Visitare Yosemite National Park: come orientarsi fra monoliti di granito, cascate e pareti rocciose

Gennaio 10, 2020 /
Yosemite National Park Cosa Vedere
Offerte Booking.com
Risparmia almeno il 15% su viaggi vicino a casa o soggiorni più lunghi fino al 30 settembre. Qui tutte le offerte!

Sono oltre 3 milioni le persone che si muovono ogni anno per visitare Yosemite National Park, la prima zona a essere denominata “area naturalistica protetta” dagli Stati Uniti nel lontano 1864.

Il parco è parte della Yosemite Valley, una valle che si è venuta a creare grazie all’erosione dei ghiacciai del fiume Merced e al distacco e sgretolamento di alcuni blocchi di granito, che hanno prodotto gli affascinanti monoliti che popolano oggi questa bellissima area naturale.

Il parco (che rientra a buon diritto nei must see di un tour della California) è racchiuso fra pareti di roccia praticamente verticali e presenta un paesaggio unico al mondo, con spettacolari picchi rocciosi, cascate roboanti, laghi splendenti e sequoie giganti. Vediamo allora qualche dritta per visitare Yosemite.

Glacier Point: il panorama più bello sulla Yosemite Valley

glacier-point-yosemite

Il punto d’osservazione migliore per ammirare la Yosemite Valley, una parete rocciosa che si affaccia su un panorama davvero straordinario. Per raggiungerla avrete varie possibilità: potrete fare una bella camminata (dislivello di circa 1000 metri), potrete raggiungere il belvedere con un’auto a noleggio, oppure farvi scarrozzare comodamente dalla navetta guidata dai ranger del parco. Abbiamo approfondito tutti i dettagli nel nostro articolo su Glacier Point.

El Capitan: il re dei monoliti

Il parco ospita 8 monoliti di granito in tutto, ed El Capitan ne è un po’ il simbolo, visto che si tratta di uno dei massi granitici più alti al mondo (1100 metri). Per vederlo vi basterà percorrere in macchina El Portal Road (la 140), la strada che dall’Arch Rock Entrance si spinge fino a Yosemite Valley. Durante il tragitto vedrete molti turisti che si fermeranno, tante macchine parcheggiate e un enorme monolite che si staglia imponente contro il cielo.

Half Dome: una spettacolare parete rocciosa a picco

Una liscia parete di roccia che per soli 7 gradi non risulta perfettamente verticale. Le passeggiate fino alla vetta sono affascinanti: prima il sentiero Mist Trail, poi la cascata di Vernal Falls (5 km con un dislivello di circa 300 metri) e infine una salita ripida e impegnativa. La fatica sarà ovviamente ricompensata da una vista splendida (godibile anche durante la camminata). L’intera escursione è lunga e conviene incamminarsi verso l’alba. Per salire, nei periodi in cui la strada 120 è aperta, vi servirà un permesso per arrivare in cima. Trovate tutte le informazioni necessarie sul nostro articolo dedicato a Half Dome.

Yosemite Falls: le roboanti cascate di Yosemite

Oltre alla già citata Vernal Falls, ci sono anche altre cascate che potrete ammirare al parco Yosemite. Se non amate camminare e volete vederle senza fare troppa fatica potete recarvi alle Bridal Veil Falls, raggiungibili con una facile passeggiata di 15 minuti, oppure alle Yosemite Lower Falls, meno spettacolari però delle Upper Falls, che richiedono una camminata lunga e impegnativa. Se visitate il parco di inverno molte cascate si presenteranno come un’enorme lastra di ghiaccio, in estate potreste trovare secche le Yosemite Falls.

Se sono le cascate ad attrarre particolarmente il vostro interesse non perdetevi questo articolo su Yosemite Falls.

Tioga Road: in viaggio fra laghi, sequoie e magnifici panorami

Cosa ci può essere d’interessante in una strada? Beh, tanto per cominciare è una delle più alte degli USA, inoltre è una strada panoramica, ideale per ammirare comodamente dall’auto alcuni luoghi affascinanti: i laghi Tenaya e Tioga, le sequoie di Tuolumne Grove e i campi di Tuolumne Meadows.

Se percorrete tutta Tioga Road in direzione est fino all’uscita del parco, approfittatene per fare una sosta a Mono Lake, un grande lago caratterizzato da singolari formazioni di tufo e da due isole di terra (una bianca e una nera) che si ergono al centro del bacino. Volete saperne di più? Date un’occhiata a questo articolo su Tioga Pass Road.

Mariposa Grove: dove ammirare le maestose sequoie giganti

Siamo all’esterno della Yosemite Valley, ma è un luogo che davvero potreste voler vedere se desiderate ammirare le sequoie giganti. Il posto è raggiungibile con un sentiero da percorrere a piedi, oppure, se è bella stagione e si ha poco tempo, esiste anche un servizio di shuttle che accorcia il percorso dal parcheggio. Fra gli esemplari più famosi qui potrete osservare Grizzly Giant, che pare abbia 2700 anni: per saperne di più leggi il nostro articolo dedicato a Mariposa Grove.

Indicazioni utili per visitare Yosemite

Yosemite è sempre aperto e visitabile in macchina, ma fate attenzione: la 120, l’unica strada che attraversa da est a ovest il parco, è chiusa dai primi di novembre fino a fine maggio/inizio giugno (ringraziamo Alessandra per la segnalazione in un commento al post su un tour californiano in 15 giorni). Per visitare Yosemite occorre dunque organizzarsi bene e per tempo.

Inoltre considerate che, anche se molte vedute e panorami sono godibilissimi dall’auto, per vedere da vicino molte meraviglie dello Yosemite dovrete fare un po’ di trekking!

Un’ultima dritta: se un giorno vi trovate a chiedere indicazioni per il parco gli americani potrebbero non capirvi…. forse perché avete pronunciato male il nome del parco? Yosemite si pronuncia Yossèmiti, con l’accento aperto sulla E!!!

Consiglio per il tuo itinerario
hai bisogno di un itinerario collaudato e pronto all’uso? Dai una occhiata ai nostri ebook American Dream Routes, consultabili su computer, tablet e smartphone, e completi di percorso day by day, cartine interattive, suggerimenti su dove alloggiare e molto altro!

Consigli per il pernottamento al parco Yosemite

Trovare un alloggio all’interno del parco (ad esempio al Curry Village o allo Yosemite Lodge) può essere suggestivo ma anche piuttosto costoso. Tuttavia esistono una serie di alternative fuori dal parco che, per la loro vicinanza e rapporto qualità-prezzo, sono da prendere decisamente in considerazione.

Data la vastità del parco, la scelta del soggiorno è anche vincolata all’itinerario e alla provenienza/direzione del vostro viaggio. Vista la vastità dell’argomento abbiamo creato un post apposito con tutti i consigli su dove dormire a Yosemite, con dritte per alloggi sia dentro, sia fuori dal parco, e in base al tragitto.

Mappa di Yosemite National Park


Visualizzazione ingrandita della mappa


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

AMERICAN DREAM ROUTES

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa. 

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.