HomeParchi NazionaliCascate del NiagaraCosa vedere a Toronto? Guida completa per visitare la città
Cascate del Niagara Città USA

Cosa vedere a Toronto? Guida completa per visitare la città

Toronto guida di viaggio
Tutti i consigli per visitare Toronto, la più grande città del Canada

Toronto è la città più grande e popolosa del Canada. Tappa imprescindibile in un viaggio in terra canadese, può essere considerata anche come una tappa da aggiungere ad un itinerario nel nord-est degli Stati Uniti (il New England per esempio). Le celebri Cascate del Niagara sono solo una delle bellezze naturalistiche che si trovano a due passi da questa città situata sulla costa del lago Ontario, ma anche la città stessa nasconde sorprese e curiosità da scoprire.

Dall’alto della CN Tower (la struttura più alta del Canada) alle profondità della Toronto Sotterranea, scopriremo insieme in questo articolo tutto ciò che c’è da vedere e da fare in questa grande metropoli e nei suoi dintorni. Nei paragrafi seguenti inoltre troverete tutte le informazioni necessarie per organizzare una visita di Toronto e, in generale, un viaggio in Canada.

Dove si trova e come arrivare

Toronto vista da Lake OntarioToronto è la capitale dello stato canadese dell’Ontario e si trova sulle rive del Lake Ontario, il più piccolo dei cinque grandi laghi nordamericani. Se cercate la città sulla cartina, vi renderete facilmente conto che Toronto non è molto distante dal confine statunitense. Non a caso una delle maggiori attrazioni naturalistiche dell’area, le Niagara Falls, sono in parte canadesi e in parte statunitensi, così come il restante corso del fiume Niagara e il lago Ontario, di cui quest’ultimo è il principale immissario.

Per arrivare a Toronto ci sono numerose alternative. Tutto dipende, ovviamente, dal tipo di viaggio che state programmando. Se state pensando ad un itinerario prettamente canadese, questa è una delle città di riferimento per i voli intercontinentali, verso la quale potreste volare direttamente dall’Europa.

Lo stesso discorso vale nel caso stiate pensando di visitare parte di Canada e Stati Uniti, ad esempio un itinerario tra il Mid Atlantic, il New England ed il sud-est canadese. Toronto può rivelarsi un’ottima base di partenza, o di arrivo, per un viaggio che preveda varie tappe a cavallo dei due paesi.

magliette usa e new york

Viaggi-USA SHOP: Magliette, felpe e gadget per gli amanti degli States!

Cerchi magliette, felpe e altri gadget a tema Stati Uniti, New York o viaggi on the road? Abbiamo creato Viaggi-USA Shop, il negozio per gli amanti delle bellezze degli States!

La vicinanza al confine e la facilità ad essere raggiunta anche con i mezzi pubblici da alcune delle principali località del nord degli USA, rende Toronto una facile tappa “estera” durante un viaggio negli Stati Uniti. State pensando di visitare la regione dei grandi laghi, o di allungare fino alle Cascate del Niagara il vostro viaggio sulla East Coast? Beh, Potreste facilmente prendere in considerazione una breve tappa a Toronto, per avere almeno un assaggio del grande Canada.

Come noleggiare un'auto per spostarsi tra USA e Canada
Avete intenzione di muovervi tra Stati Uniti e Canada in auto? Muoversi tra i due paesi con una macchina a noleggio non è impossibile, anzi, potete anche prendere un’auto in USA e lasciarla in Canada o viceversa. Per approfondire l’argomento, abbiamo scritto un articolo apposito, che trovate a questa pagina

Aeroporti di riferimento e trasferimenti verso la città

Toronto aeroporti di riferimentoToronto è dotata di due aeroporti e potreste servirvi di uno o dell’altro, a seconda del vostro punto di partenza (o di arrivo, se siete in partenza da qui). Il Pearson è lo scalo principale, dove atterrerete se arrivate con un volo intercontinentale. Si trova a circa 20 chilometri dal centro città ed è ben collegato dai mezzi di trasporto pubblico.

Il Billy Bishop è il secondo aeroporto, al quale fanno riferimento voli a corto e medio raggio: canadesi e statunitensi. Questa pista secondaria si trova su una delle isole che sorgono sul lago Ontario, proprio di fronte al centro di Toronto. Anche in questo caso, il terminal è ben collegato alla città.

Vediamo di seguito come raggiungere il centro cittadino dai due aeroporti.

  • Dal Pearson International Airport. Una volta atterrati potete noleggiare un’auto o servirvi dei taxi o del ride sharing (c’è un’apposita zona dedicata ai passaggi con Uber e Lyft), ma anche i mezzi pubblici collegano bene i terminal con il centro. Grazie ad una stazione ferroviaria interna all’aeroporto (al terminal 1), il treno UP-Express collega la città in soli 25 minuti. Viaggia dalle 5 del mattino all’1 di notte, con una frequenza di 15 minuti. Il biglietto costa 12,35 dollari canadesi (gratis sotto i 12 anni). Un’alternativa sono le diverse linee di autobus che collegano l’aeroporto con varie zone della città: il costo del biglietto è inferiore a quello del treno, ma la cadenza delle corse è più rada. A questa pagina trovate tutti i dettagli.
  • Dal Billy Bishop City Airport. La maniera più semplice per arrivare dal terminal al centro città e viceversa sono i vostri piedi. Sembra una contraddizione, avendo detto che l’aeroporto si trova su un’isola, ma esiste un tunnel (lungo 260 metri) che passa sotto le acque del lago. Un’alternativa, per non camminare, è il traghetto. Gratuito per i pedoni, parte ogni 15 minuti e impiega soltanto 90 secondi per compiere la brevissima traversata. Infine, potreste trovare utile una delle navette, soprattutto per raggiungere alcune zone del centro più distanti. A questa pagina trovate gli orari aggiornati dei bus che fanno la spola fra centro e aeroporto.

Se state programmando di volare direttamente dall’Italia a Toronto, potrebbe farvi comodo capire quali sono i parcheggi più convenienti nei quali lasciare l’auto nei pressi dei principali aeroporti italiani.

I nostri consigli sui parcheggi nei principali aeroporti

Da New York

New York City
New York City

New York City è una delle mete statunitensi meglio collegate con la capitale dell’Ontario. Nonostante la distanza (circa 800 km) non è impensabile pianificare di visitare le due città nello stesso itinerario. Se stai visitando gli Stati Uniti e vuoi aggiungere Toronto tra le tue mete, NYC può essere una buona base di partenza. Allo stesso tempo, se stai visitando il Canada potresti voler passare alcuni giorni anche a New York, per non perderti le bellezze della Grande Mela. Ecco le alternative per spostarti tra le due città.

Da New York a Toronto in treno o bus

Ci sono diversi mezzi pubblici che fanno la spola tra New York e Toronto. Grazie alla collaborazione tra l’azienda ferroviaria statunitense Amtrak e quella canadese Via Rail, è possibile muoversi in treno tra le due città (12.30h verso Toronto, 13.30h verso New York). I prezzi dei treni possono variare a seconda di quanto si prenota in anticipo, e possono risultare abbastanza costosi (tra i 100 e i 200$ a tratta). Decisamente più economici, anche se certamente un po’ più scomodi, sono gli autobus.

Megabus, Greyhound USA e Greyhound Canada sono le tre compagnie che effettuano la tratta completa (tra le 11 e le 13 ore), con prezzi variabili che consiglio di verificare online. Se la durata del viaggio può scoraggiare, considerate che molti bus viaggiano di notte, e che altri fermano alle Cascate del Niagara, che potrebbero essere un’ottima tappa intermedia tra le due città.

Trova un treno o un bus per Toronto

Da New York a Toronto in macchina

Tra New York e Toronto ci sono circa 800 chilometri, che equivalgono più o meno a 8 ore di guida considerando di non trovare intoppi lungo il tragitto. Il viaggio potrebbe essere intervallato da tappe intermedie e spezzato almeno in due parti, per non passare un’intera giornata alla guida. Buffalo e le Niagara Falls sono certamente il luogo migliore in cui pernottare, anche perché le cascate più famose del Nord America sono uno dei must see della zona. Potete prendere spunto dal nostro itinerario che collega New York, Niagara Falls e Boston, aggiungendo Toronto che dista solo un’ora e mezza dalle cascate.

Consigli sul noleggio auto tra USA e Canada

Da New York a Toronto in aereo

La maniera più rapida per muoversi da New York a Toronto e viceversa è l’aereo. Anche in questo caso, il collegamento non è univoco. La compagnia Porter effettua voli tra l’aeroporto newyorkese di Newark ed il Billy Bishop di Toronto. American Airlines e Delta, invece, fanno la spola tra i due aeroporti maggiori: Pearson e JFK.

Cerca un volo per Toronto

Tour di 5 giorni fra New York e Toronto

Volete affidarvi ad un tour organizzato per non avere pensieri su auto a noleggio, mezzi pubblici e prenotazione degli hotel? Esiste un ottimo tour di 5 giorni tra New York e Toronto, che include anche alcune delle maggiori attrazioni naturalistiche del territorio. Accompagnati da una guida turistica professionale, sarete portati da New York a Toronto e vedrete le Niagara Falls e le Thousands Islands, ma anche altre due grandi città americane: Filadelfia e Washington DC. Insomma, un giro completo di alcune delle più interessanti località a cavallo tra Stati Uniti e Canada.

Tour di 5 giorni fra New York e Toronto

Da Boston

Beacon Hill Boston
Boston

Come nel caso di New York, Boston può essere una base di partenza per muoversi alla volta di Toronto durante un itinerario nel nord-est americano. Le due città sono separate da quasi 900 chilometri, per cui il viaggio non è brevissimo, ma tappe intermedie come le Saratoga Springs o le magnifiche Niagara Falls possono renderlo una piacevole avventura. Vediamo le alternative per il trasferimento da Boston a Toronto e viceversa.

Da Boston a Toronto in treno o bus

La compagnia ferroviaria statunitense Amtrak e la canadese Via Rail permettono di muoversi tra queste due città, ma non c’è una linea diretta: è necessario fare un cambio a Utica. Ci vogliono circa 7 ore e mezza da Boston ad Utica e altre 8 da Utica a Toronto. Il prezzo totale delle due tratte varia tra i 100 e i 200$, a seconda di quando si prenota.

Viaggiare su gomma è più economico, ma anche più scomodo. Anche in questo caso è necessario fare almeno un cambio. La tratta migliore è Boston-Buffalo (10h e 40/70$ con Greyhound USA) e Buffalo-Toronto (2/3h e 10/30$ con Greyhound USA o Greyhound Canada o Megabus).

Trova un treno o un bus per Toronto

Da Boston a Toronto in macchina

Considerate tra le 8 e le 9 ore di guida consecutiva se volete compiere questa tratta. A meno che non sia una necessità, però, il mio consiglio è di programmare una (o anche due) tappe intermedie con pernotto, per dividere il tragitto in più giorni e sfruttare l’occasione per vedere altre località. Questo nostro itinerario propone qualche spunto.

Consigli sul noleggio auto tra USA e Canada

Da Boston a Toronto in aereo

In 2 ore potete volare tra le due città con voli giornalieri. Nello specifico, le compagnie Porter e Air Canada servono l’aeroporto Billy Bishop, mentre il Pearson è servito da Air Canada, United Airlines e West Jet.

Cerca un volo per Toronto

Da Chicago

Clima Chicago Quando Andare
Chicago

Ambite a visitare al meglio la regione dei grandi laghi nordamericani? Allora non potete certo limitarvi al versante statunitense, dato che anche il lato canadese è ricco di attrazioni naturali e città meritevoli di una visita, Toronto in primis. Chicago e Toronto sono le due principali città della regione, rispettivamente in USA e Canada, pertanto va da sé che sia giusto inserirli entrambi in un itinerario. Analizziamo di seguito le opzioni a disposizione per spostarsi tra queste due metropoli.

Da Chicago a Toronto in treno o bus

Non esiste un collegamento ferroviario diretto tra Chicago e Toronto: è necessario prendere il treno Amtrak fino a Detroit (poco più di 5h, 40/60$), passare il confine con un bus locale o un taxi e da Windsor (la città canadese antistante a Detroit) prendere un treno della Via Rail fino a Toronto (4h, 80/160$). Una tratta diretta è invece possibile in autobus (12/13h, 50/80$) e il servizio è operato da Greyhound USA e Greyhound Canada.

Trova un treno o un bus per Toronto

Da Chicago a Toronto in macchina

Oltre 800 chilometri separano Chicago da Toronto, ma se avete un’auto a disposizione non pensate di guidare per oltre 8 ore consecutive senza sosta. Ci troviamo in una zona splendida dal punto di vista naturalistico, e potete tranquillamente dividere il tragitto in almeno due giorni per godervi al meglio i panorami offerti dalle coste dei laghi. Pensate che – se avete qualche giorno a disposizione – potreste comodamente toccare la costa di ben 4 dei 5 laghi. Per approfondire, leggete il nostro articolo riguardante il Lago Michigan.

Consigli sul noleggio auto tra USA e Canada

Da Chicago a Toronto in aereo

Sia Chicago che Toronto hanno due aeroporti, con rispettivi collegamenti reciproci. Fra Chicago O’Hare e Toronto Pearson ci sono voli giornalieri di Air Canada, American Airlines e United Airlines. Tra Chicago Midway e Toronto Billy Bishop, invece, opera Porter.

Cerca un volo per Toronto

Da Montreal

Tour Montreal New York
Montreal

Montreal è una delle città canadesi che più meritano una visita e si trova ad una distanza ragionevole da Toronto. Se vi muovete nel nord degli Stati Uniti e volete allungare il vostro viaggio in Canada per un assaggio del paese del grande nord, oltre a Toronto potreste valutare una seconda tappa qui. Perché non pensare anche ad un itinerario che si muova tra queste due città canadesi, le cascate del Niagara, New York e le bellezze del New England? Ecco di seguito le alternative per muoversi tra Montreal e Toronto.

Da Montreal a Toronto in treno o bus

Via Rail offre numerose corse giornaliere per muoversi su rotaia da Montreal a Toronto e viceversa. Il viaggio dura 5 ore ed ha un costo che varia tra i 100 e i 200 dollari canadesi. Il bus è più lento (circa 6 ore) ma molto più economico (45/65 dollari canadesi); a gestire le corse è Megabus. Greyhound Canada, invece, offre corse da Montreal ad Ottawa e da Ottawa a Toronto.

Trova un treno o un bus per Toronto

Da Montreal a Toronto in macchina

Meno di 550 chilometri separano le due città e in una giornata (5/6h di guida) è possibile muoversi da Montreal a Toronto o viceversa. Con una deviazione di circa 100 km è però possibile includere anche Ottawa nell’itinerario. Se avete un giorno o due in più a disposizione, potreste pensare di allungare il vostro giro per visitarla.

Consigli sul noleggio auto tra USA e Canada

Da Montreal a Toronto in aereo

L’aeroporto di Pearson è servito giornalmente da tre compagnie che volano da Montreal: Air Canada, West Jet e Air Transat. Sul Billy Bishop City Airport, invece, si muovo da Montreal ogni giorno Air Canada e Porter.

Cerca un volo per Toronto

Quando andare

Toronto quando andareToronto ha un clima continentale, con una forte escursione termica stagionale. Se in estate le temperature sono abbastanza calde, gli inverni sono gelidi. Conoscere le condizioni climatiche prima di partire è importante non solo per attrezzarsi con l’abbigliamento adeguato, ma anche per essere consapevoli di cosa è possibile – o consigliato – vedere e fare di stagione in stagione.

La città si trova sulla costa occidentale del lago Ontario, ed è quindi in quella striscia di terra racchiusa tra le masse d’acqua di tre dei cinque grandi laghi nordamericani: Ontario, Erie e Huron. Questa posizione implica due fattori relativi al clima: una nebbia molto frequente di notte per tutto l’anno ed una buona distribuzione delle precipitazioni, che risultano molto regolari durante le quattro stagioni. A differenza di altre città nordamericane, qui non troverete la netta differenza tra estate e inverno in termini di pioggia: da gennaio a dicembre piove sempre fra i 10 e i 15 giorni al mese.

Vediamo che condizioni climatiche che troviamo a Toronto nelle varie stagioni.

  • Estate: i tre mesi da giugno ad agosto sono caldi. È facile superare i 30° nei giorni più caldi dell’anno e in generale le massime giornaliere superano i 25° a luglio e agosto. In questi stessi mesi, le minime notturne si aggirano sui 17-18°, mentre a giugno restano ancora di qualche grado più basse. In estate piove 10-11 giorni al mese per cui, anche se è la stagione più asciutta, avrete comunque un terzo di possibilità di dover tirar fuori l’ombrello. Nonostante questo, è una stagione ottima per visitare la città.
  • Autunno: la mezza stagione qui va da settembre ai primi di novembre. Il mese di settembre vede temperature medie sui 17°, che si abbassano già di molto ad ottobre, quando la media è di 10°. È ancora possibile trovare giornate molto calde, sempre più sporadiche, ma anche picchi di basse temperature a fine stagione. Per quanto riguarda la pioggia: abbiamo 11-12 giorni di precipitazioni al mese.
  • Inverno: la stagione fredda è abbastanza lunga e va da novembre a marzo. Le temperature più rigide si registrano a gennaio e febbraio, che sono i due mesi più freddi. In questo periodo abbiamo una media giornaliera di 3-4° sotto lo zero. Le massime di giorno stanno solitamente vicine allo 0 ed è possibile imbattersi in giornate particolarmente gelide. Le precipitazioni sono un po’ più frequenti rispetto alle altre stagioni: fra i 13 e i 15 giorni al mese. In molti casi, anziché pioggia vediamo cadere la neve, soprattutto da dicembre a febbraio.
  • Primavera: ad aprile e maggio abbiamo condizioni climatiche simili a quelle autunnali, con una probabilità di pioggia leggermente maggiore. Il termometro inizia gradualmente a salire e soprattutto maggio è un buon mese.

E allora, quando andare? Il mio consiglio è di prediligere l’estate e l’autunno, ma Toronto è una città attrezzata ad essere visitata tutto l’anno. Se capitate qui in una giornata di pioggia o neve, o anche particolarmente afosa in estate, niente paura: moltissime attrazioni sono al coperto o raggiungibili grazie ai tunnel della Toronto sotterranea!

Quanti giorni stare a Toronto?

Toronto quanti giorni stareToronto è una grande città, che offre molte cose da vedere e da fare. Ci si potrebbe stare a lungo trovando ogni giorno attività differenti, ma allo stesso tempo si presta bene anche ad una toccata e fuga. A seconda di come state organizzando il vostro viaggio, potreste voler visitare la città in un giorno solo, oppure dedicarvi un tempo maggiore. Il mio suggerimento è di dedicare almeno due giorni alla città. Ecco i miei consigli.

  • Toronto in 1 giorno. Se avete un solo giorno a disposizione, soprattutto in estate, fate un tour in bici del centro, per avere una panoramica completa della città accorciando le distanze tra i vari punti d’interesse. Non perdetevi la CN Tower e il Distillery District, fate un salto al St. Lawrence Market e scendete almeno per qualche passo nel Path.
  • Toronto in 2 giorni. Con un giorno in più a disposizione, potete visitare Casa Loma ed il Royal Ontario Museum, oltre a passeggiare in uno dei principali parchi cittadini e nelle vie più caratteristiche, come la Graffiti Alley. Potete anche dedicare metà giornata alle Toronto Islands, soprattutto se visitate la città in estate.
  • Toronto in 3 giorni. Dedicate il terzo giorno ai quartieri più particolari della città, come il Trinity Bellwoods, e ai musei minori. La Hockey Hall of Fame e l’Elgin & Winter Garden Theatre sono due luoghi molto diversi tra loro, ma entrambi da includere in una visita.
  • Toronto in quattro giorni fino a una settimana. Se hai più di tre giorni, dirigiti fuori città. I dintorni di Toronto sono ricchissimi di attrazioni, per lo più di carattere naturalistico (ne parliamo più avanti).

Come muoversi

Toronto come muoversiLa rete dei trasporti pubblici di Toronto è molto capillare. Questo fa sì che ci si possa muovere comodamente in tutta la città senza dover utilizzare l’auto. Alcuni dei maggiori punti d’interesse possono essere raggiunti a piedi in qualsiasi stagione: leggendo il paragrafo dedicato alla Toronto sotterranea, vi renderete conto che si può camminare tra molte delle principali attrazioni anche quando è troppo freddo per stare all’aria aperta. Ciò non toglie la necessità, soprattutto per gli spostamenti più lunghi, di affidarsi ai mezzi pubblici cittadini.

Rispetto ad altre città, Toronto ha un grande vantaggio: metropolitana, autobus e tram (qui conosciuti come streetcar) sono tutti utilizzabili con gli stessi biglietti, essendo tutti gestiti dalla Toronto Transit Commission. Vediamo di seguito le tariffe, ricordandoci che si parla di dollari canadesi, non dollari statunitensi.

  • Corsa singola: 3,25$
  • Corsa singola giovani (13-19 anni) e senior (65+): 2,20$
  • Corsa singola bambini (fino a 12 anni): gratuita
  • Biglietto 2 corse: 6,50$
  • Biglietto giornaliero: 13$

A questa pagina trovate le mappe dettagliate dei tre diversi mezzi di trasporto, che possono esservi utili per comprendere come muovervi facilmente per il centro, ma anche tra l’aeroporto o la stazione ed il vostro hotel. Per essere più facilitati nella visita della città, il bus hop-on hop-off è un servizio turistico che potete prendere in considerazione.

Vedi i prezzi del bus hop-on hop-off

Anche la bici è un mezzo perfetto per  spostarsi a Toronto in estate, quando il clima lo consente. La fitta rete di piste ciclabili, capillari in tutta la città, è perfetta per chi ama spostarsi sulle due ruote anche nel visitare una città. I noleggi di bici sono numerosi (se volete averla a disposizione tutto il giorno), ma anche il bike sharing cittadino può essere usato per qualche ora di pedalata. Infine, perché non prendere parte ad un tour organizzato, per essere accompagnati da una guida che vi mostrerà le bellezze della città proprio muovendovi in bici?

Tour di Toronto in bicicletta

Cosa vedere

C’è un po’ di tutto nella capitale dell’Ontario, che non lascia delusi gli appassionati d’arte né gli amanti della natura, chi cerca curiosità storiche e chi va pazzo per lo shopping. Quella che si propone come una delle città più multiculturali al mondo ha ogni giorno qualcosa di diverso da proporre ai suoi visitatori ed è difficile annoiarsi, in qualsiasi periodo dell’anno.

Top 10

Toronto Top 10È sempre difficile fare una Top 10 delle cose migliori da vedere in una città, anche per i gusti di ciascuno sono soggettivi. Questa è però la lista di quei punti d’interesse che ritengo imprescindibili per chi si reca la prima volta. Li troverete tutti descritti in maniera più approfondita nei paragrafi successivi.

  1. CN Tower: una delle strutture più alte del mondo, il simbolo inconfondibile nello skyline della città.
  2. Distillery District: il quartiere più caratteristico di Toronto.
  3. St. Lawrence Market: l’antico mercato coperto.
  4. Royal Ontario Museum: il museo più importante dello stato.
  5. Casa Loma: il castello più famoso del Canada.
  6. Graffiti Alley: la strada più variopinta della città.
  7. Toronto Path: i 30 km di corridoi che costituiscono la Toronto sotterranea.
  8. Toronto islands: le verdeggianti isolette di fronte alla città.
  9. Hockey Hall of Fame: il cuore pulsante dello sport nazionale canadese.
  10. Elgin & Winter Garden Theatre: il teatro più suggestivo del Canada.

Quartieri di Toronto

Quartieri di TorontoToronto è una città che presenta, nel suo centro, una serie di piazze e quartieri molto vivi e ricchi di cose da vedere e da fare. La parte della città più caratteristica è senza dubbio quella più antica: Old York. Gli isolati che costituivano il fulcro della vecchia città di York sono oggi una delle zone da non perdere in una visita di Toronto. Qui troviamo ad esempio il Distillery District: un’area nella quale i magazzini industriali d’epoca vittoriana hanno trovato nuova vita, rigenerandosi in gallerie d’arte e atelier, bar e ristoranti. La vecchia distilleria del 1832 Gooderham ad Worts fu addirittura la più grande distilleria di tutto l’impero britannico ed è oggi l’edificio simbolo del distretto. Tutto attorno si estende una vasta area pedonale dove potete passeggiare in tranquillità, vedere mostre d’arte o fermarvi a mangiare e bere qualcosa in uno dei numerosi locali.

Tour a piedi del Distillery District

Sempre nel quartiere di Old York potete trovare il principale mercato coperto della città: St. Lawrence Market. Aperto da oltre due secoli, è diviso in due piani. Al piano inferiore potete sbizzarrirvi fra le proposte culinarie di chi propone panini tipici, mentre camminate tra i banchi di pescivendoli, macellai e panettieri. Al piano superiore, invece, troverete la Market Gallery: uno spazio accessibile gratuitamente nel quale si alternano mostre di fotografia e pittura. Di fronte all’edificio, ogni sabato mattina alle 5 viene allestito il mercato contadino ed ogni domenica il mercato d’antiquariato.

Downtown Yonge, tra Yonge-Dundas Square e Yonge St., vorrebbe porsi come una sorta di omaggio alla Times Square di New York, ma fatica ad attrarre l’attenzione come vorrebbe. Decisamente più interessante per un turista è invece Graffiti Alley: questa strada, tra le più grandi Queen St. W. e Richmond St. W., è una via che straripa di graffiti. Non pensate ad anonime scritte sui muri, perché i graffiti che vedrete lungo questa strada sono vere e proprie opere d’arte.

Anche Toronto ha la sua Chinatown, che sebbene non sia paragonabile alla più famosa Chinatown di New York, è comunque interessante. Il quartiere orientale si sviluppa attorno a Spadina St. e non è l’unica zona della città in cui si concentra una specifica nazionalità. Little Italy, Koreatown e Little Portugal sono solo alcuni esempi simili, che però nel caso di Toronto non sono così caratteristici come in altre città.

Queen West è un altro quartiere, o meglio una via, cui dedicare una passeggiata. Il tratto di Queen St. W. che va dall’incrocio con University Ave. a quello con Bathurst St.  è un concentrato di negozi, bar, ristoranti e locali d’ogni genere. Qui potete trovare dai negozi dei più curiosi, che spaziano dalla mobilia all’artigianato, dalla musica all’arte contemporanea. Ad ovest di Queen West si trova (ovviamente!) West Queen West, il quartiere che si estende in questa direzione oltre il Trinity Bellwoods Park. La parte più curiosa dell’area è il sotto-quartiere Trinity Bellwoods: una delle più alternative e hipster della città.

CN Tower

Toronto CN TowerLa skyline di Toronto è resa ben riconoscibile dalla presenza di uno degli edifici più alti del mondo: la CN Tower. È proprio la sua altezza (553 metri) ad aver reso questa struttura così celebre: da quanto è stata costruita nel 1976 fino al 2007, infatti, è stata nel Guinness dei Primati come struttura più alta del pianeta. Anche se attualmente non è più la prima in classifica, questa colossale torre in cemento armato resta comunque una delle più visitate attrazioni di tutto il Canada.

Da lontano sembra solo una gigantesca antenna, ma se sei a Toronto qualcuno potrebbe anche invitarti ad andarci a cena. E allora: cos’è la CN Tower? Il progetto nacque dalla società di ferrovie e telecomunicazioni Canadian National (da cui il nome CN Tower) con l’obiettivo di costruire una struttura che rappresentasse il Canada in tutto il mondo. Dovendo trasmettere segnali a grande distanza, si pensò quindi di realizzare un’antenna enorme, che potesse avere anche altre funzioni. Tra i 342 ed i 447 metri venne inserito un grande disco d’acciaio e cemento, nel quale sono racchiusi quattro piani accessibili ai visitatori, dove si trovano sia punti panoramici sia un bar ed un ristorante. Una delle caratteristiche più particolari è che il piano del ristorante gira su se stesso: ogni 90 minuti compie un giro completo.

Il motivo per cui vale la pena prendere l’ascensore della CN Tower è che, se il cielo è terso, lo sguardo spazia su tutta la città ed oltre. La salita stessa sull’ascensore, che è di vetro, è un’esperienza vertiginosa, ma è dall’Edge Walk – un camminamento sul cornicione esterno della Torre a 356 metri – e dallo Sky Pod – un punto panoramico al chiuso a 447 metri – che potrete ammirare il lago Ontario, le immense pianure canadesi e adocchiare anche una porzione di Stati Uniti. Da non perdere anche il Glass Floor – un camminamento al chiuso con pavimento di vetro – ed il Look Out – il piano superiore al precedente, con una grande vetrata rivolta verso l’esterno.

I prezzi dei biglietti per salire sulla torre partono da 38$, con un extra nel caso si voglia accedere anche allo Sky Pod. A questa pagina potete verificare i prezzi aggiornati. L’accesso è gratuito per i clienti del ristorante, che però offre un menù molto costoso. Ai piedi della torre, invece, si concentra un gran numero di locali molto più convenienti e, se non intendete salire, il punto migliore per scattare una foto dal basso è l’incrocio tra Queen St. W. E McCaul St.

City Pass che include la CN Tower

Musei ed edifici simbolici

Toronto musei ed edifici simbolici
Casa Loma

L’offerta museale della capitale dell’Ontario è abbastanza variegata. Troviamo una grande attività artistica contemporanea, con gallerie e mostre in continua evoluzione, ma anche edifici storici e musei di storia locale. Di seguito descrivo alcuni dei principali musei, ma la città offre molte altre opportunità di conoscere la storia locale e di immergersi nelle diverse forme d’arte contemporanea.

  • Royal Ontario Museum. Il ROM è il più importante museo del Canada e, in generale, uno dei più grandi musei al mondo dedicati alle scienze naturali e alla storia del mondo. Con oltre 6 milioni di pezzi esposti, divisi in quasi 40 diverse gallerie, si propone come luogo d’interesse già dall’esterno. La grande facciata in cristallo, aggiunta nel 2007, sembra un’enorme scheggia conficcata nella struttura originale. Dagli scheletri dei dinosauri alle mummie egizie, dalla sezione dedicata ai templi cinesi a quella in cui è riprodotta una grotta giamaicana con tanto di pipistrelli, nelle sale del ROM tutti trovano qualcosa di proprio interesse. Anche perché, oltre alla già molto variegata esposizione permanente, si alternano continuamente mostre temporanee, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e concerti. Il museo è aperto ogni giorno dalle 10 alle 17.30 e il biglietto costa 23$ (14$ bambini, 18$ studenti e senior). A questa pagina trovate i biglietti.
  • Casa Loma. La “Casa in collina” di Toronto è uno dei pochi castelli che si possono trovare in nord America e trovandocisi di fronte fa pensare d’essere in una località dell’Europa centro settentrionale. La lussuosa residenza, risalente al 1914, ha ben 98 camere ed è un tripudio di decorazioni architettoniche. Trovandosi in cima ad una rupe (costa dell’antico Lago Iroquois, il bacino glaciale da cui si è generato il lago Ontario), per arrivarci si devono percorrere i Baldwin Steps: una ripida serie di scalini immersi nel verde. Il castello è aperto ogni giorno dalle 9.30 alle 17 e il biglietto costa 32,49$ (27,32$ senior e giovani, 22,15$ bambini).
  • Ripley’s Aquarium. Non è facile trovare grandi acquari in città che non affacciano sul mare. E già questo rende il Ripley’s Aquarium of Canada un’attrazione interessante. Oltre 15 mila animali acquatici vivono nei 5,7 milioni di litri d’acqua delle vasche poco lontano dalla CN Tower. L’acquario è aperto ogni giorno dalle 9 alle 23 e il biglietto costa 33$ (23$ senior e giovani, 10$ bambini). A questa pagina trovate i biglietti.
  • Spadina Museum. Fu la residenza estiva del finanziere James Austin e tuttora conserva egregiamente i giardini vittoriani-edoardiani. Oggi è un museo dedicato agli anni ’20 e ’30 del Novecento.
  • Art Gallery of Ontario. Per gli amanti dell’arte moderna e contemporanea, questa galleria è uno dei punti di riferimento a Toronto, dove trovare opere che vanno da Magritte a Warhol, passando per sculture degli Inuit.
  • 401 Richmond. Quello che una volta era il magazzino di una litografia, si è oggi trasformato in 130 gallerie d’arte contemporanea, disposte in un ambiente di 18500 metri quadri gestito da un collettivo artistico in stile newyorkese. L’ingresso è gratuito e anche se non siete attratti dalle opere contemporanee, potrebbe incuriosirvi il giardino realizzato sul tetto.
  • Elgin & Winter Garden Theatre. È un teatro, o meglio: l’ultimo teatro edoardiano ancora in attività. Inaugurato nel 1913, doveva essere demolito nel 1981, ma fu restaurato riportando alla luce gli affreschi che rappresentano un roseto in fiore e sono state commissionate le nuove moquette addirittura alla fabbrica belga che fece quelle originali.
  • Hockey Hall of Fame. Tutti sanno che in Canada lo sport più seguito è l’hockey. Se siete appassionati di sport non potete perdere lo stadio Rogers Centre, dove si disputano sfide sportive di football e baseball: è famoso perché ha la prima cupola interamente retrattile del mondo. Ma per entrare nel vivo della cultura sportiva canadese è la Hockey Hall of Fame che dovete visitare. Si tratta della più grande collezione al mondo di cimeli legati a questo sport.
  • Bata Shoe Museum. Un museo dedicato esclusivamente alle scarpe, dove si ripercorre la storia della calzatura andando indietro nel tempo di 4500 anni, nelle tradizioni di tutte le parti del mondo. A questa pagina trovate i biglietti.
  • Ontario Science Center. A nord del centro si trova questa città delle scienze, che propone esperienze interattive che affascinano i bambini e non solo. Vedere raggi cosmici e toccare un tornado sono solo alcune delle cose che si possono fare qui.

Parchi e spiagge

Toronto parchi e spiagge
Toronto Music Garden

Nonostante sia una grande metropoli, Toronto è una città abbastanza verde. Il contatto con la natura lo si ritrova in due forme: i parchi o giardini sparsi per tutta la città e le spiagge distribuite lungo le rive del lago. Alcuni di questi punti di contatto con la natura all’interno dell’area urbana sono più rilevanti di altri. Vediamo qualche esempio di parchi e giardini:

  • High Park. È il parco principale di Toronto e si trova nella zona occidentale del centro. Più di un terzo di questa grande area verde è boscosa, ma al suo interno troviamo un piccolo zoo, un centro naturalistico e altri punti d’interesse. Il momento migliore in cui venire qui è sicuramente la primavera, quando la fioritura dei numerosi ciliegi che vi si trovano vi farà sentire quasi come in un giardino giapponese.
  • Trinity Bellwoods Park. È uno dei principali parchi del centro cittadino e, per questo, uno dei più vissuti quotidianamente dagli abitanti di Toronto. Lo troverete pullulante di gente sia in estate, quando i prati si riempiono di persone che riposano sull’erba, sia in inverno, dove si può pattinare sul ghiaccio o semplicemente fare a palle di neve.
  • Toronto Music Garden. L’Harbourfront, ovvero la zona della città che affaccia sul lago, è tra le più ricche di aree verdi. Una fra tutte si distingue per la sua peculiarità: è stata progettata per essere una rappresentazione della Suite No.1 per violoncello di Bach. Qui tutto parla di musica e, non a caso, è regolarmente sede di concerti e attività legati al mondo musicale.
  • Edwards Gardens. Situato a nord ovest rispetto al centro cittadino, è il giardino botanico di Toronto, ricco di biodiversità: da imponenti alberi delle foreste canadesi a una varietà di fiori stagionali. I giardini tematici sono intervallati da ruscelli, fontane e ponti di legno. Vi si trova anche un giardino didattico per bambini.
  • Tommy Thompson Park. Questo parco è nato e si è sviluppato in maniera davvero unica. Si tratta di una penisola artificiale, creata in seguito ai dragaggi dell’Outer Harbour, cui sono stati aggiunti i detriti dei numerosi cantieri del centro città. Senza che nessuno se lo aspettasse, quest’area verde artificiale si è trasformata in un luogo di nidificazione per tantissimi animali, rivelandosi addirittura uno dei più grandi luoghi al mondo in cui nidificano le gavine americane. È accessibile solo nei fine settimana e in estate sono organizzate passeggiate didattiche.

Anche le spiagge, sia in città che nelle immediate vicinanze, sono numerose. Non aspettatevi i Caraibi: siamo pur sempre affacciati su un lago in Canada, non su un mare tropicale, ma in estate sono pur sempre luoghi piacevoli dove passare qualche ora, mentre in inverno sono i posti migliori dove vedere il lago ghiacciato. Quelli di seguito sono soltanto alcuni esempi.

  • Kew Beach. È la spiaggia più frequentata perché è la più centrale. È collegata alle altre due principali spiagge cittadine: Balmy Beach da un lato e Woodbine Beach dall’altro. Alle spalle di Kew Beach si trovano i giardini pubblici Kew Gardens, anch’essi molto frequentati, dove ogni inverno viene allestita una pista di pattinaggio su ghiaccio.
  • Sunnyside Beach. Quasi di fronte ad High Park, c’è l’altra grande spiaggia cittadina. In realtà si tratta di una lunga serie di spiaggette con alle spalle un parco pubblico che corre lungo la costa del lago.
  • Hanlan’s Point Beach. Sulle Toronto Islands, proprio a due passi dall’aeroporto Billy Bishop, si trova questa grande spiaggia che si differenzia dalle altre perché ha un settore nel quale i vestiti sono opzionali. È l’unica spiaggia ad offrire una zona per naturisti. Più che per prendere il sole e fare il bagno nel lago, vale la pena far tappa qui per vedere gli aerei atterrare direttamente dalla spiaggia.

Toronto sotterranea

Toronto sotterraneaQuando si pensa ad una città sotterranea, vengono in mente tunnel e cunicoli, catacombe e bunker nascosti sotto il livello del suolo. Beh, il Toronto Path è tutt’altra cosa. Stiamo parlando di una rete di quasi 30 chilometri di gallerie commerciali poste sotto le strade del centro cittadino. Un sistema di collegamento tra alcuni dei principali punti d’interesse della downtown, nel quale sono dislocati circa 1200 negozi. Avreste mai pensato che 5000 cittadini di Toronto lavorano sottoterra?

Più che un luogo da visitare di sfuggita, la Toronto sotterranea è una città parallela a quella in superficie. Il clima rigido dell’inverno canadese non arriva sotto il livello del suolo, dove la temperatura ad aria condizionata è costante tutto l’anno. Negozi d’ogni genere e ristoranti, uffici e studi medici: c’è praticamente di tutto lungo i corridoi del Path e sul sito ufficiale potete sbizzarrirvi a creare il vostro itinerario personalizzato per vederne almeno una parte. Soprattutto perché potete camminare qui per muovervi tra i vari musei e punti d’interesse in superficie. CN Tower, Rogers Center e Hockey Hall of Fame sono solo alcuni dei luoghi ben raggiungibili dal sottosuolo.

Toronto islands

Toronto islandsDalle acque del lago Ontario, proprio di fronte alla città, spunta un piccolo arcipelago: le Toronto Islands. Sembrerà strano, ma queste isole non esistevano prima del 1858. Il 13 aprile di quell’anno un uragano si abbatté sulla zona, dividendo in una ventina di isole la grande distesa di sabbia che prima occupava questa zona del lago.

Per arrivare sulle isole, collegate tra loro da passerelle, è necessario prendere il traghetto che parte dal Jack Layton Ferry Terminal (9 Queens Quay W), che in un quarto d’ora vi porterà in queste oasi di pace dal traffico (sono infatti vietate le auto). Se vi trovate qui in estate, vi consiglio di noleggiare una bicicletta: il modo migliore per muoversi tra le varie isole che, nonostante alcune zone residenziali, sono in gran parte costituite da parchi pubblici.

Al Boatstay Hanlan’s Point potete avventurarvi tra un’isola e l’altra in canoa, mentre al Centreville Amusement Park i bambini si possono divertire sulle giostre. La Far Enough Farm è invece una sorta di fattoria nella quale i bambini possono accarezzare gli animali, entrando in contatto con la vita contadina. Per chi cerca un po’ di relax, invece, le spiagge non mancano.

Tour in bici delle Toronto Islands

Tour in canoa delle Toronto Islands

Quali pass turistici per risparmiare

A Toronto alcune delle principali attrazioni sono a pagamento e se pensate di visitarne più d’una potrebbe risultare conveniente acquistare un pass cumulativo. Il Toronto City Pass include 5 delle maggiori attrazioni cittadine consente di risparmiare fino al 36% sul costo totale.

Il City Pass costa il corrispettivo di circa 67€ per gli adulti e circa 46€ per i bambini. Nello specifico, sono inclusi:

  • CN Tower
  • Ripley’s Aquarium of Canada
  • Casa Loma
  • Royal Ontario Museum
  • Ontario Science Centre

Toronto City Pass

I dintorni di Toronto

I dintorni di Toronto
Thousands Islands

Il Canada è il paese del grande nord, famoso nel mondo più per la sua natura incontaminata che per le sue città. Per godere al meglio delle bellezze naturalistiche canadesi ci si deve allontanare dai centri urbani, ma anche nelle vicinanze di Toronto troviamo alcuni posti in cui fare interessanti escursioni giornaliere. Vediamo qualche esempio.

  • Cascate del Niagara. Le Niagara Falls sono una delle meraviglie naturali del nord America ed impensabile visitare questa zona senza vederle. Trovandosi a cavallo del confine tra Canada e Stati Uniti, sono raggiungibili su entrambi i versanti. Per la loro posizione si rivelano una tappa ideale durante un viaggio on the road tra i due paesi, ma da Toronto possono essere anche valutate come gita in giornata. A questo link potete vedere tutte le gite organizzate disponibili da Toronto alle Cascate del Niagara.
  • Niagara-on-the-Lake. Nel punto in cui il fiume Niagara, dopo le spettacolari cascate, sfocia nel Lake Ontario, sorge una delle cittadine più caratteristiche di quest’area. Dista 80 chilometri da Toronto ed è un luogo ottimale in cui fare sosta prima o dopo la visita alle vicine cascate. Niagara-on-the-Lake fu capitale della colonia britannica dell’Alto Canada dal 1792 al 1796 e ancora oggi è evidente il suo retaggio. La via centrale (Queen St. e Picton St.) è una piacevolissima via su cui affacciano edifici storici, molti dei quali in stile vittoriano. Il Fort George National Historic Site è il principale luogo d’interesse storico legato alla guerra.
  • Thousands Islands. Le “Mille isole” sono una delle maggiori attrazioni del Canada orientale. Questo arcipelago, situato nelle propaggini più settentrionali del Lake Ontario, dove dal lago nasce l’emissario San Lorenzo, fu sede di alcune delle più significative battaglie tra Stati Uniti e Canada. Divenuta poi il luogo prediletto per le vacanze di persone facoltose del nord America e non solo, oggi questa regione si è trasformata in una destinazione turistica di grande interesse sia naturalistico che storico-culturale. Recandovi qui (tra le 2 e le 3 ore di guida da Toronto), potrete visitare castelli e fortificazioni militari, immergervi nella natura con lunghi trekking e pagaiare sul lago noleggiando una canoa. Sul sito ufficiale trovate ogni dettaglio per le cose da vedere e da fare. Dalla cittadina di Kingstons partono anche crociere in battello, a questi link puoi scoprire le crociere di 3 ore e le crociere di un’ora e mezza
  • Scarborough Bluffs. Per un’escursione rapida da Toronto, da fare anche in mezza giornata, questa è una delle migliori opzioni per immergervi nella natura sulla costa del lago, a pochi passi dalla città. Queste scogliere si trovano poco a nord del capoluogo e una piccola penisola permette di vederle dal lato del lago, pur restando sulla terraferma. Troverete qui un parco ben curato, con sentieri in cui passeggiare ed un porticciolo turistico.
  • Conservation Halton. A 50-60 chilometri a sud-ovest di Toronto, nei pressi di Milton, troviamo questa vasta area di interesse naturalistico. È il posto migliore in cui immergersi completamente nella natura se si ha a disposizione solo una giornata facendo andata e ritorno da Toronto. Sul sito ufficiale trovate tutta la rete di sentieri percorribili e di punti panoramici. Tra i maggiori luoghi d’interesse spiccano le Hilton Falls: cascate alte 10 metri molto belle d’estate e suggestive in inverno quando si ghiacciano completamente.
  • Collingwood e Wasaga Beach. Volete vedere almeno uno degli altri grandi laghi nordamericani? Collingwood è una cittadina affacciata sulla parte più piccola del Lake Huron, a due ore di guida da Toronto. Poco distante si stende la Wasaga Beach, che detiene il record di spiaggia d’acqua dolce più lunga del mondo: circa 8 chilometri di sabbia sulle sponde del lago.

Dove mangiare

Toronto dove mangiareAbbiamo già detto che Toronto è una città multiculturale, pertanto anche le proposte culinarie sono molto variegate. Ristoranti italiani e cinesi si alternano a steakhouse e fast food. Ma se è la vostra prima volta in nella nazione più settentrionale del continente americano, forse vi starete chiedendo: cosa si mangia di tipico in Canada?

Tutti conoscono lo sciroppo d’acero, diffuso ormai ovunque soprattutto per condire i pancake. Nel centro di Toronto potrete assaggiare ottimi pancake con lo sciroppo d’acero, ecco un paio di posti dove andare sul sicuro per un’ottima colazione tipica.

  • Old School (800 Dundas St. W.): volete assaggiare un vero pancake allo sciroppo d’acero fatto alla vecchia maniera? Qui ne avrete l’opportunità, ma potrete anche provare altri gusti e piatti differenti.
  • Fran’s Restaurant and Bar (200 Victoria St.): ogni giorno a ogni ora potrete trovare qui ottimi pancake serviti con sciroppo d’acero e in molte alter varietà di gusti.

Toronto si trova sulle rive di uno dei grandi laghi, in una terra attraversata da miriadi di torrenti: il pesce fresco non manca mai! Trote e salmoni sono un must della cucina canadese e nei ristoranti di Toronto li potete provare in tutte le salse: fritti o al forno, affumicati o crudi in versione sushi.

  • Rodney’s Oyster House (490 King St. W.): una vera istituzione in città per gli amanti della cucina di pesce. Aperto nel 1987, questo locale serve ogni genere di piatto a base di pesce e frutti di mare.
  • Adega (33 Elm St.): specializzato in piatti di pesce, questo ristorante gestito da portoghesi propone ricette internazionali per gustare il miglior pesce a prezzi non esorbitanti.

Anche la carne qui si contraddistingue: avete mai assaggiato una bistecca d’alce? La carne di alce e di bisonte viene preparata con ricette delle più disparate, da semplici hamburger a succulenti spezzatini.

  • Union Restaurant (72 Ossington Ave.): uno dei migliori ristoranti nel centro di Toronto in cui assaggiare, tra le altre cose, la carne d’alce.
  • WVRST (609 King St. W.): in questa birreria troverete piatti economici, tra i quali l’ottimo hamburger di alce. Uno dei migliori modi per provare questa carne saporita senza spendere tanto.

Dove dormire

Dove dormire a Toronto Yonge-DundasToronto è una grande metropoli e la scelta degli alloggi è molto ampia e varia: a seconda della zona della città i servizi e i prezzi degli hotel cambiano. Per questo motivo vi abbiamo dedicato un articolo apposito, nel quale troverete i nostri suggerimenti quartiere per quartiere.

Consigli su dove dormire a Toronto e dintorni

Partite ed eventi sportivi

Toronto eventi sportiviIn Italia siamo abituati ad associare al calcio tutti i grandi eventi sportivi. Beh, in Canada (come del resto anche negli Stati Uniti), a riempire gli stadi sono altre discipline. Il basket e il baseball sono tra gli sport più amati in tutto il nord America, ma nel paese del grande e freddo nord lo sport nazionale è l’hockey. In verità, in una metropoli popolosa come Toronto potete assistere anche a partite di altri sport come calcio, rugby e lacrosse, ma sono le tre discipline sopracitate quelle più seguite e, quindi, cui sono dedicati i maggiori eventi sportivi. Vediamo di seguito quali sono le principali squadre della città e come trovare i biglietti per una partita.

L’hockey dei Maple Leafs

Chi non ha mai visto dal vivo una partita di hockey su ghiaccio non immagina quanto questo sport possa essere violento ed emozionante allo stesso tempo. La più grande squadra dello sport canadese per eccellenza non poteva che chiamarsi “Foglie d’acero”! I canadesi vanno pazzi per questo sport e per chi è abituato a sport più sobri (compreso il calcio nostrano) vedere una partita disputata sulla pista ghiacciata non è cosa da tutti i giorni.

Se vi trovate in Canada e amate i grandi sport di squadra, dovreste seriamente prendere in considerazione di vedere almeno una partita di hockey. Ovviamente, a Toronto bisogna tifare la squadra della foglia blu!

Trova i biglietti per i Toronto Maple Leafs

Il basket dei Raptors

Quale appassionato di pallacanestro non ha mai visto in TV una partita dei Toronto Raptors, una delle squadre di basket più famose al mondo? Quando nacquero nel 1995, i Toronto Raptors furono la prima squadra canadese a entrare nella NBA e dopo alcuni anni in fondo alle classifiche, il team biancorosso si è fatto pian piano strada. Dalla stagione 2013/14, i Raptors si sono distinti divenendo la squadra di basket rappresentativa del Canada a livello mondiale e nel 2019 si sono aggiudicati il titolo NBA.

Con lo slogan We are the north! i tifosi di Toronto sostengono i propri campioni alla Scotiabank Arena: se volete vederli in azione durante il vostro soggiorno qui, potete trovare di seguito tutte le date disponibili delle partite.

Trova i biglietti per i Toronto Raptors

Il baseball dei Blue Jays

Il baseball è uno sport tipicamente statunitense, ma diffuso anche in Canada. I Blue Jays sono la squadra cittadina, e sono l’unica squadra canadese a far parte della Major League Baseball. Disputa le sue partite nello stadio Rogers Centre, lo stadio famoso per avere il tetto completamente retrattile. Per vedere una partita della squadra locale nel particolarissimo stadio della città, potete trovare di seguito le date disponibili e i prezzi dei biglietti.

Trova i biglietti per i Blue Jays

Preparativi per il viaggio: cosa serve

Come per gli Stati Uniti, anche un viaggio in Canada richiede una serie di preparativi prima della partenza. Le cose da non dimenticare aumentano se il viaggio si svolgerà a cavallo tra i due paesi. Cerchiamo quindi di elencare di seguito tutte quelle risorse utili alla pianificazione del viaggio, così da avere una check list completa.

  • PASSAPORTO. Sembra banale, ma è bene ricordarlo: per viaggiare verso il Canada è necessario avere un passaporto valido e in nessun caso è valida la semplice carta d’identità. Sul nostro articolo relativo al Passaporto per gli USA trovate tutte le indicazioni del caso, valide anche nel caso che il vostro viaggio sia esclusivamente in Canada.
  • ETA. L’Electronic Travel Authorization (eTA) è il corrispettivo canadese dell’Esta, ovvero quel modulo che consente ai cittadini di alcuni paesi (Italia compresa) di entrare in Canada senza visto. Per richiedere l’eTA, è necessario avere una fedina penale pulita, godere di buona salute e avere legami saldi col il proprio paese d’origine (avere un lavoro, una casa o sufficiente disponibilità finanziaria). Il viaggio con l’eTA può durare un massimo di 180 giorni. Se non rientrate in uno di questi requisiti, dovrete invece richiedere il visto. Sul sito ufficiale trovate tutti i dettagli.
  • ASSICURAZIONE SANITARIA. Viaggiando verso il Canada, come per tutti i paesi fuori dall’Unione Europea, sottoscrivere una polizza assicurativa per la durata del proprio viaggio è fondamentale. Per non rischiare di dover spendere cifre talvolta esorbitanti in caso di un infortunio, o di necessità di cure in territorio canadese, accertatevi di avere una buona polizza assicurativa. La procedura per richiedere un’assicurazione sanitaria per il Canada è la stessa da seguire per gli Stati Uniti, pertanto potrete trovare tutte le indicazioni sul nostro articolo dedicato.
  • SIM. Una delle domandi più frequenti prima della partenza è: potrò usare il mio cellulare o sarà necessario acquistare una SIM locale? Abbiamo ampiamente trattato l’argomento nel nostro articolo sulle SIM per gli USA, nel quale abbiamo approfondito anche quelle SIM prepagate che sono valide sia per gli Stati Uniti che per il Canada, ideali per un viaggio a cavallo tra i due paesi.

Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

Andrea Cuminatto

Andrea Cuminatto

Giornalista e viaggiatore. Parlo spagnolo, inglese e sto imparando il russo. Più che vedere i luoghi, amo conoscere chi li abita.

Lascia un Commento

Disclaimer: I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Assicurazione Sanitaria

assicurazione sanitaria usa

Assicurazione Sanitaria America: come scegliere la polizza migliore

L'assicurazione sanitaria in America è imprescindibile, ma non è facile orientarsi fra le polizze disponibili. Quali sono i criteri con cui scegliere un'assicurazione USA? Ecco una guida dedicata all'argomento...

Noleggio Auto USA

noleggio auto stati uniti

Noleggio Auto USA: consigli per un affitto macchina Low Cost

Alcune dritte fondamentali per noleggiare una macchina negli Stati Uniti al riparo da spiacevoli imprevisti e con un occhio al portafoglio. Le compagnie migliori, la documentazione necessaria, le coeprture assicurative, costi, tipologie di auto disponibili e molto altro...

Restiamo in Contatto

American Dream Routes

Voli Low Cost USA

voli low cost stati uniti

Voli USA Low Cost: come risparmiare per il volo negli Stati Uniti

La ricerca di un volo low cost può incidere notevolmente sul prezzo totale di una vacanza negli Stati Uniti. Ecco i nostri consigli per spendere il meno possibile affidandosi alle agenzie di voli online

Prontuario Low Cost

Pacchetti Viaggio USA

tour stati uniti

Tour Stati Uniti Organizzati

Pacchetti viaggio preconfezionati e personalizzati per gli Stati Uniti dell'Est, dell'Ovest e Coast to Coast. Un elenco di viaggi organizzati pensati appositamente per scoprire gli States!

Camper USA

camper stati uniti

Come noleggiare un camper in USA?

Una guida dettagliata con tutte le informazioni necessarie per noleggiare un camper negli Stati Uniti e preparare un viaggio on the road indimenticabile!

Noleggio Moto USA

noleggio moto usa

Noleggia una moto in USA

Come noleggiare una moto per il tuo On The Road in USA?

Vai a New York?

Se stai organizzando un viaggio in USA dovrai occuparti di molti aspetti: prenotazione di voli, alberghi, assicurazione, noleggio auto, la documentazione necessaria, le modalità di pagamento, l'utilizzo del telefono, internet e molto altro... nella nostra sezione dedicata alle risorse di viaggio ti spieghiamo tutto quello che ti serve per preparare il tuo viaggio negli States

Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...