Brooklyn: come visitare il famoso quartiere di New York

Gennaio 27, 2020 /
Brooklyn New York cosa vedere

Nonostante sia “semplicemente” un borough di New York, Brooklyn ha più di due milioni e mezzo di abitanti, cosa che lo renderebbe una città a tutti gli effetti. Negli ultimi anni, da luogo utilizzato solo come “dormitorio” dalla popolazione locale, si è andato sempre più sviluppando da un punto di vista turistico. Anche le strutture ricettive sono aumentate e molti artisti, che poi ne hanno plasmato l’identità, hanno iniziato a trasferirsi qui in cerca di alloggi più economici rispetto a Manhattan.

Mappa di Brooklyn

Il ponte di Brooklyn

 

Brooklyn New York

L’attrazione più famosa di Brooklyn è ovviamente l’omonimo ponte che è diventato uno dei simboli stessi della città di New York. Percorrerlo a piedi o in bicicletta è sicuramente un’esperienza da provare, non solo per la bellezza del luogo in se, quanto perché si possono osservare dei magnifici scorci sia su Manhattan che su Brooklyn stesso.

Prima di intraprendere questa avventura però ci sono alcune cose che occorre sapere per organizzare al meglio il vostro itinerario, per questo vi invito a leggere il nostro approfondimento interamente dedicato a come visitare il ponte di Brooklyn.

Cosa vedere a DUMBO

Brooklyn New York cosa vedere

DUMBO è un acronimo pensato per rendere più immediata la comunicazione di quell’area geografica di Brooklyn che letteralmente si dovrebbe chiamare Down Under the Manhattan Bridge Overpass. Insieme a Brooklyn Heights è la prima zona che incontrerete se deciderete di percorrere il ponte di Brooklyn. Un tempo era un quartiere prevalentemente industriale ma con il tempo ha saputo reinventarsi completamente, tanto che oggi è uno delle zone in cui troverete gli affitti più cari della città.

Oggi vi si possono trovare sopratutto gallerie d’arte, negozi alla moda e ristoranti, ma fra i turisti è famoso soprattutto perché da una delle sue strade si può scattare una delle foto più iconiche e rappresentative di tutta New York. Prima però c’è da fare una premessa: avete visto il celebre fil di Sergio Leone “C’era una volta in America?“. Se la risposta è affermativa qui avrete la possibilità di fare una foto al celebre scorcio che ritrae i protagonisti incorniciati fra i palazzi con i mattoncini rossi e il Manhattan Bridge sullo sfondo. Più precisamente dovrete recarvi all’incrocio fra Washington Street e Water Street.

Brooklyn cosa vedere

Da Dumbo inizia anche il grande parco che si estende, come vedremo anche in seguito, su Brooklyn Heights: il Brooklyn Bridge Park. Andiamo a vedere quali sono le principali attrazioni che potrete visitare in questa zona.

  • John Street: la parte iniziale del parco. È qui che si trova il museo interamente dedicato ai più piccoli: lo Spark by Brooklyn Children’s Museum.
  • Main Street: qui a mio avviso si possono osservare i panorami più belli sul Manhattan Bridge e sul Ponte di Brooklyn. Potrete inoltre raggiungere Pebble Beach e scendere così fino al livello dell’acqua. Se viaggiate con dei bambini al seguito potete portarli nel grande parco giochi Playground, dove troverete un gran numero di attività a tema nautico. Troverete comunque molte altre attrazioni per bambini disseminate lungo tutto il parco.
  • Empire Fulton Ferry: sempre restando in tema di attrazioni per i più piccoli, potrebbe essere molto divertente fare un giro per soli 2$ sulla storica giostra Jane’s Carousel risalente al 1922. Qui si trova anche una delle tante postazioni pic-nic del parco, è quindi un luogo consigliato per consumare all’aperto il vostro pranzo. Una vecchia fabbrica di tabacco è stata trasformata in uno dei luoghi di intrattenimento musicale e teatrale più frequentati di Brooklyn ed è oggi conosciuta come la St. Ann’s Warehouse.
Brooklyn cosa vedere

Se visitate questa zona da aprile a ottobre tutte le domeniche sotto gli archi del Manhattan Bridge (più o meno all’altezza di 80 Pearl St.) potrete scoprire il rinomato mercatino delle pulci di DUMBO: il Brooklyn Flea. Sempre in questo parco, tutti i giovedì di luglio e agosto, potete inoltre partecipare all’evento Movies With A View in cui vengono proiettati dei film in una cornice oggettivamente affascinante. Potete controllare il programma delle serate direttamente dal sito ufficiale.

