Viaggi-USA.itCittà USANew York Consigli di ViaggioCosa vedere a New YorkMonumenti e Strade FamosePonte di Brooklyn: come visitarlo a piedi o con tour organizzato
Città USA Cosa vedere a New York Monumenti e Strade Famose New York Consigli di Viaggio

Ponte di Brooklyn: come visitarlo a piedi o con tour organizzato

Ponte di Brooklyn cosa vedere e come attraversarlo
Come visitare il ponte di Brooklyn?

Oggi ci dedichiamo a una di quelle attrazioni ormai entrate a pieno diritto nell’immaginario iconografico di New York insieme alla Statua della libertà, a Times Square o all’Empire State Building… stiamo parlando del ponte di Brooklyn, di cui cercheremo di darvi tutte le indicazioni necessarie per visitarlo: da come organizzarsi per attraversarlo a piedi a tutti i tour organizzati disponibili. Andiamo alla scoperta del Brooklyn Bridge!

Noi viaggiatori siamo spinti dalla sete di conoscenza e dalla curiosità, per questo ci catapultiamo verso mete che ci fanno “sentire qualcosa dentro”. Ma c’è modo e modo di visitare un’attrazione o un punto d’interesse. Allora, se possibile, cerchiamo di non essere frettolosi e di gustare a fondo ciò per cui abbiamo fatto molte ore di volo o centinaia di chilometri in auto.

Siamo a New York City, nell’eclettica isola di Manhattan, che ci è abbastanza familiare ma che non possiamo affermare di conoscere a fondo in quanto, per tanti motivi, il volto delle metropoli è in continuo mutamento e non riusciamo a stare al passo con i cambiamenti: quartieri che vanno in auge poi decadono e magari risorgono, mode e tendenze che impazzano e poi si spengono, edifici e locali che cambiano destinazione d’uso, nuovi eventi, musei e hotel, di tutto e di più! Questa volta però è deciso: vogliamo vivere e conoscere a fondo il ponte di Brooklyn, uno dei monumenti di New York più rappresentativi, che collega l’isola di Manhattan all’omonimo quartiere.

Informazioni su lunghezza, larghezza e dove si trova

Del famoso ponte sappiamo che è stato inaugurato nel 1883 sopra l’East River, che è lungo quasi 2 chilometri, che fa parte del Registro dei Luoghi Storici, che è stato il primo ponte costruito in acciaio e che per molti anni è stato il più largo e più alto ponte sospeso (84 metri). Per ulteriori info sulla sua storia e caratteristiche date un’occhiata al video sotto. Ma ora vogliamo valorizzarlo senza limitarci solamente a qualche fotografia di rito.

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

Come visitare il ponte di Brooklyn?

Brooklyn Bridge cosa vedereCome fare? No problem; ci sono un sacco di opzioni per conoscerlo e per scoprirlo da tante angolazioni: da sopra, da sotto, da destra, da sinistra, di giorno e di notte. Dopodiché confezioneremo un bel ricordo, un book di immagini che ritraggono questo bridge molto fotogenico, ormai un esperto “modello” sempre in posa che pare invitarci a fargli un click ad ogni angolo. Fra i tanti ponti di New York, ognuno con la sua caratteristica di colore, forma o dimensioni, quello di Brooklyn sembra il preferito, un’icona consolidata della città.

Prima via d’accesso per il quartiere di Brooklyn quando ancora era una cittadina separata da New York, ha ormai una certa età, 134 anni, ma dobbiamo dire che li porta più che dignitosamente. Le sue torri gotiche e i piloni in mattoni, insieme ai cavi d’acciaio, reggono bene la fatica a cui il ponte è sottoposto quotidianamente.

Come raggiungere il ponte

Ma come si raggiunge l’accesso al ponte? Diamo alcune informazioni sia per l’accesso da Manhattan che per l’accesso dal quartiere di Brooklyn.

