New York Pass: la nostra opinione

Maggio 18, 2020 /
New York Pass

New York è la città più desiderata degli Stati Uniti: le iconiche attrazioni di New York vengono prese d’assalto da tutti i viaggiatori che sbarcano nel Nuovo Mondo e vogliono godere con profitto dell’atmosfera unica della Grande Mela.

In quanto meta turistica molto battuta (e abbastanza costosa – vedi il nostro articolo “Quanto costa un viaggio a New York“…), abbiamo notato che l’offerta di city pass stava diventando sempre più ampia e differenziata, tanto che molti dei nostri lettori ci chiedevano a più mandate un aiuto per scegliere la formula migliore per le proprie esigenze. Per questo motivo, oltre al nostro articolo di comparazione dei vari pass di New York, abbiamo deciso di scrivere delle schede dettagliate, con tutte le info utili all’acquisto, all’utilizzo e alle caratteristiche dei singoli prodotti. Abbiamo già parlato dei due pass della Gray Line (il Sightseeing Unlimited e il Sightseeing Flex), ma oggi vogliamo approfondire uno dei pass top seller in assoluto a New York: il New York Pass!

The New York Pass

 

Fra tutti i pass che si possono acquistare in vista di una visita a Manhattan, il New York Pass è sicuramente quello più famoso, tanto che in alcuni casi ha persino fatto scuola. Basta pensare al Sightseeing Pass Unlimited, di cui abbiamo recentemente parlato: a una semplice analisi, risulta chiaro che è stato forgiato proprio sulla base del New York Pass.

La storia del New York Pass affonda le sue radici nel 2001, anno in cui è apparsa per la prima volta questa “tesserina magica”. Da allora il prodotto è stato costantemente migliorato, per confermarsi uno dei city pass più venduti della città. Oltre all’indubbia convenienza dell’offerta, di cui parleremo a breve, una delle più apprezzate qualità del New York Pass è la costante possibilità di usufruire di sconti sul prezzo finale se la si acquista sul sito ufficiale: c’è da dire però che questo tipo di promozione è abbastanza comune anche per il Sightseeing Pass distribuiti da Gray Line.

Una piccola premessa…

Prima di procedere alla lettura della recensione, confrontati con l’articolo che trovi al link sottostante, che ti aiuterà a farti un’idea di tutte le alternative disponibili. In questo modo saprai come confrontare questo prodotto con gli altri pass.

Quale pass per New York conviene veramente?

New York Pass: come funziona?

La filosofia alla base del New York Pass fonda il proprio successo sulla possibilità di scelta e sulla flessibilità dell’offerta: se siamo riusciti a farvi capire come funziona il Sightseeing Pass Unlimited, beh il gioco è fatto! Per chi invece non ne sa nulla, ecco il funzionamento in sintesi:

Il New York Pass è un carnet a durata variabile che può essere acquistato con validità di 1, 2, 3, 4, 5, 7 o 10 giorni: così il pass può essere acquistato sia da chi ha intenzione di rimanere pochi giorni in città, sia da chi rimarrà un po’ di tempo per approfondire la visita.

Nei giorni previsti dal pass, si possono visitare le attrazioni comprese nel pacchetto senza alcun limite giornaliero: da una soltanto a oltre 100 e anche di più (ma solo se siete supereroi…)! L’unico limite, come vedremo, riguarda la possibilità di visitare la stessa attrazione più di una volta.

Comprando un New York Pass di qualsiasi durata, potrete usufruire di un solo ingresso in ciascuna delle attrazioni,  tour, attività e ristoranti compresi nell’offerta. Questo significa che non potrete entrare più volte nella stessa attrazione o fare più volte lo stesso tour nell’arco della durata del pass.

Cosa comprende il pass?

Studiatevi bene l’offerta delle attrazioni prima di acquistare la card, ma ricordate che non dovrete scegliere in anticipo quelle da visitare, ma potrete farlo con tranquillità quando sarete in città. E poi c’è anche una serie di sconti tra il 10 e il 20% per attività e ristoranti della Grande Mela. Non sottovalutate queste offerte, ci sono alcuni sconti importanti:

  • uno sconto del 15% sui celebri tour in elicottero sopra il cielo di Manhattan
  • o ancora sconti dal 10 al 20% su varie attività a cavallo tra i vialetti alberati di Central Park
  • …e molto altro!

New York Pass attrazioni

Nel sito ufficiale trovate l’elenco completo delle attrazioni e dei luoghi d’interesse che potrete visitare grazie al New York Pass: luoghi di interesse, musei, tour di ogni tipo (a piedi, in bici, in bus, in carrozza), crociere, ingressi a zoo, giardini e quant’altro…

Le attrazioni da non perdere

Ecco quali sono secondo me alcune tra le migliori attrazioni comprese nel pass:

  • Empire State Building
  • MoMA
  • Crociera alla Statua della Libertà e a Ellis Island
  • Top of the Rock
  • Concerto Gospel ad Harlem
  • Met (Metropolitan Museum of Art)
  • Tour in carrozza a Central Park
  • Sconto per il tour in elicottero a New York
  • Crociera con Circle Line

Attenzione: le caratteristiche dei pass di New York possono variare nel tempo (ad esempio numero e tipo di attrazioni, nonché percentuale di risparmio). Invitiamo pertanto a verificare sul sito ufficiale, indicato in fondo all’articolo, eventuali cambiamenti.

New York Pass conviene? Pro e contro

Ogni pass ha punti forti e punti deboli: anche il New York Pass risponde a questa regola. Quali sono dunque, in sintesi, i pro e i contro? Vediamo quando il New York Pass conviene veramente…

  • Pro: ottima flessibilità; durata del pass da 1 a 10 giorni; elevata possibilità di scelta; guida cartacea compresa nel prezzo.
  • Contro: prezzo totale del pass in alcuni casi più alto del diretto concorrente. L’elevata possibilità di scelta richiede un accurato studio delle attrazioni: il rischio è quello di non sapersi mai decidere su cosa vedere nei giorni a disposizione

Confronto con il Sightseeing Unlimited Pass

  • L’Unlimited Pass, proprio come il Flex, offre l’ingresso alla Freedom Tower, ma non comprende attrazioni come il tour in carrozza a Central Park e il Empire State Building, che invece sono presenti nell’offerta del New York Pass.
  • Flessibilità: il New York Pass è stato recentemente eguagliato (o superato?) dall’Unlimited in quanto da poco anche quest’ultimo prevede anche un carnet da 10 giorni. Anzi, l’Unlimited ha aggiunto ancora più opzioni: ora sono 8 le soluzioni tra cui scegliere (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 10 giorni) contro le 7 del New York Pass
  • La percentuale di risparmio che si può raggiungere con New York Pass è fino al 55%; la percentuale raggiunta da Unlimited è invece del 65%.
  • Mentre l’Unlimited è utilizzabile solo una volta ogni 60 minuti, il New York Pass non ha questo limite. Recentemente il Sightseeing ha eliminato questo limite, dunque i due pass sono uguali da questo punto di vista.
  • I tour in bus hop on – hop off del New York Pass si possono utilizzare soltanto per un giorno, a differenza di quelli Sightseeing Unlimited Pass che si possono utilizzare per tutto il tempo di validità del tuo pass.
  • Se volete pagare il meno possibile a tutti i costi, sappiate che in alcuni casi (e al netto di promozioni del momento) il prezzo del New York Pass è un po’ più alto rispetto all’Unlimited. La legge è semplice: risparmiare costa!
  • Il New York Pass, a differenza dell’Unlimited, offre nel prezzo una guida cartacea in italiano di 200 pagine.
  • Ben 15 attrazioni hanno l’opzione saltafila Fast Track: l’Unlimited ne ha circa la metà.

Durata del pass

Come già ampiamente anticipato, è possibile acquistare il New York Pass valido per 1, 2, 3, 4, 5 , 7 o 10 giorni: l’importante è che siano giorni consecutivi. Cosa vuol dire tutto ciò? Vuol dire che se per esempio avete in programma di stare a New York 5 giorni e avete deciso di comprare un pass da 3 giorni, non potrete gestirlo a vostro piacimento entro i 5 giorni a vostra disposizione, ma dovrete sfruttarlo entro tre giorni consecutivi dal primo utilizzo.

Un ulteriore consiglio che vi do è questo: la prima volta che utilizzate il New York Pass conviene farlo abbastanza presto al mattino! Il giorno è considerato solare, il che significa che se il primo giorno utilizzerete il pass, per esempio, alle 18, avrete praticamente sprecato un giorno di validità.

Il pass scade dopo un anno dall’acquisto, quindi calcolate bene i tempi dell’acquisto e del primo utilizzo, per non rischiare di vedervelo scadere tra le mani senza ancora essere arrivati a New York!

Come si attiva il pass?

Il pass, come avrete capito, è attivo solo dopo il primo utilizzo all’ingresso in una delle attrazioni, o per uno dei tour o dei ristoranti compresi nell’offerta. Dal momento del primo utilizzo, la smart card registrerà orario e attrazione visitata e vi mostrerà il tempo di validità ancora a vostra disposizione.

Consegna del pass

Il New York Pass si può comodamente utilizzare anche con il proprio smartphone previo download dell’omonima app. Al momento dell’acquisto del pass avrete quindi la possibilità di scegliere tre opzioni:

  • scaricare l’app ufficiale con il vostro pass (gratuito)
  • ritirarlo fisicamente in una delle sedi di New York (gratuito)
  • farvelo spedire a casa (8$ o 14$ a seconda del tipo di spedizione scelta)

Se avete scelto la seconda opzione, ecco una mappa delle sedi:

New York Pass Costo

ATTENZIONE! I prezzi del pass sono variabili, quindi vi invitiamo sempre a verificare eventuali oscillazioni sul sito ufficiale! Al momento attuale (3 dicembre 2019), le tariffe sono le seguenti:

Prezzi New York Pass

 

Come si acquista il pass?

Solitamente, il modo migliore per acquistare il pass è farlo online dal sito ufficiale, perché risulta davvero molto vantaggioso! Vi invitiamo a monitorare spesso la pagina, perché sono presenti sconti notevoli per chi acquista il pass direttamente da lì.

Un esempio? Al momento attuale, acquistando il pass da 3 giorni online invece che direttamente a New York permette di risparmiare 40 $ sul prezzo totale! Se poi acquistate un New York Pass da 10 giorni online invece che a New York risparmierete 70 $ sul prezzo totale.

Sul sito ufficiale viene precisato che è possibile anche acquistare il pass direttamente a New York, ma viene comunque caldamente consigliato di farlo online in anticipo per risparmiare: un’ulteriore prova di questo è che sul sito non vengono riportati gli indirizzi fisici di New York dove acquistare il pass. Per saperli bisogna contattarli.

Vale tuttavia la pena controllare la disponibilità del New York Pass anche su altri siti perché talvolta, specie per le formule di un minor numero di giorni, abbiamo trovato anche offerte superiori a quelle presenti sulla risorsa ufficiale. Ecco la lista di tutti i siti su cui controllare i prezzi:

Leggi la nostra guida alla scelta del pass giusto per la tua vacanza a New York

Quale pass per New York conviene veramente?


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Bernardo Pacini
Bernardo Pacini

Nella vita faccio il redattore editoriale e il copywriter, e ho alle spalle alcune pubblicazioni di poesia. Tra le mie passioni, oltre ai viaggi, la letteratura, la musica sperimentale, la Fiorentina e la buona cucina.

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Un commento su “New York Pass: la nostra opinione”

  1. Buongiorno
    Ho appena fatto un viaggio a New York di una settimana con bambini e abbiamo comprato New York pass unlimited per 7 giorni, purtroppo lo sconsiglio specialmente per le famiglie.
    Per avere un minimo di convenienza bisogna fare almeno 3 attrazioni al giorno, e tra gli spostamenti e le file è assolutamente impossibile specialmente con bambini, considerate anche che la maggior parte delle attrazioni sono dalle 10 alle 17.
    Secondo, molte attrazioni per i bambini sono gratuite mentre il pass si paga anche per loro e quasi a prezzo pieno, considerate anche che nel pass molte cose che i bambini adorano non ci sono , come lo zoo o il Ripley.
    Terzo, i biglietti sono quasi sempre incompleti, ad esempio all’empire non si va all’ultimo piano, al museo delle cere non si può andare nell’area Marvel, al museo naturale non si può entrare nelle mostre temporanee , al met non ci sono le audioguide, all’intrepid niente film 4d , con gli autobus si possono fare solo 2 dei 4 giri classici, niente Haarlem e niente Queens e così via ....
    Quarto ma non meno importante, abbiamo fatto il pass pensando ai tour, specialmente quello dei Gospel o della street art, di solito piuttosto costosi ma è stato impossibile accederci, sono sempre prenotati o quelli che non si possono prenotare completi già al mattino presto. Occhio anche al noleggio bici, normalmente tra le 10 e le 11 le biciclette sono già tutte esaurite.
    Ah il salta file assolutamente inutile, al massimo ci guadagni 10 minuti se non ci perdi, come all’intrepid dove la fila coi pass era più lunga della fila normale....
    Insomma coi bambini lo sconsiglio assulatemente , almeno noi ci abbiamo perso parecchio, fatti i conti avremmo speso meno della metà pagando direttamente le attrazioni, potendo tornare indietro farei il pass con un numero di attrazioni incluse escludendo quelle in cui i bambini non pagano.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.