Yosemite National Park Cosa Vedere

Visitare Yosemite National Park: come orientarsi fra monoliti di granito, cascate e pareti rocciose

Novembre 22, 2021 /
Avviso COVID
Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo l’8 dicembre 2021. Per saperne di più visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.

Sono oltre 3 milioni le persone che si muovono ogni anno per visitare Yosemite National Park, la prima zona a essere denominata “area naturalistica protetta” dagli Stati Uniti nel lontano 1864.

Il parco è parte della Yosemite Valley, una valle che si è venuta a creare grazie all’erosione dei ghiacciai del fiume Merced e al distacco e sgretolamento di alcuni blocchi di granito, che hanno prodotto gli affascinanti monoliti che popolano oggi questa bellissima area naturale.

Il parco (che rientra a buon diritto nei must see di un tour della California) è racchiuso fra pareti di roccia praticamente verticali e presenta un paesaggio unico al mondo, con spettacolari picchi rocciosi, cascate roboanti, laghi splendenti e sequoie giganti. Vediamo allora alcuni consigli su come visitare Yosemite e cosa vedere nel parco.

Come arrivare? Gli ingressi del parco

mappa yosemite

Il parco di Yosemite ha un’estensione notevole (3027 km²) e può essere raggiunto dai seguenti 4 accessi:

  • Nord (North Gate): da Groveland (Big Oak Flat Information Station). Coordinate
  • Ovest (West Gate): dalla città di Mariposa (Arch Rock Entrance). Coordinate
  • Sud (South Gate): da Oakhurst. Coordinate
  • Est (East Gate): da Lee Vining (Tioga Pass Entrance). Coordinate

Yosemite è sempre aperto e visitabile in macchina. L’ingresso Nord è il più rapido per chi proviene da San Francisco (circa 3 ore di viaggio), quello ovest è il più adatto per chi viene da Monterey (ecco il mio itinerario da Monterey a Yosemite) e dalla zona del Big Sur, l’accesso sud è il più vicino a Mariposa Grove, il bosco delle sequoie giganti nella zona di Wawona, quello est infine permette di accedere al parco tramite la Tioga Pass Entrance percorrendo la strada panoramica Tioga Road, visitando Mono Lake e le bellezze della Eastern Sierra.

Consiglio per il tuo itinerario
hai bisogno di un itinerario collaudato e pronto all’uso? Dai una occhiata ai nostri ebook American Dream Routes, consultabili su computer, tablet e smartphone, e completi di percorso day by day, cartine interattive, suggerimenti su dove alloggiare e molto altro!

Una nota importante: una volta che avrete raggiunto l’ingresso del parco vi ci vorrà ancora un po’ per arrivare nella Yosemite Valley, l’area più interessante e ricca di attrazioni. Ecco le distanze dei vari ingressi da Yosemite Valley:

  • Da West Gate: 26 km
  • Da North Gate: 38 km
  • Da South Gate: 50 km
  • Da East Gate: 101 km

Chiusura delle strade

Ci sono 3 strade che, per le intense nevicate chiudono durante la bassa stagione, il periodo di chiusura va solitamente da novembre fino a fine maggio, anche giugno talvolta:

  • Strada panoramica 120 (Tioga Road), la cui chiusura rende impossibile non solo l’accesso al parco dall’entrata est ma anche la possibilità di attraversare la Sierra Nevada passando dal parco di Yosemite, obbligando di fatto a un giro più lungo.
  • Glacier Point Road: la strada che porta al belvedere di Glacier Point, uno dei più bei punti panoramici di Yosemite National Park, che risulta purtroppo inaccessibile durante la bassa stagione.
  • Mariposa Grove Road: la strada che porta al bosco di Sequoie Giganti di Mariposa Grove. Solitamente questa strada viene riaperta prima delle altre 2, intorno ad aprile. La South Entrance rimane comunque sempre aperta.

Per maggiori dettagli leggete il nostro articolo su come visitare Yosemite in inverno dove abbiamo suggerito anche dei percorsi alternativi durante il periodo delle chiusure. Le altre strade e accessi del parco rimangono aperti tutto l’anno.

Arrivare a Yosemite in autobus

Esistono anche delle alternative all’auto per visitare Yosemite. La Yosemite Valley è raggiunta da un servizio di autobus e durante l’estate anche altre aree del parco vengono raggiunte dal servizio pubblico. I principali gestori sono Amtrak, Greyhound e YARTS, che permettono di raggiungere il parco da cittadine vicine quali Merced, Mariposa, Midpines, Sonora, Groveland, El Portal, Fish Camp, Oakhurst e altre.

Una volta raggiunto il parco potrete utilizzare le navette gratuite per visitare i principali luoghi di interesse di Yosemite Park, una soluzione che non piacerà ai più incalliti amanti dei viaggi on the road, ma che ha il vantaggio di risparmiarvi i fastidi di traffico e parcheggio, problemi piuttosto comuni per chi visita Yosemite in estate (ne parliamo fra poco).

Costo dei biglietti

tioga road

Alle varie entrate del parco potrete acquistare il biglietto d’ingresso, che vi permetterà di accedere a Yosemite per una settimana. Ecco i prezzi:

  • macchine e veicoli privati non commerciali: $35 a veicolo
  • motociclette: $30 a veicolo
  • ingresso individuale (a piedi, bicicletta, ecc…): $20 a persona

Se prevedete di visitare altri parchi nazionali valutate l’acquisto dell’America the Beautiful Pass, che vi permetterà di risparmiare sui vari ingressi.

Quando andare

yosemite quando andare

La stagione migliore per visitare Yosemite coincide con i mesi estivi e a inizio autunno (luglio, agosto, settembre e ottobre), quando tutte le strade e gli accessi sono aperti, permettendo così una visita completa del parco. Ovviamente si tratta anche del periodo più affollato e, soprattutto nella Yosemite Valley, troverete traffico e parcheggi limitati.

Se visitate il parco in questo periodo, com’è piuttosto probabile, organizzatevi per arrivare presto al mattino, o valutate anche la possibilità di muovervi con le navette messe a disposizione dal parco (ne parliamo fra poco).

Durante il periodo invernale la neve scende copiosa a Yosemite, anche se il parco, seppur con le suddette limitazioni. rimane comunque visitabile. Non sono pochi coloro che lo preferiscono proprio in questo periodo dell’anno per i bellissimi panorami innevati che offre. Per saperne di più vi rimando al nostro articolo su come organizzare un viaggio a Yosemite in inverno.

Come muoversi nel parco: auto e navette

Potete liberamente esplorare il parco con la vostra auto, fermandovi presso i suoi principali punti panoramici o parcheggiando presso gli attacchi dei sentieri, tuttavia esiste anche la possibilità di utilizzare gratuitamente le navette messe a disposizione dal parco. Le navette sono molte, ecco si seguito un elenco di quelle a mio avviso più utili (qui la lista completa):

  • Yosemite Valley Shuttle (attiva tutto l’anno dalle 7:00 alle 22:00): serve il versante orientale della Yosemite Valley, fermando presso gli alberghi e i principali panorami della valle.
  • El Capitan Shuttle (da metà giugno a inizio ottobre dalle 9:00 alle 17:00): effettua fermate presso El Capitan, l’attacco del sentiero Four Mile e il Valley Visitor Center.
  • Navetta Mariposa Grove (dal 15 marzo fino al 30 novembre, ma le date variano di anno in anno): permette di raggiungere il bosco di sequoie dal Mariposa Grove Welcome Plaza (vicino all’ingresso sud).

Yosemite Park: cosa vedere?

Qui sopra una mappa di Yosemite National Park con le principali attrazioni

Glacier Point: il panorama più bello sulla Yosemite Valley

glacier-point-yosemite

Il punto d’osservazione migliore per ammirare la Yosemite Valley, una parete rocciosa che si affaccia su un panorama davvero straordinario. Per raggiungerla avrete varie possibilità: potrete fare una bella camminata (dislivello di circa 1000 metri), potrete arrivare al belvedere con un’auto a noleggio, oppure farvi scarrozzare comodamente dalla navetta guidata dei ranger del parco. Abbiamo approfondito tutti i dettagli nel nostro articolo su Glacier Point.

El Capitan: il re dei monoliti

Il parco ospita 8 monoliti di granito in tutto, ed El Capitan ne è un po’ il simbolo, visto che si tratta di uno dei massi granitici più alti al mondo (1100 metri). Per vederlo vi basterà percorrere in macchina El Portal Road (la 140), la strada che dall’Arch Rock Entrance si spinge fino a Yosemite Valley. Durante il tragitto vedrete molti turisti che si fermeranno, tante macchine parcheggiate e un enorme monolite che si staglia imponente contro il cielo.

Tunnel View: una vista maestosa sulla valle

Yosemite National Park

Si tratta di uno dei punti panoramici più famosi di Yosemite National Park. La vista permette infatti di ammirare, quasi fossero incorniciate in un quadro, le bellezze più iconiche del parco: El Capitan, Half Dome e Bridalveil Fall. Il belvedere si trova sulla State 41 (Wawona Road), ed è accessibile tramite 2 parcheggi, quello del sentiero Artist Point Trail e quello del belvedere stesso.

Half Dome: una spettacolare parete rocciosa a picco

Una liscia parete di roccia che per soli 7 gradi non risulta perfettamente verticale. Le passeggiate fino alla vetta sono affascinanti: prima il sentiero Mist Trail, poi la cascata di Vernal Falls (5 km con un dislivello di circa 300 metri) e infine una salita ripida e impegnativa.

La fatica sarà ovviamente ricompensata da una vista splendida (godibile anche durante la camminata). L’intera escursione è lunga e conviene incamminarsi verso l’alba. Per salire vi servirà un permesso per arrivare in cima. Trovate tutte le informazioni necessarie sul nostro articolo dedicato a Half Dome.

Yosemite Falls: le roboanti cascate di Yosemite

Oltre alla già citata Vernal Falls, ci sono anche altre cascate che potrete ammirare al parco Yosemite. Se non amate camminare e volete vederle senza fare troppa fatica potete recarvi alle Bridal Veil Falls, raggiungibili con una facile passeggiata di 15 minuti, oppure alle Yosemite Lower Falls, meno spettacolari però delle Upper Falls, che richiedono una camminata lunga e impegnativa. Se sono le cascate ad attrarre particolarmente il vostro interesse vi consiglio di leggere la nostra guida alle Yosemite Falls, dove trovate anche informazioni sul periodo migliore dell’anno per vederle.

Tioga Road: in viaggio fra laghi, sequoie e magnifici panorami

Cosa ci può essere d’interessante in una strada? Beh, tanto per cominciare è una delle più alte degli USA, inoltre è una strada panoramica, ideale per ammirare comodamente dall’auto alcuni luoghi affascinanti: i laghi Tenaya e Tioga, le sequoie di Tuolumne Grove e i campi di Tuolumne Meadows, giusto per citarne alcuni.

Se percorrete tutta la Tioga Road (State Route 120) in direzione est fino all’uscita del parco, approfittatene per fare una sosta a Mono Lake, un grande lago caratterizzato da singolari formazioni di tufo e da due isole di terra che si ergono al centro del bacino. Per conoscere tutte le attrazioni che vi aspettano lungo questa strada panoramica date un’occhiata al nostro approfondimento su Tioga Pass Road.

Mariposa Grove: le sequoie giganti di Yosemite

mariposa grove cosa vedere

Siamo all’esterno della Yosemite Valley, ma è un luogo che davvero potreste voler vedere se desiderate ammirare le sequoie giganti. Il posto è raggiungibile con un sentiero da percorrere a piedi, oppure, se è bella stagione e si ha poco tempo, esiste anche un servizio di shuttle che accorcia il percorso dal parcheggio. Fra gli esemplari più famosi qui potrete osservare Grizzly Giant, che pare abbia 2700 anni: per saperne di più leggi il nostro articolo dedicato a Mariposa Grove.

PS: se sei in cerca di questo tipo di alberi non perderti Sequoia National Park.

I sentieri di Yosemite National Park

sentieri Yosemite

Sebbene molte vedute e panorami siano godibilissimi dall’auto, per vedere da vicino molte meraviglie di Yosemite dovrete fare un po’ di trekking! Il parco ha un numero pressoché infinito di sentieri, dalle passeggiate semplici e accessibili a tutti, alle scalate adatte solo agli escursionisti più esperti. Per orientarsi minimamente è bene capire le zone in cui è suddiviso il parco.

  • Yosemite Valley: l’area centrale del parco. Leggete la nostra guida ai più bei sentieri della Yosemite Valley.
  • Wawona e Mariposa Grove: la zona migliore per ammirare le splendide sequoie giganti. Ecco i migliori sentieri di Mariposa Grove.
  • Glacier Point Road: lungo questa strada che porta al famoso belvedere si trovano vari sentieri, fra cui il più gettonato è indubbiamente il Sentinel Dome and Taft Point Loop, un percorso di 8.2 km a/r (342 metri di dislivello) che regala incredibili viste sulle valle. I 2 sentieri possono anche essere percorsi singolarmente. I più intrepidi potranno provare l’emozione di raggiungere la cima di Glacier Point a piedi percorrendo il Four Mile Trail oppure il Panorama Trail, ecco tutti i dettagli qui.
  • Sentieri lungo la Tioga Road: sulla celebre strada panoramica si affacciano ben 3 zone ricche di sentieri: Crane Flat, White Wolf e Tuolumne Meadows. Il percorso più popolare è il già citato Tuolumne Grove (4,5 km a/r per 200 metri di dislivello), nell’area di Crane Flat, che permette di passeggiare in un bosco di sequoie giganti.

C’è anche un’altra zona nel parco che offre diversi sentieri, si tratta di Hetch Hetchy, ma è solitamente meno visitata in quanto un po’ fuori dalle rotte principali del parco.

In quanti giorni visitare Yosemite?

Tour Yosemite da San Francisco

Se volete fare di Yosemite una visita approfondita che contempli tutte le principali zone, viste panoramiche e sentieri, potete mettere in conto 3 giorni. Spesso tuttavia, nello spazio risicato di un viaggio on the road, non si riesce a dedicare al parco più di 1 giorno. Rinunciando ai sentieri più lunghi, e anche ad alcune zone, si riesce comunque a fare a una bella esperienza, ecco il mio itinerario suggerito:

Visitare Yosemite in un giorno

Dedicate la mattinata a esplorare la Yosemite Valley, fermandovi lungo i numerosi suoi punti panoramici e percorrendo il breve sentiero (800 metri a/r) che porta a Bridalveil Fall, una delle cascate di Yosemite più suggestive. Per orientarvi potete inserire queste destinazioni nel navigatore:

  • Tunnel View
  • Bridalveil Falls Trailhead
  • Hanging Valley Viewpoint
  • El Capitan Meadow
  • Cathedral Beach Picnic Area

Prendete poi la strada per raggiungere il punto panoramico Glacier Point, ci vorrà circa un’ora per arrivare. Da qui potete ammirare dall’alto la Yosemite Valley e in particolare Half Dome, la famosa montagna a mezza cupola del parco.

Se il vostro itinerario prevede di proseguire verso est, in direzione Eastern Sierra, prendete la strada panoramica Tioga Road, fermatevi ad ammirare i suoi panorami lungo la strada e approfittatene per percorrere il sentiero di 4,5 km di Tuolumne Grove, un bosco di sequoie giganti.

Se invece prevedete di tornare verso sud o in direzione costa vi converrà saltare la Tioga Road, ma potrete consolarvi sostituendola con il bosco di Sequoie Giganti di Mariposa Grove.

Dove dormire al parco dello Yosemite

Dove dormire a Yosemite

Trovare un alloggio all’interno del parco (ad esempio al Curry Village o allo Yosemite Valley Lodge) può essere suggestivo ma anche piuttosto costoso. Tuttavia esistono una serie di alternative fuori dal parco che, per la loro vicinanza e rapporto qualità-prezzo, sono da prendere decisamente in considerazione.

Data la vastità del parco, la scelta del soggiorno è anche vincolata all’itinerario e alla provenienza/direzione del vostro viaggio. Vista la vastità dell’argomento abbiamo creato un post apposito con tutti i consigli su dove dormire a Yosemite, con dritte per alloggi sia dentro, sia fuori dal parco, e in base al tragitto.

Yosemite… come si pronuncia?

Un’ultima curiosità: se un giorno vi trovate a chiedere indicazioni per il parco gli americani potrebbero non capirvi…. forse perché avete pronunciato male il nome del parco? Yosemite si pronuncia Yossèmiti, con l’accento aperto sulla E!!!

Video di Yosemite


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

AMERICAN DREAM ROUTES