Per l’accesso al ponte da Manhattan: Prendere la metro, treni 4-5-6 verso Brooklyn Bridge/City Hall o i treni J o Z verso la fermata di Chambers Street. Queste sono le due stazioni di metropolitana più vicine. Dalla stazione della metropolitana il ponte è al di là della strada. Comunque si possono prendere anche i treni 2 o 3 verso Park Place, i treni N o R verso City Hall o quelli A o C verso Fulton Street (vedi le indicazioni nella foto). La freccia indica il punto in cui si entra nel camminamento pedonale. A seconda di dove si proviene, può essere necessario attraversare una strada o due per entrare nel camminamento. Ad ogni modo è utile seguire la folla che sta addentrandosi nel ponte.

Per l’accesso al ponte dal quartiere di Brooklyn: il camminamento del ponte comincia all’intersezione di Tillary e Andreson Street. Ci sono parecchie stazioni della metropolitana che portano vicino all’entrata. Se si viene dal treno A o C il modo migliore per raggiungere il ponte dal lato di Brooklyn è di uscire dalla metropolitana alla stazione di High Street. L’entrata per il camminamento pedonale è circa 400 metri a nord di quella stazione ma ci sono cartelli utili che portano nella giusta direzione. Inoltre, il ponte è visibile dalla stazione della metro. Trovare l’accesso è facile ma l’incrocio è quasi sempre oggetto di lavori stradali.

Consigli utili

Ponte di Brooklyn come visitarlo

  • Data la lunghezza del ponte è bene considerare all’incirca un’ora in ogni direzione per percorrerlo a piedi (incluso il tempo per le foto e per osservare intorno) e 15 minuti in bici. Si può percorrerne anche solo un segmento.
  • Le viste migliori si godono provenendo da Brooklyn verso Manhattan.
  • Quando si cammina da Manhattan verso Brooklyn considerare di avere tempo per visitare a pochi isolati l’area “di tendenza” Dumbo con negozi, ristoranti, caffetterie e un meraviglioso waterfront con vista sullo skyline della City.
  • Lungo il percorso non ci sono rifornimenti di cibo e acqua, tanto meno bagni, salvo la sporadica presenza di qualche venditore di bevande non autorizzato
  • Anche se il ponte è sorvegliato dalla polizia, è saggio evitare di avventurarsi nelle ore centrali della notte o nelle rare occasioni in cui è poco frequentato
  • La parte superiore del ponte (sopra alla sezione veicolare) è divisa in due corsie distinte non molto ampie, una per i pedoni e l’altra per i ciclisti.
  • Attenzione a tenere per mano i bambini e a non farsi tentare dall’idea di sforare nella corsia dei ciclisti che potrebbero sfrecciare ed investire i pedoni. Allo stesso modo occorre fare attenzione ai ciclisti che si avvicinano troppo o invadono la corsia dei pedoni.
  • Di mattina presto e la sera è consigliabile indossare una giacca.
  • Non indossare scarpe con tacchi che sono incompatibili con le assi di legno del camminamento.
  • Non tentare di scalare il ponte né di attraversarlo in condizioni atmosferiche inclementi perché é estremamente ventoso e disagevole.
  • Ci sono molte possibilità di alloggio in prossimità di entrambe le vie d’accesso. Di seguito maggiori indicazioni:

Come trovare un alloggio nei pressi dei 2 ingressi:

Visitare il ponte di Brooklyn a piedi: la nostra esperienza

Ponte di Brooklyn cosa vedereNaturalmente si può fare una visita individuale a piedi, per conto proprio a costo zero ed è quello che stiamo per fare anche questa volta anche se poi non ci limiteremo solo a questo. In Chambers Street, nella Lower Manhattan (a sud di Greenwich Village ed East Village), attraversiamo la strada, poi imbocchiamo un lungo “corridoio” pedo-ciclabile che porta all’inizio del ponte vero e proprio. Ci siamo!