Come raggiungere DUMBO

Come accennato il modo più interessante per raggiungere DUMBO è quello di percorrere a piedi il Ponte di Brooklyn. Se però volte risparmiarvi un po’ di fatica potete prendere la linea F della metro e scendere a York Street Subway Station. Da li dovrete poi camminare per circa 5 minuti per raggiungere lo scorcio di C’era una volta in America.

Cosa vedere a Williamsburg

Cosa vedere a Brooklyn

Se siete degli infaticabili avventurieri, per raggiungere questo quartiere, potete prendere in considerazione la possibilità attraversare il Williamsburg Bridge a piedi o in bicicletta. Quest’ultima soluzione vi permetterà anche di godere di panorami da un punto di vista sicuramente originale (anche se distante) sul Ponte di Brooklyn e su Lower Manhattan. Dopo questa camminata impegnativa potrete rifocillarvi da Peter Luger Steak House (178 Broadway), uno dei più antichi e rinomati ristoranti del quartiere.

Se organizzando la vostra vacanza avete previsto anche un budget per lo shopping a New York, e gli abiti vintage sono la vostra debolezza, dovrete sicuramente mettere in conto di fare un passeggiata lungo Bedford Avenue e dintorni dove troverete sicuramente pane per i vostri denti. Gli amanti della musica e dei vinili non si lascino sfuggire l’occasione di visitare un enorme e storico negozio il Rough Trade NYC, in cui è impossibile che non riusciate a trovare quello che state cercando. Altra location consigliata per fare acquisti e trovare molti negozi tipici è lungo Grand Street.

Brooklyn New York

Se amate giocare a bowling con i vostri amici non perdete l’occasione di visitare il Brooklyn Bowl (61 Wythe Ave), un locale molto peculiare di Williamsburg, che non si limita ad offrirvi la possibilità di praticare il famoso sport americano, ma ospita anche un rinomato ristorante ed è una location per concerti che molto spesso fanno il tutto esaurito. Potete controllare qui i prossimi eventi.

Se cercate un po’ di verde avrete sostanzialmente due scelte: dirigervi verso l’East River State Park, da cui si possono anche ammirare delle viste originali sullo skyline di Manhattan, oppure optare per una visita al McCarren Park, un’area enorme in cui si possono trovare campi da baseball e da basket e un’enorme piscina pubblica all’aperto, che potrete considerare se proprio non ce la fate più a sopportare il caldo estivo di New York.

Brooklyn New York cosa vedere

Williamsburg non è solo rinomato per i suoi negozi vintage e i buoni ristoranti, ma offre anche una vasta scelta di locali in cui sorseggiare una birra. Primo fra tutti la Brooklyn Brewery (79 N 11th St), aperto fin dal 1988 che con il tempo è diventato una vera e propria istituzione del quartiere. Altra opzione è quella offerta da Skinny Dennis (152 Metropolitan Ave), un locale piccolo ma ben curato che, oltre ad mettere a disposizione dei clienti una scelta fra 18 tipi di birra differenti, offre musica dal vivo country e roots tanto da essere diventato il punto di riferimento a New York per chi ama questo genere musicale. 

Per qualsiasi altro consiglio, date uno sguardo al nostro articolo cosa vedere a Williamsburg.

Come raggiungere Williamsburg

Come accennato in precedenza potrete scegliere se percorrere a piedi il Williamsburg Bridge oppure optare per la soluzione più comoda della metropolitana. Se vorrete scegliere questa seconda opzione le fermate più utili saranno quelle di Bedford Av Station (linea L) che vi porterà nella via più nota del quartiere, oppure Marcy Avenue (linee J, M e Z) che si trova alla fine del Manhattan Bridge.

Cosa vedere a Brooklyn Heights

Brooklyn New York cosa vedere

Insieme a Dumbo e Williamsburg questo è uno dei quartieri più noti e frequentati dai turisti di tutta Brooklyn. Il motivo del successo di Brooklyn Heights nello specifico è da attribuire sostanzialmente a due fattori: gli splendidi panorami che si possono ammirare sullo skilyne di New York dal Brooklyn Bridge Park e dalla Brooklyn Heights Promenade e la storia del quartiere che si riflette nei tipici palazzi costruiti in brownstone.

Ma andiamo con ordine e cominciamo proprio dal Brooklyn Bridge Park ecco le attrazioni principali che vi potrete trovare segnalate da nord verso sud.

Brooklyn New York cosa vedere
  • Fulton Ferry Landing: si tratta di uno dei luoghi storici per eccellenza di tutta Brooklyn, dato che qui venne stabilito il primo servizio di traghetti che collegavano il distretto a Manhattan. Oggi si può ascoltare buona musica nella suggestiva cornice del Bargemusic, mangiare un lobster roll da Luke’s Lobster e un buon gelato artigianale al Brooklyn Ice Cream Factory.
  • Greenway: il modo migliore per visitare il parco è quello di percorrere la Greenway una strada pensata appositamente per essere un percorso sia pedonale che ciclabile, che corre per buona parte della zona di Brooklyn e, in questo caso, collega il Pier 1 al Pier 6. Lungo tutto il tragitto sono molte le panchine e le zone di sosta pensate per godersi un po’ di riposo osservando il panorama.
  • Pier 1: questo è uno dei moli più grandi di tutto il parco ed è da qui che si possono iniziare a trovare alcuni dei panorami migliori sullo skyline di Lower Manhattan di tutta Brooklyn. Il Granite Prospect, una grande ed ampia scalinata che si affaccia sul waterfront, è stato pensato proprio per permettervi di godervi queste viste nel modo più comodo possibile. Se dopo tutto il vostro camminare volete rinfrescarvi con una classica limonata americana fermatevi da Lizzmonade uno degli stand più rinomati della zona.  Qui si trova anche il terminal Dumbo/BBP Pier 1 comodo se state pensando di spostarvi con i traghetti.
  • Pier 2: questo è il molo “ludico” del parco. Vi potrete trovare fra le altre cose un campi da bocce, da basket, un’area per il pattinaggio, tavoli da ping pong e una zona per il pic-nic.
  • Pier 3: in questa zona la principale attrazione è il grande parco in cui rilassarsi, prendere il sole o perdersi all’interno del labirinto con siepi e giochi a specchio. Si può accedere anche attraverso la Greenway Terrace un altro posto privilegiato per godere della vista su Manhattan attraverso un percorso immerso nel verde e più sopraelevato rispetto agli altri.
  • Pier 6: siamo arrivati all’ultimo “blocco” del parco. In questa zona troverete un grande parco per bambini con giochi d’acqua e la più grande piscina di sabbia di tutta New York. Da qui parte inoltre il traghetto per raggiungere Governors Island. Volete mangiare o bere qualcosa in una location molto suggestiva? Allora non potete far altro che salire su Pilot una nave veliero riadattata a ristorante.
Brooklyn cosa vedere

Sempre restando in tema di panorama sullo skyline di Manhattan, anche se non fa parte del Brooklyn Bridge Park, praticamente corre parallelo ad esso per una gran parte. Si tratta della Brooklyn Heights Promenade, una passeggiata sopraelevata disseminata di panchine dalle quali godersi soprattutto il tramonto o l’alba che illumina i grattacieli di New York.

Cosa vedere a Brooklyn

Gli estimatori dell’artista americano Truman Capote possono ritagliarsi pochi minuti di tempo all’interno del loro itinerario per vedere dall’esterno la sua casa che si trova al 70 di Willow Street. Qui scrisse Colazione da Tiffany e A Sangue Freddo, forse due dei suoi lavori più conosciuti e apprezzati.

