Salt Lake City: cosa vedere in città e nella regione del Grande Lago Salato

Settembre 29, 2020 /
salt-lake-city-cosa-vedere

Se provenite da Las Vegas, dall’Arizona o dallo Utah meridionale e state facendo un tour della West Coast in direzione parco di Yellowstone, prima di inoltrarvi nel Wyoming molto probabilmente farete una sosta a Salt Lake City, la capitale dello Utah, che tra l’altro ospita anche uno degli aeroporti di riferimento per la visita del parco nazionale.

Nota a tutti come il “vaticano” dei Mormoni, questa è una città relativamente piccola e gradevole, circondata da alcune interessanti attrazioni naturali e da una serie di edifici sacri davvero suggestivi – diremmo bizzarri! – che hanno consacrato questa città come il luogo più significativo per comprendere la natura del mormonismo.

Ma vale la pena spendere uno o più giorni nell’ospitale Salt Lake City? Cosa vedere in questa città, solitamente concepita come una semplice tappa di passaggio in preparazione della visita delle meraviglie naturali di Yellowstone?

Per la mia personale esperienza questa città si è rivelata una piacevole sorpresa: infatti, al contrario di quanto spesso sento dire, le cose da vedere a Salt Lake City non si limitano all’area nevralgica di Temple Square, ma anche alle zone più periferiche, per non parlare dei dintorni, dove si nascondono delle vere e proprie perle naturali. Ciò significa che potreste tranquillamente spendere anche 3 giorni nella valle del Grande Lago Salato senza pentirvene… non mi credete? Ecco tutte le attrazioni che vi aspettano!

Dove si trova

Nel luglio del 1847, il leader mormone Brigham Young, con la famosa espressione “This is the place”, elesse la valle del Grande Lago Salato come l’area dove si sarebbe stabilita la sua comunità religiosa. Di lì nacque Salt Lake City (la città del lago salato), che si trova nel versante settentrionale dello Utah, a poco più di 100 km dal confine col Wyoming. La sua posizione e il suo importante aeroporto la rendono una delle porte d’accesso (insieme a Denver) alla cosiddetta Real America, la regione che comprende Wyoming, Montana, North e South Dakota, la cui attrazione principe è Yellowstone, e che si trova a Nord della città. A sud invece, a oltre 3oo km di distanza vi attendono i grandi parchi di roccia rossa dello Utah.

Salt Lake City cosa vedere: attrazioni in centro

Andiamo dunque a scoprire le attrazioni migliori di Salt Lake City. Cosa vedere nel centro città?

Piazza del tempio: cosa vedere Temple Square

Salt Lake City MormoniQuesta piazza è in assoluto il posto più interessante da vedere in città: tranquilla, ordinata e razionale, Temple Square è dominata soprattutto dall’imponente tempio mormone della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, il più conosciuto al mondo.

Potrete entrare nella zona principale della piazza dai due cancelli d’ingresso (S Temple e N Temple, in corrispondenza dei due visitor center) e approfittare delle visite guidate dei disponibili fedeli, che vi faranno fare un giro degli edifici e vi daranno informazioni utili a diradare dubbi e perplessità sul mormonismo, vera e propria ragione d’esistenza dell’intera Salt Lake City. Da non trascurare sono anche i 2 centri visitatori, con mostre davvero ben curate. Ecco cosa non lasciarsi sfuggire in Temple Square.

Beehive House

Immaginiamo di entrare da sud e dirigiamoci verso Beehive House, a 2 passi dall’Eagle Gate, dove saremo accolti da una guida che ci spiegherà come questo edificio circondato da alberi sia stato una delle residenze di Brigham Young, storico presidente della chiesa mormone, durante l’insediamento religioso in Utah dei coloni. L’architetto della Beehive House è lo stesso del Salt Lake Temple e, nei pressi si trova l’altra casa di Young, Lion House, costruita qualche tempo prima e ora anche ristorante. La visita guidata è gratuita.

Salt Lake Temple

Temple-SquareNon ci sono dubbi: la nostra attenzione sarà sempre e comunque attirata dalle altissime guglie del tempio di Salt Lake, un maestoso edificio gotico che non è visitabile all’interno – essendo integralmente riservato al culto –  ma che offre tutta la sua imponenza agli occhi dei visitatori che lo circondano lungo i vialetti alberati che si snodano intorno alle cancellate. L’edificio, costruito sul modello del tempio di Salomone, dà il meglio di sé quando è illuminato nella notte di Salt Lake City.

Tabernacle

TabernacleGirando intorno al tempio, la vostra attenzione sarà rapita dal Tabernacle, un massiccio edificio di forma ovale che domina un’altra grossa porzione del centro di Temple Square. Qui si può entrare: fatelo, e date un’occhiata all’enorme organo che domina dietro al coro.

Se non volete perdervi un concerto dell’ensemble che si esibisce in questo favoloso contesto, potete approfittare di questo tour organizzato di Salt Lake City: la visita della città culmina con un concerto del coro!

Maggiori informazioni sul tour-evento

Assembly Hall

Assembly HallL’ultimo rilevante edificio è l’Assembly Hall, situato all’angolo sud-occidentale della piazza. Costruito esternamente in stile gotico, questo salone può ricordare una cattedrale gotica, ma non all’interno –  il che è un po’ deludente.

Bingham Young Monument

Uscendo di nuovo dal cancello di S Temple, vale la pena andare a vedere in faccia Bingham Young, l’uomo che a metà Ottocento colonizzò l’area di Salt Lake e diede luogo a questo incredibile fervore cittadino religioso. La statua si erige sulla strada e spalanca lo sguardo ai 63 metri delle guglie del tempio, in secondo piano.

Family History Library

Fa effetto il contrasto tra il cuore gotico della piazza e i grattacieli che le fanno da cornice: uno dei palazzi moderni è la Family History Library, un singolare museo a ingresso libero che si pone come uno dei punti di riferimento mondiali per quanto riguarda gli studi genealogici: la documentazione che vi si trova è sorprendente, e ci si possono levare alcune curiosità niente male, perché no?, anche sulla propria famiglia.

Campidoglio di Salt Lake City

Dalla Family History Library, cercate la parallela Main Street e dirigetevi a nord di Temple Square per circa un miglio – potrete farlo a piedi, anche se la strada in salita e si fa prima in auto visto anche il parcheggio gratuito in loco. Arriverete ai piedi di una collinetta sormontata dallo State Capitol, il grandioso campidoglio dello Utah: raggiungete la cima e godete del panorama di Salt Lake City abbracciata dalle montagne lontane. Si può entrare gratuitamente e dare un’occhiata agli affreschi raffiguranti brani di storia americana delle origini, che decorano le eleganti strutture architettoniche del campidoglio.

valle-salt-lake-city
Vista dal Campidoglio

Molto piacevole è anche lo spazio verde nei dintorni, a partire dal giardino del Campidoglio, con il grazioso pergolato e il Mormon Battalion Monument, fino alle pendici orientali della collina, dove potrete rilassarvi lungo i gradevoli sentieri ombreggiati lungo fiume del Memory Grove Garden, .

City Creek

Prima di tornare in albergo, potete fare un salto a City Creek, un’elegante zona commerciale a sud di Temple Square. Fate un po’ di shopping e incrociate lo sguardo cordiale degli abitanti di Salt Lake City.

Foothill Cultural District: zona a est del centro

foothill-this-is-the-placeEcco la dimostrazione lampante che una visita completa di Salt Lake City non può limitarsi alla sola zona centrale. il distretto culturale di Foothill, dove si trova l’Università dello Utah, è ricco di musei, parchi, sentieri escursionistici e spazi verdi, un’area davvero piacevole da esplorare. Per raggiungerlo dovrete usare la macchina a noleggio. Queste sono le cose da non lasciarsi sfuggire in quest’area:

This is the Place Heritage Park

Ecco il modo migliore per continuare il vostro viaggio alla scoperta della storia e cultura dei mormoni: all’ombra delle montagne, troverete il curatissimo This is the Place Heritage Park, un parco che ricorda la frase che Bingham Young pronunciò quando arrivò a Salt Lake City e la scelse come luogo d’elezione della religione mormona.

Qui si trova Heritage Village – ricostruzione di un villaggio mormone ottocentesco –  e la Statuary Walk, una camminata su un sentiero puntellato di statue rievocanti personaggi ed episodi della storia dei mormoni. Il villaggio è davvero ben ricostruito e i figuranti in costume vi aiuteranno a immedesimarvi in un’altra epoca. Entrate pure nelle varie abitazioni e intrattenetevi a fare 2 chiacchiere con fabbri, maniscalchi, banchieri, locandieri e molte altre figure che costituivano il nucleo della comunità mormona di un tempo.

Red Butte Gardens

Salt Lake City cosa vedereIn questi affascinanti giardini botanici, i locali vengono spesso muniti di coperte e bevande per trovare un’oasi di pace e relax, o ammirare l’incredibile varietà di specie floreali che questo parco ha da offrire. La direzione dei giardini è molta attiva poi con eventi, visite guidate e attività per bambini. Informatevi sul sito ufficiale prima di andare, l’ingresso è a pagamento.

Natural History Museum of Utah

Salt Lake City AttrazioniLe scoperte paleontologiche, fra cui i resti di alcuni dinosauri precedentemente sconosciuti trovati in Utah, e i manufatti della cultura nativa sono i principali motivi di interesse di questo bel museo, che gode di una posizione decisamente fortunata, regalando fra l’altro un bel panorama sulla Salt Lake Valley.

The Living Room

Salt Lake city Utah cosa fareSe il panorama osservato dal museo non vi è bastato sappiate che a 5 minuti di macchina troverete il The Living Room Trailhead, l’attacco di un sentiero di circa 3,5 km (andata e ritorno) che vi porterà a un punto più elevato, dove alcune rocce sono state predisposte a mo’ di salotto, per permettere di godere in tutta comodità del panorama sulla valle, come se vi trovaste nel vostro salotto di casa (da questo il nome Living Room).

Hogle Zoo

Salt Like City AttrazioniNonostante non sia di grandissime dimensioni, lo Utah’s Hogle Zoo riscuote un certo interesse da parte dei visitatori e fra i suoi circa 1000 animali potrete scorgere elefanti, giraffe, tigri, gorilla, rinoceronti, leoni marini, leoni, zebre, orsi e molto altro…

Utah Museum of Fine Arts

Salt Lake City MuseiNon aspettativi il Metropolitan di New York o il Museum of Fine Arts di Boston, tuttavia gli elementi di interesse ci sono, soprattutto per gli appassionati d’arte. La collezione spazia dall’arte antica a quella contemporanea, ospitando opere provenienti da tutto il mondo, come tempo per una visita completa stimate circa 2 ore. Fra le varie attività in cui è coinvolto, il museo promuove la Land Art, un tipo di arte che incide direttamente sul paesaggio scolpendo la terra stessa o creando strutture con materiali estratti dalla natura.

Alcuni esempi piuttosto noti nella valle del Gran Lago Salato sono The Spiral Jetty di Robert Smithson, una grande spirale di terra che sporge sul versante settentrionale del lago, e Sun Tunnels di Nancy Holt, istallazione di 4 grandi cilindri disposti sul deserto a forma di croce, allineati all’alba e al tramonto sui solstizi d’estate e d’inverno. Per saperne di più date un’occhiata al video qui sotto:

NBA a Salt Lake City: gli Utah Jazz

Avete sempre voluto assistere dal vivo ad una partita di NBA? Se vi trovate a Salt Lake City perché non approfittare dell’occasione di vedere una gara degli Utah Jazz, la quadra dei leggendari John Stockton e Carl Malone?

Le partite si svolgono alla Vivint Smart Home Arena (301 W South Temple) situata in pieno Downtown, e quindi facilmente raggiungibile. Inoltre, grazie ad uno speciale codice sconto dedicato ai lettori di Viaggi-Usa, avrete l’opportunità di risparmiare 10 euro sul prezzo del biglietto.

Biglietti NBA Utah Jazz

Inserisci il codice VIAGGIUSA per ottenere 10 euro di sconto su un acquisto minimo di 150 euro

Dove mangiare

Vi segnalo alcuni locali testati personalmente:

Se siete in cerca di una brioche o un caffè vi consiglio Eva’s bakery, una pasticceria fondata da Eva Coombs, cuoca rinomata per cucinare con tanto amore quanto burro, quindi non aspettatevi dolci dietetici, siamo in America d’altra parte! Per chi va in cerca di un buon market dove fare rifornimento consiglio Harmons, che si trova fra l’altro davanti all’Eagle Gate Parking, un buon parcheggio in posizione strategica per la visita della città.

Per la cena, se siete in cerca di un posto caratteristico, con musica dal vivo e cucina americana di sostanza, vi suggerisco di allontanarvi dal centro e inoltrarvi nell’Emigration Canyon, che segna la rotta che i primi mormoni seguirono per accedere nella valle, lì vi aspetta Ruth’s Diner, un ristorante gettonatissimo dai locali soprattutto il giovedì, quando si tiene la serata BBQ. Qui sotto potete leggere la storia dell’intraprendente Ruth.

Ruth's diner

Ho mangiato in 2 ottimi ristoranti anche nella periferia della città, li segnalo dopo, nel paragrafo su dove dormire.

Salt Lake City e dintorni: tour e escursioni nella natura

Visitare Salt Lake City non significa solo girare la città alla scoperta delle sue radici storiche e religiose ma anche esplorarne gli splendidi dintorni per capire, tra le altre cose, perché questa città si chiama così. Il mio consiglio è quello di dedicare almeno una giornata a un viaggio on the road e scoprire così le tante cose da vedere nei dintorni di Salt Lake City:

Antelope Island State Park

Antelope Island State ParkLasciandosi alle spalle l’anonima periferia di Syracuse a nord-ovest di Salt Lake City, si può percorrere un ponte sul Great Salt Lake e arrivare ad Antelope Island. Il paesaggio è veramente suggestivo e le mandrie di bisonti che si accampano sulle colline lo rendono ancora più affascinante. Se siete fortunati potrete anche avvistare qualche antilocapra, uno degli animali più veloci della terra.

Hill Aerospace Museum

hill-aerospace-museumA circa 30 minuti da Salt Lake City si trova questo interessante museo dedicato all’aviazione, con una notevole collezione di aerei da guerra. La posizione è strategica ed è una tappa da prendere in seria considerazione durante l’escursione ad Antelope Island da cui dista circa 40 minuti. Come sosta per fare uno spuntino vi consiglio Crown Burgers a Layton, il tipico diner caratteristico adatto a una sosta on the road.

Tour del Great Salt Lake State Park

Ma, dicevamo, qual è il motivo per cui la città si chiama così? La presenza del vicino Great Salt Lake State Park, in grado di regalare ai fotografi dei panorami spettacolari. Eppure, percorrendo il ponte che porta ad Antelope Island avrete notato che il vasto lago che occupa 5000 kmq di territorio a ovest della città non è affatto di sale, ma d’acqua. Per conoscere il delicato ecosistema di questo lago, si può approfittare di una visita guidata: la guida vi porterà anche in alcuni punti dove potrete fare il bagno, e dove galleggiare non è mai stato così facile!

Maggiori informazioni sul tour

Bonneville Salt Flats

Bonneville Salt FlatsCerto, è vero che il Great Salt Lake registra un altissimo tasso di salinità, ma per vedere il “lago di sale” vero e proprio bisogna allontanarsi parecchio dalla città (circa 90 miglia dal centro). Percorrete la I-80 W e, dopo Aragonite, noterete che il paesaggio intorno a voi diventa una surreale distesa di sale: per circa 60 miglia sarà così, fino al confine col Nevada.

A un certo punto sulla destra troverete quella che non sembra altro che una semplice area di sosta, in realtà è molto di più, si tratta di Bonneville Salt Flats, un’impressionante distesa di sale che si estende a perdita d’occhio.

Wasatch Mountains

Wasatch Mountains UtahSe avete in programma di rimanere qualche giorno in zona, potreste inoltrarvi lungo i sentieri delle vicine Wasatch Mountains, conosciute più che altro come meta di turismo sportivo invernale: l’interesse per le Wasatch è esploso dopo che Salt Lake City ha ospitato le Olimpiadi dei giochi invernali del 2002.

Da allora, un gran numero di sciatori invade le località intorno alla città (una su tutte, Park City), in cerca di un alloggio strategico per godere delle attrezzate stazioni sciistiche della zona. Se si vuole godere dello spettacolo di queste montagne senza allontanarsi troppo dal centro, si possono raggiungere i bellissimi Red Butte Gardens.

Big Cottonwood Canyon Road

Big Cottonwood Canyon RoadQuesta strada panoramica di montagna generalmente porta verso alcune località sciistiche molto apprezzate ma, durante la bella stagione, è possibile percorrerla a finestrini spalancati, scegliendo uno dei trail che si diramano dal ciglio della strada. Come imboccarla? Dalla Downtown bisogna tagliare a metà la città lungo la Veterans Memorial Highway (I-15) in direzione sud e poi dirigersi al quartiere Cottonwood West.

Kennecott Copper Mine

Kennecott Copper MineNon solo immensi laghi salati a Salt Lake City: nei dintorni della città, e più precisamente alle pendici della catena montuosa sud-occidentale delle Oquirrh Mountains, si trova Kennecott Copper Mine, la più grande miniera di rame a cielo aperto del mondo. Questa voragine artificiale della terra è davvero impressionante: è possibile averne delle splendide vedute dall’alto tramite un tour organizzato in combinazione con la visita del Great Salt Lake.

Maggiori informazioni sul tour

Tour da Salt Lake City ai parchi nazionali

La città dei mormoni può essere un’ottima base per visitare non solo Yellowstone ma anche Grand Teton. Per un itinerario dettagliato che copra questo percorso potete leggere il mio articolo sulle cose da vedere fra Salt Lake City e Yellowstone.

Ma c’è molto di più! Salt Lake City è un buon punto di partenza per visitare anche altri parchi nazionali. Certo, non sono proprio a un tiro di schioppo, ma se state facendo un lungo viaggio on the road sarete ormai abituati a macinare km. Ecco le distanze dai 5 principali parchi dello Utah, i cosiddetti Utah Mighty Five:

Per organizzare un itinerario che contempli sia Yellowstone che queste meraviglie naturali (oltre a Las Vegas, Grand Canyon, Monument Valley e altri parchi del Southwest) vi segnalo il nostro ebook: Yellowstone e Utah Mighty Five in 16 giorni.

Per chi non ama guidare troppo a lungo invece sono disponibili 2 tour organizzati:

Dove dormire a Salt Lake City

gardner-village
Gardner Village

Per spostarsi liberamente a piedi e pernottare nel centro nevralgico della città dovrete cercare un alloggio in zona Temple Square e Downtown.

Tutti gli alloggi vicino a Temple Square

Tuttavia, se siete attenti al risparmio, pernottare in centro, potrebbe non essere la scelta più conveniente, non solo perché gli alloggi costano di più che nelle zone periferiche, ma anche perché in molte strutture di Downtown dovrete pagare pure il parcheggio.

Se avete una macchina a noleggio (cosa molto utile se non volete limitare la vostra visita alla zona centrale della città) vi consiglio di dare un’occhiata anche in periferia, dove spenderete meno per l’alloggio e troverete facilmente il parcheggio gratuito. In circa 15 minuti sarete in centro città, che si gira tranquillamente in auto (parcheggerete a pagamento per visitarla ma così risparmierete comunque sul posteggio notturno) e anche la distanza dall’aeroporto sarà più o meno quella.

Ho visitato Salt Lake City 2 volte ed ecco le zone di periferia dove ho pernottato:

  • Midvale: area con molti servizi fra cui il Gardner Village, un bel centro commerciale all’aperto costruito in stile di villaggio bucolico con tanto di fattoria con attività per i più piccoli. In zona c’è un ristorante giapponese dove ho mangiato davvero bene, si chiama Itto Sushi, probabilmente negli Stati Uniti l’ultima cosa che vi verrebbe in mente è di andare a mangiare Sushi ma mia moglie non la pensa così 🙂 . Io ho dormito allo Staybridge Suite ma gli alloggi con camere disponibili in zona non mancano -> tutti gli alloggi disponibili 
  • North Salt Lake: zona simile a Midvale, anche qui ho un ottimo ristorante da consigliarvi. Si chiama Ti Amo Pizza, e dal nome avrete già capito di cosa si tratta. Gloria e Mauro sono molto accoglienti e non esiteranno a raccontarvi la loro bellissima storia, mentre voi degusterete una delle pizze più buone che io abbia mai mangiato in USA, con prodotti originali e preparata come Dio comanda. Io ho dormito al Best Western Plus Cottontree Inn, dove mi sono trovato molto bene, se cercate altri alloggi potete seguire questo link -> tutti gli alloggi disponibili

Ecco invece un’altra zona papabile che però non ho provato direttamente:


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c'era molto altro da scoprire... e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Un commento su “Salt Lake City: cosa vedere in città e nella regione del Grande Lago Salato”

  1. Sto sognando ad occhi aperti leggendo le tante informazioni che dai, e sono in difficoltà sulla scelta dell'itinerario perchè non vorrei rinunciare a nulla! Avrò molto da studiare sul tuo sito per costruire il viaggio perfetto (west coast, o coast to coast, o solo California dream?)

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES
Dove dormire a Monument Valley

Viaggi-USA Newsletter

I nostri consigli di viaggio e le migliori offerte USA per email...