Ora le corsie per i pedoni e i ciclisti diventano un po’ più ampie e la presenza, o meglio l’imponenza dei grattacieli con la Statua della Libertà in lontananza e la visione dei ponti Manhattan e Williamsburg dall’altro lato ci incantano come la prima volta. E’ un’emozione che si rinnova, di gioia ma anche di velata tristezza se pensiamo che la volta scorsa c’erano le due torri gemelle mentre ora c’è la Freedom Tower.

Ci soffermiamo davanti agli enormi tubi d’acciaio, ai lunghi tiranti e alle imponenti guglie mentre sotto di noi transitano rumorosamente i veicoli, quasi 145.000 al giorno. Passano i minuti e, fra uno sguardo di qua ed uno di là, lentamente ci avviciniamo all’estremità del ponte nel quartiere di Brooklyn da dove lo skyline sulla metropoli è superlativo. Abbiamo organizzato l’attraversamento del bridge con uno scopo ben preciso: arrivare al “capolinea” in questo quartiere quando il tramonto sta per cominciare, godere il crescendo di luci su Manhattan, fare una passeggiata sul waterfront e poi in Main Street Park dove immortaliamo a ripetizione i ponti Brooklyn e Manhattan; non potevamo fare una scelta migliore.

Ceniamo da Westville (81 Washington St.), un ottimo ristorante che possiamo definire salutista con proposte vegetariane e non, nell’area emergente del quartiere di Brooklyn denominata D.U.M.B.O. (Down Under the Manhattan Bridge Overpass – Sotto il Manhattan Bridge). Da lì un taxi ci riporta nella Grande Mela con la visione del ponte dalla prospettiva della corsia veicolare, a cielo aperto. Attratti dai sostegni illuminati del Bridge, dalle luci dei lampioni che si susseguivano in fila indiana e dallo scintillio di Manhattan in avvicinamento ci gustiamo la traversata che sembra troppo breve.

Ecco un video che vi farà pregustare cosa significa camminare lungo il Brooklyn Bridge di New York.

Tour organizzati al ponte di Brooklyn

Ponte di BrooklynIl nostro studio approfondito del Brooklyn Bridge non è ancora finito! Dopo aver scoperto l’opzione pedonale indipendente e il transito notturno lungo la corsia degli automezzi, siamo solo a metà del nostro “lavoro” e per completarlo decidiamo di esaminare i seguenti tour organizzati e di scegliere quelli che soddisfano le nostre necessità. Il Circle Line Cruise per la visione “da sotto” e il Photography Tour per un’esperienza tecnica, da vero studio fotografico, fanno al caso nostro.

Qui di seguito comunque passiamo in rassegna i tour disponibili, uno ad uno.