Come accennavamo all’inizio, uno dei motivi  per cui vale la pena visitare questo quartiere, è fare un tour delle case e degli edifici in arenaria (brownstone) per le quali Brooklyn Heights è particolarmente famoso. Se siete interessati il consiglio è quello di percorre a piedi nella sua interezza Pierrepont Street (poco più di 500 metri) dove troverete molti esempi di questo stile.

In modo particolare segnalo anche la presenza della Brooklyn Historical Society and Museum: uno degli edifici più belli della zona che, al suo interno, ospita una biblioteca e un museo molto curato le cui mostre (sia permanenti che temporanee), sono volte a testimoniare la storia e l’evoluzione di questo quartiere e di tutto il distretto di Brooklyn. Esiste anche una filiale nel quartiere di DUMBO.

Come raggiungere Brooklyn Heights

Anche in questo caso potete optare per attraversare a piedi o in bicicletta il Ponte di Brooklyn. All’interno del quartiere le fermate della metro più comode possono essere quelle di High Street – Brooklyn Bridge Station (linee A e C), Clark Street Station (linee 2 e 3) e Court Street Station (linea L).

Tenete presente che tutte queste fermate sono abbastanza interne al quartiere per questo, se la vostra intenzione è principalmente quella di visitare il Brooklyn Bridge Park, scegliete la prima grazie alla quale dovrete camminare per soli 10 minuti.

Cosa vedere a Downtown Brooklyn

Brooklyn New York cosa vedere

Pur non essendoci molte attrazioni in questo quartiere di Brooklyn, una in particolare richiama ogni anno migliaia di visitatori ed è sicuramente consigliata se volete scoprire qualche curiosità in più su un aspetto particolare della storia di New York.

Prima però segnalo che, a pochi passi dalla fermata della metropolitana Clark Street Subway Station, troverete il Cadman Plaza Park, che ospita al suo interno l’imponente Brooklyn War Memorial alto più di sette metri. Si tratta di un enorme muro di pietra con un iscrizione che ricorda gli abitanti di Brooklyn deceduti durante la Seconda Guerra Mondiali ai cui lati si ergono due statue a rappresentare la vittoria e la famiglia.

Ma veniamo alla principale attrazione che vale la pena visitare in questo quartiere: il New York Transit Museum (99 Schermerhorn St.). Si tratta di un museo costruito in Court Street Station, ovvero quella che un tempo era una vecchia stazione sotterranea della metropolitana di New York. Anche l’ingresso è rimasto praticamente uguale e vi sembrerà di stare andando a prendere il celebre mezzo di trasporto più che entrare in un museo vero e proprio.

Al suo interno ospita una mostra permanente che narra la storia dello sviluppo del trasporto pubblico della Grande Mela, e vi si possono osservare dei mezzi originali del tempo completamente restaurati, alcuni risalenti ai primi anni del ‘900. Come la gran parte dei musei americani è molto interattivo quindi, nonostante l’argomento per alcuni possa sembrare noioso, vi assicuro che potrete trovare comunque qualcosa di interessante.

Anche se è poco al di fuori dei canonici confini del Downtown, è giusto segnalare comunque il bel parco panoramico Fort Greene Park. Non vi troverete chissà quali attrazioni ma è curato ed è piacevole passeggiarvi. Al centro del parco si staglia il Prison Ship Martyrs’ Monument che, essendo anche su una posizione sopraelevata, vi permette di godere di una bella vista sulla zona circostante.

Per gli appassionati di storia è doveroso ricordare che questo monumento è dedicato ai più di 11.000 prigionieri americani che, durante gli anni della guerra di indipendenza, furono catturati e detenuti in condizioni terribili a bordo delle navi inglesi ancorate al largo della Wallabout Bay.

Come raggiungere Downtown Brooklyn

Se volete visitare il New York Transit Museum, la fermata della metro più vicina è quella di Borough Hall (Linee 2, 3, 4 e 5), mentre per raggiungere il Brooklyn War Memorial vi consiglio di utilizzare la High Street – Brooklyn Bridge Station (linee A e C) già citata per quanto riguarda il quartiere di Brooklyn Heights.

Cosa vedere a Bushwick

Si tratta del quartiere artistico di Brooklyn per eccellenza. A farla da padrone qui è la street art, tanto che per alcuni versi si potrebbe definirlo il Wynwood di New York. Se siete interessati a questa forma d’arte la prima tappa è rappresentata dalla galleria d’arte Bushwick Collective intorno alla quale sono raccolti i migliori murales del quartiere.

Anche in questa zona non mancano i locali dove poter sorseggiare una buona birra. Una delle scelte migliori è quella di andare al Kings County Brewers Collective e degustare una delle tante tipologie di birra negli ampi e ben curati ambienti del locale.

Come raggiungere Bushwick

La fermata della metro più vicina per raggiungere i murales del Bushwick Collective è quella di Jefferson St servata dalla linea L.

Cosa vedere a Coney Island

Coney Island è forse uno dei quartieri di Brooklyn che è più è entrato nell’immaginario collettivo, grazie soprattutto al suo storico Luna Park e a un film culto come I Guerrieri della Notte. Pur essendo la zona di Brooklyn più lontana da Manhattan, si può comunque comodamente raggiungere grazie alla metropolitana al prezzo di una semplice corsa (a New York non esistono le zone tariffarie). Per scoprire come raggiungere la zona, tutte le attrazioni presenti e altre curiosità legate al famoso luna park, potete leggere il nostro approfondimento interamente dedicato a cosa vedere a Coney Island.

Cosa vedere a Prospect Park e zone limitrofe

Porspect Park non è un quartiere, ma uno dei parchi pubblici più grandi di tutta Brooklyn, ed ha la particolarità di essere stato concepito dagli stessi urbanisti che progettarono Central Park di Manhattan. L’ingresso al parco è rappresentato dalla Grand Army Plaza su cui si staglia l’imponente Soldiers’ and Sailors’ Arch, un arco trionfale alto quasi 25 metri che vuole rendere omaggio ai “difensori dell’Unione” che hanno combattuto durante la Guerra Civile Americana.

Data l’estensione del parco, come potrete immaginare, sono molte le attività che si possono intraprendere e i luoghi da visitare. Andiamo a vedere quali sono le principali.

  • Brooklyn Museum: la struttura dall’esterno vi sembrerà veramente imponente e non sbaglierete perché questo è il terzo più esteso fra i musei di New York (vi attenderanno infatti ben 5 piani espositivi). La collezione più importante è sicuramente quella dell’arte egizia, che è una delle più grandi di tutti gli Stati Uniti. Non andate però di lunedì e martedì perché sono i due giorni di chiusura del museo. A questo link potete avere maggiori informazioni sul biglietto di ingresso.
  • Brooklyn Botanic Garden: a pochi passi dal Brooklyn Museum si trova questo giardino botanico che sicuramente è una buona idea visitare se volete immergervi nel verde e staccare per un po’ dalla frenesia di New York. Quello che potrete vedere dipenderà ovviamente dal periodo dell’anno in cui lo visiterete, dato che ogni stagione ha la sua caratteristica fioritura. Per questo vi invito a controllare nel sito ufficiale cosa vi attende durante i giorni della vostra visita. Il consiglio è comunque quello di non farsi mancare una visita rilassante al The Japanese Hill-and-Pond Garden. Se siete interessati potete avere maggiori informazioni sul biglietto di ingresso a questo link.
  • Prospect Park Zoo: ospita più di 400 animali e offre la possibilità di interagire con molti di loro. Sono presenti anche mostre e itinerari a tema ben curati che mirano a far conoscere meglio il comportamento degli animali nel loro ambiente ricreato in modo molto fedele. Principali protagonisti dello zoo sono i leoni marini, con un’area dedicata interamente a loro nel cuore dello zoo dove si possono osservarli interagire con i loro istruttori.
  • Lefrak Center: ospita una pista di pattinaggio su ghiaccio durante il periodo invernale, avrete anche la possibilità di fare uno spuntino al Bluestone Lakeside Cafe accompagnato da una bella vista sul Prospect Park Lake.

Il parco è anche una location di molti concerti all’aperto che si tengono presso l’arena Prospect Park Bandshell. In modo particolare è qui che si tiene l’evento del Celebrate Brooklyn che richiama ogni anno artisti internazionali. Potete controllare se è in programma qualche evento durante la vostra visita cliccando qui. Se viaggiate con i più piccoli potete considerare, per soli 2$, di fare un giro nella storica giostra Prospect Park Carousel che risale al 1912 e fino agli anni ’50 si trovava a Coney Island.

A nord del parco è doveroso anche segnalare il quartiere di Prospect Height rinomato per avere molte costruzioni nel classico stile brownstone, che abbiamo imparato a conoscere dal primo momento in cui abbiamo messo piede a Brooklyn.

A pochi passi dal Prospect Park si trova il Green-Wood Cemetery il cimitero di Brooklyn. Qui sono riposano alcuni grandi personaggi come Samuel Morse (l’inventore dell’omonimo codice), il compositore e direttore d’orchestra Leonard Bernstein e la famiglia dei noti produttori di pianoforte degli Steinway.

Per tutta l’enorme estensione del cimitero si susseguono molte collinette dalla cima delle quali si possono ammirare dei bei panorami anche sulla lontana Manhattan. Se non volete camminare per tutto il tempo volendo è possibile visitare il cimitero per 20$ attraverso un Historic Trolley Tour a bordo di un “trenino” dal sapore vintage.

Come raggiungere Prospect Park

 Si può raggiungere Grand Army Plaza grazie all’omonima fermata della metro servita dalle linee 2, 3 e 4. Se volete raggiungere il Brooklyn Museum camminando il meno possibile scendete alla fermata successiva sulla stessa direttrice (Eastern Parkway Brooklyn Museum Station).

La parte sud del parco si può comodamente raggiungere dalla fermata Prospect Park (linee B, S e Q) mentre per la parte ovest optate per la fermata 15 St – Prospect Park (linee F e G) che vi porterà a due passi dal Prospect Park Bandshell. Per visitare il cimitero di Green-Wood la fermata della metro più vicina all’entrata è la 25 St Station servita dalle linee D e R.

Tour di Brooklyn

Se non volete visitare Brooklyn autonomamente, ma preferite affidarvi ad un tour organizzato, ecco una selezione di tour che possono fare al caso vostro.

  • Tour gastronomico di Brooklyn: uno degli aspetti positivi di questo tour è che dura mezza giornata (permettendovi così di riuscire ad inserirlo più facilmente in un itinerario anche di pochi giorni) ma, nonostante questo, vi permetterà comunque di avere un’idea abbastanza completa di come le varie culture sono riuscite a plasmare (anche culinariamente) questa zona di New York. Il tour si dirama tra i quartieri di Williamsburg e DUMBO.
  • Tour a piedi di Williamsburg: se Williamsburg è la zona di Brooklyn che vi affascina di più, potete considerare di intraprendere questo tour di due ore a piedi per le vie del quartiere.
  • Tour privato a piedi a Brooklyn: tour più completo del precedente visto che attraverserete a piedi il Ponte di Brooklyn e, successivamente, sarete guidati alla scoperta di  DUMBO, Brooklyn Heights e del Brooklyn Bridge Park. Il tour ha una durata di circa 4 ore.
  • Tour della birra di Brooklyn: come accennato nell’articolo, Brooklyn è anche un luogo perfetto se si è amanti della birra. Questo tour vi permetterà di fare una degustazione in uno dei più noti birrifici della zona.

Cerca fra tutti i tour di Brooklyn

Una curiosità
Se siete un supereroe e state cercando qualcosa di utile che vi aiuti a portare avanti la vostra meritoria attività di contrasto del crimine allora dovete assolutamente visitare il Brooklyn Superhero Supply Store (372 5th Ave). I comuni mortali vi potranno invece trovare tante idee regalo dai costumi alle t-shirts ai poster ai gadget più originali.

Dove dormire a Brooklyn

In linea di massima dormire a Brooklyn non è molto conveniente in modo particolare per due motivi: a scanso di offerte particolari gli alberghi non sono eccessivamente economici rispetto a Manhattan (soprattutto per Brooklyn Heights e zone limitrofe) e, in secondo luogo, perché dovrete impiegare più tempo negli spostamenti verso le attrazioni più importanti di New York, facendovi così perdere tempo prezioso soprattutto se disponete di pochi giorni.

Ovviamente più vi allontanerete da Manhattan e più occasioni troverete per risparmiare, dovrete quindi decidere voi se impiegare più tempo negli spostamenti è qualcosa che potete permettervi oppure no. Per questo, a meno che non abbiate in programma un itinerario particolare, oppure abbiate più giorni a disposizione per visitare la Grande Mela, vi invito a consultare la nostra sezione su dove dormire a New York. Per chi invece volesse provare per qualche giorno l’esperienza di vivere nei sobborghi della Grande Mela ecco alcuni consigli quartiere per quartiere.

Dove dormire a Brooklyn Heights

L’1 Brooklyn Bridge è un hotel consigliato se volte godervi una delle migliori viste sullo skyline di Manhattan. Ovviamente non sarà proprio economico, ma avrete l’opportunità di godervi un drink sul rooftop a bordo piscina osservando i grattacieli di New York, cosa che sicuramente non capita tutti i giorni. Il Willow Street Homes By Onefinestay può essere la scelta giusta se agli hotel preferite gli appartamenti. Situato a Willow Street a due passi dalla casa di Truman Capote e a 5 minuti a piedi da due fermate della metropolitana: la Clark Street Subway Station e la High Street – Brooklyn Bridge Station.

Cerca un alloggio a Brooklyn Heights

Dove dormire a Williamsburg

Il Wythe Hotel è situato vicino all’East River State Park, la particolarità è che questo albergo è stato ricavato dalla completa ristrutturazione di una vecchia fabbrica. Da alcune delle camere più alte si può anche godere di una bella vista su Mahattan dalle ampie finestre. Il McCarren Hotel, come potrete intuire dal nome, è letteralmente a due passi dal McCarren Park. La struttura offre camere un po’ più ampie rispetto alla media di New York e un Rooftop Bar ben curato da cui si può scorgere in lontananza lo skyline di Manhattan. A disposizione degli ospiti c’è anche una grande piscina all’aperto che si rivelerà molto utile soprattutto durante i mesi estivi.

Il Pointe Plaza Hotel si trova invece nella parte più a sud di Williamsburg, quindi è in una posizione un po’ scomoda per visitare il quartiere (mettete in conto di fare almeno un cambio di linea della metro sia per visitare il quartiere che per visitare il resto di Brooklyn) ma ha il vantaggio di avere prezzi più bassi senza risparmiare sulla qualità del servizio offerto.

Cerca un albergo a Williamsburg

Dove dormire a Downtown Brooklyn

L’Hotel Indigo Brooklyn pur trovandosi nella parte sud del Downtown è comunque molto vicino a due fermate strategiche della metro (Hoyt St con la quale potrete raggiungere direttamente Manhattan e DeKalb Av Subway Station con cui potrete esplorare anche DUMBO e Brooklyn Heights). Se riuscirete a prenotare ai piani alti potrete godere di una vista niente male sulla zona circostante. Le camere non sono molto spaziose ma il prezzo è competitivo.

L’Hampton Inn Brooklyn Downtown è a 10 minuti a piedi dal Brooklyn War Memorial. Bella la vista che si può osservare dal bar situato ai pieni alti dell’edificio. Le camere e in generale gli ambienti sono molto curati e il prezzo non è eccessivo.

Cerca un albergo a Downtown Brooklyn

Dove dormire in zona Prospect Park

Il Lefferts Manor è un grazioso bed & breakfast che, pur essendo inserito in una grande città, riesce a trasmettere ai suoi ospiti l’esperienza di soggiornare in una tipica casa americana. Le stanze e le sale in comune sono ben tenute e la posizione a pochi passi da Prospect Park, e dalle rispettive fermate della metro, lo rende un punto d’appoggio che può essere preso in considerazione anche per visitare Manhattan. Il Brooklyn Way Hotel, BW Premier Collection si trova a pochi passi dal Green Wood Cemetery e, soprattutto, ha la fermata della metro 25 St praticamente di fronte all’entrata della hall.

Cerca un alloggio in zona Prospect Park


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Filippo Nardelli
Filippo Nardelli

Laureato in Storia dell'America del Nord e da sempre innamorato degli Stati Uniti.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter