Battery Park a New York: come visitare il parco di Lower Manhattan

Novembre 6, 2019 /
Battery Park Manhattan cosa vedere

Siamo a New York pronti per esplorare, con scarpe comode e collaudate, i dieci ettari di Battery Park. Cominciare la visita della “Grande Mela” da questo punto è un po’ come ripercorrere la storia dal tempo in cui i primi immigrati sbarcarono con un carico di miseria lasciato alle spalle, tanta incertezza ma anche tanta speranza. Eh sì, perché Battery Park, accessibile da State Street e Battery Place, si affaccia sul fiume Hudson e “vigila” su Ellis Island e Liberty Island che ospitano rispettivamente il Museo dell’Immigrazione e la Statua della Libertà, ed è anche adiacente al terminal dei traghetti per Staten Island.

All’interno di Battery Park si incontrano newyorkesi intenti a passeggiare da soli, in compagnia, con il cane, turisti da ogni dove, si può fare jogging, yoga, ci si può rilassare o godere la pausa pranzo osservando graziosi scoiattoli. E’ da visitare per tutto ciò che offre: è un luogo storico, di commemorazione, un’area naturale da godere in tranquillità ma anche un fervente centro di attività turistiche. E quando siamo in visita nella “Grande Mela” dedichiamogli tutto il tempo che si merita.

Dove si trova e come arrivare

La nostra destinazione  odierna si trova proprio nel sud di Manhattan, città che negli anni dal 1609 al 1625 si è sviluppata, col nome di New Amsterdam, come luogo di scambio di merci ad opera dei coloni olandesi fino al 1664 quando è diventata New York in seguito all’arrivo degli inglesi. Citazione storica a parte, è nel downtown che troviamo Wall Street (la Borsa), il nuovo One World Trade Center con la Freedom Tower, South Street Seaport e Chambers Street, la strada che dà l’accesso al ponte di Brooklyn e che separa Downtown Manhattan dal midtown. Mappa Battery ParkUn’altra piccola “zoommata” e arriviamo alla meta nell’angolo sud-ovest del downtown, a Battery Park, chiamato anche The Battery per via della batteria di cannoni che un tempo proteggeva la città. Questa scenografica area verde che si affaccia sul fiume Hudson rappresenta un punto clou di New York vivacemente affollato per le partenze dei traghetti, per l’imbocco del tunnel che porta nel quartiere di Brooklyn e per il transito di circa sette milioni di persone all’anno. E’ un punto nevralgico, un vero e proprio crocevia, ora ancor più “a misura di visitatore” grazie ad una sapiente e costosa opera di ristrutturazione.

A Battery Park City segnaliamo le linee degli autobus M9, M20 e M22 mentre la compagnia Downtown Alliance offre servizi di autobus lungo South End Avenue che è molto vicina a Battery Park. Da Times Square, nel midtown di New York, si raggiunge Battery Park in 16 minuti tramite la linea 1 della metropolitana e da Central Park, nell’uptown, si impiegano 34 minuti con la linea 4. Per ulteriori dettagli date un’occhiata alla nostra guida su come usare la metro di New York.

Più costoso, ma molto comune, è l’utilizzo di taxi (Yellow Cab) che si può chiamare tramite il concierge/reception dell’hotel, lo staff del ristorante oppure personalmente alzando il braccio agli angoli delle strade.

Se proprio si vuole o si deve parcheggiare non lontano da Battery Park segnaliamo State Pearl garage (1 Battery Place), al costo di circa 40$ per dieci ore.

Le attrazioni di Battery Park

Ecco alcune delle attrazioni più importanti che si possono incontrare passeggiando per il parco.

Sea Glass Carousel

Battery Park Cosa vedereCominciamo alla grande con una moderna opera d’arte, armoniosa di giorno e stupefacente di notte. E’ il Sea Glass Carousel, una giostra fuori dagli schemi ordinari, a tema nautico e dalla forma di conchiglia.  Le “creature marine” su cui ci si addentra letteralmente, diventandone parte, sono in fibra di vetro traslucido e colorato, davvero particolare. L’effetto è quello di essere nel mondo sottomarino, in una “danza interattiva” a 360 gradi. Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 22, al costo di 5$ per corsa singola e di 45$ per 10 corse, è un must see. Comunque non è necessario salire sulla giostra per fare splendide foto.

The Battery Promenade

Battery Park PromenadeUn camminamento con panchine, lampioni a gas, tanto verde e l’affaccio sull’acqua da cui si ha la visuale della Statua della Libertà che si fotografa meglio con un buon teleobiettivo. Una curiosità: il nome ufficiale è Liberty Lightening the World (Libertà che illumina il mondo) mentre Statue of Liberty o Lady Liberty sono soprannomi. La Promenade è anche uno dei punti più gettonati per fermarsi a guardare la statua quando non si ha il tempo o il desiderio di andare di persona a Liberty Island.

The Battery Bikeway

Un percorso parallelo a Battery Place e State Street (che delimitano Battery Park), un bel ”verde” ciclabile e pedonabile, un po’ a serpentina, che collega l’Hudson River all’East River Esplanade (passeggiata sull’East River). Magari per noi visitatori non è indispensabile ma per i newyorkesi è molto importante. Siamo all’interno di un parco dove ogni angolo ha un suo perché ed è una piccola realtà in se stessa. Andiamo a scoprire il “verde” nel “verde”.

Gardens of Remembrance

Chiamato anche “Porta d’ingresso color smeraldo per la metropoli”. Da un lato si affaccia sull’acqua e dall’altro sulla sezione del parco vicina agli uffici della Borsa, a South Street Seaport e alla zona di partenza dei traghetti per Staten Island. La posizione fa sì che durante le ore di pausa questo sia un luogo molto popolare per i residenti e per i dipendenti dei vicini uffici, ma è altrettanto interessante per noi visitatori che potremmo restare lì, fermi ad osservare gente di tante etnie che pranza e si rilassa nei modi più diversi. Il nome “Giardino della memoria” è molto significativo ed è stato scelto in onore dei sopravvissuti agli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001.

Bosque Gardens

Un boschetto di un ettaro e mezzo che si affaccia sul porto di New York, un luogo dove ammirare 34.000 piante sempreverdi e un’ampia fontana in granito con 35 getti d’acqua armoniosi. Qui si trovano anche moderni chioschi che vendono prodotti alimentari ed è un luogo ideale per passeggiare.

Battery Labyrinth e Jerusalem Grove

Più che un labirinto vero e proprio in cui ci si può perdere, questo è un percorso creato in seguito alla tragedia del World Trade Center per dare ai visitatori il modo di commemorare, riflettere e onorare. Il camminamento è stato delineato con quasi 1.200 blocchi di granito che formano sette anelli circolari. Quest’opera invita alla contemplazione e l’obiettivo è quello di creare un equilibrio interno generato dalla ritmicità del camminare. Si trova all’interno di Jerusalem Grove, un boschetto con 11 cedri di Atlas Blu donati da Israele nel 1976, molto particolari per le foglie i cui colori vanno dal verde all’argento-blu.

Le Statue all’interno di Battery Park

Statue Battery ParkPasseggiando incontriamo alcune statue che perpetuano la memoria di personaggi e momenti storici significativi. Vediamo di saperne qualcosa di più.

  • The Immigrants: una suggestiva opera che rappresenta e commemora gli immigrati che dopo essere sbarcati venivano “smistati” a Castle Clinton, un forte di Battery Park.
  • Giovanni da Verrazzano: dedicata al primo europeo che raggiunse la baia di New York durante uno dei suoi viaggi alla ricerca di un passaggio verso l’oceano Pacifico e l’estremo Oriente.
  • John Ericsson: dedicata ad un grande progettista svedese il cui nome è legato alla realizzazione di una nave da guerra di nuova generazione, in ferro e acciaio, la corazzata Ironclad, utilizzata anche durante la guerra civile americana.
  • Jesse’ de Forest: dedicata al capo degli ugonotti valloni che lasciarono l’Europa per sfuggire alle persecuzioni religiose e arrivarono nel Nuovo Mondo contribuendo così alla fondazione di New York.  

I memoriali di Battery Park

Visitare Battery Park

Gli Americani sono un popolo molto sensibile alla realizzazione di memoriali e fra quelli che si trovano qui a Battery Park segnaliamo:

  • The Sphere, la sfera in bronzo alta sette metri e mezzo, un tempo simbolo del World Trade Center. Dopo essere stata pesantemente danneggiata durante gli attacchi terroristi dell’11 settembre 2001 e dopo una provvisoria dimora in Battery Park, il 16 agosto 2017 è stata ricollocata ufficialmente, con le sue significative ferite, in Liberty Park che “guarda” la sua location originaria.
  • East Coast Memorial WW II, una grande aquila e imponenti lapidi non passano inosservate; sono i simboli che commemorano e “affidano a Dio” i militari americani caduti nelle campagne aeree e navali della seconda guerra mondiale combattute nell’Oceano Atlantico e nell’Oceano Pacifico.
  • Korean War Memorial, dedicato a tutti coloro che hanno servito la nazione durante il conflitto coreano. E’ una stele di granito nero alta 4 metri e mezzo con la sagoma di un soldato ritagliato nel centro. Noto anche come “il soldato universale”, la figura ha una silhouette che consente di vedere attraverso il monumento la Statua della Libertà ed Ellis Island. Il vuoto centrale della stele è una metafora di grande effetto che rappresenta la morte.
  • American Merchant Mariner’s Memorial, una scultura in bronzo carica di realismo che riproduce un evento realmente accaduto durante la seconda guerra mondiale quando una nave nazista colpì e affondò l’imbarcazione di un gruppo di commercianti, dopo di ché i soldati tedeschi fotografarono le loro vittime mentre tentavano di salvarsi aggrappandosi alla barca.
  • Netherland Monument: donato dai Paesi Bassi nel 1926. Il monumento ha un grande valore storico, per questo è stato restaurato in modo tale da rimanere un simbolo della presenza olandese a New York e in America.

Traghetti in partenza da Battery Park

Battery Park tourDal parco e nelle sue immediate vicinanze partono i traghetti per tre isole. Dal Battery Park City Ferry Terminal: partono i ferry per Staten Island, uno dei cinque quartieri della Grande Mela, un isola di 150 chilometri quadrati dove si trovano una ruota panoramica, uno zoo, aree verdi e musei. L’Historic Richmond Town (441 Clarke Ave.) è un autentico villaggio di metà del 1600 in cui conoscere la vita di quel tempo.

Dal Castle Clinton National Monument, un forte dalla forma circolare utilizzato come opera di difesa della città agli inizi del 19° secolo e successivamente come centro di smistamento per gli immigrati provenienti dall’Europa, in particolare dall’Irlanda, fino alla creazione di Ellis Island. Al suo interno si svolgono mostre, concerti occasionali e non manca un negozio di memorabilia che vende anche libri. L’ingresso, vietato agli animali, è gratuito e il forte è aperto tutti i giorni, tranne a Natale, dalle 7.45 alle 17. Si possono fare anche tour giornalieri guidati, sempre gratuitamente.

Castle Clinton battery ParkCosa molto importante, qui si acquistano i biglietti per i traghetti diretti alla minuscola Liberty Island (dalla forma a stella) e all’isola artificiale di Ellis Island che tra di loro distano meno di un chilometro. Per evitare file lunghe anche di un’ora consigliamo di prenotare on-line; per maggiori informazioni vi consigliamo di leggere il nostro articolo sulla Statua della Libertà e Ellis Island.  Per raggiungere queste due isolette si effettua un controllo presso un check point come in aeroporto.

Le attività a Battery Park

Cosa c’è di meglio che godere al 100% della bellezza e dei benefici di uno spazio verde in una metropoli? A Battery Park si possono fare molte attività.

  • Yoga in the Battery: pratica di yoga aperta a tutti e gratuita, normalmente in estate, il mercoledì, dalle 18.30 alle 19.30 nell’area verde denominata Woodland Lawn. “Una rilassante e spirituale esperienza che ridà equilibrio all’anima”: così riportano i commenti.
  • Bird Walk at the Battery: un esperto naturalista effettua un tour gratuito alla ricerca delle varie specie di uccelli migratori che trovano cibo e habitat in questo parco. Per essere aggiornati sulle date di queste uscite organizzate dal Battery Conservatory si può scrivere un’e-mail a info@the battery.org.
  • Tour of the Park: attualmente ogni giovedì, con partenza alle ore 13 dal Netherland Memorial, un’ora di visita gratuita guidata del parco per scoprirne i suoi angoli più significativi.

Gli eventi di Battery Park City

Anche se abbiamo terminato la visita del parco, vogliamo completare la conoscenza dell’area con informazioni su eventi, shopping, ristoranti e hotel “sforando” anche nel quartiere di Battery Park City, che si estende per 37 ettari a nord del parco, e in Lower Manhattan.

In giugno presso il Robert F. Wagner Park (20 Battery Place-Battery P.City) si festeggiano le tradizioni svedesi nell’evento gratuito chiamato Swedish Midsummer Festival. Nell’occasione si gusta cibo tipico, si creano collane di fiori, si fanno giochi tradizionali, si danza al suono di un autentico violino svedese e si fanno pic-nic sull’erba. In agosto il Battery Dance Festival, sempre presso il Robert F. Wagner Park, propone esibizioni della compagnia di ballo Battery Dance con lo sfondo del porto cittadino.

Lo shopping a Battery Park City

Per quanto riguarda lo shopping in Battery Park City segnaliamo il Brookfield Place (230 Vesey St.). Oltre ai negozi ci sono anche uffici e ristoranti. Al suo interno segnaliamo The Winter Garden Atrium un padiglione con alte volte in vetro che ospita piante, particolari sculture e splendidi giochi di luci. In inverno è piacevole trascorrere un po’ di tempo in questo grande complesso, allo Skate Rink, una pista di pattinaggio in cui si diverte tutta la famiglia. Qui si svolgono anche mostre, esibizioni ed eventi fra cui spicca il Tribeca Film Festival.

Alcuni consigli su dove mangiare

Un ristorante che serve piatti della cucina americana, apprezzato anche da personaggi come Frank Sinatra, Nat King Cole e Jackie Kennedy, appartiene alla catena newyorkese P.J. Clarke’s, si trova al Brookfield Place e prende il nome di P.J. Clarke’s on the Hudson. Un valore aggiunto è dato dalla vista sul fiume e sulla Statua della Libertà. Sempre in tema di ristorazione, all’interno del complesso segnaliamo l’immancabile catena di caffetterie Starbucks presente anche in altri punti della Big Apple.

Citiamo poi a Battery Park il Battery Gardens Restaurant (1 Battery Place), un ristorante dal costo abbastanza elevato che serve piatti contemporanei della cucina americana e continentale con elementi asiatici. Si trova in una buona posizione sull’oceano con vista sul porto, Liberty Island ed Ellis Island. Merita una menzione anche il Pier A Harbor House (22 Battery Place) da cui ammirare meravigliosi tramonti. Il ristorante è noto per i suoi piatti di pesce ma il menu comprende anche carne e semplici panini. I prezzi sono abbastanza contenuti e l’arredamento è in stile “nautico”.

Dove dormire nei pressi di Battery Park

A Battery Park City segnaliamo una struttura ricettiva: il Ritz Carlton NYC – Battery Park (2 West St.), un hotel a cinque stelle affacciato sul waterfront di Battery Park. Le camere e le suite hanno la vista sul fiume o sulla città. In molte stanze si trova un telescopio con il quale è possibile vedere ancora più da vicino la Statua della Libertà. L’albergo dispone di un bistro americano aperto a colazione, pranzo e cena, due sale da ballo, conference room, fitness center, wi-fi gratuito e lustrascarpe gratuito serale.

Ad un costo inferiore segnaliamo in Lower Manhatttan (fra South Street Seaport Museum e Wall Street), il Fairfield Inn Financial District (161 Front St.). Le stanze, con vista sul porto o sul distretto finanziario, hanno un arredo contemporaneo e sono dotate di wifi gratuito. L’hotel dispone di un fitness center, lobby bar e ristorante.

L’Holiday Inn Express NYC-Wall St. (126 Water St.) dispone di stanze moderne e spaziose. L’albergo è dotato di ristorante, fitness center e wi-fi gratuito. Uno shuttle per l’aeroporto e parcheggio assistito sono a disposizione dei clienti. Nei pressi dell’hotel c’è un garage.

L’Hampton Inn Financial District (32 Pearl St.) è un hotel confortevole con stanze spaziose alcune delle quali dotate di balcone ideale per chi gradisce avere l’impatto visivo diretto sui grattacieli. L’albergo offre wi-fi gratuito, colazione compresa, fitness center, business room, è pet friendly e si trova a pochi passi dal famoso Fraunces Tavern and Museum (54 Pearl St.), storico locale legato a George Washington e sede di eventi.

Attrazioni nelle vicinanze

Battery ParkSi può completare la visita di Lower Manhattan magari andando in 15-20 minuti a Chambers Street da cui si accede al ponte di Brooklyn che collega il downtown di Manhattan all’omonimo distretto, oppure immortalando l’edificio della New York Stock Exchange, tempio della finanziaria in Wall Street. Un altro suggerimento è di visitare due chiese: Trinity Church (79 Broadway) e Saint Paul Chapel (209 Broadway), la City Hall (141 Worth St.), il quartiere di Chinatown, quello di Little Italy e One World Trade Center (285 Fulton St.), che confina con Battery Park City, la cui storia è nella memoria di tutti dopo gli eventi dell’11 settembre 2001.

Se invece siete disposti a spostarvi e avete ancora voglia di verde, sappiate che i parchi di New York sono davvero tanti e avrete dunque l’imbarazzo della scelta: a cominciare Central Park, il più grande e famoso, ma non trascurate anche alcune chicche meno conosciute, a cominciare dalla High Line, un singolare parco realizzato su una vecchia ferrovia sopraelevata.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Marianna Licia e Paolo
Marianna Licia e Paolo

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter