dove-dormire-tra-los-angeles-e-san-francisco

Dove dormire tra Los Angeles e San Francisco: tappe consigliate lungo la Highway 1

Giugno 18, 2021 /
Avviso COVID
Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo l’8 dicembre 2021. Per saperne di più visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.

Una delle tratte più comuni degli on the road in California è indubbiamente quella che va da Los Angeles a San Francisco, città che, insieme a Las Vegas, costituiscono solitamente il punto di arrivo o ripartenza dei tour della West Coast. Non sono solo i numerosi punti di interesse presenti in queste 2 città a rendere ricorrente questo itinerario, ma anche la splendida strada panoramica Pacific Coast Highway, che unifica Los Angeles e San Francisco permettendo di costeggiare l’oceano e ammirare scorci panoramici incredibilmente suggestivi (nel nostro articolo dedicato trovi tutte le attrazioni lungo la Highway 1).

Sebbene la strada panoramica sulla costa non sia l’unica possibile strada da Los Angeles a San Francisco è senza dubbio quella più bella da percorrere, ma al tempo stesso è anche la più lunga… quindi dovrete pianificare almeno una sosta (se non 2) per godervela pienamente e dedicare il giusto tempo alle tante cose da vedere lungo il percorso. Come pianificare le soste lungo la Highway 1? Dove fermarsi a dormire tra Los Angeles e San Francisco?

Secondo la mia esperienza le scelte migliori sono 2:

  1. spezzare il viaggio in 2 tronconi facendo una tappa per dormire a metà percorso, in zona Central Coast
  2. programmare 2 soste: una più a ridosso di San Francisco e l’altra più vicina a Los Angeles

Vediamo le 2 soluzioni più in dettaglio:

Dormire a metà strada nella Central Coast

san-luis-obispo
Contea di San Luis Obispo

Dal punto di vista logistico, l’ideale è fermarsi più o meno a metà strada, nella Contea di San Luis Obispo, che non coincide con l’omonima città, ma circoscrive una regione ben più ampia, caratterizzata da verdeggianti vallate e ondulate regioni vinicole, spiagge chilometriche e coste frastagliate più adatte all’osservazione di leoni marini e balene che ai bagnanti. La regione è spesso considerata un mero punto di passaggio, ma dedicargli qualche ora di esplorazione vi regalerà molte sorprese…

Dove fermarsi a dormire? Se cercate grandi spiagge e lunghi moli di legno dove passeggiare e rilassarvi dopo le molte ore di guida, potete prendere in considerazione Avila Beach, con il suo sgargiante downtown sul lungomare che sembra fare il verso a Key West, o la placida Pismo Beach.

A Cambria la costa si fa frastagliata e ricca di insenature, una zona adatta a chi è alla ricerca di un rapporto solitario con una natura primordiale tutta da ammirare (soprattutto al tramonto!). Morro Bay, invece, è conosciuta per il Morro Rock, l’enorme masso di origine vulcanica che si staglia in modo spettacolare sull’oceano (leggi in proposito la nostra guida su cosa vedere a Morro Bay). Fra tutte queste destinazioni, nell’area di Los Osos, si trova quello che molti considerano il gioiello naturale della Central Coast, il Montana de Oro State Park, che offre il tratto di scogliera più suggestivo della zona (se non ci credete prendete il sentiero che porta a Point Buchon per ammirare le formazioni rocciose in stile Stonehenge a pochi metri dalla costa).

Anche San Simeon si affaccia sulla costa, ma non sono certo la sua spiagge e il suo lungo pontile ligneo ad attrarre i turisti, bensì il castello Hearst, la dimora più eccentrica di tutta la costa della California e anche la vicina Cayucos, una meta balneare dal vago stile old town da cittadina di frontiera, ha a suo modo qualche tratto sorprendente da offrire.

Spostandosi verso l’interno, la cittadina di San Luis Obispo, con la sua missione storica e le belle colline circostanti, è una buona opzione per chi vuole staccare dalla “vista mare”, mentre chi ama il vino potrà cercare rifugio a 50 km di distanza a Paso Robles, una deviazione dal percorso in realtà abbastanza impegnativa, adatta soprattutto a chi decide di percorrere la 101 piuttosto che la Highway 1.

In alternativa potete fare qualche km in meno e fermarvi a Santa Maria, nella contea di Santa Barbara, a 20 minuti da Pismo Beach. La meta non ha molto da offrire ma è più facile trovare alloggi a basso prezzo rispetto alle altre mete nei dintorni.

Quale destinazione scegliere dunque per dormire in questa zona? Essendo tutte piuttosto vicine potete tranquillamente basarvi sulla zona con il miglior rapporto qualità-prezzo ed esplorare poi facilmente i dintorni. Al link sotto trovate una lista con tutte le strutture disponibili in zona, che include anche alcuni paesini sconosciuti dell’area dove è più facile trovare qualche buona occasione.

Tutti gli alloggi della Central Coast

Dormire vicino a Los Angeles e a San Francisco

L’alternativa, quella di pianificare 2 soste, permette di godersi le bellezze della costa con un po’ più di calma e fra bellezze naturali e cittadine affascinanti vi assicuro che di cose da vedere ce ne sono eccome!

Prima sosta: contea di Santa Barbara

santa-barbara-county-courthouse
Santa Barbara County Courthouse

Se consideriamo il nostro itinerario provenendo da Los Angeles (ma si può applicare anche all’inverso senza problemi), la prima tappa dove fermarsi a dormire è nella contea di Santa Barbara e l’omonima cittadina è sicuramente la prima scelta sia per i numerosi edifici storici che per il piacevole lungomare (puoi approfondire con il mio articolo su cosa vedere a Santa Barbara).

Costeggiando l’oceano dal centro di Los Angeles attraversando Santa Monica e Malibù, si arriva a destinazione in circa 2 ore di auto, se però preferite spezzare il tragitto un po’ più avanti ecco 2 alternative:

  • Solvang: inusuale cittadina in stile danese a poco più di 50 km da Santa Barbara (richiede una deviazione dalla costa). Ospita una bella missione spagnola e una notevole quantità di mulini a vento. Per ulteriori info sul posto date un’occhiata alla nostra guida su cosa vedere a Solvang
  • Santa Maria: cittadina che non ha niente di speciale ma presenta 2 vantaggi logistici non da poco:
    1. spesso il prezzo degli alloggi è un po’ più basso rispetto alle mete più gettonate nei dintorni
    2. ci permette di spezzare il tragitto quasi a metà, visto che siamo al confine con la San Luis Obispo CountySeconda sosta: contea di Monterey

Seconda sosta: contea di Monterey

California top 10 big sur
Big Sur

In qualsiasi di queste destinazioni vi fermiate preparatevi: vi aspetta adesso il tratto più bello del viaggio, quello del Big Sur. Il luogo migliore dove cercare un alloggio è l’area che si estende fra il Big Sur e Monterey Peninsula. Pernottare qui ha i seguenti vantaggi:

  1. trovarsi a distanza di 2:30 / 3 ore da San Francisco
  2. potersi muovere agilmente nei dintorni, che offrono diversi luoghi di interesse, fra cui il villaggio fiabesco di Carmel, l’itinerario panoramico 17 Mile Drive, i bellissimi scorci di Point Lobos, la costa punteggiata di fiori rosa di Pacific Grove e molto altre (per saperne di più leggi il nostro articolo dedicato alla Penisola di Monterey e la panoramica generale pubblicata qui).

Per trovare alloggio in quest’area vi suggerisco prima di verificare tutte le strutture disponibili al Big Sur, che sono poche, e poi, se non trovate niente che vi aggrada, verificare quelle disponibili nell’area di Monterey, trovate la lista completa al link sottostante:

Alberghi disponibili nella conte di Monterey e Big Sur

Mappa delle tappe lungo la Highway 1


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

AMERICAN DREAM ROUTES