  • Tour del Brooklyn Bridge. E’ un tour diurno con narrazione storica sull’arrivo dei primi immigranti che garantisce vedute spettacolari del ponte e dal ponte stesso, ad esempio la Statua della Libertà, la Sphere (sfera della fontana dell’ex World Trade Center) e la New York Exchange (la Borsa).
  • Crociera completa dell’isola di Manhattan. E’ un tour narrato in varie lingue (tramite app) di 2 ore e mezzo attorno all’isola di Manhattan che parte dal Pier 83 (sull’Hudson river in Mid Manhattan) e si snoda lungo 3 fiumi, 7 ponti, 5 quartieri con moltissime vedute di New York, del Brooklyn Bridge e un magnifico incontro ravvicinato con la colossale Statua della Libertà a meno di 30 metri. Il prezzo è poi è decisamente abbordabile!
  • Crociera con cena in battello a New York al tramonto. E’ una bella crociera con accompagnamento di musica jazz dal vivo, che regala una splendida visione della City e dintorni nell’atmosfera del tramonto lungo i fiumi Hudson ed East ammirando, fra le altre cose, il World One (ex World Trade Center), il distretto finanziario, Ellis Island (storica “porta d’ingresso” degli immigranti), Liberty Island con la Statua della Libertà, e naturalmente il Brooklyn Bridge. C’è la possibilità di vari upgrade fra cui cena vip con champagne.
  • Tour in bicicletta del ponte di Brooklyn. Il tour parte da Battery Park da cui si ha l’opportunità di osservare Ellis Island e Liberty Island con la Statua della Libertà. Dopo aver visitato il parco si continua per Wall Street, South Street Seaport, Brooklyn Bridge e l’area emergente di Dumbo nel quartiere di Brooklyn da cui si gode lo skyline di Manhattan.
  • Tour di corsa del ponte di Brooklyn. Il tour parte dal Woolworth Building al 233 della Broadway a Manhattan. Una piacevole corsa di sei chilometri e mezzo adatta a tutti e corredata di narrazione storica copre parecchi simboli della città passando dal ponte di Brooklyn (con ritorno dal Manhattan bridge). Prima di concludersi davanti al municipio, la corsa attraversa le strade di Chinatown e poco distante anche Five Point Area (delimitata da Center St., Bowery St., Canal St. e Park Row), un tempo area di degrado e di gang poi teatro di film sulla malavita ed ora area storica).
  • Tour fotografico del ponte di Brooklyn. Il tour inizia in Lower Manhattan e si svolge in piccoli gruppi accompagnati da fotografi professionisti. Ha una durata di un’ora e mezza durante la quale vengono spiegate alcune tecniche per sfruttare al meglio le potenzialità della macchina fotografica e poi si scattano foto dalle migliori angolazioni e luci, ad esempio dal quartiere di Brooklyn dove il tour si conclude allo spettacolare Bridge Park.
  • Tour in elicottero a New York. Dall’11 settembre 2001 non si può più sorvolare Manhattan ma i tour in elicottero continuano volando intorno ad essa, praticamente circumnavigandola dall’alto. In questo modo si può avere una buona visuale dei punti di maggior interesse, fra cui il ponte di Brooklyn. Naturalmente i costi dipendono dalla lunghezza del tour. Diciamo che attualmente si possono spendere circa 170$ per un tour di 15 minuti fino a 300$ per un tour di 25 minuti. Le compagnie più gettonate sono Liberty Helicopters, Manhattan Helicopters e Zip Aviations.
  • Brooklyn Bridge + 9/11 Memorial night tour. Splendido giro notturno della durata di 2 ore che inizia nei pressi di Ground Zero con visita al memoriale dell’11 settembre e alla Freedom Tower; si raggiungono poi il municipio ed altri edifici della Lower Manhattan ed infine si visita il ponte di Brooklyn illuminato con viste spettacolari sull’Empire State Building, South Street Seaport e la Statua della Libertà in modo particolare dal culmine dell’arcata.

Molti di questi tour (e altri non citati) sono inclusi nei vari pass disponibili per visitare New York. Per ulteriori informazioni date un’occhiata alla nostra guida sui migliori pass per New York.

Quale pass per New York conviene veramente?

Ed ora che il ponte di Brooklyn non ha più segreti, non resta che augurare BUONA PASSEGGIATA!

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Marianna Licia e Paolo Bendandi

Marianna Licia e Paolo Bendandi

Ciao, siamo una famiglia romagnola al completo: Marianna con la sua passione per la geografia e il folklore, Paolo esperto di modellismo e bricolage, Licia appassionata di lingua inglese e di cucina. Al di là dei nostri spiccati interessi individuali, due passioni ci accomunano profondamente: la fotografia e il viaggiare, in modo particolare negli Stati Uniti. Ogni aspetto di questa terra ci incuriosisce e i suoi grandi spazi ci emozionano.

1 Commento

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • grazie per averci dato questo suggerimento attraversare il Ponte di Brooklyn a piedi è bellissimo, vedere i grattaceli di Manhattan che ti vengono incontro è emozionante. Sono diverse volte che andiamo in Usa, ma da quando conosco questo sito prima di partire guardo sempre i suggerimenti. Grazie Diana

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Vai a New York?

Aggiungi Viaggi-USA alla tua schermata Home

Aggiungi
×

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter