 400 km circa fino all’uscita più vicina alla vostra destinazione. Il tempo di percorrenza è 3h 45 circa
  • Da ovest, per esempio da Albuquerque, dovrete prendere sempre la I-40, ma stavolta in direzione est. In questo caso, i km sono 450, ed il tempo di percorrenza poco più di 4 ore.
  • Da sud, per esempio da Lubbock, prendete la I-73 per 195 km. Questa autostrada termina proprio in centro ad Amarillo, è quindi impossibile sbagliare. Il tempo di percorrenza è di quasi 2 ore.

In quale itinerario inserirla

Amarillo è una tappa obbligata di ogni viaggio sulla Route 66, infatti conta diverse attrazioni a tema. Se è questo il vostro itinerario, inseritela tra Oklahoma City e il New Mexico.

Altre possibilità sono un viaggio interamente in Texas, oppure uno che comprenda anche il New Mexico. I due stati sono attigui, e vengono spesso combinati. Nel caso dell’itinerario in Texas, mettete Amarillo tra DallasFort Worth e una destinazione più a sud, che potrebbe essere Lubbock o Midland. Se, invece, includete anche il New Mexico, mantenete il percorso della Route 66, spostandovi quindi a Tucumcari, per poi proseguire per Santa Fe o Albuquerque, o andare a sud verso il White Sands National National Park.

Quando andare

amarillo texas cosa vedereAmarillo si trova su un altopiano, a circa 1000 metri sul livello del mare. Il suo clima è molto diverso dal resto del Texas, e poco favorevole in inverno e primavera. E’ semi arido, ma imprevedibile per via dei forti venti e con una notevole escursione termica.

  • Gli inverni sono secchi, con gelate notturne ma temperature di circa 10° durante il giorno. In questa stagione si possono verificare le occasionali tempeste di neve e ghiaccio chiamate blizzard.
  • La primavera è invece a rischio tornado. Amarillo si trova infatti lungo il Tornado Alley, il corridoio del Midwest in cui è più frequente la formazione di questi fenomeni. I tornado più violenti si sono verificati in Maggio, sarebbe quindi prudente evitare questo periodo.
  • Le estati sono calde e secche, con occasionali temporali pomeridiani e picchi di 38-40°
  • L’autunno è da considerarsi un po’ come una continuazione dell’estate, ma con temperature più basse.

Il periodo migliore per visitare Amarillo va quindi da giugno a Ottobre-Novembre.

Quanto tempo dedicare alla città

Le principali cose da vedere ad Amarillo occuperanno circa mezza giornata, qualcosa in più se visitate tutti i musei. Se però volete approfittarne per vedere qualche attrazione naturale, come il Palo Duro State Park, prevedete almeno un giorno intero.

Cosa vedere ad Amarillo

Big Texan Steak Ranch

Attrazioni AmarilloNon è solo un hotel, e non è solo un ristorante. Il Big Texan Steak Ranch è un villaggio in stile western, che vi accoglierà con la sua gigantesca insegna luminosa a forma di cowboy. Anche se non alloggiate né mangiate qui, questa è la prima delle cose da vedere ad Amarillo.

E’ quanto di più esagerato e pacchiano possa esistere, ed è assolutamente imperdibile. L’esterno è giallo brillante, e nel parcheggio campeggiano un’enorme mucca, un paio di stivali, un mulino a vento, e un numero imprecisato di bandiere del Texas.

L’interno assomiglia al più classico saloon del Far West. Sbirciate nel ristorante, decorato con tovaglie in pelle di mucca e teste di animali impagliati. Sul palco al centro vedrete i temerari che prendono parte alla sfida della 72oz Steak: una bisteccona da 2 kg da divorare, insieme ai contorni, in meno di un’ora. Se ce la fanno, il pasto sarà gratuito, e avranno una menzione speciale sulla Wall of Fame. Se invece si arrendono, dovranno pagare un conto di 72$.

Sulla sinistra si trovano la caffetteria, il negozio di souvenir e una sala giochi con alcune attrazioni da luna park. Potete giocare al tiro a segno, alle slot machine, o pressare un quartino di dollaro. Più avanti c’è un corridoio di stranezze, come i ritratti che si trasformano in zombie cambiando la prospettiva. Il locale è addobbato a seconda della stagione, se passate di qui a settembre-ottobre, vedrete le divertenti decorazioni di Halloween.

Il Big Texas State Ranch si trova all’uscita 74 della I-40.

Cadillac Ranch

Cadillac Ranch AmarilloLa seconda cosa da vedere ad Amarillo è il Cadillac Ranch, simbolo indiscusso della Route 66.

Quest’opera risale al 1974, ideata da tre architetti di San Francisco e finanziata dal milionario locale Stanley Marsh 3. Si compone di 10 Cadillac piantate a muso in giù nel terreno in fila indiana. Le macchine sono installate in ordine cronologico di produzione, e con la stessa inclinazione della piramide di Cheope a Giza. In origine, il ranch si trovava circa 2 km più ad est, ma è stato spostato nell’attuale sito nel 1997 in seguito all’espansione della città.

La particolarità del Cadillac Ranch è che i visitatori sono incoraggiati a lasciare il proprio segno sulle auto, creando un personale graffito con le bombolette spray. Con ogni probabilità, ne troverete alcune lì. Scegliete una vettura, e date sfogo alla vostra creatività. Non dimenticate di scattare una foto ricordo, perché di lì a poco la vostra opera sarà coperta da qualcun altro!

Per raggiungere il Cadillac Ranch, prendete l’uscita 62 A della I-40. Per saperne di più potete leggere il nostro articolo su Cadillac Ranch.

2nd Amendment Cowboy

2nd amendment cowboyCirca 1 km ad est del Cadillac Ranch, all’angolo della strada noterete una simpatica statua raffigurante un cowboy, che invita i turisti ad entrare nel gift shop. Questo è uno dei Muffler Man della Route 66.

I Muffler Men sono sculture in fibra di vetro, alte circa 6 metri, che hanno una funzione pubblicitaria. Sono poste all’esterno di attività commerciali lungo la strada per attirare l’attenzione, e solitamente raffigurano una professione. Il primo esemplare, del 1962,  si trovava a Flagstaff, Arizona, e rappresentava Paul Bunyan, boscaiolo ed eroe popolare del folklore americano.

Muffler Man Route 66

Lungo la Route 66 ne troverete altri, questi sono i più conosciuti:

  • l’astronauta Gemini Giant del Launchpad Cafè all’l810 di East Baltimore Street a Wilmington, Illinois.
  • l’uomo con l’hot dog gigante al 115 SW di Arch Street ad Atlanta, Illinois.
  • il Lauterbach Giant davanti a un negozio di pneumatici al 1569 di Wabash Avenue a Springfield, Illinois.
  • il trivellatore Golden Driller nell’area fiere di Tulsa, Oklahoma all’incrocio tra la 21st Street e Pittsburgh Avenue.
  • il cowboy spaziale davanti a un negozio di souvenir al 1347 E di 11th Street a Tulsa, Oklahoma.
  • il taglialegna fuori dal ristorante Granny’s Closet al 218 S di Milton Road a Flagstaff, Arizona.

Divertitevi a fotografarli tutti!

Route 66 Historic District

Route 66 Historic District AmarilloOggi, le attrazioni a tema Route 66 si trovano lungo l’interstate. Ma in realtà, la Strada Madre passava dal centro cittadino, e per la precisione da quella che oggi è la 6th Avenue. I 13 isolati compresi tra Georgia Street e Forrest Street sono il vero fulcro della Route 66 ad Amarillo, era questa la strada commerciale che accoglieva i turisti con motel, ristoranti e negozi.

Il quartiere è iscritto dal 1994 nel registro dei luoghi storici nazionali, ed include alcuni edifici originali degli anni ’20 in stile revival spagnolo e art déco. Ecco alcuni dei più significativi:

  • The Natatorium (604 South Georgia Street), una struttura in stile revival gotico del 1922, nato come piscina coperta e poi convertita in sala da ballo.
  • San Jacinto Fire Station, accanto al Natatorium. Del 1926, questa caserma dei pompieri è rimasta in attività fino al 1975.
  • Adkinson-Baker Tire Company (3200 West Sixth Avenue), una stazione di servizio del 1939.
  • Stazione di servizio Texaco (3512 West Sixth Avenue), del 1937, la cui particolarità è di essere ricoperta di piastrelle di porcellana bianca. Oggi è un ristorante.
  • Stazione di servizio Martin Phillips 66 (3821 West Sixth Avenue), in attività dal 1930 al 1990. Il suo proprietario, Herb Martin, era noto per la sua generosità. Oltre a fare il suo lavoro, aiutava i viaggiatori più bisognosi offrendo gratuitamente benzina, e la possibilità di passare la notte nella stazione di servizio.

Appena fuori dal centro cittadino trovate anche una roadside attraction tipica della Route 66, si tratta di Huge pair of legs, una scultura che rappresenta una porzione di 2 gambe giganti; l’opera non è in sé un granché ma va comunque segnalata fra le attrazioni kitsch della Mother Road.

American Quarter Horse Hall of Fame & Museum

amarillo route 66 texasIl quarter horse è una razza di cavallo americano selezionata dai cowboy nell’800 per lavorare con il bestiame attraverso incroci tra i mustang e i purosangue inglesi. Il museo racconta la storia dell’allevamento di questi animali attraverso foto, costumi, accessori e i più prestigiosi riconoscimenti. C’è anche una Hall of Fame, per onorare i cavalli e i fantini che si sono distinti nella storia.

Il museo è aperto dal martedì al sabato, dalle 9.00 alle 7.00. L’ingresso costa 7$ per gli adulti, 3$ per bambini e ragazzi tra 6 e 18 anni, e 6$ per gli over 55.

Jack Sisemore Traveland RV Museum

Se vi interessa il mondo dei camper e del campeggio, questo è il museo che fa per voi.

Jack e Trent Sisemore, padre e figlio, collezionano camper da oltre 25 anni. Selezionano i modelli vintage più curiosi, li ristrutturano e li espongono poi nel museo. I veicoli vanno dagli anni ’30 agli anni ’70, e le installazioni sono particolarmente dettagliate. Ogni camper è infatti completo di tutti gli arredi e gli oggetti di uso comune, come cucine, verande e altri accessori da campeggio. Inoltre, sono esposte anche biciclette, moto e automobili.

Il museo è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00 e il sabato fino alle 16.00, l’ingresso è gratuito.

Texas Air & Space Museum

Situato nel complesso dell’aeroporto, il Texas Air and Space Museum ha una ricca collezione di velivoli, oltre a documenti, foto e articoli di giornale sullo sviluppo dell’industria del volo nel Panhandle.

Ogni anno arrivano alcuni nuovi pezzi, ma in generale la collezione include aerei di linea e militari, ed elicotteri. Il pezzo forte è un velivolo di addestramento per il programma Shuttle della NASA, utilizzato dall’astronauta Rick Husband, nativo di Amarillo ed al quale è stato intitolato l’aeroporto.

Il museo è aperto dal lunedì al abato, dalle 9.00 alle 16.00. L’ingresso è gratuito, ma si accettano donazioni spontanee.

Bill’s Backyard Classics

Questo piccolo museo di auto d’epoca è una novità nel panorama delle cose da vedere ad Amarillo, essendo nato solo nel 2015. La collezione include modelli dal 1920 al 2012, tra cui jeep militari, corvette, e hot rod, le vetture storiche elaborate per avere maggiore potenza. Le auto in mostra vengono cambiate spesso, per garantire un’esperienza sempre diversa.

Il museo è visitabile con tour guidato dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 16 (ultimo tour alle 15). L’ingresso costa 10$ per gli adulti, con gratuità sotto i 12 anni.

Dove dormire ad Amarillo

Le coloratissime stanze del Big Texan Steak Ranch sono disposte in modo da raffigurare la classica cittadina del Far West, e arredate allo stesso modo. Alloggiare qui è un’esperienza divertente per restare in tema cowboy e pionieri. In più, in estate avrete a disposizione la famosa piscina a forma di Texas. I pasti non sono inclusi nel prezzo.

Se preferite un più sobrio e classico motel americano, lungo la I-40 troverete diverse alternative, Tra questi, consiglio l’Ashmore Inn & Suites, e il Best Western Santa Fe Inn, comodi e puliti, con possibilità i avere la colazione inclusa.

Tutti gli alloggi ad Amarillo

Dove mangiare ad Amarillo

Big Texan Ranch Amarillo

Partiamo, ovviamente, sempre dal Big Texan Steak Ranch. A parte la sfida della bistecca da 2 kg, il ristorante serve anche piatti normali e alla portata di tutti. Il menù comprende principalmente bistecche, costine, hamburger, ma ci sono anche antipasti vegetariani, piatti di pesce e tex-mex. Attenzione al mountain oyster: a dispetto del nome, non si tratta affatto di ostriche, ma di testicoli di toro fritti! Dietro all’edificio principale c’è anche una birreria, con una buona selezione di birre americane.

Un altro ristorante molto gettonato ad Amarillo è il Coyote Bluff Cafè, che è comparso anche nel famoso show televisivo Man vs Food. Questo piccolo locale è conosciuto per gli abbondanti hamburger. Il piatto forte è il burger from hell, un hamburger super piccante, solo per i più coraggiosi.

Se volete provare il famoso barbecue texano evitando la folla del Big Texan, provate Tyler’s Barbecue, un locale spartano dove il cibo è servito su piatti e vassoi di plastica, ma di ottima qualità. Nel menù troverete costine, pulled pork e brisket, accompagnato dai classici contorni del sud: cloe slaw, mac n’ cheese e fagioli.

Amarillo nella cultura americana: eventi, canzoni e film

Amarillo è sì legata alla Route 66, ma anche e soprattutto alle atmosfere country e al mondo dei cowboy. La città ospita infatti diversi eventi a tema, tra cui il Tri-State Fair & Rodeo nella terza settimana di settembre, e il World Championship Ranch Rodeo, che si tiene a Novembre. Se il vostro viaggio coincide con queste date, vale la pena partecipare, per assistere a un autentico rodeo americano.

La città è inoltre citata in diverse canzoni, tra cui:

  • Amarillo by Morning, grande classico del country. Registrata nel 1973 da Terry Stafford e Paul Fraser, è stata portata al successo dall’ex campione di rodeo George Strait dieci anni più tardi.
  • Get Your Kicks on Route 66, composta da Nat King Cole nel 1946. Il brano elenca le principali città da cui passa la Strada Madre, compresa Amarillo. La canzone è così famosa da essere stata riarrangiata da innumerevoli artisti, tra cui Chuck Berry, i Rolling Stones, e i Depeche Mode.

Infine, non tutti sanno che le praterie attorno ad Amarillo compaiono nella scena finale di Indiana Jones e l’Ultima Crociata, del 1989.

Cosa vedere nei dintorni

Ecco alcune delle principali attrazioni che si possono visitare a poca distanza da Amarillo.

Palo Duro Canyon State Park

Palo Duro Canyon State Park LightouseIl Palo Duro Canyon è un parco statale del Texas, e si trova 40 km a sud di Amarillo.

Con i suoi 190 km di lunghezza e 9,7 di larghezza media, è il secondo canyon più grande degli Stati Uniti, dietro al celeberrimo Grand Canyon in Arizona. Rappresenta una piacevole deviazione naturale rispetto al percorso della Route 66, e permette di vedere splendidi panorami di rocce rosse che ricordano un po’ lo Utah.

Qui potrete percorrere la strada panoramica di 25 km che attraversa il fondo del canyon, andare a cavallo o in mountain bike, e avventuravi in uno o più dei 16 sentieri di trekking.

Il più rappresentativo è il Lighthouse Trail, un percorso lineare di 9 km e con un dislivello di 150 metri, che conduce alla formazione rocciosa nota come Lightouse, ovvero “il faro”. Per maggiori informazioni su come visitare il parco leggete la nostra guida su Palo Duro Canyon State Park.

Panhandle Plains Historical Museum

Questo importante museo sulla storia del Panhandle si trova nel campus della West Texas A&M University a Canyon, una piccola cittadina 30 km a sud di Amarillo.

La sua collezione conta oltre 3 milioni di pezzi tra manufatti, veicoli, arte nativa e americana, armi da fuoco, pezzi d’arredo, e molto altro. Gli oggetti in esposizione raccontano la vita delle popolazioni che hanno abitato la regione, dalla preistoria e i primi insediamenti, passando dai tempi dei cowboy e fino al boom petrolifero. C’è persino la ricostruzione di una pioneer town dell’800, con tanto di scuola, saloon, e stalla.

Il museo è aperto dal martedì al sabato, dalle 9.00 alle 17.00. L’ingresso costa 12,50$ per gli adulti, 6$ per i bambini tra i 4 e i 12 anni, e 10$ per gli over 65.

Caprock Canyon State Park and Trailway

Caprock CanyonSituato 160 km a sud-est di Amarillo, il Caprock Canyon è famoso per la sua mandria di bisonti. E’ un ampio canyon caratterizzato da alte pareti di roccia rossa, praterie, e il piccolo lago Lake Theo. Qui potrete percorrere la strada panoramica, fare trekking, mountain bike, gite a cavallo, e attività balneari presso il lago.

Ci sono 11 sentieri di trekking ufficiali, il più popolare dei quali è l’Eagle Point Trail, 3,2 km e 137 metri di dislivello. Lungo il percorso è possibile vedere un piccolo arco naturale di roccia e alcuni bisonti.

Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 22. L’ingresso costa 5$ a persona per adulti, con gratuità sotto i 12 anni. Anche questo è un parco statale, quindi non potrete usare la tessera parchi.

Adrian e il Midpoint della Route 66

Una tappa da non perdere lungo la Route 66 in Texas, ma che consiglio anche se il vostro itinerario non è incentrato sulla Strada Madre, è la piccola cittadina di Adrian, 80 km ad ovest di Amarillo. E’ molto popolare, perché si trova esattamente a metà strada tra Chicago e Santa Monica. Prendete l’uscita 23 della I-40, e continuate sulla Service Road, che altro non è se non la cara, vecchia Route 66. Dopo un paio di km, sulla destra vedrete un enorme cartello, che vi mostra come la distanza dalle due città sia identica: 1139 miglia (1833 km).

Lì di fronte c’è il Midpoint Cafè, un ristorante dove il tempo sembra essersi fermato agli anni ’50. Potete fermarvi a pranzo, ma quello che dovete provare sono le ugly crust pies, le crostate “brutte ma buone”. Vi consiglio una classica Apple Pie in pieno stile Nonna Papera, imbattibile nella sua semplicità.

 


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Valeria Rovellini
Valeria Rovellini

Sono Valeria, appassionata di viaggi negli USA e di tutto ciò che è America. Ho visitato gli States diverse volte, sempre organizzando tutto da sola, creando il mio personale programma di viaggio. Il mio viaggio preferito? La Route 66, attraverso l'America vera, a contatto con la gente del posto.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.